la'-bas regia di Guido Lombardi Italia 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la'-bas (2011Film Novità

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA'-BAS

Titolo Originale: LÀ-BAS

RegiaGuido Lombardi

InterpretiKader Alassane, Moussa Mone, Esther Elisha, Billy Serigne Faye, Fatima Traore

Durata: h 1.40
NazionalitàItalia 2011
Generedrammatico
Al cinema prossimamente

•  Altri film di Guido Lombardi

Trama del film La'-bas

La sera del 18 settembre 2008 sul litorale della Domiziana, nel casertano, un commando di camorristi irrompe in una sartoria, spezzando per sempre la vita a sei ragazzi di colore e ferendone gravemente un altro, che lì lavoravano in condizioni precarie. Quella stessa sera Yssouf, un giovane immigrato africano che è giunto in Italia con l'illusione di un lavoro onesto, vuole rompere i ponti con lo zio Moses, colui che lo ha invischiato in un giro di cocaina che gli garantisce un ottimo ritorno economico ma che lo porta a stretto contatto con il mondo della malavita e in rivalità con il potente clan dei nigeriani. 

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,00 / 10 (1 voti)7,00Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La'-bas, 1 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  18/06/2013 10:46:27
   7 / 10
Un giovane senegalese giunge a Castel Volturno, in Campania, con in tasca l'illusione dei soldi facili come promessogli dallo zio trafficone. Immediatamente avverte una realtà terribile, gli squallidi panorami soffocano un limbo sociale/territoriale all'interno del quale le possibilità sono limitate; (soprav)vivere venendo sfruttati oppure arricchirsi delinquendo, in entrambi i casi è imperativo sottostare alle leggi della criminalità organizzata.
La società "normale" sembra un mondo lontanissimo, l'educazione criminale può cominciare attraverso un' iniziazione alla quale l'uomo aderisce quasi ingenuamente, attratto dall'idea di poter mettere via quel gruzzolo che lo aiuti nelle sue creazioni artistiche. Onestà e integrità morale rendono ben presto inaccettabile il suo agire, il peso della divisione classista anche tra poveracci e la violenza onnipresente lo spingono verso un doloroso conflitto interiore. Inevitabile venire asfissiati dai sensi di colpa e da un rifiuto profondo verso se stessi sfociante nella vergogna.
Viene naturale il paragone con "Gomorra" per lo stile adottato e per l'aderenza geografica oltre che tematica, la pellicola di Guido Lombardi però analizza da un diverso punto di vista certe logiche criminali, traendo macabra ispirazione dal fatto di sangue che nel 2008, proprio a Castel Volturno, vide sei innocenti immigrati assassinati da un commando camorrista.
Stile asciutto ma non per questo distaccato, le emozioni spiccano senza bisogno di essere rimarcate o, peggio, urlate, non vi è traccia di facile retorica o buonismo spiccio. La disperazione si staglia inascoltata mentre il protagonista domanda come sia possibile andare oltre la mera sopravvivenza senza calpestare la propria dignità.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


958643 commenti su 37526 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net