concerto per pistola solista regia di Michele Lupo Italia 1970
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

concerto per pistola solista (1970)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CONCERTO PER PISTOLA SOLISTA

Titolo Originale: CONCERTO PER PISTOLA SOLISTA

RegiaMichele Lupo

InterpretiAnna Moffo, Ida Galli, Gastone Moschin, Peter Baldwin, Lance Percival, Giacomo Rossi-Stuart, Chris Chittell, Marisa Fabbri, Quinto Parmeggiani, Beryl Cunningham

Durata: h 1.38
NazionalitàItalia 1970
Generegiallo
Al cinema nell'Ottobre 1970

•  Altri film di Michele Lupo

Trama del film Concerto per pistola solista

I parenti di un ricchissimo aristocratico inglese, riunitisi nel suo castello per conoscere le sorti della sua ereditÓ, scoprono con sgomento che gli averi dell'uomo sono andati tutti alla nipote Barbara, l'unica che gli Ŕ stata accanto fino alla fine. Una decisione che darÓ il via ad una serie di misteriosi omicidi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (2 voti)6,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Concerto per pistola solista, 2 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Alpagueur  @  26/10/2020 18:37:36
   6½ / 10
Una discreta commedia/thriller (o thriller/commedia) con un sano senso dell'umorismo distribuito qua e la. Un gruppo di parenti si riunisce presso la tenuta di famiglia per la lettura del testamento del compianto duca inglese Sir Henry Carter. Quando l'intera fortuna viene lasciata alla nipote Barbara (Anna Moffo), uno di essi si trasforma in omicida. Spetterà al (simpatico e prespicace) 'bobby' autoctono, sergente Aloisius Thorpe (Gastone Moschin) e all'ispettore Gray di Scotland Yard (Lance Percival), cercare di risolvere il caso. "Concerto per pistola solista" (alias "The weekend murders") è spesso classificato come un giallo, ma non credo che si possa qualificare davvero come tale: la sua ambientazione inglese e la tipica trama 'who did it' (chi è stato a fare questo?) in stile Agatha Christie lo rendono troppo 'british' nei toni per poter far parte del genere giallo ("vuole fare una doccia ah ah che sciocchezze, solo gli animali e gli americani si lavano in piedi, un gentleman fa il bagno" dice Gladys al figlio Georgie :-). Certo, il regista Michele Lupo butta li alcune felici intuizioni, in particolare zoom in rapida sequenza e salti di immagine (sulle belle note di Tchaikovsky e al suono dei colpi di pistola!), ma c'è poco altro per collegarlo allo stile ultra violento, un mondo pieno di oscuri maniaci con guanti di pelle che inseguono sensuali vittime femminili. La struttura narrativa in stile 'Dieci piccoli indiani'' del film riserva pochissime sorprese, ma l'eccellente cast lo rende divertente da guardare nonostante la prevedibilità, con la divertente dinamica tra il pomposo detective Gray e Thorpe, in realtà più intelligente di quanto non sembri. Merita una menzione anche Chris Chittell, nei panni di Georgie, ragazzino emotivamente disturbato ma esilarante, il suo personaggio squilibrato è uno dei principali sospettati, mentre l'incantevole Orchidea de Santis, nei panni di Evelyn, la cameriera, merita di essere tenuta d'occhio per ragioni molto diverse. Originali le idee dell'arma di offesa (ideata sia per uccidere le vittime che per crearsi l'alibi), del montacarichi (una delle tante variazioni sul tema del "delitto della camera chiusa"...ossia come far passare un omicidio per un suicidio, con tanto di porta chiusa dall'interno), del tagliando delle foto e dell'obiettivo fotografico di Ted con la ghiera ferma sul "2" (metri). Come accennato sopra, bello il ricorrente (e famoso) concerto per pianoforte e orchestra n. 1 op. 23 di Tchaikovsky (qui arrangiato opportunamente dal bravo Francesco de Masi), uno dei punti di forza del film secondo me (anche se a volte non se ne sente la necessità), questa bella musica classica è stata utilizzata anche ne "La farfalla con le ali insanguinate" (1971), di Duccio Tessari, ma con un arrangiamento un po' differente (per quanto riguarda la seconda metà, la prima è sostanzialmente identica), di Gianni Ferrio, che ho decisamente preferito. Il movente? Un mix tra due dei soliti tre...non particolarmente originale devo dire. La fine è curiosa, lascia effettivamente il dubbio!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  22/04/2015 21:45:43
   6½ / 10
Un giallo classico alla Agatha Christie con ambientazione british, questioni di eredità, soliti parenti che si scannano fra di loro per la fortuna economica del defunto. Insomma nulla di nuovo all'orizzonte, anche per il fatto che il giallo italiano di lì a poco avrebbe percorso altre strade. Bisogna dire però che è un film piacevole, con pesonaggi funzionali anche nel loro schematismo e indovinatissima è la caratterizzazione di Moschin, bobby di campagna dalla faccia non troppo sveglia ma con un cervello pieno di sale in zucca al contrario dell'ispettore di Scotland Yard, molto chiacchiere e distintivo quasi a demolire una immagine da Sherlock Holmes che si porta con sé. Proprio grazie a questi due personaggi il film è estremamente vivace e con buone trovate, grazie anche alla buona fotografia di Massacesi e l'attenta regia di Lupo. Meglio di quanto mi aspettassi.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1011039 commenti su 44504 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net