caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi Chiudi finestra

I RACCONTI DELLA LUNA PALLIDA D'AGOSTO regia di Kenji Mizoguchi

Nascondi tutte le risposte
Visualizza tutte le risposte
Ciumi     10 / 10  25/07/2009 11:56:34Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Come il chiarore della discreta luna (giÓ il titolo di per sÚ Ŕ significativo: si Ŕ nel limpido Agosto, ma la luna Ŕ pallida) Mizoguchi rischiara le campagne devastate dalla guerra, inargenta l'acque desolate e spettrali del lago; alle cui rive opposte, destini differenti s'intrecciano, spiriti convivono con personaggi reali, e vi si trovano assorti simboli quotidiani e assieme magici come i meravigliosi vasi.
Ma gli uomini non sapranno avvalersi in maniera felice della fortuna (o dono divino) offerto loro; trascinando nella rovina le proprie mogli, in un epilogo cupo, crudele, truce.
Ma non Ŕ quello il vero epilogo; e nella magnifica parte finale (la figura femminile, nell'opera di Mizoguchi, Ŕ sempre la pi¨ pregnante) torna la delicatezza delle donne, e l'umiltÓ, e l'abnegazione al lavoro, e la casa, e gli spiriti dolci, e le mogli, che con le loro compassionevoli voci, riconducono l'uomo verso la mite serenitÓ smarrita.

Vedi recensione