following regia di Christopher Nolan Gran Bretagna 1999
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

following (1999)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film FOLLOWING

Titolo Originale: FOLLOWING

RegiaChristopher Nolan

InterpretiJeremy Theobald, Alex Haw, John Nolan, Lucy Russell

Durata: h 1.10
NazionalitàGran Bretagna 1999
Generenoir
Al cinema nel Marzo 1999

•  Altri film di Christopher Nolan

Trama del film Following

Aspirante scrittore di venticinque anni, in realtà disoccupato, trova una nuova fonte di ispirazione pedinando le persone e cercando di entrare nelle loro vite. Sceglie però il soggetto sbagliato, un ladro...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,77 / 10 (81 voti)7,77Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Following, 81 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Goldust  @  31/03/2020 12:13:39
   6½ / 10
Destrutturato e ricercato nella forma: il marchio di fabbrica di Nolan c'è già tutto. Anche se la pellicola dura poco più di un'ora andrebbe vista almeno due volte per carpirne i passaggi ed apprezzarne le finezze narrative; a prima vista infatti potrebbe sembrare un mero ed asettico esercizio di stile inutilmente ingarbugliato. Un esordio convincente per un cineasta destinato a fare grandi cose, ma è molto distante da essere il capolavoro che qualcuno descrive.

zerimor  @  15/10/2019 23:33:57
   7½ / 10
Questa pellicola è una chicca incredibile. Ho gradito assai l'uso del bianco e nero che ha donato al film quel tocco in più. Ottimo e sorprendente il finale, a mio avviso.

ferzbox  @  19/05/2016 18:30:05
   8 / 10
Lasciando perdere il fatto che attualmente Christopher Nolan è amato da molti e criticato da altrettanti, questo primo lungometraggio ha dell'incredibile; non stento a credere che Nolan abbia colpito per le sue capacità.
Lontano anni luce dalle operazioni Hollywoodiane, questo lavoro di produzione britannica mostra una sceneggiatura noir molto raffinata, vicina alla concezione di alcuni grandi registi inglesi del passato, primo fra tutti il mitico Hitchcock, con la differenza che Nolan ha voluto mettere qualcosa che fosse anche suo, più appartenente al cinema moderno,più sperimentale; già si intravede qualcosa di "Memento" nello stile narrativo, frastagliato in varie fasi temporali.....
La sceneggiatura all'inizio risulta curiosa ma anche piuttosto semplice; è successivamente che assume una forma sempre più intrigata, riuscendo a far relazionare i pochi personaggi presenti in un turbine di eventi, inganni ed equivoci davvero pazzesco....e questo fino alla fine, fino all'ultima scena; studiata davvero a tavolino e con parsimonia.....
Magari Nolan fosse rimasto sempre così......delle volte bisognerebbe sperare che alcuni registi non vengano catturati dalla ragnatela del merchandising americano....ma veramente cavoli....per quanto Nolan ha fortunatamente continuato a cercare di girare prodotti di un certo calibro, anche se ora forse sta cominciando a perdere un tantino la sua identità con filmoni allungati oltre il tollerabile....e dire che lui dovrebbe saperlo meglio di tanti altri come si utilizzano i minuti di una pellicola; questo stesso "Following" dura soltanto 1h:10 e mostra un sacco di eventi senza perdere tempo e senza diluire nulla....bhà...

N.B. In una scena piuttosto importante del film, i due "amici ladri" entrano in un appartamento con la porta d'ingresso "abbellita" da un adesivo con il simbolo di Batman(quello di Burton)....forse una pre-citazione?......certo faceva ridere.....

2 risposte al commento
Ultima risposta 19/05/2016 20.30.44
Visualizza / Rispondi al commento
Rollo Tommasi  @  10/05/2016 20:02:26
   8 / 10
Un'infusione di Kubrick, Lynch e Hitchcock in un mediometraggio superbo che è stato piacevole scoprire un pò per caso grazie alla filmografia di Nolan.
L'alter ego del protagonista si chiama perfino Cobb..come l'estrattore di sogni del capolavoro Inception.
Trama sofisticata ma che si beve tutta di un fiato.
Bellissimo

mrmassori  @  29/01/2016 12:22:52
   9 / 10
Geniaile film di un giovane Nolan che ci regala un bellissimo Noir ossessivo e quasi per alcuni aspetti Lynchiano. straconsigliato.

demarch  @  16/01/2016 21:15:34
   8½ / 10
Mezzo voto in più per il budget limitato per il giovane ma già maturo Nolan.
Ci sono già tutti gli elementi che lo caratterizzeranno in futuro.
Un prodotto curato benissimo, scelta del b/n in fondo non male e gli attori anche se non professionisti sono diretti bene e fanno il loro lavoro.
Come sempre le idee sono alla base di tutto e nel cinema queste vanno premiate come in questo caso.
Una chicca da vedere anche da registi e scrittori in erba

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  15/10/2015 18:08:46
   8 / 10
In questo primo lungometraggio c'è già tutto il Nolan che verrà. Sceneggiatura brillante con montaggio non lineare. Pellicola che prova che per fare un ottimo film non sono indispensabili i soldi, è il talento che serve.

Overfilm  @  08/10/2015 14:54:43
   8½ / 10
Il marchio di fabbrica di Nolan (l'intreccio della storia) e' gia' evidente.
Sarebbe forse da 9 se quell'intreccio non fosse cosi'... intrecciato.. :-)
Pero' e' la sua prima opera ed un 8,5 ci sta tutto (l'originalita' della storia, il girare in bianco e nero, il cast che tutto e' meno che stellare eppure perfetto, etc...).
Che bello "scoprire" film di questo livello curiosando su queste pagine...

genki91  @  05/10/2015 01:01:08
   8 / 10
Intreccio eseguito alla perfezione dal grande Christopher Nolan.
Ad oggi, credo uno dei migliori registi in circolazione.
Questo "Following" è confezionato benissimo e si fa fatica a credere che sia un lavoro d'esordio.
Ad hoc la tecnica del bianco e nero.
Ottimo.

eruyomè  @  06/08/2015 19:23:25
   7½ / 10
A pochi minuti dalla fine, è un film dannatamente buono, soprattutto parlando di un esordiente appena ventottenne. Film buono che diventa addirittura ottimo nel finale, un gioco di incastri bellissimo e perfettamente funzionante, da lasciarti quasi senza fiato.

Esteticamente molto bello, ben resa l'atmosfera noir e, pur con gli errorini che possono esserci qua e là, tutti perdonabilissimi comunque, è veramente ben fatto. Calzante anche la scelta degli attori, l'interprete femminile sembra uscita dritta dritta da un film d'epoca.

2 risposte al commento
Ultima risposta 06/08/2015 19.55.05
Visualizza / Rispondi al commento
Nic90  @  20/08/2014 13:31:03
   7 / 10
Ottimo esordio di Nolan,film ben congeniato,ottimo intreccio e buono lo svolgimento finale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  06/06/2014 18:46:11
   7 / 10
Primo film da regista (e sceneggiatore) di Christopher Nolan che fino a quel momento aveva girato solamente alcuni cortometraggi. Si vede che i mezzi son pochi ma allo stesso tempo si vede il talento di un grande regista (tutte le critiche che gli vengono mosse sono a mio parere fuori luogo) che sa creare suspense con la sua attitudine ad intrecci e finali a sorpresa.
I masterpièce di Nolan sono altri (il trio "Memento", "The Prestige" e "Inception" sono tra i migliori film di genere degli ultimi anni) ma come si suol dire, buona la prima!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  08/05/2014 15:11:04
   7½ / 10
presenti spoiler

In realtà la gavetta è durata un solo film, questo.
Sì perchè quando a 30 anni, come opera seconda, tiri fuori una cosa come Memento la gavetta è già finita, sei già nei grandi, in quelli che se metti insieme altri 2,3 film buoni puoi campare di rendita.
Se poi gli altri 2,3 film buoni sono The Prestige, Il Cavaliere Oscuro e Inception allora sei a posto, fermati, le possibilità di peggiorare sono enormemente più grandi di quelle di migliorare.
La carriera di Nolan iniziò qua, a 28 anni, in un ruolo da one man troupe (+ soggetto e scrittura ovviamente).
Poi piano piano quasi in maniera matematica e consequenziale sono arrivati altri 7 film in cui ogni volta c'era un dollaro, o qualche milione di dollari, in più. Ma Nolan ha fatto una specie di magia, ha preso i dollari e ci ha messo il pensiero dentro, è riuscito a scrivere nelle banconote, e mica è cosa da tutti. Magari un giorno, anche per divertimento, sarebbe bello scendesse 5 minuti dall'Olimpo e girasse scrivendo nuovamente in dei post-it. Ma rimane grande lo stesso, anzi, grandissimo.
Quasi mediometraggio lungo o lungometraggio corto Following è l'esordio (quasi) folgorante di un giovane scrittore e regista di talento.
E, ovviamente, niente di meglio che mettere un aspirante scrittore come protagonista, uno scrittore che pedina persone a caso per il puro piacere di scoprire cosa fanno (oh, un pò non c'è di Ex Drummer?). Nessun interesse dietro, solo una irrefrenabile istanza antropologica da soddisfare, e solo al momento, da non ripetere con la stessa persona. Un osservatore della fauna umana insomma.Uno che guarda la folla e poi lascia che il suo occhio si posi in una sola persona. E quella persona non è più una delle tantissime facce della folla, ma una singola faccia che si stacca dalle altre centinaia.
Il fatto è che lo scrittorino ha abbastanza sfìga perchè l'unica volta che decide di pedinare ripetutamente un uomo chiappa proprio quello sbagliato.
Classico film d'esordio di un regista di talento.
Ossia, idea, talento e ingenuità.
Pensando al Nolan di poi, quello che ha visto ergere la sua prima lettera a così maiuscola da proiettare la propria ombra su quasi tutti gli altri registi contemporanei, passando al Nolan di poi dicevo la cosa più interessante di Following è vedere come Christopher amasse già strapazzare la sua narrazione.
Qua in Following lo strapazzamento è abbastanza classico, il solito avanti e andrè nel tempo, gestito però in maniera davvero sorprendente per un esordiente. Poi arriverà il tempo Mementiano, unico nella storia del cinema, con quella storia in bianco e nero che va avanti fino a raggiungere quella a colori che va avanti e anche indietro. Poi arriveranno le matrioske impressionanti di Inception, così impressionanti che capir poi se qualcuna infilava male la testa nel sedere dell'altra è quasi impossibile.
Ma anche in film più "classici" Nolan col tempo e con la materia narrativa ci gioca lo stesso. Sa scrivere, pochi càzzi.
E, anche se non appare come una delle sue note più evidenti, è curioso vedere come la componente crime sia già presente e lo sarà, prepotentemente o più nascosta, in tutto quello che verrà poi.
Ah, siamo in bianco e nero e mica è solo scelta stilistica fichettina, no, è la fotografia giusta per un noir che puzza da lontano di anni 50, con lei poi, con quel viso e quell'acconciatura che urla fifty a squarciagola.
Ma il film è ambientato negli anni 80, forse il riferimento al pc poteva essere evitato così da renderlo un film senza epoca.
C'è qualcosa da limare, ovvio, gli stacchi di montaggio sono, forse volutamente, pesantissimi, la possibilità che una persona venga convinta a fare il ladro, ed entrare subito in azione, dopo soli 3 minuti di caffè sono improponibili, specie per chi, come il protagonista, non ha alcun passato criminale alle spalle.
Ma più che altro quello che mi è dispiaciuto di più è che la formidabile idea di partenza (mica cosa secondaria eh, dà il titolo al film ricordiamo) sia stata completamente abbandonata dopo 10 minuti di film per far diventare lo stesso una cosa altra, mentre io che già credevo di restar affascinato da quei pedinamenti, da tutte le storie che potevano venirne fuori.
Poi la cosa torna fuori alla fine, ribaltata, come, del resto, tutto è ribaltato nel bellissimo quarto d'ora finale. La cosa più affascinante di Following è il paradosso che quando il montaggio è più intrecciato la storia rimane "scontata" e lineare nella comprensione mentre quando abbiamo le prime scene consequenziali scopriamo che tutto era stato un continuo capovolgimento, una truffa dietro l'altra tanto che niente o poco di quello che avevamo visto era in realtà quello che avevamo visto. E questo gioco sui due intrecci, prima di montaggio e poi narrativo, è la conferma di un talento là dietro.
Che poi, e ci metterà il tempo di soli due capodanni, esploderà in maniera fragorosa.

Spera  @  21/01/2014 10:27:44
   8 / 10
Tanto per ricordarmi chi è Nolan e da dove viene.
Mi viene da sorridere quando sento parlare di Nolan: Cavaliere Oscuro de chi, Inception de la ...

Per me il Nolan più grande si ferma molto prima e mi piacerebbe che si parlasse di lui citando film come questo, Memento, Insomnia o the prestige per valutare il regista e non solo gli ultimi pacchetti Hollywoodiani confezionati a dovere che sia pur ineccepibili sul piano tecnico e della realizzazione sono tanto pomposi quanto vuoti.

Non posso evitare di considerarlo un gran regista nonostante tutte le critiche che gli vengono mosse.

Questo film è un piccolo gioiello.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/03/2015 01.25.29
Visualizza / Rispondi al commento
dagon  @  17/11/2013 14:18:29
   7 / 10
Interessante mediometraggio di esordio di Nolan che presenta già in embrione tutte le caratteristiche stilistiche e sostanziali del regista. Da vedere, non solo per completare la filmografia.

ZanoDenis  @  30/04/2013 16:02:34
   9 / 10
Questo film è una piccola perla, si vede che è fatto con 2 euro, e quando non c'è un buon budget attori bravi si vede la pasta del regista, e in questo caso Nolan è davvero bravissimo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gatsu  @  24/01/2013 15:59:15
   7½ / 10
E' l'esordio di Nolan. Un Noir in bianco e nero dai riflessi thriller angoscianti che suscitano l'interesse dello spettatore dal primo all'ultimo minuto. Un ottimo lavoro ben girato e affascinante, una pellicola che aprì le porte al successivo "Memento" più famoso certamente. Buona la prima.

BrundleFly  @  20/01/2013 13:52:12
   7 / 10
Un ottimo esordio per Christopher Nolan, che dimostra che non bisogna avere i milioni per scrivere una buona sceneggiatura.

Lucignolo90  @  18/11/2012 13:12:33
   7½ / 10
Primo lungometraggio del regista che oggi in molti conoscono per i la trilogia su Batman. Ma c'è da dire che il primo Christopher Nolan (quello di questo film e di Memento) prima che si impelagasse nel remake di Insomnia e vendesse definitivamente l'anima alla Hollywood dei soldi, era un regista che stava spingendo l'acceleratore, e nel migliore dei modi, su questo genere di film: il thriller psicologico in veste di noir.
Poi ha deciso di non fare più questo tipo di film: non lo critico eh...e i suoi batman sono girati bene, come Inception, ha semplicemente deciso di non fare più film dove lui ha in mano tutto il progetto e "vendersi" su filmoni high budget dove non decide tutto lui. Sono scelte.

68 minuti, un suggestivo bianco e nero filmato in 16 mm e praticamente senza budget (ho letto che Nolan utilizzò le camere degli amici come location e cercò di girare ogni scena massimo un paio di volte per risparmiare perfino sulla pellicola).
Questo basta al regista per tirar fuori una storia che presenta moltissime analogie con la sua opera successiva più matura e che tuttora è il suo capolavoro: Memento. La vicenda di un aspirante scrittore che segue le persone per trarre ispirazione. Tutto cambierà quando si renderà conto che stà seguendo un ladro: Cobb.
Dicevo, il film presenta una frammentazione cronologica simile, anche se si vede da questo punto di vista che l'opera è ancora un pò acerba, perchè alla fin fine si capisce lo stesso dove il regista vuole andare a parare, mentre Memento è un rompicapo perfetto; te lo puoi rivedere 1000 volte e avere ancora 1000 dubbi, con una tecnica della narrazione a ritroso e il piano narrativo diviso in 2 dalle scene colorate/bianco e nero mentre quà tutto sembra più come pezzi di puzzle alla rinfusa messi qua e là "random". Da questo punto di vista Nolan avrà tempo di migliorare.

Questo non toglie però che il finale sia lo stesso bellissimo e suggestivo (lo shot finale è da applausi) e lascia cmq aperto un dubbio



Non è un capolavoro di certo perchè come ho detto Nolan deve crescere sotto diversi punti di vista ma trovare un film d'esordio e no-budget di questa qualità in altri registi è davvero difficilissimo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/11/2012 04.16.29
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento pikke71  @  22/08/2012 00:40:13
   8 / 10
Secondo me un grande esordio alla regia, che lascia intravvedere tutto il potenziale di un regista che è già nel mito. Trovo azzeccato l'uso del bianco e nero... e poi grandissimo il finale, che secondo il mio punto di vista lascia aperti almeno 2 pini di lettura, infatti

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Cobb  @  04/08/2012 12:43:04
   8 / 10
Stupendo colpo di scena finale. Christopher Nolan faceva già intravedere tutto il suo potenziale.

Film molto sottovalutato della sua filmografia. Consigliatissimo.

Crazymo  @  03/07/2012 00:46:27
   8 / 10
Cristo che debutto per Nolan... Stupendo, alla Memento... Colpo di scena finale fantastico! Bellissimo, da rivalutare.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  12/02/2012 00:45:15
   7 / 10
Un esordio decisamente invitante per Christopher Nolan, forse non il capolavoro di cui qualcuno parla, ma un piccolo gioiello low cost con buone premesse, una bella fotografia in bianco e nero e un compendio dei futuri marchi di fabbrica del regista inglese.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Lory_noir  @  14/12/2011 17:20:37
   5 / 10
Stavolta Nolan non mi ha soddisfatto. Non trovo difetti intrinseci al film ma per gusto non mi è proprio piaciuto.

7219415  @  09/10/2011 18:20:28
   8½ / 10
Voglio premiare questo primo lungometraggio di Christopher Nolan, sia perchè per essere un esordio è davvero più che ottimo, sia perchè è realizzato a costo zera girando scene in casa di amici e dei genitori! Mi ha un po' ricordato Memento per ovvi motivi...

Oskarsson88  @  08/10/2011 13:13:21
   8 / 10
Esordio più che riuscito per C. Nolan, dove già si anticipa il suo gusto per mescolare la linea temporale come accadrà ancor più nel ben più famoso Memento. Il bianco e nero calza, la durata breve anche, e non mancano colpi di scena. Bello il modo di riprende piuttosto amatoriale e anche la colonna sonora l'ho trovata un che disturbante. Oltrretutto girato senza grandi spese...

kako  @  01/09/2011 15:19:28
   8½ / 10
Nolan è Nolan, già dall'inizio. si possono notare in questa pellicola molti elementi classici del regista e una grandissima abilità che emerge nonostante il film sia realizzato con attori di second'ordine e un budget limitatissimo. Montaggio alla Memento, ci si raccapezza solo verso la fine, un esordio di alto livello

Sbrillo  @  08/07/2011 03:39:11
   8 / 10
una volta conosciuto grazie a Batman e ad Inception.....sono andato alla ricerca del passato di questo grande regista.....ormai divenuto il mio preferito!!!!!
FOLLOWING è stata una piacevole scoperta......un debutto cinematografico di solo 1 ora....breve, ma apprezzabile, che si lascia seguire ed incisivo....
ottimo Nolan...la stoffa c'è e si vede.....storia interessante e 8 pieno meritatissimo!!!!! =)

PignaSystem  @  23/06/2011 22:42:24
   7½ / 10
"Più grande è il budget più piccole sono le idee, più piccolo è il budget meglio sono le idee." - Francis Ford Coppola
Piacevole sorpresa! Regia, sceneggiatura, dialoghi e montaggio ottimi, buon esordio di Nolan!

david briar  @  23/06/2011 16:11:59
   7½ / 10
Esordio coi fiocchi per Christopher Nolan, che costruisce una storia interessante e psicologica in poco più di un'ora di durata.
La pellicola coinvolge e appassiona, e riesce anche a far riflettere: si antipicipano alcuni dei temi che il regista meglio approfondirà nei suoi lavori successivi, come l'apparenza e l'ossessione.
Gli attori, non professionisti, se la cavano, e durante il film si respira un' aria da noir anni '50, grazie anche al suggestivo bianco e nero.
"Following" è la dimostrazione che anche con pochi soldi si possono realizzare ottimi progetti, se si hanno buone idee, come è avvenuto in questo caso.
Ha tutti i numeri per diventare un classico; unico difetto il finale, che forza un po' la storia, forse perchè non si sapeva bene come concluderla.

Profetica la scena stranissima in cui si vede il simbolo di Batman su una porta. Che Nolan avesse già il progetto in cantiere..?

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  09/06/2011 11:34:08
   7½ / 10
Gran bel film d'esordio di Nolan con buon montaggio, sceneggiatura, dialoghi e colpi di scena; non mi sono dispiaciuti nemmeno gli attori. L'unica (lieve) critica è legata alla durata e al finale, che si poteva approfondire meglio.

incubodimorte  @  05/06/2011 16:44:57
   8 / 10
Mamma mia se tutti gli esordi fossero così...A parte il montaggio e il finale che proprio non mi aspettavo, si possono anche fare un po' di riflessioni esistenziali su questo fim.

James_Ford89  @  17/04/2011 22:36:59
   8 / 10
Primo lungometraggio di un grande regista. Il montaggio è una piccola chicca per il più famoso Memento. Bel noir, senza dubbio! Consigliato agli amanti di Nolan e non.

willard  @  14/03/2011 16:00:48
   7½ / 10
Interessante opera prima di Christopher Nolan, che comincia a diffondere il suo stile con questo noir dal sapore hitchcockiano.

Girato con un bel bianco e nero, questo film mostra molti degli elementi che ritroveremo già nel successivo "Memento", a cominciare dai continui salti temporali che finiscono per convergere fino a rivelare tutti gli elementi del puzzle.

Classico esempio che evidenzia come una bella storia da raccontare non richieda effetti speciali o mostri sacri della recitazione per suscitare interesse e raccogliere ottime opinioni.

guidox  @  25/12/2010 20:31:35
   7½ / 10
bel film che farà da apripista al più perfezionato e compiuto Memento.
comunque un buon noir con un'ottima ambientazione, con l'uso di un bianco e nero accattivante, con la ricostruzione degli eventi atto ad infittire i vari enigmi che man mano vengono risolti.
anche se la sceneggiatura tutto sommato non ha buchi, la trama per certi versi è ingarbugliata per una debolezza di fondo negli intenti dei personaggi e mi trovo d'accordo con chi affermava prima di me che il ruolo della donna è un po' forzato e giustificato più per presenza scenica da noir vero e proprio (la femme fatale) che non per la funzionalità in sè.

da vedere comunque, fra l'altro dura pochissimo.

Febrisio  @  06/11/2010 09:58:50
   7½ / 10
Un film attraente nei dialoghi e da vedersi, nonchè nel suo intreccio. Peccato che duri poco. Un buon esempio di bel cinema.

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  30/10/2010 00:32:28
   7 / 10
Bell'esordio sicuramente. Mi sono piaciuti il bianco e nero con belle angolazioni (i tetti mi hanno ricordato Kubrick), i personaggi del protagonista e di Cobb (nome che ritorna in Inception). Non ho apprezzato tantissimo il montaggio, nel senso che sì, è una caratteristica di Nolan con cui crea i colpi di scena. Però, mentre in Memento, per esempio, la storia è molto + importante del montaggio (che è in effetti funzionale al racconto) qui la storia è davvero esile e il finale, infatti, mi ha lasciato un po'freddo. Diciamo che finchè il mistero si infittisce è tutto molto acchiappante, mentre nel finale l'impressione che ho avuto è stata un "tutto qui?". Belle idee comunque.

1 risposta al commento
Ultima risposta 30/10/2010 00.37.08
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  28/10/2010 20:56:56
   8 / 10
Questo noir è la prima firma del talento e della tecnica di Nolan: il tempo stravolto, l'intrigo narrativo e lo spiazzamento dei personaggi, le loro metamorfosi avvolgono lo spettatore nel gioco del regista. Anche noi, di fronte allo schermo, siamo Voyeur della vita degli altri, ne vogliamo succhiare lo spirito. Nolan si prenderà gioco dei suoi personaggi, così come di noi tutti, con grande maestria, persino con spocchia.
Ottima prova.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  27/10/2010 19:32:49
   8½ / 10
Sfolgorante esordio del buon Christopher il quale, con una manciata di dollari, tira fuori un film che molti altri registi non sarebbero in grado di realizzare neanche con decine di milioni a disposizione.
L'approccio è totalmente votato all'antispettacolarità: un 4:3 in un bianco e nero sgranato sembra stridere con la fastosità visiva delle sue opere più recenti ma durante la visione non si può fare a meno di pensare che la scelta sia stata perfetta.
L'atmosfera è infatti uno dei principali pregi dell'opera, capace di trasportarci nello spaesamento e nell'angoscia del protagonista mentre si muove in questa città apparentemente sospesa nel tempo e deve aver a che fare con ladri e femme fatale che sembrano arrivare da un'altra epoca.
Degna di nota anche la storia, contorta come nella migliore tradizione nolaniana, e raccontata con una scomposizione temporale che raggiungerà il suo apice nel successivo Memento.
Per tutti i fan del regista inglese la visione è obbligatoria.

goodwolf  @  10/10/2010 20:23:26
   6½ / 10
La storia è davvero buona e il tocco personale dell'esordiente Nolan si vede eccome, ma questo film ha una lentezza e pesantezza di fondo estenuante.
Conto di non rivederlo mai più.

Noodles_  @  31/08/2010 10:14:42
   8½ / 10
Secondo ma Nolan è uno che va a dormire vestito verso le 6 di sera, subito dopo aver fatto colazione, in giacca e cravatta, poi alle 4 del mattino quando si sveglia si fa un bel happy hour (ovviamente da solo), finito il quale pranza, poi si mette il pigiama e si rimette a letto, dorme un'oretta poi si lava i denti, cena, va a lavorare (facendo tutta la strada in retromarcia), poi si veste, controlla sull'agenda gli appuntamenti a cui è gia stato, prende un aulin perchè 3 giorni dopo gli verrà mal di denti, si incazza con la segretaria perchè non gli ha ricordato di fare una chiamata 2 settimane prima, torna a casa, nasce, e fa incontrare per la prima volta i suoi genitori.

Comunque è sicuramente un genio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Tumassa84  @  08/07/2010 09:34:57
   8½ / 10
E' l'esordio di uno dei migliori registi oggi attivi, e si tratta di un gran bell'esordio: con Following Christopher Nolan dimostra, all'età di 29 anni, di essere già un autore maturo con un proprio stile e proprie tematiche ben precise. Si nota già, infatti, il suo interesse alla sperimentazione con l'aspetto temporale della narrazione, che raggiungerà una forma ancora più compiuta con Memento, e una precisa volontà di chiamare in causa lo spettatore come partecipatore attivo al gioco inventato e architettato dal regista. Questo secondo aspetto potrebbe raggiungere il suo punto più alto con Inception, o almeno questa è la mia impressione (nonchè la mia speranza) dopo aver visto i trailer. Ciò che rende interessante la tecnica narrativa di Following, è la presenza di tre diversi piani temporali con tre diversi protagonisti: Bill con i capelli lunghi, Bill con i capelli corti e Bill con i capelli corti e il viso tumefatto. Anche questo elemento del trascorrere del tempo che si ripercuote sul fisico del protagonista è un elemento che verrà ripreso in Memento, con l'espediente dei tatuaggi. I tre piani temporali vengono trattatati inizialmente in modo parallelo, facendo nascere nello spettatore al tempo stesso curiosità e confusione, per poi piano piano fondersi verso i grandi colpi di scena finali, magistrali perchè praticamente impossibili da prevedere. Following, così come Memento, dimostra che il modo in cui si racconta una storia è importante perlomeno quanto ciò che si racconta; ed è questo il segreto del successo di questa imperdibile pellicola. Impossibile non menzionare anche la felicissima scelta del bianco e nero, perfetto per il tono noir del film. Mezzo punto in più come premio per il risicatissimo budget.

Tautotes  @  23/02/2010 22:03:39
   8 / 10
E' un piccolo grande gioiello. Fatto veramente bene.

Clint Eastwood  @  27/01/2010 01:22:53
   7½ / 10
L'esordio di Nolan, un film tecnicamente ben costruito, gli spezzettoni di scene buttate qua e la, i flashback, l'uso del bianco e nero, lo stile che poi caratterizerà il regista nei prossimi lavori come Memento (più perfezionato) e The Prestige (più complicato). Ottimo prodotto.

TheLegend  @  03/11/2009 19:02:23
   7 / 10
Buon esordio di Nolan alla regia che usa un metodo di narrazione molto simile a quello usato in Memento;ho trovato alcuni dialoghi davvero ottimi e bellissimo il bianco e nero.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  31/10/2009 00:23:35
   8 / 10
Un'esordio con i fiocchi, da uno spunto semplice Nolan imbastisce una trama da incubo dalle forti tinte noir. La frammentazione temporale e l'uso del flashback saranno le caratteristiche dello straniamento ulteriormente raffinato nel bellissimo Memento. Pochi mezzi, ottime idee e attori funzionali per una chicca d'autore.

carriebess  @  26/10/2009 11:15:05
   8½ / 10
Davvero un ottimo inizio che anticipa il capolavoro Memento, in cui son già presenti i particolari salti temporali che caratterizzeranno un pò tutta la produzione del regista.
Un noir dalla fattura semplice e poco dispendiosa ma davvero raffinato, sorprendente e imprevedibile.
Le tematiche hanno ricordato anche a me 'The Edukators'.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  25/10/2009 21:47:01
   7 / 10
Esordio che, mi fa piacere vedere, è apprezzato da molti. Nolan,con pochi soldi,dirige un noir sofisticato e sempre credibile grazie a buone interpretazioni e ad una sceneggiatura ottima,dimostrazione che già dall'inizio Nolan sapeva cosa facesse sotto questo aspetto (mi sembra che abbia collaborato alla sceneggiatura in tutti i suoi film tranne Insonnia). Non un capolavoro ma un bel film che come esordio è veramente ottimo. Nolan potrà solo migliorare successivamente.

bulldog  @  25/10/2009 21:35:04
   8 / 10
Prendente Memento,mescolateci dentro una goccia di 'The Edukators' e una de 'L'uomo che non c'era' ed otterrete questo splendido esordio targato C.Nolan.

Un magnificao ed elegante debutto di Nolan in regia.

Nutless  @  17/07/2009 15:43:32
   7½ / 10
L'esordio cinematografico di Christopher Nolan lascia già ampiamente intravedere le enormi qualità del regista inglese.
Con pochi soldi e attori semisconosciuti riesce a confezionare un prodotto di grande classe arricchito da una buona fotografia e da un uso già sapiente del montaggio, che rende la trama più avvincente ed incerta.
Divertente il particolare del simbolo di Batman sulla porta dell'appartamento del protagonista, quasi profetico...
Insomma un'opera prima che non ha certo bisogno di riflettere la luce dei film successivi di Nolan, ma che brilla in totale autonomia.

7HateHeaven  @  15/05/2009 23:23:37
   8½ / 10
Straordinario questo primo Nolan. Con quattro soldi ne esce un lungometraggio veramente originale.
La storia in sè è un noir ben congeniato. I personaggi incredibili quanto improbabili, sono qualcosa di unico, insieme ai dialoghi
degni del miglior Tarantino. Il particolare montaggio che toglie linearità alla trama arricchisce ulteriormente questo piccolo gioiello.
Gradevole sorpresa...

Bathory  @  21/04/2009 21:18:06
   8½ / 10
Sin dal primo film Nolan dimostra di essere un mostro sacro sia con la regia che con la sceneggiatura..
Following potrebbe definirsi il padre di Memento, se non altro per la narrazione contorta e i flashback, elemento fondamentale e decisivo per il citato capolavoro del 2000.

Un piccolo gioiellino, che mixa thriller e noir, con geniali colpi di scena..

Per i pochissimi mezzi a disposizione, Nolan crea un film unico, destinato a diventare uno dei principali film di culto di fine millennio...


da non perdere

Geoff  @  04/02/2009 11:51:35
   7 / 10
avendo visto MEMENTO molto tempo prima di questa pellicola , probabilmente non ho goduto appieno la freschezza e l'interessante montaggio. Fatto sta che è un gran bel noir, con dei personaggi in ruolo e una affascinante (e molto anni 50) co-protagonista femminile.
Un ennesimo encomio al montaggio che, pur non essendo una rivoluzione cinematografica, è una intrigante alternativa al classico montaggio lineare, che da una marea di spunti e spinge a rivederlo una seconda volta per cogliere i particolari.

heartbreaker  @  30/01/2009 10:05:22
   8 / 10
Per il primo lavoro "ufficiale" Nolan riparte dai suoi inizi: il protagonista è Jeremy Theobald (lo stesso del primissimo lavoro di Nolan "doodlebug"), le atmosfere sono ancora una volta cariche di bianco/nero e di musiche angoscianti.

Vedetelo, rivedetelo, capitelo e amatelo: troverete qui tutte le premesse di uno dei più geniali registi di inizio secolo.

Aztek  @  17/01/2009 17:21:58
   6½ / 10
Sinceramente non mi ha colpito molto, certo la trama è ben studiata, ma un pò di ritmo in più non avrebbe fatto male.
Comunque come esordio è più che sufficiente.

topsecret  @  17/12/2008 12:06:03
   7 / 10
Un noir sapientemente girato da un bravo C.Nolan che, con un piccolo budget riesce ad imbastire un film in bianco e nero intenso e carico di pathos. Gli attori sono convincenti con le loro interpretazioni e i dialoghi essenziali. Il ritmo è abbastanza cadenzato, ma non si può certo dire che la pellicola risulti pesante da seguire o noiosa. Resta un po' di rammarico per il finale che mi è sembrato un tantino scontato, anche se questo non pregiudica la buona opinione che ho del film.

Xplode  @  10/10/2008 12:52:42
   7 / 10
Bel film, consigliato per tutti i motivi che leggete qui: un film un po lento ma sempre coinvolgente e intrigante, con una bella sceneggiatura, fotografia, regia e bei personaggi. Devo dire che pero mi ha molto deluso il finale, l' ho trovato incoerente. Fatemi sapere. Consigliato comunque.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

paride_86  @  22/09/2008 02:19:01
   7½ / 10
Christopher Nolan riprende le atmosfere particolari e vagamente inquietanti del suo corto "Doodlebug" e stavolta ne fa un lungometraggio noir. Si tratta di un lavoro di qualità, anche se la trama è parecchio contorta e il colpo di scena finale ha un certo sapore di già visto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  17/09/2008 11:48:51
   8 / 10
Il primo lungometraggio del talentuoso cineasta inglese è, a tutti gli effetti, il seme delle sue opere successive (vedi soprattutto la figuara di un perdente come protagonista o la totale assenza di cronologia), per un talento capace di esplodere di li a un anno con un capolavoro come Memento. Budget limitato, 70 minuti di durata, attori perfettamente in parte, sceneggiatura essenziale e inattaccabile, immersi in flashback e continui cambi di prospettiva fino a un colpo di scena finale assolutamenete folgorante...Following per quanto mi riguarda rappresenta qualcosa di più di un semplice trampolino di lancio (personalmenete lo metto alle spalle di Memento, ma sullo stesso livello di The Prestige e The Dark Night), per un idea eccezionale sfruttata davvero al massimo. Particolarmente azzeccata la scelta di girare in bianco e nero.

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  04/09/2008 13:05:40
   8½ / 10
Sicuramente l'esordio migliore degli ultimi anni: dopo un breve corto della durata di 3 minuti Nolan entra di diritto nel grande cinema americano con un film tanto interessante quanto "economico". Ciò dimostra che le idee valgono molto più di qualsiasi cifra, e se ben sviluppate possono far passar in secondo piano effetti speciali e furberie varie tipiche del cinema del nuovo millennio.
Un film che sa tanto di "Memento", e non oso immaginare che ne sarebbe venuto fuori se il regista avesse avuto dalla sua parte oltre che la passione anche qualche aiuto economico che sicuramente ne avrebbe giovato in durata e fotografia. Un trittico devastante: lo s****tello turbato che si traveste da ladro professionista, il cinico e perfido Cob e la bionda sensualissima femme fatale interpretata da una bravissima Lucy Russel (che poi parteciperà ad altri film di Nolan in ruoli di semplice comparsa).
Un'intreccio di vite in un noir esistenziale pieno di colpi di scena, attraente in ogni singolo dialogo e devastante in un finale veramente riuscito.
Un gran bel sorriso nel vedere il pipistrello di Batman sulla porta dell'appartamento di Theobald, mai adesivo è stato più profetico.

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  11/08/2008 19:45:45
   8½ / 10
esordio col botto di nolan, regista ke stimo tantissimo e sicuramente fra i migliori del panorama odierno. La sua bravura di regista si confermera' poi coi successivi memento e the prestige , ma gia questo film è 1 piccolo capolavoro ke non ha nulla da invidiare ai lavori successivi.
Girato in un incantevole bianco e nero ,ci terrei a dire ke per me il film non è affatto lento e anzi ci sono parecchi colpi di scena ke permettono di ricostruire la vicenda soltanto nelle battute conclusive,e a questo proposito è simile a memento anke se solo in parte....finale splendido ke mi ha ricordato 1 po ' i soliti sospetti ''....

Sedizione  @  07/08/2008 22:54:42
   6½ / 10
Sinceramente mi aspettavo di meglio,devo dire che non mi ha particolarmente colpito,sarà un po' anche la lentezza e la qualità praticamente amatoriale....peccato...comunque la sufficienza se la merita in pieno.

xxxgabryxxx0840  @  22/07/2008 12:32:30
   8 / 10
Davvero un bell'esordio per Christopher Nolan, che poi si cimenterà nel fantastico "Memento". Film b/n con un montaggio veramente caratteristico. Bello!!

vale1984  @  12/06/2008 23:01:33
   7½ / 10
Molto molto bello...per me perde mezzo voto per la lentezza. Non apprezzo il bianco e nero ma il film era davvero strepitoso e merita. Lo consiglio a chi ama il genere ma anche a chi come me non ne è un grande seguace perchè ha dei momenti geniali, con un ladro astuto che stupisce fino alla fine.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  01/05/2008 22:21:13
   8 / 10
"Tutti hanno una scatola..."
"Quando sottrai loro qualcosa gli mostri quello che avevano"

Ad un totale sconvolgimento dell'ordine logico-cronologico dei fatti narrati corrisponde un vertiginoso incremento del coinvolgimento emotico dello spettatore. Servendosi di un tale brillante espediente, Nolan costruisce una pellicola elegante, sconvolgente, appassionante e dal grande impatto visivo.
Un esordio strabiliante!

Voto: 8-8,5


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  07/04/2008 22:03:33
   8 / 10
Folgorante esordio di Nolan, uno che con un altro paio di film geniali (Memento e The prestige) dimostrerà di avere un talento fuori dal comune, di cui Following costituisce un gustoso assaggio.
2 lire per una grande idea, montaggio sfasato, caratterizzazioni disarmanti: una chicca.

Max78  @  05/04/2008 16:27:19
   9½ / 10
Incalzante come una bomba ad orologeria,
pronta per esser disinnescata.

Nolan ormai mi stupisce in ogni sua creazione.

Spero solo continui in questa direzione,
e come direbbe Anton Ego di ratatouille "Sorprendimi!"

Cliff72  @  26/03/2008 12:02:36
   8 / 10
Primo film e primo successo di un regista e scenneggiatore che stimo tantissimo!
Girato in bianco e nero (scelta intelligente) e con un bassissimo badget, Following è un noir davvero originale, ben girato, curioso ed intrigante....il finale poi è la ciliegina sula torta.
Davvero un bel film x tutti.

somberlain  @  09/03/2008 16:27:54
   8 / 10
Grandioso Nolan che al debutto mette in mostra qualità veramente notevoli...
Montaggio superlativo per un film ricco di colpi di scena che non si limita solamente al racconto superficiale di una bella trama, ma conduce abilmente lo spettatore nei meandri della psiche umana.
Azzeccato il bianco e nero.
Straconsigliato agli amanti di Memento.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/12/2008 22.58.00
Visualizza / Rispondi al commento
sweetyy  @  25/02/2008 20:30:08
   8 / 10
Buon lavoro di Nolan che con pochi mezzi sforna un noir niente male.
Ottima l'idea del bianco e nero. Bello e sorprendente il finale.

lupin 3  @  15/01/2008 17:31:38
   8½ / 10
Ottimo...
Bravo Nolan.

Phelps  @  12/01/2008 17:36:17
   8½ / 10
noir d'alta classe.Grande Nolan come al solito.

Aragorn  @  09/01/2008 15:58:22
   8 / 10
Ottimo film!
Sembra lento, ma quando poi finalmente capisci cosa sta succedendo è fantastico!
Insieme a MEMENTO uno dei migliori di Nolan!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  07/01/2008 00:01:10
   8 / 10
" Quando sottrai gli mostri quello che avevano"

Dopo il cortometraggio Doodlebug del 1997 con Jeremy Theobald, Nolan ritornò dietro la macchina da presa per mettere in atto, nel 1999, il suo vero e proprio esordio nel mondo cinematografico con l'affascinante Following.
Ancora una volta Nolan ci dimostra la sua straordinaria creatività, ottime idee condite con grandi capacità registiche. Pochi soldi, ma ottime idee = ottimo film. Veramente azzeccato l'uso del bianco e nero che rende molto suggestive parecchie sequenze e il montaggio, come al solito, è il piatto forte del film. Nolan mescola in modo sapiente le scene per arrivare a svelare tutta l'intricata trama nei minuti finali. Ma il tutto non risulta mai pesante ma mantiene una sottile logicità che permette allo spettatore di seguire senza difficoltà il film e soprattutto ad appassionarsi delle vicende narrate.
Un film molto bello, peccato per la sua ridotta lunghezza e soprattutto per il fatto che si potevano sviluppare un pò meglio alcuni aspetti rendendo questa opera straordinaria. Following rimane comunque un grande esordio, veramente ottimo.
Consigliato a tutti gli amanti del regista e non solo

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  03/01/2008 15:35:57
   7½ / 10
Nolan fa le prove generali per "memento"...la sua mano si vede soprattutto nel montaggio che mette colpi di scena dove in realtà non dovrebbero esserci!
bello

Crimson  @  18/12/2007 19:14:42
   8 / 10
Il primo vero lavoro di Nolan è un film bellissimo, che anticipa già tanto del proprio cinema seguente, specie in riferimento al successivo 'memento' (per il montaggio 'particolare', soprattutto), ma a grandi linee in 'following' c'è un'anticipazione dell'ossessione degradante che ricompare in 'the prestige', anche se formalmente in maniera diversa.
Si tratta di un noir in b/n realizzato con un modesto budget ma con delle idee notevoli. Eccellenti i tre protagonisti, su tutti il diabolico Cub, antipatico e machiavellico, che non recita una sola battuta che non risulti irritante, per giunta grottesca a volte ("non sopporto di alzarmi da tavola senza aver bevuto il mio caffè"). Lucy Russell, bellissima, incarna lo stereotipo della dark lady fredda e doppiogiochista. Ciò non significa tuttavia che il film si adagi su stereotipi già ampiamente battuti; al contrario, è una prova di personalità e stile, con una sceneggiatura solida e un finale che trovo sbalorditivo.

Sestri Potente  @  15/10/2007 20:01:52
   8½ / 10
Film che segna il debutto di Christopher Nolan, un regista che farà parlare di sè in futuro. La storia è particolarissima e davvero molto assurda, credo che una cosa del genere non si possa mai realizzare! Merita sicuramente la visione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  14/09/2007 20:31:26
   8 / 10
Mi unisco alle lodi di K.S.T.D.E.D. per questo primo vero lavoro di Nolan (l'anno prima aveva girato un corto fantasy di 3 minuti).

Girato con un budget di 6000 $ e con una crew cinematografica che poteva lavorare solo il sabato avendo un'altro lavoro, "following" è la perfetta dimostrazione di come si possano fare ottimi film "unicamente" con delle buone idee e, ovviamente, una notevole capacità registica.

Il film non è da considerare una "prova per memento", in quanto ha una sua precisa identità, anche se la struttura narrativa e l'intreccio temporale possono ricordare il capolavoro di Nolan (non raggiungendo la sua perfezione).

E' un vero peccato che duri solo 70 minuti, in quanto a mio parere c'erano elementi molto interessanti che potevano essere approfonditi e avrebbero portato il film ad una durata standard.
Ma d'altronde, con 6000 $..

Gruppo REDAZIONE K.S.T.D.E.D.  @  13/09/2007 14:34:10
   8 / 10
Chi ha apprezzato Memento, dubito non apprezzerà questo Following che non risulta, a conti fatti, solo una prova generale per la successiva e più famosa pellicola, ma anche un lavoro già di per sè maturo. A dimostrazione di ciò, il voto dato che, se non fosse per qualche leggerezza nella sceneggiatura, sarebbe anche maggiore.
I punti di contatto con "Memento", nonchè aspetti positivi per la riuscita di questa pellicola, sono una regia particolarmente riconoscibile fatta di primissimi piani, che riesce a trasmettere quel senso di claustrofobia che è parte integrante del fascino che Nolan è in grado di ricreare nel raccontare una storia; come anche per il successivo, infatti, la storia, seppur godibile e accattivante, non è l'elemento di maggior interesse, se non altro non tanto quanto il modo in cui viene raccontata. A tal proposito, altro punto di contatto con M. è il montaggio che definire non cronologico sarebbe un eufemismo.
Aldilà di questi aspetti che possono definirsi, ormai, marchi di fabbrica del regista, ve ne sono anche altri che rendono questo "Following", come dicevo prima, un film di per sè già maturo. Il più importante è sicuramente la capacità di N. di rivisitare in un modo al tempo stesso semplice ed efficace il genere "noir". Lucy Russel, nello specifico, viene tratteggiata a tutti gli effetti come una dark lady, dal modo di porsi ai dialoghi, da quel fare fascinoso e pericoloso al modo di accomodarsi su un divano; il protagonista, con il suo ruolo da perdente raggirato, sembra uscito direttamente da uno di quei noir alla Lang, tipo “Scarlett Street”; la sua parte nel richiamare il genere in questione, infine, la fa anche la fotografia caratterizzata da un b/n fondamentale.

Nota di merito per gli attori che a mio modesto parere sfornano un’interpretazione perfetta, Lucy Russel (esempio perfetto di fascino femminile) e Jeremy Theobald su tutti.

4 risposte al commento
Ultima risposta 14/09/2007 22.03.16
Visualizza / Rispondi al commento
pepe  @  09/08/2007 01:08:03
   7 / 10
il film sembra l'embrione di Memento....
...si notano alcuni elementi(soprattutto il montaggio) che verranno rielaborati nel suo secondo e stupendo film !
Colpo di scena finale anche abbastanza gradevole!
Il film anche se privo di attori affermati prende,affascina e incuriosisce lo spettatore fino alla fine della pellicola!

Da vedere e apprezzabile ancor più se visto prima del capolavoro "Memento".

Insomma si nota in questo film che il regista HA STOFFA !!!

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008743 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net