akira regia di Katsuhiro Otomo Giappone 1988
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

akira (1988)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film AKIRA

Titolo Originale: AKIRA

RegiaKatsuhiro Otomo

Interpreti: -

Durata: h 2.04
NazionalitàGiappone 1988
Genereanimazione
Al cinema nel Novembre 1988

•  Altri film di Katsuhiro Otomo

Trama del film Akira

Neo-Tokio, 2013, trent'anni dopo l'esplosione nucleare che rase al suolo la città e segnò l'inizio della terza guerra mondiale. Una gang giovanile di motociclisti, capeggiata da Kaneda, viene casualmente a contatto con uno strano ragazzino. Il giovane Tetsuo, che con la sua moto ha investito il bambino (rimasto inspiegabilmente illeso), viene portato via senza spiegazioni dai militari; Kaneda, venuto a contatto con un'organizzazione clandestina antigovernativa, cerca di scoprire dove è stato portato il suo amico.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,03 / 10 (79 voti)8,03Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Akira, 79 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

john doe83  @  28/04/2018 18:25:06
   4 / 10
Forse le mie aspettative erano troppo alte (ne ho sempre sentito parlare benissimo), ma questo film d'animazione giapponese non mi ha coinvolto per niente. Tecnicamente non si discute ma la storia non è niente di speciale, musiche pessime e l'ho trovato molto noioso.

Peanuts02  @  19/04/2018 19:59:26
   9 / 10
Ieri ho passato una delle più belle serate dell'anno grazie a questo film.
Vorrei spendere due parole in merito al doppiaggio e all'adattamento. Grazie al cielo non hanno messo Cannarsi ad occuparsi dei dialoghi, altrimenti sarebbero uscite robe che in confronto gli adattamenti delle mie versioni di latino sembrerebbero opera di Manzoni. Dormire a dovere... Un tantino più stupendo... Parecchio completato... Ben riconosciuti... Concedere la radio... Tutte cose che in una sintassi giapponese risultano normali, ma che in italiano NON PUOI TRASPORRE!!!
Seriamente, non dico che le sue traduzioni non siano precise e meticolose (avessi io una simile conoscenza del giapponese!), ma tu devi pensare alla lingua di destinazione e in italiano la sintassi giapponese non può essere proposta. Non ci sono solo gli otaku!
In ogni caso, dare un adattamento di Cannarsi ad un film basato sulla cultura sub-urbana come Akira, sarebbe stata una gigantesca vaccata!
Fortunatamente la versione italiana riesce ad essere fedele ai dialoghi originali ma senza perdere di fluidità e naturalezza. Ogni parolaccia e volgarità è stata lasciata, quindi tanto meglio. Buoni anche gli interpreti: Manuel Meli come Kaneda (Fionn Whitehead in Dunkirk) e Alessio Puccio come Testuo (il nostro caro Harry Potter e seconda voce di Gumball) sono stati veramente molto bravi.
Invece i doppiatori degli espers sono palesemente dei bambini nuovi nel doppiaggio, non risultano sempre espressivi e non riescono sempre a stare dietro al labiale, ma pazienza in un modo o in un altro dovevano iniziare anche loro! (preciso che non sono un esperto)

Ma ora passiamo al film, e farò SPOILER a gogo


Basta iniziare a vedere il film per essere catturati dal comparto tecnico che è (e perdonatemi l'espressione poco elegante) da eiaculazione immediata. Tutti i miliardi di yen spesi si vedono in ogni singolo fotogramma, a partire dagli sfondi curatissimi ed elaboratissimi. La decadente Neo-Tokyo, sebbene sia ""solo"" un disegno, riesce a catturati gettandoti tra quei grattacieli e quelle luci al neon. Potresti mettere in pausa il tutto per contare tutte le finestre di tutti i palazzi, basta dire questo.
L'animazione è fluidissima e non si è badato a spese nel rendere perfetto il sincrono del labiale (e ahimè nelle altre lingue tale perfezione è irraggiungibile), e la CGI è mascherata PERFETTAMENTE in mezzo all'animazione tradizionale in 2d, persino meglio rispetto a molti classici Disney usciti negli anni successivi.
Le musiche fondono uno stile antico, quasi primitivo, a suoni di natura fantascientifica, il che accresce ancora maggiormente il fascino e l'ambiguità del film e delle sue tematiche che toccano il teologico.
La regia di Otomo è da maestro, basti ammirare la prima celebre scena della lotta tra bande, un delirio di esplosioni, schianti, gente che corre, gente che si picchia, gente che si martella, roba che si rompe e così via, il tutto gestito alla perfezione per esibire davanti allo spettatore ogni crisma di questo film.
Il primo tempo del film è grandioso, solo film come Mad Max Fury Road e altri capolavori sono riusciti a prendermi così tanto. Praticamente vedi di tutto: violenza fisica, violenza verbale, immagini mozzafiato, bambini raggrinziti e fantascienza non poco creepy. In particolare, l'ormai celebre scena dell'allucinazione di Tetsuo che coinvolge peluche mutanti e inondazioni di latte è qualcosa che fa male sia nelle immagini sia nel sonoro (il tutto in senso positivo!)
Il secondo tempo del film è invece un po' meno facile da seguire, e la scelta di Otomo di fare il film prima di finire il manga omonimo non è stata molto saggia, però anche la relativa "lentezza" e ambiguità sono entrate in pieno diritto nel fenomeno culturale creato da questo film. E poi c'è la mutazione di Tetsuo, una scena che ha fatto la storia del cinema d'animazione, del cinema di fantascienza, del cinema giapponese, del cinema degli eccessi... Insomma, il cult fatto scena!
Il finale è mastodontico nella sua ambiguità, e almeno a me ricorda non poco quello di 2001 Odissea nello spazio, ma sapete una cosa? E' ottimo! E' uno di quei film da vedere e rivedere per capirci sempre di più, per scoprire sempre nuovi piani di interpretazione e nuove critiche sociali, e almeno a mio parere è uno dei modi più belli di fare cinema!
E ovviamente... "Io sono Tetsuo", che mi fa venire i brividi sempre, sia con Alessandro Quarta (nel vecchio doppiaggio) sia con Alessio Puccio.

E' un film ENORME, nulla da negare. Va' senza dubbio visto e rivisto, senza Akira nella tua cultura cinefila (e non) non puoi campare!

adrmb  @  19/04/2018 10:39:34
   8½ / 10
La ridistribuzione al cinema in occasione del trentesimo anniversario ha dato la possibilità di gustarsi Akira con un adattamento fedele a quello giapponese. Inutile dire che ho colto l'occasione al volo.

Akira al cinema significa lasciarsi investire dal grande spettacolo audiovisivo che Otomo è riuscito a imbastire con la grande sboronata tecnica del film. Gli sfondi sono divini, le animazioni straordinariamente fluide per un prodotto giapponese anni '80 e il film riesce a riconfermare tranquillamente tutto quell'alone di "figàta pazzesca" che il film si porta appresso.

La cosa che più mi premeva comunque era il nuovo adattamento; volevo cioè verificare che con dialoghi più fedeli all'originale la vicenda sarebbe stata ben più chiara (non bastava la compressione di un manga lungherrimo, noi italioti demmo la mazzata finale con dialoghi stravolti). Debbo confermare di sì, sarà perché ero pure alla terza visione, ma la vicenda mi è risultata chiarissima. Sicuramente abbiamo dei punti di trama "oscuri" (cito, facendo spoiler, lo scopo del gruppetto sovversivo della ragazza, il rapporto tra la stessa ragazza e la bimba vecchia) o tematiche trattate magari molto alla buona, come la parte burocratica/politica in cui Otomo lancia una non tanto velata critica (ma d'altronde chi si salva nel film?), tutte cose che immagino nel manga trovino più spazio o più respiro. Tutto questo è comunque irrilevante nel senso che le tematiche buttate nel calderone sono presentate in maniera tale da garantire fluidità nella narrazione e sostenere il grandioso spettacolo apocalittico.

Perchè alla fine questo Akira è, un disaster movie di grandissima classe che rifugge dalle velleità più filosofiche (ci si butti su Ghost in the shell e sequel per questo) per concentrarsi più concretamente sulla storia. Indicativo della cosa credo sia il fatto che la questione filosofica/genetica dell'energia di "Akira" e il paragone con le amebe sia trattata in un minuto di film contro due ore di esplosioni, sparatoie, rumori, tutto ovviamente gestito e diretto in maniera molto fìga però, o anche alcuni dialoghi un po' pomposi/sempliciotti di alcuni personaggi.

Diciamo che quindi Akira ha avuto il grandissimo pregio di aver portato nell'animazione il cyberpunk in un periodo in cui ancora dominava comunque il modello disneyano. Un film di rottura, una sboronata tecnica senza precedenti (la sequenza della corsa in moto nella città degradata è una delle sequenze più belle dell'animazione mai viste) che si è meritatamente guadagnato fama e immaginario collettivo. L'impressione che ne ho avuto io è che la percezione che abbiamo avuto in tutti questi anni sin'ora è quella di una trama "volutamente" più criptica e misteriosa di come effettivamente poi sia, e forse questo ha in qualche modo contribuito a incrementarne il fascino.

jek93  @  09/04/2018 11:03:58
   8½ / 10
Non credo che esistano molti film così unici e influenti come Akira.
Se non lo avete ancora visto, vergogna, guardatelo SUBITO.

antoeboli  @  01/06/2017 14:16:42
   7 / 10
Visto per curiosità . di Otomo avevo guardato prima d ora , solo Steamboy , che non mi piacque particolarmente .
Akira non è altro che un anime filopolitico con elementi scifi , che trae spunto per le atmosfere degradate un pò da quel Blade Runner di Scott , anche se nel diurno .
Quello che abbiamo sono una pellicola per adulti con scene anche parecchio violente , se pensate per il 1988 , e parecchio sangue che sgorga .
Quello che mi è piaciuto sono i disegni e le animazioni , anche se qualche personaggio di contorno viene più volte ripetute come dei tizi con i baffetti , che per l occhio poco attento potrebbe confondere .
Film quindi dai volti drammatici per quello che la sceneggiatura ci propone ma che trae nei suoi messaggi di sociopolitica e di dittatura , specie perchè si basa su un periodo a detta loro alla fine della terza guerra mondiale , il che è tutto dire .
Certo io ho solo visto un buon film con un bel scorrimento e un ritmo interessante nella regia , ma non lo reputo un capolavoro .

Signor Wolf  @  28/03/2017 10:17:12
   6½ / 10
fatto bene non si discute, ma io queste cose escatologiche alla giapponese proprio non le sopporto!

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  27/01/2017 15:38:51
   8 / 10
Indiscutibile fascino visivo e visionario, ma guardandolo si ha l'impressione che moltissimi passaggi siano stati tirati via un po' frettolosamente, come se il respiro dell'opera abbia sofferto un po' troppo la compressione dei tempi cinematografici. Ne è esempio il finale evocativo, bellissimo da un punto di vista visivo ma un po' troppo confusionario per poter essere apprezzato appieno (almeno da me, eh).

1 risposta al commento
Ultima risposta 27/01/2017 18.45.49
Visualizza / Rispondi al commento
ferzbox  @  05/01/2017 17:14:53
   10 / 10
Rivisto ieri sera a distanza di parecchio tempo ed è sembrato come la prima volta(anche perchè sono passati la bellezza di 23 anni da allora).
Che dire di "Akira"......è sicuramente un must di rara bellezza; grande rappresentante dell'animazione e del concept dell'animazione giapponese anni 90; un precursore autentico di quel decennio, realizzato talmente bene tecnicamente e con grande cura per quanto concerne il lato artistico che tutt'oggi(come è successo a me ieri sera) riesce ad incantare e meravigliare(e stiamo parlando di un lavoro targato 1988).
Credo che i punti di forza di quest'opera di Katsuhiro Otomo siano tre.
Prima di tutto un plauso va senz'altro all'animazione e al character design; tutt'ora si rimane allibiti dall'estrema meticolosità di questi due aspetti....tant'è vero che non mi sorprende assolutamente che all'epoca in cui uscì lasciò tutti di sasso....
In secondis c'è il comparto sonoro; non solamente ben concepito per quanto riguarda le musiche(molto techno e dark), ma anche riguardo agli effetti sonori d'accompagnamento (tipo le musichette che si sentono in sottofondo nei supermercati o i diversi tipi di rumori ambientali), delle volte amalgamati così bene con tutto il resto che quasi non ci si crede.
Per terza ed ultima c'è la regia, secondo me aiutata COLOSSALMENTE dall'elaboratissimo montaggio; se provate a concentrarvi sugli stacchi vi rendereste conto che sono innumerevoli e perfettamente coordinati con il ritmo e la narrazione; fatto così bene da rendere "Akira" un cartone animato quasi "vivo" per quanto particolareggiato.....veramente incredibile.
Riguardo alla storia(esclusi i teologici 30 minuti finali) non è nemmeno così complessa come ricordavo, anzi, devo dire che era molto affascinante nel suo modo di presentare questo mondo post apocalittico un pò dark, un pò depravato, un pò fantahorror, un pò crudo ecc..ec.......arricchito sopratutto dall'ottimo studio dei personaggi, sia a livello caratteriale che psicologico(non a caso ho percepito alcune cose molto vicine a quello che si sarebbe poi visto in seguito anche in "Neon Genesis Evangelion").
Sicuramente il significato esatto dell'opera non è di semplice interpretazione, e credo che sia innegabile il fatto che necessiterebbe più di una visione per cercare di capirlo bene, però nonostante questo, anche la prima volta "Akira" non può non affascinare; mi ha catturato come una calamita catturerebbe un chiodo.....e non sto scherzando....ci sono stati dei momenti che mi rendevo conto di guardare il film ipnotizzato e a bocca aperta.....
.....sbalorditivo......troppo bello.....non sapevo se dare 10, ma è stato un dubbio durato 1,5 secondi....questo film non può non essere considerato una pietra miliare.....

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/01/2017 18.51.02
Visualizza / Rispondi al commento
Larry Filmaiolo  @  12/04/2016 13:12:57
   8½ / 10
Il film è visivamente sconvolgente, incredibilmente avanti sotto più punti di vista rispetto all'epoca. Le uniche pecche si notano nella sceneggiatura, dove peraltro era difficile condensare tutti i volumazzi di Akira, e in cui alcuni aspetti vengono palesemente e tristemente snobbati (che personaggio è kaneda? Profondità zero. ) abbastanza impressionante, però, anche grazie alle musiche (WOW)

Kaneda95  @  11/01/2016 12:09:10
   10 / 10
Genialata allucinante!! disegni animati tecnicamete perfetti, storia affascinate, colonna sonora eccelente, insomma un Cult adrenalinico da non perdere assolutamente!!!

bucho  @  09/06/2015 13:00:32
   10 / 10
capolavoro assoluto dell'animazione giapponese!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  02/03/2015 22:10:29
   9 / 10
Beh, non voglio sembrare esagerato ma se c'è da usare la parola "capolavoro", questo mi pare il momento giusto. Di sicuro ci troviamo di fronte a uno dei migliori film d'animazione di sempre (soggettivamente ma credo anche oggettivamente). Regia, disegni, sceneggiatura... è difficile veramente trovare delle falle in "Akira", forse l'unica cosa è che non ha da subito un ritmo forsennato, ma d'altronde non è un film d'azione. Io di nove tendo a darne veramente pochi, ma penso che questo sia uno di quei pochi film che lo meriti. Non so se possa essere considerato un film per tutti (considerato che i film "per tutti" sono robette falsissime e costruite a tavolino tipo "Forrest Gump"), ma a me è piaciuto (e anche tanto), non me ne frega poi molto di quello che pensano gli altri.

horror83  @  22/10/2014 18:52:57
   9½ / 10
Akira, film d'animazione giapponese, diretto da Katsuhiro Otomo, del 1988.
Avevo rimandato molte volte la visione di questo film perché avevo alte aspettative, e ne ho sempre sentito parlare molto bene, quindi volevo guardarmelo in un momento ispirato, per capirlo meglio. Alla fine me lo sono visto quando ne avevo voglia, e devo dire che è proprio stupendo questo film. Per quanto mi riguarda è uno degli anime più belli e complessi che ho mai visto. Ha una trama stranissima, ma molto interessante e anche complessa, dove penso che una visione non basta per capirlo, ed apprezzarlo, al 100%, ma anche solo con la prima visione già si capisce che si è di fronte ad un gran bel film di animazione, che, secondo me, solo i giapponesi potevano partorire. Sono dei geni. La grafica è qualcosa di straordinario, cioè è perfetta, sia i disegni che i colori, e per essere un film del 1988 è qualcosa di straordinario.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Per me è un film eccellente, che dovrebbero vedere tutti. E' vero che nella storia molti punti rimangono oscuri, e che la storia è complicata, ma fa parte anche della bellezza di questo film, se ogni volta tutto deve essere spiegato a tavolino sarebbe una noia infinita, è anche bello rimanere spiazzati (io appena che è finito sono rimasta spiazzata, e per tutto il film ero concentratissima per capire tutti i passaggi, e raramente mi succede di fare così, dato che il 95% dei film non è complicato come questo! siamo abituati a film troppo semplici, e invece abbiamo bisogno di registi che ci fanno spremere le meningi per capire un film complicato, che ci fanno entrare in un mondo strano, e fuori dalla norma! quindi ben vengano questi film strani!).
Dura 2 ore, ma volano via velocemente!!!!
Eccellente!!!

P.S. L'animazione giapponese (parlando in generale, non solo di questo film) è stupenda, sia graficamente che come storie. menomale che esistono i giapponesi!!!

atreides  @  03/10/2014 12:34:47
   8½ / 10
impressionante, rivedendolo a distanza di anni l'ho apprezzato ancora di più, in alcuni momenti la storia rallenta un pò e potrebbe annoiare, ma è l'unico neo di un lavoro davvero ammirevole, capolavoro

DarkRareMirko  @  27/06/2014 01:00:19
   9 / 10
Eccezionale anime che mi ha fatto venire voglia di leggerne anche il manga, che possiedo.

Molto forte riguardo ad emozioni, non nascondo che mi ha colpito più di una volta, anche per via della sua cupezza.

Finale aperto, stile visionario e weird, finale eccessivo (con la trasformazione della carne, che ricorda Cronenberg) per un grande cartoon che pesca da Blade runner ed anticipa opere cyber punk tipo Matrix.

A dire il vero non è che ho capito proprio ogni scena ed ogni personaggio, però il mistero credo faccia parte del fascino dell'opera.

Tutto riuscito: design, personaggi, location, atmosfera, riflessioni.

Apprezzato anche da Spielberg e Lucas, anticipa un altra grande opera di Otomo, Steamboy.

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/06/2014 16.22.37
Visualizza / Rispondi al commento
TheShadow91  @  01/11/2013 01:40:50
   8½ / 10
Akira..uno dei film più particolari e surreali che abbia mai visto.Un anime splendidamente animato che cerca di racchiudere tanti elementi.Il cyberpunk e le motociclette sono solo un elemento di partenza;subentra poi la fanta-politica di una nazione completamente nel caos..ma ovviamente al cardine di tutto c'è l'argomento merafisico con ovviamente Akira al centro di ciò.Grazie a questi numerosi elementi il film mostra una trama matura e davvero profonda,dall'inizio alla fine del film l'intensità della narrazione è sempre alta,gli eventi sono sempre molto sentiti da qualsiasi personaggio.Tuttavia,come detto all'inizio,è un film davvero molto particolare...può non piacere e può rischiare cali di coinvolgimento,soprattutto nei momenti in cui i dialoghi e le situazioni rischiano di essere deliranti;ma preso per il verso giusto è veramente una pietra miliare dell'animazione giapponese,complice anche la forza visiva delle scene finali.Geniale poi lo stupore suscitato dai soli 5 secondo finali

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Da vedere è rivedere!!

Sbrillo  @  26/06/2013 13:02:09
   6 / 10
Non sono un amante delle anime e questo cartone animato giapponese non mi ha preso per niente...
Certamente, ben fatto per essere del 1988, ma non mi ha entusiasmato per niente...
Sicuramente colpa mia ma non ne ho saputo apprezzare l'essenza...
6 per rispetto!

MonkeyIsland  @  20/06/2013 01:59:33
   8 / 10
Arte allo stato puro.
Tutti i personaggi caratterizzati benissimo

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Da vedere ad ogni costo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  03/06/2013 18:53:58
   8½ / 10
Non so se Akira sia il più bel film d'animazione giapponese di sempre, ehm forse l'epilogo finale è un po' delirante, ma di certo va molto vicino al traguardo, per la ricchezza espressiva, la bellezza tecnica e certe immagini di dissolvenza che rappresentano un mondo intero, dai citati fumetti Manga passando per Tsukamoto (e se...? No forse direi una c......a). Splendida metafora sul potere dei "deboli" tema che se ci pensate ha sfruttato appieno l'apparato blockbuster hollywoodiano. Otomo immortala una Tokyo in bilico tra Blade Runner e certe metropoli-polveriere tristemente famose (Tel Aviv? Bagdad?), monito di una supremazia umana che in qualche modo collima con l'esasperante arrivismo scientifico della generazione post-crisi. Fino a sfiorare... D.io, come direbbe una celebre canzone italiana. La versione digitalizzata mostra un film per cui gli anni sono trascorsi invano, tale è lo stupore visivo che ancora comunica

Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  30/05/2013 22:07:18
   8 / 10
Voto difficile: visivamente sublime, visionario e brillante, con una colonna sonora mozzafiato e una trama avvincente.
La perizia dei disegnatori giapponesi lascia invecchiare nel migliore dei modi una pellicola che poco o nulla avrebbe guadagnato dalle moderne tecniche digitali e l'esperienza scenica - estetica rende onore e ragion d'essere a questo cult nipponico.
Nonostante ciò la sceneggiatura - o la traduzione?? - lascia spesso a desiderare, dialoghi a tratti insulsi e una caratterizzazione scialba dei personaggi finiscono per appesantire un'opera di per sè già di difficile approccio, data la trama complessa e compressa: se si può accettare anche di buon grado che venga solo accennato l'universo in cui si svolgono questi eventi non si può non notare come i protagonisti si muovano totalmente allo sbando: Kanada a parte tutti gli altri barcollano nelle loro decisioni e nelle loro azioni trasportati da non si sa quale struttura.
Non mi resta che leggere il manga

marco86  @  30/05/2013 17:04:59
   7 / 10
ok, è bello... ma a (lunghi) tratti è lento e difficile da seguire, finendo col non coinvolgere appieno lo spettatore.
immagino che il manga sia un'altra cosa, ma spostare un manga in un anime non sempre riesce bene.

Manticora  @  30/05/2013 10:36:08
   9½ / 10
Akira sta all'animazione come Blade Runner sta al live-film, un icona del passato che rimane sempre attuale, nonostante gli anni passino, questo vuol dire aver anticipato i tempi. Rivedere il film di Katsuhiro Otomo è qualcosa di incredibile, ancora adesso, ma soprattutto rivederlo al CINEMA nel 25 anniversario lascia il segno. Il grande mangaka e regista ha saputo condesare la sua opera letteraria, che aveva iniziato a scrivere nel lontano 1982, più di una decina di volumi, ristampati ma gli originali sono ancora un oggetto di culto. dopo quattro anni di lavorazione sfronò un opera immaginifica dalla potenza dirompente, che ha preso spunto dai paesaggi metropolitani di Blade Runner, per trasportarli in un futuro distopico in cui Tokyo è stata distrutta da un immane esplosione simil-nucleare, ma di pura energia. I temi cari ad Otomo ci sono tutti, l'avversità alla guerra, la dittatura delle forze dell'ordine, la destabilizzazione della società immersa in disordini, povertà e MUTAZIONI.
L'essere umano inizia a mutare, ma è qualcosa di pericolosamente distruttivo, e se non viene controllato può distruggere un altra volta la citta. In questo contesto si muovono gli ultimi, sempre sotto lo sguardo di Otomo in tutte le sue opere, motociclisti che assomigliano alle bande dei Bosuzuku giapponesi degli anni 70-80, giovani rivoluzionari idealisti, che finiscono per sporcarsi le mani di sangue, ragazze e ragazzi trascinate loro malgrado in eventi più grandi di loro, Kaneda, Kai, Kaori e infine TETSUO. Il ragazzino preso in giro, il debole della situazione, cosa succede quando na persona debole diventa disumana grazie ad un potere smisurato? Che l'ordine costituito comincia ad incrinarsi, e a crollare, tutti vogliono controllare Tetsuo, ma il suo potere sembra incontrollabile. Così tutte le nemesi della società giapponese si manifestano, la minaccia di una nuova Guerra Nucleare, che poi invece prenderà la forma di terremoti e tsunami, altre paure dell'immaginario nipponico. Tetsuo diventa AKIRA, il messia di pura energia, che molti bramano e tutti temono, l'evoluzione della specie umana è una rinascita? Otomo lascia in parte a noi la risposta, ma sembra che a quest'interrogativo non ci sia soluzione.
"Io sono Tetsuo".
Aspettando il 25 settembre EVANGELION 3.0, al cinema!

Lucignolo90  @  03/01/2013 19:40:44
   10 / 10
Forse il miglior anime di sempre...media troppo bassa

prof.donhoffman  @  28/11/2012 17:50:55
   8 / 10
Splendido e cattivissimo cartone. Migliore del fumetto da cui è tratto perché meno dispersivo.

suboost  @  20/09/2012 07:24:56
   9 / 10
se amate il cyber punk è un 10 secco, veramente un capolavoro d'altri tempi, tutto disegnato a mano, musiche cult e una storia superba, il capolavoro di Otomo

Naitsirk  @  01/08/2012 12:43:45
   8 / 10
Otomo realizza un film post apocalittico , diventato giustamente cult, visivamente impeccabile e sequenze animate perfette. L'ultima parte è un vero delirio di immagini. KANEDAA

DeciSex  @  21/06/2012 19:36:58
   9 / 10
Due ore di carta disegnata, animazione d'avanguardia, intreccio commovente. Per non parlare delle colonne sonore: ragazzi io le colonne sonore me le sono scaricate, sono melodie auliche e perfino la composizione più cupa è meravigliosa. Il tema della rabbia unito all'adolescenza, in un periodo apocalittico, in un contesto caotico fanno di questo film non solo un lungometraggio d'animazione ma di più.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  13/04/2012 18:47:31
   6½ / 10
Un film onirico e visionario, a più di vent'anni è considerato ancora un caposaldo del cinema d'animazione fantascientifico.
Io lo considero un buon film ma pesantemente limitato da una trama molto difficile da capire. So che "Akira" è anche un manga, probabilmente chi lo ha letto avrà capito molto meglio questo film. Io non l'ho letto, la trama in linea di massima è comprensibile ma molti punti mi sono rimasti oscuri creandomi non poca confusione, peccato perchè secondo me non occorreva molto per rendere questo anime più comprensibile anche per chi non ha letto il fumetto.



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

thetruth34  @  29/10/2011 11:27:33
   8½ / 10
che si tratti di un'ottima realizzazione non c'è alcun dubbio però che fatica a cercar di capire la trama....
la seconda volta che l'ho visto avevo chiamato un gruppo di scienziati del CERN di Ginevra ma anche loro si sono arresi anzi, uno è pure impazzito e continua ad abbaiare adesso e anch'io non sto molto bene.... bèee bèee!! :D

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/04/2012 18.38.05
Visualizza / Rispondi al commento
PignaSystem  @  19/09/2011 18:17:24
   9½ / 10
Tra i più grandi colossal d'animazione, un cult movie generazionale, un film d'animazione fantascientifico con un ottimi effetti sonori, dialoghi adulti e credibili, ottima cromatura dei colori, scelte stilistiche azzeccate e ambientazione bellissima. Un capolavoro.

Invia una mail all'autore del commento Elly=)  @  07/08/2011 01:56:47
   10 / 10
AKIRA segna l'apogeo della fantascienza apocalittica giapponese. Infatti la genialità di Ôtomo sta nell'aver stabilito un legame stretto tra la rabbia adolescenziale e l'apocalisse. Le scene d'azione fanno da contenitore a dir poco affascinante per alcune riflessioni serie a proposito di idee e metafore che fanno riferimento alla psicologia giapponese (il fallimento sociale, il malessere e la continua ambiguità verso il potere militare). Ma la storia di AKIRA é il fulcro dove vengono messe tutte le paure che la società prova nei confronti dei giovani, giudicati tempistelli, incontrollabili e zuzzurelloni. Questo capolavoro rappresenta distruzioni in scala epica, attingendo ai ricordi dell'attacco nucleare ad Hiroshima e Nagasaki e alle onnipresenti fobie collettive sulla sterminazione giapponese. Il fascino che la fine del mondo esercita sulla cultura nipponica va al di là del semplice innamoramento, il che non é necessariamente salutare ma certamente assicura delle storie eccellenti.

incubodimorte  @  03/07/2011 18:03:54
   5 / 10
Ok, sarà un capostipite del genere, ma non ci ho trovato nulla di speciale in questo anime. La trama non mi ha coinvolto e mi è sembrata anche carente di contenuti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  13/03/2011 15:08:28
   6½ / 10
Interessante, rimane una piacevole visione anche se soffre del male tipico degli anime giapponesi. Affascinanti, ma esageratamente onirici e visionari, al punto che per in non appassionati del genere risulta difficile apprezzarli appieno. Detto questo "Akira" è comunque un buon film, con una trama originale che tutto sommato regge dall'inizio alla fine.

hideakianno  @  26/12/2010 20:27:21
   7½ / 10
spettacolare lungometraggio di otomo,che ha lanciato definitivamente nell'olimpo del pop contemporaneo l'animazione giapponese....
incredibile (per l'epoca in cui è stato girato) la qualita dell'animazione e dei fondali...la storia , intrigante anche se molto criptica(premetto che non ho letto il manga),si svolge sullo sfondo di una tokio di un futuro post apocalittico,dove sullo sfondo di una societa in disfacimento ,il governo è impegnato in un progetto super segreto,apparentemente destinato a cambiare il modo stesso di concepire l'esistenza umana,il progetto AKIRA....
un film assolutamente da non perdere,soprattutto per chi crede che l'animazione sia a tutto gli effetti un mezzo di espressione artistica che ha pari dignita con altri generi filmici....per gli altri ,rimangano pure della loro opinione

topsecret  @  14/12/2010 10:33:08
   6 / 10
Da non appassionato di manga posso solo dire che questo film d'animazione presenta delle tecniche grafiche che per l'epoca in cui fu girato risultano essere innovative, ma personalmente non ho visto altro che mi abbia incuriosito in maniera enfatica.
La storia non mi ha coinvolto totalmente pur essendo abbastanza ben congeniata, ma forse per apprezzarla come merita bisogna essere cultori del genere e conoscere il manga dal quale prende spunto.
Una pellicola certamente sufficiente ma che però non è riuscita ad interessarmi come volevo.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  25/11/2010 16:59:24
   7½ / 10
Sono un grandissimo fan di questo manga dato che è stato il primo ad arrivare in Italia (anche se colorato da Oliff). Grazie a lui ho conosciuto il mondo dei manga giapponesi e, allo stesso modo, grazie a questo film l'occidente ha potuto vedere di cosa erano capaci i giapponesi.
Ma proprio da grande appassionato del genere, non posso non dispiacermi per il risultato. Visivamente questo film è tutt'oggi eccezionale. La colonna sonora (un cd che ormai ho consumato) è altrettanto bella. Ma purtroppo Otomo non era nemmeno a metà della storia del fumetto quando si dovette inventare un finale a questa storia e, infatti, secondo me non si può non rimanere insoddisfatti da come la storia va a finire. Ad essere onesti, lo stesso fumetto, dal punto in cui inizia a differenziarsi dal film, pur proseguendo diversamente, non ha ugualmente un finale degno. Evidentemente Otomo non sapeva lui stesso come far finire la sua storia. Peccato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/12/2012 16.57.14
Visualizza / Rispondi al commento
kirk h.  @  05/07/2010 21:50:58
   8 / 10
Sono un appassionato di anime, questo cartone mi è piaciuto tanto!
I disegni sono perfettamente stupendi (per l'epoca!), il doppiaggio è perfetto e, la storia è ottima, non presenta errori, non pesa (per le 2 ore) e, sopratutto i personaggi sembrano reali, un cartone consigliato per capire che i "cartoni animati" che mandano in Tv sono tutti una cavolata pazzesca!
Consigliato!

Lopan88  @  02/06/2010 08:51:57
   9½ / 10
All'epoca é stato un trionfo come film di animazione, un lavoro titanico da fare competizione alla Disney. Ora siamo abituati ai lavori di Hayao Myiazaki ben più raffinati ma credetemi se vi dico che merita e che va visto.

7HateHeaven  @  24/04/2010 15:03:15
   7 / 10
Non avendo letto il manga anche io ho perso un pò il filo della storia, comunque è un film di animazione veramente ben fatto, soprattutto considerando l'anno di distribuzione.
Per appassionati.

mr orange  @  08/03/2010 21:28:13
   9 / 10
molto bello, devo dire però che purtroppo non avendo letto il manga non ho capito a pieno alcuni passaggi, forse anche troppi, e la carne messa al fuoco e la velocità del susseguirsi degli eventi di certo non ha aiutato.

comunque a questo provvederò con l'opera originale, mentre per quanto riguarda l'animazione l'ho trovata molto fluida e anche migliore di buona parte delle opere moderne.

davvero consigliato

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/03/2010 21.30.27
Visualizza / Rispondi al commento
Ryshin  @  18/02/2010 19:27:41
   8 / 10
akira è akira nel bene e nel male,cmq la pensiate non ci si puo esimere dalla visione.

Bathory  @  31/07/2009 20:28:33
   6½ / 10
Sono un grandissimo estimatore dell'animazione giapponese..ma Akira, opera leggendaria e di indubbio fascino, è una pellicola abbastanza sopravvalutata.
La perizia tecnica e "registica" del film è di undubbio valore, unendo scene spettacolari e coloratissime ad altre sequenze visionarie ed inquietanti.

Tuttavia la trama è molto superficiale, e lascia tante, forse troppe cose in sospeso, incrementando il disordine già presente...e il risultato non può che essere un immenso e caotico pastrocchio.

Il vero e grande Otomo è altrove...e i 15 minuti di Memories ne sono la prova vivente.

Invia una mail all'autore del commento Banana Pie  @  31/07/2009 19:49:00
   7½ / 10
Film abbastanza originale, con come punto debole forse una sceneggiatura poco azzeccata, le scene si susseguono in modo troppo veloce rendendo la trama un po debole.
In generale un Bel film, ma non un capolavoro dell'animazione a mio parere.

VikCrow  @  08/03/2009 11:32:59
   8 / 10
Apocalittico, allucinato, onirico. Questo è Akira. Non basta una visione per apprezzarlo fino in fondo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  22/02/2009 15:46:43
   8 / 10
Quando venni a sapere di che avevano realizzato questo film non stavo più nella pelle, volevo vederlo subito ma dovetti aspettare che usciva, nel frattempo ero impaziente. Quando poi lo vidi rimasi di stucco perchè mi piacque moltissimo. Era proprio come me lo aspettavo...un idea particolare, disegnato benissimo e molto surreale e allucinato. Alla prima visione non c'hò capito na mazza ma so stato contento lo stesso!!

Rand  @  25/12/2008 20:25:12
   9 / 10
Fa parte dei migliori film di animazione giapponese di sempre,qualcosa di eccezionale sia per la storia che l'animazione,un film che alla fine degli anni 80 rivoluzionò l'essenza stessa dell'animazione,come ghost in the shell.
Se leggete i fumetti riuscirete ad apprezzare maggiormente lo sviluppo della storia,questo è il mio consiglio.Dopo Akira tutto è cambiato.

Ciaby  @  24/12/2008 18:18:44
   8 / 10
Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  08/12/2008 17:53:09
   8 / 10
Bellissima animazione
molto surreale e geniale come idea, ma è molto difficile da seguire.

Sestri Potente  @  29/09/2008 18:42:43
   7 / 10
Uno dei grandi successi made in Japan, e una delle storie più complesse e antipatiche, ma allo stesso tempo più affascinanti, mai raccontatie Akira non è un manga e/o un cartone di facile comprensione: sono molte le tematiche affrontate, come ad esempio il significato dell'esistenza, lo sfruttamento minorile, le bande dei ragazzi di strada, e la soppressione del sistema. Memorabile la trasformazione di Tetsuo, bellissima e ripugnante allo stesso tempo. In ogni caso, Akira sarà un must solo per i cultori più accaniti dell'animazione giapponese.

faye  @  16/08/2008 19:23:00
   8 / 10
Akira è un ottimo film anche per le tecniche di animazione utilizzate, purtoppo non sviluppando completamente la trama del manga da cui è tratto risulta in qualche modo incompiuto e di difficle comprensione.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  29/07/2008 10:33:46
   9 / 10
Uno dei migliori film di animazione giapponesi che abbia visto. Affascinante affresco visionario dalle immagini veramente potenti che sopperiscono ad una trama un po' criptica in qualche punto.

lozobo  @  13/07/2008 10:51:10
   7 / 10
Il voto che ho dato è una media fra realizzazione tecnica e trama.

Ottima la realizzazione tecnica, sicuramente all'avanguardia per gli anni in cui è stato fatto. (voto 9)

Purtroppo la trama rispetto al fumetto è stata cambiata, semplificata e abbruttita (meriterebbe un 5.5 di voto...)

Calvin  @  05/06/2008 13:32:22
   1 / 10
Visto 10 anni fa e odiato dal profondo del cuore.
Una vera schifezza, non ho altre parole.

4 risposte al commento
Ultima risposta 20/09/2012 07.27.53
Visualizza / Rispondi al commento
Exodus  @  31/05/2008 20:44:49
   7½ / 10
Non avendo letto il fumetto, posso giudicare solo il film: trama un pò scontata, sicuramente invecchiato e un pò confuso in certi punti, ma resta, a distanza di 20 anni, un capolavoro per quanto riguarda l'animazione in sè e per sè: splendida, fluida, pulita e spettacolare. Un lavoro titanico che ha fatto e fa tuttora scuola.

ivan78  @  25/05/2008 00:22:54
   8½ / 10
Uno dei capisaldi dell’animazione, considerato l’anno di uscita è a dir poco all’avanguardia. Per la sua realizzazione sono state usate le tecniche più avanzate possibili. Primo esempio tra l’altro di tecnica pre-recording con la quale si registra il doppiaggio dei personaggi prima di finalizzare il progetto grafico, al fine di assemblare meglio labiale ed animazione. Tecnica poi ripresa anche per prodotti Pixar e Disney. Trama leggermente ostica da comprendere ma comunque affascinante nel complesso e colonna sonora adattissima alle inquietanti ambientazioni.

luca2012  @  20/12/2007 14:37:42
   6 / 10
Quando uscì era all'avanguardia, rivisto oggi la grafica fa un pò ******. Per quanto riguarda la storia a me sembra banale, ma solo perchè non ho letto il manga, che, a detta di chi l'ha letto, è davvero superbo. Comunque io non riesco a valutare un film d'animazione senza considerare anche la resa visiva, quindi per me è troppo sopravvalutato sto film, anche se quando lo vidi la prima volta mi entusiasmò non poco.

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/12/2007 14.44.16
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  21/10/2007 11:40:26
   9 / 10
Geniale, poco al di sotto di The End of Evangelion, è dire che io e i fumetti siamo due rette parallele, eppure credo che mi avvicinerò al mondo dei manga se ci sono prodotti cosi originali, profondi e avvincenti.

VEDETELO!!!!

Claymore  @  04/07/2007 20:45:55
   9½ / 10
Niente da dire.....stupendo per l'anno in cui uscì..... adoro il doppiaggio!!!! anche se in effetti la storia è un po ingarbugliata. ho dovuto riguardarlo 2 volte di fila per capirla meglio. dico riguardarlo perchè la prima volta che vidi akira avevo 7 anni e nn ci capii molto :) però mi piacque allora che ero una mocciosa, figurati adesso! :) cmq mi sono iscritta oggi e volevo salutare tutti!! :)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  23/04/2007 15:18:42
   8½ / 10
Kolossal cinematografico costosissimo,fastoso,animato alla perfezione,violento e pessimista....tratto dall'epocale manga di Otomo(anche regista della pellicola)Akira e'un cult assoluto,per presentando molteplici difetti:il film e'il risultato della compressione di un fumetto gia'di per se intricato e poco lineare,ma rimane cmq un'esperienza visiva e sonora tuttora impressionante,delirante e curata in ogni minimo dettaglio.

Uomonerissimo  @  02/09/2006 01:08:07
   9 / 10
Volevo dare 8 sopratutto perchè lo sto' recensendo dopo aver visto ghost in the shell ma è il primo animè arrivato da noi nelle sale dal sol levante...poi ha in qualche modo segnato la mia infanzia e poi c'è poca computer grafica...il che per me è un gran mezzo punto a favore.....
La storia è bella anche se un pochetto forse lenta nello scorrere nel film ma si sa' come sono gli omini con gli acchi a mandorla......sono dei geni!!!almeno con la amtita in mano e a fare "cartoni" forse un pochetto troppo drammatico e negativista diciamo pure troppo cacchio muoiono tutti........(o quasi)
cmq vedetevelo lo consiglio caldamente

Jeremy1979  @  12/08/2006 18:24:32
   8 / 10
Un 'anime esaltante tratto da un "signor" fumetto. Sembra un mix di blade runner e i guerrieri della notte :0) Per gli appassionati come me di tutto quello che viene partorito dal paese con gli occhi a mandorla, Akira è imperdibile

Diames  @  23/07/2006 16:30:02
   9 / 10
Probabilmente il miglior film d'animazione che abbia mai visto, o quasi. Impareggiabile, se non altro, nel suo genere. Visivamente (ma anche musicalmente) sbalorditivo. Da vedere senza preoccuparsi troppo della trama, molto suggestiva, ma poco comprensibile. Oggi, con la computer grafica, un Akira sarebbe impensabile (e impossibile): a maggior modo, quindi, da riscoprire.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  21/07/2006 12:37:38
   7½ / 10
Durante il film, pensavo al voto da assegnare a questo anime....oscillavo fra il 5 e il 10....Akira è proprio strano. Dietro questo anime c'è sicuramente un lavoro maniacale, anche perfezionistico, ma il tutto scorre troppo lento e sembra che duri molto piu' delle sue due ore. La fine mi è piaciuta molto, graficamente eccelso ma troppo pesante. Non lo rivedrò, ma lo consiglierò. è una cosa assurda, lo ammetto, ma è la situazione in cui mi trovo.

franx  @  31/05/2006 22:16:27
   3 / 10
Ecco sono pronto a prendermi insulti, bestemmie e turpiloqui.
Trama: "TOSCHIROOOOOOO....", "KANEDAAAAAAAAAAA.....", "TOSCHIROOOOOOO....", "KANEDAAAAAAAAAAA.....", "TOSCHIROOOOOOO....", "KANEDAAAAAAAAAAA.....".
All'inizio del film viene braccato e ucciso un tizio scappato da qualche parte con in braccio un bambino di circa sett'antanni che ha dei poteri che probabilmente lo hanno fatto invecchiare troppo in fretta.
"TOSCHIROOOOOOO....", "KANEDAAAAAAAAAAA.....", "TOSCHIROOOOOOO....", "KANEDAAAAAAAAAAA.....", "TOSCHIROOOOOOO....", "KANEDAAAAAAAAAAA.....".
I due si chiamano per tutto il film, poi uno dei due, quello coi poteri, si incazza per essere stato fatto prigioniero dopo aver perso una gara di corse in moto ed (scusate se non sono preciso ma m'ero addormentato) ammazza tutti e poi siccome, nel frattempo, gli scienziati non riescono a tenere sotto controllo quella che appare come una specie di scodella rotante, inizia a gonfiarsi come un hamburger, inglobando e ammazzando tutti uguale. Poi arrivano i pezzi di AKIRA, il re dei poteri, precedentemente smontato per motivi di studio, tutti i pezzi incazzatissimi pure loro, che si ricompongono come per magia dopo l'esplosione della scodella rotante.
A quel punto tutti dicono estasiati: "AKIRA!".
Mi aspettavo più un "TOSCHIROOOOOOO....", "KANEDAAAAAAAAAAA.....".

4 risposte al commento
Ultima risposta 01/08/2009 13.56.57
Visualizza / Rispondi al commento
phemt  @  21/04/2006 11:59:12
   8 / 10
Da uno dei migliori manga in assoluto (e forse il più “importante” insieme alle opere di Nagai) lo stesso Otomo decide di tirare fuori questo film che rappresenta il primo anime arrivato da noi addirittura nei cinema (anche se per fare giusto una comparsata)… Così come è giusto ribadire che il manga è tutta un’altra cosa (un vero e proprio capolavoro) è giusto anche sottolineare che la trasposizione da manga ad anime di un’opera così complessa e affascinante è di una difficoltà estrema… Otomo ci prova prendendo praticamente i primi tre numeri del manga e aggiungendoci un buon finale alternativo (comunque ben lontano dal poetico e romantico finale del manga)… Certo, Lady Miyako e Nezu quasi scompaiono, la caratterizzazione psicologica di Testsuo è per forza di cose meno approfondita di quella del manga e manca soprattutto la parte migliore, cioè la fondazione di Neo Tokio e il primo attacco contro i seguaci di Lady Miyako portato avanti dal braccio destro di Tetsuo… Graficamente però è impressionante e spettacolare e la cura dell’animazione è incredibile… Secondo me difficilmente si sarebbe potuta fare una trasposizione migliore… Comunque se volete un consiglio fatevi un regalo e leggetevi il manga…

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/05/2006 21.00.40
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE Invia una mail all'autore del commento cash  @  07/03/2006 12:10:43
   6½ / 10
NOn ci siamo; Akira è la classica opera che va letta, non vista. Ciò che nel lungo ed esaustivo manga è capolavoro si trasforma in cumuli di banalità e sciocchezze nella trasposizione su pellicola. Akira è il classico esempio di porting non riuscito. Escludo la tecnica, sto parlando delal storia in sè; chi ha letto e ovviamente amato il manga si tenga alla larga, ma proprio alla larga da questa mezza operetta. I protagonisti diventano personaggi secondari, i personaggi secondari diventano protagonisti; akira manca del tutto (!) così come la bellissima parte dell'impero di neo-tokyo è stata bellamente ignorata. E a dir la verità la storia non è nemmeno la stessa... la caratterizzazione psigologica è totalmente assente, i personaggi sono delle macchiette perennemente sballottati di qua e di là, senza sapere bene perchè stiano facendo quello che fanno.
Ultima considerazione; chi non ha letto il manga e cerca di spiegarvi akira non può che dire sciocchezze.

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/03/2006 14.13.07
Visualizza / Rispondi al commento
markc24  @  19/12/2005 11:17:30
   9 / 10
Se fosse solo per la realizzazione tecnica il 10 non basterebbe, l'animazione a mano di questo fim unita ai primi accenni di animazione computerizzata è qualcosa di stupendo a vedersi e nel lontanissimo '88 (anche se a vederlo oggi il film non si direbbe così vetusto) è statoi semplicemente stupefacente.
Tuttavia nonostante sia un autentico divoratore di manga non mi sento ugualmente di dare un 10 pieno a quest'opera.
Certo comprimere un manga di tale portata in un'unica pellicola di sole due ore era sicuramente un'impresa titanica e i cambiamenti sono notevoli sia nella storia che nei personaggi.

Kaneda da sbruffone strafottente e impasticcomane nell'anime diventa quasi un eroe a tutto tondo.

Il colonnello da anima errante in cerca di redenzione, redenzione che potrà trovare solo nell'eliminazione di Tetsuo ed Akira (con tanto di mantello simil Ken Shiro) è qui una persona più avveduta e con un forte senso morale.

Probabilmente l'unico personaggio rimasto fedele all'originale è Tetsuo.

Non mi dilungo sul fatto che la trama è stata per certi versi stravolta, infatti quello che vediamo solo alla fine del fim, ovvero Neo Tokio devastata dagli spaventosi poteri ESP di Akira è in realtà lo scenario di 3/4 del manga.

Ma alla fine tali cambiamenti credo siano del tutto funzionali al diverso ritmo narrativo imposto dalla pelicola e poi sono stati operati dallo stesso autore dell'originale, quindi chi se ne frega, il vero limite della pellicola è in realtà un'altro, ovvero l'infelice scelta di voler a tutti i costi inserire il tema politico che se è vero che conferisce maggiore spessore al film è anche vero che lo rallenta eccessivamente e che non meritava tutto il peso che invece gli si è attribuito.
E' anche vero che diversamente non riusciremmo a spiegarci i moti cittadini e tutto il resto, ma il fatto è che si poteva agire diversamente, magari dedicandogli meno spazio o comunque cercando di fare intuire il tutto attraverso alcuni dialoghi e battute senza per forza mostrarci l'intero retroscena.
Il tema dell'astio tra Kaneda e Tetsuo non è del tutto sviluppato, come tra l'altro quello del rapporto tra Tetsuo e Kaori (che nell'anime è la sua ragazza sin dall'inizio, nel manga invece le viene portata in dono per il solo scopo di assecondare la sua libido, solo in seguito scocca la scintilla).
Ciò che si avverte è quindi un ritmo altalenante tra scene di azione furiosa e altre di una lentezza mortale, non c'è un vero equilibrio.
Poi il tutto è eccessivamente lungo con il risultato di risultare alla fine quasi noioso.

Per il resto l'atmosfera cyberpunk è semplicemente fantastica e i personaggi davvero grandi anche se molto trascurati.
In conclusione, secondo me Katsuhiro Otomo ha sbagliato nel voler a tutti i costi comprimere la sua mastodontica opera in un solo film, secondo me si sarebbe dovuto pensare ad una serializzazione, come è stato per il Signore degli anelli.
Un vero peccato altrimenti il 10 pieno se lo sarebbe meritato tranquillamente.

Volete un consiglio? Leggetevi il manga che è enormemente meglio.

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/12/2005 11.30.19
Visualizza / Rispondi al commento
Marci  @  02/12/2005 13:58:40
   10 / 10
semplicemente l apoteosi dell animazione giapponese.

ulisseziu  @  30/07/2005 14:06:42
   10 / 10
Uno dei più grandi capolavori del cinema di fantascienza (che è un film d'animazione è proprio secondario).
Tecnicamente ineccepibile, una scena su tutte quando Tetsuo si siede sul trono nello stadio...
Dà un senso alla vita che trascende la fantasia e diventa filosofia, quasi teologia... ;
Un idea geniale, un film dal ritmo forte, un capolavoro!!!
Anche più di ghost in the shell... molto più profondo ed ampio.

KANE  @  19/06/2005 13:22:19
   10 / 10
un film culto per gli amanti del genere e un bel film per tutti gli altri!!!
grafica all'avanguarda (per il tempo '88) una storia tanto bella quanto intricata ed intelligente!!

se mi dicessero che un diokubricknipponico ha pensato alla storia ci crederei!

1 risposta al commento
Ultima risposta 26/07/2005 16.26.53
Visualizza / Rispondi al commento
Nightcrawler  @  22/03/2005 00:07:12
   9 / 10
Ottimo anime che ha anticipato i tempi. Dal punto di vista tecnico, poi, è straordinario.

bon_  @  16/03/2005 10:00:06
   10 / 10
bellissimo... l'ho visto forse troppo tempo fa (su rai3 alle 3 di notte) comunque è un capolavoro!

JoJoSan  @  23/02/2005 23:48:37
   4 / 10
"Akira" è un film ambientato in una delle tante Neo Tokyo che affollano le tremende visioni apocalittiche tanto care agli sceneggiatori del sol levante, nel più classico degli scenari post nucleari. Il primo pregio che salta all'occhio in quest'opera è la massima cura con cui è stato rappresentato lo scenario: una città riprodotta in maniera a dir poco maniacale, i disegni hanno un tocco di realismo che, specie per l'epoca d'uscito del film, è indubbiamente notevole, e l'intera ambientazione rappresenta alla perfezione uno scenario cyberpunk dove bande di teppisti motorizzati si scontrano mentre sullo sfondo infiammano le rivolte studentesche contro un'oligarchia corrotta e allucinati predicatori evocano la fine del mondo. Peccato che questa sia l'unica (o quasi) nota positiva dell'intero film.
Su questo sfondo, difatti, si prova a descrivere un sentimento d'infinita rivalsa d'un giovane, Tetsuo, vissuto tra i soprusi che ha sempre visto con malessere come una sorta di patetico disprezzo l'atteggiamento protettivo degli altri compagni della banda di motociclisti cui appartiene, a cominciare dal loro leader, Kaneda, uno spaccone di prima categoria: è questo il fulcro attorno al quale gira, o meglio dovrebbe girare, l'intera vicenda. Come base per costruire un'ottima storia un tema del genere è sicuramente eccellente, ma, non pago, Katsuhiro Otomo, forse costretto a pagar dazio al manga a cui s'ispira questo film, compie la scelta scellerata di appesantire la trama con elementi assolutamente estranei ad essa. Prendendo questo come punto di partenza, difatti, per complicarsi drammaticamente la vita il regista cerca d'introdurre in un alone di mistero filosofeggiante, il regista decide di inserire nel segretissimo "progetto Akira" (da cui il titolo del film), che permette la trasformazione di Tetsuo in una sorta di semidivinità, una serie di simbologie atte a confondere le idee allo spettatore, spingendosi però ad un punto tale da sembrare lui stesso confuso dalla propria opera che finisce col risultare inconcludente. La traccia del dramma di Tetsuo, proprio sul più bello, viene infatti completamente abbandonata a sé stessa per cercare di dare al film una sorta di tono intellettualoide senza capo né coda, facendo implodere una struttura che ha basi troppo fragili per poter portare avanti un discorso di tal fatta. Otomo giunge quindi al paradosso di narrare un racconto che si fonda su di una tematica emotivo-sentimentale, per poi lasciarla a metà e lanciarsi in visioni molto cerebrali che col sentimento non hanno niente a cui spartire. Il dramma interiore di Tetsuo, il suo coinvolgimento emotivo con la sua ragazza Kaori (personaggio che così facendo risulta essere sbattuto lì per semplice necessità di crescente patetismo), lo sviluppo del rapporto tra Kaneda (tratteggiato, come tutti i personaggi con l'eccezione di Tetsuo, in maniera assolutamente stereotipata) e l'affascinante ribelle Kay (è comunque interessante rilevare siano l'uno il complemento dell'altro per completare assieme la figura dell'eroe, che non è dunque un singolo personaggio) vengono trattati in maniera più o meno superficiale e messi presto o tardi nel ripostiglio per essere sostituiti da un crescendo di esoterismo posticcio che culmina in un finale d'una pretenziosità mostruosa: riuscire a coniugare due filoni così distanti (l'uno basato sul sentimento, l'altro sul simbolismo più astruso) in un'unica storia non è certamente facile, ma nessuno obbliga a cimentarcisi, ed in questo caso il risultato è un misero fallimento.
In conclusione, Katzuhiro Otomo, nella foga di voler affascinare il pubblico con un'opera che non vuol dare risposte, doveva ricordarsi di un aspetto fondamentale: in questo film, in fin dei conti, mancano le domande.

11 risposte al commento
Ultima risposta 12/03/2008 00.44.18
Visualizza / Rispondi al commento
boez  @  23/12/2004 19:54:53
   1 / 10
Che dire....
Debbo dirlo.....
Penso sia il caso....
Il film l'ho visto! Giuro non sono il solito s.....o che mette 1 per divertirsi....
Ma credo ci sarà odio lo stesso...
Cmq come c...o va interpretato sto film, sempre che si possa, io non lo so...
Se volete levate il mio voto ma io sto film penso sia un vero schifo.
Il punto sta nel fatto che è talmente vago che di sensi non ce ne sono(o ce ne sono infiniti,ma non credo propio).
Sfogatevi pure tanto io me ne frego...
Cercate però di imprecare solo contro di me evitate i parenti che non c'entrano...

21 risposte al commento
Ultima risposta 04/11/2005 15.13.52
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento pastapasta  @  16/12/2004 16:50:55
   10 / 10
ennesimo film della mia infanzia , davvero bellissimo. nn so cm commentarlo . il 10 lo merita tt

lupocattivooooo  @  16/12/2004 16:44:31
   10 / 10
E' stato il mio primo manga....dire che sono rimasto sconcertato e' dire poco.
Di una perfezione imbarazzante ... a mio avviso superato solo da "The Ghost in the shell".
Veramente colossale.

13 risposte al commento
Ultima risposta 18/12/2004 08.28.29
Visualizza / Rispondi al commento
Dragon  @  14/12/2004 19:19:56
   10 / 10
Pellicola magistrale dalle atmosfere neo-ciber punk, che raggiunge nel finale un'apoteosi sontuosa sotto l'incessare apocalittico della musica; l'asetticità, il ritmo selvaggio e ripetitivo della colonna sonora nel resto della narrazione, si amalgamano in maniera incalzante ad uno scenario corrotto e devastato; il problema dell'etica, del confine azzardato fino a Dio ( cosa simboleggia Akira? qual'è l'essenza racchiusa in quelle fiale dall'innocuo aspetto? ), la tangibilità della corruzione, la fusione del moderno con l'antica sacralità ( i predicatori e il fuoco purificatore ), l'orrore visionario degli incubi ( in primis quello dei peluches ), la rinascita ( " è come una rinascita cosmica" , vedi finale ), il crollo della civiltà sotto la lordura della depravazione cittadina, gli intrighi politici e la redenzione. Una ricchezza di dettaglio unica, una multeralità simbolica e il pregio di non rispondere a tutte le domande.
Sublime.

3 risposte al commento
Ultima risposta 15/12/2004 20.09.05
Visualizza / Rispondi al commento
pallmallblu76  @  02/12/2004 05:19:06
   10 / 10
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  08/11/2004 19:34:37
   10 / 10
che dire di codesto capolavoro?
innanzi tutto qst nn è sicuramente un film x tutti (escludendo a priori i bambini), perche è uno di quei film che sono un tantino complicati (consiglio la versione dvd cn le scene talgiate), ma una volta giunti alla comprensione
si puo condiderare akira il miglior film di animazione mai creato. ci sono intrighi politici,storie umane,guerre,modificazioni genetiche...il tutto in una tokio (neo) cyberpunk,ma con molte affinita al cultura giapponese classica (vedi ad esempio la processione dei predicatori). i protagonisti sono degli outsider, ribelli senza causa figli di una guerra nucleare, a meta film forse nn tutto sara chiaro ma nel finale tutto viene chiarito. scene come il riseveglio di akira o i ricordi della bambina (quando era ancora tale) e tanti altri, vi assicuro che vi rimarrano impressi nella mente. ancora nn ho avuto il piacere di vedere 2001 odissea nello spazio,ma molti (guardate nel web x credere),associano akira al film di big stanley sopratutto nel finale. Akira (il film) si distacca vistosamente dalla versione a fumetti e nn x errore, infatti il regista è lo stesso che ha creato il fumetto), ma xke altrimenti il film sarebbe dovuto essere lunghissimo (2000 tavole in due ore di pellicola).

x dimostrarvi che nn sono un pazzo leggete cosa ho trovato sul web:

"Otomo ha diretto uno spettacolare film d'animazione con il budget più levato dell'epoca (oltre dieci miliardi di vecchie lire) che ha ricevuto il plauso di registi come Spielberg e Lucas, che lo hanno definito un cult movie della nuova generazione"

"Tutti figli della bomba: Akira come Blade Runner..."
Il Messaggero

suvvia penso che akira nella top 25 ci possa entrare benissimo!!

14 risposte al commento
Ultima risposta 11/11/2004 15.13.22
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

about endlessnessafter 2after midnight (2019)alessandra - un grande amore e niente piu'alpsantebellumbalto e togo - la leggendabombshell - la voce dello scandaloburraco fatalecambio tutto!charlie's angels (2019)cosa resta della rivoluzione
 NEW
cosa saràcreators: the pastcrescendo - #makemusicnotwarda 5 bloods - come fratellidivorzio a las vegaseasy living - la vita facileel practicanteemaendlessenola holmesfamosafellini degli spiritigenesis 2.0ghostbusters: legacygreenlandgreyhound: il nemico invisibileguida romantica a posti perdutihoneyland
 NEW
i predatoriil caso pantani - l'omicidio di un campioneil condominio inclinatoil giorno sbagliatoil meglio deve ancora venireil primo annoil principe dimenticatoil processo ai chicago 7il re di staten islandimprevisti digitalijack in the boxla piazza della mia citta' - bologna e lo stato socialela prima donnala ruota del khadi - l'ordito e la trama dell'indiala vacanza (2020)la vita straordinaria di david copperfieldlaccil'anno che verràlasciami andarele sorelle macalusolockdown all'italianal'uomo delfinomai per sempremaledetto modiglianimi chiamo francesco tottimiss marxmister linkmolecolemorbius
 NEW
murdershownel nome della terranomad: in cammino con bruce chatwinnon conosci papichanotturnoonward - oltre la magiaoutbackpadrenostro
 NEW
palazzo di giustizia
 NEW
palm springs - vivi come se non ci fosse un domanipaolo conte, via con meparadise - una nuova vitaparadise hillsproject powerqua la zampa 2 - un amico e' per semprequattro viterosa pietra stellaroubaix, una lucerun sweetheart runsemina il ventosola al mio matrimoniostar lightstay still
 NEW
sul piu' bello
 HOT
tenetthe book of visionthe gentlementhe new mutantsthe old guardthe secret - le verita' nascostetrash - la leggenda della piramide magicatutto il mondo e' paleseun divano a tunisiun lungo viaggio nella notte
 NEW
una classe per i ribelliuna intima convinzioneuna notte al louvre: leonardo da vinciundine - un amore per semprevivariumvulnerabiliwaiting for the barbarianswaves
 NEW
we are the thousand - l'incredibile storia di rockin'1000

1009616 commenti su 44247 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net