cuore di vetro regia di Werner Herzog Germania 1976
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

cuore di vetro (1976)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CUORE DI VETRO

Titolo Originale: HERZ AUS GLAS

RegiaWerner Herzog

InterpretiJoseph Bierbichler, Stefan Guttler

Durata: h 1.44
NazionalitàGermania 1976
Generedrammatico
Al cinema nel Giugno 1976

•  Altri film di Werner Herzog

Trama del film Cuore di vetro

La morte del maestro vetraio di un villaggio di montagna, scomparso con il segreto del ""vetro-rubino"", produce effetti disturbanti sui suoi compaesani.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,43 / 10 (14 voti)7,43Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Cuore di vetro, 14 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Oskarsson88  @  17/12/2020 22:59:54
   6 / 10
6 a tavolino, film del genere non sono votabili, non ci può essere un criterio standard. Herzog da sfogo alla sua indole visionaria e onirica, in una storia dalla trama non del tutto rettilinea, ma che delinea comunque un'umanità allo sbando ed una caccia alle streghe, nell'incolpare il veggente e nelle scene finali della barca, un'umanità abbastanza allo sbaraglio. In ogni caso, belle alcune scene, soprattutto nella natura di stampo prettamente documentaristico. Il film scorre un po' lento e faticoso, ma alla fine si arriva al finale senza neanche troppi patemi. Inclassificabile, con gli attori poi che hanno recitato sotto ipnosi, vabbeè ciao..

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  28/01/2015 23:02:59
   7 / 10
Più affascinante e misterioso che altro, è un esperimento del visionario Herzog, che ha fatto recitare praticamente tutti sotto ipnosi, col risultato di ottenere un film che è più che altro un'esperienza onirica. Difficile dire cosa sia più bizzarro, se la recitazione o i dialoghi. La storia c'è, fino a un certo punto, ma accompagna anch'essa in questo sogno bizzarro.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  08/07/2014 16:05:28
   7½ / 10
Da un cast ipnotizzato, Herzog ci consegna un film ipnotico e allucinato. Come scrive giustamente il Morandini: "Affascina, inquieta e chiede spettatori complici."

Beefheart  @  10/04/2012 15:06:50
   6½ / 10
Una sorta di commedia cupa e drammatica tra il visionario ed il fiabesco. Film minore del regista, che comunque esprime tutto se stesso nei classici tratti poeticamente duri ed opachi dei volti, dei paesaggi, dei colori. Natura, nebbie, musiche evocative, fotografia spenta, atmosfera greve. La trama non è molto ricca, ciò nonostante la fruibilità del film non è immediata per via di un certo ermetismo nella chiave allegorica e di un ritmo tutt'altro che sostenuto. Non male alcuni passaggi prossimi al grottesco che possono ricordare il cinema di Fassbinder. All'altezza, anche se faticosa, l'interpretazione teatrale dei protagonisti, buona la direzione e discreta la caratterizzazione di alcuni personaggi. Un film la cui consigliabilità è limitata ai fedeli di Herzog.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR jack_torrence  @  24/01/2012 16:22:00
   9 / 10
La collocazione temporale dell'opera è indicativa. Siamo ancora ai primi dell'800. A un certo punto il "veggente" parla della città dalla torre di ferro, richiamo a Parigi culla della Rivoluzione. La torre non c'era ancora, ma nelle parole del veggente passato e futuro si fondono.
La società cristallizzata nel villaggio fuori dal tempo, proviene dalla profondità dei secoli. Nella sua immutabilità, è testimonianza di una civiltà immobile, incestuosamente ripiegata su se stessa. Paralizzata nel tempo, arresa alla sua terragna lontananza da ogni orizzonte.
E' anche una reminiscenza dell'infanzia di Herzog, trascorsa sui monti della Baviera nella lontananza dalla civiltà urbana, e dalla modernità.
Il vate, è il custode della nostalgia di ciò che sta oltre, al di là delle montagne e del tempo.

Il timor panico del nobile è quello di chi invece si sente tirato fuori dalla modernità, di chi ha sentore di esser divenuto anacronistico. La disperazione per essere rimasto senza la formula del vetro rubino è indizio della paura di non avere più presa sulla società. La rivoluzione industriale è iniziata, anche se non se ne ha che il presagio.
Mentre ancora nell'opificio del vetro si lavora solerti e operosi, nella decadente dimora nobiliare il tempo trascorre senza vita.
Nell'incendio sta la violenza di chi ha intuito la propria fine.

Su di un'isola ai confini del mondo, pochi indomiti decidono di partire alla volta dell'orizzonte, determinati a ridisegnare i confini dello scibile umano.
La tensione a superare i confini angusti dell'esistenza, non era ancora stata raffigurata da Herzog in modo tanto visionario - e collegata, come in questa allegoria, al destino della civiltà occidentale perennemente tesa a superare i propri limiti.
"Cuore di vetro" è l' "Odissea nello spazio" secondo Herzog.
Le isole Skellig di County Kerry, sono una location perfetta (e da me molto amata): rappresentano l'inospitalità del luogo estremo per eccellenza, una meta (finis terrae, non plus ultra) che l'immaginazione e l'ambizione umana può convertire in un nuovo punto di partenza.

addicted  @  08/09/2011 22:36:30
   9 / 10
Ipnosi o meno, Herzog pone con questo film un tassello fondamentale nella sua personale poetica del sublime. La sequenza finale è assolutamente favolosa, tra le più belle sotto tutti i punti di vista.
C'è bisogno degli artisti veri, come Herzog. Essi, anche senza volerlo, dicono solo ciò che è necessario.
Da non perdere.

woyzek  @  17/11/2010 22:50:35
   9½ / 10
Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  06/05/2010 18:01:52
   7½ / 10
Tanto affascinante e "ipnotizzante" che la storia va in secondo piano più volte. Questa fatica di Herzog è assolutamente folle e apocalittica,molto più tetra e distruttiva di Aguirre e destabilizzante quanto i suoi Nani.
Le musiche sono fantastiche e gli attori completamente imbambolati,l'ipotesi che il regista li abbia ipnotizzati per davvero non sembra tanto lontana dalla realtà ma comunque la veridicità del fatto non è importante.
Un paese del passato che,privato della sua unica fonte di arte e sostentamento,finisce in bocca all'irrazionalità e ad un'Apocalisse annunciata più volte dal visionario del villaggio,un'Apocalisse che doveva scatenarsi sul mondo e si scatena infatti sul Villaggio.
Forse il film di Herzog è un'allegoria sulla politica ma è probabile,anzi quasi certo, che riguardi i limiti dell'uomo come è sottolineato nello splendido finale.
Come sempre la Natura esplode in alcune immagini fantastiche specie all'inizio. Ma è probabile che questo Cuore di vetro sia anche un capolavoro,io non lo so. Sono veramente rimasto sorpreso e ipnotizzato.
Per dirne un'altra: le riprese vere della lavorazione del vetro sono semplicemente ammalianti.

Invia una mail all'autore del commento wega  @  27/02/2010 13:38:01
   7 / 10
Affascinante. Ammettiamolo pure: la lavorazione del vetro è una delle cose più affascinanti appunto che si possano vedere, ma non c'ho capito un *****. Herzog è un pallaro dai, come non credo - effettivamente - che non abbia mai visto "Freaks" prima del suo quasi esordio, come non credo che non abbia visto il film di Ferrara, non credo nemmeno che questi attori fossero realmente sotto ipnosi. Un film strano e piuttosto statico.

paride_86  @  10/09/2009 03:25:38
   5 / 10
Sarà pure un esperimento interessante quello di far recitare gli attori sotto ipnosi, ma a me questo film è sembrato molto disomogeneo e sconclusionato. C'è chi dice che può essere letto anche come una parabola sull'apocalisse atomica: a me non sembra. In ogni caso è lentissimo e noioso, non mi è piaciuto per niente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  10/02/2009 15:15:15
   8 / 10
Ipnotizzante. Esattamente come è stato fatto agli attori.
Un magnifico prodotto di Herzog, inusuale e personalissimo, molto lento ma adorabile.
Un film tutto romantico, ma non nel senso che tratta una storia d’amore, bensì romantico come uno dei periodi della migliore Arte, dove i pittori (geni) come Friedrich o Turner suggestionavano con i loro paesaggi incredibili, i poeti come Lamartine, Chateaubriand o Goethe sfornavano dei capolavori, stavolta descrivendoli quei bellissimi paesaggi.
Lo stesso fa Herzog, ci incanta con la fotografia e con la musica semplicemente straordinaria. La storia va in secondo piano, ma le simbologie sono tante.
E poi questo film ha il merito di avermi fatto conoscere i Popol Vuh.

forzalube  @  11/12/2008 00:51:30
   4½ / 10
Ok, Herzog è un visionario e ha fatto recitare gli attori sotto ipnosi ed improvvisando (il che spiega perché gli attori sono imbambolati e si producano in dialoghi pressoché senza senso), ma a me il film non è piaciuto affatto: eccessivamente criptico, soporifero e con trama inesistente.
A mio parere il peggiore di Herzog (fra quelli visti sin'ora)

1 risposta al commento
Ultima risposta 11/12/2008 00.56.36
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI ULTRAVIOLENCE78  @  19/09/2007 10:45:35
   8½ / 10
AMMETTO DI NON AVERLO CAPITO, MA MI HA ESTREMAMENTE AFFASCINATO.

benzo24  @  22/06/2005 12:50:00
   9 / 10
Uno dei film più affascinanti che siano mai stati girati.

1 risposta al commento
Ultima risposta 14/01/2008 16.58.30
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1a letto con sartreacqua alle cordeacqua e aniceaiuto! e' natale!amsterdamanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8avatar - la via dell'acquababylon (2022)belle & sebastien - next generationbigger than us - un mondo insiemebillie eilish: live at the o2black adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servitobones and allboris - stagione 4bros
 NEW
bussano alla portac'era una volta in italia - giacarta sta arrivando
 NEW
c'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaraclose (2022)coldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdiabolik - ginko all'attacco!domino 23 - gli ultimi non saranno i primiemancipation - oltre la liberta'eoernest e celestine - l'avventura delle 7 notefairytale - una fiabafallforever young (2022)fortuna grandaglass onion - knives outgli occhi del diavologodland - nella terra di diograzie ragazziguardiani della galassia: holiday specialhellholei migliori giornii racconti della domenicail corsetto dell'imperatriceil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil mio nome e' vendettail mio vicino adolfil piacere e' tutto mioil primo giorno della mia vitail principe di romail prodigioil ritorno (2022)il talento di mr. crocodileimprovvisamente nataleincroci sentimentaliio sono l'abissoio vivo altrove!ipersonniajung_ela californiala fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela prima regolala seconda viala signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomeladri di natalele otto montagnele vele scarlatteleaveliam gallagher: knebworth 22l'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteriliving (2022)lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggiol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?maria e l'amoremasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giunglamiracle - storia di destini incrociatimonicamunch - amori, fantasmi e donne vampironannynapoli magicanarvik: hitler's first defeatnatale a tutti i costinel nostro cielo un rombo di tuononessuno deve saperenezouh - il buco nel cieloniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaone piece film redorlando (2022)pamela, a love storyperfetta illusionepinocchio di guillermo del toropiovepoker faceprincess (2022)profetiquesta notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginariunione di famiglia - non sposate le mie figlie 3saint omersanta luciascare package ii: rad chad's revengesi', chef! - la brigadespaccaossastoria di un uomo d'azionestrange world - un mondo misteriosotango con putinterezinthe christmas showthe fabelmansthe fearwaythe good nursethe great busterthe land of dreamsthe leechthe mean onethe menuthe pale blue eye - i delitti di west pointthe planethe woman kingtori e lokitatre di troppotre minutitriangle of sadnesstrieste e' bella di notteun anno, una notteun bel mattinoun matrimonio esplosivoun vizio di famigliauna mamma contro g. w. bushuna notte violenta e silenziosauna voce fuori dal corovicini di casawar - la guerra desideratawhitney - una voce diventata leggendayakari: un viaggio spettacolare

1036899 commenti su 48837 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ACCELERATIONBEACON POINTBENVENUTI ALLA MONSTER HIGHCAMPING PON PONCORSA CONTRO LA PAURADIMENSIONI PARALLELEDOOMSDAY DEVICEERBARME DICH - MATTH─US PASSION STORIESFERNANDAGERONIMO! (1962)GIOCO TRAGICOGUERRA TRA POLIZIEIL BAR DEL TELEFONOIL PRODIGIOSO MAURICEIL TANGO DEL VEDOVO E IL SUO SPECCHIO DEFORMANTEINFINITY POOLKLONDIKELA RIVOLTA DEI SEMINOLELA TELENOVELA ERRANTELA VESPA E LA REGINALOVE GODMAD HEIDIMETE MIEDOOSSESSIONE (2015)PRIGIONIERA DEL PASSATOQUEI DUE - EDDA E GALEAZZO CIANOSANTA BARBARASIBELTHE BLACKOUTTHE DOMESTICTHE LAST BATTLETHE MISFITSTHE TIME MACHINE (1978)TO LESLIEUNA FAVOLA FANTASTICAUN'ESTATE A MAURITIUSZACK, CANE EROE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net