big fish - le storie di una vita incredibile regia di Tim Burton USA 2003
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

big fish - le storie di una vita incredibile (2003)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BIG FISH - LE STORIE DI UNA VITA INCREDIBILE

Titolo Originale: BIG FISH

RegiaTim Burton

InterpretiEwan McGregor, Albert Finney, Billy Crudup, Jessica Lange, Alison Lohman, Helena Bonham Carter, Steve Buscemi, Danny DeVito

Durata: h 1.50
NazionalitàUSA 2003
Generedrammatico
Tratto dal libro "Big fish: a novel of mythic proportions" di Daniel Wallace
Al cinema nel Febbraio 2004

•  Altri film di Tim Burton

•  Link al sito di BIG FISH - LE STORIE DI UNA VITA INCREDIBILE

Trama del film Big fish - le storie di una vita incredibile

William Bloom sta cercando di conoscere meglio la storia del padre in punto di morte, grazie a tutte le storie che è riuscito a mettere insieme durante tanti anni. Attreverso queste storie comincia a conoscere le grandi imprese e i grandi fallimenti del padre.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,50 / 10 (449 voti)8,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Big fish - le storie di una vita incredibile, 449 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

krystian  @  10/01/2019 08:40:43
   10 / 10
Il film di Tim Burton che più preferisco, meraviglioso, una storia agrodolce con un finale davvero emozionante.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  09/11/2018 19:36:53
   8 / 10
Lo ricordo come l'ultimo film bello diretto da Burton

federicoM  @  31/08/2018 21:35:42
   10 / 10
Un film che ha toccato corde profonde del mio animo.

jek93  @  04/07/2018 14:12:07
   7½ / 10
Sicuramente una pellicola originale, colorata, sorprendente e quasi onirica, con delle buone performance e una trama accattivante.
Purtroppo, e lo dico sinceramente, trovo lo stile fiabesco del regista a tratti noioso e petulante, e questo impedisce, a mio parere, al film di raggiungere picchi di votazione più elevati.

Filman  @  09/04/2018 15:48:10
   8 / 10
Assottigliando sempre più, fino all'abbandono, il gotico cupo e basamentale dei suoi film, Tim Burton, che già aveva affrontato un punto di non ritorno per effettuare uno sferzante giro di boa, non ha più la necessità di evadere dalla realtà per rifugiarsi in contesto freak di cui lui ne comprende la bellezza e nel quale si possa identificare, ma accetta le possibilità di invadere la realtà con le potenzialità creative della propria fantasia, altro lato della medaglia che dimostra come il suo amore nel fare i film corrisponda all'atto stesso. BIG FISH è la possibilità dell'immaginazione e la forza del racconto, pensato sulla base di un raccolto meticoloso dei migliori frutti presi da rami diversi: il moderno cinema francese, il cinema d'autore classico italiano, la post-moderna commedy drama americana, e via discorrendo. Nell'impossibilità di comprendere quanto questo brillante film sia derivato e quanti altri siano derivati da questo, ci accontentiamo di una storia fantasy ricca di particolari improbabili che la rendono originali fino al dettaglio, bella da vedere e da vivere attraverso le due simbiotiche realtà narrate.

kafka62  @  03/03/2018 15:27:58
   8½ / 10
A Tim Burton, per la prima volta nella sua carriera, è riuscita la magia di conciliare nella stessa pellicola realtà e fantasia, storia e mito: la vita di Edward Bloom, il protagonista di "Big fish" al cui capezzale di malato terminale il figlio accorre dopo anni di incomprensione dovuta al fatto che il genitore è sempre stato un affascinante ma inguaribile bugiardo, è infatti un inesauribile racconto pieno di appassionanti avventure, fantastici incontri e rocamboleschi colpi di scena, la cui grossolana inverosimiglianza è temperata proprio dalla consapevolezza che di pure invenzioni si tratta; ma, per un altro verso (ed è quello che a poco a poco affiora nella seconda parte del film, quando il figlio va alla ricerca, consultando documenti e interrogando testimoni, della parte sconosciuta del padre), la fantasia (o ciò che era creduta tale) trova inaspettate conferme nei dati di fatto, fino a comporre un puzzle esistenziale in cui i confini tra vero e falso sono quanto mai labili, e addirittura ininfluenti, visto che in fin dei conti "Big fish" altro non è che una ingegnosa metafora dell'arte. Edward Bloom, il quale, novello barone di Munchausen, per tutta la vita ha narrato agli altri la propria vita sotto forma di aneddoti incredibili, non ha fatto che incarnare l'aspirazione a trasformare in una forma eterna e immodificabile i desideri e le aspirazioni di un cuore e di una mente ansiosi di sperimentare l'oltre: ha cioè creato un'opera d'arte, destinata ad essere tramandata ai posteri, e con ciò stesso legittimando e rendendo autentici (cioè riconoscibili da tutti) tali desideri e tali aspirazioni. La commovente consonanza tra morte immaginaria (quella che il figlio regala al padre senza più parole raccogliendo il testimone della narrazione, con quella bellissima scena felliniana del fiume in cui il trapasso è una metamorfosi indolore) e morte reale (il funerale, al quale assistono, solo leggermente diversi dalla loro versione mitica, gli stessi personaggi) chiude emblematicamente il cerchio, sancendo la sovrapposizione dell'una e dell'altra, e quindi la necessità (ma anche la verità) dell'arte nella vita quotidiana.
"Big fish" è un film bellissimo, stracolmo di personaggi mostruosi (la strega, il gigante, le sorelle siamesi) e di situazioni oniriche (il paese-fantasma), che però, anziché essere il simbolo di un "aldilà" perturbante venuto a creare disordine e portare inquietudine nel nostro mondo, acquistano la tenera semplicità e la spontanea immediatezza di una favola, quella favola che Burton, fin dai tempi di "Edward mani di forbice", ha inseguito, senza però mai neppure sfiorare esiti di così struggente elegia. Burton è come il grosso pesce del film, un regista ambizioso e sfuggente, che in tanti film (non tutti e non sempre – a dire il vero – apprezzabili o convincenti) non si è mai lasciato catturare dallo star system o racchiudere in un genere, riuscendo in questo modo ostinatamente, utopisticamente, quasi per accumulazione (quanti personaggi delle sue opere precedenti sembrano rivivere in questa pellicola!), a realizzare finalmente il capolavoro della sua vita.

Jolly Roger  @  20/05/2016 17:12:12
   8½ / 10
Big Fish è un film magico, divertente, sognante. Le atmosfere gotiche tipiche di Burton sono ben presenti ma, a differenza di altri suoi film, rimangono in sottofondo, non risultano mai invasive ma fungono da contorno per questa opera che ha toni molto più simpatici.
E' un film incentrato su due tematiche principali.

La prima è il rapporto padre e figlio.
La combattività e "rivalità" tipiche di questo rapporto sono qui rappresentate dal conflitto del figlio, che vorrebbe scoprire chi è veramente il padre, cercando di squarciare quel velo di immaginazione con cui quest'ultimo ha coperto e continua a coprire la propria vita "reale", dipingendola di fantasia negli aneddoti che racconta agli altri – e che noi viviamo nel corso del film, in quella che può dirsi, come rilevato da un altro utente, una sorta di "Forrest Gump alla Tim Burton".
Dall'altra parte, il padre, che non può rinnegare la propria essenza, che è quella di un grande e simpatico intrattenitore che non può separare la sua vita "reale" da quella di "fantasia", essendo queste le due facce di una stessa esistenza: egli è un cantastorie. E' inutile indagare, pretendendo che, sotto la vecchia corteccia di fantasiose e spesso irrealistiche scorribande, esista un "io" diverso, perché il suo vero "io", la sua stessa essenza, è proprio quella del cantastorie. Egli non può, in nessun modo, nemmeno in punto di morte, negare di essere quello che è, mostrando qualcosa d'altro. Qualcos'altro che neppure esiste, perché non vi è nulla da nascondere né nulla di diverso da mostrare. In questo modo, il padre darà una grandissima lezione di vita al proprio figlio.

La seconda tematica, ancora più importante, è la magia della vita – che si collega, comunque, alla lezione di vita di cui parlavo.
Ogni episodio, ogni storia che esce dalla bocca del padre, è "condita" con elementi di fantasia, che rendono la visione di questo film un'esperienza magica e giocosa. In realtà, man mano che il film avanza si capisce una cosa: non si tratta semplicemente di racconti del passato. E' un vero e proprio modo di intendere la vita, di viverla in modo magico, un pensiero che trascende il film perché rappresenta il modo stesso di Burton di concepire il cinema. Egli ha trasposto, nel cinema, questa indole, questo approccio sognante nei confronti della vita.

La vita come un meraviglioso sogno, che comincia sempre dalla realtà, ma che, nel momento in cui viene sognato, trasforma la realtà stessa, rendendola più simile al sogno.
Mi piace pensare che anche noi stessi e le nostre vite, qui, oggi, siano forse il racconto fantasioso e sognante, fatto da qualche cantastorie moltissimo tempo fa.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  17/05/2016 22:33:46
   8½ / 10
Trascendere il reale con la fantasia attraverso il potere della parola, la capacità di raccontare che stimola la meraviglia dell'ascoltatore e lo trasporta in un mondo fantastico di freak e giganti. L'immaginazione che diventa poesia pura. Tim Burton ai suoi massimi livelli in quello che secondo me è il suo ultimo grande film.

pak7  @  09/05/2016 09:45:07
   7½ / 10
Diciamo che col cuore vado più in alto, ma razionalmente sono sul 7.5. La storia è bellissima ed è stato veramente un piacere rivederlo, ma forse non entrerà mai a far parte dei preferiti o "dei film della vita".

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  17/01/2016 02:26:32
   5½ / 10
Tratto da un romanzo e rifilato a Burton, quest'ultimo ci ha infilato a forza le sue visioni grottesche e lugubri giusto per far capire che il regista era lui. Ma le musichette irritanti di Elfman sottolienano quanto questo film fosse nato per Spielberg o altri cantori dell'america dei buoni sentimenti. Nonostante sulla carta ci venga servito un film di mirabolanti invenzioni di una vita di sfrenata fantasia, nella prima metà è difficile restare svegli. Poi magari il film ingrana un po'ma a me è rimasta l'impressione di un Burton più interessato a farsi gli affari suoi che a raccontare una storiella tutto sommato mediocre.

ferzbox  @  16/07/2015 20:47:29
   7½ / 10
Favola moderna di Tim Burton piena di fantasia e sentimenti che non mi è dispiaciuta ma che allo stesso tempo non riesce a mantenere sempre stabile l'interesse dello spettatore.
Ispirato ad un romanzo di Daniel Wallace "Big fish" narra la storia di Edward Bloom,un uomo di mezza età prossimo alla morte e dal contatto quasi inesistente con il figlio trentenne William.
La ragione di questo rapporto conflittuale è legata alle innumerevoli storie fantasiose che Edward era abituato a raccontare riguardo agli eventi della sua vita,estremamente surreali e difficili da prendere sul serio.
Questo strano ibrido tra realtà e fantasia riesce ad entrare in sintonia con lo stile di Burton che,tramite dei flashback di tali racconti,espone allo spettatore una serie di aneddoti che fanno avvicinare la pellicola ad una sorta di fiaba grottesca a tratti interessante(grazie ad alcune idee e personaggi sfiziosi) e a tratti meno convincente(per colpa di eventi che alla fin fine non sono niente di che).
Ciò nonostante il film è ben curato e riesce a mettere il dubbio allo spettaore sulla veridicità di queste storie,facendo aspettare con ansia un finale che possa dare un senso o un filo logico a tutto quello che si vede.
Il finale effettivamente è piuttosto toccante e significativo....


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.

Sono rimasto un pò deluso dalle musiche di Danny Elfmann; questa volta non sono riuscito a riconoscerne l'artisticità...di solito capisco che si tratta di lui ma questa volta(a parte un paio di occasioni) l'ho sentito poco...però va bhè,il film,anche se a parer mio non è tra i migliori di Burton,riesce ad intrattenere discretamente e mi sono chiesto per quale ragione molti lo considerano tra i meno riusciti....si tratta di un Blockbuster,però conserva dei grandi valori e non è accio nemmeno tecnicamente...
Buono dai....i filmacci di Burton sono altri(Il pianeta delle scimmie?....Alice?....)

pernice89  @  14/03/2015 10:13:00
   7½ / 10
Carino questo film. Storia particolare di questo uomo che racconta la sua vita come se fosse una favola, tanto che il figlio non capisce veramente chi sia suo padre. Altro che dire? Simpatiche alcune scene, bello il finale. Consigliato.

Darksyders77  @  23/02/2015 22:36:22
   7½ / 10
Pellicola dramma/fantasy,mescolati alla perfezione-La storia è ben narrata,non annoia e trasporta nei vari luoghi misteriosi con vari personaggi bizzarri.Davvero un buon film.

nunve91  @  16/02/2015 22:53:21
   6½ / 10
una storiella per bambini

Dick  @  27/01/2015 21:19:12
   8 / 10
Bel film che mescola fantasia e realtà, racconto vero e mito con alla base il rapporto tra padre e figlio.

ragefast  @  10/11/2014 00:43:09
   7½ / 10
Forse uno degli ultimi film di Burton che davvero vale la pena vedere. Storia particolare ed originale, da cui risalta il rapporto padre-figlio e chiaramente le storie fantasiose alla base delle incomprensioni tra i due. Nel mezzo tanti personaggi interessanti, colpi di fulmine, disavventure, atmosfere magiche e tanto altro.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  03/07/2014 19:25:42
   7 / 10
Una bella fiaba orchestrata ottimamente da un Tim Burton che in questi anni duemila s'è dimostrato abbastanza altalenante.
"Big Fish" sembra una di quelle commedie francesi che sanno unire il fantastico, la comicità e l'ironia come solo i cugini d'oltralpe sanno fare. Il genere è assolutamente quello e se vi piace allora il film di Burton non vi deluderà. Eppure credo si sarebbe potuto fare ancora meglio soprattutto visti gli attori partecipanti: secondo me il cast è sfruttato assai male, la scena viene presa tutta quanta da McGregor e Finney che sono due attori assai bravi, ma lasciare così in disparte tre attici formidabili come Jessica Lange, Helena Bonham Carter e Marion Cotillard è un delitto imperdonabile, anche Steve Buscemi con la sua innata simpatia avrebbe meritato qualcosina in più di spazio.

TreAsterischi  @  29/05/2014 15:57:51
   8 / 10
Poco da dire: Big Fish è veramente bello!
Ha quell'ambientazione da fiaba,comprensibile dai bambini, ma allo stesso tempo adulta, con un protagonista che crede in sé stesso e nelle sue ambizioni, ma che alla fine vuole soltanto essere felice e ricordato da coloro che ha incontrato lungo la sua vita.
E che in fin dei conti è ciò che tutti desideriamo: divenire immortali attraverso i ricordi. Che in questo caso sono le sue storie.

Perchè a forza di raccontarle un uomo diventa le sue stesse storie e viene ricordato attraverso di esse quando vengono tramandate.

Un film e un tema davvero poetico per chi ama la narrativa e i racconti.

DogDayAfternoon  @  23/03/2014 14:36:28
   6 / 10
Tecnicamente impeccabile, ottimi effetti speciali, bellissima fotografia con alcune immagini molto affascinanti; una storia originalissima, piena di fantasia e personaggi bizzarri ma fin troppo favolistica e fanciullesca, quasi forzata per voler a tutti i costi far scendere la lacrima. Film piacevole ma che non sposa i miei gusti cinematografici.

GianniArshavin  @  12/02/2014 18:23:20
   8 / 10
Stupenda favola moderna di Tim Burton sull'importanza della fantasia e su come quest'ultima può influire sulla vita e sull'approccio che si ha con essa.
La vicenda vede il difficile rapporto fra un padre ed un figlio ricucirsi man mano grazie alle storie fantastiche e non del padre,che da seme della discordia diventeranno il mezzo di riappacificazione fra i due.
Tra incredibili avventure,personaggi simpatici e fiabeschi,momenti divertenti ed altri commoventi,Burton ci trascina in un sogno ad occhi aperti degno dei suoi film precedenti, anche se non ne condivide alcuni aspetti. La pellicola in questione infatti è più positiva e "buonista" delle precedenti,ma non per questo risulta banale o scontata. La retorica è presente ma la maestria del regista rende il tutto piacevole e favoloso senza mai scadere nel sentimentalismo spicciolo.
Tecnicamente siamo su altissimi livelli e anche il cast regge benissimo per tutta la durata del film. Tante le scene da ricordare con un finale strappa lacrime davvero indovinato.
Quindi Big fish rappresenta forse il miglior film di Burton degli ultimi anni,ed è consigliatissimo a spettatori di qualsiasi età.

darkscrol  @  30/12/2013 15:33:44
   8½ / 10
bellissimo film e soprattutto romantico e pieno di fantasia.

Oh Dae-su  @  17/10/2013 14:21:46
   7½ / 10
Non sono mai stato un estimatore di Tim Burton, non riesco ad apprezzare in pieno i suoi film.
Quindi ho guardato questa pellicola con il pregiudizio involontario di chi sa che sta per addentrarsi in un ambiente poco incline ai suoi soliti canoni..
Bè, confermo che TB non è il mio regista preferito, e confermo anche che i suoi film non mi suscitano tutte quelle emozioni e quell'entusiasmo che invece circola attorno al suo nome.. ma sarei un ipocrita se dicessi che questo film non mi sia piaciuto.. è una fiaba incantevole, contesti sognanti per una trama romantica.
Il finale mi ha anche commosso.. Bello!

6 risposte al commento
Ultima risposta 15/11/2013 14.53.14
Visualizza / Rispondi al commento
Federico  @  03/09/2013 08:15:03
   9 / 10
il miglior Burton per un film di una poesia unica.

Il cinema che fa sognare.

horror83  @  07/08/2013 11:37:56
   6½ / 10
Questo film non so come commentarlo perchè mi ha trasmesso due cose diverse tra loro! allora da una parte non mi è piaciuto perchè le storie non è che mi abbiano incantato più di tanto (cioè mi aspettavo di meglio), dall'altra parte mi è piaciuto perchè un uomo che mentre si fa la sua vita si inventa anche una parte di fantasia l'ho trovato molto bella come cosa! ovviamente la fantasia non doveva discostarsi troppo dalla realtà però si poteva fare di meglio!
Le fantasie che mi sono piaciute di più sono:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
il finale è molto commovente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  31/07/2013 17:29:16
   8 / 10
Emozionante, bellissimo film di Burton, uno dei migliori film visti del regista insieme al Mistero di Sleppy Hollow!
Un conflitto aperto tra sogno e realtà, tra fantasia e realismo, e in mezzo a questo conflitto aperto, la storia di un padre e di un figlio: il padre che con i suoi racconti incanta e costruisce storie fantastiche appartenenti alla sua vità, ma il figlio cresciuto non vede più di buon occhio questi racconti fantastici del padre, ancorato alla realtà di tutti i giorni!
La mia idea sul tema svolto da Burton in Big fish è questa: essere ancorati alla realtà è un fattore importantissimo per riuscire a scavalcare alcuni momenti pesanti della vita, ma lasciare ogni tanto spazio alla fantasia è prezioso, per ognuno di noi! il finale finisce fortunatamente con il trionfo della fantasia, e viene coinvolto anche il figlio realista, e personalmente speravo finisse così!
La regia di Burton è straordinaria! a livello tecnico il film è fatto benissimo, lo stile fiabesco di Burton si vede lontano un miglio! bella anche la scenografia e i colori!
Emozionate, fantastico, sognante, tanti sono i termini che si possono usare per definire questo film, Burton ci fa spegnere un po' la spina e ci fa sognare per quasi due orette! Piccolo capolavoro!

sagara89  @  26/07/2013 23:42:42
   10 / 10
a furia di raccontare le sue storie un uomo diventa quelle storie.. il miglior film di Burton e uno dei migliori in assoluto

Bluesky  @  18/07/2013 22:08:49
   8 / 10
Film particolare, ma comunque da vedere

genki91  @  09/07/2013 01:17:56
   7½ / 10
Onirico, ma un po' solito, l'ormai consueto, mistico e fiabesco delirio che contraddistingue Tim Burton.
Ewan McGregor si presta molto bene come interprete delle vicende incredibili che capitano al vecchio Bloom, esaltando ed esagerando le vicende in puro stile Burtoniano.
Il doppio punto di vista messosi a confronto, vede uscire vincitrice la forza motrice della fantasia, in un incontro che comunque vedeva sconfitta la triste, banale realtà fin dall'inizio.
Se ne riconosce la buona qualità tecnica, sulla trama ognuno avrà il suo punto di vista.
Particolare, non di certo un capolavoro. A mio avviso manca la scintilla.
Buono.

hghgg  @  08/07/2013 09:37:12
   8 / 10
Il grande colpo di coda di cespuglione negli anni '00, nel bel mezzo del suo periodo discendente. Un gran bel film questo "Big Fish", fiaba sognante che analizza contemporaneamente il rapporto padre-figlio e quello realtà-fantasia con quest'ultima che ne esce decisamente vincitrice. Questo film è un'apologia della fantasia, del racconto, delle storie che coloriscono la realtà, e non è detto che siano poi tutte inventate. Difficile non commuoversi nel bellissimo finale, solo Edward era più commovente, perché più crudo e triste. Questo è un finale che più lieto non si potrebbe, ed è anche reso molto bene. La regia di Burton qui è a livelli più che soddisfacenti, e il film va avanti così, tra storie narrate e intervalli di realtà, che poi si intrecceranno tra loro, regalandoci atmosfere davvero splendide, momenti molto divertenti e personaggi memorabili, grazie ad una sceneggiatura e a dei dialoghi ottimi. Tutto nel più tipico stile Burton, seppure meno pennellato di atmosfere oscure e ben più vivace e fiabesco.
Buonissime anche le interpretazioni. Burton mette da parte il solito Depp (che più o meno da questo periodo si trasforma da ottimo attore a fantoccio idiota e miliardario) e si piglia Ewan McGregor. Scelta azzeccatissima e McGregor tira fuori l'interpretazione della vita. Albert Finney manco a dirlo è una garanzia assoluta, impeccabile. Helena Bonham Carter alla seconda partecipazione in un film del consorte, dopo quella vaccata del remake delle scimmie, si ricorda di essere anche una brava mestierante e addirittura qui si sdoppia, regalandoci probabilmente la sua miglior prova in un film del marito/cespuglio Tim. Jessica Lange anche fa il suo senza sbavature (ottima attrice d'altronde), buona anche la prova di Billy Crudup. Fa perfino capolino Marion Cotillard, nel 2003 ancora non lanciata nel firmamento di Ollivud. Favolose invece le apparizioni di Danny De Vito e Steve Buscemi, soprattutto quest'ultimo ci dona alcuni dei momenti più divertenti del film, dimostrandosi sempre il solito attorone infallibile. Per di più, aprite lo spoiler,


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER. Nota di merito anche per il compianto Matthew McGrory. Insomma cast azzeccato e in gran forma da aggiungere ad una bellissima fotografia, una regia fantasiosa e ispirata e una sceneggiatura vivace con personaggi ben caratterizzati e buonissimi dialoghi. Indubbiamente uno dei migliori film di Tim Burton, per me esce dal podio solo al confronto con Ed Wood e Beetlejuice, oltre ovviamente a mani di forbice. Gran film.

MonkeyIsland  @  04/07/2013 20:01:48
   8 / 10
Magnifico e quasi impossibile non commuoversi alla fine...

Sybil_Vane  @  13/06/2013 15:15:35
   7 / 10
Il padre ama raccontare storie incredibili riguardanti la sua vita. Il figlio, ormai trentenne, non apprezza più. Il loro è il consueto conflitto generazionale che rende distanti, delusi, estranei. Il figlio non si riconosce in un padre che vive in un mondo di fantasia costruito a parole, il padre non si riconosce in un figlio così ancorato alla realtà di tutti i giorni. I due non si parlano da anni quando il figlio riceve la notizia: al padre resta poco tempo da vivere. Così, il figlio corre al capezzale del padre e il loro delicato rapporto viene prevedibilmente rimesso in discussione.
Niente di nuovo sotto il sole, si dirà. Ma "Big Fish" non è la solita storia di pentimento e redenzione: il risanamento del rapporto padre-figlio è il pretesto usato da Burton per dare libero sfogo alla più sfrenata fantasia, imbastendo un racconto atipico e plasmando un mondo, quello narrato, popolato da creature insolite e divertenti. "Big Fish" è il trionfo dell'immaginazione. E' l'ordinario che legittima lo straordinario, o lo straordinario che guarisce l'ordinario. E' una favola, anche nel senso più convenzionale del termine, perché si serve di tutti gli elementi canonici del genere alterandoli e de-normalizzandoli: c'è il padre-eroe (uno strafottente Ewan Mc Gregor da giovane, un appassionato Albert Finney da anziano), fiore all'occhiello della religiosa cittadina di Ashton, Alabama. L'eroe è belloccio, intelligente ed eccelle in tutto (che noia). La sua vita però non lo soddisfa: vuole fuggire da una realtà in cui è osannato ma che gli sta stretta, e questo desiderio di evasione coincide con le sue – poco eroiche – ambizioni ("I was intended for larger things", Sono stato destinato a cose più grandi). Dopotutto, non si offre di salvare la città dal gigante per una qualche nobiltà d'animo, ma lo fa perché è l'unica maniera di scappare lontano.
C'è la bella (la graziosa Alison Lohman del passato, la splendida Jessica Lange del presente), promessa sposa al rivale, che non è né docile né indifesa, ma intelligente ed indipendente. C'è il rivale appunto, l'amico d'infanzia invidioso e irascibile, il fidanzato della bella che però esce di scena in modo molto poco favolistico. E poi ci sono i mostri, che mostri in realtà non sono: un gigante, due gemelle siamesi, il bassissimo direttore di un circo itinerante (un inconfondibile Danny De Vito, il cui cameo è, insieme a quello di Steve Bushemi, uno dei più riusciti).
"Big Fish" è dunque una favola rivisitata, un apologo della fantasia godibile anche se non esaltante, che tocca picchi di notevole creatività (il montaggio poco lineare come poco lineare è la storia; il finale a sorpresa, da occhi lucidi, che ripercorre l'intera vicenda; la sequenza del colpo di fulmine tra l'eroe e la bella), ma che allo stesso tempo indulge in artifici retorici che appesantiscono la narrazione (la musica eccessivamente celebrativa, anche nel finale; l'inconcludenza di alcuni dialoghi; l'uso a volte troppo insistito della voice over).
La matrice burtoniana è presente in senso lato: "Big Fish" è un'opera di fantasia sulla necessità di fantasia. Ma il vero Burton qui, quello delle atmosfere fosche e dai finali non sempre positivi, smussa la sua indole dark per ripiegare sul gentile e sul delicato. L'impresa riesce con relativi meriti (il film riscuote un notevole successo di pubblico), ma il cinema del regista perde il suo tratto distintivo per accostarsi ad un "criterio visivo" più maturo, ma sicuramente meno personale.

edoppa  @  03/06/2013 12:02:54
   8½ / 10
poesia di un rapporto tra padre e figlio nella cornice della piccola provincia americana

Rosario5000  @  21/05/2013 14:05:57
   9 / 10
beh che dire, Tim Burton ha superato se stesso con questo film... assolutamente perfetto in tutti i suoi aspetti...

Invia una mail all'autore del commento NotoriousNiki  @  25/03/2013 17:09:12
   8 / 10
È un romanzo che aderisce di più alla concezione sentimentale e delicata di Spielberg, ma in Burton non si rasenta neanche nel finale quella lacrimuccia che il buon Steven avrebbe cipollato pur di estrapolarcela. Con Burton il film diventa più personale, è un omaggio che fa a se stesso, Edward Bloom è il suo alter-ego, il resto dei freak sono i suoi outsiders, trasuda amore e io lo identifico come il suo film testamento.

Invia una mail all'autore del commento tnx_hitman  @  14/03/2013 19:51:39
   9½ / 10
La fantasia può diventare l'unica fonte di vita per un uomo.
Esso risiede in mondi animati dalla sua immaginazione senza preoccuparsi di cosa accada in quello che si può definire realtà attorno a lui.
Questa è la storia di un uomo che scappa.Non si volta non guarda troppo avanti,ma blocca il tempo e lo plasma come lui vuole.
Si stende in un letto di asfodeli gialli pronto a spiccare il volo e sorvolare i limiti della razionalità e da li immergersi in boschi oscuri,cittadine anomale,in missioni di guerriglia estreme.Tutto ciò che stimola un uomo in cerca di avventura in un mondo fittizio che nulla ha da offrirgli,se non un figlio a cui deve insegnargli che la fantasia é arte e arte è una necessità dell'uomo con la quale non può vivere senza...e una moglie,che é stato un traguardo memorabile,dopo anni e anni di sacrificio e fatica.

Tim Burton ha sfornato il suo film migliore,dove gioca con il tempo del racconto per presentare una storia che non può non discostarsi dalla realtà.
Allo spettatore viene prima chiesto se si vuole accettare quello che noi chiamiamo"patto narrativo",ovvero la volontà di comprendere tutto ciò che il film ti comunica:la dilatazione del tempo in sequenze magiche,le incredibili e mirabolanti avventure che ha vissuto in prima persona un Albert Finney esemplare quando era un giovinotto(un Ewan McGregor ispiratissimo).
E noi ci stendiamo come lui nel letto di fiori lucenti,trasportati da rami semoventi verso un circo di emozioni.Accompagnati da un ego che si ingigantisce per affrontare le nostre più intime paure,riusciamo a scovare dentro di noi sentimenti estremamente positivi,quali l'amore,l'affetto,la gioia,la goduria.
Per poi alla fine raggiungere il culmine in un lago di speranza,per abbandonarsi nel pieno mondo dei sogni,delle fantasie più sfrenate.
Per sconfiggere la morte,per debellare l'oscuritá.Per sviare la prevedibilità del nostro monotono corso della vita.

Un grande faro per il cinema di genere Fantasy,Big Fish è messo alla pari di Vita Di Pi,perché è uno spettacolo visivo di effetti speciali che vengono messi a disposizioni da un regista capace nel mestiere per far scoprire al pubblico una storia senza precedenti e di grande impatto emotivo.

Recensione dal vostro tnx di fiducia.

Dracula  @  12/03/2013 17:50:54
   10 / 10
Innanzitutto il miglior film di Tim Burton e uno dei film più emozionanti di sempre.
La fantasia è la magia più potente che esista, è sempre con noi e anche quando la speranza muore, lei vive in noi e riesce a farci sognare.
È davvero strano come ogni qualvolta che visiono questo film non riesco a trattenere le lacrime. Un gioiellino di immenso valore, potentissimo emotivamente e ricco d'immaginazione.

Invia una mail all'autore del commento AcidZack  @  07/02/2013 16:18:55
   8½ / 10
Fantasy e mitologico. Capolavoro

EndlesSummer  @  26/12/2012 18:23:25
   7½ / 10
diciamo che il non notare subito e per forza che è un film di Burton, ha aiutato.

Testu  @  25/12/2012 22:14:56
   7 / 10
Bello ma difficile da giudicare, uno di quei film come Pleasentville, che non sei portato a cercare, ma che se capita vedi sempre volentieri. Una favola alternativa o meglio.... insieme di storie di genere diverso, tutte acerbe nello sviluppo ma ben cucite insieme da uno strato sottile di realtà che solo alla fine crea un vero contrasto. Non tutti gli spunti narrativi rendono a mio avviso allo stesso livello, ma l'insieme inneggia al coraggio e tenta di rivalutare l'importanza della fantasia, anche oltre il buonsenso. Il figlio complessato crea empatia, la versione eroico-giovanile del padre invece non riesce a fare simpatia, ma non causa nemmeno l'effetto opposto. Leggero ma non sciocco, valido.

Invia una mail all'autore del commento DjAlan78  @  18/10/2012 17:09:40
   8½ / 10
Gran bel film. Da vedere e rivedere per aprire di tanto in tanto la porticina sui sogni.

BlueBlaster  @  17/10/2012 00:24:59
   8½ / 10
Finora non avevo mai voluto vedere questo film perché oltre a non essere un enorme estimatore di Tim Burton non amo i fantasy come genere...
E' semplicemente stupendo!!! Una storia bellissima raccontata in modo divertente e commovente come poche volte capita di vedere...
Lo stile di Burton non è accentuato, è riconoscibile molto in alcune scene nel bosco e poco altro, e per questo è il suo film che più mi è piaciuto assieme all'horror gotico "Il mistero di Sleepy Hollw" ma siamo in tutt'altro genere.
Gli attori sono tutti straordinari con Albert Finney da lacrime oltre che molto simpatico e McGregor in gran forma.
Avrei dato 8 ma il finale, visto il recente passato che mi riguarda, mi spinge ad alzare un pò il voto... Da vedere!

TheShadow91  @  05/10/2012 02:46:18
   9½ / 10
Una favola moderna e fantasiosa..anzi..una biografia moderna,fantasiosa,fresca e bizzarra non poteva che essere raccontata da Tim Burton.Visivamente magnifica,come ogni suo film,e sentimenti da tutti i pori,specie nello stupendo finale!!Il suo capolavoro!

borselinho  @  13/08/2012 17:44:41
   8 / 10
Uno dei migliori di Barton. Una favola innovativa raccontata in maniera innovativa.

C.Spaulding  @  05/06/2012 00:45:09
   8½ / 10
Film bellissimo uno dei migliori di Tim Burton. Una favola raccontata magistralmente.

demarch  @  05/06/2012 00:12:57
   8½ / 10
Il migliore di Tim a mio avviso, Mc in grande spolvero e storia molto cazzuta. Vedetelo e poi rivedetelo

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  03/06/2012 11:03:59
   8 / 10
Tra i migliori film di Tim Burton, uno dei miei registi preferiti, in cui l'atmosfera fiabesca, a mano a mano che passa il tempo, ti prende e non ti permette più di distinguere ciò che è realtà da ciò che è fantasia. Finale molto bello!

il ciakkatore  @  24/05/2012 19:42:39
   9 / 10
Il capolavoro di Tim Burton,nonostante io non ne sia un grande fan

YourBestEnemy  @  30/04/2012 01:56:12
   8 / 10
Dove finisce la favola e inizia la realtà? Un uomo trasforma la sua vita tra fantasia e realtà, ma come si fa a sapere ciò che è reale da ciò che non lo è? Dopotutto è bello sognare un po' e far divertire gli altri trasformando le cose con fantasia.
Burton ci propone ancora un ottimo film sul tema molto fiabesco ben riuscito, ben interpretato e che ci fa immergere in questo mondo fantastico dove anche noi, dopotutto, cerchiamo di separare realtà e fantasia ma, per quanto ci sforziamo, non ci riusciamo...

Vaffaflanders  @  29/04/2012 23:35:47
   9½ / 10
Se il cinema non riesce a farci sognare allora a cosa serve?

elmoro87  @  10/04/2012 11:29:33
   9 / 10
Qui Burton mi ha stupito. A me non dispiace il regista, ma di certo non sono un suo fan sfegatato, però questo film secondo me è il suo capolavoro... Un affresco magnifico di una vita parodizzata con racconti fantastici per renderla più "magica", la vita vista in un altro modo, sognando... Le interpretazioni degli attori poi sono sublimi, McGregor in primis, ma anche Finney se l'è cavata splendidamente. Il finale è da pelle d'oca, commovente e meraviglioso in ogni suo aspetto ed è la sintesi di tutto il film, un mondo in cui realtà ed immaginazioni si possono incontrare e possono essere facilmente mescolati... Bellissimo!

aztsn38  @  31/03/2012 00:15:47
   9 / 10
La storia di una vita incredibile

BraineaterS  @  19/03/2012 22:51:11
   8½ / 10
Veramente un gran bel film! Commovente, divertente, magico, ti prende e ti porta nel mondo raccontato da Ed.
Ottimo cast e belli i personaggi.
E poi il finale non può non strapparti una lacrima..ma anche un sorriso!
Davvero davvero bello!

CavaliereOscuro  @  04/02/2012 22:18:59
   7½ / 10
La mano di Burton c'è, anche se meno evidente rispetto agli altri suoi lavori, dove si respira un'aria più gotica. Una favola senza tempo che incontra la realtà o viceversa? L'una che sfiora l'altra ricavando il meglio da entrambe per poi proseguire un percorso parallelo che conduce ad un epilogo. Una fine che poi è un inizio...
Ottima, come sempre, la fotografia e la sceneggiatura. Recitazione grandiosa. Un pò lento se si vuole trovare il pelo nell'uovo. Finale commovente.
Emozionante.

Crazymo  @  25/01/2012 15:11:46
   8½ / 10
Uno dei miei preferiti di Burton. Bellissimo, magico.

Ciaby  @  24/01/2012 20:32:53
   9½ / 10
Sicuramente il più sentito, personale e "bello" di Tim Burton, insieme a quel capolavoro che fu "Ed Wood". Meraviglioso nella passione con cui descrive questi universi fantastici, con i temi classici del cinema burtoniano e il ribaltamento sul pensiero filosofico della morte. Imperdibile.

Il Fauno  @  19/01/2012 08:25:07
   10 / 10
Probabilmente il più grande CAPOLAVORO di Tim Burton!

francesco81  @  15/11/2011 10:09:16
   9 / 10
uno di quei film da tenere nella propria videoteca...il genio di Tim Burton non si esaurisce mai!Il film è la rappresentazione di tutte quelle cose strane che succedono a chiunque tutti i giorni che restano difficili da credere e sopratutto da raccontare a chi non c'era, cose che neanche se sussurrate ad un figlio sembrano credibili... ma...

speXia  @  14/11/2011 23:10:48
   10 / 10
Non ho mai pianto così tanto per un film. Sicuramente il più bello di Tim Burton, Big Fish non è altro che un capolavoro, di una poesia e di una tristezza struggente.
Vederlo è d'obbligo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 18/11/2011 18.52.29
Visualizza / Rispondi al commento
gano  @  12/11/2011 03:04:12
   10 / 10
me lo sono appena rivisto e mi sono di nuovo commosso..credo che sia qualcosa di magico come lo sono le storie che mr bloom racconta..è la proiezione di come la vita di ognuno di noi dovrebbe essere, la difficoltà e la magnificenza dei rapporti umani allo stesso tempo..un uomo che può cambiare il SUO mondo con semplicità, gentilezza, gratitudine e determinazione..perchè è come vediamo il nostro mondo che conta, che ci fa sentire bene e farà sentire bene chi ci circonda...una carica, un' energia a guardare la nostra vita sotto molteplici punti di vista, a cercare il bello nascosto in ogni piccola avventura della nostra esistenza il quale potrà essere celato ai nostri occhi ma è sempre lì, anche se non lo vediamo, pronto per essere scoperto e raccontato..
Uno dei film più belli e intensi che io abbia mai visto..!!!

Goldust  @  13/10/2011 12:39:31
   10 / 10
La più lirica e matura delle opere di Tim Burton, una festa per gli occhi e per il cuore, un inno alla vita snocciolato attraverso le avventure romanzate di Edward Bloom. Oltre che alla vita, è anche un inno al potere grandioso della fantasia ed un tenero elogio del " diverso", temi ricorrenti nella produzione Bartoniana qui tanto compiutamente evocati da rendere il film il capolavoro definitivo del regista, probabilmente l'unico film che mi abbia davvero commosso.
Imprescindibile, per cinefili e non.

thetruth34  @  01/10/2011 22:12:50
   10 / 10
Tim Burton è riuscito a racchiudere la magia in una pellicola. 10 perchè è da vedere assolutamente e qualsiasi altra dilungazione nel commento sarebbe davvero inutile.

kako  @  05/09/2011 11:15:13
   9½ / 10
per me il capolavoro di Tim Burton. Una fiaba non comune con personaggi stupendi, colori e ambientazioni meravigliosi, belle musiche e un finale emozionante. Un film dove realtà e finzione si mescolano fino a diventare una cosa unica

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  31/08/2011 17:26:10
   9 / 10
Un film semplicemente unico nel suo genere. Ricco di situazioni divertenti e drammatiche allo stesso tempo. CAPOLAVORO!!!!!

White chicks  @  28/08/2011 14:23:51
   9 / 10
Il mio preferito di Tim Burton. Veramente un bel film che ti colpisce con la storia di una vita incredibile un po' verità un po' fantasia, dove eventi qualunque possono diventare fantastiche avventure. Stupendo da vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  14/08/2011 21:46:46
   9 / 10
il film ricalca un pò la trama di forest gump. direi che questo è il difetto più grande.
per il resto è un film veramente gradevole e piacevole da vedere, e non è assolutamente una fiaba spensierata e leggera.
infatti il rapporto padre - figlio è travagliato e difficile.
questo film è un inno alla fantasia e non dimentica anche di far divertire.
BELLISSIMA LA SCENA DEL CIRCO.
anche il paese in mezzo al bosco, dove le scarpe vengono appese ad un filo.
indimenticabili alcuni personaggi, come il direttore del circo, il poeta fallito, il gigante della montagna, le cinesi gemelle unite, la strega con l'occhio di vetro.
il finale poi + veramente da brividi per la bellezza con cui è affrontato.
bravissimi sia mc gregor nei panni del padre da giovane e complimenti anche all'attore che impersona il padre da vecchio.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 20/05/2016 17.14.36
Visualizza / Rispondi al commento
bloodyhand  @  12/07/2011 14:46:13
   7½ / 10
Film riuscito veramente bene , una serie di picoli racconti fantastici per narrare la storia di una vita ; do 7,5 perche non sono propens ad apprezzare questo genere di film, è un genere che non apprezzero mai a pieno , ma guardandolo in maniera oggettiva devo dire che è un film unico e geniale , consigliato a tutti i fan di Tim Burton

draghetta1989  @  11/07/2011 10:36:33
   9 / 10
meraviglioso, incantevole, magico, affascinante...il film migliore di Burton al momento insieme ad Edwrad mani di forbice. una favola toccante e incisiva, una sorta di viaggio tra realtà e sogno potente nelle immagini e nella narrazione. lo stile del regista è sempre presente anche se qui abbandona un po' il dark che tanto mi piace, ma il risultato è ugualmente da elogiare. una favola bellissima, con un cast perfetto e supportata da una delle migliori regie "burtoniane". indimenticabile. assolutamente consigliato.

FurFante9  @  25/06/2011 10:17:53
   7 / 10
FILM CHE DIVIDE...X FORZA, E' BURTON! QUESTO TECNICAMENTE E' ECCELLENTE, MA NON MI HA "TOCCATO" PIU' DI TANTO

Oskarsson88  @  09/06/2011 23:54:40
   7 / 10
Il genere fantasy non è certamente il mio prediletto ma questo film si difende bene con il dualismo realtà-fantasia, per poi scoprire nel finale che non tutta la fantasia era davvero tale... prova registica positiva, immagini colorate come da tipico per Tim Burton, e emozioni che non mancano. Sette.

franky83  @  29/04/2011 15:39:39
   7½ / 10
Non eccelle,ma è un buon film

Hyspaniko9  @  27/04/2011 19:56:33
   9 / 10
Un grande film di Burton, emozionante e affascinante

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

halb  @  06/04/2011 13:22:44
   10 / 10
Il miglior film di Tim Burton, toccante e bizzarro.

Il Dragone  @  14/03/2011 18:09:53
   9 / 10
Gran bel film !
Forse il migliore del grande Tim Burton, una fiaba drammatica che mescola realtà e fantasia.
Toccante, pieno di fantasia e immaginazione. Curato nei personaggi, nella colonna sonora, nella storia e nella regia.
Insomma, un film che mi ha toccato molto, e alla fine quasi commosso ! Meraviglioso, da vedere assolutamente.
Immaginifico e commovente.

junkierocks  @  07/03/2011 12:50:54
   9 / 10
mi è piaciuto moltissimo, bella la storia e grande fotografia.
poi sono un fan sfegatato di ewan mcgregor, e in questo film si è comportato secondo me egregiamente. dimostra di essere uno degli attori più versatili che ci sono in circolazione.
grande grande film!!!

charles  @  05/03/2011 14:27:24
   5½ / 10
Polpettone kitsch molto, molto commerciale. Continuo qa domandarmi se i film di Tim Burton sono destinati a un pubblico adulto o infantile, ma escluderei entrambi.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/12/2011 16.29.37
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR alexava  @  19/02/2011 01:13:24
   10 / 10
sotto il profilo strettamente personale, mi sono sentito molto toccato, sarà che le storie provo anch'io a raccontarle. Mi hanno sempre appassionato, che si tratti di romanzi, fiabe, film, fumetti. La poesia della memoria, dell'immortalità. dietro ogni storia c'è un grande pesce rimasto immortale. un capolavoro assoluto.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Rockem  @  10/02/2011 14:30:09
   8 / 10
Fantasia è arte. Burton è fantasia. Lascio a voi la conclusione..

felym  @  23/01/2011 15:49:41
   8 / 10
Grande originalità ed ottima regia e sceneggiatura per questo ennesimo centro di Burton. Provate a vederlo e resterete contenti..

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Feffo  @  16/01/2011 09:12:11
   7½ / 10
buona la storia e bellissimo il finale
è un film leggero che prende molto
bravi tutti gli attori

Danyeluzzo  @  15/01/2011 01:25:37
   8½ / 10
Davvero molto bello, una storia molto originale e travolgente allo stesso tempo. Il finale molto commovente.

  Pagina di 6   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1004761 commenti su 43482 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net