il cavallo d'acciaio regia di John Ford USA 1924
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il cavallo d'acciaio (1924)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL CAVALLO D'ACCIAIO

Titolo Originale: THE IRON HORSE

RegiaJohn Ford

InterpretiGeorge O'Brien, Madge Bellamy, Charles E. Bull, Gladys Hulette

Durata: h 1.45
NazionalitàUSA 1924
Generewestern
Al cinema nell'Agosto 1924

•  Altri film di John Ford

Trama del film Il cavallo d'acciaio

Un ingegnere che sogna di costruire ferrovie viene assassinato, nel 1853, da un bandito bianco travestito da indiano. Dieci anni dopo, nel 1862 Abraham Lincoln dà il via alla costruzione della ferrovia. Davy Brandon (George O' Brien), il figlio dell'ingeg

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,25 / 10 (2 voti)7,25Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il cavallo d'acciaio, 2 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  14/02/2015 17:48:47
   7½ / 10
Sono film questi che rimarranno sempre piacevoli da vedere e interessanti.
La prima cosa che salta all'occhio è la bellezza delle inquadrature e delle immagini; ma questa è una cosa risaputa nei film muti: hanno come una marcia in più dal punto di vista estetico e visuale. In ogni caso la suggestione del bianco e nero, la bellezza dei paesaggi vergini mostrati, la patina fascinosa data dal tempo, rendono le immagini di questo film assai affascinanti. C'è poi la storia, avvincente e narrata con un particolare stile corale che mescola epico e quotidiano, rendendo il film significativo e familiare allo stesso tempo.
Al centro dell'universo ritratto nei film di Ford ci sono gli Stati Uniti, con il suo territorio, i suoi valori, le sue istituzioni. Più esattamente la civiltà, la cultura americana, con la sua vitalità, l'audacia, la sapienza tecnica, le opportunità che dà ad ognuno di lavorare allo stesso tempo per se stesso e per un progetto comune, di vivere libero come uno vuole all'interno di regole condivise.
L'importante è l'unità e l'aiuto reciproco nei momenti di emergenza. Su questo Ford fa molto affidamento e cerca sempre di perorare nei suoi film.
C'è infine spazio pure per l'ironia, il lato buffo e comico, ma sempre con molto affetto e bonomia. Il punto di vista di Ford è sempre quello del basso, della gente comune con le sue piccole grandi gioie e dolori, il vero tesoro degli Stati Uniti.
A contrasto e conferma di questo atteggiamento c'è anche il lato "cattivo". Stranamente in questo film i cattivi non sono gli indiani, o meglio lo sono solo perché sobillati da un "bianco" traditore. Quindi il negativo proviene dagli occidentali, non proprio dagli indiani.
Fa un po' di tenerezza l'entusiasmo e la celebrazione con cui si esaltano le conquiste e il progresso tecnico, oggi che invece li vediamo con occhio negativo e rimpiangiamo un po' la natura selvaggia e incontaminata di una volta..
Non mancano momenti di stanca in questo film, che va con andamento molto spezzettato e con storie parallele, intervallate da frequenti didascalie, per lo più in vivace gergo dialettale (Ford era irlandese e quindi parteggia per questa etnia nei suoi film). C'è qua e là anche qualche scena eccessivamente melodrammatica.
In ogni caso due ore che scorrono via molto piacevoli.

Invia una mail all'autore del commento wega  @  08/05/2010 22:48:07
   7 / 10
Film muto di 3 ore in realtà. Respiro epico, tendenze manzoniane in uno degli archetipi del genere western. Colpisce che giri tutto intorno alla costruzione di una ferrovia, "classico" contesto crepuscolarizzante, licenza poetica permettendo.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008755 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net