1990: i guerrieri del bronx regia di Enzo G. Castellari Italia 1982
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

1990: i guerrieri del bronx (1982)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film 1990: I GUERRIERI DEL BRONX

Titolo Originale: 1990: I GUERRIERI DEL BRONX

RegiaEnzo G. Castellari

InterpretiVic Borrow, Christopher Connelly, Mark Gregory, Betty Dessy

Durata: h 1.32
NazionalitàItalia 1982
Genereazione
Al cinema nell'Agosto 1982

•  Altri film di Enzo G. Castellari

Trama del film 1990: i guerrieri del bronx

Nel Bronx agiscono bande rivali ma che tentano di imbastire accordi di pace. Accade, però, che tali tentativi vengano vanificati. La caccia alla banda rivale si riaccende con una violenza esasperata. Soprattutto una mattina, quando due giovani della banda dei Warriors vengono uccisi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   4,67 / 10 (9 voti)4,67Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su 1990: i guerrieri del bronx, 9 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Evarg Nori  @  01/10/2019 12:06:44
   6 / 10
Il primo dei catastrofici nostrani ispirati a "1997 Fuga da New York".Con palesi rimandi a "I guerrieri della notte" e un pizzico di "Interceptor".Nato si dice da un'idea del produttore Fabrizio De Angelis,che a sua detta si perse realmente nel Bronx.La trama(sceneggiata da Dardano Sacchetti)si limita a ricalcare in automatico i vari clichè del genere e i dialoghi sono perlopiù piatti.Ma Castellari gira con indubbio mestiere,mescolando con efficacia belle sequenze d'azione(numerosi combattimenti corpo a corpo,inseguimenti)momenti allegramente trash(la banda di ballerini,gli sproloqui deliranti di Hammer nel finale,gli straccioni con la testa bianca)e altri di indubbio fascino,come il raduno col batterista e le Twin Towers sullo sfondo o lo spargimento delle ceneri.Il finale tragico è buono,ma un pò troppo brusco.Grintose musiche di Walter Rizzati.Il cast non è proprio al meglio.Il protagonista,qui al debutto dopo che il regista lo avevo trovato in una palestra a Roma,ha una faccia particolare ma troppo fissa.Williamson è trattenuto,Morrow anche di più.Eastman è più a suo agio,ma dura troppo poco...Non male il look della Dessy.Il padre di Ann è Enio Girolami,padre di Stefania Girolami.Piacevolissima serie b nel complesso.Girato con esterni nel Bronx(le scenografie si basano quasi esclusivamente in edifici diroccati).Seguito da "Fuga nel Bronx"

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  02/10/2018 21:38:52
   5 / 10
I guerrieri del Bronx frulla insieme i lavori di Hill (The Warriors) con l'atmosfera post-apocalittica del Carpenter di Fuga da New York. Il risultato è abbastanza deludente, però c'è da dire che Castellari comunque il suo mestiere lo sa fare e la visione passa anche in maniera indolore. Un attore protagonista migliore sarebbe stato meglio, Gregory è qualcosa di pietoso.

ferzbox  @  17/08/2016 12:55:49
   4½ / 10
Altra produzione italiana che cercò di ricalcare il successo di "1997: Fuga da New York" (basti osservare la somiglianza del titolo, nonchè il font) e "I guerrieri della notte" di Walter Hill tramite alcune situazioni ambientate nel Bronx tra bande di motociclisti rivali e gang dai pittoreschi costumi(anche fin troppo pittoreschi).
Si tratta di una pellicola fatta con la colletta dei soldi nei portafogli di tutti i membri dello staff, dalla storia pure abbastanza noiosa e strafarcita di stereotipi dell'epoca (sembra una campagna propagandistica degli anni 70 appena conclusi).
Alcuni dialoghi non essendo studiati malissimo riescono a suscitare un minimo di interesse, ma le scene di lotta tra bande sono appena meglio delle scazzòttate con Bud Spencer e Terence Hill(cioè no, quelle di Spencer-Hill fanno ridere se non altro....).
Un filmettino di quart'ordine che tecnicamente ha di buono solo la fotografia(caratteristica di parecchie produzioni italiane del periodo a basso costo)....per il resto...bho.....
N.B. Tramite un amico(che mi ha fornito questo titolo) ho saputo che il film in questione è il secondo di una trilogia del regista Enzo G.Castellari(il primo è "i nuovi Barbari", il terzo "Fuga dal Bronx").....mi ha voluto dare questo perchè a suo giudizio era il migliore....
Ah....non oso immaginare come sono gli altri.....

Spotify  @  06/01/2015 03:02:58
   5½ / 10
B-movie primi anni ottanta di Castellari, che fa sicuramente un passo avanti al film dell'anno prima, l'ultimo squalo. Se quest'ultimo era praticamente un plagio di Jaws del 1975, con questo "1990: i guerrieri del bronx" il regista quanto a ispirazione si riscatta parzialmente. Anche qui sono riscontrabili le influenze nettissime di due mezzi capolavori, cioè 1997: fuga da new york e i guerrieri della notte, però almeno stavolta Castellari ci inserisce anche qualche elemento della sua fantasia. Tuttavia comincio a pensare se sto tizio in tutta la sua filmografia avrà mai girato una pellicola senza ispirarsi a nessun'altra. Lo scoprirò solo vivendo perchè qualche altro lavoro suo devo guardarlo per farmi anche la mia piccola cultura di b-movies italiani. Sicuramente si tratta grosso modo di un film essenzialmente sciocco però in fondo in fondo ha un suo lato che attira. Castellari sfodera una regia non male con dei bei inseguimenti in moto e scene di combattimento piacevoli per quanto stupide. Fotografia bruttina ma non abominevole come in l'ultimo squalo. La scenografia invece penso sia la cosa migliore, fatte molto bene le case mezze distrutte che danno quell'aria di desolazione. Anche la colonna sonora non dispiace. La sceneggiatura è quella tipica dei b-movies, scheletrica, prevedibile e specialmente in questo caso, ripetitiva. C'è, il finale in pratica è fatto di persone che sparano in faccia ad altre, il lanciafiamme, e sempre dalla stessa inquadratura! I dialoghi poi, certi davvero assurdi. Per non parlare di alcune idee che poi sono diventate scene da cult del trash. In compenso però ci sono un paio di colpi di scena che ho trovato azzaeccati. Montaggio non terribile ma sicuramente non perfetto. Effetti speciali, in particolare quelli violenti, moto buoni. Il ritmo non è dei migliori, non è che la pellicola annoia però, a causa in un carente sviluppo della storia, ad un certo punto cominci a sbuffare un po'. Cast di gente semi-incompetente, con il protagonista che non sa proprio cosa significhi la parola espressione. L'unico che si salva è il buon Fred Williamson, sempre molto pittoresco. Buona l'idea del regista di sviluppare la sua storia attorno a degli emarginati anche se codesta idea è presa da "The Warriors" di Walter Hill. Comunque diciamo che la riesce un po' a rimescolare a modo suo.

Un discreto b-movie, si lascia guardare, però la storia è sviluppata maluccio. Migliore di tanti b-movies ma altrettanto peggiore di altri. Nella media.

3 risposte al commento
Ultima risposta 09/01/2015 16.14.38
Visualizza / Rispondi al commento
GodzillaZ  @  13/03/2013 21:30:52
   7 / 10
Premetto di essere legato a questo film da ricordi d'infanzia, e ho cercato di rivederlo con lo spirito infantile, e... mi è piaciuto!
Non è "I guerrieri della notte", ma ha un suo fascino. Mi sono piaciuti i personaggi da cartone animato e lo spirito selvaggio e violento della storia.
L'unico difetto stà negli scontri che non sono del tutto credibili... ma ripeto, se lo si guarda con lo spirito giusto, ci si puó divertire.
Ps: c'è anche Montefiori!!!

InvictuSteele  @  20/01/2013 15:03:29
   2½ / 10
Per commentare questo trashone tutto romano (ma girato a N.Y.) non saprei da dove iniziare, tanti sono i difetti che è difficile farne un elenco preciso.
Potrei partire con la caratterizzazione del ragazzino protagonista (Trash), la sua espressività da scimmia frustrata e la sua camminata da galletto coatto, oppure potrei parlare dell'inutilità della figura dell'antagonista Hammer "lo sterminatore" il quale prova a incasinare la convivenza tra le varie gang per mezzo di una burla infantile che risulta invece controproducente ai suoi fini.
Potrei parlare delle numerosissime (tre) e feroci bande che si contendono il territorio del Bronx vestite e truccate orridamente (perché i cavernicoli non parlano? Perché i circensi fanno strane coreografie danzerecce durante le risse? Perché la banda degli Zombie è vestita da giocatori di Hokey? Perché... vabbe lasciamo stare!).
Potrei criticare le bruttissime risse fra i personaggi o le noiose sequenze dei baldi giovani che girano in moto per la città senza che accada qualcosa.
Inoltre il sopracitato Hammer nella "maestosa" scena finale si paragona a un dio onnipotente senza fare nulla, limitandosi a ridere per 20 minuti per poi morire da idiota... e poi il dilemma importante dal quale tutta la vicenda è scaturita: Perchè e ripeto Perché la fanciulla riccona scappa di casa per raggiungere i quartieri bassi infestati da reietti sudici e pericolosi?

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/01/2013 15.11.06
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  20/01/2013 13:43:14
   2½ / 10
Delirante commistione tra I Guerrieri della notte e 1997 fuga da New York. Castellari non è Hill, figuarti Carpenter, e strappa risate indimenticabili nella caratterizzazione di gangs ai limiti dell'orripilante. Costumi poveristici, errori di montaggio e budget nullo quando si dovrebbe rigirare scene venute malissimo...

La noia regna sovrana nella parte centrale ma il finale fuoco e fiamme risolleva le sorti di un trash movie con personaggi senza spessore.

Da segnalare un cast all star per gli amanti degli Z-movie.

Domanda: "Perché una gang di ultracinquantenni frustrati è guidata da un 17enne palestrato e senza espressione?"

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/01/2013 14.41.24
Visualizza / Rispondi al commento
Leonardo76  @  06/08/2011 19:01:08
   4 / 10
bah tutto già visto e stravisto: ogni scena ricorda un altro film.

grabowsky  @  05/08/2007 11:43:22
   5 / 10
l'anno del titolo cerca di anticipare 1997: fuga da new york, ma invece il film e' postumo al capolavoro di carpenter e se ne notano i scopiazzamenti....film evitabile ma cmq nn troppo noioso.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinn
 NEW
bombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
doll housedoppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segreti
 NEW
in the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1000898 commenti su 43091 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net