not fade away regia di David Chase USA 2012
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

not fade away (2012Film Novità

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film NOT FADE AWAY

Titolo Originale: NOT FADE AWAY

RegiaDavid Chase

InterpretiJames Gandolfini, Brad Garrett, Christopher McDonald, Jack Huston, Isiah Whitlock jr.

Durata: h 1.52
NazionalitàUSA 2012
Generedrammatico
Al cinema prossimamente

•  Altri film di David Chase

Trama del film Not fade away

Opera prima del regista David Chase, Not Fade away Ŕ un'opera sulla maturitÓ, ambientata nel 1964 in New Jersey, che racconta di un gruppo di amici che decidono di realizzare la propria rock band avente come faccia del gruppo un dotato cantautore (John Magaro).

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,50 / 10 (1 voti)7,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Not fade away, 1 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  11/11/2013 12:51:05
   7½ / 10
Ritratto dei '60 statunitensi da parte del creatore dei Soprano, quel David Chase che pur non amandola ha rivoluzionato la storia della tv col suo show. Al cinema la sua sceneggiatura e regia, cosi poco "americana" sotto tanti aspetti per schiettezza, realismo e ritmi, risulta allo stesso modo di alto livello.
Una sortita nel mondo del cinema col basso profilo ma che non deve sorprendere quindi, e che in futuro speriamo diventi abituale visto che "Not fade away" è un film davvero molto interessante, pieno di spunti.
Chase sceglie di ritrarre gli anni '60 deprivandoli della loro nostalgia perché provocatori: non un mondo rose e fiori con happy ending, il suo sembra essere il ritratto di un percorso che seguiamo fino a un certo punto ma poi scompare. Perché il finale che a molti farà storcere il naso, quegli ultimi eccezionali 5 minuti sono la summa dello stile di Chase: ermetico, finale apertissimo ma allo stesso tempo chiusura del film con il ritorno alla domanda iniziale: chi ha vinto la battaglia di quegli anni, il nucleare o il rock and roll? Chase la risposta la da facendo ballare la ragazzina sulle note di un vecchio pezzo.
A proposito di musica, le scelte sono state effettuate da "Little" Steve Van Zandt, qui anche produttore esecutivo della pellicola mi pare (oltre ad essere uno dei componenti della E Street Band del Boss, era anche uno dei migliori amici di Tony Soprano nell'omonima serie tv).
Compare anche Gandolfini che recitando con basso profilo si scrolla di dosso, anche se non del tutto, il ruolo imponente di Tony ritraendo un padre distante dalla generazione di suo figlio.
Un film intensamente autobiografico, un esperimento che pur girando a vuoto in più punti riesce ad ammaliare e a ricostruire i sixties come erano, non come avrebbero dovuto essere.
E, ripeto, i minuti finali sono straordinari e destinati a provocare nell'eventuale spettatore o un rifiuto totale o dei brividi.
Faccio parte della schiera dei secondi.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


959731 commenti su 37677 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net