grido di pietra regia di Werner Herzog Germania 1991
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

grido di pietra (1991)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film GRIDO DI PIETRA

Titolo Originale: SCHREI AUS STEIN

RegiaWerner Herzog

InterpretiVittorio Mezzogiorno, Mathilda May, Brad Dourif, Donald Sutherland, Stefan Glowacz

Durata: h 1.46
NazionalitàGermania 1991
Genereavventura
Al cinema nel Maggio 1991

•  Altri film di Werner Herzog

Trama del film Grido di pietra

Una spedizione vuole scalare il difficilissimo Cerro Torre, alta cima della Patagonia, per sfidare un grande alpinista che ha annunciato a sua volta la stessa intenzione. Durante l'ascesa uno scalatore muore e il superstite dichiara di aver raggiunto la vetta. Sicuri che non ci sia stato qualcun altro prima?

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,92 / 10 (6 voti)5,92Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Grido di pietra, 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  07/05/2013 10:21:51
   6 / 10
Se non fosse per alcune inquadrature mozzafiato e tanto realistiche non sembrerebbe neanche Herzog. Uno dei suoi lavori peggiori, forse il peggiore in generale (devo recuperare qualche lavoro successivo però), un passo falso che il regista stesso ha candidamente ammesso di non sentire come suo probabilmente perché per quanto affascinante ed "herzoghiana" sia l'idea, ovvero l'uomo di fronte alla vastità della natura e della montagna, Herzog non collaborò alla sceneggiatura e ne è venuto fuori un pastrocchio confuso con annesso triangolo amoroso poco sviluppato, rivalità tra i due scalatori (poco sviluppata) e strani excursus sul misticismo o la spiritualità messi a casaccio.
Spiace molto perché a guardarlo bene si vede che è Herzog e il finale è straordinario, uno dei suoi migliori a mio parere e perfettamente connaturato al suo cinema (almeno quello, si).
Anche il cast presenta attori di razza come Dourif o Sutherland ma gli attori principali invece sono del tutto fuori luogo.
"Grido di pietra" (titolo bellissimo) è meglio lasciarlo tra le ultime visioni in un'eventuale approccio alla vasta e unica filmografia di un autore grandissimo come Werner Herzog che come tutti gli uomini ogni tanto ha sbagliato. Gli si perdona tutto (e poi, anche se saturo di difetti, è un film che si lascia guardare con piacere).

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  05/07/2011 18:21:42
   5 / 10
E' il film di herzog che mi è piaciuto di meno, forse l'unico mezzo passo falso della sua carriera. Bella solamente l'ultima parte dove la sfida tra uomini e la natura stessa entra nel vivo, acquisendo quella compattezza mancata totalmente fino a quel momento, tra sottotrame inutili e ridondanti (invadenza dei media, un accennato triangolo amoroso) e personaggi ugualmente non necessari (Sutherland e la May) a discapito di altri (Dourif). L'unico consiglio che mi sento di dare a chi vuole avvicinarsi ad Herzog é di non vedere per primo questo film.

dobel  @  24/01/2010 01:17:07
   5½ / 10
'Grido di pietra' è il titolo di un bellissimo libro che Reinhold Messner ha scritto per dare una risposta definitiva ad uno dei più appassionanti gialli dell'alpinismo del novecento.
Si tratta della prima ascensione del Cerro Torre ad opera di Cesare Maestri e Toni Egger nel 1959. Maestri ha sempre sostenuto di aver raggiunto la vetta per poi essere disceso durante una tormenta nella quale il povero Egger perse la vita. Il suo corpo verrà ritrovato solo qualche decennio più tardi.
I dubbi sulla veridicità della versione di Maestri sono cominciati quasi subito: il Cerro Torre è da sempre considerata la montagna più difficile della terra, soprattutto con i poveri mezzi a disposizione nel 1959. Messner, polemizzando con mezzo mondo alpinistico per quarant'anni, ha finalmente dimostrato che la conquista della vetta non può essere avvenuta. Le motivazioni sono molteplici: l'inadeguatezza dei mezzi tecnici nel '59, le continue contraddizioni di Maestri nell'illustrare gli eventi, l'incapacità dello stesso di descrivere adeguatamente il percorso svolto, la totale assenza di resti dell'arrampicata nelle zone da lui indicate come quelle della salita, l'impossibilità da parte sua di ripercorrere la stessa via, infine la seconda salita del 1970 per altra via e con mezzi tecnici completamente differenti (trapano e chiodi ad espansione) a dimostrazione della prima salita.
Il 'ragno delle dolomiti' pare abbia ingannato il mondo alpinistico per più di cinquant'anni (forse inconsapevolmente, giacché Messner adombra anche l'ipotesi che Maestri, in stato confusionale dopo la tragedia capitata al compagno di cordata abbia travisato i ricordi).
La stessa cosa capita in questo pessimo film: il giovane Martin vuole dimostrare di poter scalare qualsiasi cosa e si lancia con il compagno Hans (interpretato da un grandissimo alpinista, tra l'altro, Hans Kammerlander) alla conquista della montagna impossibile. Nel ritorno Hans perde la vita, e Martin, sostenuto abilmente dalla stampa, sostiene di aver raggiunto la vetta. Il personaggio di Martin è chiaramente ricalcato sulla figura del grande Cesare Maestri: arrogante, esibizionista, molto attento all'immagine, sfruttatore dei mass media. La sua vicenda è poi esattamente identica a quella capitata a Maestri (non a caso la consulenza per il film è stata fatta dallo stesso Messner) e ad Egger. A lui si contrappone la figura di un vecchio alpinista ( un purista che assume verso la montagna un atteggiamento quasi mistico) dal nome curioso: Roccia Immerkofler (sul nome sorvoliamo, il cognome è quello di una grande guida austroungarica caduta nel 1917 sulle dolomiti durante la Grande Guerra) che vuole raggiungere la vetta del Torre sfidando il più giovane collega. Il modo di porsi verso l'alpinismo dei due è antitetico: esibizionista e esteriore quello dell'uno, e del tutto interiore e improntato alla massima umiltà quello dell'altro.
Se il primo dei due è ispirato a Cesare Maestri, l'altro potrebbe essere benissimo il suo storico antagonista Walter Bonatti: serio, umile, per niente sbruffone... se non fosse per quel residuo di antipatia che lo rende particolarmente scostante. Che non sia proprio un autoritratto dello stesso Messner? Il grande scalatore sudtirolese (ritenuto, anzi, il più grande del novecento, e credo anch'io che lo sia stato), non è certo un personaggio comodo e facile, e spesso nemmeno simpatico. Ma non si può certo dire che non sappia di cosa sta parlando (anche se non ha mai scalato il Cerro Torre).
Il film comunque è assolutamente mediocre. Vorrebbe forse parlare di superomismo, oppure della tensione dell'uomo verso il raggiungimento di un qualcosa che lo trascende o semplicemente del limite delle proprie possibilità, ma non ci riesce. Peccato! La storia avrebbe potuto essere un buon soggetto per un bel film...

Invia una mail all'autore del commento wega  @  18/09/2009 12:36:58
   6 / 10
Fiascotto di Werner Herzog che dopo aver abbandonato l' idea di girare ancora con Kinski (morto lo stesso anno dopo aver girato "Paganini", suo unico film), sceglie Vittorio Mezzogiorno, il quale vorrebbe strizzargli l' occhio ma non ci si avvicina neanche. Brutto risultato anche perché più che trattarsi del classico scontro herzoghiano tra l' Uomo e la Natura, è una sfida tra uomo e uomo, imbastita con uno scialbo accento melò. Non è un Herzog accademico, sembra un b-movie per la Tv di uno scolaretto un po' irresponsabile. Alcune riprese sono suggestive, certo, il film si lascia anche vedere tranquillamente, ma sono lontani i risultati di "Aguirre" o "Fitzcarraldo"; anche di "Cobra Verde".

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/09/2009 09.48.59
Visualizza / Rispondi al commento
benzo24  @  22/07/2007 08:47:11
   7½ / 10
non come glia ltri di herzog, ma è comunque un buon film.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  07/05/2007 23:36:53
   5½ / 10
Con l'ausilio di Messner, il film che pià di ogni altro ha lasciato perplessi sia i fans di Herzog sia probabilmente quelli che hanno visto, ahinoi, un suo film per la prima volta.
Herzog si dimostra completamente a disagio (e spaesato) davanti allo spettacolare scenario della montagna e quasi impotente di fronte all'enorme capacità che avrebbe avuto di trarre un'altro grande poema visionario sul rapporto tra Uomo e Natura. Verrebbe da dire che la giungla gli è più congeniale, ma è proprio lo script (un fumettone sentimentale imbastito per caso) il vero problema. Attori fuori-fase, dialoghi superflui, e (per fortuna) una splendida fotografia (ma solo quella).
Morì Kinski nello stesso anno di "Grido di pietra": che sia un caso?

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1a letto con sartreacqua alle cordeacqua e aniceaiuto! e' natale!amsterdamanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8avatar - la via dell'acquababylon (2022)belle & sebastien - next generationbigger than us - un mondo insiemebillie eilish: live at the o2black adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servitobones and allboris - stagione 4bros
 NEW
bussano alla portac'era una volta in italia - giacarta sta arrivando
 NEW
c'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaraclose (2022)coldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdiabolik - ginko all'attacco!domino 23 - gli ultimi non saranno i primiemancipation - oltre la liberta'eoernest e celestine - l'avventura delle 7 notefairytale - una fiabafallforever young (2022)fortuna grandaglass onion - knives outgli occhi del diavologodland - nella terra di diograzie ragazziguardiani della galassia: holiday specialhellholei migliori giornii racconti della domenicail corsetto dell'imperatriceil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil mio nome e' vendettail mio vicino adolfil piacere e' tutto mioil primo giorno della mia vitail principe di romail prodigioil ritorno (2022)il talento di mr. crocodileimprovvisamente nataleincroci sentimentaliio sono l'abissoio vivo altrove!ipersonniajung_ela californiala fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela prima regolala seconda viala signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomeladri di natalele otto montagnele vele scarlatteleaveliam gallagher: knebworth 22l'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteriliving (2022)lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggiol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?maria e l'amoremasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giunglamiracle - storia di destini incrociatimonicamunch - amori, fantasmi e donne vampironannynapoli magicanarvik: hitler's first defeatnatale a tutti i costinel nostro cielo un rombo di tuononessuno deve saperenezouh - il buco nel cieloniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaone piece film redorlando (2022)
 NEW
pamela, a love storyperfetta illusionepinocchio di guillermo del toropiovepoker faceprincess (2022)profetiquesta notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginariunione di famiglia - non sposate le mie figlie 3saint omersanta luciascare package ii: rad chad's revengesi', chef! - la brigadespaccaossastoria di un uomo d'azionestrange world - un mondo misteriosotango con putinterezinthe christmas showthe fabelmansthe fearwaythe good nursethe great busterthe land of dreamsthe leechthe mean onethe menuthe pale blue eye - i delitti di west pointthe planethe woman kingtori e lokitatre di troppotre minutitriangle of sadnesstrieste e' bella di notteun anno, una notteun bel mattinoun matrimonio esplosivoun vizio di famigliauna mamma contro g. w. bushuna notte violenta e silenziosauna voce fuori dal corovicini di casawar - la guerra desideratawhitney - una voce diventata leggendayakari: un viaggio spettacolare

1036847 commenti su 48837 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

ACCELERATIONBEACON POINTBENVENUTI ALLA MONSTER HIGHCAMPING PON PONCORSA CONTRO LA PAURADIMENSIONI PARALLELEDOOMSDAY DEVICEERBARME DICH - MATTH─US PASSION STORIESFERNANDAGERONIMO! (1962)GIOCO TRAGICOGUERRA TRA POLIZIEIL BAR DEL TELEFONOIL PRODIGIOSO MAURICEIL TANGO DEL VEDOVO E IL SUO SPECCHIO DEFORMANTEINFINITY POOLKLONDIKELA RIVOLTA DEI SEMINOLELA TELENOVELA ERRANTELA VESPA E LA REGINALOVE GODMAD HEIDIMETE MIEDOOSSESSIONE (2015)PRIGIONIERA DEL PASSATOQUEI DUE - EDDA E GALEAZZO CIANOSANTA BARBARASIBELTHE BLACKOUTTHE DOMESTICTHE LAST BATTLETHE MISFITSTHE TIME MACHINE (1978)TO LESLIEUNA FAVOLA FANTASTICAUN'ESTATE A MAURITIUSZACK, CANE EROE

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net