demoni regia di Lamberto Bava Italia 1985
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

demoni (1985)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film DEMONI

Titolo Originale: DEMONI

RegiaLamberto Bava

InterpretiFiore Argento, Urbano Barberini, Nicoletta Elmi, Natasha Hovey, Karl Zinny, Paola Cozzo, Fabiola Toledo, Stelio Candelli, Nicole Tessier, Geretta Geretta, Bobby Rhodes, Gianguido Baldi, Bettina Ciampolini, Sally Day, Eliana Hoppe, Jasmine Maimone, Marcello Modugno, Lino Salemme, Claudio Insegno, Enrica Maria Scrivano, Alex Serra, Michele Soavi

Durata: h 1.32
NazionalitàItalia 1985
Generehorror
Al cinema nel Settembre 1985

•  Altri film di Lamberto Bava

Trama del film Demoni

Un cinema di Berlino diventa un luogo magico, una trappola mortale da cui dilaga un morbo micidiale che trasforma in mostri gli spettatori.

Film collegati a DEMONI

 •  DEMONI 2, 1986
 •  DEMONI 3, 1991

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,78 / 10 (98 voti)6,78Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Demoni, 98 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Alpagueur  @  05/11/2020 14:33:09
   7 / 10
Il grande horror italiano non deve essere sempre un giallo a fuoco lento, che si basa sulla narrazione e sul disegno delle scene per costruire l'intensità del film...ne è la prova il film "Demoni" ("Demons") di Lamberto Bava, eccitante ed emozionanti da guardare. Siamo a Berlino, dove diverse persone vengono invitate a partecipare all'apertura di un nuovo cinema che è stato rinnovato da una vecchia struttura gotica. Cheryl (Natasha Hovey) e la sua migliore amica, Hannah (Fiore Argento), decidono di saltare la lezione scolastica per essere lì per la serata di apertura. Nel cinema una prostituta (Geretta Giancarlo) prova una maschera da demone del nuovo film e si ferisce il viso; Cheryl e Hannah stringono amicizia con due giovani ragazzi, George (Urbano Barberini) e Ken (Karl Zinny), mentre guardano il film; la prostituta guarda il film, e ad un certo punto il suo taglio inizia a peggiorare, trasformandola in un demone sbavante un liquido verdastro. Uccide e poi può trasformare le persone graffiandole con le sue lunghe unghie. Il cinema viene inaspettatamente bloccato dall'interno, impedendo alle persone di uscire, mentre alcuni sopravvissuti cercano di uscire dal cinema prima che sia troppo tardi...
Diretto da Lamberto Bava ("La casa con la scala nel buio", "Le foto di gioia", "Macabro", "Morirai a mezzanotte") ha realizzato un film horror cruento divertente con uno stile visivo forte e una colonna sonora (Claudio Simonetti) inframezzata da bagliori di heavy metal. Anche se il film è mal doppiato in inglese, peccato...Il DVD (della "Anchor Bay Entertainment") non ha il doppiaggio originale italiano. La storia è estremamente sottile ma ha dei bei momenti (il film all'interno di un film è il momento clou). Il DVD ha un pulito widescreen non anamorfico (1.66: 1) e un sonoro surround 5.1 Dolby Digital,una traccia di commento audio dei realizzatori, una breve featurette dietro le quinte e il trailer teatrale originale. Il film è diventato un successo internazionale che ha generato un sequel (realizzato dallo stesso regista) e un sequel non correlato nel 1989 dal titolo "La Chiesa" ("The Church"), diretto da Michele Soavi (che in questo film ha una piccola parte nei panni dell'uomo mascherato/Jerry). Questo film è stato sceneggiato da Dario Argento, Lamberto Bava e Franco Ferrini (da un soggetto del sempre bravo Dardano Sacchetti). Argento ha anche prodotto questo film, un horror cruento sicuramente divertente per i fan del genere. Certo qui Lamberto Bava non arriva alle vette de "La casa con la scala nel buio" o di "Morirai a mezzanotte" (anche come colonna sonora), ma la pellicola ha un suo perchè (ricordo all'epoca il trailer fu davvero impressionante e il film vietato ai minori di 18 anni).

Snake Plissken  @  21/09/2020 15:17:41
   7 / 10
Lamberto Bava offre un buon prodotto dell'horror nostrano, capace di riutilizzare in modo originale degli spunti provenienti dal cinema di registi statunitensi come, ad esempio, Cronenberg, Raimi o Romero. Molto interessante la prima parte, che sfrutta in modo abile e coinvolgente il metacinema. Più convenzionale la seconda, in fin dei conti un comune zombie horror. I buchi di logica abbondano, riscattati comunque da un'intrigante atmosfera mitteleuropea, ottimi effetti speciali e una colonna sonora esagitata. Discreta la recitazione. Apprezzabile il finale piuttosto beffardo e cattivo.

DankoCardi  @  14/05/2020 15:05:32
   7½ / 10
Avevo 9 anni quando uscì questo film e solo il trailer mi metteva una strizza bestiale, tuttavia ricordo bene il successo che ebbe...forse l'ultimo horror italiano ad avere tanto successo, per lo meno in patria! Un film frenetico, un action-horror a cui non manca proprio nulla degli elementi tipici di questo genere, dal claustrofobico, ai jump scare allo splatter puro. Vi è anche dell'originale nella rappresentazione dei mostri che per una volta tanto non sono i soliti zombie. Lamberto Bava si diverte un mondo a giocare con il metacinema, dal film nel film all'ambientazione proprio in una sala ( quindi dovrebbe essere stato proprio uno spettacolo coinvolgente averlo visto al cinema all'epoca). L'atmosfera anche nelle poche scene esterne non viene mai meno e non manca neanche un pizzico di quell'ingrediente fondamentale che è l'ironia come nella sequenza dei due fidanzati nel condotto, e che dire dell'inaspettata -e geniale- trovata del falso finale? E' divertente anche riconoscere tutte le locandine dei vari film appese nell'atrio del cinema. Nota personale: ho avuto il piacere di conoscere di persona due degli interpreti di questa pellicola, ovvero Bobby Rhodes e Fiore Argento, entrambi davvero simpatici ed alla mano!
Volevo dargli un voto più alto ma, da persona obbiettiva quale sono, purtroppo devo evidenziale le non poche incongruenze di sceneggiatura, le esagerazioni e le passonate...una su tutte la sequenza della battaglia con la moto; oppure anche l'arrivo dell'elicottero (che nell'idea del regista intendeva essere una citazione a Zombi di Romero), tutte cose che per quanto indubbiamente d'effetto minano un pò la credibilità della pellicola. Rimane comunque un piccolo capolavoro dell'horror a livello mondiale
"...faranno dei cimiteri le loro cattedrali e delle città le vostre tombe..." Il miglior flano di sempre!

Aleksandr  @  14/09/2017 19:10:14
   10 / 10
È stata davvero una sorpresa questo film horror-splatter, davvero accattivante, originale nel modo di presentare i mostri, a metà tra demoni e zombie, sono morti vivienti ma allo stesso tempo, aggressivi e violenti come demoni, la sceneggiatura è molto dinamica e veloce, così come la musica di simonetti molto intrigante, non annoia mai ed i protagonisti davvero belli, soprattutto le due attrici principali. Inoltre il trucco e gli effetti speciali sono fatti davvero bene, nonostante siano passati più di 30 anni sono molto apprezzabili. Insomma meritatissimo 10, che va anche a dario argento che ha curato sceneggiatura e produzione oltre che al regista lamberto bava. Dopo i primissimi titoli di coda quando si pensa che è finito il film c'è un colpo di scena finale, quindi non siate tentati a chiudere subito una volta che compaiono.

libero1975  @  06/05/2017 01:23:58
   10 / 10
Colibry88  @  13/11/2016 00:17:14
   5 / 10
Rimasto parecchio deluso, ma neanche tanto, dato che già l'idea di fondo non si distingue certo per originalità. Tralasciando la scarsità della trama, segnalo un altrettanto scarsità nelle interpretazioni, con attori che paiono presi dalla strada. Effetti speciali discreti ma nulla di eclatante. Non mi ha convinto per niente.

Spotify  @  27/09/2016 22:26:43
   7 / 10
Finalmente ho visto quello che è probabilmente (assieme a "Zombi 2" di Fulci), lo splatter italiano più famoso di sempre. Che dire, un gran bel film! Mi è piaciuto molto, e secondo me, rispetto alle pellicole del terrore del giorno d'oggi, "Demoni" è avanti anni luce. In questo validissimo b-movie, Lamberto Bava ci butta dentro tutto quel che si sentiva, senza fare troppi ragionamenti o riflessioni, è andato diretto. Alla fine ha sfornato un prodotto molto fracassone e sanguinolento ma allo stesso tempo raffinato. Si perchè, pur premettendo che Lamberto non sia un gran regista, qui non si può non dire che gira un film che ha un carattere, una sostanza. Il primo punto cardine di "Demoni" però, è senza dubbio la strepitosa colonna sonora, metà disco/dance e metà hard rock/heavy metal. La parte disco è composta dal quel genio di Claudio Simonetti, il quale secondo il mio modesto parere, tira fuori una delle musiche più azzeccate per un horror italico anni 80. E' una musica ballabile, ma allo stesso tribale e incutente inquietudine. L'altra parte della colonna sonora ha in repertorio tutti grandi brani metal usciti in quegli anni e abbiamo artisti quali Scorpions, Motley Crue, Saxon e Accept (mamma mia "Fast as a Shark"). Per un amante del genere come me, non si poteva chiedere di meglio. D'altronde non è la prima volta che canzoni heavy metal vengono utilizzate in pellicole horror nostrane anni 80, basti pensare che Dario Argento mise nel suo "Phenomena" uscito sempre nel 1985, 2 brani di due leggendarie band del metallo pesante, vale a dire Iron Maiden e Motorhead. Detto questo andiamo a vedere invece come la regia di questo film sia stata così efficace: innanzi tutto Bava crea un'atmosfera davvero sinistra e opprimente, quasi sin dall'inizio, si respira un'aria malsana, rarefatta e si ha la sensazione che il marcio (nel vero senso della parola) stia per invadere il film. Quest'ultimo tende man mano a diventare sempre più claustrofobico, fino a che, scoppia il pandemonio più totale. La tensione accumulatasi fino ad allora esplode in un'orgia di sangue e violenza e da li in poi entrano in scena i meravigliosi effetti splatterosi creati dal mitico Sergio Stivaletti. Il trucco e il make-up dei demoni è davvero spettacolare, specie per quei tempi. Scene sanguinose sempre credibili e trasformazioni che mettono davvero i brividi. C'è da dire che la seconda trasformazione (quella della ragazza), avviene in maniera molto simile a quella di David Naughton in "Un Lupo Mannaro Americano a Londra" di John Landis, uscito nel 1981. Si, perchè fra diversi primi piani di Bava su svariati dettagli della donna che mutano mostruosamente e una modalità di metamorfosi molto simile, la scena in questione, per quanto affascinante a raccapricciante, è scopiazzata dalla celeberrima sequenza dall'horror di Landis. Tra le varie scene che sono impossibili da dimenticare, e che hanno segnato la storia del cinema dell'orrore made in italy, si citano quella della prima trasformazione, sequenza letteralmente rivoluzionaria per l'epoca. Poi è da citare la suddetta seconda trasformazione, poi la scena dove uno dei mostri cava gli occhi al cieco (scelta questa abbastanza ironica da parte di Bava) e soprattutto l'episodio dove dalla schiena di uno dei demoni, fuoriesce un'altro mostro. Quest'ultimo è certamente il momento cult del film, ed è quello che è rimasto nell'immaginario collettivo di tutti. Il ritmo è dinamico, ok che la durata del film è di 90 minuti scarsi, però Bava struttura la pellicola in maniera semplice ma allo stesso tempo possente. La prima parte è senza dubbio quella più misteriosa, e nella testa dello spettatore già cominciano a frullare tante domande. La seconda è quella più concitata, dove assistiamo alla lotta per la sopravvivenza dei protagonisti contro i terribili esseri. Qui però, il regista non disdegna di costanti momenti più cauti alternati a pesanti esplosioni di violenza. C'è un ottimo bilanciamento tra le due cose e c'è da riconoscere l'intelligenza e la furbizia del director, il quale, se si sarebbe dedicato a girare esclusivamente scene di sangue, avrebbe finito per annoiare. Invece con l'immissione di alcune sequenze più introspettive, il regista crea un secondo tempo gustoso, il quale pur essendo pieno di splatter, non perde l'atmosfera malsana e misteriosa della prima mezz'ora. La suspense è un altro fattore che è risultato determinante per la riuscita di questo film. Bava riesce a mantenere la tensione alta, quasi fino alla fine, e come si sa, la suspense in un horror è tra le cose più importanti. Al contrario di quanto si potrebbe pensare, questa pellicola non è solo sangue e squartamenti, ma ha alcuni passaggi che sono davvero inquietanti, grazie appunto ad alcuni movimenti della macchina presa davvero suggestivi. Tutto ciò, è inoltre condito da una bella fotografia, avente delle particolari tinte blu-rosse, le quali sembra tendano quasi al gotico. La fotografia gioca un ruolo importantissimo nella pellicola, difatti essa esalta molto i tratti estetici dei mostri, risalta l'atmosfera lugubre e rende particolare anche la sala del cinema. Mi è piaciuto soprattutto quando Bava, ha utilizzato quei toni bluastri, scelta interessante. Il director dimostra ulteriori capacità nelle scene degli interni, ovvero: la pellicola, a parte in qualche fugace sequenza, è interamente girata all'interno del cinema, e Bava è bravissimo a non rendere mai noioso il film. Si, perchè più passa il tempo, e più il "Metropol" diventa un ambiente sempre più claustrofobico, sempre più opprimente. Inoltre è molto grande, quindi rende difficile un sopraggiungere di disinteresse per lo spettatore e anzi, lo rende disorientato e impaurito, visto che, da qualsiasi angolo può sbucare una delle terribili creature. Ad ogni modo resta il fatto che la scenografia è valorizzata alla grande dal regista, il quale la rende davvero inquietante. Il finale non è facile da descrivere, in quanto da una parte ha una solidissima struttura, è avvincente e conclude in maniera quasi perfetta la pellicola, ma dall'altra parte, specie in quella dove i superstiti sono rimasti solo in due, è incredibilmente trash. Ma andiamo più nel dettaglio: riguardo i lati positivi, mi è piaciuto molto il fatto che le sorti dei due soli superstiti, sono in bilico per ben 3 volte nell'arco di 15 minuti, segno evidente che Bava non voleva dare al suo lavoro un epilogo scontato e stereotipato. Si susseguono per di più, un paio di colpi di scena interessanti. Poi, come ho detto prima è anche un finale coinvolgente e che conclude nel più degno dei modi il film. Riguardo quel sopracitato lato trash invece, dico che tutta la sequenza di Urbano Barberini che ammazza i mostri guidando una moto, è davvero pacchiana. Magari è una scena bella dal lato visivo, ma da quello logico è di un'idiozia sconcertante. Ma anche il momento in cui, sempre Barberini ammazza i demoni con le eliche dell'elicottero precipitato nella platea (altra trashata clamorosa), non è meno cretino. D'altro canto, in questi horror italiani anni 80, alcune scelte discutibili si trovano sempre, è normale. Tuttavia, difficilmente non si storce il naso. Purtroppo i fattori negativi non finiscono qui, anzi, perchè Demoni, pur essendo una pellicola godibilissima, presenta parecchie pecche. Innanzitutto partiamo dal fatto che Bava non cura minimamente i personaggi, tutti restano nell'anonimato, nessuno salta all'occhio dello spettatore, nessuno è interessante. Inoltre alcuni dei soggetti, manco sono resi tanto credibili. Il cast è davvero scadente, non vale la pena nemmeno concentrarsi su un attore in particolare, in quanto sono tutti anonimi, nessuno è carismatico, ognuno svolge il minimo sindacale. Per carità, non chiedevo interpretazioni alla De Niro o alla Nicholson, anche perchè negli horror italici come questo, le performance del cast passavano spesso in secondo piano, però un minimo di decenza in più non avrebbe guastato. La sceneggiatura è parecchio mediocre, tante cose non funzionano: prima di tutto non è chiara la reale causa attraverso la quale le persone si trasformano in demoni. Poi, chi era veramente l'uomo mezzo mascherato? Sembrerebbe che il finale risolva l'enigma, ma non è affatto così. L'intromissione nella vicenda di quel gruppo di cocainomani l'ho trovata totalmente fuori luogo. Alcune situazioni potevano venir scritte meglio (vedi spoiler) ed altre potevano essere meno inverosimili (vedi spoiler). Zero trattazione dei personaggi. Dialoghi sciocchi, forse la cosa peggiore dello screenplay. Altra cosa che rende perplessi, è la figura della commessa che controlla i biglietti all'entrata della platea, all'inizio infatti sembra che faccia parte di tutto il "sistema demoniaco" ma in seguito viene uccisa come tutti. Forse di buono c'è solo qualche buon colpo di scena.

Conclusione: horror nostrano succulento, ennesima dimostrazione che noi italiani, nei bei tempi andati, riuscivamo a sfornare validissimi prodotti in questo genere. Gli effetti splatter sono splendidi e la regia è pregevole. Malgrado i difetti grossolani, "Demoni" è un film di paura che consiglio vivamente, almeno agli amanti dell'horror.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Dick  @  30/08/2016 02:16:19
   5½ / 10
Intrigante sulla carta, ma esteticamente pacchiano e con picchi di trash più che orrorifici (

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER). A trattati claustrofobico vista l' ambientazione ristretta, ma questo aspetto viene messo in ombra dalle astrusità e da personaggi caciaroni ed esagerati.
Non ho capito poi la scena della galleria d' aria.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER Boh!
Finale che si rifà a

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  05/06/2016 23:48:56
   6½ / 10
A modo suo, Demoni in fin dei conti è stato un film importante perchè in qualche ha cercato di rivitalizzare il cinema di genere negli anni 80 grazie anche al lavoro di produzione di Dario Argento. Certamente non si può dire che sia un film perfetto, anzi tutt'altro a cominciare dalla sceneggiatura che dopo una parte introduttiva piuttosto interessante, si lancia nell'azione pura. Tutto questo penalizza sicuramente i personaggi che diventano in parole povere la classica carne da macello. Un action horror piuttosto inusuale, che sacrifica i personaggi a favore di buone soluzioni visive e nella cura degli effetti speciali da parte di Stivaletti, che possono apparire datati, ma per l'epoca di notevole qualità. Niente male la coda apocalittica finale. Non è un film riuscito, ma insieme a Macabro è la pellicola migliore di Lamebrto Bava.

marcogiannelli  @  07/03/2016 11:16:45
   7½ / 10
non spaventa o mette terrore sicuramente, ma è uno splatter per l'epoca innovativo per il make-up di Stivaletti e il disgusto provocato dallo splatter, oltre alla claustrofobia creata dalla situazione senza uscita
recitazioni molto discrete, alcune pessime
l'ho trovato più ironico di Evil Dead, e secondo me la colonna sonora metallara stona un pò nei momenti che dovrebbero creare tensione, meglio nelle scene di puro action
comunque storico a suo modo, e mi dicono anche che sia anche il migliore di Lamberto

3 risposte al commento
Ultima risposta 07/03/2016 17.25.04
Visualizza / Rispondi al commento
Italo Disco  @  28/10/2015 17:53:20
   9 / 10
Tutti a festeggiare i 30 di RITORNO AL FUTURO e in pochi(ssimi) a rievocare che nell'ottobre del 1985 uscì nelle sale italiane uno degli horror nostrani più belli di sempre, chiudendo al 42° posto nella classifica finale del 1985/86. Lo spunto iniziale del film proiettato sul grande schermo che anticipa gli orrori reali che si svolgeranno non viene sfruttato al massimo e la claustrofobia che poteva trasmettere l'ambientazione viene lasciata sullo sfondo; quello che interessa al regista, grazie anche ad un budget una volta tanto sostanzioso per un b-movie italico anni 80, è l'ostentazione degli effetti speciali, dell'azione, del ritmo, delle truzzate fuori luogo (Barberini che impazza con la moto armato di spada, l'elicottero che plana in sala [!], gli attori italiani doppiati mentre la nera parla con un terrificante accento italo-inglese) e della musica messa sempre in primo piano oscillando a volte verso il videoclip. Di solito la colonna sonora influisce molto sul giudizio che do su un film ed in effetti qua il voto s'impenna per via dei brani in scaletta e per la bravura di Simonetti, ma ho visto un energia e un impegno, perfino nella recitazione, che in quel periodo incominciava a diminuire clamorosamente in produzioni del genere qui da noi e suffragato da citazioni, a cominciare da Bava Senior, ne è uscita fuori un americanata in salsa amatriciana notevolmente succulenta.

3 risposte al commento
Ultima risposta 06/03/2018 15.35.57
Visualizza / Rispondi al commento
alex94  @  24/04/2015 14:41:13
   6 / 10
Questo è forse il film più famoso (ed insieme al sequel,anche uno dei più riusciti) di Lamberto Bava.
A questo film hanno lavorato alcune delle leggende del cinema horror/thriller italiano,alla produzione infatti c'è Dario Argento,la sceneggiatura è scritta da Sacchetti e gli effetti speciali sono curati dal mitico Stivaletti,insomma dopo aver letto simili nomi mi aspettavo un gran bel film,ed invece sono rimasto in parte profondamente deluso.
La trama è banale,e nonostante qualche idea carina quà e là ed un ritmo piuttosto discreto, per gran parte della durata non convince,piuttosto riuscito invece il finale.
Terribilmente ridicoli i dialoghi.
Discretoccia la regia,molto mediocre la recitazione,abbondanti e ben realizzati gli effetti splatter ed il trucco dei mostri.
Tutto sommato nonostante i numerosi difetti alla fine è piuttosto divertente,però sinceramente mi aspettavo qualcosa di più........una buona occasione sprecata.


Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  19/04/2015 18:45:01
   5 / 10
Penso sia giunto il momento di porre una semplice domanda: cosa vuol dire film cult?
Secondo me un CULT non è obbligatoriamente un capolavoro.
Un film cult penso che rappresenti la generazione di spettatori che lo va a vedere, rispecchiandosi sia dal punto di vista culturale, che dei costumi.
Un cult è "specchio" degli anni in cui esce, diventando perciò testimone involontario dell'evoluzione di fare cinema, di cosa cambia e di cosa rimane immutato nel passare del tempo.
Tutto questo per dire indirettamente che "demoni" di Lamberto Bava non è un buon film se lo si guarda nella sua interezza.
Allora perchè diventa un film cult, nonostante ci siano pellicole di qualità pressocchè pari (se non superiori) che non vengono più filate da nessuno?
Perchè sono stati dimenticati film come "la casa di Mary", "il soffio del diavolo", "blob, il fluido che uccide" ?
Purtroppo temo di avere la risposta: Lamberto porta un cognome pesantissimo che ha segnato per sempre il genere del cinema horror.
Insomma, il suo cognome diventa un notevole apripista in una carriera da regista.
Aggiungiamoci anche Argento (che collabora nella sceneggiatura assieme a Dardano Sacchetti) ed ecco creato un cult ad hoc.
Ah giusto, sulla sceneggiatura ci torno dopo.
Innanzitutto attori così cani riuniti tutti assieme raramente li ho visti; inoltre merita una menzione speciale l'attore di colore che è esilarante nella sua recitazione sopra le righe.
Passando sul versante delle musiche, mi premeva sottolineare un elemento importante: l'inadeguatezza del contesto.
Le musiche sono dei brani rock abbastanza ritmati e orecchiabili, ma l'inserimento delle stesse in alcuni frangenti spezza la tensione in maniera fastidiosissima, e verso la fine diventano uno dei problemi principali del film.
La narrazione gode di un buonissimo ritmo nei primi 40 minuti, complici anche degli effetti speciali notevoli curati da Stivaletti (unico fattore che ho apprezzato moltissimo).
Tutta la parte iniziale è sorretta dall'ottima idea di far partire la contaminazione proprio suggerendola attraverso il film sul grande schermo (facendo immedesimare chi il film lo guardava al cinema).
L'idea è veramente notevole, purtroppo lo sviluppo non è soddisfacente per i motivi detti poco prima.
I dialoghi sono scritti molto male, mentre la sceneggiatura non spiega nulla circa la contaminazione, e non definisce neanche il nemico, lasciando tutto in un misterioso oblio.
Poi vabbè, non mi aspettavo una sceneggiatura da Oscar da parte di Argento ( scandoloso in questo campo ) e Sacchetti ( pessimo nella stesura di molte sceneggiature di Lucio Fulci).
La seconda parte di film zoppica vistosamente da tutte le parti, le soluzioni narrative sono ridicole ( elicottero) o veramente pacchiane : il tizio in moto con la sciabola me l'aspetto in "caddilacs and dinosaur", non in un film horror.
Il finale dà proprio l'impressione di essere stato incollato a forza al film, senza preoccuparsi della soluzione di continuità.
Anche stavolta mi sono creato aspettative parecchio alte, ma forse dovrei smetterla.
Darei al film un 5.5, ma lo abbasso proprio per il fastidio che ho provato nell'ultima parte.

14 risposte al commento
Ultima risposta 21/04/2015 00.27.04
Visualizza / Rispondi al commento
ferzbox  @  10/09/2014 19:47:28
   7½ / 10
Probabilmente tra i migliori film di Lamberto Bava; "Demoni" è una carrellata di make up,musiche metallare,omaggi cinematografici e valida alternativa agli zombi di george Romero.
La storia è horror che più horror non si può; forse un pò troppo marcata dagli anni 80(stile adattissimo per quando uscì),ma a rivederlo oggi può risultare invecchiato male....ma il suo fascino rimane sempre lo stesso.
Credo che "demoni" sia anche tra le migliori risposte,non solo degli zombi,ma anche della cinematografia horror americana in generale(oggi in Italia lo sognamo un film così)....
Certo,ogni tanto si sentono molte forzature nella sceneggiatura,come ad esempio tutte le scene dei ragazzi cocainomani in auto,però il film scorre discretamente bene; il ritmo tutto sommato è accettabile e il film si fa seguire.
Gli effetti speciali sono meravigliosi; basti guardare la scena del demone che esce dalla schiena per rendersene conto.
Un film fatto con amore e passione; sempre sofferente delle solite sbavature di montaggio e recitazione del cinema nostrano,ma appettibile a qualunque amante dell'horror....e direi che non è poco...
Bravo Lamberto,qui non te la sei cavata affatto male....non ti reputo un genio ma qualche asso nella manica lo tiravi fuori...

3 risposte al commento
Ultima risposta 19/04/2015 18.46.05
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  13/07/2014 12:25:07
   5 / 10
Cult trash anni '80. Ad analizzarne i singoli componenti c' è da piangere: regia grezzissima di Bava (che dal padre ha preso solo il cognome), montaggio fatto con la scure, attori immondi (tantopiu' che hanno recitato in inglese ridoppiandosi, con risultati da brividi ), sceneggiatura patetica, effetti speciali di qualità altalenante (alcuni ottimi, altri a livello di filmino fatto con gli amici, specie le bave verdi), colonna sonora cafona senza senso, che accosta senza filo logico i go west ed i motley crue e che viene appiccicata sulle immagini quasi sempre a sproposito, e pistole che fanno il suono di quelle degli spaghetti western. Citazioni di romero abbondano, da "la notte dei morti viventi" a "zombi" al poster di creepshow. Eppure, se preso con il giusto spirito, può anche divertire...

Signor Wolf  @  02/07/2014 21:16:53
   6½ / 10
3 cose belle: gli effetti speciali old style
la sitauzione del cinema
lo sviluppo della trama nella sua parte iniziale

3 cose brutte: la recitazione
l'incoerenza della "trama" in molti punti
il voler tirarla lunga sempre con la stessa salsa

GianniArshavin  @  29/04/2014 11:55:04
   7 / 10
Demoni è un famoso film di Lamberto Bava , diventato negli anni un cult in Italia e non solo.
Ci troviamo in un cinema di nuova apertura e gli spettatori invitati gratuitamente si stanno godendo un film horror parecchio cruento; all'improvviso un morbo di natura indefinita inizierà a contagiare gli sfortunati clienti trasformandoli in mostri assetati di sangue.
Da questa premessa più o meno originale (un po' ricorda la location chiusa di "Zombie" di Romero) decolla un horror adrenalinico e frenetico pieno di azione e di splatter. La tensione non è altissima ma il senso di claustrofobia trasmesso dal cinema chiuso è di forte impatto e non deluderà gli amanti della tensione vera. Nella prima metà di film inoltre ci sarà spazio anche per qualche spavento inaspettato a suggellare un inizio che funziona.
Col passare dei minuti il titolo rivelerà tutta la sua anima splatter con uccisioni e trasformazioni aberranti continuamente lanciateci in faccia in tutta la bellezza degli effetti creati da Stivaletti.
Nel finale oltre allo splatter ci sarà spazio addirittura per il trash , chiara dimostrazione di come il film non voglia prendersi troppo sul serio.
La sceneggiatura invece è sottilissima e la storia è semplicemente accennata ed anche i personaggi risultano delle figure o poco più. Il cast è decente (tanti i caratteristi nel nostro cinema del periodo presenti) mentre è straordinaria la martellante e potente colonna sonora.
L'opera quindi è un prodotto consigliato che intrattiene a meraviglia nonostante i tanti difetti, le scivolate nel trash e le lacune della trama . Sconsigliato a chi cerca serietà e coerenza.

CyberDave  @  22/12/2013 20:23:10
   5 / 10
Provo a leggerlo nell'ottica del tempo e quindi non lo stronco più di tanto come meriterebbe.
Un film senza storia ne un minimo di spiegazione, nessuna caratterizzazione dei personaggi.
Ci si ritrova in questo cinema, maledetto a quanto pare ed inizia una sorta di contagio o maledizione che trasforma tutti in zombie.
Ovviamente dopo massacri vari non un minimo di spiegazione sul cosa stia succedendo e sul perchè ci sia gente al di fuori del cinema che sappia già del contagio.
Boh, non so darmi una spiegazione sul perchè sia cosi conosciuto.
Attori ai limiti della comicità, recitazione davvero pessima, salvo solo gli effetti che rendono il film abbastanza spaventoso vista la datadi produzione.
Ripeto il voto vero sarebbe molto più basso ma non mi và didistruggerlo dato ciò che rappresenta.

antoeboli  @  06/12/2013 17:43:02
   6½ / 10
Figlio di un Sacchetti , che è stato un abile sceneggiatore di pellicole a base di zombi , questo Demoni vede tutta l 'impronta dei film sui morti viventi molto classici .
Si ispira fortemente al film del 78' di Romero , dove invece di un centro commerciale abbiamo un bel cinema , i giovani ci sono sempre , e questi mostri bruttissimi ribolliti di sangue verde che attaccano le persone .
La regia non è malvagia , anche se è molto classica con il filone , dove però notiamo un livello recitativo davvero misero in certi punti , e poi voci di doppiaggio che sembrano straniere apposta per risparmiare il più possibile .
Tra i pregi va sicuramente citata una colonna sonora dei Goblin , non delle migliori ma di pregio , effetti speciali di Stivaletti fantastici , tanto sangue e una fotografia impeccabile , che non ci fa rosicare su quanto fossero belli i film USA di quel tempo .
Un altro difetto che potrebbe essere interessante , è il perchè la sceneggiatura non spiega diversi avvenimenti del film , e si limita solo a forzare il tutto pur di mandare avanti la storia.
Prendetelo come un filmetto carino ma nulla più.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

steven23  @  21/10/2013 20:36:04
   6½ / 10
Buon horror italiano firmato Bava che ha dalla sua un'ottima colonna sonora, una vicenda che, seppur forzata, risulta piuttosto originale e dei buonissimi effetti speciali (ovviamente considerando l'anno di produzione). Ciò che convince di meno sono gli attori, la recitazione a mio parere insufficiente e la modalità di trasmissione di questo morbo dai demoni agli umani.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Oh Dae-su  @  21/10/2013 16:57:31
   6 / 10
Pollice in alto per un horror italiano apprezzabile, sia a livello visivo, tecnico e recitativo..
Certo, non si parla di capolavoro, ma il film scorre tra buoni momenti di tensione e effetti convincenti..

prof.donhoffman  @  29/11/2012 14:51:03
   7 / 10
I primi due Demoni non erano niente male.

Dante69  @  20/11/2012 22:48:48
   7 / 10
Demoni è il capolavoro della filmografia horror di Lamberto Bava.
Il film viene prodotto niente meno che da Dario Argento e sceneggiata da Bava Jr sempre con il supporto di Argento e come aiuto regista è presente anche Michele Soavi(famoso per aver diretto film come DellaMorte DellAmore , Deliria e la Chiesa).Ma i maestri del genere non si fermano a questi quattro nomi.
Agli effetti speciali troviamo un Sergio Stivaletti (regista di M.D.C. – Maschera di Cera ) in gran forma mentre la colonna sonora è curata da Claudio Simonetti. La storia è molto semplice ma nella sua immediata semplicità si sa reggere bene in piedi e gli attori (almeno per quanto riguarda i protagonisti ) nn sono male ma tutti gli altri potevano metterci più impegno.
In definitiva Demoni è uno dei più famosi horror nostrani degli anni 80 che si avvale del contributo dei maggiori esperti del settore.Considerando quest'ultimo aspetto non si può sostenere che ne sia venuto fuori un capolavoro, tuttavia gli amanti di horror italiano, e soprattutto dello splatter, avranno da che deliziarsi grazie all'alto contenuto di sangue. Con una sceneggiatura più rifinita (e perchè no anche più originale) e con attori migliori si sarebbe potuto creare un piccolo gioiellino, comunque ci si diverte e anche bene ed il film non ha perso negli anni un briciolo del proprio smalto e del proprio carisma.
Regia:7,50
Musica:7,50
Attori:5
Trama:6
Evil Forces:7,50
Effetti Speciali:7,50
Longevità:7

4 risposte al commento
Ultima risposta 21/11/2012 23.22.25
Visualizza / Rispondi al commento
-Uskebasi-  @  26/08/2012 17:54:09
   6 / 10
Ai tempi lo ritenevamo il film più spaventoso di sempre, alcuni si coprivano gli occhi, altri inventavano conversazioni fuori luogo per distrarsi, altri ancora più coerenti uscivano dalla stanza. Io stesso lo sponsorizzavo a tutti esaltandolo. Con occhi più maturi ho visto la sua vera natura.
Varie scenette imbarazzanti e dialoghi che fanno tenerezza, gli spaventosi ricordi dei demoni verranno sostituiti da piacevoli ricordi di vomitatori di Slurp simpsoniano, tanto cattivi e mostruosi ma con uno sfortunato tallone di Achille: un improvvisato spadaccino motociclista. Il nostro eroe una volta uccisi tutti i cinepatici deve riuscire a portare la Bella fuori, e quale pretesto migliore per farli uscire dal cinema maledetto, se non quello di far precipitare un elicottero dal soffitto?
Finale telefonatissimo.
C'è da dire comunque che ha diversi pregi. Innanzitutto le musiche sono leggendarie, come inizia il film ti mettono subito nell'atmosfera horror anni '80. Adoro anche le trasformazioni, non solo perché apprezzo tantissimo ogni lavoro di Stivaletti, ma soprattutto per i lamenti che fanno durante la metamorfosi. Mi è sempre rimasta impressa infine la scena dei 2 ragazzi nel condotto di ventilazione, dove è protagonista tra l'altro la figlia del Dario presentatore del film, Fiore Argento (esticàzzi!).
La nostra rinascita nell'horror dovrebbe manifestarsi con film come questi. Semplici, senza ambizione, artigianali, basta che ci sia uno Stivaletti a fare gli effetti dei mostri, poi la vicenda e i dialoghi verranno senza ombra di dubbio migliore di quelli di Demoni.

2 risposte al commento
Ultima risposta 26/08/2012 22.53.43
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  26/08/2012 17:26:14
   5 / 10
Un prodotto mediocre diventato cult. Sequenze al limite del comico e recitazione pessima, si slavano solo gli effetti. Poteva essere un buon film, peccato.

Charlie Firpo  @  24/08/2012 11:51:32
   4½ / 10
Filmetto semi demenziale e sconclusionato sulla falsa riga degli zombi di Romero , qui apostrofati demoni , musiche insopportabili , attori pessimi , quando ho visto la bigliettaia mi sembrava di vedere i ragazzi della 3C e il tipo con la maschera sembrava uscito da terminator... ridicolo , sceneggiatura scritta da un ragazzino di 14 anni che più o meno è l'età mentale di Dario Argento , che tra l'altro più invecchia e più diventa scemo.

Unica nota positiva il ritmo quindi mezzo voto in più , quello c'è e quindi non ci si addormenta, in più quando entrano in scena i demoni si ride bene grazie alla loro manifesta ridicolaggine .

Nel finale poi abbiamo il prode samurai che al posto del destriero cavalca una moto da cross e con nonchalance zompa qua è là sulle poltrone del cinema come il miglior Damon Bradshaw d'annata ... più di così cosa volete ?

Da vedere tanto per passare 1 ora e mezza ricordando ormai gli andati e spensierati anni 80.

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/08/2016 02.28.43
Visualizza / Rispondi al commento
BlueBlaster  @  06/08/2012 14:56:01
   7 / 10
Quando gli U.S.A. sfornavano alcuni tra i più belli horror di sempre l'Italia non stava a guardare con esiti altalenanti...questo film appartiene alla serie delle pellicole riuscite!
Il trucco è uno dei pezzi forti del film...ma insomma funziona un pò tutto: trama, sceneggiatura, location e sopratutto musiche!
Si vede la presenza di Argento dietro la pellicola e si vede che Bava ha imparato dal padre! Il film presenta gli ovvi stereotipi del genere e dell'epoca...insomma non mancano dialoghi banali, scene insulse e personaggi stereotipati ma comunque sia si può dire che sia un horror nostrano riuscito.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR dubitas  @  23/07/2012 09:53:43
   5 / 10
beh non è che poi sia 'sto capolavoro.Alcune scene,come hanno detto gli altri, sono un po' noiose e dopo 30 minuti capisci già che si tratta di un'idiozia.La trama è assolutamente assurda e irreale,come fai a non pensarci? Inoltre i demoni sono così demenziali e anche il ''come'' lo diventano,come avviene la trasformazione non regge.Lo so che negli anni 80 c'erano pochi effetti speciali, e forse non ce n'erano proprio, ma dario argento poteva sforzarsi di più,visto che sa il fatto suo in quanto a genere horror.
I dialoghi fra personaggi li ho trovati un po' stupidi pure quella e le location : beh il film si svolge all'interno di un cinema, ma non ti dà quel senso di claustrofobico quindi poteva scegliere pure uno spazio aperto ed ottenere (pure) un risultato migliore.

giampa74  @  03/07/2012 17:03:35
   9 / 10
I demoni...gli zombie incavolati...non quelli lenti e impacciati nei movimenti...Lamberto Bava tira fuori un horror mitico e di sicuro il miglior nel suo genere, al giorno d'oggi l'importante è tirare fuori armi, armi, armi e sparare, sparare, sparare...ma vuoi mettere l'ansia, l'angoscia, sapendo che hai un mostro che ti sta addosso e non hai niente per difenderti??? Non vorrei fare nomi ma i vari Resident Evil & company cos'hanno di terrificante? Nulla. Grandissimo film Demoni, la colonna sonora poi è un incanto!

C.Spaulding  @  04/06/2012 20:48:57
   9½ / 10
Ogni tanto me lo rivedo e ogni volta lo trovo terrificante. Gli effetti speciali sono davvero buoni (visto l'anno in cui è stato fatto). Ambientato tutto in un cinema Demoni è a mio parere il film migliore di Lamberto Bava. Ti inchioda alla poltrona !!

Neurotico  @  24/02/2012 10:26:25
   9½ / 10
Grande cult della mia infanzia e obbiettivamente (quasi) capolavoro dell'horror nostrano anni '80. Frega na cippa lippa dei difetti. Il film funziona alla grande, immergendo lo spettatore in un'atmosfera cupissima ed inquietante, tra profezie di Nostradamus che prevedono l'arrivo dell'era dei demoni, maschere argentee maledette, trasformazioni con liquami verdi, e demoni che fuoriescono dalla schiena. Onore e gloria.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  06/02/2012 19:39:15
   6 / 10
In pratica è un film da vedere più che altro per gli effettacci splatter che sono splendidi.
Per il resto non è che sia il massimo, a volte stanca, con dialoghi e personaggi superficiali, per non parlare delle assurdità già descritte da altri utenti.
Interessante però quando i protagonisti danno la colpa alla proiezione per gli avvenimenti successi. Sembra un'autocritica: l'horror è responsabile dei crimini? E' l'horror che ispira i criminali a provare brividi reali? "Non è colpa del film" dice il cieco. "E' questo posto". Da leggere come: è l'ambiente dove viviamo che ci rende cinici e serial killer. Bello e tosto il finale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  15/01/2012 18:10:28
   5 / 10
Credo di essere tra i pochi a pensarla così, ma trovo che questo film sia parecchio inferiore al suo successore. Sarà che ho visto prima il sequel (ottenendo così l'effetto inverso, visto che stando a molti il secondo capitolo altro non sarebbe che un semplice copia/incolla del primo), fatto sta che "Demoni" non è riuscito a coinvolgermi proprio per niente.
A parte l'idea di partenza, i mostri disgustosi, il sangue che scorre a fiumi, e l'eccellente score di Claudio Simonetti (che tra l'altro conoscevo già da prima di vedere il film, visto che i Goblin sono una delle mie band preferite) non c'è niente che si salva: ritmo blando, attori pessimi (fortuna che la Hovey recitò poi in "Compagni di Scuola" di Verdone), dialoghi tremendi, e assurdità a tutto spiano (marchio inconfondibile di Dario Argento... un esempio su tutti: il cieco al cinema). Roba tollerabile fino a un certo punto: dopo un pò, anche il più predisposto degli amanti del trash si troverebbe in difficoltà.
Capisco chi apprezza, e in fin dei conti, so che la sua fama se la merita tutta; ma che posso farci, a me non è piaciuto neanche un pò. Mi sono annoiato dal primo all'ultimo minuto.

Meglio "Demoni 2".

BrundleFly  @  15/11/2011 10:34:11
   6½ / 10
Film che parte subito in quarta riuscendo a creare sin dall'inizio la giusta tensione grazie all'atmosfera generale e tiene un buon livello fino alla prima serie di ammazzamenti. Col passare dei minuti però sembra che tutte le carte buone siano state giocate e la situazione diventa troppo ripetitiva.
Effeti speciali discreti per l'epoca anche se con il montaggio si sarebbe potuto fare un lavoro decisamente migliore.
Inguardabile la scena della motocicletta. Bene il finale.

JOKER1926  @  03/10/2011 17:07:09
   6½ / 10
A far un film, a dar "tono" e specificità ad un prodotto è il contesto in cui è generato; tale concetto è collimante in "Demoni", pellicola prodotta da Lamberto Bava nel 1985.

Insomma "Demoni" è figlio della sua epoca, con le conseguenti note positive e negative…
Difficile dunque nell'apparato narrativo di "Demoni" estrapolare genialità e pillole di sublimità, il tutto si riduce ad un unico scenario, ad un unico obiettivo quello della sopravvivenza.
Anche oggi , a distanza di decenni, le trame non è che poi hanno fatto tutti questi progressi, in un film di "paura" è quasi sempre il solito "gruppetto" di persone che cerca disperatamente di salvare la pelle.
In "Demoni" la situazione parla chiaro, immediatamente. In un Cinema ci sono persone che per motivi più "suggestivi" che concettuali si ritroveranno a deporre le proprie corporeità al cospetto del "male", ovvero demoni malefici in cerca di morte e distruzione. A questo punto, oltre la trama, emerge un dignitoso lavoro tecnico che scandisce a livello visivo questi demoni davvero terrificanti, in tutto ciò a pennello una musica rock che non fa altro che tonificare l'alone dark e punk di questo film.

"Demoni" dà il meglio di sé nella prima parte, ovvero nella prima mezz'ora di proiezione, in questa parte non mancheranno anche aneddoti simpatici e di puro intrattenimento; poi col tempo la pellicola inizia a mostrare fin troppa prevedibilità e in alcuni frangenti risulta essere veramente monotematica. Il finale è intriso in splendide ambientazioni e atmosfere che riecheggiano indubbiamente uno "stile" e una tecnica praticamente cambiata nell'arco del tempo.
"Demoni" è riservato per i cultori del genere, anche se il secondo capitolo risulta essere superiore.

Invia una mail all'autore del commento Living Dead  @  30/09/2011 16:59:51
   6½ / 10
Spassosissimo. Un film che se fosse girato oggi sarebbe da galera.
Attori cani, trama inesistente, elicotteri che cadono dal soffitto, cattivissimi uomini mascherati, assurdità a go-go e tanto, tanto trashume!
Ma quelli erano gli anni 80 dove tutto si poteva.. Nostalgico è dir poco.
Imperdibile per tutti gli appoassionati!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  09/06/2011 16:10:07
   7 / 10
Trama semplice ed efficace per uno dei migliori horror della scena italiana. Bella anche l'ambientazione all'interno del film.
Peccato che si noti parecchio il passare degli anni, è comunque un film più che sufficiente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  18/05/2011 23:30:34
   6 / 10
L'idea di fondo non è male, il regista estrae una storia horror convincente, ma la realizza sottotono, specie nel finale.
L'inizio esprime fiducia, diciamo che completa in maniera sostanziale la buona idea del regista, ma poi subisce uno stop, e con il finale si spreca la possibilità di realizzare qualcosa di buono.
Questo demoni verrà ricordato per le innumerevoli scene splatter, realizzate in grande stile e paragonabili a sua eccellenza splatterosità Tom Savini, le atmosfere sono buone ma non così forti da trasmettere una forte inquietudine.
Bé, un compito svolto a metà, peccato sul serio, poteva diventare uno dei migliori horror italiani senza ombra di dubbio, ma Bava Jr le capacita del padre se le sogna di notte, e Darione, non riesce a mettere la sua impronta, se ci fosse stato Mario, probabilmente avremmo gridato al capolavoro, ma questa è un altra storia. Sufficiente.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  27/04/2011 23:29:11
   5 / 10
L'idea di partenza è assolutamente fantastica e per la prima metà il film scorre via che è un piacere, un sano horror con i morti viventi con la giusta dose di macelleria e una location (la sala cinematografica devastata) di grande suggestione. Anche alcune idee di regia di Bava jr. non sono male (la ragazza che percuote il telo dello schermo proprio mentre si proiettano le immagini di una tenda presa a coltellate...). Poi però scade troppo in basso, ogni logica va a farsi benedire, le assurdità diventano inperdonabili e dialoghi e attori sono davvero deprimenti (come ci si può aspettare dal miglior 'Argento style', artefice della scrittura). Il finale è qualcosa di rara infamità.
Per essere un horror italiano c'è del cuore superiore alla media, peccato che le potenzialità iniziali si perdano così malamente.

Mastermovies  @  10/04/2011 17:59:40
   8½ / 10
Sicuramente il miglior film di Bava Jr.
Aveva le le potenzialità per essere il miglior horror italiano di sempre:
Produzione di Dario Argento.
Sceneggiatura di Argento, di Bava e dei veterani Sacchetti e Ferrini.
Musiche ( ottime ) di Claudio Simonetti.
Regia del figlio del grande Mario Bava e già apprezzato regista.
Scenografia di Davide Bassan ( Suspiria non vi dice niente? ).
Effetti speciali ( ottimi e abbondanti ) del grande Sergio Stivaletti.
Cast con alcuni dei più famosi caratteristi del cinema dell'orrore del periodo ( la Nicoletta Elmi di profondo rosso e reazione a catena, il regista Michele Soavi, Fiore Argento, David Brandon ).
Alla fine il risiltato non è esente da ingenuità e incongruenze o assurdità, ma comunque rimane un film molto frenetico e teso, con alcune scene cult ( vedi la scena della schiena e il finale a sorpresa.)

BraineaterS  @  16/02/2011 19:49:52
   8½ / 10
Oh là! Ecco un altro di quei film trash da noi tanto amati! Schifoso e divertente, non si prende troppo sul serio e qui sta il bello! Vomito, sangue, creature orride e un tipo che (poco prima in camicino) se ne va in giro ad uccidere demoni cavalcando una moto da cross e brandendo una katana..il tutto raccattato in un cinema. Che, a proposito, come ambiantazione è originale.
Altro pregio: una collonna sonora hard rock ottimamente anni '80!

Invia una mail all'autore del commento eddiguff  @  16/01/2011 11:04:30
   6½ / 10
Mah... è un film dove alcune cose buone (ritmo, qualche trasformazione) si mescolano ad altre imbarazzanti (recitazioni, buchi nella sceneggiatura). Si può fare di meglio. Ma anche di peggio.

camifilm  @  11/12/2010 23:02:43
   6½ / 10
un quasi cult, perchè non lo è per tutti.
Da vedere almeno una volta.
Apprezzabile.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

bebabi34  @  02/12/2010 10:15:58
   4½ / 10
Se in alcuni rari punti la tensione si alza, per il resto del film si assiste ad una sequenza di scene splatter piuttosto ridicole e dialoghi (e doppiaggio) inascoltabili. Troppi problemi di montaggio rendono la storia spezzettata in maniera quasi casuale, senza che sia abbastanza legata da coinvolgere lo spettatore, sempre intento a cercar di capire cosa si sono dimenticati di inserire per comprendere il senso della scena che sta guardando.

Invia una mail all'autore del commento orsetto_bundi  @  08/11/2010 17:51:16
   8 / 10
Lo so....sono SPARITISSIMO x mesi...e mesi.....e vabbè.....c'ho avuto da fa', anke se ki ipotizzava un mio ritorno in Ecuador sarà deluso.....so' rimasto a Napoli, anke xkè nel frattempo mi è nato il II nipotino.....e quindi...vabbè dai.....
Kmq non parliamo di me xkè sennò se komincio a rakkonta' non la finisko più....sapete, la solita logorrea...ahahahahahah.....e vabbè.....
parliamo piuttosto di questo grande kapolavotro anni '80....a kui do molto volentieri un bell' '80, un po' xkè quando lo vidi la prima volta mi spavento' molto......vabbè ke ero un adolescente timido e un po' rinko......ma soprattutto xkè mi piace rivederlo di tanto in tanto e ogni volta ke lo rivedo non mi annoia mai, anzi...
forse il miglior Bava jr movie, eh..
geniale il fatto ke la storia del grande skermo si trasferiska nel cinema e staordinario il make-up.....degno quasi del miglior Tom Savini.....
e ke altro ???? ah, sì.....me lo sono rivisto ieri sera, dopo aver AMPIAMENTE festeggiato la doppietta di Cavani al Parma....
ma non mi sbilancio sul potenziale del Napoli (Anfield Road a parte) kè porta un poko di s****...eheheheheheh.....

9 risposte al commento
Ultima risposta 06/02/2012 19.59.42
Visualizza / Rispondi al commento
The White Duke  @  30/08/2010 14:51:59
   7 / 10
Di questa pellicola si hanno due differenti opinioni:

C'è chi lo considera un capolavoro del genere, elogiando oltretutto il fatto che sia un made in Italy; e chi lo reputa un disgustoso prodotto commerciale carente soprattuto da un punto di vista logico e per varie situazioni trash ed irreali che troviamo in esso.

Io faccio parte del primo gruppo, quello degli estimatori, anche se è mio dovere annotare le pecche di questo lavoro ed effettivi dubbi che sorgono durante e dopo la visione.

Considerarlo un capolavoro è sicuramente esagerato vista la mediocrità degli interpreti, parlando della trama invece, è doveroso sottolineare che tante volte non si riesce a trovare coerenza nelle azioni intraprese dai protagonisti o a situazioni che risultano totalmente confusionarie e irrealizzabili( vedi elicottero). Va bene che siamo negli anni '80, dove molto cinema risulta trash e di basso valore culturale, ma qui alcuni dialoghi(e soprattutto molte scene) sono al limite dell'idiozia e completamente fuori luogo. Nonostante tutto il soggetto risulta originale e dannatamente affascinante. Memorabili le musiche di Stivaletti, ottimi gli effetti speciali e l'enorme quantitativo di sange e tensione, che riscnotriamo durante la proiezione.

Consigliato per gli amanti del genere, oltre che per i fan di Argento!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/01/2012 13.43.37
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  25/08/2010 21:34:13
   7 / 10
Sicuramente Lamberto Bava ha poco o niente del padre (almeno così sembra guardando questo film). Questa specie di teen horror con le solite, ottime musiche dei Goblin (anzi solo di Simonetti a dir la verità) diverte abbastanza, è carino, però fa somigliare molto i demoni agli zombi, sul fatto del contagio, su quello che fanno eccetera eccetera. La trama è abbastanza originale, riguardo anche al fatto del film maledetto, e l'inizio riesce a dare quello che voleva, cioè tensione per nulla

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Il film dopo circa venti minuti inizia a degenerare e a sprofondare sempre di più nelle "tenebre". Scivola via veloce come l'olio, anche perché le vicende si susseguono l'una dopo l'altra senza nemmeno lasciare il tempo di respirare. Il finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Tuttavia apprezzabile.
Chissà cosa avrebbe detto Mario avesse potuto vederlo…

mikeP92  @  16/07/2010 09:05:52
   4½ / 10
Brutto horror le cui uniche cose da ricordare sono alcune sequenze splatter molto spinte, la trama originale e l'ambentazione azzeccata. Ma la regia è piatta, gli interpreti sono al limite della decenza, la sceneggiatura è strapiena di incongruenze e, anche se ha ispirato il ben più riuscito "Dal tramonto all'alba", non riesce minimamente a spaventare.

Per concludere lascio una serie di domande alla quale spero sappiate darmi una risposta, perché io non ci sono riuscito:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

4 risposte al commento
Ultima risposta 16/01/2011 10.54.12
Visualizza / Rispondi al commento
pinhead88  @  18/04/2010 19:11:53
   6½ / 10
Che film di *****!!!però almeno è divertente.una trashata all'italiana assolutamente deliziosa.

simone p  @  04/01/2010 17:40:50
   6 / 10
L'idea di base è originale e la realizzazione è discreta ma dopo un ora diventa ripetitivo.
La recitazione in certi momenti è imbarazzante.

Claud87  @  22/10/2009 00:27:34
   7 / 10
classico horror splatter ben realizzato con scene che richiamano a la casa di raimi...l'unica grande pecca è il finale che risulta contorto dal resto del film..comunque resta una grande pellicola del cinema horror...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  10/07/2009 13:52:19
   6 / 10
Se non fosse per l’ultima mezz’ora “Demoni” sarebbe un pregevole splatter-movie,realizzato con mestiere e ben elaborato.La pellicola infatti comincia nel migliore dei modi,grazie ad una trama semplice e diretta,che pur non priva di ingenuità e frivolezze, si lascia seguire con entusiasmo.Bava ce la mette tutta dietro la mdp,non è certo ai livelli del leggendario padre Mario,che tra l’altro cita con un chiaro omaggio a “La maschera del demonio”,ma non delude,forse aiutato anche da Dario Argento.Questi,accreditato come produttore e sceneggiatore,diresse probabilmente in prima persona alcune sequenze.Impossibile inoltre non notare in svariate scene l'utilizzo di luci e colori caratteristico della filmografia Argentiana.
Il crescendo orrorifico è ben studiato,nulla di innovativo intendiamoci,ma la tensione regge anche quando il film entra nel vivo dell’azione.Gli effetti speciali di Sergio Stivaletti sono di ottimo livello ,buona la colonna sonora affidata al solito Claudio Simonetti ed a pezzi di note band hard rock come Scorpions,Motley Crue,Saxon e Accept.
Il cast svolge il compito attestandosi sulla media di queste produzioni.Costituito da volti più o meno noti annovera, tra gli altri, il regista Michele Soavi e Natasha Hovey,starlette lanciata da Verdone,apparentemente destinata ad una magnifica carriera ed invece scomparsa ben presto nell’anonimato.
L’ultima parte però è improponibile,si boccheggia alla ricerca di soluzioni shockanti per chiudere in bellezza ed invece si scade in ridicolaggini di bassa lega.L’elicottero che si schianta all’interno del cinema,il protagonista che katana alla mano e moto sotto le chiappe affetta demoni a tutto spiano sono invenzioni fin troppo grottesche per poter essere considerate riuscite.Anche il finale è scontato,troppe analogie con i canonici zombie-movie e colpo di scena finale per nulla sconvolgente.
Rimane comunque un cult per gli amanti del genere,personalmente però ne serbavo un ricordo migliore.

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/09/2010 09.40.42
Visualizza / Rispondi al commento
narduccio  @  06/07/2009 19:30:15
   8 / 10
visto molto tempo fa, ma mi è piaciuto molto: mostriciattoli anni '80...un film horror che ha senso di essere tale!

Ciaby  @  05/07/2009 19:51:58
   7 / 10
Un horror riuscito e coinvolgente che riesce finalmente a colpire, grazie a riuscitissimi momenti di tensione e uno splatter mai così riuscito. 50.000 spanne sopra l'inguardabile e ridicolo sequel.
Non mancano un paio di sciocchezze, ma che si possono perdonare ad un horror italiano degli anni '80.

Drugo.91  @  29/06/2009 15:30:42
   6 / 10
parte molto bene, l idea della contaminazione nel cinema che proietta horror è colta e originale, peccato che col proseguimento della pellicola, la tensione si scioglie, lo splatter sale e l involontariamente ridicolo è dietro l angolo..comunque, rispetto ad altri simili di origine italiana non è male nel complesso

baskettaro00  @  09/06/2009 19:34:40
   6½ / 10
nnt male.........gli effetti splatter ci sn senza sosta all'inizio....quasi x nnt al centro e qualkuno nella fine.......

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Xavier666  @  24/05/2009 18:51:56
   8½ / 10
E' un classico del cinema horror. Punto. Visto svariate volte, senza mai annoiarmi, questo film ha fatto da colonna portante per l'horror come altri classici alla pari della notte dei morti viventi, la casa, ecc...
Faranno dei cimiteri le loro cattedrali e delle città le vostre tombe... FAntastico!!

VikCrow  @  18/03/2009 20:59:05
   7 / 10
Se la trama geniale e le ambientazione claustrofobiche lasciano ben sperare, la recitaizone fa perdere qualche punto al film. Effetti speciali grezzi, ma sicuramente d'effetto, confezionano un lavoro davvero orrorifico e ben strutturato.

ROBZOMBIE81  @  03/03/2009 01:28:34
   6½ / 10
un film che ricorda molto le pellicole come quelle di raimi e di romero ma con una fotografia un doppiaggio delle recitazioni e delle sequenze un po scadenti...si nota molto che è un film italiano ..gli effetti speciali ricordano molto "la casa" e sono molto d effetto(ma inferiori)con uno splatter davvero elevato...alcune scene ricordano i film di fulci e di romero(vedi elicottero) e anche il finale molto apocalittico ricorda i film di quest ultimo..a un certo punto il ragazzo ricorda(ma solo ricorda eh)il mitico ash de la casa prendendo coraggio e facendo a pezzi una miriade di demoni...musica metallara azzeccata...per gli appassionati dell horror cmq da vedere...puro anni ottanta...

paolo80  @  09/01/2009 15:08:35
   7 / 10
Uno dei pochissimi horror italiani degni di questo nome.
Gli effetti di Stivaletti varrebbero da soli la visione, inoltre c'è anche una storia interessante, e sviluppata molto bene.
Qualche scena lascia comunque molto perplessi.
Buone le musiche, in puro stile anni Ottanta.

gasy  @  20/12/2008 22:54:39
   8 / 10
Non mi è mai piaciuto lo stile di Bava, ma in questo caso ha fatto un film che centra in pieno il proprio obiettivo: spaventare.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Tommy Vercetti  @  05/12/2008 13:06:31
   7 / 10
Il miglior Lamberto Bava.
Anin 80 alla stato brado con tutti i difetti e i pregi del caso.
il lavoro di Stivaletti è da oscar.

topsecret  @  10/10/2008 17:07:41
   6½ / 10
Alcuni punti non chiari come l'elicottero che cade dal tetto e l'uomo con la maschera che regala biglietti del cinema,non pregiudicano la bontà di questo film. Buono il make-up dei demoni,non dimentichiamoci che siamo a metà degli anni ottanta. Film che regala comunque momenti di suspance.

castelvetro  @  30/08/2008 19:34:38
   8 / 10
MAMMAMIA KE TRASHITà!

Era proprio da un pò ke ne sentivo la mancanza! Woooo...
Beh, che dire... Il siparietto iniziale al cinema descrive tutto il film:
una sbieca proprietaria del cinema (che cazz1a e basta i poveri spettatori
senza aiutarli al momento del bisogno), un cieco con due corna che paiono
due portaeree, un pappa proveniente dal Mid West con 2 topone, la coppia
di mummie che ricevuta la pensione decidono di spendere al cinema e x finire le
classiche 2 protagoniste con i 2 bellocci della situazione che si riconoscono ad
occhi chiusi dai dialoghi idi0ti e inutili.

Do un 7 per la fantasia (l'ideona della coca nella coca è a dir poco estasiante)
per le musiche (quella batteria anni '80 frigge le orecchie!), e per gli ettolitri
di sangue e bava verde che hanno consumato...

Scena da incorniciare quella dell'elicottero che dal nulla come un sacco di patate

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Finale con ciocchi assurdi...

ATTENZIONE ATTENZIONE
se dovete ancora vederlo preparatevi ai BOOOOOOOTTI!!!!!!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Marv91  @  30/07/2008 17:43:15
   7 / 10
Bel film italiano sugli zombi firmata dalla coppia Argento/Bava ,buoni gli effetti speciali di Sergio Stivaletti , originale la trama e belle le musiche. Anche se alcune scene senza senso...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

IT74  @  28/07/2008 02:19:56
   8 / 10
un must per me

Magiko  @  01/03/2008 22:53:07
   4 / 10
Questo film oltre alla trama inestitente la sceneggiatura più che scarsa aggiunge anche scene a dir poco ridicole, ma dai... non sta in piedi.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/09/2010 05.28.54
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Proto Sul Pero  @  07/01/2008 21:13:47
   6 / 10
Vabbè, la storia è praticamente inesistente e l'intero film sembra un videogioco, uno sparatutto in pieno stile anni '80 con centinaia di mostri assetati di sangue da distruggere.
In realtà tutto è TERRIBILMENTE anni '80 e in fin dei conti l'ho trovato spassoso.
Poi sarà anche stato diretto da schifo, però mi sono divertito.

hyothehunter  @  24/12/2007 16:55:54
   7½ / 10
la collaborazione tra bava e argento crea un film horror dalle ottime e originali trovate (quella del film nel film su tutte). Nulla appare scontato e c'è veramente di tutto (ok anche del trash a volte pesante) però il tutto risulta cmq abbastanza equilibrato. E poi che effetti speciali ragazzi! Mica come la robaccia che ci propinano oggi giorno...

Invia una mail all'autore del commento XanaX  @  16/10/2007 22:56:32
   7½ / 10
Grande Lamberto Bava!
Un vero Cult del genere horror.
Effetti speciali ottimi, veramente ben fatti.
Il film tiene in tensione fin dalle prime scene, con un susseguirsi di brutalità e ferocia in ogni scena.
L'unica pecca, a mio avviso, è la musica, il rock-metal anni '80, ovviamente molto in voga in quel periodo, ha fatto perdere qualcosa all'intero film che avrebbe meritato un 8 pieno con musiche più soft e inquietanti creando quel pò di suspense di cui soffre!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

cinemamania  @  07/09/2007 09:44:57
   8 / 10
Bellissima l'idea del cinema infestata da zombi, davvero claustrofobico.

jess  @  04/08/2007 09:28:30
   6 / 10
Il secondo è migliore ma pure questo si può vedere.

John Carpenter  @  24/07/2007 10:29:37
   7 / 10
Grande horror italico anni '80 firmato dal regista Lamberto Bava e prodotto da Dario Argento.
Analizzando la trama, devo dire che all'inizio sembra più approfondita, ma in realtà serve solo da pretesto per le spettacolari scene gore. Non è niente di che, e fa il verso a film più famosi come Zombi di Romero. Anzi diciamo proprio che la trama e la sceneggiatura non esistono!
Gli attori se la cavano, da notare la protagonista Natasha Hovey (forse un personaggio un pò copiato di Susy Benner in Suspiria) e Urbano Barberini risulta un pò eccessivo, tornerà in un ruolo importante in Opera di Argento.
Da notare Fiore Argento, già protagonista dell'ormai mitico primo omicidio di Phenomena. Cast di sufficiente livello quindi, regia non entusiasmante, tensione anche a livello bassina, ma il voto 7 sta per il coinvolgimento, il film infatti non annoia e intrattiene, e per le altissime scene splatter. Sangue e violenza veramente a livelli alti. Uno dei film più violenti che abbia mai visto. Merito del grande trucco e make-up di Sergio Stivaletti. Veramente un lavoro strepitoso!
Ovviamente le pecche non mancano, ad esempio la fotografia a tratti l'ho trovata a tratti un pò fiacca, con alternanza di buio e colori accecanti, e in altri momenti molto suggestiva. Un altro difetto, secondo me sta nella parte finale

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER ma comunque resta un prodotto dignitoso, ottimo per essere italiano, anche se non al livello di Argento, Mario Bava e Lucio Fulci.

Voto 7: Si astengano i deboli di cuore.

Questi si che sono horror italici, quando sapevamo fare ancora dei buoni film, e quando non eravamo meno neanche degli americani.

PetaloScarlatto  @  09/06/2007 02:26:51
   7½ / 10
Discreto horror che tanto mi fece spaventare all'epoca e che ora mi fa sorridere...

Alcune scene sono ben fatte, ma risente troppo del modello originale; il capolavoro zombie di Romero.

Alcune cose inverosimili, ma tant'è, il film va preso per quel che è, un buon prodotto horror spatter che, oramai, profuma di cult!!!

AKIRA KUROSAWA  @  09/06/2007 01:03:55
   7½ / 10
piccolo cult del figlio del maestro bava, lamberto. splatter a go go ben fatto , pauroso quanto basta. si vede la mano di argento sopratutto per quanto riguarda le musiche metal

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  16/02/2007 17:51:47
   7 / 10
lo scopo del film è mettere paura?fare arrivare la tensione a mille?
beh c'è riuscito!ho dei ricordi di ragazzino (lo fecero per "notte horror" in una calda notte d'estate) e riusci a sconvolgermi...non solo per gli effetti e la musica ma le molte scene all'ultimo morso dove aspetti con fremito e con paura il prossimo morso contaminante!
da vedere,pero,pensando che il film adesso appare un po datato!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  06/02/2007 18:03:49
   7 / 10
una delle poche prove che a fecondare la madre di lamberto è stato proprio il sommo mario anche se, per carità, questo è distante anni luce dal peggiore dei lavori dell'illustre genitore.
splatterone adrenalinico e serratissimo, recitato caninamente ma con un superbo lavoro di make up è una solida colonna sonora. c'è anche un po' di tensione, e un paio di citazioni ad argento.

4 risposte al commento
Ultima risposta 25/06/2007 23.42.29
Visualizza / Rispondi al commento
mikys  @  30/12/2006 12:38:12
   6 / 10
E' l'unico film di lamberto che ho visto finora e devo dire che non mi ha entusiasmato più di tanto. La trama è banale, le scene sono un po' ripetitive; quello che di sicuro non manca è la "tensione splutter" (anche se preferisco un altro tipo di tensione); insomma, assolutamente niente di eccezionale, un film che punta esclusivamente sugli effetti speciali (neanche bellissimi) per spaventare lo spettatore, trascurando tutto il resto! Do la sufficienza

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/01/2007 23.51.40
Visualizza / Rispondi al commento
Norman Bates  @  10/11/2006 15:34:51
   8 / 10
bello! finalmente un esaltante ritorno di Lamberto.

Invia una mail all'autore del commento testadilatta  @  27/09/2006 09:34:53
   9 / 10
Grandissimo film nostrano sugli zombi!
Grande Lamberto!

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1010868 commenti su 44482 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net