birdcage inn regia di Kim ki-duk Corea del Sud 1998
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

birdcage inn (1998)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BIRDCAGE INN

Titolo Originale: PARAN DAEMUN

RegiaKim ki-duk

InterpretiYi Ji-Eun, Yi Hye-Eun, Ahn Jae-Mo, Jung Hyung-Gi, Son Min-Suk

Durata: h 1.41
NazionalitàCorea del Sud 1998
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 1998

•  Altri film di Kim ki-duk

Trama del film Birdcage inn

Jin-Ah si prostituisce al Birdcage Inn; viene sfruttata dalla perversa clientela e disprezzata dalla figlia della proprietaria.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,93 / 10 (15 voti)7,93Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Birdcage inn, 15 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  02/12/2019 19:25:40
   6½ / 10
Birdcage Inn è un discreto film di Kim Ki Duk. Più consolatorio rispetto alle due opere precedenti, più aperto ad un finale più ottimista in cui i personaggi in qualche modo riescono a trovarsi, specialmente il rapporto fra le due ragazze coetanee. Tuttavia a volte Ho trovato alcune sue immagini didascaliche nel significato metaforico. Piccoli difetti di un film comunque valido.

massapucci  @  19/02/2017 01:21:32
   8½ / 10
Forse il miglior film di Kim ki-duk. L'attrice protagonista è stupenda.

speXia  @  01/06/2012 22:14:21
   9 / 10
Questa terza opera del regista è un film bellissimo: toccante, poetico, ma talvolta molto crudele.

Il grande Kim Ki-duk analizza in maniera filosofica il rapporto tra l'amore carnale e quello sentimentale, ma anche la figura della prostituta (che verrà poi vista ancora in altri film, soprattutto in Bad Guy e La Samaritana), un essere malinconico che, come i pesci che rimangono senz'acqua, è rimasta privata del rispetto da parte della gente comune. Ne esce fuori quello che è senz'ombra di dubbio la sua opera a tematica "prostituzione" che mi è piaciuto di più.

Una storia d'amicizia molto profonda e difficile, che narra l'incontro di due vite apparentemente in netto contrasto tra loro, ma che condividono in realtà molti problemi, lo stesso senso di smarrimento, di prigionia (non per niente la locanda si chiama Gabbia Per Uccelli). Come sempre, non mancano scene metaforiche, poetiche o toccanti.

Splendido il finale.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  16/07/2011 15:45:53
   8 / 10
Sempre l'eccezionale poetica di Kim ki-Duk e la sua grande sensibilità riescono a rendere ogni suo lavoro,anche il meno riuscito,un viaggio interiore pieno di domande ed estremamente personale.

In questo Birdcage Inn c'è tutto il Kim ki-Duk migliore; l'ennesima dimostrazione che nel suo cinema convivono profondamente amore e dolore,inimicizia ed amicizia,distacco e vicinanza,come nella vita d'altronde.
Ma è anche uno dei suoi film più umani e meno crudeli,alla fine. Solo alla fine però,perché per tutta la durata di questo viaggio introspettivo di cambiamento c'è grande crudezza nel raccontare di una giovane prostituta sfruttata da tutto e tutti,anche e soprattutto da quella che poi dovrebbe essere la sua nuova famiglia. Sfruttata sessualmente,ritenuta come un oggetto dal suo pappone,umiliata: il regista coreano riprende non per la prima volta (e neanche per l'ultima) la metafora di un essere umano a cui tutti sono aggrappati come parassiti,piena di voglia di liberarsi in un grande oceano e di essere finalmente libera come quel pesce nell'acqua,al momento giusto liberato. Ma Jin-Ah la sua libertà se la conquista dopo tanta sofferenza e riesce a trovare un punto di contatto anche con chi sembra odiarla più di tutti.
Difatti la diffidenza nasce dalla non conoscenza,mentre le due ragazze solo apparentemente lontanissime sono vicine,immagnii speculari l'una dell'altra; separate da una finestra o una barriera tutt'altro che insuperabile,quasi in un gioco beffardo dove l'inseguitrice diventa inseguita...
Il tono lirico di molte scene raggiunge,come sempre col regista coreano,il momento emotivo più grandioso nel finale pieno di simbolismi: il basso dell'azione degradante viene inserito in un momento onirico e di grande dolcezza,il sacrificio più grande si compie per ripagare un'amicizia appena nata tra tante sofferenze...

Ma al cinema di questo regista tante parole non rendono giustizia. Meglio abbandonarsi come sempre alle sensazioni molteplici del suo stile profondo e sofferto pieno di sfaccettature,dove le parole hanno un significato solo se inserite in tutto un contesto di emozioni derivate dalla potenza dell'immagine e della sensazione. Dei suoi primi tre film questo è di certo il migliore anche perché Wild Animals è un passo falso.

h.chinaski  @  04/07/2010 17:50:09
   5½ / 10
Noioso e banale,le stesse cose il mitico regista coreano le dirà molto meglio nei film successivi ....

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  02/07/2010 16:34:20
   7½ / 10
Storia di contrapposizione e contrasti per Kim Ki-Duk in questo suo "Birdcage Inn".Al centro dell'attenzione due giovani ragazze;una grassottella,inibita dal sesso e fidanzata,l'altra molto bella e dedita al mestiere più antico al mondo.L'arrivo della giovane prostituta al motel gestito dai genitori della ragazza meno piacente scatenerà una serie di invidie e incomprensioni tra le due protagoniste,oltre che un'incontrollata bramosia sessuale negli individui di sesso maschile bazzicanti in zona.
Gli screzi ,dapprima ravvisabili in frivole scaramucce, diventeranno sempre più ingenti,sino a sfociare in atti decisamente condannabili. Kim Ki-Duk sfrutta come consuetudine la sua poetica visivo/contenutistica per illustrare un percorso di crescita ed accettazione,dando dimostrazione di come spesso sia l'errata lettura di alcune situazioni a determinare giudizi frettolosi.E ciò che succede alle due protagoniste,dapprima divise, poi solidali nel far fronte alle difficoltà quotidiane sino a raggiungere una grado di empatia talmente elevato da convincere una di esse a riscattarsi in modo a dir poco significativo,come una sorta di sacrificio a suggello di un legame determinante un completo abbattimento delle barriere.
La pellicola è forse un poco stucchevole nelle battute finali e offre uno spaccato dell'universo maschile non proprio edificante,ma Kim Ki Duk lavora con grande maestria popolando la sua "gabbia" di personaggi meravigliosamente sfaccettati,in forte contrasto con ciò che a prima vista potrebbero essere o rappresentare.

4 risposte al commento
Ultima risposta 05/07/2010 14.57.51
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  24/02/2010 12:30:17
   8 / 10
Dramma molto poetico diretto da Kim-Ki-Duk alla sua solita maniera, evidenziando nella storia l'aspetto sessuale, il rapporto d'amicizia e il disagio esistenziale oltre che all'immancabile amore universale. Triste e dolce allo stesso tempo, grandi emozioni.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Tuonato  @  25/10/2009 16:43:56
   6½ / 10
Un motel anonimo e sciatto di un paesino di mare.
Il martirio quotidiano di una giovane che ha scelto di fare la prostituta.
Delle gabbie, dei recinti, dei vincoli che non permettono di aprire le ali.
La liberazione attraverso la condivisione e la solidarietà.

"Non sei l'unica che vive di questo.
Tutti noi lo facciamo."

Sprazzi di Kim Ki-Duk.
Un film che comunque accusa gli anni che ha, specie nelle parte tecnica e nelle musiche.

VikCrow  @  03/03/2009 23:13:14
   10 / 10
Vellutata e attenta analisi sulla vitale necessità di amare. Acerbo, ma infinitamente poetico e delicato.

Ciaby  @  23/12/2008 17:52:20
   10 / 10
il valore dell'amore e dell'amicizia messi in risalto da un incredibile melodramma!

Tom24  @  04/12/2008 23:34:37
   8 / 10
KKD nel suo terzo film cambia di nuovo argomento, dal rapporto donna-uomo di Crocodile e quello uomo-uomo di Wild Animals passa a quello donna-donna in Birdcage Inn. Il voto però non cambia.

Invia una mail all'autore del commento yasujiro  @  07/01/2008 21:56:48
   7½ / 10
Ottimo film di Kim Ki Duk, godibilissimo e interessante... la prostituzione, topos del regista, visionato da un'altro punto di vista..

Mizoguchi  @  14/10/2007 15:43:11
   8 / 10
Terzo film di Kim Ki Duk.
Una storia molto toccante e durissima.
Qui, senza moralismi, ma con un occhio impietoso si descrive il conflitto fra due ragazze apparentemente molto diverse ma che poi imparano a conoscersi e a solidarizzare.
Ben caratterizzati i personaggi, il film però soffre di un po' di schematismo nei simboli, specialmente perchè si intuisce presto lo sviluppo tra le due protagoniste ed il finale è un po' incerto e consolatorio (come non ti aspetteresti da lui).

Beefheart  @  21/07/2007 21:16:11
   7 / 10
Ennesimo buon film del koreano Kim, collocabile tra il drammatico, lieve, ed il sentimentale, contenuto. La protagonista è Jin-Ah, giovane e bella ragazza che si prostituisce presso un Motel a conduzione familiare, nel quale occupa una stanza e, di giorno, condivide gli spazi con i prorietari. La vita di Jin-Ah non sembra essere esattamente compatibile con quella della famigliola ospitante, almeno a giudicare dalla difficoltà di integrazione che li separa, e solitudine, discriminazione, emarginazione e violenza, spesso prevalgono. Al solito, il contesto sociale è piuttosto biasimevole ed i personaggi che lo animano ne sono inevitabilmente condizionati; parecchie scene mostrano situazioni grottesche, scabrose ed abbastanza dure, ma senza perdere quel particolare contegno poetico prettamente orientale. I difetti umani abbondano, ma contemporaneamente non manca il fiorire di altrettante virtù. Fondamentalmente ottimista, è un film sull'amicizia, la solidarietà e la dignità. Ben recitato, sceneggiato e fotografato. Consigliato.

lupin 3  @  02/10/2006 17:31:55
   9 / 10
Altro bel film del talentuoso regista orientale Kim ki-duk

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinn
 NEW
bombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segreti
 NEW
in the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnol'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001083 commenti su 43095 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net