caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi Chiudi finestra

AFTER LIFE regia di Agnieszka Wojtowicz-Vosloo

Nascondi tutte le risposte
Visualizza tutte le risposte
topsecret     5½ / 10  02/10/2014 19:08:45Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Per gli amanti del dramma psicologico questa opera prima della regista polacca Agnieszka Wojtowicz-Vosloo potrebbe risultare ben fatta e discretamente interpretata. A tutti gli altri, me compreso, AFTER LIFE appare come un prodotto che si presenta bene ma è incapace di trasmettere una reale partecipazione agli eventi, lasciando troppo spazio all'immaginazione comune senza spiegare con assoluta chiarezza tutto quello che si sussegue sullo schermo.
Certamente le tematiche affrontate sul confine tra la vita e la morte, il rimpianto, l'amore e l'odio, i rapporti di coppia e quelli famigliari sono tutte, a loro modo, complesse e allo stesso tempo variegate, ma personalmente la scelta della regista di affrontarle in maniera criptica e a volte superficiale non mi ha convinto del tutto non permettendomi un coinvolgimento e un interesse accettabile, lasciandomi alla fine poco propenso al voto positivo.
Per quanto riguarda il cast, meglio di tutti risulta Liam Neeson inquietante e misterioso, mentre la Ricci appare sì convincente ma forse troppo controllata.
Non un bruttissimo film ma decisamente per un pubblico di appassionati.