il compagno don camillo regia di Luigi Comencini Italia 1965
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

il compagno don camillo (1965)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film IL COMPAGNO DON CAMILLO

Titolo Originale: IL COMPAGNO DON CAMILLO

RegiaLuigi Comencini

InterpretiGino Cervi, Fernandel, Graziella Granata, Gianni Garko

Durata: h 1.49
NazionalitàItalia 1965
Generecommedia
Al cinema nel Gennaio 1965

•  Altri film di Luigi Comencini

Trama del film Il compagno don camillo

Brescello, il paese di don Camillo e Peppone, viene gemellato con una cittadina russa. Una delegazione municipale, guidata dal sindaco, si reca perciò nella patria del socialismo reale per perfezionare il gemellaggio. A essa, sotto mentite spoglie, si aggrega anche il parroco, ansioso di cogliere gli aspetti deleteri della società comunista.

Film collegati a IL COMPAGNO DON CAMILLO

 •  DON CAMILLO, 1952
 •  IL RITORNO DI DON CAMILLO, 1952
 •  DON CAMILLO E L'ONOREVOLE PEPPONE, 1955
 •  DON CAMILLO MONSIGNORE MA NON TROPPO, 1961

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,13 / 10 (20 voti)8,13Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Il compagno don camillo, 20 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Arkantos  @  28/07/2020 20:00:00
   7 / 10
ATTENZIONE SPOILER!!!

Film piuttosto complicato da argomentare rispetto ai precedenti, veramente ottimi, che rispetto a essi è letteralmente massacrato per un elemento che dirò più avanti, ma d'altra parte vanta le tante qualità tipiche della saga: sinergia perfetta tra Fernandel e Gino Cervi, regia che fa il suo dovere, il bianco e nero magnifico, praticamente un altro simbolo indelebile di questi cinque film, ed è un film che sa divertire; oltre a ciò, il film aggiunge una novità: il viaggio nell'URSS degli anni '60, che da una ventata d'aria fresca ma sarà anche l'elemento che fiaccherà di più l'anima politica del film.

Infatti il film ha un problema ciccioso: è eccessivamente stereotipato quando rappresenta la Russia e, in particolar modo, fin troppo bonario; ci sono ottimi elementi di spunto su cui criticare il comunismo, basti pensare alla coppia di profughi russi, basti pensare alla fifa di Peppone e soci riguardo le telecamere dell'albergo oppure la paura di un prete di esercitare la propria religione essendo l'URSS ateista, ma subito dopo la sceneggiatura "fa lo struzzo" dicendo che i profughi erano solo italiani che volevano screditare la Russia comunista oppure dicendo che i servizi segreti russi siano cordiali; per carità, non dico che l'URSS sia fatta solo di gulag e killer, ma in un Don Camillo, che non ha mai negato frecciate contro qualunque posizione politica, il tentare forzatamente di renderlo più "per le famiglie" fa perdere uno dei suoi punti forti; mi bastava anche solo il classico "comodo parlare bene della corrente politica X senza averla mai toccata con mano", e non datemi dell'appartenente al Movimento delle Cinque Repubbliche per favore!

Dribblando il discorso politico, il viaggio in Russia, anziché dare nuovi spunti per i contenuti, serve più che altro come sfondo per le gag recitate dagli ottimi attori. Insomma, un po' come Tolo Tolo, ma con una confezione tecnica assai più decorosa e gag più riuscite… E senza la cicogna strabica… E senza le solite battute sui Mondiali 2006… Insomma, almeno non ha le robe brutte di Tolo Tolo.

Concludendo, seppur non sia un "capitolo finale" all'altezza (le virgolette non sono casuali), rimane degno di menzione vuoi per i personaggi, vuoi per il film che almeno risulta buono... E comunque sorprende parecchio l'evoluzione di Brescello nell'arco di appena 15 anni, con l'ultimo film prodotto in pieno boom economico e che risulta lo stesso una fotografia importante della società italiana dell'epoca.

gemellino86  @  25/05/2018 19:33:04
   7 / 10
Episodio conclusivo ben fatto ma non tra i migliori. Gag simpatiche e spiritose. Cervi un po' invecchiato.

BlueBlaster  @  26/01/2018 12:54:17
   7½ / 10
Buona conclusione per una serie che mi ha dato tanto in questa settimana full immersion Peppone-Don Camillo...
Buona scelta quella di concludere in terra russa in modo da dare nuova linfa al tutto.
Ottime commedie...ottimo Cinema senza tempo!

Oskarsson88  @  21/02/2017 00:01:22
   7½ / 10
Molto simpatico quest'ultimo episodio di Don Camillo e Peppone che per buona parte del film ci sollazzano nella magica madre Russia. Al solito, sorrisi e simpatia, con scontri e baruffe tra i due protagonisti. Davvero una bella serie di film.

eruyomè  @  15/07/2015 16:04:53
   8½ / 10
Semplicemente grandioso. Degnissima conclusione di una saga indimenticabile, che ha sempre saputo, per ben 13 anni e 5 film, mantenersi ad altissimi livelli, e anche a rinnovarsi, come ben si vede qui.
Gino Cervi e Fernandel sono monumentali, e immortali, purtroppo solo artisticamente parlando.

Regista Ricky  @  08/08/2013 20:47:15
   9 / 10
geniale l'ambientazione russa che da un tocco di freschezza in più ad una serie giunta alla conclusione senza mai deludere.

Testu  @  23/07/2012 02:53:27
   8 / 10
L'ambientazione offre nuova linfa. Non più divertente dei precedenti, ma sempre con bei momenti.

Crazymo  @  23/07/2012 01:08:00
   7½ / 10
La saga si chiude dove si iniziava a calare, ma il film mantiene comunque un'altissima qualità (ahimè ai giorni nostri è raro dir così dopo 4 film!) soprattutto grazie allo "spostamento" in russia. Una degnissima conclusione!

vodici  @  11/06/2011 18:00:29
   10 / 10
Eccoci giunti al quinto capitolo della famosissima saga, con Fernandel e Gino Cervi per l'ultima volta nelle vesti di don Camillo e Peppone. Gli sceneggiatori sono stati veramente abili questa volta: per nn ripetere uno dei film precedenti, decidono di cambiare location, spedendo i due vecchi amici in terra russa. Anche qui ne combineranno di cotte e di crude e quando faranno il loro rientro in patria, saranno ancora compagni di viaggio, destinazione America. Tredici anni separano questo film dal'episodio pilota e i due protagonisti, nonostante mostrino gli ovvi segni del tempo, nn finiscono mai di sorprenderci e di farci rallegrare. Un cinema genuino che nn c'è più da tanto (e forse troppo!) tempo, fatto di grandi star che sanno al tempo stesso essere umili. Don Camillo e Peppone, Fernandel e Gino Cervi… l'amalgama perfetta! Peccato solo che Fernandel nn sia riuscito a portare a termine il sesto capitolo della serie, "Don Camillo e i giovani d'oggi". Sicuro che sarebbe stato un grande successo come gli altri! Ma il crocefisso Gesù lo ha voluto accanto a sé, per dirgli faccia a faccia: "Cosa fai don Camillo?" Per tutto ciò do 10 a questa magnifica serie, che ha sopravvissuto alla grande gli ultimi 46 anni è lo farà per altri 120! Un applauso grandioso ai due protagonisti, per i magnifici momenti e tutte le emozioni che ci hanno saputo regalare. GRAZIE!!!

Invia una mail all'autore del commento marco986  @  09/06/2011 15:33:06
   7½ / 10
l'ultimo Don Camillo con Fernandel e Gino Cervi.Malvolentieri diretto da Comencini è comunque una degna chiusura della saga

Xavier666  @  10/02/2010 01:01:15
   8½ / 10
Per me indimenticabile la storiella d'amore fra Natiuska e il giornalista romano.
"E' una pellicola vergognosa, di propaganda capitalista e reazionaria!"

Poi la gara di vodka, le gag irresistibili fra Cervi e Fernandel...
Storico.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  08/12/2008 17:20:42
   7 / 10
inferiore ai precedenti ma comunque divertente!
Forse il difetto di questo film è la struttura che è diversa rispetto ai precedenti capitoli!
Qui ,infatti,non ci troviamo a Brescello e non è diviso ad episodi ma abbiamo un'unica avventura!
La battuta migliore quando prima di partire Don Camillo vedendo la reazione del parroco dice "adesso si che siamo gemellati"!

greenday2  @  29/10/2008 02:18:44
   9½ / 10
Forse il piu "stereotipato" ma sicuramente avvincente.

Di fatto vengono catapultati in una realtà simile a quella di brescello ma stavolta sul Don, e forse questa cosa mi ha lasciato un po perplesso dato che il registra sembra voler forzare un po troppo il paragone.

Pero ragazzi Gino Cervi e Fernandel reggono brillantemente tutto il film con una performance assoluta. I comunisti "italiani di paese" se la fanno sotto nella vera terra dei comunisti cercando microfoni e chiedendo spiegazioni della rimozione del ritratto di Kruschev e vogliono svignarsela ahah.

Peppone poi che si sbronza per aiutare l'amico e smoccola in dialetto e' epico :)

topsecret  @  02/10/2008 20:11:43
   8½ / 10
Forse,a mio parere,non il migliore della mitica coppia,ma comunque si trascorrono due ore(circa) in allegria...cosa si vuole di piu'? Peppone senza baffi era irriconoscibile.

NandoMericoni  @  15/02/2008 18:07:49
   9½ / 10
questi film sono speciali, ritratto di quegli anni dell'Italia di provincia.
L'accoppiata fernandel/gino cervi è una delle più azzeccate della storia del cinema.

Bbip  @  15/11/2007 15:10:28
   9 / 10
Unico anche se non al pari del resto della saga. Mitico il ricatto fotografico di Don Camillo e il finale....:-)

Daddy90  @  13/10/2007 13:40:58
   8½ / 10
ennesimo capolavoro di comicità della strana coppia nostrana, secondo me e uno dei più riusciti della saga, spero che questi film vengano sempre più rivalutati invece di film come tre metri sopra il cielo che ha veramente rotto il ca..o!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

frangipani79  @  30/12/2006 17:19:51
   6½ / 10
Bisogna essere onesti. Senz'altro il film meno riuscito della saga e povero di idee comiche. Piuttosto, ha una caratterizzazione prettamente politica, mostrando e ingrandendo come una lente di ingrandimento le abonimie del comunismo. Un film che piacerà sicuramente a chi, come me, crede che il comunismo sia un male assoluto alla pari del fascismo (non relativo come disse Giovanni Paolo II, in quanto ancora vivo e vegeto).
Si ride, poco, ma si ride ancora. Mette tristezza pensare che è l'ultimo capitolo e dopo pochi anni Fernandel e Cervi ci avrebbero lasciato.

Gruppo COLLABORATORI Harpo  @  27/06/2006 15:29:20
   7½ / 10
Un po' meglio rispetto ai due precedenti. Il monsignore e il senatore sono semplicemente ridiventati parroco e sindaco e questo è meno malinconico. Splendide le sequenze in cui Peppone sta per mettere le corna a sua moglie e quelle ambientate in Russia. In particolare quando vedono il ritratto del dittatore che ha sostiuito Stalin, c'è da sbellicarsi.
Originalissimo il finale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohà  @  03/02/2006 14:05:06
   8½ / 10
"Peppone... Peppone..." - "Che t'vegna un chencher" - " Mi ha riconosciuto, sta bene".
Come sempre il formidabile duo, tra ricatti e complotti, sono insieme in un viaggio che farà imparare ad entrambi più di quanto già non sappiano.
Ilare e commovente. Il finale per niente scontato e degno di Peppone!
Ma comunque, non tra i migliori della serie.

6 risposte al commento
Ultima risposta 28/06/2006 11.36.30
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1013467 commenti su 44801 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net