parola di dio regia di Kirill Serebrennikov Russia 2016
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

parola di dio (2016)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film PAROLA DI DIO

Titolo Originale: UCHENIK

RegiaKirill Serebrennikov

InterpretiViktoriya Isakova, Yuliya Aug, Pyotr Skvortsov

Durata: h 1.58
NazionalitàRussia 2016
Generedrammatico
Al cinema nell'Ottobre 2016

•  Altri film di Kirill Serebrennikov

Trama del film Parola di dio

Alle ragazze non dovrebbe essere concesso di partecipare alle lezioni di nuoto in bikini. Insegnare educazione sessuale a scuola Ŕ sbagliato. L'evoluzionismo Ŕ una teoria non provata e dovrebbe essere affiancata al creazionismo. Sono queste e altre le osservazioni che il giovane protagonista in piena crisi mistica, muove a chi gli sta intorno, citando a memoria i passi pi¨ cruenti della Bibbia e tentando di imporre anche ai suoi compagni di scuola la sua ortodossia estrema. L'unica voce che gli si contrappone Ŕ quella di Elena, giovane professoressa di biologia cresciuta alla scuola della scienza e del razionalismo. Ma come si pu˛ rispondere con la sola Ragione a chi nutre una Fede cieca?

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,00 / 10 (5 voti)7,00Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Parola di dio, 5 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

wicker  @  06/12/2017 19:41:05
   7 / 10
sceneggiatura molto intrigante e pellicola che meriterebbe una seconda visione in quanto molto particolare e celebrale , nonostante una fase un pò monotona e lenta a metà film la parte finale è degna di menzione e molto ben strutturata.

topsecret  @  01/10/2017 19:15:10
   6½ / 10
L'estremismo che si insinua e riesce a imporre i propri dettami ricorrendo alla falsità, all'ipocrisia e all'enfasi del fanatismo.
PAROLA DI DIO incorpora dentro di se varie sfaccettature di generi diversi: dramma, commedia, satira e citazioni religiose si amalgamano abbastanza bene, merito soprattutto della buona prova del cast, abile e capace. Purtroppo a volte il suo essere sopra le righe lo porta a non convincere del tutto, anche a fronte dell'eccessiva (forse inevitabile) verbosità e di un ritmo non sempre fluido. Tutto sommato, il film diretto da Serebrennikov riesce a coinvolgere degnamente, nonostante sembri mancare di un finale all'altezza che sappia ricomporre un collage di generi, forse un po' accentuato nella sostanza, capace di riflessioni importanti.
Prodotto discreto, forse non per tutti.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  26/09/2017 23:01:07
   7 / 10
Parola di Dio è un film che espone secondo me una tesi condivisibile proprio per la sua pericolosità. Anche in una società apparentemente evoluta ed in parte secolarizzata, la forza dell'oscurantismo religioso può fare facilmente breccia se non contrastato in maniera decisa dalle istituzioni. Il fanatismo religioso è intollerante per sua natura e proprio dalla tolleranza di chi lo dovrebbe combattere trae forza e spinta per andare anche oltre i limiti. Si espande come un cancro maligno usando un linguaggio semplice e diretto. Non interpreta o si adegua ai tempi, la sua è una visione letterale che dalla parola scritta deve essere trasferita nel nostro modo di vivere senza compromessi. Questo film più che altro è un monito diretto a coloro che possono sottovalutare tale problematica. Aldilà di qualche schematismo, il film riesce a coinvolgere grazie al dinamismo di una regia che alleggerisce un'impostazione prevalentemente teatrale. Il resto lo fanno gli attori con un protagonista ottimo per ruolo anche per come riesce, anche fisicamente e psicologicamente, ad essere sempre più visceralemnte violento.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  09/08/2017 18:04:15
   6½ / 10
Il fanatismo religioso di un giovane nella bigotta societa' Russa che sembra, almeno da quello che si vede nel film, rimasta un po' indietro di mentalita'! Ma questo è un bene secondo il mio personale punto di vista. L'europa con tutte le sue "liberta" che arrivano dalla corte di Strasburgo sta andando verso la rovina e la perdita di tutti i valori piu' importanti.
Tornando alla pellicola il film è sicuramente molto curioso ma alla lunga non trova molti sbocchi narrativi, soprattutto si perde nel finale che non riesce a dare una conclusione degna sul tema.
Molto interessanti, invece, i dibattiti tra il protagonista e la professoressa di scienze.
Ma la verita' sta nel mezzo, il troppo bigottismo porta al lavaggio del cervello e ad atti anche criminali mentre l'ateismo non riesce a dare un senso alla propria vita.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR dubitas  @  30/07/2017 10:32:33
   8 / 10
Niente da dire, dall'Europa dell'est, ultimamente, vengono fuori soltanto capolavori. Parola di Dio è un esempio di come si possa riuscire, attraverso un film, a trattare una tematica più che mai attuale, quella della religione, in un paese - la Russia- dove essa è spesso strumento politico per mettere a tacere le masse. Il protagonista di questo film è un giovane ragazzo che ci viene presentato subito come fanatico religioso, legge la bibbia durante le lezioni di nuoto, cita continuamente le sacre scritture per predicare contro l'immoralità del suo ambiente (scuola e famiglia). Non vengono lasciate intravedere le possibile cause di questa sofferenza, che pian piano, come in una sorta di climax, si fa sempre più profonda e tanto più ossessivo diventa il bisogno di risposte, l'aggressività, la rabbia, legate al vivere in un ambiente che non lo comprende a fondo. Un punto di sviluppo importante è contenuto nello scontro tra il ragazzo e l'insegnante di biologia, che - perla rara in una Russia dominata ancora da un rigido tradizionalismo- spiega ai suoi alunni la varietà degli orientamenti sessuali fra animali, la necessità di usare il preservativo e ,dulcis in fundo, l'evoluzionismo. Tutte tematiche che non possono non far infervorare il protagonista, che si esibisce in atteggiamenti provocatori e buffoneschi per far saltare le lezioni, attirando sempre l'attenzione di una preside, che anziché riconoscere i segni del suo disagio, incolpa l'insegnante di essere poco diplomatica e di usare metodi troppo moderni. La preside, come tutto il corpo docenti, mostra una visione ipocrita della religione, che serve soltanto a mantenere un ''decoro'' di facciata, in questo caso specifico, l'onore della ''scuola''. In termini psichiatrici, si potrebbe definire quello del protagonista un grave disturbo della personalità, con tratti ossessivo-compulsivi e psicotici, ma tali etichette non bastano a contenere la sua personalità, fredda ma incline sempre a rivelare le proprie fragilità, come se dietro quel manto di arroganza si nascondesse un'urgente e struggente richiesta di aiuto. A capirlo è la stessa professoressa di biologia, che cerca di combattere con i suoi stessi strumenti, studiando meglio la bibbia e attirandosi in questo modo il fastidio del proprio partner, docente di educazione fisica della scuola, prototipo del palestrato senza un minimo di quoziente intellettivo. Lo scontro fra la docente e il protagonista si fa epico, anche grazie all'ottima recitazione dei due, che pur essendo animati da un feroce odio l'uno contro l'altro, hanno in comune la caratteristica di non essere compresi dall'ambiente che li circonda, perché nella loro estrema diversità c'è anche una sorta di istanza rivoluzionaria ed eversiva, pronta a mettere in discussione le regole della società. Toccante, anche per il suo epilogo, è la descrizione del rapporto del protagonista con lo ''storpio'', un amico della scuola, emarginato e preso in giro per la sua deformità fisica. Un'amicizia che si rivelerà un'illusione, in quanto nasconde soltanto un desiderio di trovare un complice nella propria crociata contro il mondo e si può dire che il protagonista ci riesce bene, fin quando poi non scopre che anche l'amico è ''come gli altri'', un traditore, un giudeo. Dalla sua relazione con lo storpio (significativa è la scena in cui lo picchia nel tentativo di farlo abituare' alla violenza futura del mondo, quasi un Rosso malpelo moderno) e da quella con la madre, accusata di ''adulterio'' per aver divorziato dal marito, esce fuori l'immagine di un ragazzo cinico, che sembra aver cancellato ogni parvenza di umanità, a sottolineare come la malattia mentale (o anche il fanatismo religioso) ci rendano a volte irriconoscibili e privi dei sentimenti che dovremmo ritenere ''naturali'', l'empatia, l'affetto per i genitori ecc..
Parola di Dio è un film che si aggiunge ad altri drammatici ''est europei'' come ''Il caso kerenes'' (rumeno) o ''Miss Violence''(greco) che ci fanno riflettere su un modo di fare cinema più che mai efficace, profondamente diverso da quello occidentale, ma forse proprio per questa differenza più incline a toccare il cuore dello spettatore, facendo leva su tematiche sociali d'attualità. In sintesi, un gran bel film, tuttavia rovinato da un finale che non risolve gli interrogativi di fondo di quella che è una storia, fin dall'inizio, di crudeltà e mistero.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

addio fottuti musi verdiagadahamerican assassinamori che non sanno stare al mondoassassinio sull'orient express (2017)auguri per la tua mortebad moms 2 - mamme molto pi¨ cattiveborg mcenroecaccia al tesorocapitan mutanda: il filmcento annichiamami col tuo nomecold grounddaddy's home 2death ward 13detroitdirectionsdue sotto il burqaearth - one amazing dayegon schielefinche' c'e' prosecco c'e' speranzaflatliners - linea mortalefree firegeostormgifted - il dono del talentogli asteroidigli eroi del natalegli sdraiatihappy end (2017)housewifei love... marco ferreriil culto di chuckyil domani tra di noiil figlio sospesoil libro di henryil mio godardil premio - non basta vincerlo devi anche ritirarloil senso della bellezzai'm - infinita come lo spaziojohnny gruesome
 HOT
justice leaguekeep watchingla botta grossala casa di famiglia
 NEW
la poltrona del padre
 NEW
la ruota delle meravigliela signora dello zoo di varsavia
 NEW
l'arte viva di julian schnabel
 NEW
l'assoluto presentelbjl'esodol'eta' imperfettalezione di pittural'insultolovelessl'ultimo sole della nottel'uomo dal cuore di ferromalarazzamazinga z - infinitymistero a crooked housemr. ovemusemy little pony - il filmmy name is emily
 NEW
natale da chefnever ending man - hayao miyazakinon c'e' camponut job - tutto molto divertenteogni tuo respiro
 NEW
once upon a time at christmaspaddington 2patti cake$pipý, pup¨ e rosmarina in il mistero delle note rapitepokemon: scelgo te!
 NEW
poveri ma ricchissimiprince- sign o' the timesriccardo va all'infernosami bloodsaw: legacyseven sisterssingularityslumber - il demone del sonnosmetto quando voglio: ad honorem
 NEW
star wars: gli ultimi jedisuburbicon
 NEW
super vacanze di natalethe big sickthe broken keythe night watchmenthe paris operathe placethe square (2017)the void - il vuotothe wicked giftthor: ragnarokuna questione privata (2017)una scomoda verita' 2vasco modena park - il filmwe are x

965414 commenti su 38488 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net