opera regia di Dario Argento Italia 1987
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

opera (1987)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film OPERA

Titolo Originale: OPERA

RegiaDario Argento

InterpretiChristina Marsillach, Ian Charleson, Urbano Barberini, Daria Nicolodi, Coralina Cataldi Tassoni, Antonella Vitale, William McNamara, Barbara Cupisti

Durata: h 1,47
NazionalitàItalia 1987
Generehorror
Al cinema nel Luglio 1987

•  Altri film di Dario Argento

Trama del film Opera

Betty, una giovane cantante d'opera ha la grande opportunità di sostituire la soprano Mara Cecova che ha avuto un incidente d'auto. Nonostante sia convinta che il "Macbeth" di Giuseppe Verdi porti sfortuna, Betty accetta comunque di salire sul palco attirando le attenzioni di uno psicopatico, un uomo protagonista dei suoi incubi sin dall'infanzia...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,47 / 10 (134 voti)6,47Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Opera, 134 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

andrea90  @  16/07/2020 14:39:41
   7 / 10
Rappresenta come detto da molti ( e come ho sempre pensato dopo averlo visto) lo spartiacque nella carriera del regista, nel senso che tutti i suoi film realizzati dopo questo fanno abbastanza schifo chi più chi meno...
visto nei primi anni duemila mi sembrò una cosa indecente, visto alla fine dei primi anni duemila idem, rivisto adesso devo dire che c'e' qualcosa che si salva bene, forse anche alla luce degli obbrobri realizzati dal regista nel corso dei decenni recenti.
Secondo me già il precedente "Phenomena" cominciava a essere qualcosa di un po' forzato e maldestro , ma il mestiere del regista ancora faceva la differenza ( oltre al fatto che in alcuni film vi era un cast quasi stellare ,vedasi "Tenebre" ).

Opera infatti vive completamente di virtuosismi registici che riescono ad arginare in buona parte clamorosi buchi di sceneggiatura (il manichino incendiato su tutti).
E' infatti un film estremamente tecnico a cominciare dalle splendide soggettive dei Corvi per poi arrivare agli omicidi davvero cruenti e malsani ( secondi solo a quelli di "Tenebre"), non solo nella messa in scena , ma anche nella loro costruzione filmica.

Sul declino di Argento secondo me si tratta di qualcosa di fisiologico: stesso genere di film a partire dal 1970.
E' normale che dopo 15-18 anni la vena creativa si esaurisca...cosi' e' stato anche per Carpenter e Craven.

Evarg Nori  @  16/03/2020 10:10:31
   4 / 10
Un triste preludio al declino del regista.Sostanzialmente è la brutta copia dei memorabili thriller girati da Argento negli anni precedenti.La trama arranca tra buchi di logica,overdosi di soggettive o dettagli inutili(il cervello su tutti),squarci onirici e rock durante le uccisioni buttati a casaccio,e personaggi-manichini che agiscono quasi esclusivamente senza logica alcuna.Le uniche due riprese degne di nota sono i corvi che volano nel teatro e il proiettile che attraversando la porta distrugge il telefono(abbassandosi magicamente a livello del pavimento?),ma non bastano.Anche gli omicidi sono perlopiù blandi,e non al livello delle gioiose carneficine di "Profondo rosso" o "Tenebre".Il pre finale e il finale sono il colpo di grazia.E oltre a tutto ciò,è possibile che la Tassoni non riesca ad evitare di risultare insopportabile oltre ogni limite indipendentemente dal ruolo che le affidano?Qui è un personaggio di contorno senza rilevanza,ma 2 secondi dopo che appare già la si vorrebbe vedere stecchita come negli altri film che ha fatto...

76mm  @  16/07/2019 16:13:13
   6 / 10
Film bipolare e punto di svolta (in negativo, ca va sans dire) della carriera di Darione nostro.
L'ho rivisto a distanza di parecchi anni e devo dire onestamente che non ricordavo che la prima parte fosse così bella, ma neanche che la seconda fosse così indecentemente brutta.
Non si spiega.
Ad un certo punto, diciamo per convenzione dalla scena nell'appartamento di Betty con l'agente di guardia (assurda sia per quello che succede che per il comportamento della protagonista e della Nicolodi) non funziona più niente e si inizia ad andare sempre più a fondo, irrimediabilmente, fino al terrificante finale che veramente si stenta a credere che possa essere stato girato dal regista di Profondo Rosso.
Cos'è successo ad Argento durante la lavorazione?
Non sto ad elencare tutte le assurdità presenti nell'ultima mezz'ora perché altrimenti si fa notte ma una la devo citare:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

gemellino86  @  03/02/2019 09:25:29
   7 / 10
Per apprezzare "Opera" non si deve pensare al Dario Argento di "Profondo rosso" e "Suspiria". A mio parere è un film con una buona tensione e uno splatter discreto. La parte finale poteva essere gestita meglio. Brava la protagonista.

biagio82  @  10/08/2018 13:51:40
   7½ / 10
un horror thriller davvero ben congeniato dove argento mescola la sua passione per il cinema a quella del teatro in maniera perfetta.
la trama è ben sviluppata e messa in scena benissimo con una fotografia capace sia di rendere verosimili gli omicidi, messi in scena con un'innata crudeltà, sia di rendere suggestivi le scene dell'opera in cui recita la protagonista.
ottime anche le intuizioni, che incorniciano il tutto, come il ruolo dei corvi o i vaghi richiami al fantasma dell'opera, peccato per il finale, che sembra un po troppo forzato dove scopriamo che :



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

peccato per questi aspetti del finale, che rendo un buon film un film che con qualche accorgimento in più poteva essere un grande film.

Sepuldeath  @  28/03/2017 18:02:14
   10 / 10
L'ultimo grande film del maestro.

Rollo Tommasi  @  13/07/2016 08:58:28
   6½ / 10
I primi dieci minuti di "Opera" già denunciano i pregi creativi e le imperdonabili cadute di stile narrativo del film, in quel mix saturo di composizione autorale ma anche di trash urticante che contraddistingue il percorso artistico di Argento.
Nel comparto pregi troviamo le inquadrature ricercate, i sussultori movimenti di camera, i corvi stonati che aleggiano sul palco, nonchè la scenografia barocca e la colonna sonora che fanno spalancare letteralmente e con violenza gli occhi dello spettatore.
Nel comparto difetti, si percepisce, già dal doppiaggio insopportabile della Cecova e dal monologo con cui si congeda dalla troupe, che la recitazione (da cui si salva sempre la pregevole Daria Nicolodi) e la sceneggiatura di "Opera" sarebbero state dolentissime..come per ogni film di Argento..come un refrain che perseguita e tombalmente sigilla nel B-movie il suo cinema.
Il resto è un sali-scendi di emozioni e raccapriccio, di reazioni inverosimili ed apatiche dei personaggi, di dialoghi e gestualità demenziali (come l'esultanza da campetto sportivo della soprano alla fine dello spettacolo), di esecuzioni memorabili, spruzzate di sangue a tempera pacchiano ma stiloso, opera di serial killer psicopatico con un movente complesso che avrebbe meritato almeno un flashback e che il regista, invece, frettolosamente liquida in un finale becero probabilmente arrangiato con i tagli del montaggio.
Dicono sia stato l'inizio del declino, la perdita delle "ninfe a scroscio" di Argento (con la rilevante eccezione di "Non ho Sonno" con Max Von Sydow).
Sul dibattito non riesco ad esprimermi: "Opera" resta un film feticcio, macchietta del genere horror di bassa lega che intrattiene senza uno scopo, e rappresenta lo snodo fondamentale nelle sperimentazioni future del Maestro: da quel momento in poi, o lo tolleri o lo ripudi.

DitaAppiccicose  @  13/06/2016 20:39:39
   7 / 10
Ho sempre ritenuto "Opera" il primo film del declino artistico di Dario Argento. Dopo averlo rivisto devo dire che la cosa è vera a metà: si tratta, infatti, piuttosto di un lavoro di passaggio tra quella che fu la stagione più creativa e visionaria di Argento ( i primi quindici anni di carriera ) e quanto venuto dopo che, con rarissime e parziali eccezioni, ha sempre pesantemente deluso.
Quello che colpisce maggiormente in "Opera" è proprio la regia: virtuosismi tecnici ( la soggettiva dei corvi,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
che donano al film un valore aggiunto che va a coprire le mancanze dovute alle solite falle nella trama ( alcune degne del nonsense di "Inferno"... ) e ad una suspance che non sempre regge ( l'assassino lo si scopre subito, dai... ).
Argento, insomma, barcolla ma non molla: il suo genio visionario illumina ancora qualche scena, mentre altrove l'aridità artistica che più avanti avrebbe lasciato il posto al pure mestiere ( e non sempre svolto bene ) fa già la sua comparsa.

Geniale la scelta degli spilli sotto gli occhi; per contro insulso il finale.
Ecco, se c'è un momento preciso in cui la lampadina del genio di Argento si è spenta, quel momento è nel finale di "Opera": che ricordavo pure peggio di quello che è ma che, anche rivisto, è orrendo.

antoeboli  @  06/03/2016 11:03:52
   8 / 10
Un thriller/horror con i fiocchi con un Dario Argento all'ennesima violenza .
Film dotato di situazioni e cene molto macabre ,che all'epoca fecero parlar di se, cosa che oggi con i vari Saw sembra essere svanito questo generedi critiche e discussioni .
Tecnicamente eccezionale , anche s non mancano alcune sbavature dove non si capisce cosa avviene esattamente , e musiche di simonetti azzeccatissime .
E' il primo film dove dario parla dell'opera , ma anche non amando quei film dove si parla di lirica.
Credo sia l'unico film suo dove l 'assassino seppur col cappuccio ,viene mostrato almeno fisicamente , riuscendo comunque a celare la suspence fino al termine.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

GianniArshavin  @  11/10/2015 03:07:38
   7 / 10
Opera è uno degli ultimi lavori di Argento che riesce a proporre qualcosa di valido ed interessante,ancora abbastanza lontano dall'oblio che inizierà a manifestarsi in tutto il suo orrore solamente da Trauma in poi.
Opera invece malgrado non sia perfetto e conti numerosi difetti , conserva alcune delle caratteristiche che hanno reso famoso il regista negli anni d'oro. A spiccare sono un'atmosfera oscura e molto cupa,una location azzeccata e degli effetti sempre brillanti e mai fuori luogo. Bene anche la colonna sonora e la regia,fantasiosa e virtuosa come nei momenti migliori.
La pellicola inoltre riesce a creare un potente clima di tensione che persiste per quasi tutta la durata della visione , che deflagra all'improvviso in scene splatter stupende e terrificanti come quelle degli omicidi con la protagonista costretta a guardare .
Per concludere la fetta dei pregi voglio citare la sceneggiatura, si bucherellata e a tratti banale, ma non cosi improbabile e illogica come in altri casi. Altra nota lieta è l'assenza totale di quelle ridicole scene comiche tanto care al regista romano.

Parlando dei difetti Opera cade sul finale , sulla recitazione e sulla caratterizzazione dei personaggi,troppo deboli e poco convincenti. Pessima la scelta del killer,che ho sgamato dopo la prima inquadratura (e io non indovino mai il colpevole!). Come detto non mancano gli svarioni in fase di scrittura ma non siamo a livelli cosi bassi.

In sintesi un buon prodotto per Argento, che qui spara le sue ultime cartucce prima del declino. Forse dimenticato troppo presto e parzialmente da riscoprire.

Filman  @  09/10/2015 19:48:11
   5 / 10
Con OPERA Dario Argento prova a dare corpo a quel che gli rimane da dire ad un genere con il quale ha iniziato e con il quale si è evoluto, dimostrando che in fondo la quantità di contenuti da veicolare era assolutamente poca, e questo film è la dimostrazione di una povertà generale, campata su emozioni e sensazioni orrorifiche date dall'unione di più generi tra cui la primordiale essenza giallistica del "serial killer movie", applicate da tecniche maturate sempre più ma nelle mani di un regista con sempre meno inventiva e che è sempre stato carente a livello espressivo o tematico, nonché un imperfetto costruttore di storie.

ale861  @  13/08/2015 15:16:10
   2 / 10
Un' altra schifezza del tanto decantato maestro del brivido italiano. Un film pessimo, ridicolo, da far sbellicare dalle risate. Credibilità? Veridicità? Attori cani. NEGLI SPOILER LISTA DEL PEGGIO DEL FILM....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

alex94  @  05/05/2015 17:49:05
   6 / 10
Dignitoso thriller diretto da Dario Argento nel 1987.
La trama sinceramente non mi ha convinto particolarmente,alterna momenti ed idee interessanti e parecchio riuscite (la protagonista costretta a osservare i cruenti omicidi senza poter chiudere gli occhi) a dei momenti semplicemente stupidi ed assurdi,come l'orribile finale.
Piuttosto idiota il comportamento dei vari personaggi.
Sadici e realizzati impiegando una buona quantità di splatter gli omicidi,tra tutti il migliore è sicuramente quello con il colpo di pistola sparato dallo spioncino della porta,dal punto di vista registico è veramente eccellente.
Ed infatti è proprio la regia l'unico motivo per cui vale la pena vedere questo film,molto curata ed interessante,poco convincente invece la recitazione.
Uno degli ultimi film decenti d'Argento,una visione la merita.

16 risposte al commento
Ultima risposta 05/05/2015 21.16.16
Visualizza / Rispondi al commento
william sczrbia  @  25/02/2015 01:08:33
   7 / 10
outcast  @  22/02/2015 13:27:03
   5 / 10
Il ponte che segna il passaggio tra le 2 personalità di un uomo

Lemmy  @  22/02/2015 11:58:49
   6 / 10
Secondo film del regista, dopo Inferno, a non convincermi del tutto. La trama sarebbe anche buona, ma certe situazioni sono un po forzate, così come alcuni dialoghi. Molto bella invece la fotografia e i piani sequenza che sono il trademark di un Argento più ispirato. Infine la colonna sonora; ovviamente, essendo l'Opera di Verdi protagonista del film, la musica lirica è ben presente. Quello che non mi è mai piaciuto negli horror in genere è la musica heavy metal che centra come i cavoli a merenda (e io ascolto principalmente metal, nick non mente)

horror83  @  01/11/2014 09:40:00
   7 / 10
Un buon film, vale la pena vederlo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

krueger419  @  09/08/2014 14:58:31
   5½ / 10
Commento con lievi spoiler
Vidi per la prima volta questo film qualche mese fa e stranamente (contando che odio quasi tutti i lavori di Argento, anche quelli ritenuti CULT) mi piacque un bel po.

Oggi l'ho rivisto ed ecco che i difetti vengono a galla.
1) La recitazione della Marsillach mi fa sentire la mancanza di Asia
2) Solita voglia di strafare di Argento: virtuosismi registici abbastanza inutili e alquanto fastidiosi e filtri ad minchiam.
3) Soluzioni alquanto sbrigative (i corvi beccheranno SICURAMENTE l'assassino, i cani sono SENZ'ALTRO quelli della polizia).
4) Va bene che si sentiva bisogno di cambiamento e che la solita formula dell'assassino dalle mani guantate che si toglie la maschera all'ultimo è ormai consolidata, ma gli espedienti tipici del genere giallo poteva risparmiarseli.

Però ha anche dei pregi, in alcuni punti la fotografia è notevole e la sceneggiatura non è poi così scontata e piatta come dicono. E le musiche sono semplicemente stupende.

Siamo vicini al grande declino...

ferzbox  @  17/06/2014 17:09:57
   6 / 10
Questo è il lavoro che fa da ponte al cambiamento drastico di Dario Argento.
"Opera" si salva ancora per il rotto della cuffia,ma presenta dei segnali molto chiari del declino artistico che si stava per verificare.
Anche se come Thriller si difendeva benino,si perdeva in elementi stupidi che lo penalizzarono parecchio.
La sceneggiatura era carina,ma già da qui si notava un peggioramento;se nei primi film Dario studiava delle soluzioni parecchio originali,su questo si cominciava a sentire la formula del classico giallo; scoprire l'assassino diventava meno intrigante...probabilmente anche a causa di un profilo più anonimo(qui il killer portava un semplicissimo cappuccio nero,mentre in passato amava dare ai suoi psicopatici dei travestimenti più malati; come maschere infantili o inquietanti).
Il livello recitativo non toccava ancora il fondo; non che fosse stato chissà cosa,non lo è mai stato,ma perlomeno era ancora tollerabile....con molto sforzo...
Alcune inquadrature erano interessanti,come quelle dei corvi o dei dettagli tipici di Argento(molto impostati ma volutamente pensati così....lo ha sempre fatto).
Erano ancora presenti le soggettive dell'assassino,la voce stridula di quest'ultimo,i flashback legati al mistero finale e cosi via,ma necessitava di quel qualcosa in più che avrebbe reso "Opera" più ingegnoso e meno zoppicante.
Il problema di Argento fu uscire dal decennio degli anni 70 secondo me.
All'epoca era abbastanza frequente vedere produzioni o staff di diversa nazionalità collaborare tra loro;c'era più sperimentazione e scambio di idee e pensieri; la fortuna di Dario fu proprio approfittare di quel periodo d'oro.
Tutti i suoi film iniziali,fino ad arrivare a "Suspiria",usufruirono di questo grande pregio....
Negli anni 80 questa caratteristica non sparì del tutto,ma cominciava ad assopirsi,portando i produttori ed i registi a lavorare maggiormente con le risorse del convento....e si vede...
Dario doveva cominciare a fare tutto in casa Italia(o quasi)....se non per qualche sporadica collaborazione volante...
Su "Opera" cominciarono ad uscire fuori cose piuttosto bruttine e molto discutibili.....la soggettiva della cantante lirica che esce indignata dalla platea è una delle riprese più brutte e senza senso che abbia mai visto; sembra che cammina all'indietro.....per non parlare della voce narrante dello stesso Argento....all'inizio di "Suspiria" si poteva chiudere un'occhio,ma su "Opera" non si può proprio sentire.
Insomma,si stava avvicinando un calo già percepibile da "Tenebre" e "Phenomena"; più si andava avanti e più Argento perdeva colpi.
Comunque la fotografia,anche se troppo luminosa,rendeva bene in notturna...non mi dispiaceva.
In definitiva si tratta di un thriller ancora abbastanza godibile....ma segnò l'inizio della fine....
....un giorno sarebba arrivata Asia.......allora si....

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  21/03/2014 15:59:13
   5½ / 10
Film che divide letteralmente il pubblico.
Penso che sia proprio il genere di film di Argento.
Come al solito ci sono le interpretazioni attoriali da pugno nell'occhio, dialoghi raccapriccianti che non stanno nè in cielo nè in terra, comportamenti illogici di tutti i personaggi, buchi nella sceneggiatura grossi come crateri di luna.
Aggiungiamoci anche un finale pietoso, che sembra quasi una presa per il c.ulo talmente è stupido ( vedi spoiler).
Sicuramente alcune scene sono girate molto bene .
Mi riferisco alla situazione in cui è presenta la Nicolodi, che si rende protagonista della migliore scena dell'intero film: quella dello spioncino.
Buona anche la scena del condotto di ventilazione, e pure lo splatter risulta essere disturbante ( forse anche troppo).
Insomma, qualche guizzo di Argento viene ritrovato senza difficoltà anche in questa pellicola.
è tutto il contorno che funziona poco.
Non dò la sufficienza perchè il finale è veramente becero, quasi offensivo nei confronti dello spettatore.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/01/2015 13.05.39
Visualizza / Rispondi al commento
Azrael  @  03/01/2014 01:59:16
   7½ / 10
Ancora un buon lavoro di Argento, messa in scena impeccabile e inquadrature degne di un maestro del cinema. Opera si propone come un ennesimo capitolo dell'indagine tutta argentiana dedicata al tema dello sguardo.
Bellissime le riprese nel Teatro Regio di Parma.
Unica nota critica: il finale aggiunto, alquanto risparmiabile e in vero stucchevole.

SKULLL  @  20/11/2013 08:50:58
   8½ / 10
Bello, sicuramente tra i migliori di Argento.

CyberDave  @  05/11/2013 16:39:32
   8 / 10
Sicuramente un paio di gradini sotto ai due grandi capolavori del maestro ma anche questo film merita sicuramente più di un applauso.
Solito Giallo/Thriller argentiano con l'assassino impossibile da scoprire, indagini serrate e colpi di scena, manca la "magia" di Tenebre e Profondo rosso ma eguagliare quei livelli sarebbe stato impossibile anche per lui.
La ragazza costretta a guardare gli omicidi in quel modo è una chicca stupenda che ci regala il maestro, i corvi "risolutori" una genialata assoluta.
Da vedere assolutamente.

1 risposta al commento
Ultima risposta 24/03/2020 13.04.59
Visualizza / Rispondi al commento
danyz74  @  20/09/2013 23:56:51
   7½ / 10
Ultimo bel film di Dario Argento. Dopo di questo solo boiate da risate a crepapelle!! Dio se penso a "la terza madre" giuro che ho ancora le lacrime!! Secondo me qualcosa gli sarà successo...ah già,ovviamente Asia era ancora fanciulla,poi è arrivata lei e ha fatto danni irreversibili!!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  12/08/2013 01:18:34
   6½ / 10
Tutto sommato, un Argento ancora salvabile, non siamo più sui livelli di Phenomena,Suspiria,Tenebre ecc, ma almeno si lascia guardare!
Opera (insieme alla Sindrome di Stendhal e Non ho sonno), era uno degli ultimi film del regista che mi mancava! sapevo di non andare incontro ad un capolavoro, però mi ha convinto!
I difetti di Opera sono su di tutti quello di essere troppo prevedibile: alla fine se si guarda attentamente il film, il killer lo si intravede e lo si capisce già a metà film! il finale poi cade nell'esagerazione e tenta di colpire con una fiacco colpo di scena (assolutamente evitabile).
Gli aspetti positivi di Opera sono sicuramente le bellissime scene degli omicidi, sono fatte molto bene, e quello di non annoiare mai, bellissime poi le atmosfere, creano una forte tensione in alcuni tratti!
Gli attori mi sono sembrati tutti abbastanza in forma, nel loro ruolo sono stati tutti convincenti, molto brava la protagonista!
Questo Argento rientra ancora tra i guardabili, Opera è un buon Horror-thriller, si può guardare!

Spotify  @  12/07/2013 03:24:46
   7 / 10
Beh con questo film Argento finisce visto che qui ci troviamo di fronte al suo ultimo film decente. Film che è molto bello ma al tempo stesso anche molto stupido e commerciale. Certe scene sono molto belle e l'idea di costringere la protagonista a guardare per forza l'uccisione delle vittime è geniale specialmente nel modo in cui avviene, ma altre scene sono molto banali, poi il finale è molto buttato li per li anche se non è male. Poi l'assassino si capisce chi è dopo circa 35-40 minuti, forse anche meno. Comunque ultimo thriller/horror decente di Argento, poi il vuoto.

MonkeyIsland  @  21/06/2013 00:04:40
   4½ / 10
Come rovinare un film con un finale talmente brutto da risultare quasi appiccato a casaccio da un'altra pellicola!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Dante69  @  24/03/2013 22:33:07
   7½ / 10
Ed ecco quello che ,secondo me, assieme a suspiria e profondo rosso è uno dei migliori film di Dario Argento.La regia è a dir poco stupenda , si passa da inquadrature in soggettiva dell'assassino(classiche ormai nei film di Dario) a inseguimenti tra le varie stanze della casa di Betty (cristina marsillach) , per non parlare poi del volo in picchiata del corvo nel teatro per cercare l'assassino ( sempre in soggettiva ma stavolta dal punto di vista del corvo).La trama è ben orchestrata e regge fino alla fine , l'unica pecca da segnalare però è il movente dell'assassino che è in parte ridicolo , peccato.Le musiche curate da simonetti sono mescolate a brani metal di altri gruppi e nell'insieme funzionano molto bene mentre gli effetti speciali sono di sergio stivaletti e sono assolutamente convincenti.Gli attori sono stati molto bravi e parliamo di attori del calibro di Daria Nicolodi , Urbano Barberini quindi......comunque anche gli altri se la cavano bene.Se fossi un critico professionale direi che questo film non è di sicuro uno dei migliori film di Dario ma per me lo è perchè lo vidi da piccolo e mi lasciò un segno non da poco e ogni volta che lo rivedo mi fa impazzire di nuovo , per quanto mi riguarda lo consiglio a tutti gli amanti del regista e non.
Regia:8
Musica:7,5
Attori:7
Trama:7,5
Evil Forces:7,5
Effetti Speciali:7
Longevità:7

Invia una mail all'autore del commento nocturnokarma  @  28/01/2013 11:27:23
   6 / 10
Inizia il declino di Argento (dopo lo splendido Phenomena), anche se in confronto agli ultimi suoi film "Opera" sembra Nosferatu di Murnau!

Montaggio serrato e confuso, sceneggiaturra a spasso (come al solito) e qualche bella trovata gore. Gli omicidi sono ben orchestrati e l'inizio promettente, poi come spesso accade Argento arranca in dialoghi e scene insulse. Finale così così. Non malvagissimo, tutt'altro che indimenticabile.

fabri70  @  11/10/2012 22:54:05
   9 / 10
se ti piace il genere,questo film va bene,suspance e brividi.....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

KRIS.K  @  02/07/2012 10:28:11
   4½ / 10
No no no, allora, film che inizia bene con delle belle scene , poi dopo mezz' ora cade nella più totale banalità sopratutto nei dialoghi e anche come interpretazioni , finale ridicolo che non c'entra un c***o. peccato poteva essere buono.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

C.Spaulding  @  03/06/2012 14:53:15
   9 / 10
Uno dei film più belli di Argento lo vidi al cinema quando ero piccolo e mi impressionò moltissimo. Ma anche a distanza di anni riesce ancora a turbarmi. Un film indimenticabile...

SPOILER: La scena della pallottola nello spioncino è fantastica.

BrundleFly  @  18/11/2011 19:12:02
   6 / 10
Filmetto senza infamia e senza lode con tanti pregi tecnici (vedi scena dei corvi), ma pochissimi a livelo di trama. Poi verso la fine più passano i minuti e più perde punti.

albert74  @  29/10/2011 22:37:46
   7 / 10
uno degli ultimi film di Argento prima del crollo definitivo del regista.
Il film presenta alcune trovate molto belle e geniali tra cui: la ragazza costretta a vedere i raccapriccianti omicidi del killer, con degli aghi posti sotto gli occhi. Anche i corvi che volano nel teatro e strappano l'occhio al killer, smascherandolo è una trovata degna di Dario argento.
Purtroppo alcune scene rasentano il ridicolo e le musiche sono buttate lì a casaccio.
le atmosfere agghiaccianti di suspiria, le ambientazioni accurate di profondo rosso purtroppo - però - sono ormai lontane.

il film merita comunque di essere visto.

Leonardo76  @  18/10/2011 21:45:09
   5 / 10
Film con alcune scene eccellenti e altre demenziali (specie il finale). Anche la colonna sonora non è un gran che (heavy metal messo a casaccio come in Phenomena).

tris  @  29/08/2011 02:11:30
   6 / 10
Grande l'idea degli aghi, tecnicamente straordinario ha due handicap di base che verso la fine fanno retrocedere il film di parecchio vanificando tanti sforzi.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Mastermovies  @  28/08/2011 14:44:30
   7½ / 10
La scena degli aghi vale da sola la visione del film, ma esso non è esente da difetti: Qualche scena francamente ridicola, un movente del killer buttato così e un finale discutibile, anche se non brutto. Cmq la tecnica cè ( bella la scena dei corvi nel teatro ) e il film si lascia guardare senza problemi.
Consigliato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  09/06/2011 16:14:28
   5 / 10
Questo film presenta una buona idea di fondo che però è poi stata sviluppata piuttosto maluccio con il risultato finale di avere un thriller abbastanza mediocre con un finale bruttissimo. Come già detto l'idea era buona e si poteva fare molto meglio.

Invia una mail all'autore del commento INAMOTO89  @  23/05/2011 23:30:24
   5 / 10
Ennesimo film mediocre di un regista mediocre e secondo me ampiamente sopravvalutato. Sfx di livello decisamente migliore rispetto ai precedenti lavori ( non se ne poteva piu' di quella tempera spacciata x sangue) e buona recitazione della protagonista lasciavano ben sperare ma quel finale rovina tutto, davvero di rara bruttezza e ancora una volta a lieto fine...quella voce narrante poi è inconcepibile !

3 risposte al commento
Ultima risposta 18/12/2016 12.09.32
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  06/05/2011 21:28:00
   5½ / 10
Tecnicamente è un ottimo film che mostra alcune scene da "scuola del cinema",ovviamente i richiami a Mario Bava sono disseminati ovunque, ma l'ossatura del film è indispensabile e non puoi pretendere che il pubblico non noti che qualcosa non va'...
Comincerei con gli ultimi 20 minuti che sono davvero pessimi e rovinano grossa parte di quanto visto fino a quel momento...La polizia che impiega giorni per capire che si trattava di un "manichino",la follia della protagonista tra i cespugli mentre in sottofondo scorre la terribile voce del regista...che trovata inutile!
Ovviamente era facile capire fin da subito chi fosse l'assassino...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Purtroppo il nostro maestro del brivido non riuscira' piu',negli anni,a rialzare la mira per centrare un buon film...

Mothbat  @  16/11/2010 02:36:26
   2 / 10
Prevedibile, scontato, noiosissimo. Non c'è un minimo di tensione, consistenza registica, solo una sceneggiatura bucherellata che annoia terribilmente e fa acqua da tutte le parti. Terribile.

dagon  @  13/11/2010 19:34:43
   6 / 10
Da un punto di vista tecnico è il film più virtuositico di Argento. Grazie anche al direttore della fotografia (premio oscar), il film è un'abbuffata di steadycam, crane shots ecc.ecc. La prima parte del film è veramente buona e fa passar sopra ad alcuni dei difetti congeniti dei film del regista (dialoghi talvolta risibili, comportamenti dei personaggi fuori da ogni logica), poi, improvvisamente, esce fuori il Mr. Hyde che alberga in Dario e si va verso gli ultimi 20 minuti che sono qualcosa di inenarrabile per stupidità e sciatteria, al punto che quasi si vanifica quanto di buono era stato fatto fino ad allora... peccato

Someone  @  09/11/2010 11:17:27
   5 / 10
Il trionfo dell'incoerenza. Buona la prima parte, soprattutto a livello visivo (interessanti, tra l'altro, le performance canore all'opera). Spregevole e macchinosa la seconda.

Può piacere soltanto a patto di non essere facilmente irritabili.

Sconsigliato, anche se il peggio per Argento doveva ancora arrivare ("La terza madre" credo sia imbattibile).
L'inizio della fine di un regista ampiamente sopravvalutato.

Finale ignobile.


ps: vari richiami e citazioni a "Il fantasma dell'opera" di Artur Lubin (1943) non sono sufficienti a salvare questa pellicola dal brutto

topsecret  @  02/08/2010 18:14:04
   4 / 10
Le tante banalità evidenti che sfiorano l'assurdo, finiscono con l'indispettire lo spettatore e la domanda del perchè Dario Argento abbia acquisito col tempo e con questi film il titolo di maestro dell'italico horror rimane, almeno per me, senza risposta.
Un thriller brutto, senza grandi elementi di tensione e per nulla accattivante.
Del "maestro" preferisco altri lavori.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  03/06/2010 16:48:01
   6½ / 10
Bene la "tortura" degli spilli, anche se pensavo fosse usata in modo diverso, bene i delitti, ma male, malissimo il finale. Comunque alla sufficienza ci arriva pienamente.

edmond90  @  30/04/2010 21:26:11
   3 / 10
Totalmente inguardabile.Le trame dei film di Dario non sono mai state brillantissime ma a tutto c'è un limite!!Non parliamo poi degli attori,svogliatissimi e tutti dico tutti fuori parte!!La tecnica stavolta non basta.Quasi ai livelli della Terza Madre e del Cartaio.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  29/12/2009 11:13:51
   5½ / 10
Voglio essere generoso e gli do questo voto ma stavolta Argento mi ha deluso. Non credo che Opera sia l'inizio del decino del regista perché successivamente ha diretto Il gatto nero in Due occhi diabolici è quello era un bel film,anzi tra i migliori di Argento. Ma Opera viene affondato principalmente da due cose su cui questa volta proprio non si può passare sopra: trama e recitazione. Alcune cose proprio non hanno senso,i comportamenti dei personaggi per quasi tutto il film non hanno senso,il finale specialmente non ha senso. Il finale è quanto di più brutto Argento potesse fare, patetico e quasi trash. Poi su altre cose si puo cercare di sorvolare ma altre proprio no:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Argento raggiunge virtuosismi registici eccellenti,ambientazioni gotiche e inquietanti per non parlare poi di come ha girato degli omicidi in modo superbo:


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gli effetti slasher sono usati in modo eccellente. Il tutto è reso ancora più terribile e disturbante dall'utilizzo di una colonna sonora metal che stavolta è più adatta rispetto a quella di Phenomena.
Insomma poteva essere tra i migliori di Argento,anche più di Suspiria e Inferno e poi si rovina tutto con una trama terribile tra le più brutte che abbia mai visto. Per la prima volta nella sua carriera i limiti di Argento si fanno sentire in maniera forte,gi ultimi dieci minuti rendono se possibile anche peggiore il tutto con dei dialoghi e un finale oscenamente brutto.
Allora sono generoso perché gli do questo voto per la tecnica ma il 5 era gia troppo. Come scritto prima Argento si riprenderà con Il gatto nero ma le avvisaglie della sua discesa ci sono tutte.

suspirio  @  27/12/2009 13:22:34
   6½ / 10
Qualche effetto non riuscito (come il corpo di una vittima che si vede benissimo che è di gommapiuma), alcuni momenti troppo statici ma nella totalità un film che si salva tranquilliamente. In certi frangenti la tensione si fà a fette. Un finale bello ma veramente inverosimile.

ultraspezia  @  28/11/2009 02:28:12
   6½ / 10
Questo e' il film che io considero il PUNTO DI ROTTURA di Dario Argento

Da questo momento in poi la sua produzione comincia a sprofondare nello scadente eccetto NON HO SONNO in cui si rivede il vecchio Argento.

Opera parte bene ma si perde un po' nel finale.Ottime le tecniche di omicidio sempre nuove che Dario riesce a trovare.

vehuel  @  20/11/2009 09:19:13
   3 / 10
Ma come fa questo film ad avere una media così alta, è inguardabile, noioso e brutto, mi ricorda il cartaio....

bigfoot  @  13/11/2009 20:40:22
   8 / 10
Decisamente un ottimo film, tra i migliori di Argento fra quelli da me visti. Un paio di situazioni veramente ottime, una trama vecchio stile e l'assenza di scene noiose formano una buona produzione, assolutamente da vedere, consigliato sia agli amanti dell'horror, che per quelli del thriller e del giallo.

outsider  @  30/09/2009 22:54:05
   7½ / 10
Bel film di Daro, unica cosa che delude è l'identità dell'assassino.

marfsime  @  22/09/2009 01:40:04
   6 / 10
Si salva grazie ad alcuni buoni omicidi accompagnati da una buona dose di splatter..per il resto la trama non convince. Parte anche abbastanza bene..le atmosfere del teatro sono azzeccate..la storia sembra essere interessante..però man mano che si prosegue con il film il fascino della pellicola cala sino ad arrivare ad un finale che lascia un po' perplessi per la mancanza di originalità. Sufficiente..un'occhiata gliela si può dare..ma Argento ne ha fatti decisamente di migliori.

anthony  @  17/09/2009 17:25:30
   6½ / 10
Ecco il bivio : prima di questo film esisteva un grandissimo regista di film thriller/horror..un vero maestro di genere che ha saputo -più di ogni altro- "esprimere" su pellicola la sua grande genialità; ma esiste anche la seconda e fatidica parocchia..che si espleta nel "dopo di questo film"..nel qual dopo ci ritroveremo dinnanzi un regista strabusato e straconsunto..un mestierante bislacco e totalmente incapace che non troverà mai più un solo (UN SOLO) raggio dell'abilità e "della luce" che nel lontano passato lo aveva investito e felicemente & gagliardemente "condotto": ecco i nauseabondi Fantasma dell'opera e La Sindrome di Stendhal...gli stupidissimi e pessimi Il Cartaio e La Terza Madre....etc....etc...

Opera è un vero e proprio gioiello a livello scenografico e tecnico: i movimenti di macchina, le inquadrature, la fotografia e "la fattura" dei delitti sono -ahimè per l'ultima volta!!- ancora di primissima fattura. Il disastro vero e proprio è rappresentato dal soggetto e della sceneggiatura totalmente inadeguati ed estremamente "malfatti" (non si tratta più dei piccoli buchi e delle leggere incongruenze dei film precedenti)..con delle falle abnormi nello svolgimento della storia e con una dose di "raffazonato di fondo" davvero micidiale e inarginabile. Il finale poi è talmente abusato & poco "originale" che non mancherà di suscitare più di un qualche sorriso d'imbarazzo nello spettatore.
Ma il film è tuttavia promosso...grazie unicamente alla parte stilistica della pellicola.
Opera è di fatto (in parte..se tralasciamo le falle mostruose nello script..) l'ultimo Film di Dario Argento.


DARIO ARGENTO N.1970 - M.1987

vodici  @  18/08/2009 16:41:54
   7 / 10
Ottima l'idea di usare gli aghi e di costringere così la protagonista (e noi spettatori) ad assistere agli omicidi. Peccato solo per la storia (che sinceramente non mi è piaciuta molto) e per come è finito il film (pare tirato via e fatto tanto per fare). Nel complesso, un buon film e nulla più. Da Argento ci si aspetta altro

Sestri Potente  @  25/07/2009 21:23:03
   6½ / 10
Buon film di Argento, che mischia il classico thriller con elementi nuovi e curiosi: a parte le scene degli omicidi, dove il regista esalta il suo stile "voyeuristico", è interessante la vicenda dell'opera teatrale maledetta e l'uso costante della lirica come colonna sonora.
Tuttavia, lo sviluppo complessivo della storia sembra un po' tirato per i capelli, e il finale lascia molto a desiderare, con molti punti interrogativi e nessuna scena memorabile. Peccato, con qualche riferimento in più al passato (una volta era la costante del cinema di Argento), e un finale più cattivo, sarebbe stato un capolavoro.

Ciaby  @  31/03/2009 07:50:38
   9 / 10
Insieme a "Phenomena", "Profondo Rosso" e "NONHOSONNO" questo è il miglior Argento: bellissima regia, riprese oniriche e vorticose, attori sublimi (la protagonista è da Oscar) e un bel po' di scene splatter di merito (tra cui il trucco degli stuzzicadenti posti sotto gli occhi per obbligare la povera Betty a osservare gli omicidi). Scade su pochi fronti: l'assassino si scopre dal primo fotogramma ed è prevedibilissimo e vi sono diversi buchi nella trama. Ma non importa: il film è riuscito, riuscitissimo e gode di un finale assolutamente sublime e ambiguamente inquietante.

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/05/2011 23.26.35
Visualizza / Rispondi al commento
VikCrow  @  05/03/2009 23:33:09
   7 / 10
Bellissimo sviluppo con grandi dose di claustrofobia. La fine un pò prevedibile lo è, ma si riscatta sulla ripresa di chiusura. Ottime inquadrature, alcune davvero geniali.

pinhead88  @  16/02/2009 12:13:13
   2 / 10
noioso,prevedibile,irritante,eccessivamente lungo per quello che rappresenta.uno dei film più brutti di Argento.

lupin 3  @  19/01/2009 03:53:41
   7 / 10
Tutto sommato non mi è dispiaciuto, sicuramente non siamo ai livelli di Inferno o Suspiria ma non per questo è un brutto film.

3 risposte al commento
Ultima risposta 12/03/2009 14.22.12
Visualizza / Rispondi al commento
sweetyy  @  19/01/2009 03:31:53
   7 / 10
Vabbè, voglio premiare questo film con un 7, peccato per il finale fuori luogo..

gasy  @  27/12/2008 14:46:39
   8 / 10
Un film dove la trama non conta molto. Infatti in essa ci sono degl' errori madornali

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER. In compenso è uno dei meglio diretti da Dario

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER. Quindi nonostante alcuni limiti penso che questo sia un buon film in stile Dario.

The Monia 84  @  13/12/2008 00:40:27
   8 / 10
Se nell’economia argentiana lo sguardo è l’elemento più importante, qui diventa addirittura strumento eversivo. Credo non sia proprio "Opera" il film del declino del re dell'horror italiano. Fatto sta che a me questo film piace molto. Siamo allo stesso tempo semplici e spaventati spettatorie allo stesso tempo protagonisti di ciò che accade alla protagonista. Il tema del "vedere" per Argento è sempre stato di rilevante importanza, e qui in "Opera" ancora di più.
Fantastica colonna sonora, un insieme esplosivo di classica e heavy-metal. Tra gli horror più strani e affascinanti mai realizzati: consigliatissimo.

Cardablasco  @  25/11/2008 15:56:40
   7 / 10
Gruppo COLLABORATORI bungle77  @  25/11/2008 15:05:47
   7 / 10
Il solito Argento.... immense lacune narrative...compensate da mirabolanti trovate visive...

manera4  @  11/11/2008 21:03:47
   7½ / 10
Sicuramente questo film non è da vedere prima di dormire: ciò vuol dire che il risultato è pienamente riuscito! Ottima prova di Argento.

DarkRareMirko  @  14/10/2008 00:17:29
   8 / 10
Il miglior film di Argento in assoluto imho.


Soprattutto per lo spessore e la caratterizzazione dei personaggi, che raggiungono una qualità mai vista prima in un suo film.
Molto buone anche sceneggiatura e regia (che qui raggiunge vette di virtuosismi inauditi, come quando Argento posiziona la mdp in un lavandino, mentre i 2 protagonisti sono intenti a lavarsi le mani!).


Davvero un signor horror/thriller (originale, coinvolgente, ricco di suspance e scene davvero d'effetto, come quando la protagonista non può nè muoversi e nè chiudere gli occhi quando gli omicidi avvengono davanti a lei), leggermente stucchevole solamente riguardo al finale, con quella inutile voce fuoricampo che si può ascolare.
Quella voce credo sia di Argento stesso tra l'altro.


Stramegaiperconsigliato.

paride_86  @  25/09/2008 22:46:20
   7½ / 10
Un thriller davvero spettacolare e truculento, con invenzioni e scene memorabili, come quella del proiettile attraverso l'occhiello della porta.
Il film prosegue benissimo fino al finale, che sembra attaccato con lo scotch.
Comunque rimane un buon prodotto, ben diretto e ben interpretato.

JIGSAW  @  06/06/2008 23:09:12
   8 / 10
Si...ci siamo!Splendida musica,splendida sceneggiatura,splendida attrice e soprattutto splendidi omicidi e colpi di scena...Forse il canto del cigno di Argento.

smellow  @  01/06/2008 14:06:31
   7 / 10
L'ultimo buon film di Argento. Comunque è già distante mille miglia da Phenomena.

Invia una mail all'autore del commento Living Dead  @  17/05/2008 12:18:08
   6 / 10
Il film che segna l'inesorabie declino di Dario Argento. Opera rimane comunque un film affascinante e ben girato ed è proprio vero che se Argento lo avesse diretto nei suoi tempi d'oro saebbe sicuramente diventato un film da accostare ai suoi must come Suspiria o Profondo Rosso. I problemi principali stanno in una sceneggiatura a volte insensata che vede i protagonisti comportarsi inverosimilmente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER o cose come "chiama la polizia!" no, non posso!" ...perchè? Nelle musiche rock che si accompagnano malissimo alle scene più forti, nella scena finale atroce e in altre piccole cose (come la voce e fuori campo) che stanno ad indicare che Dario Argento ci stava già lasciando. Rimane comunque un film guardabile e non del tutto da buttare, l'ultimo della sua carriera cinematografica (esclusi i MOH).



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/06/2008 13.15.31
Visualizza / Rispondi al commento
JOKER1926  @  03/04/2008 20:05:39
   7½ / 10
"Opera" di Dario Argento è un film originale e in una classifica speciale del top dei top del regista lo posizionerei addirittura fra le primissime posizioni...
Ottima la fotografia del film, discreti i dialoghi, la colonna sonora è particolare, inquietante e "rilassante" allo stesso tempo...
Dario Argento ne inventa una delle sue e costringe la povera Betty ad assistere in prima persona agli omicidi grazie a delle spille di ferro messe sotto i suoi occhi (Sono questi colpi di genio che fanno di Argento un grande regista).
Film abbellito con i flashback misteriosi che all'inizio sembrano un po' confusi ma che alla fine saranno ovviamente chiari a tutti.
Il primo omicidio è da manuale dell'orrore sublimato dal rock dei Gobln, il coltello che dal collo raggiunge la bocca non è una scena di tutti i giorni!
Dopo la prima "macellazione" il film mantiene egregiamente tensione e mistero anche se a volte capita che c'è qualche passaggio un po' confuso e improbabile come quello verso il finale ove saranno protagonisti Betty e l'assassino...
Film complessivamente buono con una discreta dose di sangue e un finale inedito (ma non per questo scadente), perfette le voci "meccaniche" durante la colonna sonora che svelano la personalità di Betty.
Onnipresente la classe, la fattura del regista che "confeziona" un trhiller originale e con pochi difetti, fra i maggiori troviamo sicuramente parte della storia che fa fatica a mantenersi in piedi (ma siamo sicuri che Argento non l'abbia fatto apposta!?!)
E' un Dario Argento ancora ad altissimi livelli non lontanissimo dai suoi maggior successi conseguti negli anni '70...

1 risposta al commento
Ultima risposta 10/07/2008 20.09.51
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo STAFF, Moderatore priss  @  12/12/2007 09:30:27
   4 / 10
mi spiego certi votoni solo perchè mi rendo conto che i fan perdonano tutto. A mio personale giudizio questo film è disturbante ma non nel senso che s vorrebbe attribuire coi suoi gotici intenti ma disturbante nella sua trama a dir poco disconnessa. Peccato perchè le scenografie sono sontuose e in altri tempi Argento avrebbe tirato fuori di certo qualcosa di meglio dallo spunto del voyerismo.

DarioArgento  @  08/12/2007 19:57:38
   10 / 10
perfetto in tutto ...delitti bestiali...colonna sonora stupenda

Invia una mail all'autore del commento piernelweb  @  25/11/2007 18:44:16
   6 / 10
I virtuosismi registici e il fascinoso connubbio tra horror e lirica (già accennato da Argento in "Inferno") sono i punti di forza di questa pellicola che invece delude le aspettative sotto il profilo della suspence. La prima parte è molto buona: le riprese in soggettiva al teatro e l'abilità scenografica nell'utilizzo dei corvi sul set sono certamente notevoli. Purtroppo quando il racconto entra nel vivo scatenando il suo animo più horror la regia di Argento si fa preda di un manierismo inconcludente, clamorosamente incapace di destare la tensione adeguata e privo degli elementi visionari che avevano fatto la differenza nelle precedenti pellicole. E allora anche la recitazione mediocre degli attori, che è un pò una costante nel cinema di Argento, finisce per pesare. Il film che segna l'inizio del declino dell'autore romano.

peppe87  @  08/11/2007 20:34:16
   8½ / 10
dario argento confeziona un altro bellissimo horror
da psicopatici (fenomenali) l'idea dell'apparecchio che costringe a non chiudere gli occhi

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/11/2007 20.44.02
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Andrea Lade  @  08/11/2007 19:39:43
   9½ / 10
Capolavoro mancato. Capolavoro perchè Opera spezza ogni legame con il giallo di genere e si sviluppa come mero esercizio di stile, dove regia e fotografia sono le vere protagoniste. Dario Argento coordina sapientemente le sue immagini e riesce a proiettarle sul grande schermo con una maestria massima, giocando con la cinepresa, con gli attori e con splendide ambientazioni. La resa è ottima e il film si avvale di una pulizia grafica e di alcune immagini oggettivamente belle accompagnate da una giusta e azzeccatissima colonna sonora.
Bravo anche nel saper utilizzare i suoi elementi di repertorio, in particolare la soggettiva applicata al misterioso assassino e addirittura al volo del corvo.
Dario Argento non è interessato alla trama, che nel caso è semplice e strizza l'occhio a Hitchkock e ai suoi precedenti film. Non ci sono coordinate spazio-temporali e la storia potrebbe aver luogo in qualunque punto e in qualunque epoca. In compenso Opera regala alcune sequenze veramente pulite ,esteticamente perfette,e molto emozionanti. Geniale l'invenzione della tortura oculare applicata alla protagonista, conturbante lo scambio dell'aiuto ispettore Soave, magistrali gli omicidi.
E' comunque un capolavoro mancato perchè la sceneggiatura ,pur non essendo l'obiettivo di questo progetto, è un po' tortuosa e in alcuni momenti anche irritante. Gli ultimi minuti finali poi,sono un' autocelebrazione inutile,che stanca lo spettatore.
Opera rappresenta il culmine ,ahimè non più toccato e decisamente abbandonato di un maestro del cinema di tutti i tempi.

Invia una mail all'autore del commento click  @  12/10/2007 18:17:18
   7 / 10
l'ultimo film (ad oggi) decente di Argento. Belel trovate, scene truculente. un dubbio persistente: perchè quei 5 minuti finali inutili e appiccicati li così? Mah!

Cmq Dario, ripijate che sono 20 anni eh!

Trash A Go-Go  @  12/10/2007 17:00:31
   7½ / 10
Tra i miei preferiti di Dario, peccato che dopo questo non ha fatto più niente di buono (salvo il discreto Nonhosonno)

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  17/09/2007 13:09:15
   6 / 10
Questo film rappresenta l'inizio della china discendente di Dario Argento. Dopo l'interessante Phenomena, Argento ritorna con questo thriller che possiede come punti a favore una buona ambientazione (il Teatro Regio di Parma), la maledizione del Macbeth (opera maledetta in ambiente teatrale). Purtroppo la mancanza di una storia adeguata (Argento non ha la sceneggiatura tra i suoi pezzi forti), lo costringe, in un certo senso, a riciclare lo stesso film. Peccato perchè, tecnicamente, il film è molto bello e curato.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place iia riveder le stelleafter midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaantebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandalobunuel - nel labirinto delle tartarughecambio tutto!candymancaterinacats (2019)cattive acquecercando valentina - il mondo di guido crepaxcharlie's angels (2019)criminali come noida 5 bloods - come fratellidoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofamosafantasy islandgamberetti per tuttighostbusters: legacygli anni piu' belligretel e hanselgreyhound: il nemico invisibileil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil principe dimenticatoil re di staten islandil richiamo della foresta (2020)impressionisti segretiin the trap - nella trappolala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la sfida delle moglila vita nascosta - hidden lifel'agnellol'anno che verràl'apprendistatol'hotel degli amori smarritilontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marianne e leonard. parole d'amoremarie curie
 HOT R
memorie di un assassinomorbiusnel nome della terranon si scherza col fuocoonward - oltre la magiaoutbackpicciridda - con i piedi nella sabbiaqua la zampa 2 - un amico e' per semprequeen & slimrun sweetheart runsaint maudshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccaspiral - l'eredita' di saw
 NEW
star lightstay stillthe boy - la maledizione di brahmsthe gentlementhe grudge (2020)the new mutantsthe old guardthe other lambthey shall not grow oldun figlio di nome erasmusun lungo viaggio nella notteuna intima convinzionevivariumvolevo nascondermivulnerabiliwaves

1007150 commenti su 43880 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net