la tragedia di un uomo ridicolo regia di Bernardo Bertolucci Italia 1981
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

la tragedia di un uomo ridicolo (1981)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film LA TRAGEDIA DI UN UOMO RIDICOLO

Titolo Originale: LA TRAGEDIA DI UN UOMO RIDICOLO

RegiaBernardo Bertolucci

InterpretiRicky Tognazzi, Laura Morante, Anouk Aimée, Ugo Tognazzi

Durata: h 1.55
NazionalitàItalia 1981
Generedrammatico
Al cinema nel Gennaio 1981

•  Altri film di Bernardo Bertolucci

Trama del film La tragedia di un uomo ridicolo

Un industriale agricolo, fiero del suo successo, subisce un tracollo psicologico quando gli viene rapito il figlio a scopo di estorsione. È infatti combattuto tra l'affetto per il giovane e l'attaccamento al benessere accumulato in una vita di duro lavoro. Poi il figlio, creduto ucciso, torna fuori all'improvviso in circostanze strane.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,25 / 10 (8 voti)7,25Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su La tragedia di un uomo ridicolo, 8 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Goldust  @  31/12/2018 11:49:43
   7 / 10
Storia sgradevole di un uomo sgradevole, ben calata con la sua caratterizzazione gialla nell'atmosfera silenziosa e anche un pò omertosa della provincia emiliana. Un Tognazzi misurato e quasi indolente la governa con classe, senza togliere luce ai personaggi femminili che gli gravitano in torno ( anzi, la performance della Aimée non ha nulla da invidiargli ). Rivista adesso - lontana quindi da quegli anni difficili post '70 - perde però un poco di appeal ed il finale aperto non stupisce ormai più di tanto. Sulla sequenza iniziale del rapimento si poteva fare meglio.

romrom  @  16/09/2013 12:28:45
   6½ / 10
Insomma...film che sente il peso degli anni...a parte la gran prova Tognazzi si salva poco altro, tra l'altro abbiamo appurato che la Morante era insopportabilmente antipatica fin da ragazza (e poi c'aveva pure i baffi !)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  01/01/2011 20:11:04
   7½ / 10
Mi appoggio in toto al commento di Kowalsky e malgrado non ami particolarmente Bertolucci questo lavoro mi ha convinto piu' delle mie aspettative!
Il rapporto padre figlio visto in maniera spietata e pessimista dove l'unica soluzione possibile è una questione di lucro!
Non mancano le solite inutili lungaggini e il finale lasciato aperto al pubblico non si sa quanto è frutto di originalita' narrativa o mancanza di idee!
Bello

Invia una mail all'autore del commento wega  @  29/07/2010 13:18:05
   7½ / 10
A differenza del piccolo borghese di Monicelli siamo di fronte davvero ad un uomo ridicolo. Il giallo anomalo come già sottolineato è un apologo col quale Bertolucci analizza la società del nostro contempo già disastrata dal '68 e nel bel mezzo degli anni di piombo, smascherando, e rilevandone quindi, le menzogne e le ipocrisie; un apologo morale che non risparmia neanche la politica. Il problema - come al solito per Bertolucci - risulta esserci quando il regista cerca a tutti i costi il momento poetico, che il più delle volte si rivelerà un accento grottesco o, talvolta onirico, che può mandare in confusione lo spettatore. Grandi tutti gli interpreti.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  04/04/2010 12:54:18
   8 / 10
Sorprendentemente poco conosciuto,La tragedia di un uomo ridicolo è un'opera in realtà molto bella di Bertolucci che torna al giallo "particolare" e ad atmosfere come Il conformista.
Un Tognazzi magnifico è il protagonista (im)morale di questa tragicommedia in cui grottesco e dramma vanno a braccetto in maniera tanto profonda che solo dopo il finale si riesce quasi a distinguere le due componenti.
Un finale emblematico in cui allo spettatore,esplicitamente,è lasciata la libertà di scegliere ed interpretare delle componenti di ciò che ha visto. Non al protagonista,lui non ne ha nè la voglia nè la forza.
Tognazzi e Bertolucci sono bravissimi nel ritrarre con forza il ritratto di un uomo veramente ridicolo,assurdo in ogni sua componente eppure dolorosamente reale.
Laura Morante giovanissima e molto brava,ottima prova del resto degli attori.

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  27/11/2009 11:54:53
   7½ / 10
Buono. Un giallo che non viene svelato o meglio, lascia che sia lo spettatore a svelarlo.
Come in ogni film di Bertolucci non mancano risvolti politici e tematiche sessuali anche se queste, qui sono appena accennate.
Ottimo Ugo Tognazzi.
Bertolucci ha confezionato pellicole di gran lunghi migliori di questa ma, si tratta comunque di un buon film.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  19/08/2006 13:39:00
   7½ / 10
E' forte (e sincera) l'intenzione di Bertolucci di raccontare il cinismo e la disfatta morale di un'individuo abbastanza emblematico nella società contemporanea, tuttavia non sempre le intenzioni non esprimono compiutamente un risultato del tutto felice.
Tuttavia, è uno dei film più compiuti dal punto di vista stilistico, e resta un'apologo efficace sul rapporto tra padri e figli, decisamente alla pari con "colpire al cuore" di Gianni Amelio.
Regge splendidamente l'interpretazione di Tognazzi, in un ruolo insolito e beffardamente "antipopolare"

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/08/2006 13.39.56
Visualizza / Rispondi al commento
turbogio  @  22/01/2006 10:56:14
   6½ / 10
Peccato! Questo film a mio parere lascia poco e niente indipendentemente dall'irrisoluzione della trama finale la cui spiegazione è esplicitamente lasciata allo spettatore. Lasciando stare speculazioni al riguardo, il film rimane sospeso nel vuoto, come se lo stesso bertolucci non sapesse dove andare a sbattere. come se fosse privo di una meta. Sia a livello di trama che a livello di regia il film non convince appieno. Sarebbe potuto essere migliore. L'arte di Bertolucci emerge qua e là, ma senza convinzione e a volte quasi senza significato perchè fuori posto. Senza dubbio il film affronta un argomento importante quale il terrorismo negli anni '80 e in primo piano trionfa il cinismo di uno ispirato tognazzi capace di trarre vantaggio dal sangue del figlio per risollevare le sorti del caseificio. Non molto più di questo però! Senza dubbio non giudicare Bertolucci, che in ogni modo rimane grande, sulla base di questo film solo.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1004773 commenti su 43482 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net