pinocchio (1940) regia di Hamilton Luske, Ben Sharpsteen USA 1940
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

pinocchio (1940)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film PINOCCHIO (1940)

Titolo Originale: PINOCCHIO

RegiaHamilton Luske, Ben Sharpsteen

InterpretiMel Blanc, Don Brodie, Walter Catlett, Frankie Darro (voci)

Durata: h 1.42
NazionalitàUSA 1940
Genereanimazione
Tratto dal libro "Le avventure di Pinocchio" di Carlo Collodi
Al cinema nel Settembre 1940

•  Altri film di Hamilton Luske
•  Altri film di Ben Sharpsteen

Trama del film Pinocchio (1940)

Pinocchio, il burattino costruito da mastro Geppetto, viene animato dalla fata turchina; ma anzichè andare a scuola, si unisce al gruppo di Mangiafuoco. Inizia così la sua avventura che lo porterà dentro la pancia di una balena insieme a Geppetto, ma alla fine sarà trasformato in un bambino in carne e ossa..

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,50 / 10 (119 voti)8,50Grafico
Miglior colonna sonoraMiglior canzone (When you wish upon a star)
VINCITORE DI 2 PREMI OSCAR:
Miglior colonna sonora, Miglior canzone (When you wish upon a star)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Pinocchio (1940), 119 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

daaani  @  07/08/2017 14:07:08
   7 / 10
Bello ma non era tra i miei preferiti della Walt disney

albert74  @  01/01/2016 20:39:46
   3½ / 10
SArebbe un capolavoro se non fosse che non c'entra nulla con Pinocchio. Dovevano dargli un altro titolo. Si sono limitati - per usare un eufemismo - a prendere il Pinocchio di Collodi, svuotarlo totalmente come si fa con gli animali da imbalzamare e riempirlo di melassa e zucchero. Il risultato è una favola melensa e sdolcinata, edulcorata e banalizzata. Un oltraggio al vero Pinocchio. Uno sputare in faccia al suo autore. Uno sfregio totale.
Con un altro titolo - come ripeto - poteva anche andare. Poteva andare pure se avessero scritto "lontanamente ispirato a Pinocchio" ma così com è è un vuoto pneumatico riempito dal nulla e dalla vacuità.
Siccome io rispetto Lorenzini e non me ne frega nulla di Wall disney e dall'americanizzazione di questa grande favola non me la sento di dargli un voto positivo ma un voto totalmente negativo.
Non si storpiano le favole in questo modo. Non è rispettoso.
Nè per lo spettatore né per l'autore.

4 risposte al commento
Ultima risposta 14/05/2016 14.19.55
Visualizza / Rispondi al commento
The BluBus  @  16/11/2015 23:56:21
   10 / 10
Capolavoro assoluto.

Italo Disco  @  16/03/2015 16:48:13
   10 / 10
Tra i miei cartoon preferiti c'è sicuramente PINOCCHIO, un concentrato di divertimento, partecipazione e riflessione. Mai letto il romanzo di Collodi ma ho visto alcune versioni che si sono succedute nel corso dei decenni; da quella con Manfredi a quella di Benigni passando a I SOGNI DI PINOCCHIO cartone animato del 1989; l'adattamento di Walt Disney brilla ancora oggi per ritmo e caratterizzazione dei personaggi, malgrado duri 84 minuti e la storia scorri ad alta velocità rimangono stagliati nella mente anche soggetti che hanno una breve presenza, in particolare quelli maligni (Stromboli "Mangiafuoco" e Postiglione) e il protagonista viene dotato di un euforica umanità elevata ed estremamente coinvolgente. Si passa splendidamente da scene esilaranti e buffe (lo spettacolo di Pinocchio nel teatro dei burattini; Pinocchio fatto come 'nà pigna nel Paese dei Balocchi) a commoventi e amabili (tutto l'inizio a casa di Geppetto), da sequenze di pura avventura (la rocambolesca fuga dalla balena) a scene decisamente brutali e inquietanti (quando Mangiafuoco schiaffa Pinocchio nella gabbia e lo minaccia gettando un ascia su un burattino inerme; la scoperta dei ragazzi trasformati in asini da parte del Grillo Parlante) ma a parer mio l'episodio indimenticabile é la clamorosa trasformazione di Lucignolo in ciuco, con quest'ultimo che comincia a smàdonnare e disperatamente chiede aiuto al suo amico Pinocchio. E' un film morale ma non zuccheroso e lo sviluppo del rapporto padre/figlio praticamente è assente e i cattivi, truffatori e mascalzoni che siano, non sono sconfitti e continuano imperterriti nella loro malvagità senza alcun tipo di punizione; dunque zero tempi morti e niente banalità. Bellissimi i disegni animati; la casa di Geppetto scenograficamente è straordinaria, la Fata Azzurra è celestiale e la caverna dei mostri è spaventosa. Battuta mito: il Grillo Parlante rivolto ad un Pinocchio con velleità d'attore: - Cosa ci fa un attore con una coscienza!? Colonna sonora (premiata con l'Oscar) eccezionale con le canzoni <<Una Stella Cade (Oscar come miglior canzone)>>, <<Fai Una Fischiatina>> e <<Mai Mi Legherai>> superbe. Uno dei punti più alti del doppiaggio italiano con un piccolo Corrado Pani a dar la voce al Burattino, tra l'altro è il Classico Disney più vecchio a non essere stato ridoppiato, poiché conserva ancora oggi il suo doppiaggio del 1947, anno della sua uscita In Italia. Nel corso degli anni è stato rieditato al cinema diverse volte, arrivando al 72° posto nella stagione 1983/84. L'UNESCO dovrebbe inserirlo nei Patrimoni dell'umanità!!!!

topsecret  @  12/10/2014 00:02:47
   7½ / 10
Il celeberrimo racconto di Collodi viene rivisitato dalla Disney diventandone uno dei tanti classici sempreverde pieno di entusiasmo, sentimento, musica e colori.
Un grande esempio di animazione.

Dom Cobb  @  27/09/2014 18:35:32
   8½ / 10
Una notte come tante, dopo aver finito di lavorare su un burattino di legno, il vecchio mastro Geppetto esprime un desiderio alla stella della sera: che il burattino, di nome Pinocchio, diventi un bambino vero. La stella esaudisce la richiesta, donando al burattino la vita, ma affinché diventi un bambino vero, egli deve dimostrarsi coraggioso, onesto e disinteressato. Insieme alla sua coscienza, il Grillo Parlante, Pinocchio inizia così una lunga serie di avventure...
Il successo senza precedenti di Biancaneve e i sette nani incoraggiò il geniale Walt Disney a continuare su quella strada, producendo altri lungometraggi d'animazione nel neonato studio situato a Burbank, in California. Dopo tre anni di arduo lavoro, nel 1940 uscirono due film d'animazione, Pinocchio e Fantasia: entrambi un fallimento al botteghino a causa dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale. Entrambi le facce della stessa medaglia, entrambi simbolo dei due aspetti della filosofia secondo la quale Walt Disney ha vissuto: Fantasia rappresenta l'esaltazione dell'impulso ad andare oltre e ad osare, Pinocchio la celebrazione della fede e delle speranze che ciascun uomo persegue. "Se puoi sognarlo, puoi farlo" diceva Walt, e lui stesso ne era la prova vivente: e sia Fantasia che Pinocchio rappresentano, per me, i due elementi alla base dell'impero Disney, derivanti da questa asserzione: la determinazione e la voglia di osare. Ma parliamo del film in sé.
Pinocchio è il secondo classico del canone ufficiale, e come tale Walt lo trattò: egli spinse i suoi animatori ad andare oltre il già eccellente livello tecnico raggiunto nel precedente classico, chiese loro di dargli qualcosa che fosse il più vicino possibile alla perfezione. Ed oggi è l'opinione comune che la perfezione, bene o male, fu proprio ciò che ottenne. Per quanto mi riguarda, avrei qualche dubbio, sebbene sia minore.
Se si comincia guardando il lato tecnico, si vede e stravede che gli animatori hanno fatto i compiti a casa, perché è proprio sotto questo aspetto che non me la sento di obiettare contro l'opinione comune. Non si tratta soltanto dello stile con cui sono disegnati i personaggi, stile che riesce a mettere da parte gli elementi da anni '30 che caratterizzavano Biancaneve, ma anche (e, in certi momenti, soprattutto) l'animazione degli oggetti e della natura circostante, i cosiddetti effetti speciali o "effects animation". In molte sequenze fanno bella mostra effetti come la pioggia, i tuoni, il vento, le distorsioni nel vetro di un acquario, realizzati in maniera semplicemente divina,


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

il tutto immerso in un'atmosfera e in un ambiente ancora più alpino/tirolese che nel precedente film, ma che nonostante tutto riesce ancora ad esprimere un certo essere senza tempo.
Anche la realizzazione dei personaggi è, per quanto possibile, migliorata: la vera e propria carrellata di figure, sia positive che negative, che entrano in contatto con il protagonista, danno agli artisti della Disney di sbizzarrirsi in un'infinità di varie personalità, mischiandovi abilmente il comico, il sentimentale e, occasionalmente, anche il maligno. E sono tutte facce memorabili, da un Geppetto buffo in superficie ma sensibile e dal cuore d'oro a un protagonista, Pinocchio, simpaticamente ingenuo ma comunque determinato a fare ciò che è giusto, da un Grillo Parlante che si rivela l'autentico mattatore della pellicola agli infidi Stromboli (Mangiafuoco) e la coppia Gatto-Volpe.
Dove, però, io ritengo che il film non raggiunga lo stesso livello del precedente, è nella storia. Non ho nulla contro il modo in cui l'opera di Collodi è stata adattata per conformarsi agli stilemi disneyani, ma è inevitabile che Pinocchio soffra, per quanto solo in maniera lieve, di una narrazione alquanto episodica, quasi seriale; questo perché anche il libro, in fondo, non è altro che una raccolta di episodi precedentemente pubblicati sui giornali ogni settimana. Di conseguenza, a tratti il film sembra quasi una specie di road trip e la mancanza di un unico, organico elemento di ostacolo si fa un po' sentire.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Non che questo sia un vero difetto, semmai si potrebbe considerare un elemento insolito; tuttavia, la narrazione fluida che caratterizzava è tutt'altra storia rispetto a ciò che si trova qui.
Parlando di storia, non si possono non menzionare gli aspetti del film che le sono strettamente connessi: innanzitutto, le musiche. Come in Biancaneve, anche qui musica e storia si intrecciano in modo semplicemente impeccabile, con la melodia delle canzoni mischiate alle tracce della colonna sonora e viceversa. E anche se il livello qualitativo non è pari a quello di Biancaneve, si tratta comunque di un risultato più che buono. Personalmente l'unica canzone memorabile e di un certo impatto emotivo è quella di apertura e chiusura, divenuta l'icona della Disney, mentre le altre, sebbene spensierate e allegre, mancano della scintilla necessaria a brillare come dovrebbero.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Il secondo aspetto è quello delle tematiche. Questo è il primo film della Disny dove si cerca di veicolare un messaggio preciso che vada oltre l'intrattenimento momentaneo. L'opera di Collodi era tutta basata su una questione moralistica riferita ai ragazzi e ai giovani su cosa occorre fare per essere un "ragazzo vero". Nel film, anche se presente, questa tematica passa in secondo piano rispetto a quella, ben più di peso, del simbolo rappresentato dalla stella dei desideri. Ci sono alcuni che lo hanno considerato come un implicito incoraggiamento ad affidarsi solamente ai propri sogni senza darsi pena di sforzarsi per ottenere i propri scopi, ma per me, come ho già accennato sopra, la cosa è diversa. La stella della sera è una delle due facce di una medaglia, quella stessa medaglia che rappresenta il pilastro su cui Walt Disney in persona ha costruito il proprio impero. In fondo, che cos'aveva lui quando iniziò a lavorare nel mondo dello spettacolo, se non una determinazione di ferro capace di contagiare chiunque gli fosse vicino (a parte un certo talento nell'animazione, naturalmente)?
Per tutta la sua vita, Walt Disney è vissuto secondo il mantra "Se puoi sognarlo, puoi farlo": cioè, se credi veramente in qualcosa, quella cosa riuscirai ad ottenerla. E Pinocchio celebra questo mantra, con la stella della sera messaggera di speranza; se Fantasia celebra lo sperimentalismo e la voglia di osare, Pinocchio esalta la fede che si cela dietro l'atto stesso di osare. Un messaggio profondo e d'impatto, che dovrebbe essere di ispirazione per chiunque abbia delle passioni da voler perseguire.
Forse sto leggendo troppo in profondità, ma questo comunque è un motivo più che sufficiente per farmi ignorare le pur lievi falle della narrazione e a premiare questo quasi-capolavoro per quello che mi è sembrato. Giusto un gradino sotto Biancaneve.

1 risposta al commento
Ultima risposta 28/09/2014 10.38.41
Visualizza / Rispondi al commento
alberto9  @  19/09/2014 10:03:43
   7 / 10
M ha fatto molto piacere rivedere Pinocchio dopo 15 anni. Il cartone m é piaciuto anche se Pinocchio é veramente idiota

ferzbox  @  08/04/2014 16:54:12
   9½ / 10
Di tanto in tanto mi riguardo i classici Disney che ricordo poco,ma che a suo tempo hanno avuto una certa importanza durante la mia infanzia.
Ho cominciato con "Cenerentola" una quindicina di giorni fa e ho proseguito con "Pinocchio" ieri sera...

A differenza di "Cenerentola" ero convinto di ricordarmi meglio il "Pinocchio" della Disney,ed invece mi sono ritrovato a visionare un cartone animato che definire capolavoro è poco.
Sono rimasto sbalordito nel constatare come la mia attuale maturità abbia influito nel farmi rivalutare il tutto.
Quest'opera Disney trascende in parte(ho detto in parte) il target fanciullesco,per dedicare spazio ed artisticità pure alle persone adulte(poi all'epoca figuriamoci..non oso immaginare..).
Il fascino del "Pinocchio" Disney sta tutto nella rielaborazione a più frangenti della favola di Collodi.
Da una parte assistiamo ad una modifica del personaggio principale,reso molto più ingenuo ed innocente rispetto alla controparte letteraria,dove invece si conosceva un burattino più birbante e furbetto(forse per far immedesimare maggiormente i bambini),dall'altra invece si scorge una patina grottesca(molto simile a quella già vista su biancaneve) più dedicata ai genitori seduti in poltrona con il loro figlioletto.
La Disney del tempo non risparmiava nessuno; non realizzava cartoni animati per i piccini,ma vere e proprie opere di animazione.
Questo lato grottesco era rappresentato da alcuni personaggi secondari(come Mangiafuoco o il gatto e la volpe) che apparivano caricaturiali ma inquietanti allo stesso tempo.
Tutto questo alternandoli ad altri personaggi secondari,resi invece più buoni(come la fata turchina,il grillo parlante o il famoso pescecane trasformato in una più "Innocua" balena).
L'esperienza che si vive con quest'opera è davvero straordinaria....ho riscoperto Pinocchio; sembra quasi che Walt mi abbia strizzato l'occhio dicendomi:"ti mancava l'altra prospettiva ragazzo mio....ora capisci come amavo fare i miei cartoni animati?"

Ho capito si.....grazie maestro....potresti tornare un'attimo giù ed insegnare a questi quattro caproni della Disney attuale come si fanno queste cose?
Non potresti chiedere un permesso straordinario al principale?....no eh?!...va bhè,io ci ho provato...

Capolavoro!!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 09/04/2014 02.07.08
Visualizza / Rispondi al commento
CitizenKane  @  23/03/2014 17:23:38
   10 / 10
Da bambino ho consumato la vhs su questo cartone animato. E' e rimane uno dei miei preferiti in assoluto. L'angoscia che porta con sé non la troverò più in nessun cartone animato, salvo qualche rara eccezione.
Stupendo nell'animazione e nella trama (che diverge dalla favola di Collodi tanto da potersi considerare una storia a sé stante).

marcogiannelli  @  01/02/2014 18:41:20
   9½ / 10
horror83  @  11/09/2013 12:26:26
   8 / 10
cartoni che è impossibile dimenticare da quanto sono belli.

Blatta Blasfema  @  04/08/2013 12:50:04
   8 / 10
Uno dei grandi classici Disney, ottima trasposizione del libro di Collodi.
Non può mancare.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  05/02/2013 10:16:00
   8 / 10
Grandissimo cartone targato Disney.
Non esente di difetti, ma veramente indimenticabile sotto tantissimi punti di vista.
Innanzitutto i disegni a mano ( siano benedetti) sono straordinariamente accattivanti.
Una delizia per gli occhi.
Pinocchio si configura come un cartone sicuramente non di facile inquadratura, dato che tocca temi molto delicati e molto particolari.
Penso che il messaggio che voglia far passare Pinocchio sia un messaggio di non facile lettura da parte di bambini più piccoli, che ovviamente si lasciano trasportare più dalla storia e dalla trama.
Particolarmente attuali le varie distrazioni che un bambino potrebbe subìre, pur di allontanarsi da scuola e scoprire altre vie.
Piaceri della vita che sono sicuramente delle scorciatoie nel poter provare un appagamento notevole, ma purtroppo temporaneo.
E spesso alcune scelte che si fanno possono ripercuotersi negativamente sulla propria stessa persona.
In questo frangente la Disney ha omesso una scena molto importante: l'uccisione del grillo parlante.
Una scena dal forte impatto, ma probabilmente significativa all'interno della trama.
Lucignolo ( il ragazzo traviatore che conduce al giuoco e al fumo), il gatto e la volpe ( sfaccendati che cercano di trascinare al loro livello persone che vivono in maniera più ottimale), Mangiafuoco ( ingannatore che promette un successo facile, attraverso teatri e spettacoli ) e Postiglione ( cocchiere inquietante che conduce un racket di alunni-asini ) sono tutti personaggi che si comprendono meglio ad un'età un pò più matura.
Da piccolo si rimane spaventati dalla balena ( che nel libro in realtà è un grosso squalo), ma penso che i personaggi di cui si deve aver paura siano altri in questo cartone.
Terrificante la scena dell'osteria, nella quale Postiglione rivela la sua natura deformandosi la faccia in un ghigno spaventoso.
Una scena secondo me da censurare!!!! :) :)
Pinocchio è un monito a preservare i valori famigliari, ad essere responsabili, ad essere pronti a pagare per i propri sbagli, ad essere uomini nel vero senso della parola, e soprattutto a comprendere che la soddisfazione può derivare anche dal semplice gesto nell'aiutare una persona a noi cara, piuttosto che aiutare noi stessi con vizi e brutte abitudini.

BlueBlaster  @  08/01/2013 16:09:17
   7½ / 10
Un classico che quando vidi da bambino mi piacque molto...non molto da dire perché lo conoscono tutti..la storia non è di quelle che più mi piacciono ma merita

alepr0  @  27/09/2012 18:08:47
   7 / 10
Stupendo cartone animato. Forse un pò troppo triste per essere per bambini. Credo l'abbiano visto tutti. Buono.

Atlantic  @  21/06/2012 19:47:42
   9 / 10
Fantastico , un classico , capolavoro della Walt Disney.

Christian80  @  18/06/2012 19:55:13
   9½ / 10
A mio avviso tra tutti i classici disney questo è il migliore ed è quello che preferisco di più!!!sensazionale!!

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  09/06/2012 02:15:54
   7 / 10
Bel cartoon disney , che nonostante tutto non è uno dei miei preferiti.
Simpaticissimi personaggi, storia carina e musiche stupende per un cartone che ha fatto la storia. CARINO!

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  12/05/2012 12:35:01
   9½ / 10
Qui siamo dalle parti del capolavoro assoluto.

Uno dei miei Disney preferiti da bambino e ancora oggi, a dimostrazione che i lavori dello studio dell'epoca rimangono film immortali e capolavori sempre, come tutti i capolavori.
Un vertice assoluto per svariati motivi per una storia a suo modo anche molto controversa a detta di molti: difatti non a tutti è piaciuto lo storpiamento, ma io la chiamerei più rilettura, del classico di Collodi. il Pinocchio targato Disney è diverso sotto tantissimi aspetti: lui stesso è l'emblema dell'innocenza e dell'ingenuità, nel romanzo è sfacciato, malizioso e di sicuro tutto fuorché ingenuo. Il Grillo Parlante assurge a protagonista e narratore come coscienza di Pinocchio, ma Collodi lo liquida subito facendolo schiacciare dal burattino e in tutto si limita a un paio di importanti comparsate. Mangiafuoco è un fantastico cattivo a suo modo molto divertente ma comunque un personaggio negativo tout court, nel libro aiuta Pinocchio. La balena (una delle cose più belle mai viste le sequenze con questa) in realtà doveva essere un pescecane. E altre differenze, come l'ambientazione che è un misto tra l'Italia e un paesino rurale germanico...
Non sono cambiamenti da poco a pensarci bene, l'importante è non aver tradito lo spirito della favola di Collodi. E seppur la Disney ne dà una rilettura meno pedagogica, ma non del tutto esclusa dagli insegnamenti morali(stici), alla fin fine a livello tematico insegna qualcosa. E lo fa con la grande meraviglia che oggi fa guardare con stupore al passato; è infatti meravigliosa la dolcezza di Geppetto con Pinocchio, l'ingenuità di quest'ultimo, i numeri musicali che invece di rallentare la storia (difetto di tanti cartoon che verranno in seguito) la rendono più scorrevole e pure indimenticabile. Canzoni e colonna sonora che vinceranno due oscar...
Ciò che davvero mi entusiasma dei primi lavori Disney è il lato oscuro della vicenda. Filosofia di Walt Disney era dare spazio alle tenebre per dare ancora più significato alla luce, e che inoltre i suoi lungometraggi animati fossero film PER TUTTI, non limitati ad un pubblico di bambini. La visione d'insieme è all'avanguardia per l'epoca, e non mi stupisco ad avere i brividi ancora oggi per scene che da bambino mi scioccarono (e Pinocchio come Biancaneve ne contiene molte): l'arrivo nel paese dei balocchi è puro cinema horror, difatti alcune tecniche di regia si rifanno al cinema di genere dell'epoca (ombre giganti sul muro, ad esempio); il Postiglione è forse il personaggio più terrorizzante dei film Disney di sempre pur apparendo poco: la scena in cui il suo volto si allunga su tutto lo schermo, diventando rosso come il fuoco e con una dentatura enorme a tutto spiano, è da pelle d'oca ancora oggi, stesso dicasi la Balena. Disney e il suo team di artisti mai troppo lodati sapevano bene come coinvolgere il pubblico tutto, forse oggi questo "dark side" dei film d'animazione americani si è perso col tempo. Perché davvero ti spaventavi in alcune sequenze, per poi commuoverti in altre. L'importante era sempre essere rapito da una storia e dai disegni fantastici.

E proprio parlando della tecnica dei disegni, siamo su livelli difficilmente eguagliabili. Praticamente la perfezione assoluta, con ogni personaggio disegnato con caratteristiche uniche, una trama che si evolve con continuità e invenzioni visive e a sfondo di gag praticamente fresche e genuine ancora oggi. E le già citate canzoni, indimenticabili.
I molti anni di lavoro e fatica hanno reso il Pinocchio di Disney davvero senza la (quasi) minima sbavatura. Se Biancaneve forse ha il pregio ancora maggiore di essere stata la prima "follia" targata Disney e storicamente ha più valore, oggi possiamo dire quasi lo stesso di Pinocchio che purtroppo alla sua uscita non ebbe un grandissimo successo per motivi ancora ignoti, ma ricollegabili al conflitto mondiale.

Continuo a ritenere la prima mezz'ora di film una delle invenzioni cinematografiche più grandi di sempre, di grande dolcezza nel rapporto tra il padre Geppetto e il figlio Pinocchio: un rapporto cristallino, trasudante sincerità come tutto il film. Leggendario è però anche l'ultima parte di film con l'inseguimento della Balena: lì la tecnica di disegno è talmente grandiosa da avere la sensazione di affondare, anche grazie alla forza della fantasia dei disegnatori che se ne fregarono del realismo delle onde (giustamente) a favore di invenzioni visive irrealistiche ma di grande impatto. Ora e sempre.

Un plauso anche al doppiaggio italiano che di fronte a quello originale non sfigura affatto. Si chiamavano professionisti all'epoca a prestare le voci ai cartoon, con tecniche all'avanguardia e quant'altro. Noi italiani siamo considerati dei professionisti del doppiaggio anche per lavori come questo, dove il timbro è praticamente sempre uguale a quello della controparte americana.

Indimenticabile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  19/04/2012 19:05:26
   9 / 10
Una storia semplice ma molto bella e dei personaggi molto simpatici (****ro su tutti) fanno di questo film un capolavoro dell'animazione.
Sinceramente non so quanto e come questo cartone sia diverso dalla favola originale di Collodi ma per quel che mi riguarda "Pinocchio" è e sarà sempre questo magnifico film che dopo così tanti anni rimane ancora uno dei più bei classici mai sfornati dalla Walt Disney.

Testu  @  16/04/2012 22:19:05
   7½ / 10
Valutazione leggermente complicata. Tecnicamente maestoso per il tempo, bello tuttora e si fa fatica a credrere a quanti anni si porta appresso, insomma un classico curatissimo, rivalutato nel tempo visto che inizialmente ebbe problemi. Dall'altra parte è però tra quelli che perdono punti nel pubblico strettamente italiano più grandicello a causa dei suoi stravolgimenti, pesanti, come in Hercules ma senza lo stesso umorismo (il che può essere un bene o un male). Si può comprendere la mancanza della fata finta moribonda, del contadino, del tribunale, di Arlecchino, di Alidoro e del pescatore verde per questioni di spazio, direi anche che il grillo-coscienza non spiaccicato dal martello e la balena-squalo sono genialate, ma altre cose stupiscono in negativo. Infatti Pinocchio è un classico che risente del periodo di inizio guerra mondiale, dove Stromboli (mangiafuoco) in quanto col nome italiano diventa cattivo e Pinoccho da discolo capriccioso fondamentalmente buono ma disubbidiente per scelta diventa più puro e ingenuo (in linea con la sua recente nascita) e... Svizzero (WTF?) in modo da farlo piacere di più.

Disney attingendo a vari romanzi durante la sua vita artistica, ha avuto senza dubbio il merito di rendere le storie molto più famose, al punto da farle divenire parte integrante della cultura popolare come quelle dei Grim. ll problema è che le sue varianti sono quelle date spesso per assolute.

Penso sempre sia un mezzo capolavoro, ma anche apprezzando alcune atmosfere più cupe nella seconda metà, devo togliergli mezzo punto.

francesco81  @  03/04/2012 16:09:40
   8½ / 10
classico disney! intramontabile.

Invia una mail all'autore del commento superkikkoplus  @  31/01/2012 15:15:23
   10 / 10
Uno dei più grandi capolavori della Disney da piccolo lo guardavo sempre era una parte della mia infanzia e mi piace ancora adesso che ho preso il dvd restaurato e non smetterà di farmi sognare, i miei personaggi preferiti sono pinocchio e il grillo per me meglio di questo pinocchio non c'e ne.

Pinocchio forever

TheShadow91  @  17/12/2011 01:01:02
   10 / 10
E' difficile commentare tanta bellezza.Il film che ha consacrato la Disney come mostro sacro trascendentale dei film d'animazione.Un film perfetto e sublime per sempre!!!

Invia una mail all'autore del commento Elly=)  @  10/07/2011 21:51:36
   7 / 10
Alcuni degli elementi più belli (e perturbanti) della favola di Collodi vennero eliminati non appena la Disney ottenne la storia. Ma solo alcuni. Il fascino duraturo della versione animata di PINOCCHIO mostra che non tutte le alterazioni che la casa di produzione apportò alla storia del burattino di legno furono necessariamente negative, e parecchi dei dettagli più spaventosi del racconto restano in primo piano. Questo film, ormai classico, incute ancora oggi un certo timore ogniqualvolta Pinocchio si allontana dalla retta via e sperimenta i pericoli che attendono al varco gli imprevidenti e i creduloni come lui.

roby388  @  22/05/2011 02:59:23
   9 / 10
classico capolavoro disney,
fa sognare e la fata turchina è stupenda, il grillo simpaticissimo,
dietro ogni favola disney c'è sempre un insegnamento!
la parte del paese dei balocchi mi spaventava da piccola

maione24  @  13/01/2011 15:08:31
   2 / 10
Veramente brutto.
Dov'è andata la storia di Pinocchio, il vero Pinocchio, quello di Collodi??

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/07/2014 17.13.38
Visualizza / Rispondi al commento
dave89  @  28/12/2010 21:12:38
   9 / 10
uno dei migliori film d'animazione

camifilm  @  27/12/2010 23:21:23
   8½ / 10
OTTIMO....
simpatico e ottima scelta per il disegno dei personaggi.

Alex2782  @  18/12/2010 01:29:05
   9 / 10
datato 1940 !! un film d'animazione storico!

7219415  @  07/12/2010 21:15:02
   8½ / 10
Invia una mail all'autore del commento marco986  @  02/12/2010 13:17:28
   10 / 10
Per me il secondo miglior film Disney.Non sempre fedele a Collodi ha nel gatto e la volpe le figure più comiche insieme anche al grillo.Bei disegni e belle musiche

ValeGo  @  21/11/2010 18:38:15
   9 / 10
Questo cartone è così magico..curato in ogni particolare...da bambina l'avrò visto centinaia di volte e anche adesso, se capita, lo riguardo sempre volentieri!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  08/11/2010 01:52:48
   8 / 10
Capolavoro all'unanimita' a nome Disney. Da piccolo non mi faceva impazzire (e sotto certi aspetti, mi inquietava pure), ma il Grillo Parlante, la Fata Turchina, Mangiafuoco, Lucignolo, e "se dici bugie ti cresce il naso"... e' tutta storia!

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  01/08/2010 01:38:25
   6½ / 10
Classico Disney liberamente ispirato all'omonimo di Collodi. Peccato che rispetto al libro siano andati perduti dei dettagli troppo importanti e di valenza morale ed educativa... qui tramutati in farsa e comicità fine a se stessa. Nonostante tutto... per molti rimane una tappa irresistibile dell'infanzia visiva. Musiche da antologia

gemellino86  @  30/06/2010 18:21:50
   9 / 10
Un meraviglioso classico Disney tratto dal libro di Collodi. La favola è stupenda e i disegni sono fantastici. Un film eccellente su ogni aspetto.

rob.k  @  17/06/2010 22:57:21
   8 / 10
Grande classico Disney, che ogni bambino ha visto almeno una volta.

adrmb  @  29/05/2010 21:38:47
   6 / 10
Mi spiace abbassare la media, ma è così.
"Pinocchio" è di sicuro un bel film d'animazione, un capolavoro per disegni e musiche (1940!) ma non mi ha coinvolto.
Neanche da piccolo mi piaceva tantissimo... bah... i gusti son gusti.
"Biancaneve e i sette nani" è di gran lunga superiore.

1 risposta al commento
Ultima risposta 19/04/2016 10.18.55
Visualizza / Rispondi al commento
Englishbear  @  17/04/2010 18:24:24
   7 / 10
I disegni sono bellissimi e la trasposizione della bellissima storia di Collodi è interessante... Anche se non è nei miei Disney preferiti vale comunque la pena di vederlo.

Frankys  @  17/04/2010 10:24:10
   7 / 10
Tra i moltissimi capolavori della Disney, Pinocchio è uno dei quelli che mi piacciono meno. Cmq per aver 70 anni devo dire che è ancora molto bello.
Consigliato, x tutta la famiglia dai più piccoli ai più grandi.

diamanta  @  03/04/2010 18:34:44
   8 / 10
70 anni???

Uno dei classici più belli di tutti i tempi, da far vedere e rivedere a figli, nipoti e pronipoti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  03/03/2010 15:58:45
   8 / 10
Quando la Disney ci sapeva veramente fare, 70 anni e non sentirli.
Ancora amato più dai piccini che dai grandi. A differenza di altri cartoni Disney più per fanciulli, ma dalle qualità indiscusse.

edmond90  @  09/02/2010 14:41:11
   9½ / 10
A tutt'oggi la miglior trasposizione filmica del capolavoro di Collodi.

DarkRareMirko  @  05/01/2010 23:53:07
   9½ / 10
Un capolavoro almeno riguardo lo stile d'animazione adottato, davvero evocativo ai massimi livelli (il regista Sharpsteen del resto ha anche realizzato Dumbo, quindi sà assolutamente come rendere i classici tali); anche i vari videogiochi tratti da esso per fortuna sono rimasti fedeli a questo importante elemento.

Tra i primi lungometraggi Disney ad essere stati realizzati, ha vinto ben 2 Oscar ed è molto fedele al capolavoro lettario di Collodi (adattatissimo, sia in cartoni animati, sia al cinema, basti pensare a Comencini, Benigni o anche Spielberg, con A.I. - Intelligenza artificiale).

Non manca di ironia, ma ha sempre pronta la morale di fondo, come da migliore tradizione Disney.

bulldog  @  23/12/2009 10:15:37
   7 / 10
Sicuramente non ha nulla da invidiare ai Disney più famosi,però c'è da dire che il libro di Collodi era un altra cosa.
Riadattamento fanciullesco,piacevole.

ronaldinho80  @  22/12/2009 12:40:29
   10 / 10
mastino  @  20/12/2009 21:40:22
   10 / 10
Il migliore dei classici Disney secondo me, una delle storie più belle di sempre.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

kirk h.  @  11/12/2009 21:59:32
   9 / 10
grande classico disney che dire è pinocchio....un capolavoro

Constantine  @  01/10/2009 12:25:36
   8½ / 10
Grande Classico Disneyano, mai stato tra i miei preferiti ma comunque ben realizzato, lontano dal libro ma pur sempre convincente, non fuorviante. Stupenda colonna sonora e personaggi anch'essi intramontabili. Fantastici il gatto e la volpe.

"Rivivisci fatina!"

Ciaby  @  18/09/2009 15:12:34
   7 / 10
Ha qualche bel momento ma non è il miglior disney.

Pellicano  @  18/09/2009 15:11:20
   8½ / 10
Un bel classico dell'animazione Disney, sempre piacevole ogni volta che lo si guarda

Apocalypse_Now  @  29/06/2009 01:12:39
   5½ / 10
Non rende giustizia al libro del grande Collodi. Un Disney dei meno riusciti e dei meno fedeli all'originale

Invia una mail all'autore del commento King Of Pop  @  26/06/2009 01:23:31
   8 / 10
Pietra miliare dell'animazione,immortale.

xxxgabryxxx0840  @  03/04/2009 17:14:00
   6 / 10
Classico, ma riadattato un pò maluccio

teten  @  17/03/2009 12:29:52
   9½ / 10
dovevo per forza rendergli omaggio, da piccolo l'avrò visto non so quante volte. GRANDISSIMO

VikCrow  @  04/03/2009 22:38:36
   7½ / 10
Credo di averlo imparato a memoria pur non essendo stato mai il mio preferito... Masochismo? Mah... forse si XD

Neu!  @  22/02/2009 17:55:38
   5½ / 10
sopravvalutato, e di tanto. è una scialbissima rivisitazione del capolavoro di collodi, riadattato in formato famiglia e banalizzato fino all'inverosimile. i capolavori della Disney sono altri (Fantasia, la Carica dei 101, e se contiamo la Pixar anche Wall-E)

manera4  @  11/11/2008 18:55:52
   6 / 10
Bello ma non molto in linea con l'originale.

2 risposte al commento
Ultima risposta 16/02/2009 19.36.38
Visualizza / Rispondi al commento
AMERICANFREE  @  03/11/2008 22:26:40
   10 / 10
10!! indimenticabile!!

pinhead88  @  30/10/2008 21:45:15
   10 / 10
un indimenticabile capolavoro targato Disney

everyray  @  30/09/2008 12:29:43
   10 / 10
Capolavoro assoluto,splendido lungometraggio a cartone animato senza tempo della Disney.
In assoluto uno dei migliori con personaggi indimenticabili ed alcune tra le scene più belle e paurose mai fatte per il genere.
Una vera e propria gioia per gli occhi e non importa quante volte venga visto e rivisto!

elmoro87  @  01/06/2008 17:20:53
   10 / 10
il capolavoro disney per eccellenza...

Sbufasa  @  11/05/2008 13:39:10
   7½ / 10
Non è uno dei miei Disney preferiti ma a distanza di quasi 70 anni conserva ancora tutto il suo fascino. A tratti troppo buonista rispetto al libro di Collodi, ma comunque un'ottima pellicola per grandi e piccoli.

phoenix74  @  08/05/2008 13:01:36
   10 / 10
capolavoro assoluto

the saint  @  25/04/2008 12:47:35
   10 / 10
Naso di legno, cuore di stagno, burattino,
quando diventerai un bimbo come noi.
Pan di mollica, scansafatica, dove vai?
Sono un burattino, non mi fermo mai!
Con le mie scarpe di zuppa e pan bagnato,
il vestitino di carta colorato,
farà i dispetti a chi sarà cattivo,
e sarà buono con chi mi dice bravo!
Faccio festa per trenta giorni al mese,
e il calendario per me lo sai non ha sorprese,
Natale e Pasqua, Befana e Ferragosto,
sempre Domenica, per me,
e se Domenica non è,
è festa uguale, lo so (Ma perchè per te no?)
Che ne so!
Pinocchio, ma dove vai?
Pinocchio, che cosa fai?
Pinocchio, la fantasia àž solo una bugia.
Son piccolino lo so ma mi intrufolo dappertutto,
non ho paura per= un pಠme la faccio sotto,
sono una peste, dei grandi me ne infischio,
e un terremoto farಠse non lo trovo giusto!
Che confusione laggiù spostatevi che mi impiccio,
io mi diverto di più se termina in un pasticcio,
a lavorare, a scrivere, a studiare,
ci mando gli altri senza me,
io sto in vacanza e sai perchè,
un burattino non puಠ(Ma perchè lui non puà²?)
Perchè no!
Pinocchio, ma dove vai?
Pinocchio, che cosa fai?
Pinocchio, la fantasia è solo una bugia.
Natale e Pasqua, Befana e Ferragosto,
sempre Domenica, per me,
e se Domenica non è,
è festa uguale, lo so (Ma perchè per te no?)
Che ne so!
Naso di legno, cuore di stagno, burattino,
quando diventerai un bimbo come noi.
Pan di mollica, scansafatica, dove vai?
Sono trottolino, (sono piccolino),
Sono un burattino, non mi fermo mai!
Sono un burattino, non mi fermo mai!

p.s il mio mito comunque è mangiafuoco!!!

larcio  @  08/11/2007 16:37:18
   9½ / 10
dai è bellissimo, conserva tutto il suo fascino anke oggi...dawero un capo capolavoro...mi piaceva da bambino, mi piace anke ora

Kayo  @  24/10/2007 00:31:29
   8 / 10
60 e passa anni, eppure resta un capolavoro su tutti gli aspetti!

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/07/2009 22.27.35
Visualizza / Rispondi al commento
InSaNITy  @  18/08/2007 20:36:39
   8 / 10
Uno dei più mielosi della disney...taaaanto dusce :°)
Che ricordi..!

éowyn_3  @  26/07/2007 11:47:54
   8½ / 10
abbastanza rielaborato rispetto al libro, un classico disney tra i più commoventi.

Tony Ciccione90  @  17/07/2007 20:33:42
   9½ / 10
Lo amavo da bimbo

shogun  @  13/07/2007 15:04:45
   8½ / 10
Accidenti, questo avrebbe settant'anni!
Sembrava attualissimo una ventina d'anni fa (quando lo guardavo).
Che dire, semplicemente fantastico!!

Calvin  @  07/07/2007 14:09:45
   7 / 10
Carino ma non esaltante, comunque è dura dare voti ai classici disney, sarebbero tutti (o quasi) da 10 ma tra loro la differenza c'è, e per questo scendo fino al 7

AKIRA KUROSAWA  @  28/05/2007 02:17:08
   10 / 10
il miglior classico della disney insieme a biancaneve, indimenticabili le musiche fai una fiaschiatina...mitico il grillo parlante . ma il punto forte è quando sono nella pancia della balena

PetaloScarlatto  @  28/05/2007 01:57:54
   10 / 10
MERAVIGLIOSO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Angle  @  11/05/2007 09:58:14
   10 / 10
Un 10 e quindi un capolavoro nel suo genere...credo che se avessi la fortuna di avere dei figli questi sono i cartoni che permetterei loro di vedere...
Non Pokemon, Digimon, Saylor Moon e *******te varie!!!!
Davvero un film d'animazione intramontabile. Stupendo.

Exodus  @  01/02/2007 20:41:40
   9 / 10
Uno dei più grandi capolavori Disney. Eccezionale, e assolutamente non invecchiato.

Paolo70  @  27/12/2006 20:35:25
   9 / 10
Film animato bello e istruttivo che non tramonterà mai attuale e al passo coi tempi nonostante sia degli anni '40.

Lory_noir  @  14/12/2006 17:25:07
   6½ / 10
Un sufficienzte cartone Disney che nn mi ha mai appassionano come La Sirenetta, Aladdin o altri... nn è sicuramente il più bello!

science fiction  @  23/10/2006 17:57:28
   9 / 10
Non c'è che dire, signor film... forse il migliore della disney... affascinante intenso e brillante graficamente ineccepibile

badovino  @  13/10/2006 16:02:33
   9 / 10
Diciamo che questo voto è dato al film in sè...quindi è un 9 che non tiene assolutamente conto dell'esistenza del romanzo di Collodi. In effetti ci sarebbero due votazioni da poter fare. 9 al film d'animazione, ben fatto, divertente, spassosissimo con un grillo parlante che è e rimane uno dei personaggi Disney meglio riusciti, 2 invece se si voglia ammettere che è uno scempio alla vera favola collodiana, in cui ci sono atmosfere cupe e quasi dark, dove la morte è un presagio sempre presente, dove sono evidenti cinismo, povertà, umiltà, ladroneria, asineria, onestà e via dicendo...tutti i difetti e i pregi di un'umanità oggi cambiata ma non tanto da quella di una volta. E collodi era un geniaccio nell'evocare questi difetti e questi pregi con l'arguta punta della sua penna. A farla breve, nel capolavoro Disney non c'è affatto lo studio psicologico-introspettivo dei personaggi, nè quel realismo fiabesco che è l'anima del romanzo stesso. Come al solito Disney crea un mondo tutto suo edulcorando tutto ciò che gli capita fra le mani. Ma il lavoro è ottimo...Evviva Pinocchio e le sue bugie dal naso lungo (le altre sono dalle gambe corte).

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1004853 commenti su 43502 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net