hell (2011) regia di Tim Fehlbaum Germania, Svizzera 9999
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

hell (2011) (9999Film Novità

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film HELL (2011)

Titolo Originale: HELL

RegiaTim Fehlbaum

InterpretiHannah Herzsprung, Lars Eidinger, Stipe Erceg, Angela Winkler, Lisa Vicari, Christoph Gaugler, Yoann Blanc

Durata: h 1.26
NazionalitàGermania, Svizzera 9999
Generefantascienza
Al cinema prossimamente

•  Altri film di Tim Fehlbaum

Trama del film Hell (2011)

L'aumento del calore propagato dal sole ha trasformato lo scenario della terra, diventata ormai un desolante deserto in cui anche i ritmi tra giorno e notte sono stati alterati. Per Marie, la sorellina Leonie e il conoscente Phillip l'unica via di fuga per salvarsi da morte certa potrebbe essere la presenza di acqua tra le montagne, così come racconta una voce sentita in giro...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,17 / 10 (6 voti)5,17Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Hell (2011), 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  05/06/2013 16:29:04
   5 / 10
Diamo pure atto agli autori di avere creato con 4 soldi una storia ed un atmosfera non inferiore a quella di film con ben altro budget, si resta però nella mediocrità più assoluta di una "ordinaria" storiella di sopravvivenza quotidiana dei survivors di turno con tutti i luoghi comuni del genere ed un finale che quantomeno offre un mimimo barlume di speranza ma che non stupisce e non esalta più di tanto.

Febrisio  @  03/03/2013 09:30:25
   5½ / 10
Ennesimo film apocalittico che rimane troppo in ombra. A parte nella sua luminosità, la ricostruzione sia scenografica che lo svolgimento tranquillo riporta alla mente il più introverso The Road. Purtroppo il film di Tim Felbaum non è appoggiato da nessuna idea che sa fare la differenza. Tutto il comparto audio non enfatizza nessun fatto, e la troppa compostezza europea soffoca il divertimento. Privato anche di un vero significato, seppure vanta una buonissima fotografia e storia interessante, del film rimane molto poco.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  03/12/2012 14:19:19
   6½ / 10
Ancora una volta l'apocalisse, in questo caso provocata da un considerevole innalzamento delle temperature che hanno determinato condizioni al limite dell'umana sopportazione, con l'acqua bene quasi irreperibile, il bestiame falcidiato e i campi diventati sterili distese riarse.
Quattro disperati sono in viaggio verso una misteriosa terra promessa, in cui pare che il disastro per qualche strana ragione non abbia colpito. Tra loro e la sospirata meta si frapporrà un gruppo di predoni, i quali vista la penuria di mezzi non è difficile immaginare da cosa traggano sostentamento.
Il richiamo scenografico al "The Road" di Hillcoat è ai limite del plagio, anche se "Hell" si distingue per una fotografia abbagliante adatta a ricreare il caldo soffocante e l'incessante presenza del sole.
Molto buona l'alternanza tra la fotografia utilizzata per le ore diurne ed i colori della notte, sfumati in un grigiastro denso, comunque ugualmente luminoso, quasi che i raggi solari, anche nelle ora più buie, continuino ad accanirsi.
I maggiori motivi di interesse stanno nella figura di Marie, una ragazza che nonostante lo sfacelo dilagante tenterà di mantenere inalterata la propria umanità, provando a salvare non solo l'amata sorellina ma anche gli sventurati compagni di viaggio da destini poco simpatici.
Intendiamoci, nulla di nuovo sotto il sole (e mai come in questo caso il modo di dire è calzante) , eppure il film scorre bene, girato con competenza e articolato con semplicità. Risente giusto di una parte centrale poco coinvolgente, per poi riprendersi grazie all'entrata in scena della matrona Baurin, scesa a compromessi per salvare la propria famiglia e ovviamente contrastante con l'integrità della sua antagonista.

2 risposte al commento
Ultima risposta 04/12/2012 13.22.01
Visualizza / Rispondi al commento
pinhead88  @  11/06/2012 20:58:20
   2 / 10
Sono sempre stato del parere che la Grande Germania nel suo unico e immenso panorama cinematografico si sia fermata a Fritz Lang, come del resto noi con Mastroianni, Gassman e Totò.
In ambito horror negli ultimi vent'anni si può parlare di Buttgereit, mentre di roba più recente ci sarebbe Weisz che mi ha sorpreso con il suo meraviglioso e poetico 'Grimm Love', stop.
A parte l'espressionismo si sa che i tedesconi non hanno mai brillato per fantasia o genialità, soprattutto in ambito cinematografico, e questo filmetto sciocco e derivativo ne è la prova.
Un pastiche totalmente improponibile per i giorni d'oggi, poichè non offre nessuna novità nel genere apocalittico e nessuna scena che rimanga impressa nella mente. Non saprei almeno un paesaggio, un albero, un personaggio, un dialogo, no, solo tanta noia e mediocrità.

Zero tensione, dialoghi fiacchi e sfiancanti, personaggi troppo normali privi di qualsivoglia caratterizzazione, pure il sole(che qui è l'elemento principale) sembra senza personalità come i protagonisti.
Insomma un compitino di quinta elementare con tanto di finale speranzoso(l'uccello che vola) ahahah ma vaffancùlo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  06/06/2012 20:20:53
   6½ / 10
La cornice di Hell ricorda fin da subito il contesto apocalittico di The Road. Una terra morta che la pellicola di Hillcox evidenziava con delle tonalità grigio fredde, mentre Hell al contrario la fotografia è caldissima e abbagliante. Basso budget ma dalla buona resa visiva, dialoghi scarni e poco originali. Si fa notare soprattutto per la netta predominanza delle figure femminili. In positivo e in negativo sono loro i personaggi forti di questa pellicola.

3 risposte al commento
Ultima risposta 06/06/2012 22.03.22
Visualizza / Rispondi al commento
marfsime  @  02/06/2012 18:53:22
   5½ / 10
Solito film post apocalittico che però non aggiunge nulla di nuovo al genere. Stavolta è il sole che comporta la fine di tutto divenendo acciecante e prosciugando ogni riserva d'acqua esistente..capace anche di uccidere con il suo calore. Per il resto il film è composto dal solito gruppo di persone alla ricerca di un luogo ipotetico tra le montagne in cui ci sia ancora acqua..ipotesi derivante da un generico "sentito dire". Il film nel complesso è abbastanza lento ma fortunatamente dura poco..ma come dicevo non aggiunge nulla al genere..sa un po di già visto e risulta essere un po insipido.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

120 battiti al minuto2 biglietti della lotteria40 sono i nuovi 20a ciambraalibi.comall eyez on meamityville: il risveglioammore e malavitaangels wear whiteappuntamento al parcoatomica biondababy driver - il genio della fugababylon sistersbarry seal - una storia americana
 HOT
blade runner 2049
 NEW
brutti e cattivicars 3cattivissimo me 3charley thompsonchi m'ha vistocome ti ammazzo il bodyguardcustodydavid gilmour - live at pompeiideath note (2017)dementia 13dove cadono le ombredove non ho mai abitatodownsizing
 HOT
dunkirkeasy - un viaggio facile facileemoji - accendi le emozioniex libris - the new york public libraryferrante feverfirst reformedfottute!foxtrotfranca: chaos and creationfuori c'e' un mondogatta cenerentolagifted - il dono del talentoglory - non c'e' tempo per gli onestihannahhouse on elm lakehuman flow
 NEW
ibiil colore nascosto delle coseil contagioil palazzo del vicere'in dubious battle - il coraggio degli ultimiin questo angolo di mondo
 NEW
it (2017)ivory. a crime storyjackalsjukai - la foresta dei suicidikingsman: il cerchio d'orokoudelka fotografa la terra santal’ordine delle cose
 NEW
la battaglia dei sessi (2017)la fratellanza (2017)la principessa e l'aquilala storia dell'amorela villala vita in comunel'altra meta' della storialeatherfacelego ninjago - il filml'equilibriolezione di pittural'incredibile vita di normanl'inganno (2017)l'insultel'intrusa (2017)loving vincentl'uomo di nevelycanmade in china napoletanomadre!
 NEW
manifestomektoub, my love: canto unomiss sloane - giochi di potere
 NEW
monster family
 NEW
nemesinico, 1988noi siamo tuttonove lune e mezzaopen water 3 - cage diveoverdriveparty bus to hellrenegades - commando d'assalto
 NEW
ritorno in borgognarock paper deadsafarisuburbiconsweet countrythe devil's candythe midnight manthe ritualthe shape of waterthe teacherthe third murdertiro libero
 NEW
tragedy girlsun profilo per dueuna di noi
 NEW
una donna fantasticauna famigliavalerian e la citta' dei mille pianeti
 NEW
veleniveleno
 NEW
vita da giungla: alla riscossa! - il filmwalk with me

963124 commenti su 38099 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net