i tenenbaum regia di Wes Anderson USA 2001
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

i tenenbaum (2001)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film I TENENBAUM

Titolo Originale: THE ROYAL TENENBAUM

RegiaWes Anderson

InterpretiGene Hackman, Anjelica Huston, Gwyneth Paltrow, Ben Stiller, Luke Wilson, Owen Wilson, Bill Murray, Danny Glover

Durata: h 1.49
NazionalitàUSA 2001
Generecommedia
Al cinema nell'Aprile 2002

•  Altri film di Wes Anderson

Trama del film I tenenbaum

In inverno ha luogo un'improvvisa e inattesa riunione della famiglia Tenenbaum. Royal e Etheline, i due genitori si sono separati dopo aver avuto tre figli: Chas, che brilla nella finanza internazionale, Margot commediografa di successo che giÓ al liceo aveva avuto una ricca borsa di studio e Richie, vincitore per tre anni consecutivi delle nazionali juniores di tennis degli USA. Ma i successi dei figli sembrano cancellati dai disastri compiuti dal padre.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,07 / 10 (134 voti)7,07Grafico
Voto Recensore:   8,00 / 10  8,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su I tenenbaum, 134 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

kafka62  @  28/02/2018 08:47:40
   7½ / 10
C'è una corrente nascosta, sotterranea, ma non trascurabile del cinema contemporaneo che tende a coniugare una insopprimibile voglia di bontà e di altruismo con uno stile stravagante e bizzarro, a metà tra i fumetti e la pop art. Insieme a "Il fantastico mondo di Amèlie", "I Tenenbaum" e il suo regista Wes Anderson sono gli alfieri di questo cinema ricco di sapido humour, di intelligente inventiva e di insolite sollecitazioni visive. Nella forma di un fantomatico romanzo di successo, diviso in capitoletti e commentato da una impossibile voce off, Anderson racconta il tentativo di Royal Tenenbaum, patriarca di una famiglia da cui è stato lontano per tantissimi anni, di recuperare il rapporto con i suoi familiari, non tutti disposti ad accoglierlo a braccia aperte, memori dei suoi trascorsi moralmente non proprio ineccepibili. Anzi, al verde e senza più una casa, deve fingere addirittura di essere malato di cancro allo stomaco e di avere non più di sei settimane di vita per riuscire a dormire di nuovo sotto lo stesso tetto della moglie, corteggiata nel frattempo da un gentile vedovo di colore, e dei tre figli, un tempo ex bambini prodigio ma adesso tutti quanti più o meno variamente frustrati, nevrotici e con sindromi suicide. Il vecchio Royal, pur tra mille difficoltà, ostruzionismi e incomprensioni, riuscirà alla fine a riabilitarsi, a fare quel bene che tutta la vita aveva negligentemente trascurato di fare e, giunta l'ora della sua morte (per infarto, non certo per cancro), a far scrivere sulla sua tomba: "qui giace Royal Tenenbaum, che trasse in salvo la sua famiglia dal relitto di una nave che stava affondando".
Il film è molto colorito e movimentato, a tratti (come nella sequenza in cui Eli entra con l'automobile dentro la casa dei Tenenbaum) è una sarabanda caotica e sconclusionata, anche se – va detto – sa ritagliarsi non pochi momenti delicati, malinconici e romantici. Se la sceneggiatura, in cui prevalgono l'understatement e un umorismo sotto le righe, inizialmente rischia di disorientare lo spettatore, che non riesce a capire bene dove essa voglia andare a parare, poco a poco riesce a rivelare una originalità e una sapienza compositiva non comuni, soprattutto nella descrizione dei suoi strambi ma umanissimi personaggi, anche quelli secondari, come il fedele e devoto Pagoda («E' l'uomo che mi ha salvato la vita quando ero stato accoltellato in India, portandomi in spalla fino all'ospedale». «Ah sì, e chi ti aveva accoltellato?» «Proprio lui». «E perché?» «Non me lo ricordo più, sono passati troppi anni»). Dopo due pellicole passate nel dimenticatoio, "I Tenembaum" è il film che ha consacrato Wes Anderson a star hollywoodiana di prima grandezza, anche grazie alla prestazione sopraffina di attori del calibro di Gene Hackman (grandissimo), Anjelica Huston, Gwyneth Paltrow, Ben Stiller, Dan Glover e Bill Murray, e a una colonna sonora zeppa di classici che vanno dal rock dei vari Bob Dylan, Jackson Browne, Van Morrison, Beatles e Rolling Stones fino alla famosa Gymnopedie n° 1 di Satie.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  11/10/2017 20:11:28
   8 / 10
Non ho visto le precedenti pellicole di Wes Anderson ma questa è quella che ha fatto probabilmente da apripista al suo successo e che rimane tutt'ora uno dei suoi migliori film.
Qui il regista mette in mostra, con le sue tipiche carrellate della macchina da presa, tutti quelli che sono i crismi del suo cinema fatto di colori sgargianti, personaggi bizzarri e sketch tanto strampalati quanto divertenti.
Cast di prim'ordine per una commedia che per lunghi tratti non può definirsi altro che geniale.

lukef  @  01/10/2017 13:09:35
   8½ / 10
E' il primo film importante di Wes Anderson ed è molto bello.
Già ci sono molti degli elementi che diverranno il suo marchio di fabbrica e che saranno di volta in volta affinati nelle pellicole successive.
Si tratta di una commedia articolata e originale, con numerosi protagonisti dai modi bizzarri e ben descritti. Non manca, certamente, un po' di emozione che rende questa storia tutt'altro che sterile sul piano dell'empatia, il tutto condito con una certa connotazione surreale e un'ironia sottile quanto raffinata. Quanto alla fotografia, così come la regia, la colonna sonora e tutto il resto, troviamo sempre un lavoro di fino, senza mai un eccesso o una stonatura; il risultato è certamente brillante.

7219415  @  20/10/2016 00:34:27
   7 / 10
ottima commedia targata wes anderson

Oskarsson88  @  17/10/2016 23:35:46
   7½ / 10
Regia, fotografia e storia molto "fucked up" and "pretty weird". Il regista ha stile anche se la storia è spesso intricata a dovere. Colonna sonora da panico.

StIwY  @  19/04/2016 15:40:56
   6 / 10
Film parecchio eccentrico, ma mi ha tremendamente deluso a causa di una narrativa soporifera. Attori di prim'ordine (non proprio tutti), ottima fotografia, ottima regia.

L'intruglio però non l'ho saputo digerire, lasciandomi indifferente. Non è un film per tutti.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  27/03/2016 23:11:29
   8 / 10
La disgregazione familiare vista in tono surreale. Personaggi come schegge impazzite fra rabbia, malinconia ed autocommiserazione che si allontanano sempre più dal nucleo ed isolarsi ognuno nella propria solitudine, prigionieri delle proprie fobie ed incapaci di relazionarsi con gli altri. Un umorismo particolare, mai grossolano, che solo in apparenza stempera la drammaticità esistenziale di tutti i personaggi.

sixx79  @  03/02/2016 23:51:43
   7½ / 10
Una caricatura grottesca di una famiglia non tanto felice. E sta qui, lagrande idea del film. Geniale il raccontare una situazione triste in maniera comica dissacrante.
Grande parco di attori, e grandi tutti gli elementi di Anderson, in special modo i colori pastellati.

DogDayAfternoon  @  23/04/2015 13:42:04
   5½ / 10
Né carne né pesce. Quando dovrebbe far ridere non strappa nemmeno mezzo sorriso, le parti più drammatiche o profonde non fanno provare alcuna sensazione. Una storia poco accattivante, che non presenta alcun aspetto interessante, noiosa in molti frangenti. Qualche personaggio stimolante (soprattutto quello della Paltrow) ma inspiegabilmente poco e male sfruttato.

Nel cast nessuno se la cava male ma inaspettatamente (almeno per me) il migliore alla fine risulta Ben Stiller. Gene Hackman è uno dei pochi attori della sua generazione che non mi ha mai fatto impazzire, qui l'ho trovato discreto ma non di certo entusiasmante.

Una buona fotografia e colonna sonora non bastano. Film insapore.

iaki  @  22/09/2014 21:53:40
   4 / 10
Noiosissimo, non si riesce ad arrivare alla fine.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/09/2014 09.13.39
Visualizza / Rispondi al commento
DanDan  @  18/08/2014 14:13:05
   8 / 10
Personaggi quasi caricaturali e ben caratterizzati, ciascuno racchiuso nel proprio psicodramma interiore, le cui esistenze si intrecciano, dando vita a una commedia brillante dal sapore agrodolce. Ottime musiche.

Dompi  @  23/07/2014 14:17:50
   8 / 10
Davvero gradevole, geniale.
Che colori!

Tutte le interpretazioni davvero centrate e perfette nel ruolo, Gwyneth Paltrow bellissima.

Lory_noir  @  14/07/2014 18:09:35
   6½ / 10
Lo stile di Wes Anderson è un marchio di fabbrica e riesce spesso a mettere su cast davvero notevoli. Secondo me però nei suoi film manca sempre qualcosa che potrebbero renderli davvero degni di nota. Ho preferito The grand budapest hotel per originalità.

RDN92  @  10/07/2014 20:40:50
   7½ / 10
Ne sento parlare da anni come un capolavoro. A mio giudizio non proprio, ma di certo un ottimo film. Comprendo il genio di Anderson, la sua maniera tutta personale di fare cinema, e aprrezzo lo stile. Film geometrico, nessuna inquadratura lasciata al caso, eccellente fotografia, costumi, ogni elemento ha la sua parte nel raccontare la storia e i personaggi. La sceneggiatura e un cast di grandi stelle aiuta. Spiccano stelle della comicità come i fratelli Wilson e Ben Stiller, che in altri contesti lasciano a desiderare, ma grazie alla sceneggiatura giusta e personaggi ben delineati, mettono in mostra il loro talento in ruoli di comicità più seria e meno demenziale (benché i tratti persistano nei loro personaggi) rispetto a quello che ci avevano abituati. Stiller sopratutto, che cerca costantemente di mettersi alla prova più seriamente. Ben ha messo su una prova di rilievo, probabilmente è il suo unico ruolo "serio" più riuscito. A farla da padrone è però Hackman, carismatico e all'interno di un personaggio che pareva cucito su misura proprio per lui. Un destino che fosse proprio lui il Royal Tenenbaum perfetto. Uno di quei grandi casi del cinema in cui un attore azzecca bene la parte, il talento solo nella scelta. Molto brave anche La Houston e la Paltrow, quest'ultima inedita direi. Ai margini Danny Glover e Bill Murray, ma incisivi. Un film che ci fa vedere una famiglia ai limiti dell'eccentricità, mostrandoci quanto sia importante una figura dominante all'interno del nucleo familiare per crescere bene i propri figli. Quando viene a mancare, è difficile ricucire i rapporti.

perryperry1  @  27/03/2014 13:09:46
   9 / 10
ci sono pellicole che ti lasciano col sapore in bocca del grande film

I Tenenbaum è una di quelle

interpretazioni fantastiche,una tristissima(ma ironica) rappresentazione di una famiglia che con la propria unicità a lunghi tratti fa dimenticare che gli accadimenti in questione sono sì paradossali,ma non così dissimili dalla realtà quotidiana di molti
ci si innamora dei personaggi e si finisce con il fare il tifo per tutti i più "politicamente scorretti"

un palmo sopra a tutti Gene Hackman a cui in pochi riconoscono la meravigliosa e completa versatilità dei ruoli sostenuti nell'intera carriera

david briar  @  09/03/2014 16:39:18
   9 / 10
Primo film che vedo di questo regista e subito ne sono conquistato.

"I tenenbaum" è cinema di altissimo livello,in cui tutte le componenti collaborano al meglio delle loro possibilità, creando un prodotto memorabile.A cominciare dal cast,che forse era la cosa più scontata visti i nomi,ma è da premiare soprattutto il lavoro d' interazione fra questi straordinari interpreti.
Gene Hackman è il mattatore assoluto,capace di tenere la fila della vicenda,eccezionale nel rappresentare le contraddizioni del protagonista;Gwyneth Paltrow rende benissimo la malinconia in un'interpretazione difficile che rischiava di essere monocorde,invece è bravissima fra piccoli e quasi impercettibili cambiamenti di sguardo,i quali tradiscono la ricercata apatia del personaggio;Ben Stiller,Luke Wilson e Owen Wilson dimostrano di non essere dei semplici comici,con sfumature differenti e interessanti,fra esaurimenti nervosi e finta tranquillità;la Juston è come sempre ottima nel ruolo di madre grintosa e premurosa,Bill Murray è esilarante e Danny Glover svolge bene la sua parte.

A valorizzare tutto questo ben di dio,ci pensa la regia,straordinaria nell'inquadrare questo microcosmo ambiguo e strampalato,tanto particolare con tratti irrealistici e favolistici,quanto capace di trovare l'empatia con lo spettatore.Con la sceneggiatura da vita a un connubio notevole nel caratterizzare ogni personaggio in maniera diversa,giocando intelligentemente sugli stereotipi senza mai incapparci.A sconvolgere soprattutto è la cura maniacale per i dettagli,dalla geniale e variegata colonna sonora all'uso degli ambienti,delle scritte e degli oggetti,tutte piccolezze che rimangono impresse nella mente e non ne escono più.

Con uno stile simile,si sente una certa freddezza calcolata sullo sfondo,in alcune scene iniziali,ma comunque non si cade mai in un esercizio presuntuoso delle proprie doti,dando vita a scene molto emozionanti,come quelle fra Luke Wilson e Gwyneth Paltrow,delicate e mai urlate.E' piacevole notare come non si cerchino mai scene madri per dare intensità,fattore che si trova maggiormente nella graduale conoscenza di questa famiglia,così strana eppure così amabile e coinvolgente.

Un esilarante affresco di una famiglia stravagante,espressione della risorsa che può rappresentare per l'individuo fragile che trova conforto nel legame collettivo con altri individui fragili come lui,seppur per motivi diversi.
E sul finale,"I tenenbaum" da affresco familiare diventa affresco di una società decadente che può andare avanti solo con una sincera collaborazione fra i suoi componenti:caratteristica primaria dell'essere umano troppo spesso sottovalutata a favore dell'affermazione individuale.
Eccoli li,gli esseri umani:così talentuosi,precoci e straordinari quanto problematici,complessi e deboli;solo i legami veri li possono salvare dai loro problemi,dai loro esaurimenti e nervosismi,e il genio di Wes Anderson qui ce lo ricorda nella maniera più originale e indelebile che abbia mai ammirato.

dagon  @  04/03/2014 19:51:57
   8 / 10
L'unico film di Anderson ad avermi convinto e ad essermi piaciuto. Colorata ensemble dramedy, originale, profonda, piena di idee sia stilistiche che di contenuto. Cast eccellente... poi amo Gene hackman

BrundleFly  @  04/03/2014 12:42:05
   6½ / 10
Wes Anderson riesce a creare dei film visivamente accattivanti, ma il suo modo di raccontar storie non riesco ancora ad apprezzarlo del tutto.
Magari una seconda visione in futuro mi farà cambiare idea.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  06/12/2013 22:32:58
   8½ / 10
Mi è piaciuto tanto, ma tanto tanto tanto. Tanto che lo rivedrei subito e lo farò in futuro. Il mondo di Wes Anderson è accogliente, coloratissimo, i suoi personaggi saranno chiusi in rigidi comportamenti schematici ai limiti dell'autismo ma non disturbano per niente.
Eccezionale il cast e Hackman, bellissima colonna sonora.
Risate a tratti incontenibili, mi piace anche il senso dell'umorismo...
Favorevolmente colpito come non mi aspettavo, davvero.

Goldust  @  10/10/2013 12:14:05
   8½ / 10
Il Mondo particolare e colorato di Wes Anderson nella sua massima espressione. Cinematograficamente parlando è arduo individuare una famiglia più sgangherata dei Tenembaum: un padre filibustiere, una madre insicura, un trio di figli globalmente problematici, degli affini strampalati. C'è abbastanza materiale umano per parlare dei temi prediletti del regista - i difficili rapporti con i consanguinei, la fugacità del successo, la forza dirompente ed aggregante della morte - allestendo così una parabola che sa perfettamente trasmette allo spettatore sia il lato giocoso che quello drammatico di una bellissima sceneggiatura che alla notte degli Oscar avrebbe meritato ben altra fortuna ( considerato che venne battuta da Gosford Park.. ). A dirla tutta qualche breve momento di stanca c'è, ma sono difetti trascurabili. E' un'opera più complessa di quanto potrebbe sembrare, estremamente matura per un regista poco più che trentenne che sa lasciarsi genialmente ispirare da influenze stilistiche anni '70 ( non solo musicali ) che contribuiscono a rafforzare l'impatto visivo della pellicola. E cosa non secondaria ci regala un Gene Hackman gigione in forma smagliante!

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  20/05/2013 20:49:11
   6 / 10
Mah, sinceramente mi ha annoiato parecchio, è talmente assurdo e oserei dire fiabesco ( ma non nel senso buono) che non riesce a essere ne comico ne tantomeno drammatico, i personaggi poi sono uno piu' odioso dell'altro su tutti bill murray ( ma cristo cambia espressione ogni tanto!! ) e la paltrow ( gran sorca ma da prendere a calci! ).
MI rendo conto che per molti è un cult e sicuramente ha il suo perchè ma a me non mi è piaciuto x niente, do' la sufficenza giusto perchè fondamentalmente è fatto bene tecnicamente, ma come ha gia' detto qualcuno qui sotto è piu' cornice che quadro....

TheLegend  @  14/01/2013 03:52:24
   6½ / 10
Trovo che Wes Anderson sia un regista molto sopravvalutato.
é sicuramente capace di creare lavori visivamente curati e tecnicamente validi ma che difficilmente arrivano al cuore delle persone,almeno non al mio.
Questo è sicuramente il suo film,insieme a "il treno per il Darjeeling" che ho apprezzato di più.

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  02/01/2013 12:22:06
   9½ / 10
Il miglior film di Wes Anderson è una commedia umana di straordinario impatto visivo e che tocca le corde dei sentimenti in più di una scena.

Geniale e irripetibile la regia e la scelta di rappresentare ogni personaggio come uscito da un fumetto (vestiti sempre uguali), il cast è in stato grazia (Gene Hackman e Luke Wilson devastanti!), il senso della fiaba fuori dal tempo e della realtà resta impresso anche dopo molti anni.

Straconsigliato per chiunque voglia vedere una commedia d'autore che diverte, commuove e lascia davvero senza fiato.

BlueBlaster  @  07/08/2012 02:12:12
   4 / 10
Mamma mia che noia!!!

demarch  @  25/06/2012 16:56:24
   6½ / 10
Carino dai, magari un po'lento in alcune parti ma godibile.

VIRGINIA82  @  22/05/2012 15:26:23
   8½ / 10
Elegante commedia con evidenti tratti di genialtà. Piccolo capovaloro classico e alternativo al tempo stesso. Rende gli eventi quotidiani di famiglia un epopea magistrale, che si racconta semplice e quasi psicotica. Allegra e tristemente genuina. Con uno studiato cast d'interpreti spontanei e fedeli. Fotografia dal leggero sapore antico. Colonna sonora in tema, che si adatta bene nel cullare le scene. Come l'opening che introduce al film, un "Hey Jude" strumentale d'apertura, che presenta i personaggi; viscerali e fumettistici, ma comunque reali. Romanzo visivo che si lascia ammirare. Ottimo e unico nel suo genere.

Vaffaflanders  @  18/04/2012 05:11:28
   9 / 10
Questo film è un piccolo capolavoro. E' assolutamente un must per chi ama il cinema

DarkRareMirko  @  12/04/2012 23:57:15
   8½ / 10
Un film sopravvalutato da alcuni, non capito da altri.

Cinico, variegato, originale, si perde a volte in verbosità ed in eccentricità.

Megacast (bellissima la Paltrow e grande, come al solito, Hackman), sublime l'aspetto visivo e la fotografia (dietro poi c'è un gran lavoro), discreto script, ma nel film non succede mai quel qualcosa che può dare realmente al film un valore aggiunto.

Si racconta e basta insomma, non coinvolgendo più di tanto.

E Wes Anderson, comunque un gran artista, più che dotato pare esser calcolatore.

Ad ogni modo un'opera più che buona.

kako  @  28/01/2012 21:13:19
   7½ / 10
non mi aspettavo un film cosi quando l'ho visto, pensavo una commedia molto più demenziale. Invece mi ha colpito per l'originalità, vicenda trattata in maniera brillante con dei personaggi caratterizzati bene che creano una storia in parte commedia in parte quasi dramma. Gene Hackman e Gwyneth Paltrow eccezionali, ma nel complesso una bella prova corale di tutto il cast

baskettaro00  @  25/01/2012 19:13:31
   7 / 10
tragicomico ritratto di una famiglia riunita dal capofamiglia che non vedeva i figli da tempo..ottima la caratterizzazione dei personaggi e bravissimi sia hackman che la paltrow.la prima parte è piu' comica,poi sfocia quasi nel dramma,ad ogni modo da veder.

franky83  @  02/01/2012 11:07:18
   7 / 10
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR pier91  @  18/05/2011 15:45:10
   8 / 10
Con i Peanuts Schultz aveva forgiato uno spaccato d'umanitÓ multiforme. I suoi personaggi non erano bambini, ma caricature di adulti, "personcine", vittime tragicomiche di avversitÓ quotidiane. A quanto pare Anderson si Ŕ ispirato a loro per delineare i componenti e gli amici della famiglia Tenenbaum. Non mi sorprende affatto. Inutile cercare di capire chi sia Charlie Brown, chi Linus, chi Sally e cosý via. E' l'umorismo la chiave dell'analogia. Parafrasando Pirandello, se nel comico c'Ŕ l'avvertimento del contrario ( relativo a ci˛ che Ŕ rispetto a ci˛ che dovrebbe essere), nell'umoristico c'Ŕ il sentimento del contrario. Cos'Ŕ cambiato? E' intervenuta la riflessione. L'occhio registico di Anderson tenta una visione di questo tipo, solo non vi riesce del tutto. Dipinto a piccole e veloci pennellate il quadro finale mi Ŕ parso frammentario. Un neo comunque trascurabile di fronte ad una sceneggiatura intelligente e ad una recitazione perfetta perchÚ misurata.

Febrisio  @  09/03/2011 10:05:44
   7½ / 10
I tenenbaum è ottimo film sulla famiglia e quei dettagli che ne stanno piacevolmente (e a volte difficilmente) attorno. È il vivere assieme e costruire, senza accorgersi. È sia ridere a denti stretti, ma anche rimanarci male. È conoscersi, e anche apprezzarsi. Inizialmente mi stavo chiedendo cosa stessi per guardare; non capivo dove volesse andare a parare. Ciò mi ricordò il treno per Darjeeling (che scopro ora sempre di Anderson), di più difficile interpretazione vista la pesantezza, ma con risultato simile. Il film riesce a seguire bene l'intreccio sempre più indispensabile del bisogno del contatto, fino a riuscire superare dei limiti, e la maturità delle parole mai dette. È un film semplice, e questa è la sua bellezza.

la_gradisca  @  08/03/2011 21:46:19
   8 / 10
Con questo film ho conosciuto Wes Anderson e ho amato I Tenenbaum dal primo minuto alla fine. Il cast non poteva essere diverso, ho apprezzato per la prima volta la Paltrow, conosciuto piacevolmente Anjelica Huston e ho perso letteralmente la testa per il cowboy Owen Wilson. Non perdetelo se cercate estetica ma anche contenuto, se volete scoprire attori più o meno noti ma efficaci, se cercate dialoghi geniali, irriverenti, sfrontati, comici e drammatici. Affidatevi alla preziosa e speriamo lunga carriera registica di Wes Anderson.

Gabrielendil  @  06/03/2011 21:45:53
   8 / 10
Gran bella commedia, un cast eccezzionale e un grande Gene Hackman, decisamengte sottovalutata

1 risposta al commento
Ultima risposta 06/03/2011 21.46.40
Visualizza / Rispondi al commento
camifilm  @  15/10/2010 22:07:18
   5½ / 10
Commedia cinica, spietata, non comica.

Ben girata ed interpretata. Visione di una famiglia allo sfascio.

Alla fine però non fa ridere, forse non ne era lo scopo. Poteva essere allora improntato il racconto più sul drammatico, invece fa occhiolino al genere commedia, ma non convince.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  24/09/2010 09:36:41
   7½ / 10
Bello bello!
A dir la verità una sorpresa, anche perchè non mi ispirava granchè.
Una commedia molto cinica e interessante, anche se non dimentica il sentimento e la bellezza. I momenti toccanti e profondi si alternano con simmetria ed equilibrio ai momenti sarcastico/demenziali, che strappano più di una risat(in)a.
Un film in cui ogni attore, ma soprattutto la Paltrow e il Divino Hackman sono in stato di grazia. Uno dei film più belli sul concetto di paternità, da vedere assolutamente.

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/09/2010 13.59.47
Visualizza / Rispondi al commento
inferiore  @  23/09/2010 21:45:50
   8 / 10
Cult della commedia ad alto concentrato ironico. E non mancano nemmeno i risvolti amari. Regia e fotografia impeccabili, sceneggiatura dall'incipit leggermente banale ma comunque dallo svolgimento divertente.
Grande Ben Stiller e calato nel ruolo in maniera praticamente perfetta Owen Wilson. Amabile Gene Hackman. Le risate non mancano, ottimo film.

2 risposte al commento
Ultima risposta 24/09/2010 21.08.42
Visualizza / Rispondi al commento
Manu90  @  11/08/2010 10:18:39
   6½ / 10
Commedia diversa da tutte le altre. Divertente in alcuni tratti, drammatico in altri. Hackman perfetto nella parte!

edo88  @  15/07/2010 19:32:56
   8½ / 10
Geniale.
Questa famiglia di geni diverte e commuove, grazie a una fantastica sceneggiatura e a un cast raro, variegato ma azzeccatissimo (Huston e Paltrow su tutti).
Gran bei dialoghi e una colonna sonora da riascoltare.

aiemmdv  @  30/04/2010 19:03:42
   7 / 10
Un ironico dramma con personaggi caricaturali con forti tinte fumettistiche.
Forse un pò scarno nei contenuti ma sublime nello stile.

Suskis  @  12/03/2010 18:33:33
   5½ / 10
Mi spiace ma proprio non mi ha divertito questo film. Concedo tutto: bravura degli attori, capacità del regista, etc. Ma mi sono soltanto annoiato.

Invia una mail all'autore del commento Living Dead  @  09/03/2010 22:18:15
   8 / 10
Ma bellissimo.
Una commedia sì divertente ma anche amara, con un cast eccezionale che impersona una serie di personaggi spettacolari, soprattutto i tre fratelli Tenenbaum. Consigliatissimo!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  03/03/2010 23:32:35
   7 / 10
Divertente e allo stesso tempo drammatica sequenza di vicende in cui si racconta la storia di una strampalata famiglia!
Prima geni promettenti,poi poveri falliti depressi sull'orlo del baratro!Ma il messaggio del film non è cosi negativo come sembrerebbe essere,l'importante è stare insieme e vivere i momenti difficili in famiglia!
A tratti un po' confuso e con qualche sequenza molto fin troppo ridicola, il film si regge su ottime interpretazioni, tra le quali bisogna sottolineare quella di Hackman,e un ottimo abbinamento musiche-immagini!
Il personaggio di Owen Wilson è semplicemente insopportabile!

topsecret  @  15/02/2010 09:59:54
   8 / 10
Una vera sorpresa per me questa geniale famiglia. Una commedia folgorante, dotata di ironia tagliente e raffinata, a tratti esilarante e corrosiva.
Il cast è di grande livello (ben tre premi oscar tra gli altri), tutti abili e perfettamente calati nel personaggio. La storia è piacevolissima e dotata di grande verve che non manca di coinvolgere e divertire lo spettatore.
Una pellicola che mi è piaciuta parecchio e che raccomando di visionare almeno una volta.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Blutarski  @  29/01/2010 13:28:45
   8½ / 10
Wes Anderson scrive grazie anche alla già fruttuosa e collaudata collaborazione dell'attore Owen Wilson il suo terzo lungometraggio incentrato sulle vicende della stravagante famiglia Tenenbaum. Non si tratta di un banale dettaglio, ma un fatto che ricorre nella carriera del regista e più a fondo determina il suo modo di intendere il film, di metterlo in scena. Queste collaborazioni e la sintonia che Anderson ha con i suoi fedeli attori e amici si rispecchia nei suoi film, soprattutto in fase di scrittura. I personaggi dei suoi film sono quasi sempre ricalcati sulle caratteristiche proprie degli attori, fuse con suggestioni più o meno letterarie e dotati di una comicità propria. Alla fine ogni personaggio, estremamente teatrale e drammatico nelle proprie azioni e comportamenti, dà l'illusione di essere una parodia di se stesso. La narrazione viene banalizzata e ridicolizzata cancellando ogni traccia di realismo. Alla base di questo c'è forse la consapevolezza dell'imperfezione sostanziale della narrazione cinematografica nel rappresentare qualcosa che è già di per se una commedia/dramma (la vita) e di fronte alla quale una sola sembra essere la via d'uscita: il sense of humor.
Royal Tenenbaum, interpretato da un inedito Gene Hackman, è un padre egoista e per lo più assente e insensibile ai sentimenti dei suoi familiari. Dopo essersi più volte reso colpevole di infedeltà, lascia la Moglie Etheline (Angelica Houston) e quindi il tetto coniugale per una vita all'insegna del lusso e del divertimento. I suoi tre figli furono sin da piccoli dei bambini prodigio, ma a causa 'di due decenni di tradimenti, fallimenti e disastri' ognuno è infelice della propria vita. Quando scopre che l'ex moglie è in procinto di risposarsi decide di provare a riunire la famiglia. Il film dunque trova il suo punto focale e di svolta nel riavvicinamento familiare che, per quanto strampalato e ridicolo, alla fine ci riserva anche qualche lacrima imprevista e non scontata. Il film si snoda in capitoli come se ci trovassimo davanti a un'opera letteraria letta da un narratore onniscente. L'uso della voce fuoricampo (di Alec Baldwin nell'originale) dà sin dai primi istanti un taglio psicanalitico alla storia, con la precisa funzione di evidenziare i tratti salienti della vita di ognuno dei personaggi e che permette di comprenderne meglio i comportamenti. La voce fuoricampo conferisce inoltre alla storia una struttura aperta caratterizzata da innumervoli divagazioni e rigagnoli narrativi diversi più o meno pertinenti, più o meno inconcludenti, più o meno improbabili ma molto comici. Colonna sonora quasi perfetta e cast pazzesco.

6 risposte al commento
Ultima risposta 29/01/2010 21.54.00
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  17/01/2010 15:52:02
   8 / 10
Straordinaria commedia di Anderson che se vista con occhio lucido è di una drammaticità imbarazzante.

Personaggi e attori tutti in parte, soprattutto la Paltrow nel suo ruolo migliore.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/01/2010 15.53.08
Visualizza / Rispondi al commento
gandyovo  @  29/12/2009 18:35:25
   8 / 10
film spassoso con i personaggi e le interpretazioni assolutamente imperdibili

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR jem.  @  22/12/2009 19:16:15
   9 / 10
Fantastico.
Con questo film ho avuto una folgorazione, si come un colpo di fulmine, già dopo i primi 10 minuti di visione lo amavo.
La storia è molto semplice ma il punto di forza della pellicola è la caratterizzazione dei personaggi, uno più splendido dell'altro. Che dire poi della colonna sonora.. favolosa.

2 risposte al commento
Ultima risposta 31/01/2010 16.10.54
Visualizza / Rispondi al commento
LEMING  @  15/12/2009 08:06:59
   7 / 10
Commedia agrodolce decisamente originale, buone tutte le interpretazioni. Hackman in particolare, ed anche le musiche.

Invia una mail all'autore del commento Clint Eastwood  @  02/11/2009 21:28:05
   8 / 10
Il ritratto ironico e amaro della famiglia Tenenbaum che racconta appunto come nasce e in che situazione si trova dopo 20-30 anni quando improvvisamente tutti si riuniscono a casa. Un padre che lascia la famiglia (la moglie ed i 3 bambini di cui una adottata) e perde ogni contatto con loro per un buon periodo di tempo, non divorziando però. Il pericolo sorge quando l'ex moglie riceve una proposta di matrimonio e nello stesso momento lui si trova al verde, allora Royal (Gene Hackman) decide di inventarsi qualcosa per riacquisire l'affetto e la fiducia della propria famiglia, recuprare l'irrecuperabile.
Un ottimo film con grandi/bravi attori, sceneggiatura ben calibrata, personaggi caratterizzati al meglio, infine una bella trama che contiene vari temi (la famiglia che è quella centrale, l'amore, la disperazione, la redenzione, il degrado, la colpa, la morte).
Grande merito anche della colonna sonora, buone scelte di canzoni. Commovente.

DA VEDERE.

pag2000  @  26/06/2009 16:21:17
   9½ / 10
Capolavoro è una parola difficile da utilizzare, ma in certi casi è proprio azzeccata. Questo film è perfetto: ottimi attori, tutti al meglio della forma, sceneggiatura mai banale, a tratti divertente, a volte tragica, colonna sonora azzeccata. Cosa volere di più? Anderson è magico nel dirigere un coro di attori in ruoli così particolari senza farli mai cadere nella macchietta (ma forse è più merito loro?Ai poster...) e non c'è un personaggio fuori luogo o che non si amalgami perfettamente funzionante alla trama (grande il personaggio di Owen Wilson, per non parlare del patriarca Hackman) .
Ho finalmente deciso cosa far scrivere sulla mia lapide......

El_Baro  @  03/05/2009 11:39:49
   9 / 10
Clamorosamente bassa la media voti di questo gioiellino.
Divertente, amaro, girato con brio, con bravi interpreti e una eccellente caratterizzazione dei personaggi.
Non so, è uno dei miei preferiti, mi stupisce abbia avuto così poco apprezzamento, anche se capisco Anderson possa essere un po' selettivo, col suo modo di fare cinema e di intendere la vita (anche se credo che questo sia il suo film più "commerciale")

paride_86  @  27/04/2009 01:44:25
   6½ / 10
Padre caustico di ex figli prodigio cerca di riconquistare la sua famiglia appena apprende che la sua ex moglie sta per sposare un altro.
Questa commedia sui generis ha tutti gli ingredienti per essere un film di qualità: ottimi attori, dettagli curati, bella fotografia e scenografia accattivante; iltutto unito ad una buona satira sociale.
Purtroppo il film non decolla mai e si ride a denti stretti.

Clein  @  24/02/2009 09:08:11
   8½ / 10
Originalissimo "piccolo" capolavoro di Wes Anderson. Molti personaggi caratterizzati in modo particolare, tenuti insieme da una trama molto simpatica anche se a tratti difficile da seguire.
Ottimo.

calso  @  29/01/2009 17:52:29
   7 / 10
Veramente un film simpatico; non è una comicità banale, o meglio chiassosa, è una comicità secondo me più raffinata ma in certi momenti geniali...Stiller e i figli con la tuta dell'adidas sono strepitosi...insomma bello e un pò meno banale delle tipiche commedie demenziali americane(resta il fatto che a me piacciono moltissimo!!!:-))

erry rileypoole  @  25/01/2009 19:34:39
   6 / 10
visto una settimana fa e ho aspettato un po d tempo prima di commentarlo perchè mi ha deluso.
Con il cast che recita in qst film credevo fosse un film divertente ,poi ho letto che il regista è wes anderson colui che diresse IL TRENO PER IL DARJEELING ,un film che ha recato nel mio animo una noia pazzesca (ed in qst film recitano 2 attori che stimo moltissimo come owen wilson e adrien brody).
Questo regista,considerando i bei voti espressi dagli utenti di filmscoop, piace.... secondo il mio punto d vista anderson crea una bella caratterizzazione dei personaggi ma, nonostante quel pizzico di ironia, non riesce a lasciare il segno rendendo questa pellicola un po pesantina con dialoghi lenti e abbastanza noiosetti!!!!!!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/01/2015 14.21.13
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Don Callisto  @  21/01/2009 18:01:31
   7 / 10
bhè qst commedia di Anderson nn è male, mi è sembrato buono e in alcuni punti originale, ma si poteva fare meglio, cioè mi sarei aspettato qualcosa in +

Shawn  @  20/01/2009 09:33:50
   5 / 10
Così così, alterna momenti di genialità ad altri di noia e lentezza (di più questi ultimi)...E poi il clima di insoddisfazione nei confronti della vita in generale che si palpa in questo film mette quasi tristezza!

everyray  @  13/01/2009 15:31:39
   4 / 10
Un film noioso e senza una vera storia,pieno zeppo di personaggi e vicissitudini che non mi hanno offerto nessun tipo di emozione e con un cast così mi aspettavo decisamente di più!
Comico?drammatico?commedia?cos'è???

4 risposte al commento
Ultima risposta 26/06/2009 16.13.11
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  17/08/2008 23:57:53
   8 / 10
“Lo so che non sai reggere bene le delusioni”

Terzo lungometraggio di questo ottimo regista, e secondo strike consecutivo, sintomo, non solo di grandi capacità, ma anche di una buona continuità realizzativa.
Dopo Rushmore, Wes Anderson realizza una commedia molto bella ma soprattutto è visibile la sua capacità nella rappresentazione dei personaggi.
Sono tutti splendidi: l'accademico interpretato da Bill Murray con i suoi dolcevita viola, Margot (la splendida Paltrow in uno dei ruoli più seducenti) e la sua depressione cronica, la sua confusione sentimentale, e i suoi modi languidi quasi da femme fatale, Chas (interpretato dall'ottimo Stiller) e le sue tute in coordinato a quelle dei figli, Richie (Luke wilson) e la sua tenuta con giacca, maglietta da tennis, occhiali neri e barba lunga e infine il protagonista Royal Tenenbaum, interpretato da un Bravo Hackman.
Il film, oltre ad un cast eccellente, gioca anche su una tematica molto semplice quale il tentativo di un padre di recuperare l'amore dei figli. Ma il tutto, come è abitudine del buon Wes, è riletto in chiave leggera e sempre con un velo d'ironia ad alleviare i momenti più drammatici/toccanti.
Il tutto è condito da una colonna sonora splendida: Ruby Tuesday, Stephanie Says dei Velvet, Judy Is A Punk dei Ramones,Police & Thieves dei Clash o Wigwam di Dylan. Non capita spesso di sentire in film canzoni di questo livello.
Il tutto condito fa di I Tenenbaum un commedia bella, che nuovamente dimostra la classe di Anderson. Consigliato se si vuole vedere una commedia non molto impegnata ma fatta veramente bene.

“Lo so che tutti mi hanno sempre considerato uno *******: è il mio stile. “

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  04/06/2008 13:04:26
   8 / 10
Rivisto ieri, l'ho apprezzato ancora di più della prima volta.
Si trovano tutti gli ingredienti del cinema di Anderson con uno stile che personalmente amo.
Forse appena appena inferiore al treno, ma si parla di un inezia.

Firestarter86  @  01/06/2008 01:54:28
   5 / 10
Ricordo che guardando il trailer pensai fosse molto divertente, in realtà si tratta di un film drammatico raccontato in ottica comica.
Sarà che mi aspettavo di ridere molto, ma non l'ho apprezzato affatto, soprattutto tenendo conto del calibro degli attori presenti in pellicola.

Gruppo COLLABORATORI Gabriela  @  13/05/2008 15:42:30
   7½ / 10
Nonostante l’argomento principale sia drammatico, Anderson lo rappresenta e lo mette in scena quasi come una commedia, che non lascia indifferente nessuno.
Affronta il complicato mondo della famiglia trasformando il film in una splendida tragicommedia con una serie di personaggi eccentrici e stravaganti.
Come sempre il buon Anderson ci regala una splendida colonna sonora.

Wally  @  09/04/2008 22:38:17
   6 / 10
Il film è carino... gli attori bravi e buoni... però non è stato niente di speciale per me...

Invia una mail all'autore del commento piernelweb  @  09/03/2008 20:00:06
   7½ / 10
Se c'è un regista in grado di tracciare inediti e sorprendenti sentieri nella commedia grottesca moderna, questi è certamente Wes Anderson. "I Tenenbaum" è il film che ha definitivamente confermato il suo talento dopo i consensi per il gradevole "Rushmore". E' nell'articolazione sofisticata dei personaggi, nel modo di mettere a fuoco, caratterizzato da un'ironia post moderna, le sofferenze grandi e piccole del quotidiano che Anderson coglie nel segno. Disincantati e in fin dei conti idealisti sono i membri della famiglia genialoide dei Tenenbaum, costretti a tirare i conti della propria esistenza. Si ride spesso, in modo diverso dal consueto, cogliendo comunque, senza fatica, il valore più profondo del racconto. Partecipa ovviamente alla riuscita della visione il ricco cast dove brilla il veterano Hackman nei panni del capofamiglia Royal cinico individualista pentito. Non ai livelli dello splendido successore "le avventura acquatiche di Steve Zissou" ma certamente da non perdere.

amoreblu  @  13/01/2008 15:38:19
   7 / 10
Niente male, Gene Hackman bravissssssimo, Luke Wilson pure e Ben Stiller alla grande nei panni del papino premuroso e conformante (notare la tuta per favore, una chicca).

arlord  @  31/12/2007 12:27:16
   1 / 10
un film noiosissimo non capisco cosa ci sia di divertente.....evitatelo a tutti i costi

2 risposte al commento
Ultima risposta 21/01/2009 18.40.50
Visualizza / Rispondi al commento
InSaNITy  @  16/12/2007 18:38:40
   7 / 10
Molto strano questo film.. Va premiata sicuramente l'originalità e la travolgente parte iniziale, che ti tiene incollato allo schermo per la prima mezz'oretta.. Solo che, una volta passato il gusto della novità, il tutto si perde un po' per strada, il ritmo cala decisamente e verso la fine non mancano le scene noiosette.
Non capisco molto bene dove voglia andare a parare, forse è un mio limite, comunque eccezionale tutto il cast e colonna sonora che non passa inosservata ai miei orecchi. Carino..diverso.

marco86  @  01/12/2007 12:24:25
   7 / 10
grandi attori al servizio di una commedia ben fatta e particolare,che però non riesce a decollare appieno.
a tratti addirittura noioso,ma nell'insieme brillante.

manera4  @  16/11/2007 14:50:38
   6½ / 10
bello , più che divertente ironico

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  18/10/2007 20:30:30
   8 / 10
una commedia amarissima che sembra troncata nella parte finale, con tutti i personaggi che ci sono si poteva quasi pensare di creare una serie di episodi

applausi per i protagonisti, davvero tutti bravissimi e caratterizzati strepitosamente, ma i meriti non vanno solo al cast, la colonna sonora è tra le migliori di sempre poi Anderson i certe scene raggiunge la perfezione

wega  @  15/10/2007 20:54:12
   7½ / 10
un film fatto bene,anche la fotgrafia...una bellissima poltrow!
l'inizio parte bene,comicamente ottimo,poi c'è un calo,credo anche per dare più valore ai momenti drammatici che seguiranno..stranamente un hackman che mi piace..ottima sceneggiatura e caratterizzizione dei personaggi.

cinemamania  @  16/08/2007 15:44:51
   8 / 10
Questo film è bellissimo.
Secondo me è la migliore interpretazione della Paltrow. Bellissima la sceneggiatura.

Invia una mail all'autore del commento Gualty  @  05/05/2007 01:41:35
   7½ / 10
Stupenda la Paltrow e ottimo Hackman, la regia molto particolare soprattutto all'inizio. Una bella commedia, non frivola nonostante il buon Ben Stiller, uno degli attori meno incisivi del film.

carrie  @  26/04/2007 00:36:22
   8½ / 10
Si riconferma il genio del grande Wes Anderson, dopo i gioiellini "bottle rocket" e "rushmore" .
E' uno stile tutto suo o lo si ama o lo si odia.
A me personalmente piace da impazzire. E' molto surreale, costruisce i personaggi, i luoghi e gli oggetti minuziosamente. Tutto sembra un grande quadro di Magritte. Anche se ha personalizzato molto di più il suo stile con " i tenenbaum" e "le avventure acquatiche di steve zissou".
Da questo film non ci si deve aspettare una comicità fasulla, diretta e facile, si deve cogliere la sua ironia intelligente. Grandi interpreti, Bellissima sceneggiatura che ha anche guadagnato una nomination agli oscar.

xolder  @  25/03/2007 15:29:46
   8 / 10
bello e abbastanza folle

Gruppo COLLABORATORI Marco Iafrate  @  01/03/2007 19:29:40
   7½ / 10
A me è piaciuto.
Personaggi eccentrici e realistici allo stesso tempo, una scenografia molto curata supportata da brani musicali azzeccatissimi dei Velvet Underground, di Paul Simon, dei Beatles.
Cast di discreto spessore che non delude, con a capo uno stravagante Gene Hackman. Ve lo consiglio

Drugo McQueen  @  21/02/2007 05:23:21
   6½ / 10
Commedia carina che dopo una prima parte molto accattivante si perde poi in una seconda parte troppo mielosa.
Ottimo il cast e soprattutto Gene Hackman, pur non essendo la commedia il suo genere più congeniale sfodera una prestazione davvero ottima.
In fin dei conti è una commedia da guardare a cuor leggero, senza troppi giri e intrecci e dalla discreta scorrevolezza.

Cardablasco  @  13/01/2007 20:55:59
   6½ / 10
Bella commedia,cmq c'e' di meglio col cast che ha mi aspettavo di piu'

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in francealla corte di ruth - rgbamerican animalsancora un giornoannabelle 3arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebaby gang (2019)banglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimo
 NEW
birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaocarmen y lolache fare quando il mondo e' in fiamme?christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredaitonadentro caravaggio
 NEW
di tutti i coloridicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriadomino (2019)due amici (2019)
 NEW
edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposail flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil segreto di una famigliail traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikurskla bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del malela mia vita con john f. donovanla prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietatolucania - terra sangue e magial'ultima oral'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema (2019)ma cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'
 NEW
passpartu': operazione doppiozeropet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidpowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleaners
 NEW
raccolto amarorapina a stoccolmarapiscimired joanrestiamo amicirocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfie
 NEW
serenity (2019)sharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbai
 NEW
skate kitchensoledadsolo cose bellespider-man: far from homestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abisso
 NEW
the deepthe elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascalti presento patricktorna a casa, jimi!toy story 4tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna famiglia al tappetouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark web
 NEW
vita segreta di maria capassowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marewonder parkx-men: dark phoenix

990077 commenti su 41672 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net