gli spietati regia di Clint Eastwood USA 1992
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

gli spietati (1992)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film GLI SPIETATI

Titolo Originale: UNFORGIVEN

RegiaClint Eastwood

InterpretiClint Eastwood, Gene Hackman, Morgan Freeman, Richard Harris, Jaimz Woolvett

Durata: h 2.11
NazionalitàUSA 1992
Generewestern
Al cinema nel Settembre 1992

•  Altri film di Clint Eastwood

Trama del film Gli spietati

Nel 1880 a Big Wiskey, nel Wyoming, la prostituta Delilah Fitzgerald viene sfregiata da un cow boy, con la connivenza di un amico. Lo sceriffo Little Bill Daggett anziché arrestarli, come vogliono le prostitute, li multa in natura, obbligandoli solamente a consegnare cinque cavalli al proprietario del bordello come risarcimento. Inferocite, capeggiate da Alice Strawberry, le prostitute propongono una taglia di mille dollari per chi li eliminerà...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,43 / 10 (180 voti)8,43Grafico
Miglior filmMiglior regiaMiglior attore non protagonista (Gene Hackman)Miglior montaggio
VINCITORE DI 4 PREMI OSCAR:
Miglior film, Miglior regia, Miglior attore non protagonista (Gene Hackman), Miglior montaggio
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Gli spietati, 180 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
««Commenti Precedenti   Pagina di 3   Commenti Successivi »»

HATEBREEDER  @  10/06/2009 11:14:50
   10 / 10
Eastwood guarda con malinconia al genere che lo rese famoso, conferendo a sè stesso ed a tutti i personaggi quella dimensione umana che non c'era mai stata. E firma così il suo capolavoro.

topsecret  @  08/06/2009 16:01:51
   8½ / 10
E' per me superfluo elogiare la magnificenza di Clint Eastwood come regista ed attore, poichè basterebbe ammirare i suoi lavori per rendersene conto.
Questo è un western ottimamente realizzato, che si avvale di un grande cast, di una fotografia perfetta e di ambienti ottimamente ricreati. In più la storia gronda di cinismo, scandita da un ritmo incalzante e il coinvolgimento dello spettatore è totale, da rimanere incollato al video per lo scorrere di scene di rara potenza che restano bene impresse nella memoria.
Un film per tutti gli amanti del genere e non solo.

7HateHeaven  @  08/06/2009 14:19:46
   8 / 10
" E se qualcuno si muove lo uccido, e uccido la sua famiglia, e i suoi amici, e gli brucio la casa..."
Poco da dire pieno stile Eastwood, stupendi i dialoghi e alcune scene sono memorabili...

TheSorrow  @  15/05/2009 20:44:32
   7½ / 10
Un buon western quello diretto e interpretato da Clint, che però secondo me si regge su una trama forse un tantino banale e con qualche personaggio un po' stereotipato. Ma tutto ciò sfuma dietro alla regia notevole, alla convincente performance dell'intero cast( davvero grande Hackman, antipatico nel suo ruolo!).Simpatico il personaggio interpretato da un sempre bravo Richard Harris, ossia il killer Inglese, davvero nota ironica gradita in un film che miscela elementi svariati con sapienza consumata.

lookinis  @  08/05/2009 10:41:35
   9 / 10
Fuori dai canoni, bello

inferiore  @  07/05/2009 07:05:48
   7½ / 10
Altro bel film diretto ed interpretato dal vecchio Clint che nella sua carriera ha mancato davvero pochi bersagli.
Un western dal ritmo elevato, con dei grandissimi attori dedicato ''a Sergio e Don'' a cui il ''Texano dagli occhi di ghiaccio'' deve davvero tanto.
Buoni gli spunti di riflessione e i dialoghi, ''Gli spietati'' è un film diretto e cinico. Assolutamente da non perdere.
''È una cosa grossa uccidere un uomo: gli levi tutto quello che ha... e tutto quello che sperava di avere.''

FurFante9  @  24/04/2009 11:07:40
   8 / 10
veramente un bel film!
Clint è bravissimo!
un film che aiuta a riflettere

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Granf  @  07/04/2009 12:36:02
   7½ / 10
Giusto tributo dell'allievo al maestro, ovviamente Leone resta di un altro pianeta. Il personaggio di Eastwood è forse un po' troppo caricaturale ma sicuramente quest'ultimo deve essersi divertito un mondo a girare questo film.
Straordinario l'aspetto tecnico, in particolare regia e fotografia, e ottima prova di tutti gli attori, piuttosto banale, invece, la storia. Un western completamente disilluso.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Jumpy  @  06/04/2009 18:36:34
   8 / 10
Un western granitico e solido come una roccia, attori al top, trama abbastanza imprevedibile, personalmente non ho molto gradito qualche scambio di battute, e qualche americanata di troppo, ma resta un filmone

JOKER1926  @  03/04/2009 20:47:16
   7 / 10
"Gli Spietati" di Clint Eastwood (pellicola del 1992) è sicuramente un gran bel Western contornato da attori sublimi e da altri elementi (soprattutto tecnici); lo spettatore sarà (a tratti) "ipnotizzato" dal carisma di Clint Eastwood (attore e regista) in grande spolvero.

Il film offre una storia molto crudele e insomma, in linea di massima, ben almanaccata; è facile prevedere una pellicola piena di adrenalina che sfocia (spesse volte) nella violenza.
La trama non presenta numerosissime pecche, il tutto gira in modo buono, il film dunque non entra mai nella banalità mantenendo (sistematicamente) tensione ed emozione.

E' importante creare un fascicolo dedicato per gli attori de "Gli Spietati".
Bisogna lodare anzitutto Eastwood nei panni del protagonista principale (icona molto curata, soprattutto sul piano concettuale, della personalità), il regista/attore riesce ad impressionare lo spettatore, da notare il suo cinismo, la sua infinita determinazione che quasi sempre fa rima con perfezione.
Un altro personaggio fondamentale è Gene Hackman che nei panni di un deciso e duro sceriffo dirige spesso i fili dell'Opera di Eastwood, l'attore riesce (come suo solito) a colpire per la sua cattiveria, praticamente quella di Hackman è una figura "idealizzata" proprio per il Cinema Western, è difficile (se non impossibile) "sradicare" critiche e quanto altro di negativo intorno a tale interpretazione.
Morgan Freeman è a Mio avviso l'icona meno curata ma comunque in linea di massima soddisfacente, convincente l'attore di colore.

Il film dopo aver esposto in modo dispotico i vari fatti interseca, amplifica il cammino dei tre cowboy, essi potranno conoscersi e non mancheranno scene indimenticabili.
Quindi dopo un inizio spiccatamente "conoscitivo" subentra il fattore emozione, il finale, ad esempio è una bolgia di trazione.
La parte terminale del film è bene impostata, il regista saggiamente idealizza una situazione complicata per il protagonista e con l'uso di dialoghi "rozzi" e prolissi riesce a trattenere egregiamente gli spettatori e dunque il tutto risulta essere quasi impeccabile.
Sempre nel finale, non mancherà un piccolo colpo di scena ornato (prevedibilmente) da dialoghi di grande impatto e da quel filo (eterno) di eccitazione.

Nel "pentolone" dei pregi il finale è la "sostanza" più "succulenta", ma ovviamente da sottolineare la sontuosa e ineccepibile fotografia, da notare, inoltre i vari scenari (davvero curatissimi), soprattutto quelli finali; i difetti sono pochissimi e riguardano la colonna sonora (quasi assente e "molle") e alcune parti un po' troppo "frettolose" che non si soffermano su episodi cruciali del film, il regista doveva curare meglio alcuni aneddoti…

"Gli Spietati" risulta essere una nota sicuramente positiva del Cinema Western, genere rozzo e affascinante che, ponendo limitate basi narrative, si cimenta nella passione, nell'azione e nella violenza…

Eratostene  @  29/03/2009 20:14:32
   9½ / 10
nn ero mai stato un grande apprezzatore di western....ma questo indimenticabile film mi ha convertito....storia splendida, piena di violenza ma anche di momenti che fanno riflettere...grandissimi gli attori, da Eastwood a Freeman, passando per Gene Hackman....strepitosoooo....e adesso sto cercando a tutti i costi i film di Sergio Leone che, voi direte SACRILEGIO, nn ho ancora visto

Valdak89  @  21/03/2009 16:26:55
   8 / 10
Non sono esperto di western, ma questo mi è piaciuto da matti..
Clint e Morgan sono eccelsi come al solito..

Matis  @  05/03/2009 10:55:16
   9½ / 10
Superbo...Clint non si smentisce mai, e gira un western da favola, ispirato dai grandi registi che lo diressero tempo addietro. I suoi film sono fenomenali, sempre intensi, e questo "Unforgiven" ne è la conferma.
Un uomo che ha bisogno di soldi, che vuole forse rimettersi in discussione...ma che è cambiato, grazie alla povera moglie. E allora con un amico (eccezionale Morgan Freeman) si parte, in cerca di due delinquenti.
Un crescendo di violenza ed epicità, che culmina nel finale, con Eastwood protagonista assoluto...


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

...e chissà perchè quella donna ha sposato un delinquente.

Febrisio  @  08/02/2009 10:32:18
   9 / 10
Uomini duri che convivono con i loro sbagli, con i loro gesti da giovani incoscienti, pagati col tempo. Il film ti fa entrare letteralmente in questo mondo spietato. Non solo sparatorie, ma un motivo per cui uccidere; qui uccidere significa fare i conti con la propria coscienza. Uno dei migliori western in circolazione.

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  07/02/2009 11:05:44
   10 / 10
E' inutile, non ce n'è per nessuno. Eastwood è un grande, questo film è un capolavoro, un classico ancor prima di diventare classico. Clint fa sua la lezione di Leone e Siegel e questo è palese. Anche se il film in questione non ha nulla di leoniano. E' Eastwood al cento per cento. Ne buoni ne cattivi, niente lieto fine, forse non c'è proprio una fine. Si racconta la realtà, con tutte le esagerazioni del caso, metaforicamente. L'ironia è sottile quando c'è, ma è amara.
Un vero capolavoro, l'ho visto 3 giorni fa e ancora ci penso... e mi vengono i brividi...

Sestri Potente  @  04/02/2009 21:39:21
   9 / 10
Clint Eastwood ci regala un western moderno ma di grande tradizione, con tutti gli elementi tipici di questo genere. Il classicità della storia e il fascino dei personaggi fanno si che "Unforgiven" venga considerato come uno dei film più riusciti degli ultimi tempi. Per il "Biondo", un'altra grande interpretazione da regista, visto che gli ultimi kolossal li ha firmati tutti lui. A buon intenditor...

2 risposte al commento
Ultima risposta 04/02/2009 22.31.08
Visualizza / Rispondi al commento
Drugo.91  @  13/12/2008 14:58:20
   8 / 10
Eastwood mito!

Invia una mail all'autore del commento iron klad  @  09/11/2008 22:53:22
   10 / 10
L' età aurea di Clint è dimostrata da questo film.
Era da anni che il western non mi dava tanta emozione. Inoltre in questo è visibile tutta la crudezza di quel periodo dove gli eroi non sono altro che dei delinquienti straccioni. L' ambiente è ostile e deserto e in nessun personaggio si può vedere una persona buona.
Capolavoro premiato giustamente con quattro premi oscar.
Non si può perdere un film del genere, per nessun motivo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR faith81  @  20/09/2008 13:23:16
   9 / 10
Il mio regista preferito. Adoro Clint ed il modo in cui racconta le debolezze umane. Film perfetto sotto ogni punto di vista.

Invia una mail all'autore del commento Dante  @  30/08/2008 03:12:17
   9 / 10
Bello bello bello, intenso e piace anche a chi non adora i western. Guardatelo non ve ne pentirete

Dan of the KOB  @  24/08/2008 12:58:48
   9½ / 10
Il mio film preferito dello zio Clint, ed è giustissimo che il più bel western degli ultimi 20 anni sia proprio opera sua, lui che è diventato famoso proprio grazie a questo genere e a quel suo toscano ammezzato in bocca!
La cosa particolare è che Eastwood contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non prende spunto dal cinema di Leone che lo lanciò, quanto più dai western di Peckinpah!
Il risultato è un film cupo, rabbioso e malinconico, che parla della fine di un'epoca, di un'epopea e allo stesso tempo pone fine anche al genere western stesso!
Dopo Eastwood nessuno riuscirà mai più a fare un'opera che possa avvicinare i capolavori del genere in questione!
Dimenticavo...cast in stato di grazia!

Cardablasco  @  20/06/2008 16:25:49
   8 / 10
Ottimo film,storia bella come i paesaggi che ci mostra Eastwood bella la rivincita finale,cast eccezzionale per un film da non perdere

johnny86  @  07/06/2008 13:40:52
   9½ / 10
gli oscar vinti sono pienamente meritati....oltre all'eccellente regia. le musiche e la fotografia risultano essere quasi poesia.....visto il cast nessuno si può lamentare della recitazione....clint sempre in ottima forma...

Invia una mail all'autore del commento Clint Eastwood  @  02/06/2008 00:20:40
   10 / 10
uno dei più belli film che io abbia mai visto, ed è davvero un capolavoro da oscar questo si, un film al massimo, senza noia tutto scorre liscio come l'olio

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  17/05/2008 12:32:26
   9 / 10
Bellissimo western moderno di Clint Eastwood, sempre accompagnato dalle sue musiche poetiche e sincere! Sguardo all'interno di un mondo che nel tempo ha perso il suo fascino, quando a dirigerlo erano Leone e Peckimpah! Ma il mitico ex ispettore Callaghan riesce a trasmetterci un film di grande impatto visivo ed emotivo, senza farci rimpiangere quel mondo! Una storia di rimpianti, di passaparola, di ingiustizie, di amicizia (Eastwood e Freeman incredibili nei loro siparietti)!
Hackman riesce a rendersi odioso, seppur teoricamente sia il personaggio meno negativo e più giustizialista, e tifiamo per l'uomo più cattivo e crudele del vecchio West!
Un film che ti prende dal primo minuto quindi, fino ad arrivare al bellissimo finale tanto impossibile quanto nostalgico di quei vecchi film che si facevano chiamare western!

Wally  @  09/04/2008 22:46:16
   10 / 10
Un capolavoro! chi non l ha visto provveda subito!

Dilinger  @  24/03/2008 22:03:34
   9½ / 10
Bellissimo..un grande film,ungrande cast,una bellissima fotografia,un'emozione che ti cattura man mano che la storia giunge al culmine.
Speriamo che in futuro si possano ammirare ancora dei meravigliosi film come questo che sicuramente non si dimenticherà..
Questo fa onore ai grandi western del passato e mantiene tutta la magia di un'epoca che è tramontata come l'ultimo grande protagonista di questa storia!!
Grande Clint..

Federico  @  20/03/2008 16:23:41
   9 / 10
un cast eccezionale per un film meraviglioso

Gruppo COLLABORATORI SENIOR ferro84  @  20/02/2008 01:56:06
   9 / 10
Clint Eastwood è forse uno degli ultimi grandi personaggi in grado di rappresentare il cinema in tutte le sue sfaccettature.
I suoi film sono vera poesia, dotati di un impostazione tipicamente classica, il cinema di Eastwood è un cinema intimista ma capace di raccontare piccole o grandi storie.

Gli spietati più che un film bello è un film IMPORTANTE. Importante perchè rappresenta il congedo del cinema Western, Eastwood riprende i vecchi personaggi che popolavano il cinema di Leone e quasi ce li ripropone, invecchiati, accasati ma con ancora voglia di avventura.
Ce li propone a fare i conti con la loro coscienza,senza però tralasciare quell'alone mitologico che ha da sempre circondato i personaggi del cinema Western (non a caso la figura del biografo è tutt'altro che di secondo piano).

Eastwood però mentre da un lato congeda i miti del passato, nello stesso tempo li ripropone tramite il bellissimo finale, quasi che, consapevole che il Western sia morto, nello stesso tempo ne auspichi una rinascita.
La fotografia è assolutamente sublime (l'Oscar sarebbe stato meritatissimo) e Gene Hackman riesce ad emergere nonostante un cast di star.
Gli Spietati è un film quasi corale, che riesce a caraterizzare i suoi personaggi attraverso pochi dialoghi e carateristiche, con grande incisività.

Eastwood congeda il genere, consapevole che il pubblico di questo genere, da tempo ne ha preferito i polizieschi e thriller (non a caso lo stesso Eastwood nasce come regista proprio su questo genere di cinema).

Rinascerà mai il Western? La risposta è no, se c'è ancora qualcosa da dire si riproporranno operazioni di riproposizione, nonostante tutto film come gli Spietati riusciranno a tenere a bada la nostalgia degli amanti dei pistoleri a cavallo.

dgarofalo  @  16/02/2008 08:43:48
   8½ / 10
un western diverso dagli altri ma diretto con un maestria da clint che in questo genere ci sa fare davvero se c'era un maggiore esaltazione del protagonista per me poteva essere un capolavoro

fave di fuca  @  02/02/2008 01:33:03
   5½ / 10
Sinceramente mi trovo in disaccordo con buona parte dei votanti.
Ritengo che i veri western siano quelli di Leone,questo si nota a pelle che è ben distante.
Ha un ottimo cast,quello si,però....c'è qualcosa che non mi convince.
Sarà che contiene qualche messaggio che non ho colto o qualcosa del genere,però non mi ha entusiasmato.
La storia la ritengo piuttosto povera e le scene non mi coinvolgono...se in un film e nella fattispecie in un western mancano entrambi questi fattori,non poso dire che il film sia ben fatto.

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/04/2009 23.58.28
Visualizza / Rispondi al commento
Iperbole  @  31/01/2008 10:52:54
   9 / 10
UN film stupendo, il western più realistico che abbia mai visto, perchè non ci sono sparatoie da fantascienza dove il "Rambo" di turno la spunta sempre. Anzi, invece di elogiare la spavalderia e la velocità nel sparare, qui si parla di paura, freddezza e della vecchiaia che ha cambiato il loro stile di vita e sedato gli istinti... Bella la trama, semplice ma efficace.. Da vedere

Invia una mail all'autore del commento EnglishRain  @  03/01/2008 01:37:29
   8 / 10
Un ottimo Western, uno dei migliori che abbia mai visto fino ad ora.

DieHard  @  29/12/2007 12:21:25
   7 / 10
western che non mi ha fatto impazzire.
è discreto ma non certo un capolavoro da oscar.
clint ha fatto di meglio

Arnold  @  27/12/2007 19:32:41
   8 / 10
Un western diverso dai soliti, con un cast davvero eccezionale.

TheJolker  @  07/12/2007 22:58:30
   10 / 10
Il western piu originale...bellezza assoluta Clint ancora lui , sempre piu freddo e spietato..finitela di sfreggiare prostitute alrtrimenti torno e vi ammazzo tutti figli di *******. yuuuuuuuuuuuuhhhhhhhhuuu

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Enzo001  @  03/12/2007 15:15:30
   9 / 10
Impressionante davvero come questo film sia riuscito ad incollarmi allo schermo per più di due ore. Io non amo il genere western, anzi, il contraio direi. Ma questo è veramente stupendo! La trama scorre bene e non annoia, e questo è davvero un grande pregio per me che non amo questa categoria di film. I quattro premi oscar sono sicuramente meritati fino in fondo. Devo ringraziare un mio amico che mi ha consigliato la visione, perchè ammetto che ero prevenuto e che se non me l'avesse detto lui non l'avrei preso in considerazione. Clint Eastwood bravissimo sia come attore che come regista, mi sono piaciuti molto anche Morgan Freeman e Gene Hackman. Tutto perfetto, specialmente il montaggio da premio oscar. Da vedere anche per chi come me non ama il genere.

5 risposte al commento
Ultima risposta 25/08/2008 19.49.36
Visualizza / Rispondi al commento
Mirea  @  03/12/2007 10:23:02
   8 / 10
Pur non amando affatto il genere western, Gli Spietati mi è piaciuto moltissimo. Grande Clint Eastwood, capace di incollare lo spettatore allo schermo per tutto il tempo con una storia davvero profonda, a tratti anche crudele: il film scorre senza una macchia, senza un errore.
Bello. Anche per chi non ama i film western.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  30/11/2007 14:35:00
   8½ / 10
Possiamo permetterci di dire che Eastwood con questo film, se non le eguaglia, va almeno molto vicino alle sacre opere del suo maestro Leone.
Egli mette semplicemente in scena quella che è la sua situazione attuale: lui, attore un pò avanti con l'età invecchiato a fare film western, che si ritrova di nuovo indosso la divisa da cowboy e Bill Munny, ex pistolero, che torna a compiere il suo vecchio lavoro, uccidere.
La storia è anche commovente e, sebbene il titolo faccia pensare ad altro, rivoluziona i canoni del western mostrandoci non più i classici protagonisti, ma tre improvvisati cacciatori di taglie: un ex killer che non riesce più nemmeno a montare a cavallo; un suo compagno che alla prima vittima si pente e fugge impaurito, non abituato più alla vecchia vita e infine un apprendista, un aspirante assassino che, colmo dei colmi, rinuncia alla sua aspirazione dopo aver ucciso la prima persona.
Molto spazio ai sentimenti, poco alle sparatorie e ,tuttavia, esce un altro grande lavoro.

vitocortesi  @  25/11/2007 00:41:22
   10 / 10
Questo è per me il miglior film western dai tempi della trilogia del dollaro e di C'era una volta il West .Clint Eastwood veramente un mito sia come regista che come attore e Gene Hackman strepitoso.Si vede che in questo film c'è lo zampino di Sergio Leone che aveva scritto la storia molti anni prima ma Clint era ancora troppo giovane per il ruolo di un anziano pistolero.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  14/11/2007 16:29:23
   10 / 10
Clint Eastwood omaggia il genere Western nel miglior film della sua carriera:supportato da un cast straordinario,una regia sublime e una sceneggiatura di ferro,Gli Spietati e'un capolavoro assoluto,una pellicola priva di difetti,una storia senza alcun punto di riferimento,cinema antiretorico come spesso accade nei film del grande Clint....ogni tipo di accostamento ai vecchi capolavori del nostro Sergio Leone,riusulta piu'che giustificato:Gli Speitati e'il western definitivo,l'ultimo grande capolavoro partorito dal genere cinematografico piu'antico della storia del cinema,un prodotto imperdibile per affezionati e non...straordinario il cast con un travolgente Gene Hackman in vero e propio stato di grazia,fantastici i dialoghi e assolutamente degna di nota la regia,con l'inarrivabile costruzione della scena finale su tutto.Un cult.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/11/2007 13.27.25
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento wega  @  03/11/2007 20:19:16
   6½ / 10
Un buon film ma accostarlo ai film di Leone non è per niente giusto per un film quasi completamente privo di colonna sonora.A parte qualche tentativo poco riuscito di emulazione di primo piano e una borraccia presa a pistolate,io non ho trovato nessun altro particolare di similitudine.Una buona trama ma non è tra i miei preferiti finora di Eastwood,non mancano certo i buoni momenti come quando la sfregiata viene finalmente per lei riconosciuta come ancora una bellissima donna e qualche buon momento di drammaticità.Spassoso quando Clint non riesce a salire a cavallo.Sceneggiatura scorrevole ma un pò piatta e semplice anche nei dialoghi.Molto lontano dai grandi Western e anche da quelli di Leone che,quelli di quest'ultimo,in fin dei conti apprezzo.

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/08/2009 12.32.59
Visualizza / Rispondi al commento
larcio  @  01/11/2007 14:51:34
   8 / 10
gran bel film di eastwood anke se gli oscar mi sembrano un po esagerati...cmq le atmosfere che ti trasmette il film sono forti e molte...gli attori molto bravi (grande richard harris nel suo piccolo ruolo soprattutto)...carina anke la sceneggiatura e la scenografia..insomma nn sarà il western più bello di tutti i tempi ma è un buon prodotto...consigliato

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  27/10/2007 19:08:30
   9½ / 10
Bellissimo. non sapevo che avesse vinto addirittura 4 statuette .. Si vede la scuola di Sergio Leone. Con questo film gli ha reso sicuramente onore

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/08/2009 13.02.13
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  08/09/2007 19:42:20
   9½ / 10
L'ultimo grande western americano. "Gli spietati" è una sincera dichiarazione d'amore di Clint Eastwood al genere che lo lanciò come attore di fama mondiale. Davvero imperdibile.

El Piccio  @  04/09/2007 13:16:07
   8 / 10
Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  03/09/2007 11:31:23
   8 / 10
"Unforgiven" è un film sorprendente, un western che non guarda con malinconia ai classici del genere, ma è in grado di trascinare lo spettatore in atmosfere noir decisamente nuove. Stupenda la fotografia quanto la regia di Eastwood che si sofferma sulle descrizioni minuziose dei volti, sugli sguardi glaciali o infuriati.
Meritatissimo l'oscar a Gene Hackman nei panni dello sceriffo Little Bill.

Invia una mail all'autore del commento BIONDO  @  28/08/2007 11:53:11
   10 / 10
SE LO MERITA 10 LO ZIO CLINT...
SOLIDO E SERIO..
PERSONAGGI MEMORABILI...IMMENSI..
CAPOLAVORO.

slevin  @  28/08/2007 11:19:09
   8 / 10
Sono un amante dello stile di Clint Eastwood come regista. Regia pulita, semplice, tagliente a volte ironica.Mi piace troppo per essere obbiettivo e quindi non posso che dare un voto alto..8!!!

i28408  @  26/08/2007 11:02:06
   7½ / 10
Bel film, un clint eastwood anomalo, ma bello, davvero bravo gene hackman (non mi è mai piaciuto), il finale lo si poteva fare migliore secondo me, però quanta nostalgia!! Molto bello, da vedere

Invia una mail all'autore del commento domeXna79  @  10/08/2007 13:18:29
   8½ / 10
Buon dramma-western diretto con mano sapiente da Clint Eastwood.
La pellicola si struttura come un western in chiave moderna, dove il tema della violenza, della giustizia e della redenzione la fanno da protagonisti, poggiando su una costruzione dei personaggi di grande e solida caratura ..il vecchio e il nuovo che si confondono, come il bene e il male che assumono sfumature così tenue da diventare indistinguibili ..il racconto viene immerso nel crepuscolo di una piccola cittadina, sperduta nel deserto, dove le regole sono dettata da pochi uomini, dove la legge della pistola si fa sentire in tutta la sua cecità, dove sembra che il destino voglia riprendersi i propri spazi, in maniera inesorabile, contro qualsiasi tentativo di opposizione ..così lo spietato assassino che ridiventa tale, anche dopo anni in cui aveva sopito e trovato il suo equilibrio nel calore familiare, ma che la sorte avversa gli spazza brutalmente via, mostrandogli la sua sola, unica e vera natura.
Molto suggestivi gli scenari naturali, le ambientazioni prevalentemente notturne (..è di notte che avviene la resa dei conti tra sceriffo e bandito), la colonna sonora e la fotografia, senza tralasciare l’apprezzabile sceneggiatura che rilegge in chiave nuova il genere tanto caro e fortunato all’attore Eastwood ..grande prova per tutto il cast, ovviamente dal protagonista fino alla coppia Hackman-Freeman, che affrontano ruoli davvero non facili da interpretare proprio perché ricchi di sfumature e contraddizioni ..giustamente premiata con l’Oscar la regia attenta e matura dello stesso attore americano.
Un film che, tra ambientazioni western e storia drammatica, si lascia particolarmente apprezzare ..non so però sinceramente quanto lo ameranno i puristi del genere!

Madmax90  @  31/07/2007 21:16:08
   6½ / 10
Gli unici western che apprezzo sono quelli di Leone, pero' mi sono fatto fregare lo stesso vedendo che era diretto e interpretato da Clint Eastwood, attore feticcio di Sergio, allora ho pensato che seguisse la scia dell'uomo senza nome.
E invece ne esce fuori un prodotto anomalo, che non mi ha colpito piu' di tanto.
Merita comunque la piena sufficienza.

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/08/2009 12.59.18
Visualizza / Rispondi al commento
Il Messere  @  09/07/2007 23:33:58
   7½ / 10
Debitore nei confronti di Sergio Leone e Don Siegel, il Grande Clint porta a compimeto la smitizzazione dell'epopea della frontiera. Gli incanutiti cow boy disintegrano quel che restava immenso dell'immaginario western, ma ridimensionano al contempo la misoginiìa che gli aveva contraddistinti in passato.

tarantino92  @  24/06/2007 10:06:10
   10 / 10
il 10 questo film se lo merita tutto!!!!!
però non è ai livelli de"il buono,il brutto e il cattivo":

DeusExMachina  @  19/06/2007 21:03:25
   7 / 10
Ma come si fà a dare 10 a questo film! Sinceramente mi sebra esagerato, proverò a riguardarlo ma boh! Nulla a che vedere con Sergio Leone

3 risposte al commento
Ultima risposta 25/08/2009 12.58.31
Visualizza / Rispondi al commento
Alex89  @  18/06/2007 15:32:18
   8½ / 10
bel film.. cast d eccellenza.. sceneggiatura bellissima.. cavalcate sotto la pioggia, whisky.. prostitute.. sangue.. armi.. ottimo film western!!

AKIRA KUROSAWA  @  09/06/2007 12:22:42
   10 / 10
forse il miglior film di clint eastwood da regista, anche se a me è piaciuto tanto anche million dollar baby. bella la storia, a mio avviso una specie di wester n moderno, violento e malato dove ognuno pensa al proprio interesse. l inizio, ovvero la scena dello sfregio mi ha impressionato molto proprio perchè è realizzata in maniera cruda e con una cattiveria incredibile, questo fa vedere come una volta venissero trattate le donne ma sopratutto le prostitute: come merce, per pagare il danno dello sfregio i due uomini nn subiranno la giustizia della legge, ma basteranno dei cavalli a pagare il danno , cosi le prostitute decidono di farsi giustizia da sole , ed ecco che entra in scena eastwood, un ex criminale che vive in pace con i suoi figli dopo la morte della moglie, ma dovendoli sfamare è costretto a tornare sui suoi vecchi passi e percio deve tornare a fare la cosa che sa fare meglio : uccidere. lo aiuteranno il suo amico morgan freeman ed un giovane di passaggio che si crede un dio, ma è solo uno spaccone.bravissimo hackam nel ruolo dello spietato sceriffo, perfetta la regia ma anche il montaggio. capolavoro

PetaloScarlatto  @  08/06/2007 12:18:48
   10 / 10
Uno dei più grandi rappresentati del genere Western, che ha fatto al fortuna con la triologia del dollaro, all'inizio degli anni '90, periodo non certo fecondo per il genere, tira fuori un ennesimo capolavoro dal suo cilindro.

Probabilmente Eastwood è più bravo come regista che come attore, nonosatnte le sue interpretazioni impassibili abbiano fatto al fortuna dei film di Leone e di altri sparsi fra selvaggio west e carcere duro ( fuga da alcatraz, in primis ).

Eastwood attraversa tutti i generi, dietro la macchina da presa. La commedia, con esiiti alterni, il dramma biografico ( nel bellissimo Bird ), il dramma giudiziario, il voler raccontare le ingiustiuzie sociali perpetuate dai potenti.

Aveva già girato western, Eastwood, una sua personale e riuscita rilettura del mito del west, rendendolo violento e carnale.

Eppure, ben lontano dagli anni della gioventù, uomo di mezz'età, dopo un mucchio di pellicole buono / ottime decide di fare sul serio.

E racconta il west così com'è veramente.

Un luogo di vigliacchi, put.tane, di fango, di pioggia, di non eroi.

Disintegrando il genere che lo ha reso famoso, Eastwood apre il cuore ai suoi fans e a chi ama J. Wayne ( io non particolarmente ), tuonando, ma sottovoce; così è stato.

Altro che gente nata colla pistola fra le dita. Qui si racconta di miopia, di bersagli mancati a una decina di metri e altre "amenità" che farebbero impallidire Ford e tutti coloro che hanno dipinto, decenni prima, la frontiera come luogo di onnipotenza virile.

Il film, brutale sin dall'inizio, con lo sfregio di una prostituta da cui parte tutta la vicenda, racconta il ritorno ai duelli di due malconci ex pistoleri, ormai diventati contadini. Uno con prole, l'altro con moglie indiana.

Ma il loro non è certo un ritorno da impavidi paladini della giustizia. Vogliono far fuori i due responsabili dello sfregiamento della put.tana per soldi.

Accompagnati da un giovane ragazzino alle prime armi, perlopiù... semi cieco, i due "eroi", oltre agli impacci dell'età e di cavalli che non li vogliono far montare in sella, dovranno confrontarsi col crudelissimo sceriffo della cittdina dove il misfatto iniziale è accaduto.

Sotto la luna le storie ululate al vento raccontano di uomini uccisi solo perchè si era sbronzi e non certo perchè colpevoli...

Poco prima, Costner aveva raccontato il suo west ( anche lui deve qualcosa al genere, col magnifico e incompreso Silverado ), raccontando della follia bianca contro le popolazioni native negli stati uniti.

E fece centro, raccogliendo ben sette oscar.

Eastwood, con un film crepuscolare, tetro, pieno di sfumature ciniche, ma anche carico di ironia beffarda non raggiunge lo stesso obiettivo del collega, in quanto a numero di statuette, ma se ne porta lo stesso a casa 4. Fra cui le due più importanti. Film e regia!!

Eastwood, Freeman, Hackman, Harris, nel ruolo del pistolero inglese devoto alla regina, gareggiano in un quadruello di immensa bravura.

Eastwood raramente è sceso come regista al di sotto del distinto. Ogni tanto un buono ( cacciatore bianco, cuore nero ), quasi sempre i voti sono vicini alla perfezione.

Nel caso degli Spietati non può esserci che una valutazione; il massimo, per un capolavoro che non piacerà a chi pensa che il west racconti solo di virili eroi senza macchia e senza paura, ma che scalderà il cuore di chi ama il cinema autentico.

Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento L.P.  @  04/06/2007 23:57:51
   9 / 10
Ironico, triste, poetico, sublime. Eastwood è davvero uno dei pochi autori rimasti. Anzi, è uno dei pochi registi che possiede ancora un profondo senso dell' etica.
I suoi cowboy al tramonto di un' epoca e di una vita leggendaria fatta quasi soltanto di errori sono indimenticabili.
Splendide tutte le interpretazioni. Ma dato che tutti parlate della bravura di Hackman, io invece stravedo in tutto e per tutto per Clint.

shogun  @  19/05/2007 19:28:23
   7½ / 10
Sicuramente buon film, trama intressante, cast non c'è che dire, alcune battute divertenti, però mi sembra che dopo un po' il film si vada appiattendo. Anche il finale è un tantino esagerato. Comunque da vedere.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  15/05/2007 22:38:36
   9 / 10
stupido definire questo film spietato, ma pensandoci bene è il termine ch si accosta meglio con la pellicola di eastwood
splendido il cast

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  05/05/2007 20:07:22
   9 / 10
Il miglior film di Clint Eastwood la cui grammatica classica riesce benissimo ad adattarsi a questo western crepuscolare.

Alex81  @  09/04/2007 09:46:22
   8½ / 10
Bellissimo western. Eastwood rivisita il filone che l'ha portato al successo e lo fa molto bene, anche se esce fuori dai classici schemi del genere. La prova degli attori è ottima, la storia è lenta ma scorre perfettamente. Alcune scene iniziali descrivono molto bene il personaggio del protagonista, facendolo così apparire non come un eroe classico, ma come un personaggio con tanti difetti e tanti pregi. Una sorta di anti-eroe.

davil  @  01/03/2007 16:13:23
   8 / 10
grande clint che ci regala un western molto originale dimostrando di essere anche un grande regista

The Monia 84  @  10/02/2007 11:17:19
   10 / 10
Clint Eastwood, uno dei maggior interpreti della grande epopea di un genere d'oro di Hollywood, trova il modo di riportarlo in auge a inizi anni 90, in modo assolutamente incredibile.Ovvero gira quello che si può considerare l'antitesi del Western stesso. E' finito il tempo degli eroi, non vi sono più pistoleri dalla mano più veloce del west, in soccorso a poveri innocenti, ma in una nuova lettura assumono l'aspetto quasi decadente degli anti-eroi, di persone fallite o che nella loro vana gloria non si dimostrano che montati. Le "false" storie sono l'unico mezzo per tenere alta la reputazione di un finto eroe. Nel film è inutile cercare di identificarsi idealmente con un personaggio, "tutti meritiamo di morire" dice il protagonista, non vi sono ne buoni ne cattivi, solo fatti coincidenze, fortuna contro o a favore.
Mai quattro Oscar furono più meritati (per me ce ne stava un quinto: la sceneggiatura, brillante e intelligente).
Chissà perchè non posso fare a meno di pensare ad Unforgiven dei Metallica ogni volta che lo vedo? Quel metal si sposerebbe magnificamente a questo crepuscolare capolavoro.
L'Allievo si è inchinato con classe e riconoscenza ai suoi maestri.

phemt  @  03/12/2006 18:33:06
   8 / 10
Ottimamente girato, fotografia curatissima, cast perfetto, dialoghi eccellenti… Il film però si perde un po’ nella parte centrale in cui cade vittima di qualche banalità di troppo e la storia in generale sarebbe potuta essere più avvincente… Cupo, crepuscolare, triste, a tratti anche poetico (il finale per esempio), Eastwood, per quanto giri un opera personale, prende spunto sia dal western classico, che in parte (anche se molto poco) da quello di Leone; magari non raggiunge i livelli dei Maestri del western ma sforna ugualmente un ottimo film…

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/08/2009 12.48.45
Visualizza / Rispondi al commento
Zurlistuta  @  01/12/2006 23:40:19
   7½ / 10
Un bel western anche se non mi ha entusiasmato eccessivamente,bella l'atmosfera di tristezza che regna in quasi tutto il film dandogli arie da noir e le prove di Gene e Clint sono decisamente all'altezza dei loro nomi.
Rispetto ai film di Leone forse si spara di meno e comunque in tutti quegli anni insieme, Clint l'avrà pur imparata qualcosina da Leone vero?

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/08/2009 12.46.45
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR Giordano Biagio  @  15/11/2006 20:19:52
   9 / 10
Western originale e in opposizione con gli schemi linguistici abitudinari, forse piace proprio per questo...
Realistico, eticamente grandioso, unico, non ripetibile o imitabile...
Grande Clint che di cinema se ne intende e sa anche giocare bene con le aspettative e i desideri più maturi degli spettatori.

quaker  @  15/11/2006 18:20:37
   8½ / 10
Western tradizionale, certamente molto bello, ma con un debito evidente verso Sergio Leone, che Clint salda dedicando a lui e a Don Siegel il film. Se mate il genere non potete perderlo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  02/11/2006 12:08:08
   7 / 10
un bel film ma che non mi ha impressionato cosi particolarmente da giustificare gli oscar vinti...si vede che clin ha preso parecchio da leone questo sicuramente...

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/03/2007 16.46.00
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  14/10/2006 02:08:41
   10 / 10
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento goat  @  20/09/2006 21:10:16
   9 / 10
bravissimo clint che,nonostante sia stato il figlio prediletto di leone,non si limita a raccogliere a man bassa la scienza del maestro ma fa un western personale e carico di fascino e malinconia. uno dei pochi autori americani,ora come ora.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR matteo200486  @  12/09/2006 00:28:25
   8½ / 10
...bhè che dire veramente bello grande film con un cast eccellente e una fotografia veramente bella... Veramente ottimo...

Invia una mail all'autore del commento Atton  @  22/08/2006 14:58:30
   9 / 10
Senza dubbio il miglior film di Eastwood e l'inizio dell'età "matura" del regista. Un western crepuscolare dove i vecchi eroi si combattono in un mondo che non gli appartiene più, destinati tutti a morire ed andare all'inferno. Basta vedere il protagonista giovane che fine fa per capire appieno il senso del film. La colonna sonora sottolinea ottimamente ogni punto morto del film. La recitazione dei quattro attori è davvero sopra le righe (su tutti quella di Hackman). Certamente non sui livelli di C'era una volta il west di Leone, ma sottolinea in egual modo come il progresso e la civilizzazione rendano inutili figure leggendarie come i pistoleri, ormai desuete in un mondo in cui l'interesse la fa da padrone.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/09/2009 03.33.09
Visualizza / Rispondi al commento
risikoo  @  17/08/2006 14:34:54
   7 / 10
Ottimi gli attori, buona la regia, tuttavia nel complesso il film non mi ha entusiasmato. Sembra quasi non decolli mai; forse lo dovrei rivedere, forse (anzi probabile!!) capisco poco di cinema, ma per me è lontano dal capolavoro di cui tante persone parlano. Onestamente non mi spiego cosa non mi sia piaciuto esattamente, ricordo solo il senso di "incompiuto" che mi lasciò la visione di questa pellicola anni orsono!

BobRobertson  @  16/08/2006 16:46:01
   7½ / 10
uno dei più bei western degli ultimi anni.
Un bellissimo omaggio da parte di eastwood al grandissimo SERGIO LEONE.

1 risposta al commento
Ultima risposta 25/08/2009 12.43.15
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  12/08/2006 11:22:17
   9 / 10
Eastwood è un Autore vero, e "the Unforgiven" è uno dei suoi massimi capolavori. Un western che spiazza ad ogni scena perchè privo di punti di riferimento per lo spettatore, che non riesce ad identificarsi con nessuno dei protagonisti nè a trovare un vero antagonista su cui focalizzarsi. Eastwood poi è superbo anche nella messa in scena, con una regia delicata accompagnata ad una fotografia limpidissima. Cast stellare, con Hackman mattatore.

Invia una mail all'autore del commento franx  @  18/07/2006 10:34:41
   6½ / 10
Non è un western duro e crudo, l'unico western duro e crudo è 'DEAD MAN' in cui l'arte di esagerare per porgere un film reale raggiunge il massimo livello.
Qui abbiamo una banda di attori bravi, che recitano bene e con una buona sceneggiatura, ma il tutto sa di tremendamente retorico, come la voce fuori campo che, secondo me, è del tutto fuori contesto.
Gene Hackman decorativo.

style  @  02/07/2006 09:07:54
   9 / 10
gran film western, duro e crudo.

grandi gli attori (e che attori!) e ottima la regia

Epicuro  @  07/06/2006 16:46:40
   5 / 10
Continuare ad elogiare questo film mi sembra esagerato (Eastwood mi fa avere le nevrosi). Ma insomma..............ce li siamo proprio dimenticati i John Ford e i Sam Peckinpah?

6 risposte al commento
Ultima risposta 27/10/2007 19.12.41
Visualizza / Rispondi al commento
«« Commenti Precedenti   Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
47 meters down: uncageda mano disarmataalla corte di ruth - rgbamerican animalsannabelle 3aquaslasharrivederci professorebaby gang (2019)beautiful boy (2018)birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibring the soul: the moviecarmen y lolachristo - walking on waterclimax (2018)
 NEW
crawl - intrappolatidaitonadi tutti i colori
 NEW
diamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfiore gemellogodzilla ii - king of the monstersgoldstonehotel artemisi morti non muoionoil flauto magico di piazza vittorioil grande salto
 NEW
in fabricjuliet, naked
 NEW
kinla bambola assassina (2019)la mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda mail'angelo del criminelucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)maryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmidsommar - il villaggio dei dannatinevermindpallottole in liberta'passpartu': operazione doppiozeropets 2: vita da animalipolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarealmsred sea divingrestiamo amicirocketmanselfieserenity (2019)shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensoledadspider-man: far from hometesnotathe boy 2the deepthe elevatorthe mirror and the rascal
 NEW
the nest (il nido)the quake - il terremoto del secoloti presento patricktoy story 4una famiglia al tappetovita segreta di maria capasso
 NEW
wake up - il risvegliowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marex-men: dark phoenix

990923 commenti su 41757 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net