killer joe regia di William Friedkin USA 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

killer joe (2011)

 Trailer Trailer KILLER JOE

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film KILLER JOE

Titolo Originale: KILLER JOE

RegiaWilliam Friedkin

InterpretiMatthew McConaughey, Emile Hirsch, Thomas Haden Church, Gina Gershon, Juno Temple, Marc Macaulay, Scott A. Martin, Kylie Creppel, Danny Epper, Edward J. Clare

Durata: h 1.43
NazionalitàUSA 2011
Generedrammatico
Al cinema nell'Ottobre 2012

•  Altri film di William Friedkin

Trama del film Killer joe

Ogni vita ha un prezzo? E' questa la domanda che si pone il ventiduenne Chris Smith, uno spacciatore di mezza tacca che sogna di fare il grande colpo. Quando tutta la merce di Chris sparisce perché gli viene sottratta dalla madre, lui è costretto a trovare 6.000 dollari al più presto, oppure sarà un uomo morto. In preda alla disperazione, chiede aiuto a suo padre, Ansel e insieme mettono a punto un piano terribile...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,06 / 10 (135 voti)7,06Grafico
Voto Recensore:   8,00 / 10  8,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Killer joe, 135 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

dagon  @  22/04/2019 17:58:54
   6 / 10
Potrebbe essere una specie di "fargo" senza l'ironia iperbolica che lo caratterizzava, ma con una venatura di humor nero che sottolinea impietosa lo squallore (morale e fisico) del tutto. Non mi ha convinto del tutto.

Guy Picciotto  @  07/02/2019 16:56:29
   8 / 10
Mi fa ridere chi tira sempre in ballo Tarantino, Friedkin era un regista che gia sfornava capolavori negli anni 70 (l'esorcista, il braccio violento della legge, il salario della paura) e poi negli 80 (cruising, vivere e morire a L.A )quando Taranino era ancora un fottuto adolescente...è una roba così malsana e disturbante sicuramente non l'ha mai girata il fottuto Trentin Quarantino.

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/02/2019 17.39.26
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  02/12/2016 12:20:52
   7½ / 10
Mi mancava questo film per completare le interpretazioni che hanno segnato la trasformazione di Matthew McConaghuey da cane a grande attore. Lui è bravissimo ma anche il film dice decisamente la sua, sporco, squallido e sporco come ci si aspetterebbe da Friedkin, nonostante qualche sbavatura

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER.

StIwY  @  24/05/2016 11:28:50
   7½ / 10
Dal primo impatto si capisce subito la desolazione e lo squallore di una famiglia completamente scomposta e malmessa, indotta a precipitare nell'oblio totale per una cifra irrisoria. Ottime interpretazioni da parte di tutti. McCounaghey in un ruolo eccentrico ma calzante.

Un film grottesco, atipico, crudo ma di classe e ben gestito. Il finale aperto così com'è personalmente l'ho gradito, e lascia a diversi possibili scenari. Dove sta scritto che un film debba per fora avere una fine concisa ?

I voti al di sotto del 5 sono assolutamente inadeguati ed inverosimili.

ZanoDenis  @  02/04/2016 15:51:00
   7½ / 10
Commedia nerissima di Friedkin con McConaughey che fa da vero mattatore, parte discretamente poi nella seconda parte vengono a galla tutte le assurdità e il film ribalta buona parte delle convenzioni sociali che solitamente lo spettatore etichetta come "normalità" e ci mostra delle situazioni oltre il limite del grottesco, con anche qualche frecciatina alla società e all'opportunismo di oggi, diverse scene epico/trash si susseguono fino ad arrivare al climax finale dove si raggiunge l'apice del trash.
Influenzato evidentemente dalla corrente tarantiniana, qui portata al massimo del suo "politicamente scorretto" Friedkin realizza il suo miglior film da più di 20 anni a questa parte, Killer Joe è un prodotto che sa di fresco e fa passare una bella serata agli spettatori, con un ritmo serrato, una buona abilità tecnica e assurdità sparse ovunque, risate amare, risate amare sono servite.

@lcor70  @  16/10/2015 22:12:19
   1 / 10
mainoz  @  04/10/2015 18:20:17
   6½ / 10
Difficile giudicare..l' idea di base non e' male, figlio sveglio (Hirsch, ottima prova attoriale) ma poveraccio che ingaggia Killer Joe per ammazzare la madre con lo scopo di ottenere la polizza vita di 50.000 dollari..La trama mi ha ricordato 'Onora il padre e la madre' di Sidney Lumet..Il film inizia subito bene bene con un primo piano sulle parti intime di Gina Gershon..per proseguire con una prima parte apprezzabile , regia scorrevole, ottimo cast e colpi di scena. La seconda parte e' disturbante, malata e a tratti grottesca che si evolve in un finale troppo aperto ed inconcludente.

Nic90  @  28/05/2015 21:43:17
   6 / 10
Film disturbato a tratti "grottesco" caratterizzato dalla presenza di un "malato"McConaughey nel ruolo del killer Joe,alcune scene le ho trovate inutilmente lunghe e senza senso.
Resta una pellicola sufficiente anche se il finale lascia molti dubbi e molto amaro in bocca.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Giovans91  @  09/04/2015 12:16:45
   7½ / 10
Il regista de L'esorcista (1973) è tornato alla ribalta con una noir comedy in salsa pulp, che di originale ha poco ma che garantisce due ore di ironia, tensione e violenza. Un cast di tutto rispetto, con Matthew McConaughey completamente a proprio agio nei panni di un killer cinico e spietato. Un bel film.

impanicato  @  02/03/2015 01:50:16
   8 / 10
Girovagando per i vari siti sul web non riuscivo a capire a quale genere appartenesse questo film: si passa da drammatico a commedia, da thriller a grottesco. Incuriosito, allora, mi propongo di visionarlo per cercare di dargli una definizione. Ovviamente non sono riuscito in quella che potesse sembrare una facile impresa, ma ho capito che forse possa rientrare in un "genere" che comprende quelli suddetti: Pulp.
La sceneggiatura é tratta da una piéce teatrale del premio Pulitzer Tracy Letts, il che dovrebbe essere una sicurezza. Invece, a mio parere, non é un granché. La storia di fondo é veramente misera, penso si sia visto migliaia di volte un ragazzo che a causa di un debito di droga deve dei soldi, pena la morte.
Quindi quali sono i pezzi forti di questa pellicola dalla trama un po' banale? Soprattutto i personaggi. Personaggi che sono caratterizzati davvero bene e che dimostrano uno dei tanti drammi delle periferie americane. Ci troviamo di fronte ad una tipica famiglia americana che ha nel frigo piú birra che cibo, che ammazzerebbe la madre pur di tener salva la vita. Ed é proprio qui che il regista ci vuole fare soffermare e riflettere: anche noi saremmo capaci di certe crudeltá solo per salvare la pelle? Emblematica la scena del funerale della madre, in cui Chris comincia a piangere non per la brutta sorte della defunta, ma per quello che lo aspetta.
Il personaggio che fa acquisire potenza al film é sicuramente Joe, Killer Joe. Un killer cosí fuori dagli schemi, un essere pensante cosí pazzo che incute morte col suo sguardo, era tanto che non si vedeva. Matthew McConaughey si é superato, rilanciando anche la sua carriera dopo un passato fatto di commedie di serie C.
Tutto il cast sembra in stato di grazia: Juno Temple nel ruolo della ragazza un po' disturbante é eccezionale e si cala benissimo nella parte; Emile Hirsch nei panni del ragazzo problematico ormai ci ha abituato con ottime prestazioni; positivi anche i genitori dei ragazzi, soprattutto la matrigna.
Il clou del film si ha nel finale. Un finale in cui non sai come ti devi comportare. Puoi ridere, puoi piangere, puoi vomitare. Con tanto di scena indimenticabile (per me in positivo) e del momento di suspence maggiore un attimo prima dei titoli di coda.
Da non dimenticare la regia fresca ed elettrizzante di Friedkin che nonostante l'etá ci consegna buon prodotto.
Film cult.

Zanibo  @  23/02/2015 18:46:04
   8 / 10
La storia e` inverosimile, tanto che e` quasi un film "grottesco" o comunque alla Tarantino, ma gli attori recitano alla perfezione e rendodo credibile quanto basta il tutto. Il punto di forza e` il fascino che sprigiona il film e la recitazione degli attori.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento williamdollace  @  22/02/2015 20:58:35
   8 / 10
Killer Joe è un noir dalla regia violentissima di Friedkin, squarciato da lampi e sismi digitali in un cielo soffocante di giorno quanto elitario di notte.

La natura sembra indifferente alle vicissitudini infernali dei componenti maligni di questa pellicola, dove annientati i confini fra buono e cattivo, fra vittima e carnefice, si consumano raccapriccianti piccole vite in balia di un'avidità ben al di là del confine monetario. Friedkin compie accelerate furiose in cui corpi e metalli ammaccati cercano scampo invano fra roulette e corpi dissestati da calci e dottrine di violenza e abuso.

Leva il gas proprio sulla catarsi, in un fermo immagine che non chiude questo circo infernale estenuante e che promette e disattende, confermando tesi e ipotesi di un teatro dall'assenza di qualsiasi speranza.

DogDayAfternoon  @  22/01/2015 21:34:17
   6 / 10
La trama mi ha lasciato molto perplesso per quanto è insulsa e irrazionale. Le interpretazioni di McConaughey e Juno Temple sono la punta di diamante del film, due personaggi molto complessi e affascinanti nonostante un contesto tutt'altro che attraente. Violenza fin troppo eccessiva e gratuita, scene portate troppo al limite che da un lato infastidiscono ma dall'altro non nego che se l'obiettivo era quello di creare qualcosa di veramente inquietante ci si è riusciti in pieno.

Genere di film che inevitabilmente trova pareri contrastanti, nulla da obiettare però dal punto di vista dell'intrattenimento. Finale tra i più brutti che abbia mai visto.

Ripensandoci, mi sto già pentendo del voto dato.

2 risposte al commento
Ultima risposta 22/01/2015 21.45.58
Visualizza / Rispondi al commento
ValeGo  @  04/11/2014 10:42:44
   8 / 10
Il film tiene incollati allo schermo, la tensione erotica sprigionata da alcune scene è incredibile così come l'interpretazione di McConaughey, "il tuo sguardo fa male"...verissimo. Epica la scena del pollo fritto.

alescar84  @  16/08/2014 10:43:38
   6 / 10
Il finale toglie qualcosa ad una pellicola intetessante, anche se forse un po' lenta e "troppo" parlata. Incompiuto.

Buba Smith  @  14/08/2014 23:55:56
   2½ / 10
Uno schifo totale.

Va bene, sono il primo ad apprezzare il "bizzarro", "l'originale", lo "strano". Ma qua veramente non c'è nulla di tutto ciò. C'è solo la stessa sostanza solida che scorre via dopo aver tirato la catena.

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/08/2014 00.39.29
Visualizza / Rispondi al commento
Oskarsson88  @  03/08/2014 21:50:04
   7 / 10
Buon film dotato di una malattia non indifferente..e non lascia indifferenti. Di valore, scorre bene. Finale inaspettato.

Invia una mail all'autore del commento albatros70  @  11/06/2014 19:55:41
   6½ / 10
Uu pulp movie delirante, pazzo, violento ma che si lascia seguire con interesse fino ad un finale che apre (?) all'interpretazione dello spettatore. Strizza l'occhio a Tarantino da cui però è distante anni luce, ma una visione la merita assolutamente. McConaughey da oscar.

Tango71  @  25/05/2014 15:38:27
   4 / 10
alquanto inverosimile

Alex22g  @  24/05/2014 07:32:04
   9½ / 10
Film tanto folle quanto ben diretto ed interpretato. Inoltre Mc Conaughey è straordinario e il film meriterebbe di essere visto anche solo per la sua interpretazione. Gran film

Tuonato  @  20/05/2014 01:13:52
   7½ / 10
Affascinante noir con una tensione che si mantiene costante per tutta la durata della pellicola.
Mai prima d'ora m'ero accorto che McCaunaghenay fosse un grand'attore.
E' abbagliante nella parte di Joe e ripaga in pieno la fiducia del navigato Friedkin.
Pulp, volgare, malato, esagerato. Pensatela un po' come vi pare.
Per me è cult.

GianniArshavin  @  11/05/2014 12:34:16
   7½ / 10
Leggendo commenti in giro sono rimasto abbastanza perplesso dai vari utenti che descrivono "Killer Joe" come un film divertente , spassoso e addirittura ironico. Questa mio stupore nasce dall'aver trovato l'opera in questione davvero dura , devastante e molto "seria".
Il film narra le vicende di una famiglia composta da persone viscide e senza scrupoli , in pieno disfacimento morale. Ad un certo punto padre e figlio decideranno di eliminare la madre del ragazzo, nonché ex moglie dell'uomo , per accaparrarsi il denaro della donna e per fare questo assolderanno killer Joe , atipico personaggio centrale e determinante per la storia.
Sorvolando sul sottilissimo black humour di fondo , ho trovato l'ultima fatica di Friedkin disturbante , strapiena di scene fortissime e molto crudo. Tutti i protagonisti della storia sono di un lurido incredibile , nessuno escluso! Il nucleo familiare protagonista è talmente in decadenza che le azioni di Joe appaiono quasi "giuste" ed etiche al confronto. L'unico membro della famiglia che sembra essere differente è l'ingenua Dottie , purtroppo però anch'essa coinvolta nei loschi affari di casa.
Il ritmo è buono , il messaggio arriva prepotente e la regia regala molti frangenti da ricordare. Tutti gli interpreti fanno a gara di bravura , offrendo precise caratterizzazioni alle varie personalità in gioco; spicca un McConaughey straordinario nel donare freddezza glaciale , ironia perversa e violenza brutale a Joe, indovinatissimo collante di tutta la narrazione.
Gli ultimi 20-25 minuti sono un qualcosa di pazzesco e sarà impossibile staccare gli occhi dallo schermo per lo sbigottito spettatore.
In definitiva considero "Killer Joe " l'ennesimo grande titolo di Friedkin , non esente da difetti e a volte davvero eccessivo , ma perfetto nel descrivere le bassezze umane e di come i soldi e l'avidità possano corrompere.

7219415  @  03/05/2014 00:06:36
   8 / 10
-Uskebasi-  @  23/04/2014 02:20:03
   8 / 10
COMMENTO SPOILEROSO

L'innocente Dottie è al centro di una famiglia orrida sul punto di scoppiare da un momento all'altro. Ad accelerare il processo si inserisce Joe, killer glaciale che entra nelle loro vite e si perde nella grazia della piccola. Succedono cose nella norma per una storia di debiti, imbrogli e omicidi. Un film discreto, ma poi arrivano gli ultimi 25 minuti. 25 minuti devastanti.
Mattew McConaughey fa il fuoriclasse, prende il film sulle spalle, inizia a parlare, siamo in sala da pranzo e non ne usciremo più. Siamo anche noi ingabbiati con lui. Parte con un dirottamento perfetto verso quella verità che già sa, la tensione sale, minuti sensazionali. Arriva il momento dell'umiliazione. Nelle pagine della Storia del Cinema viene messo un segno di spunta con del pollo fritto, un segno di spunta nella casella "Scene indimenticabili". Poi, ecco il turno della cena destinata a finire male, prevedibile nell'esito ma non nei modi. Personalmente quello che mi ha inquietato e disturbato di più è stato il vedere Joe massacrare Chris incitato e aiutato dalla famiglia. Fa rabbrividire.
La pistola scivola ai piedi di Dottie.
Ti prego... falla finita.

sandrone65  @  16/02/2014 21:04:32
   4½ / 10
Proprio non mi è piaciuto questo "Killer Joe". La ricerca un po' estenuante ( o estenuata?) dell'iperbolica amoralità (leggasi mancanza di morale o mancanza di amore, in questo caso fa lo stesso) a tutti i costi rende il degradato contesto in cui si svolge la vicenda talmente degradato da apparire surreale, o meglio finto. Sembra che i vari personaggi si siano messi tutti d'accordo nel fare a gara a chi è più intimamente corrotto tanto per compiacere il regista, e l'effetto finale è che il film pare di cartapesta.
Il personaggio del killer non mi ha convinto. Non l'ho trovato glacialmente spietato l'ho trovato semplicemente flaccido e privo di personalità, eppure avrebbe dovuto reggere proprio lui l'edificio del film. I dialoghi, che avrebbero dovuto rappresentare un altro dei punti di forza di un film di questo genere, sono fiacchi e privi di spessore, dal primo all'ultimo.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Finale aperto ed irrilevante, nel senso che qualunque finale ci infilavi in questo film ormai faceva proprio lo stesso.

pisano  @  23/01/2014 22:32:15
   6 / 10
La scena dell'osso fatto succhiara è di una violenza che entra nella top ten dei film violenti.
In questo film tutti i personaggi sembrano non avere una umanità.

Spotify  @  04/01/2014 23:30:36
   7½ / 10
Grandissimo thriller! L'ho visto questa sera e sono rimasto davvero esterefatto dall'oscura bellezza di questa pellicola dove non ce ne per nessuno. Violenza a non finire, sangue e anche alcune scene molto volgari. Un film che rispecchia come può andare allo sbaraglio una pseudo-famiglia sbandata e che vuole solo soldi. La trama oggettivamente è molto semplice ma è il film in se che la rende avvincente, poi è molto buona anche la sceneggiatura. Regia anche essa buona. Cast ottimo con un McConaughey in forma smagliante, anche molto spietato in tutto il film. Il finale poi è veramente assurdo e violentissimo per non dire malato. Grosse pecche non ce ne sono, se non per qualche scena un po' sopra le righe. Bel film, uno dei migliori thriller degli ultimi anni.

clint 85  @  24/11/2013 03:36:04
   6½ / 10
Un onesto pulp-movie dal finale deludente.

Scorre che è una meraviglia, MA non aspettatevi Tarantino..

Wen0m  @  21/11/2013 15:27:49
   7 / 10
Originale e malato, basato su una trama molto semplice e lineare ma con una caratterizzazione dei personaggi fiori dal comune, estremamente curata: la figura di Joe in particolare è un esempio di come alle volte possa bastare un protagonista all'altezza per elevare una pellicola da discreta a più che buona; anche il personaggio della ragazza è ben riuscito, la sua innocente dolcezza è il perfetto alter ego della lucida follia di Joe.
Uno dei finali più spiazzanti e azzeccati degli ultimi anni.

Chemako  @  21/10/2013 14:19:13
   7 / 10
Allucinante...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  28/09/2013 13:57:37
   8 / 10
leggeri spoiler

Una cosa è vera di certo.
Era dai tempi dell'immenso Chigur e della sua frangetta, la sua ferocia e la sua assoluta inumanità che non mi
vedevo davanti un killer così ben caratterizzato, raggelante nei modi e nei pensieri, peraltro interpretato da Dio come fu interpretato da Dio (ma anche Allah insieme) quello di Bardem.
Perchè, diciamocelo, Killer Joe senza killer Joe non sarebbe certo un capolavoro visto che si tratta di un film con una storia base minima e un modo di raccontarla molto anticonvenzionale, una serie di quadretti statici messi uno dopo l'altro a formare però una galleria davvero suggestiva e carica di una negatività, di un degrado umano davvero raro.
Il discorso è vecchio ma non banale.
Può un singolo personaggio elevare un discreto film a grande film?
O un film da buttare a film da salvare?
Eccome se può, non c'è niente di male.
Un grande personaggio e delle buone dinamiche intorno ad esso sono più che sufficienti a volte, specie in un cinema, come quello recente, sempre più incapace di saper scrivere un personaggio e sempre più propenso a crearne tanti su scala industriale fatti con lo stampino.
Davvero strano questo Killer Joe, film che racconta fatti drammatici come pochi in un modo strano però, a tratti surreale, altri deformante, altri ancora quasi comico. Sembra quasi non prendersi mai sul serio, c'è un'aria da cinema indipendente, quel cinema dove le atmosfere e le sensazioni che ti lascia non sono mai nette ma sempre ibride, dove i generi si accavallano, dove il film si veste in ogni scena di un vestito nuovo e non ha paura di sembrar ridicolo nei momenti più importanti o importante in quelli più ridicoli.
Una ragia hollywoodiana meno frizzante di quella di Friedkin avrebbe portato a un film senza speranza, devastante, senza sfumature, soltanto duro, alla Eastwwod insomma, E invece qui è tutto inafferrabile.
Emblema di tutto questo l'incredibile, ripeto, incredibile, scena della chicken fried fellatio, una sequenza al tempo stesso che è magnifica e disastrosa , suggestiva e ripugnante, tesissima e ridicola, una scena in cui non sai se ridere o fartela sotto dalla paura. O forse è vero che ridi perchè te la fai sotto.
Ecco, una sequenza così può valere un film e caratterizzare così bene un personaggio da campare di rendita per il resto della pellicola.
Grandissimo McConaughey, attore che mi sta sulle palle come pochi, specie per una certa deriva commediesca che ha preso la sua carriera. Il suo killer è così affascinante e al contempo odioso da non dimenticarselo più. E lo sguardo, come dice la dolce Dottie, ti uccide.
Ma quello che nel film è incredibile è l'assurda distorsione dei rapporti umani e dei sentimenti ad essi connessi. Figli che vogliono morta la madre, padri che vogliono morta la moglie, figlio e padre che fanno prostituire la sorella/figlia, padri che vogliono morto il figlio, matrigne che vorrebbero morti tutti.
E sullo sfondo una ragazza che vive in un mondo suo, un mondo creatosi con lo schifo che ha intorno.
Ed è qui l'incredibile potenza del film. Il personaggio di Joe, squallido come pochi, perverso, disturbato, inumano e quant'altro, alla fine è forse migliore di tutti i componenti, Dottie a parte, di quella famiglia, l'unico che, anche se a modo suo, cerca minimamente di dare un valore etico alle azioni umane e a capire dove sta il bene e dove il male. Attenzione, sembra tutt'altro ma è così.
La sua vendetta contro quella sorcona di Sharla è probabilmente la cosa umanamente più sensata e giusta di tutto il film.
E poi il finale...
10 minuti da pelle d'oca, apnea pura, una deflagrazione impressionante.
BOOM
si resta storditi, arriva la pelle d'oca, quasi si distoglie lo sguardo.
E l'anima pura arriva, impugna la pistola.
Spero che si renda conto in quell'attimo che l'amore è tutt'altra cosa.
Spero che si guardi intorno, veda quelle facce distrutte, quei crani scoppiati, quel viso, il suo viso, così prossimo alla pazzia e capisca che ha una sola speranza, anche se piccola, per far sì che la sua vita non venga distrugga.
Spara Dottie, liberaci da tutto.
E comincia a ballare sopra quei corpi.

ragazzoinblues  @  27/09/2013 17:17:48
   7½ / 10
Niente male. Commedia grottesca, politicamente scorretta e volgare, da non far vedere alla mamma insomma

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/10/2013 03.11.10
Visualizza / Rispondi al commento
clubdelmariachi  @  24/09/2013 14:39:40
   7½ / 10
film non per tutti, mi è piaciuto qsto Killer Joe!
un umorismo nero caratterizza tutto il film con un finale tanto assurdo quanto cult!
bravi tutti gli attori, compreso McConaughey rivalutato!
vedetelo!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  16/09/2013 13:27:32
   7½ / 10
I valori della famiglia vengono messi alla berlina da questo sorprendente noir diretto da Friedkin!
Per fare soldi un ragazzo decide di far fuori la Madre per intascare i soldi dell'assicurazione ed è disposto anche a consegnare la verginita' della sorella al killer di turno.
Il film, che appare grottesco fin da subito, si accende quando entra in scena lo spietato Joe...i suoi discorsi non fanno che aumentare l'adrenalina gia' presente!
Una commedia nera di classe, assurda, divertente, unica.

Gruppo REDAZIONE Pasionaria  @  12/09/2013 20:10:06
   8 / 10
Visto ieri sera per caso, sono rimasta attonita, sorpresa, come possibile mi sia sfuggito in sala?
Mi sono divertita, un noir spietato fino al parossismo, una discesa nell'antro più oscuro dell'animo umano senza alcun filtro. Cast notevole che caratterizza alla perfezione l'anima putrida di ciascun personaggio, nessuno si salva, a mio parere, neppure la "Cenerentola" di turno.
Un applauso al regista

cicatesta  @  11/09/2013 11:57:03
   4½ / 10
MAH! Mi aspettavo decisamente di più.
Trash&pulp girato in modo originale, ma tra la trama di serie C e le scene di bassissimo livello, merita poco.
Un film poco più che scadente.

pinhead88  @  06/09/2013 15:55:06
   4½ / 10
Mah.
Una robetta tragicomica che vorrebbe essere pulp ma risulta solo ridicola e grottesca.
Tarantino è proprio su un altro pianeta.

calso  @  31/08/2013 15:16:11
   7½ / 10
Film geniale, una fusione tra Tarantino e fratelli Cohen in una storia caratterizzata da intrecci assurdi di vario genere fino alla estrema pazzia del protagonista...da vedere

mayalulù  @  26/08/2013 16:23:37
   1 / 10
se penso che avrei dovuto pagare 10 euro per vedere al cinema questa immondizia gia perdo la pazienza.è una schifezza di film

2 risposte al commento
Ultima risposta 26/08/2013 19.30.46
Visualizza / Rispondi al commento
crimal9436  @  19/08/2013 12:18:10
   9 / 10
Film eccellente, molto particolare, ben recitato e diretto.
Alla fine non sapevo se ridere o piangere, ho riso, ma non ho mai riso in questo modo dopo la visione di un film.
Suscita tristezza, angoscia, ansia.

mauro84  @  10/08/2013 22:27:19
   7 / 10
uno dei film + strani, + coinvolgenti del genere dell'ultima annata, ricorda molto tarantino come stile. una buona dose di eros, drammi, store che si intrecciano!
Piaciuto il finale e lo location USA usate!
potrebbe si diventar un cult!!

Cast doveroso e superbo, soprattutto rimasto folgorato da Juno Temple, una ragazza bella, formosa, brava, ci sà fare! Il resto del cast maschile è all'altezza del cmpito, potrebbero proseguire bene la loro carriera, tra cui joe (Matthew McConaughey) davvero ottimo attore! rivalutato! Non male anche la parte di Emile Hirsch, anche se bo sembra che gli manchi qualcosa per diventar un top!

complimenti al regista, potrebbe iniziar a far sti film e a far si che diventino cult! molto tarantino style!

da vedere! Mi domando il perchè non lo mai visto prima!:..

MonkeyIsland  @  16/06/2013 17:18:16
   8 / 10
Per quanto Tarantino sia un genio i prodotti post-tarantiniani che tentavano di imitarlo sono per il 99% spazzatura.
Questo invece anche se ha una sua identità ben precisa e Friedkin è un signor regista ci riesce a pieno.
McConaughey alla sua miglior interpretazione in carriera e questa performance me lo ha fatto rivalutare come attore.
Flop ingiusto ai botteghini.
Nel giro di 10 anni questo film diventerà un cult.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  11/06/2013 14:31:11
   7½ / 10
Joe Cooper sembra uscire direttamente da un romanzo di Joe R. Lansdale. Personaggio strambo, dai modi e dai vestiti eleganti, dalla parlantina pacata è un tutore della legge, ma anche uno spietato assassino.
A chiamarlo in causa una famiglia di disadattati, il cui figliolo, di professione pusher sfigato, per evitare di finire al cimitero deve racimolare in fretta parecchio denaro da restituire ad un pericoloso boss locale.
Per questo motivo coinvolge il padre tonto come pochi e la perfida matrigna per ingaggiare Joe e far secca la genitrice naturale sulla cui vita c'è una polizza di quelle polpose. Non tutto va come previsto e in assenza della possibilità di ricevere l'anticipo pattuito il prezzolato killer chiede come caparra i servigi del quarto elemento della miserabile combriccola, ossia la giovanissima Dottie, sorella e figlia un po' svampita ma buona come il pane, racchiusa nel suo castello, ovvero una ben poco incantata stanza di roulotte in attesa del suo principe azzurro. Poco importa che questi si presenti privo di cavallo bianco e mantello svolazzante, al loro posto spiccano Ray Ban e cappello con stivali da cow boy, oltre uno sguardo che "fa male".
William Friedkin dopo l'ottimo "Bug" torna lavorare con il premio Pulitzer Tracy Letts confermando quanto di buono mostrato in passato. Lo spaccato sociale riportato è talmente grottesco da risultare più volte intriso di un'ironia cupa che rafforza in modo sinistro la sensazione di depravazione presente in ogni gesto, sguardo, parola; sino a deflagrare in un finale memorabile.
Il regista interpreta a suo modo i dettami del noir e del pulp insistendo su una creatività stralunata e macabramente divertita che utilizza l'orgia amorale per dissacrare un valore che diventa effimero concetto davanti all'effige del dollaro. Joe si inserisce astutamente nelle crepe di questa realtà viziata senza fare i conti con l'angelica Dottie, prevedibile ago della bilancia una volta adattatasi a ciò che ha visto e vissuto per molti anni.
Scene cult a go-go tra cui è già leggenda quella della fellatio alla coscia di pollo e un cast in forma strepitosa regalano a Friedkin la soddisfazione di poter inanellare l'ennesima gemma di una carriera a dir poco encomiabile. Giusto spendere due parole per Matthew McConaughey, lontano da filmetti buoni solo per aumentare il conto in banca mostra qualità di gran pregio che si temevano ormai perdute.

topsecret  @  03/06/2013 09:36:37
   7 / 10
Un cast perfetto diretto sagacemente da Wiliam Friedkin, che imbastisce una storia cupa, carica di feroce cinismo, violenta e con elementi sarcastici al vetriolo che rendono tutto molto scorrevole, avvincente e fluido, grazie anche ad un ritmo che non conosce cali d'intensità.
Una storia da gustare tutta d'un fiato che non si fatica a digerire ed apprezzare senza sforzi, avendo dalla sua parte una notevole dose di cattiveria ben evidenziata. La scena della fellatio della Gershon alla coscia del pollo sembra destinata ad entrare nella storia del cinema pulp.
Una visione senza fronzoli.

Invia una mail all'autore del commento gherardo81  @  02/06/2013 00:27:46
   8 / 10
Wow! Che film di fucilati mentali incrippati!!! Nella follia generale non si perde mai segue sempre bene senza scivoloni senza annoiare la trama. Il personaggio principale è fantastico e ci sono un paio di scene davvero impagabili! Il padre mi ha fatto morire...che tipo!!!

Trixter  @  27/05/2013 23:36:02
   4½ / 10
Pellicola scadente e noiosissima, con una trama ridicola ed eccessi pulp che solo i più superficiali possono accostare a Tarantino o, peggio, ai fratelli Cohen. A parte le ottime interpretazioni, Killer Joe non offre praticamente nulla allo spettatore, che resta spiazzato da una sceneggiatura tanto imbarazzante quanto surreale. Insomma, non mi è piaciuto: nessun colpo di scena degno di questo nome, nessun dialogo intrigante. Niente di niente.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  28/04/2013 13:22:25
   6 / 10
Film molto tarantiniano con un buon cast. Mi aspettavo però un finale migliore.

Charlie Firpo  @  06/04/2013 09:20:52
   7 / 10
Passabile film dell' ormai vecchio regista de L' Esorcista, la trama è poco interessante e il punto di forza sono le scene a tinte forti, finale delirante e con colpo di scena.

Non so quante attrici avrebbero accettato la parte di Gina Gershon specie la scena dove deve succhiare una coscia di pollo.

Classico film in stile Friedkin, ma niente di eccezionale

dibinho  @  02/04/2013 13:02:00
   8½ / 10
Scommetto che se il film era girato da Tarantino aveva almeno la media dell'otto...

Tralasciando questo a mio parere Killer Joe è un film che assorbe lo spettatore in un vortice di delirio, nulla appare casuale, ogni minimo elemento si rivela strumentale nell'impressionare il pubblico, l a sceneggiatura é davvero originale e l'evolversi della storia cambia continuamente, meritevoli anche le musiche.

Ottimo film

Lory_noir  @  01/04/2013 23:36:05
   6 / 10
Idea originale ma lo svolgimento non mi ha tenuto incollato allo schermo. I personaggi sono troppo incomprensibili, specialmente Joe il che lì rende, si originali, ma anche, dopo un po', privi di interesse.

Juza21  @  25/03/2013 20:58:41
   7 / 10
A me è piaciuto, un pò meno il finale. Buon film, ben articolato e ben interpretato dai vari personaggi.

JB488  @  24/03/2013 06:49:43
   7½ / 10
Certo Tarantino è abbastanza lontano... ma sicuramente è più che valido,devo dire che apprezzai ance Jade seppure più scadente ma lo trovai originale..
M.M. incredibile !
Certo che...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Curiosity  @  20/03/2013 21:37:46
   5½ / 10
Non mi è piacuto! Uno pallido tentativo del padre dell'esorcista, di riprendere gli argomenti pulp di Tarantino, ma siamo veramente lontani, a parte una eccezionale,e mai cosi credibile prova di attore, di Matthew McConaughey.

Azrharn  @  11/03/2013 09:47:03
   5½ / 10
Film del tipo alla Tarantino con un buon cast. La storia e i personaggi non mi sono piaciuti, troppo "strani".

Japotino  @  02/03/2013 20:22:45
   5½ / 10
Con mio grande stupore non posso che schierarmi dalla parte di chi il film non lo ha convinto. Se da tutto estrapolo la trama, devo dire che ci sarebbero i presupposti per fare un buon lavoro, inoltre il cast è all'altezza e pure la regia. I personaggi sono iper caratterizzati (un po' come quelli tarantiniani) e questo dovrebbe evidenziare la prestazione di McConaughey che indossa i panni del personaggio più interessante...invece no, troppo incolore:l'impassibilità e la freddezza d'accordo, ma la monocromia è assoluta.
Quello che più dà fastidio è però la sensazione di forzato e di innaturalezza che ci distoglie a forza dalla trama e dalla sana e fondamentale immedesimazione. E se sarà pur vero che il film non si vuol prendere sul serio, le esagerazioni sono davvero disturbanti, nonostante vorrebbero essere il punto di forza della pellicola. La ricerca dell'originalità in colpi di scena impossibili mi fa essere scettico, senza considerare che la si ricerca in qualcosa di già visto. L'escalation di violenza e disturbo ha il culmine nel finale. A parte la scena del pollo (dove invece il protagonista è riuscito ad essere convincente nonostante il momento fosse assurdo), quello che accade dopo, nonostante rimanga molto poco credibile, riesce a colpire e shockare lo spettatore. Per poi però sfociare in una conclusione affatto convincente e semi-incomprensibile.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

vale1984  @  01/03/2013 14:07:42
   7 / 10
Film molto particolare ma che non mi ha convinto fino in fondo, malgrado l'ottima performance del protagonista. E' crudo, schietto, a volte esagerato ma rende l'idea della famiglia disastrata e pronta a tutto. bello il finale. Tuttavia manca ancora qualcosa...

m@ssì  @  28/02/2013 15:56:27
   4 / 10
Bah...io non ci ho trovato nulla di interessante..mi aspettavo di vedere un altro tipo di film dal trailer ma non è per questo che ho messo l'insufficienza bensì dal fatto che ho visto una violenza inutile e a tratti pure noioso..

5 risposte al commento
Ultima risposta 02/03/2013 20.37.41
Visualizza / Rispondi al commento
Wolverine86  @  26/02/2013 21:45:21
   4 / 10
Prova degli attori a parte, su tutti McConaughey, film osceno.
Sarà che mi aspettavo tutt'altro genere e non sta specie di noir tragicomico.

5 risposte al commento
Ultima risposta 02/03/2013 20.39.49
Visualizza / Rispondi al commento
Larry Filmaiolo  @  24/02/2013 21:42:52
   9 / 10
e a questo il 9 non glielo leva nessuno.
sti*****, che film gente. tarantino je fa na pippa.

Beefheart  @  24/02/2013 20:37:19
   7½ / 10
Ecco un esempio di film funzionante (per) quanto assurdo. Deriva sociale, violenza visiva e non solo, amori molesti e follia allo stato puro, raccontate con efficacia e relativa scorrevolezza in quello che, a conti fatti, può esserre un composto, ottimamente fluido, di noir-thriller-drammatico-grottesco. Ottima interpretazione da parte del cast ma, ancora di più, ottima la caratterizzazione dei personaggi. Sceneggiatura semplicissima, ritmo decente, quattro location in croce. Un film a costi senz'altro contenuti con un discreto impatto. Non manca una punta di cinica ironia. Peccato per il finale frettoloso.

Badu D. Lynch  @  24/02/2013 15:10:36
   8½ / 10
Ottima e intelligente Black comedy..
Geniale, coinvolgente e spassosa pellicola. Sceneggiatura brillante che ricorda il cinema di Coen e Tarantino.

Mouse d'oro al Festival di Venezia del 2011.

Edredone  @  18/02/2013 12:16:20
   6½ / 10
Un buon film molto particolare ma mi aspettavo di + leggendo i commenti di chi mi ha preceduto.

Constantine  @  10/02/2013 19:32:39
   8½ / 10
Black comedy dal sapore maturo, dove Friedkin (ottantenne) gioca con il peggio della società moderna gettando tutto in faccia allo spettatore come una secchiata di spazzatura. Nella torbida famiglia Smith (come a dire una famiglia qualsiasi) l'unica figura innocente è la sorellina persa nel suo mondo immaginario mentre tutti intorno a lei si azzannano gli uni con gli altri senza pietà. Su questo scenario tragicomico fa il suo ingresso il killer di McConaughey: bizzarro, sociopatico, efferato, voyeurista, feticista, derelitto e alienato. Il texano mette in scena una delle sue migliori prove rendendo il personaggio indimenticabile. Non c'è morale, non c'è speranza, non c'è salvezza, in un finale che sa soltanto di tremenda ed intollerabile accettazione.

Febrisio  @  27/01/2013 18:31:32
   7½ / 10
Black comedy decisamente riuscita. Matthew McConaughey sforna dopo (o prima) Lincoln Layer un altro personaggio solitario, curioso e senza scrupoli, qui coinvolto in un atmosfera da periferia sudicia ed individui villosi.
William Friedkin dimostra abilità nel tralasciare buchi e il superfluo, concedendo allo spettatore uno svago divertente e scorretto al limite della censura.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Signor Wolf  @  14/01/2013 16:09:24
   7½ / 10
la commedia nera più spassosa dell'anno! anzi, più che commedia è un pulp visto le numerose scene di violenza fisica e psichica
Uno spaccato di "White Tresh" che contiene personaggi stereotipati ma spassosissimi oltre ad un improbabilissimo killer joe!


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  13/01/2013 16:53:01
   9 / 10
Qui siamo dalle parti del capolavoro, se non in senso assoluto lo è almeno per quel che riguarda il genere noir. Un crescendo di violenza che ha le parvenze di una black comedy. Nonostante gli anni sul groppone, Friedkin non si risparmia una certa dose di cattiveria rovesciando i valori familiari come fossero una frittata dimostrando di aver molta più grinta di molti giovani registi sbarbatelli.

Xavier666  @  30/12/2012 18:49:14
   7½ / 10
Detesto le persone snob che con i propri commenti trasudano supponenza e cercano di mostrarsi superiori agli altri. Per questo vi chiedo perdono profondamente per quello che sto per scrivere: state abusando del termine "disturbante", vi consiglio la visione di "a serbian film" oppure "life and death of a porno gang" e poi ne parliamo.

:-)

Passo al film; sicuramente divertente sin dalle scene iniziali, personaggi ben inseriti nella parte, a parte emile hirsh, sarà perchè dopo "Into the wild" non riesco a concepirlo in vesti meno serie come il personaggio Chris. Dottie favolosa, sicuramente il personaggio migliore, Ansel (ahahah il coprotagonista di Sideways, riconosciuto subito) tonto alcolizzato, forse solo un po' esagerato Joe, non mi ha colpito particolarmente.
Divertente con alcune scene spassose, nessun capolavoro, solo un film divertente, personalmente parlando.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 14/01/2013 16.03.15
Visualizza / Rispondi al commento
Barteblyman  @  25/12/2012 20:11:39
   6½ / 10
Sulla carta un gran film, sulla pellicola una messa in scena divertente ma senza mordente. Sì, pulp, forse, ma anche di striscio, ma niente di disturbante. Niente di veramente doloroso, niente di veramente sgradevole (una coscia di pollo che avrei voluto essere un pezzo di carne vero e proprio e vivo di Joe). Oddio, non un brutto film, anzi, ma non quel filmone da ricordare per davvero. Perché? Perché è un film vigliacco. Non osa, non va oltre quando potrebbe benissimo farlo. E' come quel cane legato alla catena, ossia legato. Liberalo quel cane, o quel xxxx di cane. xxxx! E mostraci davvero il xxxx senza furberie, senza quel coraggio che haimé manca. McConaughey dà certo prova di essere non solo un bel **** ma il vero perno, anche attoriale del film è Juno Temple - riuscito morphing tra Renée Zellweger, Jennifer Lawrence e Traci Lords -. Cast in toto ottimo, regia un po' così con un montaggio a tratti ingenuo. Divertente e basta. Per quanto mi riguarda un buon film, più o meno. Ma per quanto è stato elogiato io lo valuto invece come un brutto film. Brutto, banalotto, girato così così, ottimamente interpretato ma dannatamente vuoto. Nota di merito alla vagina di Gina (Gershon). Chi non vorrebbe farsi aprire la porta da un cotale benvenuto? Ma oltre al pelo avrei davvero voluto di più.

Gruppo REDAZIONE Invia una mail all'autore del commento cash  @  10/12/2012 10:41:24
   4 / 10
Vorrebbe essere sic, ma è solo ridicolo. La scena del pompino al pollo m'ha fatto stramazzare dal ridere, mi veniva in mente Frank Zappa con "tengo una minchia tanta, devi usare un pollo, devi usare un pollo".
Non fatemi perdere tempo.

4 risposte al commento
Ultima risposta 02/04/2015 14.44.18
Visualizza / Rispondi al commento
davmus  @  09/12/2012 09:47:26
   6 / 10
Non son riuscito ad entusiasmarmi da questa pellicola....

TheUndertaker  @  04/12/2012 13:00:08
   5 / 10
esco dal coro e affermo che non mi è affatto piaciuto questo film...
una trama poco sviluppata per dar spazio a scene e dialoghi a volte assurdi... c'è chi ha paragonato questo film ai capolavori di tarantino... bè a mio parere è lontano anni luce...
anche l'interpretazione è nella norma... Joe ha solo una espressione facciale... il padre inutile.. la matrigna pure...

mah....

jonfdt  @  01/12/2012 04:26:23
   6 / 10
6--

richiama una certa decadenza che non gli appartiene
vuole fare il verso ad altri filmini, vuole richiamare certe situazioni che non vengono concepite in maniera lineare

lo paghiamo?
uhm...no

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  30/11/2012 14:41:18
   8½ / 10
Un genio, due compari e un pollo Fried(kin). Semplicemente entusiasmante, con un grandissimo, laidissimo e cultissimo McConaughey!

zakfett  @  27/11/2012 15:16:15
   5½ / 10
Stranamente questo film mi è davvero rimasto indigesto. A mio parere è privo di qualsivoglia spunto di originalità; bravi gli attori (tranne MMC mono espressivo).

Decisamente lontano dal film al quale ho letto spesso essere paragonato: "Non è un paese per vecchi".

manuakacoach  @  23/11/2012 23:15:41
   8½ / 10
Molto intensi i dialoghi, regia impeccabile, efficaci le scene grottesche, ancora di più quelle di violenza. Come molti hanno fatto notare ci sono parecchie analogie con lo stile dei Coen e questo può essere solo che un bene. Mi è piaciuto tantissimo il personaggio di Thomas Haden Church (che io considero un ottimo attore). McConaughey mi ha piacevolmente stupito e Hirsch fa bene la sua parte. Consigliatissimo!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohà  @  22/11/2012 16:58:25
   8 / 10
Non capisco chi dice che sia divertente, a parte un paio di battute ed un paio di scenette non ci ho trovato granché da sorridere. Forse 'ironico' sarebbe più appropriato.
La poversa Dottie scembra un po' scema, il padre invece lo è davvero.

Bella famigliola alle prese con dei soldi da ereditare. Ma...
Beh, c'è quasi sempre un ma, se no che senso avrebbe il film?
La vicenda si fa via via sempre più ingarbugliata, non nel senso di incomprensibile, ma nel senso di riuscire a mettere le mani sul bottino che pare alla portata.
Bravi tutti gli attori a partire da un ottimo Matthew McConaughey.
A proposito, Joe, mai cambiare le proprie abitudini.

Finale da brividi.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

4 risposte al commento
Ultima risposta 05/12/2012 20.27.25
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  20/11/2012 16:09:24
   8 / 10
Muahahaha.

Un vero spasso. Sembra un mix di sceneggiatura tra il miglior Tarantino e i Fratelli Cohen.
Una nota negativa è il trucco su Emile Hirsch poco credibile. L'epilogo per quanto mi riguarda era prevedibile fin dall'inizio, ma credo che il motivo sia dovuto solo una fortuita casualità (vedi spoiler)

Sconsigliata la visione a donne particolarmente sensibili alla violenza

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

7 risposte al commento
Ultima risposta 29/05/2014 14.31.30
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Bathory  @  20/11/2012 00:42:54
   4 / 10
Troppo facile dipingere un mondo alla deriva, violento, sporco, gretto, quando i personaggi hanno comportamenti talmente grotteschi da rendere un'universo cosi disperato un siparietto comico ai limiti del ridicolo.
Se la piega delirante di Friedkin ha in Bug uno dei suoi film più riusciti e ispirati, Killer Joe è un'accozzaglia di scene pulp, un film che procede (per fortuna) veloce nella sua profonda inanità fino all'iperbolico e "tarantiniano" (ma riuscito) finale.

Che il film non voglia prendersi sul serio è evidente, basta ricordare alcune assurde scene già citate da molti (su tutti la folle scena del pollo), e forse è proprio questo sottofondo cosi dannatamente grottesco ed esagerato da rendere il film irreale e non riuscito.

baskettaro00  @  19/11/2012 22:19:52
   7½ / 10
grottesca e violenta discena negl'inferni da parte di una scombussolata famiglia statunitense.disturbante ed eccessivamente forte a tratti,potrebbe innervosir più d'uno.atmosfere marce e pulpeggianti,attori ottimi e storia buona,parte non con il massimo dell'originalità ma pian piano che evolve rivela sorprese.

TonyStark  @  16/11/2012 00:41:27
   5½ / 10
disturbante, a me non è piaciuto e non è sembrato minimamente paragnabile a Tarantino. finale senza dubbio inatteso ma anche a mio parere un pò tirato via.

1 risposta al commento
Ultima risposta 14/01/2013 16.21.21
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

5 cm al secondoa haunting at silver falls 2a mano disarmataa spasso con willya.n.i.m.a.after (2019)aladdin (2019)alive in franceamerican animalsancora un giorno
 NEW
arrivederci professoreasbury park: lotta, redenzione, rock and rollattacco a mumbai - una vera storia di coraggioattenti a quelle dueavengers: endgamebanglabeautiful boy (2018)bene ma non benissimoblue my mind - il segreto dei miei annibook club - tutto puo' succederebutterfly (2019)cafarnaoche fare quando il mondo e' in fiamme?
 NEW
christo - walking on waterclimax (2018)cyrano, mon amourdagli occhi dell'amoredentro caravaggiodicktatorship - fallo e basta!dilili a parigidolceromadolor y gloriafiore gemelloforse e' solo mal di marego home - a casa lorogodzilla ii - king of the monstersgordon & paddy e il mistero delle nocciolehellboy (2019)i figli del fiume gialloi fratelli sistersi morti non muoionoil campione (2019)il corpo della sposa
 NEW
il flauto magico di piazza vittorioil grande saltoil grande spiritoil museo del prado. la corte delle meraviglieil ragazzo che diventera' reil traditore (2019)il viaggio di yaojohn mcenroe - l'impero della perfezionejohn wick 3 - parabellumjuliet, nakedkarenina & ikursk
 NEW
la bambola assassina (2019)la caduta dell'impero americanola citta' che curala llorona: le lacrime del male
 NEW
la prima vacanza non si scorda mail'alfabeto di peter greenawayl'angelo del criminel'angelo del male - brightburnle grand balle invisibilil'educazione di reylo spietato
 NEW
lucania - terra sangue e magial'uomo che compro' la lunal'uomo fedelema cosa ci dice il cervellomaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmo' vi mento - lira di achillenoinon ci resta che riderenon sono un assassinonormalnureyev. il mondo, il suo palcooro verde - c'era una volta in colombiapalladio - the power of architecturepallottole in liberta'pet sematarypets 2: vita da animalipokemon detective pikachupolaroidprimula rossaquando eravamo fratelliquel giorno d'estatequello che i social non dicono - the cleaners
 NEW
rapina a stoccolmarapiscimired joanrocketmansarah & saleem - la' dove nulla e' possibileselfiesharon tate: tra incubo e realta'shazam!shelter: addio all'eden
 NEW
sir - cenerentola a mumbaisoledadsolo cose bellestanlio e olliotakara - la notte che ho nuotatoted bundy: fascino criminalethe brink - sull'orlo dell'abisso
 NEW
the elevatorthe intruder (2019)the mirror and the rascaltorna a casa, jimi!tutti pazzi a tel avivtutto lisciouna vita violenta (2019)un'altra vita - mugunfriended: dark webwonder parkx-men: dark phoenix

988900 commenti su 41450 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net