millennium actress regia di Satoshi Kon Giappone 2001
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

millennium actress (2001)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film MILLENNIUM ACTRESS

Titolo Originale: SENNEN JOYU

RegiaSatoshi Kon

Interpreti: -

Durata: h 1.27
NazionalitàGiappone 2001
Genereanimazione
Al cinema nel Settembre 2001

•  Altri film di Satoshi Kon

Trama del film Millennium actress

Il film si apre su una base lunare, dove una donna è precinta nel partire su un'astronave per tornare sulla Terra. Durante la partenza si scatena un terremoto; da lì si scopre che l'intero prologo era la scena di un film di fantascienza che stava guardando il giornalista Genya Tachibana, prima di essere interrotto dalla scossa sismica. Genya e il suo cameraman Kyōji Ida si recano ad intervistare per la prima volta Chiyoko Fujiwara, una famosa attrice nota per aver preso parte alle pellicole degli Ginei Studios, che attualmente sono caduti in disgrazia e stanno per essere demoliti. Mentre l'anziana attrice racconta della propria carriera, Genya e Kyōji si fanno trasportare dal racconto della donna che mischia vita privata ad aneddoti relativi al suo lavoro, fino a confondere sempre più le sue esperienze personali con la trama di tutti i suoi film.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,09 / 10 (22 voti)8,09Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Millennium actress, 22 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Javier81  @  13/05/2020 22:14:36
   5 / 10
DIfficile dare un voto ad un film del genere. C'è del buono, l'idea del regista e il modo originale in cui ha raccontato la storia della protagonista, attraverso i film. Tuttavia c'è dell'esagerazione, ovunque, e un che di eccessivamente grottesco e ripetitivo che a me non è piaciuto. Il fatto scatenante poi l'ho trovato poco credibile o quantomeno affrontato troppo superficialmente per diventarlo. Questione di gusti, non per me.

Signor Wolf  @  20/02/2018 13:44:04
   8 / 10
Come è stile di Satoshi Kon, in Millennium Actress si mishia il reale e l'irreale, nello specifico i ricordi di una vecchia attrice si fondono con le trame dei suoi film e con la realtà del presente per narrare la vita di lei, dalla giovinezza, alla guerra, al successo degli anni'50 fino alla sua decisione di abbandonare le scene. La capacità del regista nel compiere questi lavori di fusione non si discutono è riescono spesso nell'obiettivo, solo alcune scene risultano troppo decontestualizzate per apprezzarle sopratutto in un'unica visione. Il finale invece è perfetto nell'enfatizzare una filosofia di vita che si può appoggiare come no, ma che sicuramente qui risulta valorizzata al suo massimo.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  01/12/2016 23:44:26
   7½ / 10
Millenium Actress è la storia d'amore appassionata vissuta attraverso la chiave del ricordo, vissuto anch'esso interangendo all'interno del racconto, attraverso i vari generi cinematografici. Una storia universale di un sogno impossibile, un inseguimento che diventa esso stesso l'essenza dell'amore, divenuto ormai idealizzato e mitico come solo le immagini del cinema possono raffigurare. Un film d'animazioni affascinante e visionario che rivela un certo gusto citazionista dello stesso regista giapponese attraverso quest'eroina d'altri tempi, dal cuore puro e fedele a quel sogno anche quando ne percepisce la sua fine. Bello e a tratti anche sinceramente commovente.

ferzbox  @  20/10/2016 18:32:23
   9½ / 10
Dopo aver visto "Paprika" non pensavo minimamente che Satoshi Kon sarebbe riuscito a stupirmi ancor di più, e invece è esattamente quello che è successo, è riuscito a donarmi una nuova opera(purtroppo l'ultima delle quattro che mi mancavano) capace di lasciarmi un segno ancora più profondo.
"Millennium Actress" è arte allo stato puro, è una storia d'amore che omaggia il cinema, è una serie di brani musicali ed immagini perfettamente amalgamate tra loro, è un autentica gioia per gli occhi, piena di emozioni e sentimenti; un opera bellissima ed intensa.
Satoshi Kon ci narra una vicenda di vita reale abbellita dalle esperienze cinematografiche di una famosa attrice arrivata alla fine della sua carriera, in cerca da sempre dell'unico uomo della sua vita; un uomo che per una pura casulità incontrò una volta sola, congedatosi da lei solo dopo averle strappato una promessa importante, quella di scoprire cosa apriva la piccola chiave che le aveva lasciato in dono.....
Tramite le scene dei vari film interpretati dall'attrice durante la sua carriera lo spettatore assiste a tutte le vicissitudini accadute durante la sua ricerca nella vita autentica; un ibrido tra realtà e finzione dalla potenza incredibile, estremamente onirico e commovente......a dir poco stupefacente.
Sono solo dispiaciuto del fatto che questa sia l'opera di Kon meno famosa, considerando che personalmente l'ho trovata la più artistica e poetica da lui realizzata......

Grazie Kon, ora ho visto tutti i tuoi film....e saranno sempre pochi.....grazie di cuore.... davvero....

8 risposte al commento
Ultima risposta 20/10/2016 20.24.32
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento luca986  @  20/11/2015 21:47:04
   6 / 10
Bello solo visivamente. Il meno riuscito di Kon.

MonkeyIsland  @  09/03/2015 23:45:28
   8 / 10
Che gran perdita quella di Kon per il cinema, viene da dire ogni volta che si a che fare con le sue opere che non hanno nulla da invidiare a pellicole ricoperte d'oro (emblematico il paragone tra Paprika a cui mi pento di aver dato un misero sette e Inception).
Dopo il thriller (Perfect Blue) Kon cambia totalmente genere e si butta su una storia d'amore che tocca il metacinema e riesce a integrarlo benissimo al racconto nonostante all'inizio devo ammettere di non essere rimasto molto coinvolto fortuna che il finale mette in ordine tutti i pezzi ed eleva di pareccho la pellicola.
Splendida l'animazione come tutte le opere di Kon che riesce a rendere bene lo stato interiore dei protagonisti.
Non è comunque la sua opera migliore visto che Paprika e in particolare Perfect Blue gli sono superiori ma opere come questa ribadiscono come se ce ne fosse ancora il bisogno che l'animazione giapponese è diecimila passi avanti rispetto a quella occidentale.

horror83  @  04/04/2014 20:51:01
   8½ / 10
Dopo aver visto Perfect Blue (che mi è piaciuto molto), ero troppo curiosa di vedermi anche questo secondo lavoro del regista Satoshi Kon, che reputo un bravissimo regista insieme a Miyazaki, anche se i due registi fanno dei cartoni con tematiche diverse. Mi piacciono molto questi anime con una trama thriller/psicologica, perchè sono complessi, sono ad incastro come una matriosca, e lo spettatore deve stare attento a non perdere il filo. Ammetto che solo il finale mi ha lasciata un pò perplessa perchè mi aspettavo un bel colpo di scena come in Perfect Blue, e invece niente!
La storia è questa...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Insomma un bel rebus. Questo anime lo consiglio!

W il Giappone
W gli anime giapponesi
W Satoshi Kon (R.I.P)

ps: Voglio andare in Giappone!

hideakianno  @  06/03/2014 19:37:28
   8 / 10
In Attesa di vedere paprika questo è senz'altro il capolavoro di satoshi kon ,anche dal punto di vista del comparto tecnico dell'animazione.La storia di una donna ,un attrice che percorre tutta la sua esistenza ,che si confonde continuamente tra la finzione cinematografica e le vicende reali,tanto da non riuscire bene a distinguerle,alla ricerca di un sentimento perduto nei meandri del tempo ,strappatole crudelmente da una realtà troppo dura da accettare.Ed è proprio attraverso la finzione cinematografica(ormai indistinguibile dal sogno ) che la protagonista partirà per il suo ultimo viaggio sempre alla ricerca del suo amore perduto.Delicato e poetico

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  16/09/2013 00:01:16
   5½ / 10
Non condivido l'entusiasmo per questo film del compianto Satoshi Kon. Da un lato è apprezzabile la realizzazione, la colonna sonora e l'interessante sguardo sul mondo del cinema nel dopoguerra giapponese. Dall'altro mi lascia perplessa la caoticità dell'incedere della storia (peraltro assai scarna) volta più a generare momenti shock che a narrare qualcosa di chiaro. In certi momenti mi è parso di trovarmi davanti ad una di quelle puntate assurde di Lamù, dove la storia è totalmente irrilevante e si procede a gag. Qui c'è sempre lo stesso tema, le stesse scene e le stesse battute, semplicemente riportate di film in film, nei ricordi della protagonista, in un'incoerenza mai messa in dubbio dagli altri personaggi.

adrmb  @  13/04/2013 17:49:57
   8½ / 10
Difficile dare un giudizio a questo bellissimo film. Da un lato alcune scene rasentano il sublime, sono da pelle d'oca; d'altro canto il connubio tra finzione - cinematografica - e realtà non è perfetto come nel capolavoro 'Perfect Blue': a tratti è stato motore di confusione.
Ma forse il voto salirà con una seconda visione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  05/11/2012 14:40:40
   8½ / 10
Altro grande lavoro di un maestro scomparso troppo presto.
Satoshi Kon dimostra tutta la sua bravura passando dal thriller (l'inquietante "Perfect Blue")al drammatico (questo "Millennium Actress" e "Tokyo Godfathers") arrivando pure alla fantascienza (con "Paprika"): quattro bellissimi film, un continuo cambio di genere che non risente di effetti collaterali e non lascia spazio a cadute di stile. Ancora una volta il regista racconta una storia utilizzando la tecnica che gli è più cara: realtà e finzione fuse in un legame non facile da sciogliere, la creazione di un'apoteosi di colori e sentimenti. Una drammaticità piena di speranza, riproposta anche nel successivo "Tokyo Godfgathers", ma che non scade mai nel ridicolo e nel patetico.
Bellissima, oltre che originale, la scelta di raccontare la storia della protagonista attraverso i film.

Una storia d'amore lunga un millennio!

Lory_noir  @  14/07/2012 15:51:00
   8 / 10
Un film d'animazione molto affascinante con un intreccio molto fitto, in alcuni punti anche troppo. I film di Satoshi Kon non sono semplici cartoni animati, ma dipinti astratti che danno tanti profondi punti di riflessione.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  11/04/2012 10:42:53
   8 / 10
Chiyoko Fujiwara è un'anziana attrice ritiratasi dalle scene ormai da anni.La demolizione degli studi cinematografici che le hanno regalato la fama inducono il produttore Genya Tachibana a celebrarla tramite un documentario.
La donna ricorda così il suo passato trascinando letteralmente l'intervistatore e il suo cameraman in un memoriale senza freni, in cui ciò che è stato vissuto realmente si mescola con scampoli dei film che l'hanno vista protagonista,epoche lontane e future,scenari tra i più difformi si avvicendano nell'intreccio di vari piani narrativi,tutti contraddistinti dal comune denominatore della rincorsa ad un amore forse impossibile.Quello per un pittore ribelle incontrato per caso quando la star era solo una ragazzina ingenua,con la promessa un giorno di ritrovarsi ed una chiave come simbolo di un'ostinata determinazione, più forte dello sconforto e degli oggettivi impedimenti.
La notevole colonna sonora,una specie di rock elettronico,accende un vorticare di immagini in cui l'inseguimento si percepisce davvero affannoso,grazie anche ad un character design non troppo elaborato ma molto efficace soprattutto nel dar risalto all'espressività dei personaggi.
Il film subisce una lieve flessione nella parte centrale per poi riprendersi splendidamente e incorniciare l'amore folle sognato dalla protagonista per il misterioso pittore, ma anche quello che l'insospettabile Tachibana le ha da sempre riservato nascosto nell'ombra.Amori non consumati ma ugualmente appaganti che rendono la vita effervescente,un tragitto esistenziale ben ritmato,mai scadente nel melenso e spesso alleggerito da toni parodistici.
"Millenium actress" è uno dei pochi splendidi lavori che ci ha lasciato in eredità Satoshi Kon,scomparso troppo presto a causa di un male incurabile.

_Hollow_  @  17/01/2012 00:36:28
   10 / 10
Applausi signori.

Dopo aver visto le altre 3 opere di Satoshi Kon, mi aspettavo un gran bel film ma non di vedere il suo capolavoro.
Successivo al già bellissimo Perfect Blue, Millenium Actress sancisce la maturità totale e completa di Satoshi Kon.
Gli altri suoi lavori sono commoventi (Tokyo Godfathers) o genialmente visionari (Perfect Blue, Paprika), questo è l'amalgama perfetto tra i due aspetti.
Capolavoro in ogni aspetto: colore, "inquadrature", "montaggio", colonna sonora ... filosofia, amore ... il finale è talmente immenso da avermi ricordato le scene più ispirate di 2001:Odissea nello spazio ...

Basta parole, semplicemente da vedere. Altrimenti non si può capire.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Tumassa84  @  16/02/2011 02:29:35
   7½ / 10
Bello, ma tra le opere del compianto Kon Satoshi è quella che francamente mi piace di meno. I disegni e le animazioni come sempre sono di altissimo livello, e l'aspetto più interessante è il fondersi indissolubilmente tra realtà e fantasia, tema carissimo al regista, al punto che è praticamente impossibile stabilire dove finisca il racconto autobiografico dell'attrice e inizi la finzione dei film da lei recitati. Lo script però è povero di eventi significativi, e nella parte centrale del film si ripropongono sostanzialmente sempre le stesse scene con ambientazioni diverse, cosa che a lungo andare ho trovato un pochino noiosa. Il soggetto comunque è coraggioso e originale, e il film rimane sicuramente di buona qualità complessiva.

Bathory  @  26/12/2009 18:26:48
   9 / 10
Satoshi Kon dopo Miyazaki è indubbiamente il più talentuoso e visionario genio orientale per quanto riguarda l'animazione.

Millennium Actress è una splendida e onirica storia d'amore che trascende i confini del tempo e dello spazio, che grazie a numerosi piani narrativi, diversissime ambientazioni, in un geniale mix fra sogno e realtà, descrive un legame invisibile, sottilissimo eppure indistruttibile, nonostante lo scorrere, seppur "virtuale" dei secoli e di generazioni.

A 4 anni dall'inquietantissimo Perfect Blue, Kon torna alla grande con un delicatissimo e malinconico piccolo capolavoro, sicuramente da non perdere per appassionati e non.

edo88  @  22/06/2009 16:11:49
   9½ / 10
Splendido, onirico, forte ma anche dolce e nostalgico.
Personaggi incredibili e disegni molto belli.
In due parole: anime giapponese.
Da non perdere per gli estimatori del genere, personalmente rientra tra i miei preferiti.

Ciaby  @  02/02/2009 16:13:40
   10 / 10
eccellente e sperimentale visione idilliaca del documentario. un capolavoro del genere.

Exodus  @  10/08/2008 15:31:57
   9 / 10
Forse il punto più alto raggiunto dal regista; straordinario omaggio alla fabbrica dei sogni, mischiando realtà e immaginazione questa volta seguiamo le tracce di un amore eterno che cavalca indifferentemente le due dimensioni, avvolgendo i protagonisti in una spirale che li tiene prigionieri, anche se i loro ruoli sono solo di contorno all'attrice. Ancora più vicino a Lynch che in Perfect Blue, Kon non ci permette di capire dove comincia la finzione, ma pretende che lasciamo scorrere le immagini per poter essere storditi dall'illogicità del sogno.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  15/07/2008 22:02:56
   8 / 10
Una storia d'amore che attraversa i secoli a cavallo fra finzione e realtà; secondo lungometraggio di Satoshi Kon: una gioia per gli occhi e la mente.
Realizzato con un budget esiguo ma non per questo visivamente "sterile" (eccezionali scelte cromatiche), "Millenium actress" stupisce, inganna, commuove.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR quadruplo  @  16/02/2008 13:48:35
   8 / 10
Grande Satoshi Kon che ancora una volta gioca con la linea che separa la realtà e la finzione: e lo fa ancora una volta attraverso l'arte che più si presta a questo, ovvero il cinema.
Millenium Actress è una storia d'amore (anche se sarebbe più corretto parlare della ricerca dell'amore) che si articola nell'ultimo millennio della storia del Giappone.
Ennesima dimostrazione dell'altissimo livello delle opere di questo regista.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  11/01/2008 19:04:27
   8 / 10
un film d'animazione molto dolce, Satoshi Kon lascia da parte il triller depalmiano del precedente e si indirizza verso un genere drammatico, cosa che continuerà con tokyo godfathers.
la bellezza del film sta nella perfetta simbiosi tra presente e ricordi passati nonchè nella perfetta esecuzione grafica

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di sawstar lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007247 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net