realive regia di Mateo Gil Spagna, Francia 2016
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

realive (2016)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film REALIVE

Titolo Originale: REALIVE

RegiaMateo Gil

InterpretiTom Hughes, Charlotte Lebon, Oona Chaplin, Barry Ward, Julio Perillán

Durata: h 1.52
NazionalitàSpagna, Francia 2016
Generefantascienza
Al cinema nel Gennaio 2017

•  Altri film di Mateo Gil

Trama del film Realive

Marc è un uomo di successo e ambizioso, con un bel po' di progetti da realizzare, cui viene diagnosticato un cancro terminale che gli lascia pochi mesi di vita. Incapace di accettare la morte, Marc decide di far criogenizzare il proprio corpo, lasciando devastata la fidanzata Naomi. Nel 2084, sessant'anni dopo, quello di Marc è il primo corpo criogenizzato che ritorna in vita nella storia del genere umano. La realtà però non è così idilliaca come Marc sperava prima di morire.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,50 / 10 (1 voti)6,50Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Realive, 1 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  17/07/2017 21:42:19
   6½ / 10
Realive o Progetto Lazzaro (titolo migliore e a mio parere più adatto) si va nel campo della fantascienza filosofica, ad interrogarci sulla vita e sulla morte ed in questo caso sull'accettazione stessa della morte. Un cancro incurabile che colpisce una persona ancora giovane e piena di risorse e progetti è alla base di questa non accettazione del proprio destino.
Il futuro in cui si risveglia e che non viene mai descritto chiaramente perchè limitato dallo spazio chiuso della clinica, è dominato dal bianco di una scienza che è progredita tecnologicamente, ma che pone nel passato prima e nel futuro/presente le stesse riflessioni etiche. I numerosi flashback che ricostruiscono il passato e che si ripropongono costantemente nella mente del protagonista sono parte fondamentale del nuovo percorso del protagonista. Il futuro si presenta incerto, più oscuro del bianco che lo circonda e soprattutto la solitudine che lo attanaglia. In fondo la seconda vita di questo novello Lazzaro non è altro che un percorso di formazione e di accettazione della fine della vita precedente. Nel film sono evidenti le influenze del cinema di Malick, con una voce narrante che descive l'evoluzione del flusso emotivo del suo protagonista. Un po' sovraccarico di tematiche a mio parere e non tutte messe in risalto come dovrebbero, ma il corpo centrale regge piuttosto bene.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008770 commenti su 44074 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net