mean creek regia di Jacob Aaron Estes USA 2003
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

mean creek (2003)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MEAN CREEK

Titolo Originale: MEAN CREEK

RegiaJacob Aaron Estes

InterpretiRory Culkin, Ryan Kelley, Scott Mechlowicz, Trevor Morgan, Josh Peck, Carly Schroeder

Durata: h 1.30
NazionalitàUSA 2003
Generedrammatico
Al cinema nell'Agosto 2005

•  Altri film di Jacob Aaron Estes

Trama del film Mean creek

Sam, ragazzo timido, confida al fratello maggiore Rocky che vuole dare una lezione al bullo George. Insieme mettono in atto un piano che consiste nell'invitare George per una festa sul lago per umiliarlo. Il giorno fatidico arriva e Sam dopo averlo conosciuto bene si vuole tirare indietro, ma ormai è troppo tardi...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,98 / 10 (44 voti)6,98Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Mean creek, 44 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

StIwY  @  21/05/2019 23:16:59
   5 / 10
Nonostante l'ottima prova dei giovani attori, il film cade rovinosamente nella seconda parte, risultando sbrigativo, e soprattutto prevedibile. In questo caso, 15 minuti in più di film, avrebbero giovato al prodotto finale.

clint 85  @  25/01/2017 00:30:47
   7½ / 10
Pellicola ben diretta ed interpretata nonostante gli attori siano nella totalità giovanissimi. Buon ritmo e fotografia. Coinvolgente dall'inizio alla fine.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Nic90  @  15/06/2016 17:55:53
   6 / 10
Il voto e' una media tra la prima parte(fino al fattaccio) e dopo tale.
Pellicola molto ispirata a stand by me,forse troppo.
Regia discreta come gli attori.
Guardabile.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

wicker  @  05/10/2015 19:32:16
   6½ / 10
Molto in stile "stand by me" ne imita personaggi forti e deboli.
L'idea si sviluppa lineare senza colpi di scena o altro.
questa è la forza del film ...una volta fatto il danno non c'e' redenzione ne scappatoie..
Anche il video del ciccione.. ne è la prova ..l'indecisione dei quindici anni dove tutti siamo passati...
dimostrare di essere qualcuno,ma non sapere neanche di conoscere a pieno se stessi..

ferzbox  @  05/12/2014 21:55:00
   7 / 10
Pellicola drammatica che si avvicina alle atmosfere del famoso "Stand By me",dove un gruppo di teen ager si ritroverà a dover affrontare una situazione terrificante a causa di un semplice scherzo incosciente.
Il film è diretto discretamente bene,la sceneggiatura non brilla moltissimo in originalità ma sa approfondire quando necessario.
Non ci sono vincitori ne vinti; si tratta semplicemente di imprevedibilità devastante che può cambiare in un'attimo il senso e la prospettiva della vita.
L'ho trovato un film discreto e molto riflessivo; un'analisi dell'indole umana che si sofferma alle apparenze e giudica frettolosamente senza pensare o ragionare.
Non si tratta di un capolavoro,delle volte si adagia su pause troppo marcate,ma in fin dei conti,se ci si immedesima nei protagonisti,sa trasmettere un certo disagio.
Non male,pensavo fosse più anonimo,invece ha il suo perchè; a me non è dispiaciuto.

Oh Dae-su  @  07/11/2013 14:02:21
   6 / 10
L'idea di fondo non è male, e il film a tratti riesce anche a coinvolgere, purtroppo si perde in alcuni momenti abbastanza noiosi e la sceneggiatura risulta incompleta.
Poi il finale assolutamente deprimente non aiuta a risollevarlo.
Credo però che si meriti la sufficienza.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  08/03/2013 21:19:57
   6 / 10
Un drammatico abbastanza forte con dei protagonisti poco più che dodicenni.
Non che mi abbia colpito granché però; procede in modo scontatissimo e in alcuni momenti è anche un po' noioso. Il finale non è nulla di speciale. Comunque è sincero.
Un plauso invece ai piccoli attori e al regista esordiente. Ma una cosa ancora più speciale è: la colonna sonora. Grandissima musica del duo Samandandy.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  16/06/2012 13:00:25
   7 / 10
Il punto a favore di questo film mi sono sembrati decisamente i personaggi, molto sfaccettati tra loro sia per estrazione sociale e fasce di età. Uno scherzo crudele da attuare, anzi no, seguito da una disgrazia imprevedibile e beffarda che suona come una punizione imprevista solo per aver ideato una vendetta contro un atto di bullismo. mean creek è costellato di questi piccoli episodi di sopraffazione, giocati sempre al limite dello scherzo pesante e la piccola crudeltà. Un equilibrio che verrà spezzato dalla tragedia, sia pure non voluta, che li proietterà dolorosamente in avanti. Scompare tutta l'apparenza da duri, facendo emergere ogni fragilità. Malgrado tutto, il finale denota un certo ottimismo, una presa di coscienza collettiva di fronte alla morte.

C.Spaulding  @  03/06/2012 13:54:57
   7½ / 10
Bel film buona regia e buona recitazione. La storia di ragazzi che cercano vendetta per i torti fatti da un bullo. Il film ti prende fin dall'inizio fino al tragico finale. La fotografia è molto bella. Sicuramente da vedere.

Someone  @  16/01/2012 12:07:36
   7½ / 10
Queste sono le atmosfere che adoro! Sole, cielo limpido, acqua e tanto verde...

Splendida ambientazione, bella fotografia e attori molto validi.
La caratterizzazione dei protagonisti non mi è sembrata particolarmente forzata, eccezion fatta per il ragazzo cicciottello che in alcuni punti tende al grottesco (risultando antipatico ed impedendo allo spettatore di entrare in empatia con lui). Ottimi Rory Culkin e la ragazza.

In generale la trama è molto scorrevole e lineare e il film, scusate il paragone azzardato, rievoca a tratti certe atmosfere alla STAND BY ME (film che amo particolarmente).

Peccato per il finale che ad essere sincero non ho ben capito dove volesse andare a parare.

Insomma, qualche piccola forzatura a parte, lo reputo un buon film.

Consigliato

8 risposte al commento
Ultima risposta 08/03/2013 21.14.19
Visualizza / Rispondi al commento
DarkRareMirko  @  06/10/2011 00:03:58
   9 / 10
Senza dubbio un film ottimo e riuscito, anche se un pò manierista e un pò chiuso nelle analisi (gli adolescenti non sono solo vendicativi e gradassi, bulli e vittime, timidi e scatenati, ecc. questo dovrebbe capire il cinema odierno).

Quindi, come per un Van Sant ed un Reiner, i rischi son elevatissimi quando ci si cimenta in un film sull'adolescenza; la differenza la fa proprio il mestiere di questi artisti, che con una grande direzione e tanta maestria tecnica fan dimenticare agli spettatori script un pò limitati e caratterizzazioni dozzinali.

Torna insomma la "trappola cittadina" alla Rumble fish (ed ecco che il film di Coppola è un capolavoro anche perchè per una volta tratta in modo più maturo l'adolescenza, riconoscendogli dignità e spessore), che spesso fa purtroppo da tomba, almeno a certi individui.

Un film da vedere, ma, come dire, è facile fare ottimi film su queste tematiche; molto più difficile è riuscire a fare sulle stesse indiscutibili capolavori.

-Uskebasi-  @  24/04/2011 13:26:05
   8 / 10
Se potessi cancellare una persona dalla faccia della terra con il semplice schiocco delle dita, lo faresti?
5 ragazzi partiranno da questa domanda e in un pomeriggio ne capiranno il vero significato. Adolescenze perse in un istante, vite stravolte senza colpe se non quella del pensiero. Mean Creek è questo, accompagnato da regia e attori in erba strepitosi, in ruoli veri dove è difficile non specchiarsi in almeno un personaggio. La scena della rapina è stupenda, e insieme comunque a tutto il resto diventa un altro esempio che molta gente del settore dovrebbe seguire.
Piccoli film silenziosi che potano avanti il cinema...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  24/04/2011 00:26:54
   8 / 10
ATTENZIONE: il commento potrebbe contenere anticipazioni.

Ed eccolo qua lo Stand By Me degli anni 2000.
Chiaramente ispirato al capolavoro di Rob Reiner, il piccolo film indipendente inglese Mean Creek riesce a raggiungere quasi lo stesso livello del capolavoro di Rob Reiner, tra l'altro uno dei pochi casi (insieme almeno a Misery, Le Ali della libertà e Il Miglio Verde) di pellicole tratte da opere di Stephen King in cui la trasposizione cinematografica supera quella letteraria. Non è un caso che in tutti e 4 i titoli che ho citato non ci sia nemmeno un horror, genere preferito del Re, ma difficilissimo da portare con grandi risultati in celluloide. Si potrebbe citare Shining ma in quel caso lo script fu letteralmente stravolto. E poi era Kubrick...
Quello che stupisce di quest'opera prima è l'incredibile maturità dello script, assolutamente perfetto nell'analizzare dinamiche, comportamenti, emozioni di quel magico e al contempo pericolosissimo periodo che è l'adolescenza. Film di formazione se ce ne è uno, Mean Creek analizza come un intero gruppo di ragazzini possa veder condizionata la propria vita per colpa di una ragazzata finita male.
George è un bulletto sovrappeso. Un giorno, per futili motivi, picchia il piccolo e dolce Sam (interpretato dal fratello di Macaulay Culkin, davvero bravissimo come del resto straordinario è il livello di tutto il "piccolo" cast). Il fratello maggiore di Sam decide di vendicarsi. Organizza una gita in barca e invita, tra gli altri, George. L'idea iniziale è di umiliarlo ma la vicenda prenderà tutta un'altra direzione.
Anche Stan By Me aveva al centro della sua vicenda un cadavere. Addirittura Il Corpo (The Body) era il titolo della novella di King da cui fu tratto. Mentre nel film di Reiner però i quattro ragazzini vanno alla ricerca del cadavere di un ragazzo scomparso (e il loro viaggio diverrà un percorso di formazione incredibile) in Mean Creek sono gli stessi protagonisti a causare la morte del loro coetaneo. Non è quindi il viaggio in barca a far maturare i ragazzi, ma l'affrontare de visu la Morte, l'avere lì a fianco il freddo cadavere di George ed esser così costretti, anche non volendo, a non essere mai più quelli di prima, a divenire adulti in da un momento all'altro. La scena dei ragazzi in silenzio seduti vicino al corpo è magistrale perchè dà proprio l'idea di come in quel brevissimo tempo, pochi minuti, ognuno di loro stia pensando che niente sarà più come prima, che qualcosa di sbagliato è irrimediabilmente successo, che per tutta la loro vita dovranno fare i conti con un peso e un ricordo insostenibile. Eppure è stato veramente un incidente, eppure è stato lo stesso George a cercarsela. Non esistono colpe, esiste soltanto la morte e di fronte ad essa i come, i perchè, sono insignificanti. Come dicevo, il tratteggio psicologico dei protagonisti è perfetto, sia quello personale di ognuno sia quello delle dinamiche di gruppo. La scena in cui George deride Marty riguardo il suicidio del padre è senza dubbio emotivamente la più forte oltre che vero turning point dell'intera vicenda. Il rapporto tra i due più piccoli fidanzatini è raccontato in maniera dolcissima, rappresentano in tutto e per tutto l'innocenza immacolata che d'improvviso si lorda senza che ne abbiano colpa. E anche Marty, l'unico che apparentemente sembra avere molto da perdonarsi, è in realtà la vittima principale, nessuna famiglia a cui appoggiarsi, un dolore immenso dentro di sè e la figura di responsabile principale di una vicenda che è pura e semplice fatalità, anzi, a voler essere sinceri il suo comportamento di fronte al delirio di George è stato quasi irreprensibile. Quello che è successo però ormai è successo, la morte è l'evento irreversibile per antonomasia, nessun rewind, nessuna seconda chance. E' così forte il suo senso di colpa e la paura del futuro che Marty preferisce anticipare quello che aspetta che gli accada. La rapina con le lacrime agli occhi è l'ennesima perla di un film che non avrebbe potuto esser raccontato meglio.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  31/12/2010 10:13:39
   7½ / 10
Piccolo e spiazzante spaccato di provincia americana, risposta amarognola allo "Stand By Me" di Reiner. Negativo, sconvolgente e psicologicamente disturbante, ben diretto dal regista Estes (che riesce a costruire una buona dose di tensione per tutta la durata, soprattutto prima che la situazione sfugga di mano ai protagonisti) e superlativamente recitato da tutti i giovani e bravissimi attori, decisamente credibili nei panni di innocenti ragazzini che si ritrovano immersi in un'incubo per uno stupido scherzo del destino.
Peccato solo per l'epilogo sbrigativo: le conseguenze psicologiche causate dal pentimento dei ragazzi (giustamente incapaci, data la tenera età, di sostenere una colpa così grande) forse avrebbero meritato un'analisi più approfondita.
Comunque ottimo.

sandrone65  @  11/12/2010 20:32:15
   6½ / 10
Discreto film sulla realtà degli adolescenti ed i loro impulsi, l'accadimento in parte consapevole in parte casuale di un fatto tragico. Nulla di particolarmente originale, ma la psicologia dei ragazzi presi singolarmente e nel contesto del gruppo è trattata direi in maniera non banale in più punti. Piuttosto bravi i giovani attori.

pinhead88  @  25/08/2010 20:41:23
   6½ / 10
Un raccontino in perfetto stile kinghiano, ma senza quel famoso imprinting fantastico-crepuscolare che lo contraddistingue. Il risultato è un discreto film, drammatico e parecchio realistico per quanto possa rivolgersi ad un' incerta e difficile fase adolescenziale presente in alcune parti del mondo. Molto bravi tutti gli attori protagonisti.

TheLegend  @  08/08/2010 23:29:53
   4 / 10
Abbastanza noioso, scontato e ridicolo per alcuni aspetti.
Film che non dice niente perchè non sa come dirlo.
Dialoghi petulanti.

marfsime  @  06/08/2010 18:08:56
   6½ / 10
Mi piacciono questo genere di film..questo Mean creek non è affatto male..abbiamo il bullo di turno..uno scherzo-vendetta che va a finire male ed un gruppo di ragazzi si mettono nei guai. La storia è forse un po troppo sempliciotta e si incanala in una via troppo statica e diretta..però il film riesce comunque ad appassionare regalando qualche spunto di riflessione prerogativa di film di questo tipo..più che sufficiente.

Hyspaniko9  @  10/10/2009 12:13:04
   8 / 10
Un film molto bello ma anche molto triste, recitazione ottima da parte dei ragazzi.

paolo80  @  29/09/2009 18:54:03
   7½ / 10
Racconto drammatico e crudele che colpisce per l'intensità della narrazione, ed interessa, grazie ad uno sviluppo mai noioso e ripetitivo.
La prima parte è principalmente incentrata sulla conoscenza dei protagonisti, caratterizzati abbastanza bene, che non sullo sviluppo della storia in sè.
La seconda parte, più interessante rispetto la prima, probabilmente avrebbe meritato uno spazio più ampio.
Globalmente l'opera non delude, ed una visione la merita.

Milosh  @  23/09/2009 08:57:05
   6½ / 10
film che parte veramente bene ma poi scivola velocemente nel "già visto" anche perche' l'intenzione e l'attuazione del piano vengono rivelati fin troppo presto. Il finale andava sviluppato meglio.
Mezzo voto in più per la fotografia.

benzo24  @  17/09/2009 12:51:04
   3 / 10
film che cerca di scimmiottare Bully di Clark, ma senza il cinismo e la cattiveria di quest'ultimo. Il risultato è un film monco, senza personalità e spessore, che non porta da nessuna parte e non ha un perchè.

rob.k  @  19/06/2009 08:41:30
   6 / 10
Mah... Andava un po' ridotta la prima parte e sviluppata di piu' la seconda....

ifry  @  31/12/2008 17:48:13
   8½ / 10
Insieme a stand by be, tra i più bei film sull'adolescenza. Per l'intero film c'è un atmosfera "sta per accadere qualcosa". I ragazzi psicologicamente descritti imolto bene. ognuno col suo tic, con il suo segreto, con la propria solitudine. E' tra i miei preferiti.

AMERICANFREE  @  27/10/2008 21:48:45
   7 / 10
buon film buona recitazione...... il finale poteva essere svillupato meglio! lo consiglio!

marco1309  @  16/08/2007 12:35:19
   7 / 10
si, la storia è bella.il cicciottello però mi sta un pò antipatico, x cui

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  12/05/2007 14:19:58
   7 / 10
commovente, già visto e non troppo eccezionale, ma interessante, struggente. la figura del grassone è l'unica di una certa profondità. il disagio interiore è devastante per lo spettatore.

sweetyy  @  26/01/2007 16:18:20
   7½ / 10
Non mi aspettavo un capolavoro e difatti non lo è,la trama è banale e sa di già visto però gli attori sono capaci nonostante la giovane età .
Ad un certo punto non si capisce se si prova tenerezza o odio verso quel ragazzino!
Mi è dispiaciuto il finale!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Caio  @  30/10/2006 16:53:55
   6 / 10
Mah, sinceramente l'ho trovato piuttosto banalotto. Di film che costruiscono la trama sul senso di colpa infantile ne ho visti a bizzeffe, e sinceramente molto più interessanti di questo (mi viene in mente Mistic River o anche Linea mortale o Stand by me). Sinceramente ho trovato inutile assistere ad un tale spettacolo (piuttosto crudele a vedersi) dal momento che poi il regista non sviluppa con la dovuta profondità i risvolti etici e le problematiche che ne seguono. Anzi, a questo punto credo che i tanti silenzi del film indichino più che altro la difficoltà ad affrontare il tema trattato più che una qualche forma di introspezione. Bravi i piccoli attori, ma davvero nulla di che secondo me viste le aspettative.

+Russell+  @  11/09/2006 18:46:38
   6 / 10
Buon film indipendente, ma devo smetterla di farmi condizionare dai commenti degli altri... Anche questa volta mi aspettavo di più...

Ottima atmosfera, ma la trama secondo me andava sviluppata meglio.

pablito83  @  29/03/2006 22:52:05
   6½ / 10
sullo stesso stile di stand by me che al contrario di questo mi ha fatto emozionare

Tara84  @  08/03/2006 22:48:11
   7 / 10
Film ben fatto...da lodare i ragazzi che recitano molto bene!
Avrei dato 8...ma....
Peccato che il film finisca prematuramente senza raccontare molto di quel che accadde dopo...questo avrebbe creato più atmosfera!
Inoltre i personaggi sn poco caratterizzati...le scene prima della gita in barca sn quasi inutili.....

Marmot  @  05/03/2006 19:45:58
   7 / 10
Inquietante, ben diretto e interpretato, ma dai commenti mi aspettavo di più...

Invia una mail all'autore del commento eryca  @  25/02/2006 09:37:33
   7 / 10
la fine di questo film mi ha fatto pensare a cosa voleva dire in realtà il regista nei panni di George...
inquietante forse è il termine giusto.
quando ho finito di vederlo ho pensato a come è breve la vita e che ogni attimo potrebbe essere fatale.
a me ha messo tristezza

ricky999  @  22/02/2006 19:39:30
   8 / 10
Bel film.toccante e realizzato bene.devo dire che mi è piaciuto molto.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Andre85  @  12/12/2005 00:14:15
   7½ / 10
bel film, che riesce ad emozionare e l'ho trovato girato molto bene.
rimanda vagamente a stand by me o in the bedroom.

deus  @  26/11/2005 21:36:47
   9 / 10
veramente un film bello, che non vedevo da tempo, bella la storia,in crescendo l'emotività che ti investe durante il film,esemplare la recitazione dei ragazzi. Un film per tutti

Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  10/11/2005 22:11:57
   8 / 10
Nonostante sappiamo già cosa accadrà..... è un buon film! è girato troppo bene per farti accorgere di quanto sia scontata la storia.
Un nuovo "Stand by7 me"...forse.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR tylerdurden73  @  10/11/2005 09:57:11
   8 / 10
Bellissimo film,purtroppo passato inosservato a causa della solita imbarazzante distribuzione italiana.Una storia toccante che parla del passaggio dall'eta' adolescenziale(e dell'innocenza) a quella adulta in maniera drastica,drammatica.Straordinario come il regista con tocco lieve,mai forzato,ci spinga verso il peggiore degli incubi in una giornata assolata che avrebbe fatto presagire solo qualche sghignazzo nei confronti del bullo di turno.I bellissimi paesaggi e le musiche di straordinario impatto rendono ancora piu' valida questa pellicola,che dimostra ancora una volta che si possono fare film intelligenti anche con budget minimi.Il film si rifa' se vogliamo a "Stand by me",ma potrebbe ricordare anche "Un tranquillo weekend di paura" in salsa giovanile.Notevole il finale in cui i protagonisti si troveranno a fare i conti con la propria coscienza.Bravissimi i giovani attori.Da vedere!

mimil  @  24/10/2005 17:53:58
   8 / 10
Davvero un bellissimo film, molto toccante e realista! Come ha dichiarato la talentuosa piccola attrice che interpreta Molly in un'intervista, la cosa che più è bella di "Mean Creek" è proprio il fatto di non nascondere la verità, ma di mostrare soprattutto agli adulti che giovani d'oggi non sono così ingenui e infantili come si vuole credere... Purtroppo queste cose succedono, ancora poco, ma succedono! E' ora di aprire gli occhi... Questo è quello che vuole mostrare il film attraverso una storia semplice, non complessa, senza fronzoli ed esagerazioni che avrebbero sicuramente stonato, e grazie alle magnifiche interpretazioni dei giovani attori... Il personaggio più interessante è sicuramente quello di George (interpretato da Josh Peck), per il quale si prova amore e odio nello stesso tempo... Alla fine del film non si sa se provare pena per lui o se essere sollevati! Scott Mechlowicz, Trevor Morgan e Carly Schroeder sono i migliori, e credo che avranno ancora possibilità di mostrare il loro talento al pubblico...

rnny196  @  19/09/2005 22:18:34
   8 / 10
Frogger  @  01/09/2005 17:18:06
   7 / 10
E' difficile dare un giudizio a questo film, che con quell'aria scarna di disillusione dipinge in maniera un po goffa la storia di una piccola vendetta tra teen agers. Il film tuttavia si eleva dal mucchio proprio per quella fotografia essenziale e malinconica, alcuni belle trovate in regia, un buona sceneggiatura e la convincente prova di tutti gli attori. Forse il finale è poco approfondito e con pochi spunti. Comunque promosso.

Invia una mail all'autore del commento d1eg0  @  01/09/2005 16:11:25
   7 / 10
Lati negativi:
-storia scontata e abbastanza banale
-trama poco originale, ricorda troppo Stand by me

Lati positivi:
-Impressionante recitazione dei giovani attori. Pronto a scommettere che alcuni di loro diverranno delle stelle del futuro
-Ben sviluppate le psicologie dei protagonisti
-Adoro queso tipo di film ("Stand by me", " I ragazzi della 56a strada" ,"Bully" , "Bad Boys"...)

justin81x  @  23/08/2005 19:01:59
   7 / 10
è un bel film..
un consiglio:se volete vedere questo film,bisogna andare al cinema con lo spirito giusto,altrimenti rimarrete tristi x diversi giorni!
molto toccante..

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008783 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net