ovunque sei regia di Michele Placido Italia 2004
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

ovunque sei (2004)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film OVUNQUE SEI

Titolo Originale: OVUNQUE SEI

RegiaMichele Placido

InterpretiStefano Accorsi, Barbora Bobulova, Violante Placido, Stefano Dionisi, Giuditta Saltarini, Massimo De Francovich, Donato Placido, Giuseppe De Marco

Durata: h 1.25
NazionalitàItalia 2004
Generedrammatico
Al cinema nell'Ottobre 2004

•  Altri film di Michele Placido

Trama del film Ovunque sei

Una coppia di medici sposata felicemente da anni viene messa in crisi dalle tentazioni che i due coniugi affrontano nella stessa nottata: Matteo, che lavora in ambulanza, Ŕ attratto dalla bella volontaria Elena, mentre la moglie Emma dal primario di chirurgia, che da tempo la corteggia e con cui si trova ad operare un caso disperato.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   3,88 / 10 (60 voti)3,88Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Ovunque sei, 60 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

sharins  @  02/01/2014 13:05:35
   6½ / 10
Secondo me questo film non è da buttare. Certo ci sono alcuni aspetti poco chiari.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

La bambina mi è piaciuta tantissimo e mi ha colpito. Nonostante tutto il film non mi è sembrato malvagio, ha trattato un tema che mi piace e mi sento di dargli la sufficienza piena.

outsider  @  20/07/2012 11:56:15
   7½ / 10
non riesco veramente a capire il motivo per cui i film italiani molto profondi, con una grande fotografia e bei colori, peraltro, maprincipalmente frutto di grandi idee, beninterpretati, toccanti, raffiguranti una realta' che ti fa guardare dentro, ma dentro davvero, vengano cosi' sviliti.
poi arriva il regista straniero, mezzo visionario ( non faccio il nome onde non sollevare un polverone) e tutti a gridare al genio.
no, non ci sto, almeno personalmente non ci sto.
questo film merita un applauso.
dionisi, bobulova e accorsi interpretano tre medici, questi due sposati fra loro e il primo innamorato di lei, la cui vita passa attraverso alcuni eventi che portano alla trama centrale del film, attraverso la quale placido dice ed esprime qualcosa di grande.
io sono rimasto di sasso davanti alla grandezza ed al modo in cui l'ha espressa.
certo, e' un film per tanti ma non per tutti, nel senso che ad una persona puo' " non andare" di vedere un film lento che puo' , dico puo' divenire pesante.
poi fa parte di quei film che esulano dall' affermazione: " mi e' piaciuto o no", ma e' semplicemente un film che, pur piacendo, puo' e ripeto puo' fare o meno piacere vedere.
certo, la sapienza della vecchiaia aiuta ad apprezzare la grandezza.
i pargoli riflettano ex ante visione. sappiate che dovrete impegnarvi per apprezzarlo, e' come leggere un libro e riflettere per capire. qui i finti riflessivi cadono, chi apprezza e' colui che ha la profondita' o quello che impegnarsi vuole.
promosso a pieni voti.
la bambina e' eccellente, la sua interpretazione tocca il cuore, il papa' accorsi che torna, crede di vedere, un finale che strugge l'animo e, a modo suo, da speranza. una profondita' psicologica quella ritraente il cammino dell'anima di accorsi nella seconda parte da manuale del saggio.
grande, gigante placido.

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/08/2012 13.55.31
Visualizza / Rispondi al commento
DarkRareMirko  @  19/07/2012 10:34:12
   6½ / 10
Non è così orribile come molti dicono e, secondo me, è comunque un film più che sufficiente.

E' complesso, difficile, improbabile, fuori tempo massimo, ma anche romantico, sentito, diverso, libero (pure troppo).

Buon cast, qualche nudo gratuito, finale più o meno aperto.

Ma Placido lo si apprezza per ben altri film.

Sbrillo  @  13/03/2012 09:39:42
   1½ / 10
lo vidi al cinema tanti anni fa....e la trama i è tuttora incomprensibile.... oltre ai soldi buttati, ricordo solo l'ultima scena.... del nudo di stefano accorsi se non sbaglio insieme a violante.....e questo è tutto....il che credo sia abbastanza preoccupante!!! come ad allora, questa la mia faccia.. -.-'''''''''

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  21/09/2010 20:10:41
   2½ / 10
Inenarrabile pastrocchio psico-filosofico con ridicole e offensive implicazioni pirandelliane. Recitazione agghiacciante. Mezzo punto per la colonna sonora.
L'ego smisurato di Placido regista qui alla sua apoteosi massima.
A Venezia è stato tra i film più fischiati di sempre. Fortunatamente non se lo ricorda quasi più nessuno, nonostante la celebre scena in cui Accorsi mostra il pisello.

paride_86  @  27/02/2010 03:17:21
   4 / 10
Tentativo fallito di realizzare una storia d'amore con elementi metafisici.
Al di là delle interpretazioni, rimane un film superficiale che cerca di intenerire lo spettatore simulando accenni poetici o romantici e giocando coi temi dell'amore oltre la morte e del ricordo.
Bisogna aggiungere, inoltre, che le interpretazioni di Violante Placido e di Stefano Dionisi sono tutt'altro che sufficienti e anche le scenografie lasciano a desiderare, visto e considerato il carattere onirico del film.

edmond90  @  21/10/2009 10:08:59
   2 / 10
Film immondo e senza senso di Placido.Stefano Accorsi=caricatura

SuperLucky  @  20/12/2008 16:44:52
   6 / 10
zeta  @  22/11/2008 10:55:42
   2 / 10
Placido sto film non significa una mazza. Non ha ne testa ne coda, non ha trama e segna il declino di Stefano Accorsi. E ci avete speso pure dei soldi per girarlo.

denny86  @  22/02/2008 11:41:34
   2 / 10
film assolutamente orribile. La trama mi è tuttora incomprensibile


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Da evitare.

3 risposte al commento
Ultima risposta 06/03/2008 10.12.00
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI matteoscarface  @  13/08/2007 07:33:15
   1 / 10
Spazzatura di abominevole e inconcepibile fattura. Mostruosità e Monnezza nelle forme più alte (o basse). Probabilmente uno dei film più brutti e arroganti mai fatti nel mondo dal 1914 a oggi. Davvero, è inguardabile. La rabbia che sale durante la visione potrebbe trasformare anche il più mite degli spettatori (me) in un assassino spietato.
A un certo punto dissi basta e uscii dalla sala sbraitando contro Placido, Accorsi, Placida Junior, attoruncoli assortiti e una nuvola.

metafisico  @  12/08/2007 19:27:11
   1 / 10
di una bruttezza allucinante. Accorsi continua ad essere l' "attore" più sopravvalutato d' Italia

the saint  @  30/06/2007 16:08:22
   2 / 10
veramente brutto..

Bukkake  @  21/04/2007 14:50:56
   2½ / 10
forse il peggior film con stefano accorsi!!

norah  @  10/04/2007 12:56:27
   4 / 10
Ma anche basta!!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 10/04/2007 13.13.54
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  01/04/2007 03:41:56
   2 / 10
Il film parte con l'ordinario dramma degli affetti spalmato in primo piano(coppia triste:lui guida l'ambulanza,lei in ospedale come chirurgo,un figlia che adorono ma zero entusiamo e molte incomprensioni),per poi trasformarzi in un'improbabile e pretenzioso racconto stracolmo di dialoghi pessimi,svolte narrative nonsense e dettagli kitsch(carino quanto inutile il nudo integrale dell'ultima scena).Un pastrocchio totale,che finisce per suscitare risate laddove vorrebbe indurre alla riflessione.Levata la figlia di Placido,il cast non e'da buttare,ma affonda inevitabilmente con le pretese del proggetto.

tati  @  26/09/2006 09:09:43
   1 / 10
davvero un gran brutto film,privo di significato e assolutamente improponibile a livello di capacita'recitativa.placido ci deve spiegare cosa significa tutto cio'.orrenda la scena finale dei nudi cacciata li'per dare un tocco di poesia che solo lui capisce.deprimentissimo

renee  @  15/09/2006 12:56:27
   6 / 10
obiettivamente non è un capolavoro, ma mi sembra esagerato valutarlo con voti che vanno dall'1 al 4..ce ne sono molto peggiori...la recitazione è discreta...

frangipani79  @  23/08/2006 00:18:40
   9 / 10
Non ne posso più di leggere cattive recensioni di questo film. Si tratta di un'opera difficile per chiunque sia abituato a commediole leggere e di limitato spessore, non è un film per tutti.
Non per questo deve essere bello. Però, dopo una partenza difficile, i nodi della pellicola si cominciano a sciogliere e la trama si fa avvincente. Si entra perfettamente nel pathos dei protagonisti (tutti veramente molto bravi) e l'amore trionfa anche sottoforma di anime. E' un film decisamente incompreso, da pubblico e critica. Andrebbe rivalutato e riabilitato.

1 risposta al commento
Ultima risposta 04/06/2007 22.46.41
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Victor  @  15/07/2006 18:19:55
   1½ / 10
Michele Placido firma la sua sesta regia...girando un film che definire brutto è un complimento.Grandi pretese,ogni frase sembra una grande citazione,ma Placido non ne è minimamente all'altezza ed inoltre è anche aiutato da Violante Placido che ancora mi chiedo come faccia ad essere chiamata a recitare ,una che sembra essere ancora rimasta a i tempi in cui conduceva Go-cart,Ah già è la figlia del regista che non riuscendo a trovare un'attrice che potesse sostenere una parte così complessa ha capito che la risposta era proprio a casa sua ed a scelto l'attrice più cagna che ci sia,forse avrebbe fatto meglio a cercare in un'altra stanza.Accorsi è inespressivo come non mai e Dionisi non riesce ad essere convincente neanche sul manifesto...Peccato per la Bobulova che è del tutto sprecata nella sua bravura.La celebre scena finale è inutile e fa un pò senso pensare a quel vecchio di Placido che si mette a riprendere la figlia nuda sul letto con Accorsi...

Invia una mail all'autore del commento the passion  @  23/01/2006 10:19:57
   3 / 10
non posso dare un giudizio positivo al film.... sono stata male mentre lo guardavo... mi sono entrate brutte idee...
non si capiva molto bene se lui era vivo o no, e poi la moglie che ritorna a letto praticamente con l'assassino di suo marito...
deprimente

KANE  @  15/01/2006 11:41:36
   5 / 10
cosi come aliena anch'io mi aspettavo qualcosa del genere "fu mattia pascal" invece mi sono accontetato di un banale "gost".
rispetto cmq il lavoro di placido che con la camera ha preso sicuramente fiducia e propone una regia discreta e originale!
boccio con il minimo dei voti violante placido, che sarà anche una bellissima ragazza ma non ha idea di cosa voglia dire recitare, effettivamente rimane antipatica e fastidiosa! molto male accorsi, molto peggio del solito, forse perchè affiancato da una compagna come la placido?
bravi cmq dionigi e la bubulova! la storia quasi carina, forse un po banale, si trascina fino ad una inquietante ed inutile scena di nudo che lascia sgomenti!
tutto sommato non è malissimo, ma la sufficienza da me non l'avrà!

la mia opinione  @  03/10/2005 22:27:10
   6 / 10
Peccato certamente poteva essere meglio. Placido ha un po fallito con questa prova. La trama potrebbe essere anche interessante ma il ritmo e la sceneggiatura in genere non è di alto livello. Sembra uno dei tanti filmetti italiani retorici peccato poteva essere migliore semza dubbio, rimane cmq unafase di passaggio per il regista vediamo cosa ha cobinato adesso con Romanzo Criminale anche se le aspettative sembrano buone.

Lary  @  29/09/2005 22:41:00
   5 / 10
Un film complesso, attraente ma costruito in modo volutamente frenetico e contorto......Forse Placido voleva imitare i grandi del cinema ma non si è dimostrato abbastanza bravo.....il film è troppo veloce....non si capisce dove vuole andare a parare........i dialoghi sono contorti...la morale offuscata....non si capisce se è realtà o sogno ed inoltre le scene di sesso sono inappropriate..certo è stato bello vedere Accorsi nudo ma la scena non aveva senso piazzata lì...............era solo per fare audience.................non so non mi ha convinto questo film vorrei una spiegazione dal regista..............

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Aliena  @  28/09/2005 12:06:06
   2 / 10
Film che ho visto per sbaglio e che mai più guarderei:
Pessimo
Gli attori principali sono improponibili:
monosguardo Accorsi è sempre più inguardabile
man mano il film arranca fino alla,
cacciata li a forza giusto giusto per far pubblicità,
scena di nudo che vede il suo fisico da lumacotto accanto alla carina
ma veramente troppo fastidiosa e incapace figlia del regista
La storia che poteva pur sembrare o perlomeno cercare di imitare
un brillante FuMattiaPascal,
si rivela essere un penoso ghost.
Eppure questo film ti fa apprezzare altri,
non molto brillanti ma perlomeno decenti filmetti di serie c

Unico puntino pulito di questa discarica di casualità messe li da il primo regista incompetente,
è la Bobulova,
davvero ammirevole,
per aver resistito sul set,
ed aver solamente pianto in quelle scene laddove io mi sarei tagliata le vene


3 risposte al commento
Ultima risposta 28/05/2008 19.25.48
Visualizza / Rispondi al commento
Silvia23  @  17/09/2005 21:43:49
   3 / 10
Dare un 3 a questo film forse è anche troppo...cmq davvero inguardabile!! E non capisco come facciano a far recitare ancora Stefano Accorsi...Mi associo al pensiero di Martina74 e cioè che un merluzzo ha più espressione di quel personaggio che si fa ancora riconoscere come attore!! ACCORSIIIIIII....RITIRATIIIIIIIII

1 risposta al commento
Ultima risposta 18/09/2005 15.12.52
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI martina74  @  13/09/2005 15:22:54
   2 / 10
Inguardabile: trama pasticciata, personaggi che sembrano usciti da un tema di un bambino delle elementari, Stefano Accorsi meno espressivo di un merluzzo e la solita parte di rilievo per... la figlia del regista.
Da perdere.

4 risposte al commento
Ultima risposta 18/09/2005 15.10.56
Visualizza / Rispondi al commento
juliette  @  01/09/2005 23:57:28
   7 / 10
"Lui non c’è più, io invece sono qui" (Dionisi a Bobulova)
Premetto che prima di capire e ripercorrere mentalmente delle scene dl film mi ci è voluta un po'.
Il film è incasinato e di non facile comprensione.
Matteo ed Elena ( attratti l'uno dall'altra) la stessa notte in cui Emma e Leonardo (se non erro si chiamava cosi' il primario) si lasciano andare a tentazioni, si schiantano con l'ambulanza e da li' sono come dice Elena "anime in pena".
Matteo ripercorre con Elena le tappe della sua vita che aveva vissuto con Emma, e da anime in pena vivono la loro storia d'amore.
Emma elabora il lutto del marito e sentendosi in colpa per aver in un certo modo favorito la morte di esso, cerca di resistere per tutto il film alle avance un po' rozze di Leonardo per poi decidere di continuare a vivere e di dare alla figlia un padre.
Molte scene fanno capire che Elena e Matteo sono anime: il professore morto (vedi lo scarafaggio) il fiore nel libro di Cardiologia, e i paesaggi solari contornati di fiori che fanno da base ai due.
Bellissima la scena in cui Emma sfiora Matteo ma ovviamente non lo vedo.
Una pecca pero' il film la ha: potevano evitare il nudo, se non altro perchè il mio ragazzo non la finiva piu' di ridere, e potevano evitare delle scene che sono troppo simili al bellissimo "Sesto Senso".
E ultima cosa: Matteo proprio nel cane si doveva reincarnare....La bimba se n'è accorta, ma io era meglio che non me ne accorgevo :-/
Cmq 7 perchè è contorto, belle musiche, dolce, dolce anche nel rapporto Emma-Leonardo, che è nato come una cosa quasi rozza ed è diventata una storia riparatrice dolce

Invia una mail all'autore del commento pippina89  @  30/08/2005 18:13:55
   7 / 10
la prima parte abbastanza facile da capire...ma la seconda ci ho messo un po' e ancora oggi non sono sicura di aver capito esattamente..!
è uno di quei film ke ti lasciano perplesso ed è proprio x questo ke si DEVONO assolutamente rivedere....molto intensa la scena in cui violante placido e stefano accorsi sono completamente nudi....di una nudità semplice ke fa pensare...noi così abituati alla volgarità della pornografia e delle scene di sesso in tv...

Diana blu  @  29/08/2005 00:08:27
   4 / 10
La prima parte piace scorre bene e fa sperare un nel finale. Arriva invece un po di delusione non voglio rivelarlo pero' questo film poteva andare 1000 volte meglio. Placido si è fissato con questi tipi di film. Accorsi sempre bravo.

Francesco S  @  13/08/2005 21:13:30
   3 / 10
Idea mediocre mal realizzata: regia non convincente, sceneggiatura risibile e attori inespressivi.

alesfaer  @  26/07/2005 22:22:30
   1 / 10
non crolla nessun mito, accorsi è sempre stato 1 bidone. qst film come molti altri simili è vomitevole. l'1 di voto consideratelo 1 regalone

Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  26/07/2005 22:14:05
   2 / 10
Avevo letto male di questo film, ma non pensavo che si potesse cadere tanto in basso. Ma la sceneggiatura chi l'ha scritta? Un gruppo di bambini di terza elementare? I dialoghi rasentano il ridicolo, la filosofia del film non è degna neanche di stare su un bignami. Si salva forse la Bobulova. La regia è più piatta che in un episodio di nonno libero.
Placido, ovunque sei, spera che non ti trovi!!!

poeta85  @  08/07/2005 11:35:30
   8 / 10
allora: Stefano Accorsi, e' morto già dall'inizio della pellicola, solo che il pubblico non lo sa e non se ne accorge. Il momento in cui la cosa si manifestera' sara' soggettivo, ognuno lo acquisira' in un certo momento e da quel momento l'ottica con cui si assistera' al resto della proiezione sara' diverso da prima. E' una pellicola che va quindi, necessariamente, rivista più di una volta perche' il film e' ricco di particolari emblematici e tutto ha un significato. Molti pensano che il protagonista del film e' morto quando ha un incidente con l'ambulanza che sta guidando; a causare l'incidente e' l'uomo con cui la moglie (vedova) del protagonista ha appena fatto l'amore: una sorta di tradimento da parte di lei che coincide con lo scrollarsi di dosso il ricordo del marito, che solo allora definitivamente muore agli occhi dell'amata. Lo stesso defunto, simbolicamente, vive nel film grazie al "ricordo" della storia d'amore con la propria consorte. Un film grandioso, dove la morte si confonde col passato, che, in realta', e' qualcosa che non esiste piu', ma che, com'e' detto nel film, e' l'unica cosa che ci fa vivere davvero.

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/08/2005 21.11.27
Visualizza / Rispondi al commento
Moderator  @  04/06/2005 19:01:21
   4 / 10
miti che crollano

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Sere90  @  01/05/2005 14:00:30
   5 / 10
We...è un pò una ******* eh....confuso,non si capisce niente fino quasi alla fine...mahhhh.......bahhh......Non lo consiglio molto...!!!!

folletto007  @  27/04/2005 19:03:09
   5 / 10
Io sinceramente ci ho capito ben poco... certe scene non mi sono chiare?? spiegatemi oi... ma Matteo rivive con Elena la sua storia del corteggiamento con Emma quando ancora la amava... vedi esempio il fiore inmezzo al libro di cardiologia?? Ma matteo è morto?? lo scarafaggio nella mano del professore è lo stesso che era nella gamba del barbone e lì si capisce che è morto?? Ma che è sta roba... Accorsi è caduto molto in basso per me......

Chicca85  @  10/04/2005 16:36:00
   1 / 10
Orribile! E' stato solo fischiato al Festival, ma io gli avrei tirato anche i pomodori.
Lento, non si capisce niente (io ancora devo capire delle cose).
La scena di nudo di Stefano Accorsi poteva essere benissimo risparmiata. Un film noiosissimo, vi consiglio di evitarlo. Placido è caduto molto in basso.


2 risposte al commento
Ultima risposta 01/09/2005 23.29.37
Visualizza / Rispondi al commento
claudihollywood  @  08/03/2005 21:39:24
   3 / 10
Davvero brutto e insulso. Credevo che qualcosa si potesse salvare! E invece? L'unica cosa decente è la Bobulova.

Invia una mail all'autore del commento angel__  @  28/02/2005 16:15:15
   2 / 10
una m****!!!!non ci si capisce nulla,i dialoghi sono orribili,gli attori flosci e tristissimi...una m****!!!!

Invia una mail all'autore del commento macrob  @  31/01/2005 00:16:03
   1 / 10
Brutto .. ma così brutto che raramente ricordo una simile "lamata"... non ho capito assolutamente nulla... e sì che di film ne ho visti tanti

nabiki  @  18/01/2005 00:19:57
   4 / 10
Brutto brutto! Lentissimo!

ironica  @  13/12/2004 20:42:29
   3 / 10
Un grosso passo falso per Michele Placido che, dopo Un viaggio chiamato amore che ho apprezzato molto, osa un po' troppo e...cade disperatamente in basso.
Io ho notato una qualche ricerca (forzata) di un'analogia con Il Sesto Senso, miseramente fallita.
Noncurante di tutti i pessimi giudizi letti, ho comunque voluto "tastare" in prima persona l'"ultima fatica" di Placido...che errore!
Dialoghi patetici, manco li avesse scritti la Pausini o chi per lei...attori letteralmente irriconoscibili, sguardi persi nel vuoto, silenzi che forse cercano di richiamare un qualche significato recondito filosofico...ma niente...
La pochezza del film è sconvolgente. Del tutto inutile (nonchè fuori luogo e assolutamente gratuita) la scena finale del nudo integrale di Accorsi (mamma, che incubo...avrei preferito ricordarlo vestito per sempre...!!) e di Violante Placido.
L'unico aspetto che salverei è la colonna sonora, interamente scritta ed eseguita da Ludovico Einaudi. Davvero godibile.
Per il resto...tutti bocciati!

donnie  @  10/12/2004 14:49:51
   7 / 10
Ho appena finito di vederlo....mi trovo a dissociarmi con i commenti della maggior parte di voi.Un film emozionante e che tra luci e musica riesce a creare una bella atmosferma.Mi è piaciuto e me lo sono gustato.....ti lascia con il sorriso dell'amore e con la smorfia amara per quelle cose della vita che acquistano un sapore soltanto quando non ci sono piu.

Invia una mail all'autore del commento devilkiss73  @  01/12/2004 18:23:37
   3 / 10
Che dire, un film da suicidio...
Peccato perchè mi aspettavo un film originale visti gli attori che ci sono....
Devo fare i complimenti a penelope cruz, bravissima....
Ma per il resto un film che vuole andare sul tragico,ma fa solo ridere (molti infatti in sala ridevano)
E poi mi spiace per Michele Placido che lo ritengo un ottimo attore, ma come regista non ci siamo....copia di tanti films già visti (soprattutto "Il sesto senso" e "Ghost" in negativo però)
Dopo tutto questo, lasciate perdere

4 risposte al commento
Ultima risposta 05/11/2008 12.56.45
Visualizza / Rispondi al commento
putumayo  @  05/11/2004 22:37:52
   1 / 10
Un film ai limiti del ridicolo che trasforma il momento della visione in sala in un delirio di risate. Il film, con la sua comicità involontaria, lancia un'ombra davvero inquietante sullo stato di salute del cinema italiano.

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/11/2004 14.36.40
Visualizza / Rispondi al commento
luna_81  @  02/11/2004 18:27:14
   6 / 10
...dalle recensioni,dai vari commenti della critica,dai vostri commenti mi aspettavo molto di peggio...in fin dei conti non è orrido è davvero solo strutturato male..per quanto riguarda gli attori la placido mi è piaciuta,la sua recitazione l'ho trovata molto fresca e spontanea!la bobulova anche solo un po troppo impostata...e Stefano Accorsi...nulla credo solo che la sua interpretazione migliore sia stata nel film le fate ignoranti....che consiglio a tutti di vedere!

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/01/2005 14.09.10
Visualizza / Rispondi al commento
magy  @  01/11/2004 01:10:47
   5 / 10
nn è un film brutto....la trama ha un significato molto toccante...ma sviluppato male...ci sono delle scene davvero belle...come ad esempio quella finale dove accorsi e la placido sono sul letto.....ma il film a tratti sembra spegnersi..troppo lento e dispersivo...peccato xchè un viaggio chiamato amore sempre di michele placido mi è piaciuto davvero tanto.........
nn so che voto dare..........

lostlight  @  31/10/2004 13:12:59
   6 / 10
ho datto un sei al film...questo nn significa ke nn mi è piaciuto.è un film milto toccante che affronta temi molto difficili e al tempo stesso meravigliosamente poetici...l'amore che vive nel ricordo e il ricordo dell'amore che aiuta a vivere;la morte;etc..questo mi è piaciuto del film, il tema.x il resto nn lo considero grankè.bravo, come sempre Accorsi, un pò meno V.Placido...la scenografia è poco chiara, lenta e in alcuni momenti addirittura pesante.e poi nn ho capito tutto questo scandalo x il nudo finale...in tv si vede di peggio.l'unica cosa...l'ho visto come una forzatura del reggista...solo x far parlare del film.
Resta cmq un film molto toccante ed originale

dino2004  @  29/10/2004 15:18:00
   7 / 10
Il film va visto x la splendida interpretazione della meravigliosa e dolcissima Bobulova che mi auguro possa fare film migliori di questo. Bobulova forever !!!

2 risposte al commento
Ultima risposta 30/10/2004 14.57.41
Visualizza / Rispondi al commento
Cristellina  @  28/10/2004 23:12:39
   8 / 10
Davvero siamo ridotti così male da non saper più riconoscere la poesia quando ci viene proposta? Ovunque sei è un film assurdo, un pò lento ma indiscutibilmente poetico e toccante. Una trina di cristallo. Evanescente e surreale. La tanto criticata scena di nudo integrale era di una bellezza accecante, il naturale completamento della poesia, sembrava una tela caravaggesca sospesa tra realtà e sogno.
Nonostante la presenza di Violante Placido (che non si è ancora resa conto di non essere più alla recita delle elementari) e della Bobulova (che non sarebbe male se se guarisse dalla paralisi facciale e imparasse a fare almeno un paio di espressioni), Placido ha dimostrato una profondità inattesa, riuscendo a creare una vera opera d'arte, superbamente accompagnata da una musica splendida. Alla faccia dei critici di Venezia e di tutte le persone che (mi spiace per loro) non sanno più emozionarsi e distaccarsi dal realismo e dalla quotidianità. Questo è certamente un film da vedere!

4 risposte al commento
Ultima risposta 27/06/2006 21.20.03
Visualizza / Rispondi al commento
Gilead  @  27/10/2004 16:38:09
   4 / 10
Non riesco a definire questo film, mi e' veramente ostico. E' lento, ma non eccessivamente, la storia ha un che di gia' visto (direi molto), la struttura teatrale cui si voleva aderire, risulta semplicemente comica vista la manifesta incapacita' degli attori di dotarsi di spessore. Nel complesso mi lascia estremamente insoddisfatto. Invertendo le coppie di attori forse si sarebbe riusciti ad ottenere un risultato migliore. Violante Placido e' vocalmente fastidiosa e Accorsi ha una sola espressione, spero con il tempo riuscira' a crearsene almeno un'altra... Gli consiglio la visione di Zoolander...

7 risposte al commento
Ultima risposta 28/10/2004 11.09.14
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Maria Lucia  @  27/10/2004 11:42:27
   3 / 10
Caro Michele, non ci siamo ! Eppure avevi, almeno sulla carta, un soggetto valido ed un "parterre" di attori niente male, che ti è successo ti sei perso per strada ? Dopo un inizio carino in cui attraverso sguardi ed immagini si percepivano dei sentimenti, bella la scena dove la Bobulova balla con Accorsi, è stato poi un cadere totale nella noia e nella confusione pià assoluta un misto tra un farsa pirandelliana ed un dramma di Kafka (vada bene anche questo ma con un minimo di criterio !) AIUTO ! mi sono persa anche io.........Che dire di pù penoso...l'unica cosa che salverei e la bambina e la sua intrperetazione....
PECCATO!! Torna a recitare, forse, è meglio....Accorsi nudo è solo una trovata pubblicitaria non non incastra NULLA con la storia....ma cè qualcosa che incastra ?

P.S.: Risparmiate € 6,50 !!

terrific  @  26/10/2004 22:14:42
   1 / 10
orripilante...sembra di assistere all'esordio di un (pessimo) regista alle prime armi. Dialoghi ridicoli, storia inconsistente, attori privi di spessore. La trama è davvero dispersiva. Accorsi nudo si è rivelato un involontario e ottimo strumento di marketing per attirare gli spettatori in sala. Probabilmente per alcuni vale il prezzo del biglietto.

nino  @  26/10/2004 19:13:12
   1 / 10
Torni alla Piovra, il buon Michelino nostro, e lasci perdere Pirandello, Freud e quant'altro gli viene in mente,la confusione è abissale, quasi pari alla presunzione. E lasci perdere pure la figlia, nessuno deve pagare i peccati del padre, la ragazza può fare meglio lontano dal set. Lo spernacchiamento di Venezia (io testimone diretto) fu sacrosanto.

andreapau  @  26/10/2004 12:10:51
   4 / 10
indegna farsa sponsorizzata dalla dabbenaggine dei critici di venezia con le loro ristae in sala.pensavo di andare a vedere un film avversato dalla critica per le inclinazioni politiche del regista....e invece mi sono trovato davanti un set dove l'anarchia e il luogo comune imperano,le interpretazioni sono scadenti come non vedevo da anni e il soggetto è continuamente abortito.una roba per soloni teatranti...insopportabile

DylanDog  @  25/10/2004 11:27:09
   6 / 10
Una variante a tinte indiscutibilmente decadenti del romando pirandelliano "Il fu mattia Pascal". Si pone marcatamente l'accento sulle tematiche concernenti il piacere proveniente sia dal'arte (le performance recitative di alcuni personaggi) sia dalla reminiscenza di un passato che normalmente non può tornare a meno che non si verifichi il pretesto (fatalità), l'imprevisto per cambiare; infine, il piacere perseguito con una semplice sbandata (sesso veloce e fine a se stesso, apetto quest'ultimo che attori e situazioni mettono continuamente in risalto). Il protagonista è intrappolato in un uno stato di cose al quale non può sottrarsi e ne sente fortemente il peso, poi cambierà tutto. Entrambi i coniugi nel film "muiono" per essere quasi forzatamente incanalati in due estremamente divergenti fasi intermedie fino alla completa rigenerazione, da cui la vera e propria rinascita dai toni tuttavia, a mio parere, non molto convincenti. Ciò discende principalmente dall'imperfezione dell'essere umano e dalla contamporana labilità dell'essere vivi, conseguenza che c'impedisce di compiere scelte degne d'essere definite stabili e a prova d'usura nel tempo. Il personaggio interpretato da Stefano Accorsi subisce una fase ricorsiva "aperta", che non esclude cioè il verificarsi, al di fuori del tempo tracciato sulla pellicola, di una nuova trasmutazione, e così via, indefinitamente. L'età non conta. S'insegue il piacere nello stesso modo in cui ce l'hanno insegnato Oscar Wilde nel suo celeberrimo "Ritratto di Dorian Gray", degno di essere cercato fino al punto di sacrificare il bene di qualcuno (il professore, la propria figlia), figlia che sostituirà la figura paterna con due patetici surrogati (amante+cane), anticamere surreali del nulla cosmico. La bambina, questa innocente creatura, riveste un ruolo niente affatto secondario: rappresenta la ricerca realtà nuda e cruda, il tentativo di fuoriuscire da un'illusione per approdare ad una visione pratica e semplificata dell'esistenza che ognuno di noi perpetra pur sapendolo già a priori segnato dall'insuccesso. E' la ricerca continua ed ininterrotta di una verità che ci sembra di tenere stretta ma che in realtà fugge dalle nostre mani, ci volta le spalle come il padre volta le spalle alla figlia che pur l'ha identificato. Chi crederà alla bambina quando questa riferirà quanto ha vista alla propria madre? Per forza di cose l'innocente creatura si convincerà che ciò che ha visto non può essere reale! La verità c'è, esiste, ma si confonde troppo bene nell'illusione per essere capita, "afferrata".
La lampadina si spegne per lasciare il posto ad un'altra che replichi la precedente in tutto e per tutto: stessi nel letto, i personaggi (lei pura, lui "riciclato") sono due statue decadenti (e non immortali come le statue marmoree la cui consistenza tentano di emulare); una luce bianca inonda il talamo simboleggiando la lampadina che si riaccende, il completamento di un neo-stadio larvale. L'inverno, la neve, il dolore insanabile ed incancellabile. L'oblìo. La realta che viene posta dinanzi ai nostri occhi come se fosse sogno. L'unica che non sogna di suo ma soltano per induzione da parte di terzi è la bimba.
Il mio voto è 6 perchè non condivido quasi nulla delle visioni prospettate nel film.

2 risposte al commento
Ultima risposta 07/03/2005 20.24.02
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento fragen  @  25/10/2004 00:55:47
   7 / 10
E' un film complesso per il tema che tratta...ma non è un brutto film come avevano detto i critici a Venezia...
Tentazioni, senso della vita, senso della morte, felicità apparente...questi sono i temi del film...un film sulla morte "Pirandelliana"; Un film dove Matteo(il personaggio del film), ha paura della morte in un certo senso, ma quando muore rinasce, ed è come se tornasse indietro, a rivivere le cose più belle della sua vita; da morto, Matteo si allontana sempre più da ciò che ha lasciato.
Il film mi ha trasmesso questo..sono dei punti di vista....

Credo fermamente che un bel 7 se lo merita..



1 risposta al commento
Ultima risposta 02/01/2014 15.55.05
Visualizza / Rispondi al commento
zaric  @  24/10/2004 20:17:53
   3 / 10
Ciccio  @  24/10/2004 17:53:48
   4 / 10
Il film è ovviamente una cagatina alla ghost. Il film andatelo a vedere per il nudo della bobulova e la sgualdrina della placido. Accorsi ha un pisellino, chissà che mi credevo....

2 risposte al commento
Ultima risposta 25/10/2004 20.39.57
Visualizza / Rispondi al commento
  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10x1012 soldiers2030 - fuga per il futuro211 - rapina in corso77 giorni8 minutia beautiful daya modern familya quiet passiona quiet place - un posto tranquilloabracadabraanna (2018)arrivano i prof
 HOT
avengers: infinity warbad samaritanbenvenuto in germania!big fish & begoniablu profondo 2blue kidsbob & marys - criminali a domiciliocharley thompsonchiudi gli occhici vuole un fisicocosa dira' la gente
 NEW
dead triggerdeadpool 2deidiva! (2017)
 HOT
dogmandopo la guerradoppio amoredoraemon il film - nobita e la grande avventura in antartidedue piccoli italianiequilibrium - the film concertescobar - il fascino del maleestate 1993eva (2018)ex libris: new york public libraryfamiglia allargatafavola (2018)fotografgame night - indovina chi muore stasera?garden partyghost storiesgiu' le mani dalle nostre figliegli ultimi butterihappy winterhotel gagarinhurricane - allerta uraganoi segreti di wind rivericaros: a visionil codice del babbuinoil cratereil dubbio - un caso di coscienzail giovane karl marxil mio nome e' thomasil mistero di donald c.il prigioniero coreanoil sacrificio del cervo sacroil tuttofareil viaggio delle ragazzeinterruptionio sono tempestaio sono valentina nappiippocratejurassic world - il regno distruttokedi. la citta' dei gattila banalitÓ del criminela casa sul marela guerra del maialela melodiela prima notte del giudiziola settima ondala stanza delle meravigliela terra dell'abbastanzala terra di diola truffa dei loganla truffa del secolol'affido - una storia di violenzal'albero del vicinol'amore secondo isabellel'arte della fugal'atelierlazzaro felicele grida del silenziole meraviglie del marel'incredibile viaggio del fachirol'isola dei canilords of chaosloro 1loro 2lovers (2018)luis e gli alienimacbeth neo film operamalati di sessomanuelmaria by callasmary e il fiore della stregamektoub, my love: canto unomolly's gamemontparnasse femminile singolaremuse: drones world tournato a casal di principenel nome di anteanella tana dei lupinick cave - distant sky - live in copenhagennobili bugienoi siamo la mareaobbligo o verita'office uprisingogni giorno
 NEW
overboardpapillon (2018)parigi a piedi nudiparlami di lucypeggio per mepitch perfect 3prendimi! - la storia vera pi¨ assurda di sempreprigioniero della mia liberta'quanto bastarabbia furiosa - er canarorampage - furia animaleresinarespiririmetti a noi i nostri debitirudy valentinosea sorrow - il dolore del maresergio e sergei - il professore e il cosmonautasherlock gnomesshow dogs - entriamo in scenasi muore tutti democristiani
 NEW
skyscraperslender mansolo: a star wars storysposami, stupido!stato di ebbrezzastronger - io sono piu' fortesuccedesuper troopers 2terra bruciata! il laboratorio italiano della ferocia nazistathe constitution - due insolite storie d'amorethe escapethe happy prince - l'ultimo ritratto di oscar wildethe mermaid: lake of the deadthe nun - la vocazione del malethe silent manthe strangers 2: prey at nightthe toyboxthe wicked giftthelmatheytito e gli alienitoglimi un dubbiotonno spiaggiatotremors 6: a cold day in helltu mi nascondi qualcosatullytuo, simonulysses: a dark odysseyuna luna chiamata europauna vita spericolataunsaneuntitledvan gogh - tra il grano e il cielowajib - invito al matrimoniowonderful losers: a different worldyoutopia

976232 commenti su 39830 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net