caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi Chiudi finestra

LA SCIAMANA regia di Andrzej Zulawski

Nascondi tutte le risposte
Visualizza tutte le risposte
elio91     8 / 10  12/04/2010 18:35:02Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
è un film insostenibile,schizofrenico,folle,irrazionale,ai limiti del pornografico e dell'osceno,violento,crudo,metafisico,profondo,sessuale e mai sensuale,poco comprensibile ad una prima visione e ancora di più ad una seconda.
Zulawski è oggi uno di quei registi unici,con uno stile veramente unico e sperimentale,incredibilmente provocatorio e dissacrante,che mette a disagio dalla prima scena.Le storie dei suoi film nascondono messaggi profondi e sempre toccano tabù ma lo fanno in maniera criptica. è un Cinema che riesce ad andare oltre il Cinema senza essere per questo bello da vedere.
è nervoso e zigzagante,mai piacevole. Anche per questo i suoi film sono stati sempre censurati,in Polonia a causa del Regime e negli altri paesi (specie il nostro) a causa di quell'altro Regime,quello che occculta e censura l'incomprensibile (apparente) ed il diverso perché più di ogni altra cosa fanno paura. Vergognosamente,aggiungo,visto che il regista di un capolavoro assoluto come Possession raramente se non mai viene nominato quando si parla di registi polacchi.
Eppure Zulawski è unico sotto tutti i punti di vista,i suoi film sono incatalogabili e per questo probabilmente anche La sciamana è un capolavoro (io non lo so,Zulawski mi attrae e lo stimo infinitamente ma non riesco ad adorarlo),ma di certo non fruibile al pubblico.

Venendo al film,è una storia visionaria e "fastidiosa" di una ragazza che verrà chiamata solo una volta nel film con il nome d'arte de L'Italiana. La sua vicenda si intreccia (in maniera sessuale e forzata) a quella di un antropologo di nome Michal e a quella del ritrovamento dei resti antichi di uno sciamano.
Da qui in poi ci si perde nei meandri del solito cinema Zulawskiano,fatto di mafia e ambienti polacchi sempre squallidi (è tornato a girare in Polonia dopo anni),pulsioni sessuali irrefrenabili e violenza immotivata,come anche i comportamenti nervosi e schizzati dei personaggi.
Come nel capolavoro Possession è il possesso della persona amata o apparentemente amata che diventa l'ossessione dei protagonisti della vicenda,un possesso che viene ottenuto sempre all'inizio attraverso atti sessuali continui e irrefrenabili.
è una nuova passione,forse religiosa: c'è un rapporto sessuale fatto a forma di croce,immagine potente che nonostante tutto non riesce a scandalizzare come il resto.
D'altronde sembra quasi che i due protagonisti cerchino una loro divinità personale diventano vittime essi stessi,magari preda anche o solo delle loro ossessioni e non di divinità create per supperire alla Loro mancanza.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gli attori hanno una marcia in più, come sempre col regista sono fantastici e paurosi nelle loro interpretazioni. La colonna sonora è ripetitiva e trascinante,viene interrotta spesso all'improvviso e all'improvviso torna.
Zulawski è un pazzo, non importa se sia anche un genio. è la stessa cosa.

"Il segreto? è nella morte.
Il segreto è nella morte.
E tutto il resto?"
"Qualsiasi Dio è il Dio della morte"
Dosto  02/11/2010 10:52:23Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
dove l'hai trovato questo? non riesco a trovarlo...
elio91  02/11/2010 11:26:50Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Non credo sia mai stato distribuito in dvd,ed è un peccato (ma con Zulawski ci si è fatta l'abitudine). Lo puoi reperire sottotitolato sul Mulo,però.
Dosto  02/11/2010 16:57:45Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
ah, sì, l'ho trovato...beh però dal numero di fonti credo mi ci vorrà circa un mesetto...grazie comunque^^
BlackNight90  10/06/2010 22:45:34Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Avevo letto la tua risposta ma non potevo rispondere in quel momento
cmq cercavo informazioni su altri film di Zulawski oltre a Possession e il tuo era l'unico commento perciò l'ho letto
capisco che quello che hai rivelato non era affatto un colpo di scena fondamentale (anche perché in quel caso ti avrei fatto bannare... :P) ma, capisciammé, e un po' come si io ti dicessi il finale di Gozu: tutto il film è weirdissimo e alienante, sai l'atmosfera cerebropatica che si respira, ma quella scena è devastante, soprattutto quando la ragazza no tranquillo che non te la svelo.
cmq niente di grave, ci mancherebbe.
elio91  12/06/2010 01:29:21Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Adesso devo vedere solo La Fidelitè ma mi manca il coraggio,Zulawski è spossante come nessun altro. Ma credo che fare esperienza di un suo film sia una cosa che vada fatta,quindi ti consiglio questa Sciamana.
Crimson  13/11/2012 20:18:21Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Sinceramente non credo che gli spoiler per i film di Zulawski servano a qualcosa, tanto richiedono di essere vissuti. Sono quei tranelli che chi è abituato al cinema borghese e convenzionale rifugge con tanta ostinazione.
Crimson  13/11/2012 20:22:00Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Ogni dio è il dio della morte, dalla morte.