caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi Chiudi finestra

I SIMPSON - IL FILM regia di David Silverman

Nascondi tutte le risposte
Visualizza tutte le risposte
Invia una mail all'autore del commento kowalsky     7 / 10  25/09/2007 23:57:06Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Premesso che il divertimento è assicurato e mi sono divertito parecchio, devo fare anche qualche riserva: il film ha forse il limite di rovesciare sull'immaginario cinematografico i personaggi plasmandoli e sfruttandoli per tutte le possibili esigenze da Multisala.
Homer e famiglia non sono certo personaggi inediti, ma sul Grande Schermo non corrispondono sempre a ciò che sappiamo di loro: è come se lo spirito della famiglia "meno felice e meno conformizzata ai valori vigenti" fosse stato tradito.

Io personalmente avrei evitato come la peste certi siparietti disneyani (v. gli animaletti giulivi nella casa in Alaska) che con i Simpson stanno come i cavoli a merenda.
Desiderio dei produttori di accalappiare nuovi, giovanissimi spettatori?
Probabilmente.

Comunque è un buon film: frastornante ma assai godibile, come un'helzapoppin' animato.
Spesso irresistibile nelle citazioni (da Odissea nello spazio a Titanic da Blues Brothers a Zombi da Truman Show a La guerra dei Mondi e altri ancora), vertiginoso per come passa in rassegna Green Day e Schwarzy. Tom Hanks e le Multinazionali, la lotta all'inquinamento e la controversa comunità di Springfield (ne esistono almeno 30 città americane con lo stesso nome).

Fa piacere vedere che lo spirito vetriolico della serie non sia andato perduto, e l'invettiva agli States - azzeccata l'idea non nuovissima degli americani strumento passivo nelle mani del Potere e delle Lobby - è davvero efficace.

Tra le sequenze degne di memoria, citerei l'influenza espressionista del linciaggio cittadino nei confronti di Homer e famiglia, che sembra a tutti gli effetti un'omaggio a Griffith ("La nascita di una nazione").

Magnifico Bart diviso tra due padri putativi, ma come sempre l'attenzione è catalizzata su Homer: un personaggio realmente spregevole che riesce miracolosamente a rendersi simpatico nella sua cialtrona superficialità: la sua mediocrità rispecchia tutti noi, o quello che temiamo di essere.

Da fallito perenne a vincitore, quest'uomo sembra il fratello "cattivo" di Dagobert, altro personaggio (ma dei fumetti) reso celebre negli States parecchi lustri fa, in tempi non sospetti
Invia una mail all'autore del commento kowalsky  25/09/2007 23:58:57Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Ah dimenticavo, un'altra sequenza memorabile: il video del matrimonio dei Simpson sulle note dei Carpenters
edo88  26/09/2007 00:43:04Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Sono curioso e ti chiedo in quali battute hai trovato le citazioni dai film che hai elencato, perchè io proprio non le ho colte!

Se non ti scoccia rispondi :D

Invia una mail all'autore del commento kowalsky  26/09/2007 10:33:40Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
edo88  26/09/2007 11:17:13Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
tatum  02/10/2007 14:30:11Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
Boe che diventa l'imperatore di springfield? Molto 1997 fuga da new york... c'è anche l'auto citazione della puntata in cui Bart vuole saltare
la gola di springfield, c'è ancora l'ambulanza fracassata contro l'albero che doveva portare homer in ospedale :)
Grande Kowalsky sei sempre molto attento!
thegame90  28/09/2007 14:52:20Nuova risposta dalla tua ultima visita » Rispondi
uè killer, la scena degli animali disney è una delle più divertenti nonchè una di maggiore satira... non capisco perchè tu non l'avresti voluta...