john travolta, biografia, filmografia, galleria fotografica
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

JOHN TRAVOLTA

JOHN TRAVOLTA
Data di nascita: 18/02/1954
Luogo di nascita: Englewood - New Jersey - USA
Altezza m 1,88

Attore simbolo del disco-movie degli anni 70 ma dalla carriera altalenante, star acclamata con "LA FEBBRE DEL SABATO SERA", caduto poi nel dimenticatoio, ripescato anni dopo da Tarantino, John Travolta è nato nel New Jersey nel 1954, figlio di Salvatore, di chiare origini italiane e giocatore di footbal americano; ed Helen Travolta, insegnante di arte drammatica.
Che John fosse destinato a fare l'attore, si era capito fin da quando, ancora piccolo, aveva cominciato ad esibirsi, insieme ai suoi sei fratelli, sul palcoscenico costruito dai genitori, nello scantinato della loro casa.
Durante le recite si era dimostrato il più dotato, un vero e proprio enfant-prodige, esibendosi tutte le sere per la gioia di parenti e amici, e del vicinato.

A 12 anni, incoraggiato dai genitori, si iscrive ad una scuola di tip-tap, tenuta da Fred Kelly, fratello di Gene, famoso attore ballerino.
Comincia ad esibirsi in alcuni musical di quartiere, eseguendo vari passi di danza, imparati guardando il programma TV 'Soul Train', in cui lavoravano alcuni tra i più famosi ballerini-cantanti di black music.
A 16 anni, deciso a fare solo l'attore, abbandona gli studi, e a 18 fa il suo esordio nello spettacolo off-Broadway, 'Rain'.
Si unisce poi alla compagnia teatrale 'GREASE', rappresentando in lungo e in largo per l'America, lo spettacolo che, anni dopo, porterà sullo schermo.

Nel 1975 si fa notare nel film horror "IL MALIGNO", e partecipa al telefilm 'Welcom Back, Kotter', in cui interpreta uno school-delinquent di nome Vinnie Barbarino.
L'anno dopo arriva il primo ruolo importante della sua carriera, "LO SGUARDO DI SATANA" di Brian De Palma, dal romanzo omonimo di Stephen King.

Nel 1976, mentre era impegnato nel telefilm 'The Boy In The Plastic Buble', conosce e si innamora dell'attrice Diana Hyland, di 18 anni più anziana di lui, che impersonava il ruolo di sua madre. L'anno successivo l'attrice morirà di cancro tra le sua braccia.
Nel 1977 arriva la consacrazione definitiva con il personaggio di Tony Manero, commesso ballerino italoamericano, nel film campione d'incassi "LA FEBBRE DEL SABATO SERA", diventando di colpo, fenomeno di costume e riferimento tra i ragazzi delle discoteche, che lo assurgono a simbolo della disco-music, identificandosi nel suo completo bianco, pantaloni a zampa di elefante e camicia aperta sul petto, possibilmente villoso. Il film, con una strepitosa colonna sonora dei Bee Gees, gli fa ottenere la nomination agli Oscar come miglior attore protagonista.
Sulla scia del fenomenale successo di pubblico, seguono "GREASE" e "STAYING ALIVE", sullo stesso filone, che rischiano di intrappolarlo nel clichè dell'immigrato frequentatore di discoteche, nonostante si sforzi di scrollarselo di dosso, interpretando personaggi meno effimeri, come il ragazzo di campagna che si cimenta con il toro meccanico in "URBAN COWBOY"; o il tecnico del suono che scopre un delitto politico in "BLOW OUT" di Brian De Palma.

Ma una serie di film non del tutto riusciti, come "ATTIMO PER ATTIMO", "DUE COME NOI", e soprattutto "PERFECT", fanno scemare la sua popolarità , al punto che in molti a Hollywood lo considerano finito, nonostante il discreto successo riscosso dal film "SENTI CHI PARLA", che avrà due sequel, "SENTI CHI PARLA 2" e "SENTI CHI PARLA ADESSO". Tra questi altri clamorosi flop, quali "GLI ESPERTI AMERICANI", "NELLA TANA DEL SERPENTE", "SHOUT" e "TENERAMENTE IN TRE", che lo ripiombano nell'oscurità.

Ci pensa Quentin Tarantino, nel 1994, a rivalutarlo e riportarlo sulla cresta dell'onda, assegnandogli il ruolo del killer tossicomane Vincent Vega in "PULP FICTION", che gli fa riconquistare di colpo i favori del pubblico e la considerazione della critica, facendo diventare un cult la scena del ballo con UMA THURMAN, moglie cocainomane e sensuale del boss Marsellus Wallace. Il film ottiene un successo planetario e regala a Travolta la seconda nomination agli Oscar, come miglior attore protagonista.

Da questo momento in poi la sua carriera non conosce soste azzeccando una serie di personaggi tra i più incisivi della storia del cinema, come: l'operaio bianco alle dipendenze di un datore di lavoro di colore in "IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA"; il mafioso di Miami in trasferta a Los Angeles, che si improvvisa cineasta in "GET SHORT"; il maggiore americano che ruba una testata nucleare per ricattare il governo in "NOME IN CODICE: BROKEN ARROW"; l'ingenuo meccanico che illuminato dal cielo si trasforma in veggente in "PHENOMENON"; un angelo un po' donnaiolo e ballerino in "MICHAEL"; il secondo marito di una donna che deve vedersela col primo quando esce dal manicomio e rivuole la moglie in "SHE'S SO LOVELY"; l'agente FBI che, per vendicari dell'uccisione del figlio, assume fisicamente l'identità dell'assassino in "FACE - OFF"; il guardiano di un museo che sequestra una scolaresca per protestare contro il suo licenziamento in "MAD CITY - ASSALTO ALLA NOTIZIA"; il candidato democratico alla Casa Bianca con un debole per le donne in "I COLORI DELLA VITTORIA".

Dopo questa serie incredibile di ruoli, tutti più o meno di notevole spessore artistico, la sua carriera prosegue con l'interpretazione del capolavoro "LA SOTTILE LINEA ROSSA", amara riflessione, piena di sentimento, sulla guerra, di Terrence Malick.
Segue il film denuncia "A CIVIL ACTION", poi è la volta del militar-thriller "LA FIGLIA DEL GENERALE" e successivamente l'incredibile caduta di stile, con l'interpretazione del fantascientifico "BATTAGLIA PER LA TERRA", un cocente flop, tra i più clamorosi della storia del cinema.

Nel 2001 c'è l'altrettanto fallimentare film di nora Ephron "MAGIC NUMBER", in cui interpreta un metereologo truffaldino, che per necessità trucca una lotteria; e ancora il drammatico "UNICO TESTIMONE", di Harold Beker.
Poi, a riportarlo in auge, lo stesso anno interpretal'action-movie tecnologico "CODICE: SWORDFISH" accanto ai bellissimi HUGH JACKMAN e HALLE BERRY.
Fra i suoi ultimi impegni, da segnalare, 9 anni dopo PULP FICTION, il ritorno a fianco di Samuel L. Jackson, nel thriller di ambiente militare "BASIC", in cui è un agente della DEA incaricato di indagare su un trafico di droga e alcune morti sospette, in una base militare USA.
Ancora un ruolo da 'catttivo', nel successivo "THE PUNISHER", nuovo film basato su un fumetto della Marvel, in cui, a fianco di THOMAS JANE, è il criminale pentito Howard Saint, pronto, per vendetta a far riemergere il lato oscuro di sè.
Attualmente è appena uscito il suo ultimo lavoro, "UNA CANZONE PER BOBBY LONG", uno di quei prodotti del circuito indipendente, come a voler dimostrare la sua voglia di esperienze nuove. Accanto a SCARLETT JOHANSSON e Gabriel Macht, è un vecchio professore di letteratura, che per disincanto ha sostituito i libri con la bottiglia.

Travolta è sposato dal 1991 con l'attrice Kelly Preston, conosciuta sul set di 'The experts', che gli ha dato due figli, Jett nato nel 1991, e Ella Bleu nata nel 2000. I due si sono sposati due volte: la prima con il rito di Scientology, ma il matrimonio è stato dichiarato illegale; la seconda, sette giorni dopo con regolare rito cattolico.
Ha, poco oculatamente, rifiutato il ruolo di protagonista in 'I giorni del cielo', 'American Gigolo' e 'Ufficiale e gentiluomo', favorendo così la carriera di RICHARD GERE.
Grande appassionato di aeronautica, posiede 3 jet Gulfstream e un Learjet, e un Boeig 707 che guida personalmente.

Oltre alle due nomination agli Oscar come miglior attore nel 1978 e nel 1995, si è aggiudicato due Golden Globe, con 'GREASE' nel 1979 e con 'Get Short' nel 1996. Nel 1994 ha vinto un premio allo Stockolm Film Festival come miglior attore per 'PULP FICTION', che gli ha anche fruttato un London Critics Critics Circle Award, un Los Angeles Film Critics Association Award e un MTV Movie Award per la scena del ballo con UMA THURMAN.
L'attore si è anche dedicato alla pop music pubblicando tre album, e partecipando ad alcuni videoclip.
Il film 'BATTAGLIA PER LA TERRA' è tratto dal romanzo omonimo di Ron Hubbard, fondatore della dottrina religiosa, chiamata Scientology, di cui Travolta è devoto.

FILMOGRAFIA

1975 - IL MALIGNO regia di Robert Fuest
1976 - CARRIE - LO SGUARDO DI SATANA regia di Brian De Palma
1977 - LA FEBBRE DEL SABATO SERA regia di John Badham
1978 - GREASE (BRILLANTINA) regia di Randal Kleiser
1979 - ATTIMO PER ATTIMO regia di Jane Wagner
1980 - URBAN COWBOY regia di James Bridges
1981 - BLOW OUT regia di Brian De Palma
1983 - STAYING ALIVE regia di Sylvester Stallone
1983 - DUE COME NOI regia di John Herzfeld
1989 - GLI ESPERTI AMERICANI regia di Dave Thomas
1989 - SENTI CHI PARLA regia di Amy Heckerling
1990 - SENTI CHI PARLA 2 regia di Amy Heckerling
1991 - TENERAMENTE IN TRE regia di Robert Harmon
1991 - SHOUT regia di Jeffrey Hornaday
1991 - NELLA TANA DEL SERPENTE regia di Rod Holcomb
1993 - SENTI CHI PARLA ADESSO regia di Tom Ropelewski
1994 - PULP FICTION regia di Quentin Tarantino
1985 - PERFECT regia di James Bridges
1995 - IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA regia di Desmond Nakano
1996 - MICHAEL regia di Nora Ephron
1996 - PHENOMENON regia di Jon Turteltaub
1996 - GET SHORTY regia di Barry Sonnenfeld
1996 - NOME IN CODICE: BROKEN ARROW regia di John Woo
1997 - MAD CITY - ASSALTO ALLA NOTIZIA regia di Costa-Gavras
1997 - SHE'S SO LOVELY regia di Nick Cassavetes
1997 - FACE OFF regia di John Woo
1998 - A CIVIL ACTION regia di Steven Zaillian
1998 - I COLORI DELLA VITTORIA regia di Mike Nichols
1998 - LA SOTTILE LINEA ROSSA regia di Terrence Malick
1999 - LA FIGLIA DEL GENERALE regia di Simon West
2000 - BATTAGLIA PER LA TERRA regia di Roger Christian
2001 - CODICE SWORDFISH regia di Dominic Sena
2001 - MAGIC NUMBERS regia di Nora Ephron
2001 - UNICO TESTIMONE regia di Harold Becker
2003 - BASIC regia di John McTiernan
2004 - THE PUNISHER regia di Jonathan Hensleigh
2004 - UNA CANZONE PER BOBBY LONG regia di Shainee Gabel
2004 - SQUADRA 49 regia di Jay Russell
2005 - BE COOL regia di F. Gary Gray
2006 - LONELY HEARTS regia di Todd Robinson
2007 - SVALVOLATI ON THE ROAD regia di Walt Becker
2007 - HAIRSPRAY regia di Adam Shankman
2008 - BOLT - UN EROE A QUATTRO ZAMPE regia di Byron Howard, Chris Williams
2009 - PELHAM 123: OSTAGGI IN METROPOLITANA regia di Tony Scott
2009 - DADDY SITTER regia di Walt Becker
2009 - FROM PARIS WITH LOVE regia di Pierre Morel
2012 - LE BELVE regia di Oliver Stone
2013 - KILLING SEASON regia di Mark Steven Johnson
2014 - CRIMINAL ACTIVITIES regia di Jackie Earle Haley
2016 - AMERICAN CRIME STORY - STAGIONE 1 regia di Ryan Murphy, Anthony Hemingway, John Singleton e altri
2015 - NELLA VALLE DELLA VIOLENZA regia di Ti West
2015 - IO SONO VENDETTA regia di Chuck Russell

Clicca il nome del film per visualizzarne la scheda

Galleria Fotografica


Biografia a cura di Mimmot - ultimo aggiornamento 16/11/2004

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


961551 commenti su 37907 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net