cinema universale d'essai regia di Federico Micali Italia 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

cinema universale d'essai (2008)

 Trailer Trailer CINEMA UNIVERSALE D'ESSAI

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CINEMA UNIVERSALE D'ESSAI

Titolo Originale: CINEMA UNIVERSALE D'ESSAI

RegiaFederico Micali

Interpreti: -

Durata: -
NazionalitàItalia 2008
Generedocumentario
Al cinema nel Marzo 2009

•  Altri film di Federico Micali

Trama del film Cinema universale d'essai

La pellicola racconta la vita del mitico Cinema Universale di Firenze, sede storica degli appassionati della settima arte, nato nel dopoguerra e chiuso nel 1989.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,25 / 10 (2 voti)7,25Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Cinema universale d'essai, 2 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  28/04/2013 00:16:53
   7 / 10
Se volevi andare a vedere un film non andavi al cinema Universale. Infatti in questo cinema di Firenze, attivo fino al 1989, potevi andare a vedere lo stesso film anche venti volte ma non riuscivi mai a capire come andava a finire. Perchè il film lo vivevi, lo modificavi, ti immedesimavi, lo commentavi ad alta voce insieme a tutto il pubblico. Lo spettacolo non era solo la pellicola che si proiettava, ma anche il pubblico che la seguiva.
Generazioni di pubblico di provenienza più o meno eteregenea, che cambiava con l'evolvere di una città e di un paese. Si può dire che anche nei mattoni che a volte si proiettavano era presente un'anima profondamente popolare che sapeva coinvolgere anche diverse classi sociali. Era un punto di ritrovo.
Molto bella l'esposizione di questo documentario, ti incuriosisce e ti appassiona nel racconto di diversi aneddoti dell'attività ultradecennale di questo cinema. Dopo la chiusura hanno aperto una discoteca. Ma vaffan****.

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  15/04/2009 15:45:31
   7½ / 10
Per un fiorentino dai 40 anni in su, questo film è un bellissimo tuffo in un periodo cruciale della propria vita, carico di esperienze in corso d’opera, di illusioni e tanta tanta vitalità umana. Per un fiorentino giovane di oggi è la memoria indispensabile per conoscere meglio un pezzo della propria città e la gente che ci vive. Per un non fiorentino di qualunque età è l’occasione per conoscere un aspetto culturale importante della città di Firenze, che ha prodotto personalità del calibro di Benigni e che soprattutto ha creato un modo di pensare, di guardare il mondo che in qualche maniera continua a resistere, nonostante l’omologazione generale.
Ne viene fuori che questo film è qualcosa di più della semplice storia di un cinema, raccontata attraverso le testimonianze di l’ha frequentato. Il Cinema Universale è stato semplicemente il luogo in cui si esprimeva un modo di pensare, vivere e giudicare unico e originale. Non poteva che avvenire in un cinema, perché cosa c’è meglio del cinema per rendere concreto e vivo, in una specie di sintesi visiva, il mondo umano, come viviamo, cosa pensiamo, quello che sogniamo.
La particolarità del Cinema Universale era la gente che lo frequentava e come lo frequentava, sta qui l’originalità e l’unicità. Poteva accadere solo a Firenze e solo in quel periodo.
Firenze è sempre stata una città culturalmente molto vivace. C’è sempre stato il gusto di discutere, criticare e in qualche maniera di immaginare, rielaborare. Il tutto senza avere rispetto per istituzioni, regole o persone. La libertà, l’acutezza e la corrosività di giudizio è sempre stata una costante della cultura di Firenze. La caratteristica particolare era che questa cultura non era riservata solo a persone di cultura o a elite, era invece parte integrante della vita del popolo. Anzi era soprattutto nella gente normale che era più forte la voglia di dissacrare, discutere, esprimere in maniera creativa la propria opinione.
A questa predisposizione si aggiunse negli anni fra il 1968 e il 1980 la spinta culturale derivante dall’emancipazione della cosiddetta “classe proletaria”. In quel periodo la gente normale si sentiva protagonista del tempo che viveva, soprattutto in dovere di esprimere la propria opinione e farla valere contro tutte le tradizioni e i poteri che limitavano questa libertà. Non ci si vergognava di niente e quindi si parlava come uno voleva, come pure ci si comportava in maniera originale e creativa facendo anche le cose più paradossali. Il tutto con il piacere di esprimersi e di vivere in maniera diretta e libera. L’allegria, la voglia di divertirsi in maniera intelligente e dissacrante era il sottofondo di questa voglia di libertà e di comunicazione.
Il Cinema Universale trasmetteva sia film di spessore culturale che opere divertenti o dissacranti. La programmazione spesso la facevano gli spettatori e certi classici venivano trasmessi più volte. Ma la particolarità delle serate dell’Universale era il fatto che gli spettatori partecipavano a quello che vedevano, commentando con battute, fischi, applausi, commenti. Era insomma un evento collettivo e comunitario. La voglia di divertire e dissacrare non si limitava all’oggetto virtuale (lo schermo) ma si svolgeva materialmente in sala, portando uccelli, ranocchi, motociclette e chi più ne ha più ne metta. Era il gusto di vivere allegri e liberi, condivendo tutto questo con gli altri.
Gli eventi culturali non sono frutto di un universale, dello “spirito” di una popolazione, ma sono eventi mutevoli e derivano dall’interagire di tantissimi fattori non solo culturali, ma anche storici e economici. Con l’aumentare del benessere materiale, con l’allentarsi della tensione politica ed etica in Italia, ma soprattutto con l’avvento della funzione educatrice e omologatrice delle tv commerciali berlusconiane, piano piano questo modo di vivere e comportarsi si è esaurito e le nuove generazioni hanno scelto altre vie e altri modi per esprimersi e “contestare”. Il Cinema Universale ha chiuso forse in tempo, proprio nel momento in cui la gente e la cultura che lo faceva vivere stavano sparendo. Giusto così, visto che di quel cinema ci rimane solo il ricordo del periodo d’oro, quello irripetibile della stagione della fiducia e della libertà.
Certo, chi fa cultura a Firenze cerca tenacemente di non cedere al credo uniformatrice, al nuovo pensiero dominante che ci vuole spettatori passivi di quello che fanno per “il nostro bene” poche persone sagge, eroiche, potenti e onniscenti. Per questo si cerca disperatamente di riportare alla memoria il vecchio spirito irrispettoso e dissacratorio di una volta, nel vano (?) tentativo di fermare la marea nera soffocatrice. Anche la memoria di un vecchio cinema d’essai (ormai sconsolatamente vuoto e abbandonato, come nei film di Tornatore o Almodovar) può contribuire in qualche maniera alla “resistenza”.

3 risposte al commento
Ultima risposta 17/04/2009 16.45.05
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

#annefrank - vite parallele1968 gli uccellia proposito di rosea spasso col pandaa tor bella monaca non piove maiad astraailo - un'avventura tra i ghiacciangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagieaspromonte - la terra degli ultimiattraverso i miei occhi
 NEW
black christmasbrave ragazzebrittany non si ferma piu'burning - l'amore bruciacena con delitto - knives out
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcetto c'e', senzadubbiamente
 NEW
che fine ha fatto bernadette?chiara ferragni - unpostedcitizen rosicountdown (2019)daniel isn't realdeep - un'avventura in fondo al maredepeche mode: spirits in the forestdiego maradonadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampiriermitage - il potere dell'artefigli del setfinche' morte non ci separi (2019)frozen ii - il segreto di arendellegemini manghiaiegli angeli nascosti di luchino viscontigli uomini d'oro
 NEW
good boys - quei cattivi ragazzi
 NEW
grandi bugie tra amicigrazie a diohole - l'abissoi figli del marei migliori anni della nostra vita (2019)i passi leggerii racconti di parvana - the breadwinneril bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil giorno pi¨ bello del mondoil mio profilo miglioreil paradiso probabilmenteil peccato - il furore di michelangeloil pianeta in mareil piccolo yeti
 NEW
il primo nataleil segreto della minierail sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerla belle epoquela famiglia addams (2019)la famosa invasione degli orsi in siciliala mafia non e' piu' quella di una voltala scomparsa di mia madrela verita' (2019)la voce del marele mans '66 - la grande sfidale ragazze di wall streetl'eta' giovanelight of my lifel'immortale (2019)l'inganno perfettolou von salome'l'ufficiale e la spial'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'maleficent 2: signora del malemanta raymetallica and san francisco symphony: s&m2midwaymio fratello rincorre i dinosaurimisereremotherless brooklyn - i segreti di una citta'
 NEW
nancynati 2 voltenato a xibetnell'erba altanon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papersparasite (2019)pavarottiploipupazzi alla riscossa - uglydollsqualcosa di meravigliosorambo: last bloodroger waters us + themrosa (2019)
 HOT
santa sangrescary stories to tell in the darkse mi vuoi benesearching evaselfie di famigliashaun, vita da pecora - farmageddonsolesono solo fantasmistoria di un matrimoniostrange but trueterminator - destino oscurothanks!the bra - il reggipettothe gallows act iithe informer - tre secondi per sopravvivere
 HOT
the irishmanthe kill teamthe new popethe reporttolkientorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutti i ricordi di clairetutto il mio folle amoreun giorno di pioggia a new yorkun sogno per papa'una canzone per mio padrevasco nonstop livevicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxweathering with you - la ragazza del tempowestern starsyesterday (2019)

995276 commenti su 42571 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net