crazy heart regia di Scott Cooper USA 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

crazy heart (2009)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CRAZY HEART

Titolo Originale: CRAZY HEART

RegiaScott Cooper

InterpretiJeff Bridges, Maggie Gyllenhaal, Robert Duvall, Tom Bower, Colin Farrell

Durata: h 1.52
NazionalitàUSA 2009
Generedrammatico
Al cinema nel Marzo 2010

•  Altri film di Scott Cooper

Trama del film Crazy heart

Basato sul romanzo d'esordio di Thomas Cobb, il film Ŕ incentrato sulla vicenda di un cantante country alcolizzato e caduto in disgrazia che grazie alla relazione con una giovane reporter tenta di rimettere in carreggiata sia la sua vita che la carriera.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,31 / 10 (51 voti)7,31Grafico
Miglior attore protagonista (Jeff Bridges)Miglior canzone (The weary kind)
VINCITORE DI 2 PREMI OSCAR:
Miglior attore protagonista (Jeff Bridges), Miglior canzone (The weary kind)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Crazy heart, 51 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

VincVega  @  03/03/2019 00:30:01
   7 / 10
Film magari non originalissimo ma che fa il suo lavoro, in fatto di emozioni e sensazioni. 'Crazy Heart' è soprattutto ancorato alla performance superlativa di Jeff Bridges e alle belle canzoni da lui stesso cantate.

StIwY  @  19/04/2017 17:36:12
   5½ / 10
Nè carne nè pesce. Se da un lato c'è la grande interpretazione di Bridges, talentuoso e perfettamente calato nel ruolo, per buona parte del film troviamo l'insulsa (ed improbabile) storiella d'amore con una giovane donna. Il canovaccio è blando, non c'è niente di memorabile, solo un pò di buona musica.

Zarco  @  03/08/2016 08:41:15
   8 / 10
Sì. Un buon film. Giusto Jeff Bridges. Storia ben raccontata. Bella musica.

topsecret  @  07/06/2013 09:39:16
   6½ / 10
Tratto da un romanzo è la classica storia di una vita fatta di eccessi e di frustrazioni affettive e lavorative.
La vita di un cantante country tra brevi successi, ormai sbiaditi, e continui intervalli sentimentali, riempiti dall'alcool e dalle sigarette, da una serata all'altra.
Una prova maiuscola di Jeff Bridges che si porta a casa l'oscar per la migliore interpretazione, coadiuvato da una brava Maggie Gyllenhaal, un esperto Robert Duvall e un carismatico Colin Farrell, tutti ben diretti da una regia senza sbavature.
Non è una pellicola eccezionalmente originale o totalmente coinvolgente, specialmente se si conosce poco della cultura country, ma è comunque una visione valida che intrattiene piacevolmente senza lasciarsi andare troppo nella retorica e nel sentimentalismo più sfrenato.

MadMax1992  @  06/05/2013 20:52:40
   5 / 10
Con un plot che definire scontato è dire poco questo "Crazy Heart" non aggiunge nulla o quasi al panorma del genere.

Il ritmo è lento, lo svolgimento, dall'incipit in sè alla storiella romantica, decisamente scontato, non c'è da stupirsi perciò se a visione ultimata, tolte le belle canzoni country (tra cui quella meritatamente premiata dall'accademy) allo spettatore non rimane granchè da ricordare.

L'altro oscar, quello dato a Jeff Bridges per intenderci, appare invece del tutto immeritato...non fraintendetemi Bridges, così come tutto il resto del cast (Farrell, Gyllenhaal, Duvall), è come sempre un grande attore ma premiarlo per l'interpretazione di un personaggio che non e è altro che l'ennesima declinazione, tra l'altro nemmeno troppo riuscita, del suo personaggio più memorabile, Jeffrey Lebowski, senza averlo premiato all'epoca mi sembra decisamente fuori luogo.

Se non si è amanti spassionati del Country o degli inguaribili romanticoni un paio di belle canzoni e qualche attore in parte non possono certo bastare per sopperire alle svariate mancanze di questo "Crazy Heart".

Se dovessi trovare un aggettivo per descriverlo? insulso.

Macs  @  02/11/2012 16:51:24
   7½ / 10
Grande Jeff Bridges, storia vista e rivista ma con bella musica (almeno se ti piace il country come a me) e ottime interpretazioni. Lui e' assolutamente un mito, sia come personaggio di questo film sia come attore.

BlueBlaster  @  24/07/2012 14:49:45
   8 / 10
Bellissimo...Jeff ha preso finalmente il suo meritato Oscar, proprio una bella storia e nonostante alcuni punti siano un pò lenti non mi ha annoiato.

jb333  @  29/05/2012 10:11:06
   7 / 10
veraemtne un bel film..mi e piaciuto molto..

corey  @  07/01/2012 16:23:42
   7½ / 10
la trama è già vista e rivista, l'artista che cerca la redenzione attraverso una donna che arriva a sconvolgergli la vita.. il tutto è reso migliore da una straordinaria interpretazione di Jeff Bridges perfetto nel ruolo e dalle musiche del film davvero piacevoli.

Constantine  @  04/12/2011 20:51:13
   6½ / 10
Probabilmente in lingua originale e con una discreta cultura sul genere country avrebbe riscontrato ben altro voto, così questo "Crazy Heart" è comunque un ottimo film che parla di redenzione, di vita, di sentimenti. Con un epico Jeff Bridges a dare vita e sangue e sudore al memorabile Bad Blake, nella sua ombra si muovo i suoi co-protagonisti Duvall su tutti e via via il resto. Un film asciutto, ben fatto, ma che senza quel dovuto trasporto perde almeno metà del suo fascino e mettendo in luce il fianco su una storia già vista e dal percorso prevedibile, a sorreggere il tutto il suo carismatico protagonista che riesce comunque a farsi apprezzare e ricordare.

PATRICK KENZIE  @  18/11/2011 18:34:04
   7½ / 10
Che gran bel film...

Lory_noir  @  03/11/2011 20:28:38
   6½ / 10
Mi è sembrato un po' uguale a se stesso. La storia dell'artista maledetto che si innamora e tenta di ricominciare è già vista, specialmente con un'ambientazione country. La cosa che da un po' spessore al film è Bridges, come sempre un ottimo attore.

unpoeta67  @  27/07/2011 14:12:44
   7½ / 10
probabilmente la storia è qualcosa di già visto e pecca di originalità ma gli attori sono assolutamente perfetti per la propria parte e jeff bridges è una spanna sopra tutti, davvero una interpretazione superlativa.la scenografia è davvero magica spesso e sembra di respirare la stessa polvere e di tenere la testa fuori dal finestrino per accarezzare il vento... Mi è davvero piaciuto.

albio1985  @  16/07/2011 15:06:10
   8 / 10
Ottime interpretazioni di Jeff Bridges e Maggie Gyllenhaal,olto bella anche la parte di Farrell.Un film intenso da non perdere

DarkRareMirko  @  06/07/2011 03:31:31
   9 / 10
Davvero un ottimo film con uno strepitoso insieme di attori, tra cui spicca un monumentale Jeff Bridges meritatamente premiato con l'Oscar; ineccepibile anche Farrell, da me sempre stimato (anche riguardo ai film che sceglie di fare, spesso tutti buoni/ottimi, come in questo caso) e qui un pò diverso dal solito.

Duvall magari è però messo un pò da parte, avrebbe meritato più spazio; il tema del mito in declino che poi comuqnue sa riscattarsi (sfruttato contemporaneamente anche da un altro ottimo e vincente film, ossia The wrestler di Aronofsky) non è innovativo ma, posto così, è più che soddisfacente.

Ottime canzoni, capace regia di Cooper.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  28/06/2011 21:09:43
   6½ / 10
Storia poco originale ma avvincente che racconta del viaggio di redenzione di un cantante country alcolizzato...
Niente di nuovo rispetto a decine di film su "cantanti maledetti" e penso che il recente "Quando l'amore brucia l'anima" sia una spanna superiore!
Si lascia comunque guardare grazie alle buone musiche e alla prova di Bridges che raggiunge,finalmente, l'agognato premio oscar...

filipporich  @  28/06/2011 00:44:25
   7½ / 10
Stupende le musiche e i paesaggi. Bravissimo Bridges.
La trama non è niente di così originale ed il film scorre via un po' lento.

Nonostante questa pecca direi assolutamente consigliato!!

ste 10  @  27/06/2011 00:46:10
   8 / 10
Film molto intenso. L'America più profonda raccontata e metaforicamente rappresentata dalla storia di un cantante country decaduto; ottima interpretazione di Jeff Bridges.

romrom  @  10/05/2011 10:33:42
   7 / 10
Film piacevole, soprattutto per i due bravi interpreti, mentre la storia è praticamente inesistente. Trovo anche io che sarebbe stato molto + bello aggiungere i sottotitoli alle canzoni.

dave89  @  21/03/2011 20:42:31
   7½ / 10
bel film ....da vedere ....otttima interpretazione del protagonista.

alan  @  04/03/2011 00:52:16
   7 / 10
Per i fan di Jeff, quale io sono.
E per i fan della buona musica, quale io credo di essere, ma non vi è materia più opinabile.

Invia una mail all'autore del commento stuntman bob  @  22/02/2011 16:32:14
   7 / 10
Mah l'oscar a Jeff per quanto lo adori mi sembra esagerata ma non immeritata, scorre fluido come le note delle canzoni, anche gli altri attori tengono il passo, ne risulta una pellicola che ti intrattiene senza annoiare, da vedere per chi Ŕ fan di Jeff o del country

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR 1819  @  17/01/2011 20:12:50
   7½ / 10
Davvero un bel film, mi ha proprio convinto. Drammatico se vogliamo, ma affatto triste, anzi ha il pregio -nonostante la storia sia semplice- di far riflettere con delicatezza, senza inutili forzature.
Eccellente cast, con Jeff Bridges in un ruolo che gli calza a pennello, la brava Maggie Gyllenhaal e il piacere di avere come comprimari Colin Farrell e soprattutto Robert Duvall.
Ottima anche la colonna sonora, cantata con bravura anche dagli stessi attori, un country melodico, struggente come non mai.
Da vedere.

jackk  @  11/01/2011 23:17:34
   7½ / 10
Bel film!
mi ha mantenuto attaccato senza mai annoiare..
Grande interpretazione di Jeff Bridges!
Da vedere sicuramente..

TeoLoco7  @  11/01/2011 22:20:22
   8 / 10
Una pellicola validissima non pecca in niente, una trama semplice, pulita, altrettanto gli attori, Bad Blake interpretato dal grande Jeff Bridges è fenomenale, quasi commovente Golden Globe e oscar come miglior attore stra meritati, mi e davvero piaciuto, Colin Farrell azzeccatissimo nel ruolo anche lui ottima prova, Robert Duvall anche se interpreta un ruolo "nascosto" mi e piaciuto anche lui.
A rendere completo questo film ci ha pensato anche la splendida colonna sonora altrettanto bellissima.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

nolan87  @  11/01/2011 13:07:24
   10 / 10
Grandissimo Jeff Bridges!

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/01/2011 03.19.00
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento AxelFoley  @  07/01/2011 21:52:54
   7 / 10
Film drammatico che racconta un pezzo di vita del cantante country Bad Blake;
Lineare e sottile ma tremendamente efficace nel raccontare le sfaccettature della vita del cantante, questo grazie ad un Jeff Bridges stratosferico, finalmente premiato con l'oscar.
Buona la regia di Scott Cooper, anche se non aveva tra le mani una grandissima sceneggiatura, l'ha avvalorata come già detto,con la prova di Bridges, ma anche, seppur breve con quella di Colin Farrel, e con una regia capace di far viaggiare il film ad una velocità di crociera, tale da non far annoiare lo spettatore che guarda il film, inserendo dell'ottima musica country e dei dialoghi brevi ma mai banali.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  22/11/2010 17:23:34
   7 / 10
La storia della musica Ŕ piena di reietti come Bad Blake,artisti incapaci di eguagliare i successi raggiunti in passato e ora avviati verso un futuro senza speranze,tra squallidi concerti in localini di provincia e vite spese tra eccessi di ogni tipo.Al pari della musica anche il cinema Ŕ zeppo di esempi di caduta e (seguente) redenzione,il film di Scott Cooper ne Ŕ un esempio lampante,puntellato com'Ŕ da convenzioni note e abbastanza prevedibile nella trattazione generale.
Per sua fortuna il regista pu˛ avvalersi di un Jeff Bridges dolente e crepuscolare come non mai,eccezionale nel fornire una prova di grande spessore malinconico.
Anche il resto del cast non dispiace e visti i nomi in ballo sarebbe stato strano il contrario,ma Ŕ la mansueta afflizione del protagonista a riempire lo schermo.L'ex stella del country si muove con indolenza,personaggio senza speranza,sfatto e trasandato, con una mole accresciuta da stravizi e una vita sedentaria sembra sopravvivere ricoperto da uno spesso strato di polvere posatasi su ambizioni da tempo sopite.
La bella colonna sonora fa da sfondo a paesaggi tipici del sud degli U.s.a.,mentre la non-vita di un uomo incrocia quella di una piacente giornalista e il piccolo figlioletto di lei.
L'affetto sarÓ ancora una volta lo stimolo per guardarsi dentro e cercare di riscattare i troppi errori commessi ,accettando ci˛ che Ŕ stato o rimediando ponendo una pezza dove possibile,ripartire quindi in barba ad una vecchiaia giunta troppo in fretta, facendo proprio un rispetto sino ad allora ignorato.
Cauto nell'indagare una tematica di partenza abusata "Crazy Heart" si rivela un film di sentimenti espressi con grazia e giusta proporzione.

McLovin  @  18/11/2010 17:04:43
   7 / 10
Per Bridges un'interpretazione sofferta ed emozionante in un film che per la sua struttura ricorda molto il recente The Wrestler.

ide84  @  07/11/2010 23:19:56
   8 / 10
Guardando Crazy heart un paragone con The wrestler è inevitabile. Ma secondo me la somiglianza si limita solo al punto di partenza: un exdivo alla deriva in cerca di una svolta. Perchè mentre in The Wrestler il pessimismo e la sensazione "qui di sicuro finisce tutto in m.erda" aumenta incalzante col passare della visione verso il tragico finale; Crazy heart è più sottile e delicato. Più ottimista ed elegante. Personalmente preferisco l'opera di Aronofsky e l'immenso Rourke, ma qui comunque c'è gran classe nel raccontare una storia

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ritengo un gran peccato poter ascoltare solo le ottime musiche senza poter comprendere il signifiato, i sottotitoli non mi sembra cosi difficile inserirli in una traccia video. Vabbè, consigliato.

Leonard Shelby  @  23/10/2010 18:51:27
   6½ / 10
La caduta e il tentativo di risalita di un country rocker avanti con gli anni, che fra una bevuta e l'altra sembra essere alla fine di una carriera che l'ha visto come leader della scena country americana.

Pur essendo un progetto onesto e ben girato paga l'essere venuto subito dopo The Wrestler, con il quale le similitudini sono esagerate.
Si potrebbe quasi dire che la differenza la fa solo la professione del protagonista...
Comprensibilmente meno crudo rispetto al film di Aronofsky, ne subisce anche la maggiore drammaticità.
Qui tutto sommato non succede nulla di così struggente e il protagonista non rende troppo l'idea di uomo alla deriva, almeno se confrontato (come è inevitabile che sia) con il combattente impersonato da Rourke.
Con questo non voglio togliere nulla all'eccellente interpretazione di Jeff Bridges, attore che adoro e che porta a casa un oscar dopo anni di onorata carriera.
Poco sfruttato il rapporto fra Bridges e Farrell, che si limita a poche apparizioni come anche Robert Duvall.
La Gyllenhaal non mi piace esteticamente, personalmente non avrei fatto follie per lei...
I momenti migliori del film sono senza dubbio quelli musicali:
Le canzoni presenti sono notevoli, ottimamente interpretate e creano una bella atmosfera.

Bel film, anche se l'originalità credo vada cercata altrove...

tommythecat  @  17/10/2010 19:32:29
   7½ / 10
A mio parere sviluppata bene la trama, rende l'idea dello stereotipo del musicista coutry duro e vagabondo che campa grazie alla sua fama e alla sua leggenda, che diffida dalle innovazioni, finchè...

kossarr  @  13/10/2010 04:43:01
   8½ / 10
Un gran bel film, bellissima la storia, bravissimi gli attori e ottima fotografia.
Dannatamente triste e malinconico ma è quello che vuole trasmettere e ci riesce alla perfezione.
Consigliato a tutte le persone che hanno voglia di riflettere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  30/09/2010 14:24:32
   7 / 10
Il film Ŕ sottile, elegante ed esprime la sua poesia attraverso le canzoni country di un artista sull'orlo della catastrofe per via dell'alcol che cerca di riscoprirsi anche attraverso l'amore. Nulla di nuovo certo, ma c'Ŕ un'abilitÓ con cui Ŕ raccontata la storia che riesce, non sempre per˛, ad essere incisiva e determinante soprattutto nelle scene pi¨ drammatiche (che sono girate con una vena ironica). Azzeccatissimo il ruolo di Jaff Bridges che, giustamente, ha preso l'oscar.

dobel  @  26/09/2010 09:14:25
   7 / 10
Quasi un film d'altri tempi: garbato, discreto, delicato... Le interpretazioni sono magnifiche, la fotografia e le musiche veramente belle, la regia intelligente. Non c'è nulla di nuovo in questo film, ma è un deja vu raccontato molto bene. Ottimo film.
Sono d'accordo anch'io nell'accostarlo, sebbene un gradino sotto, a 'The wrestler'. Un country movie come piace a me.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  22/09/2010 15:51:35
   7 / 10
Molto carino pur trattandosi di roba già vista.
La differenza la fa ovviamente un cast ad altissimi livelli, con in testa un Jeff Bridges finalmente premiato con l'oscar.
Cooper - regista all'esordio - non ha la pretesa di raccontarci l'ennesimo artista maledetto, non gli interessano i monologhi forti ma cura con estrema attenzione tutti i singoli personaggi, contornado il "Drugo" da figure riuscitissime - brava Maggie Gyllenhaal, perfetto il cameo di Colin Farrel -
Da queste premesse fuoriesce un film davvero grazioso e credibile, senza forzature o colpi a effetto, con Bridges bravo a giocare di sottrazione, alternando fasi in cui il suo personaggio deve apparire duro e scostante - grandiosi a tal proposito i primi 15 minuti con la serata al Bowling - ad altri più commoventi in cui il sua vita cambia totalmente grazie alla presenza di un bambino.
Non ci sono scene madri e non è il classico prodotto i cui i riflettori sono puntati tutti sulla star di turno. Mi ha ricordato parecchio The Wrestler pur non toccando gli apici del film di Aronofsky.

Invia una mail all'autore del commento Steppenwolf  @  25/08/2010 12:09:28
   7½ / 10
Una buona sorpresa. La trama non è originalissima, non è certo la prima storia di questo genere che ho visto, ma è sicuramente molto bello come film, e questo grazie ad una magnifica interpretazione di Jeff Bridges, che si conferma uno dei grandi attori della sua generazione, dopo la sua già magnifica interpretazione nel capolavoro dei fratelli Coen.
Crea un personaggio credibile e molto profondo e lo fa con stile. La tematica dell'alcolismo è trattata discretamente e con dignità, anche se siamo lontani dal miglior film sui musicisti che si autodistruggono(mai visto Bird?)
Ottima anche la canzone "The weary kind". Insomma, i due oscar sono meritati, anche se non si tratta certo del miglior film del 2009, poi è la mia opinione. Da vedere, decisamente.

willard  @  23/07/2010 13:08:21
   7½ / 10
Il ruggito dei vecchi leoni: come in "The Wrestler" di Aronofsky del 2008 in cui Mickey Rourke risorge dalle sue ceneri in una nuova veste, anche "Crazy Heart" vede protagonista un grande Jeff Bridges, altra grande icona del cinema a stelle e strisce che ha raggiunto il suo apice negli anni '80 e '90, ma raggiunge il meritato tributo in questo film dall'incedere simile al "The Wrestler" di cui sopra e vince anche l'Oscar come miglior attore protagonista.

Certo non siamo di fronte all'esuberante Caribu degli anni '70 (vedi "Una calibro 20 per lo specialista"), ma gli anni passano per tutti e Jeff Bridges raccoglie il meritato successo di quanto ha seminato in quarant'anni di onorata carriera.

Anche il resto del cast non è da meno, in ruoli più o meno importanti: una sempre brava Maggie Gyllenhall, un insolito Colin Farrell country singer, un altro grandissimo come Robert Duvall.

Nel complesso il film risulta godibile, anche se molto americano nel suo incedere: in una trasposizione all'italiana immaginatevi lo scenario con un artista della canzone melodica di casa nostra sul viale del tramonto, tipo alla Toto Cutugno, Nino D'Angelo... a vagare da una balera all'altra, farsi qualche tardona d'assalto e scolarsi drink al bar, pensando ai bei tempi andati.
Sulla trama

La storia non è originalissima: l'arrivo al fondo di una vita vissuta dissolutamente e la difficile scelta se cominciare a scavare o tentare di risalire di Bridges/Bad Blake, cantante country che ha visto tempi migliori; sarà ovviamente una donna (Gyllenhall) a condizionare la scelta e fargli decidere qual'è la cosa giusta da fare.

Regia asciutta ed essenziale, che non si fa prendere la mano dall'ambientazione musicale e rimane fissata sulla storia che deve raccontare.

Bella colonna sonora, puro stile country-rock, ovviamente, vista la trama, in cui gli stessi Bridges e Farrell sono esecutori in alcuni brani, curata principalmente da T Bone Burnett, grande esploratore e conoscitore del folk rock americano.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  11/05/2010 11:59:09
   7 / 10
Film molto americano scritto e diretto da Cooper sulla discesa agli inferi e successiva redenzione di un attempato cantautore country. Il film è diretto in maniera pulita e lineare. Molto ben interpretato da tutto il cast, Jeff Bridges in primis.
Le canzoni sono piacevoli e il ritmo del film non stanca.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  08/05/2010 21:52:45
   7 / 10
Un film non certo originale come trama, caduta e redenzione di una ex star del country, ma raccontata con estrema semplicità senza fronzoli. Le interpretazioni sono molto misurate e mai sopra le righe. Contento per l'oscar a Jeff Bridges, un attore che ho sempre apprezzato.

Cardablasco  @  22/04/2010 19:01:30
   8 / 10
Bellissimo,film che mi ha trasportato con la sua musica country,ottimo Jeff bruto e duro e sfatto come solo lui sa essere,bella storia .

pumbadog  @  21/04/2010 23:16:55
   8 / 10
Blake è un cantante verso il tramonto della carriera,alcolizzato,solo e malandato, si trascina tra un concerto e l'altro fino a che non trova l'amore di una giovane donna.....in sintesi questa è la storia...nulla di nuovo,niente effetti speciali o 3D....semplicemente l'interpretazione di J.Bridges è di rara bellezza oserei dire cristallina, la musica poi ha fatto il resto.Per chi ama la semplicità e la buona Musica non perdetelo!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

corbi91  @  17/04/2010 15:08:55
   6½ / 10
buon film ma niente di eccezionale

TheLegend  @  08/04/2010 15:35:41
   7 / 10
Sicuramente un buon film da vedere.
é vero,anche a me ha ricordato molto "The Wrestler".
Jeff Bridges bravo a entrare nelle parte ma forse l'oscar è un pò troppo.
Belle le canzoni e le parti di concerto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR williamdollace  @  25/03/2010 18:15:22
   8 / 10
affresco del saper o del non saper perdere, nessuna manipolazione tranne tutto quello che porta all'unico scopo di un'espressione univoca di sé: la propria musica, lanciata attraverso le proprie dita logore o lanciata comunque, stravaccati cotti sul divano o su un palco scalcagnato, lodevole mancanza di finti pinnacoli salva film, scenografie piene di vuoti e particolari in dettaglio, Jeff monumentale e quello che è rotto non si aggiusta, meglio pescare, e riequilibrare la visione di un'intera esistenza. In fondo a questo serve l'amicizia.

tnx_hitman  @  20/03/2010 01:20:25
   8 / 10
Anch'io ho sentito un po' di The Wrestler nell'aria durante la visione.Ma alla fine quello che conta e' se ha meritato o meno il premio Oscar questo giovinotto che mi ha caricato in una maniera bestiale con il suo Lebowsky..che dire..mi e' piaciuta molto la sua performance e i suoi comprimari non sono da meno ci tengo a dirlo.
Trama toccante e coinvolgente..ti viene da tifare per la rinascita di questo cantante alcoolizzato.
Magari e' pesante in alcuni tratti,ma e' pur sempre il film che conferma la bravura del grande Jeff Bridges.
P.S:musiche che ti addolciscono l'anima...

Clint Eastwood  @  16/03/2010 20:22:39
   7 / 10
Scritto, prodotto e diretto da Scott Cooper, regista esordiente con questo film molto americano, 7 milioni di budget e 24 giorni di ripresa, racconta la storia di un cantante country attaccato alla bottiglia di Whisky da una vita, ormai in decadenza, che vive alla giornata spostandosi/esibendosi da un bar all'altro percorrendo centinaia di chilometri racimolando qualche dollaro nella speranza di fare un ultimo sprint - pubblicare un album e guadagnarci un pò soldi ai suoi cinquantasette anni suonati. Questo percorso viene però ostacolato da una giovane giornalista, madre single, che lo vuole intervistare. Tra i due nasce un rapporto speciale e il protagonista si troverà ad affrontare cambiamenti non facili per il suo bene e per quello degli altri.
Un film molto lineare che si basa soprattutto sul personaggio principale. Un Jeff Bridges bravo ma non tanto impegnato, per certi aspetti sembra il Drugo parte seconda, comunque credo sia meritevole del premio ricevuto dall'Academy. Detto questo, stilisticamente non porta nulla di nuovo a volte forzato a volte retorico/prevedibile, ottime le canzoncine country, fotografia dai toni caldi desertici color tramonto ed azzeccati gli attori di contorno come la Gyllenhaal, il giovane e avvincente Farrell, infine il buon vecchio simpaticone Duvall.
Il happy end è assicurato.

6.5/7-

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/03/2010 19.04.30
Visualizza / Rispondi al commento
edo88  @  14/03/2010 16:29:08
   8 / 10
Non sarà un film originalissimo e avvincente (e ricorda molto il sublime The Wrestler), ma Crazy Heart è un film ben fatto che descrive in maniera convincente la caduta e infine la risalita di un grande cantante country.
Bridges dà anima, corpo (e voce!) al suo ruolo, giustamente premiato con l'Oscar, anche se sembra che l'attore non si sia sforzato più di tanto (è veramente molto naturale).
Comprimari di alto livello, specialmente Maggie Gyllenhaal, con cui Briges forma una strana ma forte coppia.
Splendido l'accompagnamento country.
Cercate di guardarlo in originale.

benzo24  @  10/03/2010 17:46:33
   4 / 10
quasi due ore per non raccontare nulla, o meglio per raccontare la banale storia di un cantante country sul viale del tramonto che conduce una vita normale, ina vita in cui non succede niente. il film è apprezzabile solo sotto il punto di vista musicale. con la colonna sonora curata da t-bone burnett e da ryan bingham e le ottime interpretazioni vocali di jeff bridges e colin farrell. il resto è noia, banalità e mancanza di idee, tutte ottime ragioni per ricevere le lusinghe della critica e conseguenti premi.

6 risposte al commento
Ultima risposta 12/01/2011 12.09.24
Visualizza / Rispondi al commento
Blue Velvet  @  09/03/2010 01:03:32
   8½ / 10
Grande Lebowsky. ..col tuo cognome da mezza sega, con la tua faccia da mezza sega, con i tuoi modi da mezza sega....hai portato a casa l'OSCAR!!!!!!!!!!!!!! ;)

shez  @  08/03/2010 16:16:31
   8 / 10
Gran bel film. La storia è un tutt'uno con i suoi personaggi, i paesaggi, la musica. Devo dire che non so quale potrebbe essere il risultato con il doppiaggio italiano, non riesco a figurarmi Bad Blake che parla italiano..lui non può che parlare con la sua vera voce, quella di Jeff Bridges. Nessun doppiatore, per quanto bravo, potrà mai restituire a Bad la profondità di quella voce dolente. A quando film in lingua originale con i sottotitoli, come opzione nelle sale? O questo è un onore riservato ai soli film in 3D? occhialini...non occhialini....
Grande Robert Duvall, anche se in una parte minore. Che attori, ragazzi. Strameritato l'oscar.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdadea son
 NEW
a spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallenbabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rose
 NEW
brave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolatidelphinediego maradonadora e la citta' perdutadrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragiofellini fine maifiebre australfulci for fake
 NEW
gemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghost
 NEW
gli angeli nascosti di luchino viscontigloria mundigretaguest of honourhava, maryam, ayesha
 NEW
hole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il colpo del caneil criminaleil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)
 NEW
il varcoio, leonardoit: capitolo 2
 R
jokerjust 6.5kingdom comela fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigate
 NEW
la scomparsa di mia madre
 NEW
la verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmao
 NEW
la voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmesles chevaux voyageurslife as a b-movie: piero vivarellilingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'
 NEW
l'uomo che volle vivere 120 annimademoisellemadre (2019)
 NEW
manta raymarriage storymartin edenmes jours de gloiremio fratello rincorre i dinosaurimoffiemondo sexymosulnato a xibetnever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballando
 NEW
non succede, ma se succede...of fathers and sons
 NEW
oltre la buferaparthenonpelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligari
 NEW
searching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognothanks!the burnt orange heresythe diverthe great green wallthe king (2019)the kingmakerthe laundromatthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostoun monde plus grandverdictvivere (2019)vox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkwomanyesterday (2019)you will die at 20zerozerozero - stagione 1zumiriki

992908 commenti su 42181 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net