el aura regia di Fabian Bielinsky Argentina 2005
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

el aura (2005)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film EL AURA

Titolo Originale: EL AURA

RegiaFabian Bielinsky

InterpretiRicardo Darýn, Dolores Fonzi, Pablo Cedr˛n

Durata: h 2.14
NazionalitàArgentina 2005
Generethriller
Al cinema nel Luglio 2005

•  Altri film di Fabian Bielinsky

Trama del film El aura

Espinoza e' un timido tassidermista (impagliatore di animali) che sogna segretamente di eseguire la rapina perfetta. Durante la sua prima battuta di caccia, nella calma della foresta della Patagonia, i suoi sogni si trasformano in realtÓ. Espinoza accidentalmente, uccide un uomo che si scopre essere un vero criminale e si ritrova cosi' tra le mani lo schema di una rapina di un furgone blindato che trasporta l'incasso di un casino'. Immerso in un mondo di nuove regole complicate, e di spaventosa violenza, la sua inesperienza lo mette in grave pericolo. Purtroppo deve anche convivere, con un altro problema, molto pericoloso: soffre di crisi epilettiche. Prima di ogni crisi, gli si presenta "l'aura": un momento di paradosso di confusione e di illuminazione, dove il passato e il futuro sembrano svanire. Questi attacchi si manifestano senza alcun segno di avvertimento, quando meno se lo aspetta, proprio quando lui avrebbe piu' bisogno di essere cosciente...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,79 / 10 (7 voti)7,79Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su El aura, 7 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Oskarsson88  @  29/11/2020 23:19:53
   8 / 10
Discretissimo thrillerone argentino, inizia in un modo e prosegue più volte cambiando binario all'inizio fino ad incanalarsi in quella che è la sostanza del discorso, ovvero la rapina del furgone con un Darin a giocarsi il tutto per tutto con la sua memoria pazzesca per fare così per caso il colpo della vita, giostrandosi con la sua poker face vari sporchi personaggi. Visivamente molto bello, negli ampi spazi argentini da un lato, nel fitto bosco dall'altro, la storia si evolve in continuazione prendendo sempre una piega un po' inaspettata, un po' a sorpresa, senza grossi colpi di scena. Un film abbastanza cupo, che mostra anche un ambiente sgradevole, dove è difficile trovare figure positive... forse solo la ragazzina moglie di Dietrich, che è la vittima di questo mondaccio. Bello bello, gli argentini ci sanno fare. Darin poi è sempre una garanzia.

7219415  @  06/01/2014 17:53:02
   7 / 10
Un bel filmetto

gianni1969  @  15/04/2013 16:34:39
   8½ / 10
una grande sceneggiatura accompagnata ad i
un grande attore,compongono questo bellissimo thriller,che coinvolge col proseguo della storia. una gran bella sorpresa,purtroppo dato il numero di commenti,da noi praticamente sconosciuto. assolutamente da recuperare

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  23/09/2012 00:40:23
   8½ / 10
Storia di un uomo dalla vita appiattita su stessa, impagliata come i tanti animali modellati da provetto tassidermista. Eternamente sospeso tra l'agire e il pensare di agire, perchè la mente fervida e una memoria fotografica non gli mancano. L'aura non è tanto un campanello d'allarme, quanto una molla simbolica che gli indica la strada, di diventare protagonista, di mostrare le palle che il suo amico di caccia inizialmente gli rimprovera.
Un thriller bellissimo dall'andamento controllato e sorretto da una sceneggiattura senza sbavature, precisa nel mettere i suoi tasselli e straniante quando si innesca l'aura di Esteban. Altro ennesimo caso inspiegabile di mancata distribuzione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  23/12/2010 15:39:37
   8½ / 10
La malattia di Esteban Ŕ lo schermo dietro cui occultare spiegazioni relative ad una vita indifferente,quasi vile,consumata nel suo laboratorio di tassidermia tra un lavoro di impagliatura e vagheggiamenti criminali.L'uomo sogna una rapina,un colpo in banca,un atto che gli consenta di spiccare fuori da un grigiore nel quale in fin dei conti sguazza senza troppi patemi.
Grande noir questo film argentino diretto da quel Fabian Bielinsky giÓ autore del notevole "Nove Regine" e scomparso prematuramente qualche anno fa.
Costruito su una sofisticata partitura in cui ogni tassello occupa senza sbavature il proprio posto,servendosi di dialoghi splendidamente essenziali e di un ritmo solo in apparenza contenuto,"El Aura" mette in scena la vita di un uomo che da una deliberata inerzia si trova impelagato,a seguito di un omicidio, in una storia di debiti e rapine (forse) troppo gravosa per un tipo indolente come lui.Ricardo Durin Ŕ splendido,recita in sottrazione ed il suo sguardo perennemente perduto in un'introversa malinconia esplora individui assuefatti alla violenza.
L'ambientazione boschiva e i desolati spazi della pampa annientano il mondo conosciuto calando Esteban in una dimensione sconosciuta,creando uno scenario vitale e seducente,lontano dallo sguardo vitreo degli animali impagliati e dall'odore di formaldeide,da gesti sempre uguali e da una moglie che non si sa dove sia.Da pedone sacrificabile si autoproclama re di un intrigo pericoloso e del quale lui stesso non conosce tutti i particolari .L'occasione di perseguire quel sogno che gli balena in testa da tempo,magari di poter essere un uomo diverso, lo induce a rischiare,complice la sua straordinaria memoria fotografica e una consapevole condizione di aver poco da perdere.
"El Aura" si avvale di uno schema circolare dal quale Ŕ pura illusione potersi affrancare,si delinea attraverso avvenimenti che partiti da un punto convoglieranno nello stesso in maniera beffarda,nel disfacimento di un sogno che a contatto con la realtÓ perde ogni valore ,nuovamente divorato da un'apatia rassicurante.

Noodles_  @  30/07/2010 10:01:54
   7½ / 10
Bello, molto bello.
Se non avete ancora letto la trama non fatelo e gustatevi questo thriller senza saperne nulla. Uno dei suoi punti di forza infatti è proprio la libidine di scoprire piano piano insieme al protagonista quello che sta succedendo.
Ricardo Darìn è davvero bravo: dopo Nove Regine (dello stesso regista) ho scoperto quest'altra piccola perla, e ora mi guarderò senz'altro Il Segreto Dei Suoi Occhi. El Aura deve molto infatti all'intensa interpretazione del protagonista, a come riesce per tutto il film ad essere coerente col suo personaggio, antieroe per eccellenza, fino alla drammatica sequenza (pre)finale.
Come dice Marf qui sotto il ritmo, diversamente da Nove Regine, è molto lento, soprattutto nella parte centrale, ma secondo me questo non è un difetto, in quanto è appunto esattamente in linea col temperamento profondo e iper-riflessivo del protagonista.
Il finale invece non l'ho assolutamente trovato banale, anzi devo dire che visto la piega che il film prende negli ultimi venti minuti, non mi aspettavo proprio che finisse così!
Una doverosa segnalazione per la sequenza al Cerro Verde, caratterizzata da una inusuale e bellissima scelta registica...

In rete ho trovato la solita versione in lingua originale con i subita a parte.

marfsime  @  10/07/2010 13:58:13
   6½ / 10
Così così questo film..è costruito bene ed ottimamente interpretato dagli attori e la storia è anche coinvolgente ed interessante. La cosa che lascia maggiormente perplessi è soprattutto il ritmo molto lento della pellicola ed un finale che francamente m'ha lasciato alquanto interdetto..decisamente troppo banale..un 6,5 lo merita comunque.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013564 commenti su 44801 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net