redbelt regia di David Mamet USA 2008
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

redbelt (2008)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film REDBELT

Titolo Originale: REDBELT

RegiaDavid Mamet

InterpretiChiwetel Ejiofor, Emily Mortimer, Joe Mantegna, Tim Allen, Rodrigo Santoro, Alice Braga, David Paymer, Ricky Jay, Max Martini

Durata: h 1.39
NazionalitàUSA 2008
Genereazione
Al cinema nel Settembre 2008

•  Altri film di David Mamet

Trama del film Redbelt

Ambientato nel mondo dei combattimenti, nella zona occidentale di Los Angeles popolata da buttafuori, lottatori nelle gabbie, poliziotti e membri delle forze speciali, Redbelt racconta la storia di Mike Terry, un insegnante di jiu-jitsu che ha evitato il circuito di combattimenti a pagamento, scegliendo invece di condurre una vita onorevole e di portare avanti un centro di autodifesa con un codice da samurai.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,75 / 10 (28 voti)6,75Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Redbelt, 28 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  29/01/2014 21:24:17
   7½ / 10
Un film sulle arti marziali dove i combattimenti non rappresentano il fulcro del film, quanto una sorta di purezza filosofica messa in atto dal protagonista che subisce un progressivo isolamento anche dalle persone più vicine. Una purezza appunto dettata da codici morali precisi e messi in crisi dalle sirene tentatrici di facile guadagno che rende la pellicola più vicina alle corde del noir. In un contesto simile dove il carattere integerrimo e generoso del protagonista viene messo a dura prova da individui privi di scrupoli e manipolatori, la sua filosofia è un modo per trovare una via d'uscita anche quando in apparenza non c'è.
Una bella pellicola, non scontata e povera di clichè, dove la bravura di Mamet è di creare personaggi credibili e dialoghi ben studiati che vengono messi in risalto da un cast privo di stelle, ma non di buoni attori, protagonista in primis.

Manticora  @  28/10/2013 14:18:08
   8 / 10
Probabilmente il miglior film di David Mamet, sceneggiatore talentuoso, ma poco avezzo come regista, qui invece riesce a delineare bene i personaggi, in maniera atipica, non ci sono eroi o duri, c'è solo la verità poca cosa, e le bugie, tante. Il mondo delle arti marziali è un crogiulo dove l'onore, il rispetto e la stima reciproca si deve piegare a pacchiani spettacoli dove comandano solo i soldi, dove non esistono leggende, ma solo star autoreferenziali. un cast al servizio della storia in cui il protagonista, Mike Terry cerca di mantenere la sua integrità, attorniato da amici, ma anche da falsi e arrivisti. Il tutto porta ad un finale in cui l'etica del guerriero e il suo codice lo faranno scontrare contro un mondo potentissimo ma artefattamente vuoto, e che non capisce il valore di una cintura rossa, solo l'anima di un guerriero sà che bisogna lottare con tutto se stessi se si vuole conservare il rispetto per sè.!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento thohà  @  29/06/2012 23:21:09
   7½ / 10
Certo non è un capolavoro, ma vale certamente la pena di una visione.
"Controllate voi stessi... Non esiste situazione senza via d'uscita".
Un giovane maestro di Jiu-jitsu si trova alle prese con inganni etc. Non voglio dilungarmi.
"Una cintura nera ti fa sentire più sicuro?". - "Sì, così non mi calano i pantaloni".
C'è una sola cintura rossa.
Ma quanto può uno schiaffo di una donna influire sull'orgoglio di un "combattente"?
Crudele e sincero.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

MadMax1992  @  17/04/2012 09:48:11
   7 / 10
Film atipico di Mamet che, anche sceneggiatore, fonde spunti diversi per realizzare quello che è un atto d'amore nei confronti dell'arte del Jiu Jitsu: da una parte gira un film sportivo dalla parte dei perdenti (in cui non viene illustrato il lato spettacolare di tale disciplina ma quello più filosofico, a base di massime Zen), dall'altra usa i suoi attori preferiti (Pidgeon; Jay; Mantegna) come pedine di uno dei suoi tipici intrecci basati su complotti e tradimenti.
E non mancano tocchi satirici sull'industria del cinema e l'America in guerra.
Il risultato ha un interesse altalenante, anche se sono apprezzabili il tentativo di mostrare qualcosa di nuovo (è il primo film ambientato nel mondo delle MMA) e le atmosfere da Noir d'altri tempi: merito di un protagonista senza macchia, messianico e un pò anacronistico.

Il film pur non raggiungendo i fasti di altre produzioni sportive degli ultimi tempi ("Warrior"; "Cinderella Man"; "The Fighter"; "Million Dollar Baby") merita comunque una visione in virtù del taglio più intimistico dato alla vicenda e più in generale al mondo della arti marziali.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  17/07/2011 12:40:42
   7 / 10
Film molto interessante sulla filosofia e non sulla spettacolarità delle arti marziali.
David Mamet punta su un'atmosfera cupa, malinconica, su dialoghi efficaci e su un cast brillante.
Consigliato.

ohiohiohi  @  26/02/2010 00:14:44
   7½ / 10
Bello, un film drammatico sulla filosofia delle arti marziali, mi sono piaciuti gli attori e la colonna sonora, interessante sopratutto la scena finale al ritmo di tamburo.

shogun  @  16/01/2010 01:39:05
   5 / 10
Troppo lento e poco coinvolgente. La storia è quella che si intuisce già nei primi dieci minuti. Non aggiunge niente a quanto di già visto nella precedente filmografia marziale.

Invia una mail all'autore del commento Clint Eastwood  @  20/09/2009 00:30:15
   7 / 10
Interessante questo film di Mamet che cerca di rappresentare un pò della disciplina e cultura delle arti marziali e non solo. Essendo interessato al campo delle arti marziali questo film mi piaque subito nei primi minuti, che poi diventa coivolgente con diversi colpi di scena. Peccato per il finale troppo buonista, happy end o per dirla più chiaramente troppo alla Van-Damme.

Bella sorpresa.

topsecret  @  17/09/2009 11:33:39
   6 / 10
Non mi ha entusiasmato in maniera esagerata anche se non mi ha annoiato. Questo film però mi è sembrato troppo enfatizzato, impegnato nella ricerca di far prevalere il principio, l'onestà e la fierezza ad ogni costo, ricorrendo anche a qualche ingenuità poco approfondita pur di ottenere questo risultato.
E' comunque una pellicola sufficiente, nonostante il ritmo non sempre eccelso.
Cast nella media, abbastanza convincente.

camifilm  @  11/08/2009 17:48:01
   6½ / 10
Non mi aspettavo nulla da questo film, l'ho preso per sbaglio (giuro) pensavo fosse un altro film... dal titolo simile.
Poi l'ho visto, ormai l'errore era fatto... quindi...
insomma la visione si fa piacevole mano a mano passano le scene, convincono i personaggi, non è il classico film di combattimenti però, ci gira intorno, ci arriva per costrizione. Onore, codici di onore, di vita, di morale. etc etc...
Consigliato.

TheLegend  @  02/08/2009 19:49:31
   7½ / 10
Buon film veramente....Bella storia he riesce ad appassionare.
Non mi è piaciuto molto il finale,troppo inveosimile per alcune cose....

Invia una mail all'autore del commento BIONDO  @  02/08/2009 18:47:19
   6 / 10
non male, potrebbe essere migliore

ronaldinho80  @  28/06/2009 01:16:32
   8 / 10
Definirei questo film, passato in realtà un po' in sordina, un quasi-capolavoro. Una trama ben congeniata, una storia davvero toccante, l'incontro tra due mondi: quello della purezza e del rispetto che le arti marziali si propongono di insegnarci, e quello spietato e corrotto dello show-biz. Il trucco sta nell'usare la forza dell'avversario contro di lui, per ribaltare una situazione apparentemente a noi sfavorevole. E così farà l'ottimo Chiwetel Ejiofor nelle vesti del protagonista, in combattimento come nella vita. Manca le 10 stelle solo perchè i personaggi "secondari", in realtà importantissimi, potevano essere meglio caratterizzati. Ma è davvero una piccolezza che si nota a fatica nell'immensa piacevolezza con cui scorre il film. Per gli amanti del genere e non, un consiglio: non perdetevi questo film! Soprattutto non fate l'errore di pensate che sia un film alla Jet Li, perchè è veramente di un altro spessore!

Jotaro  @  11/03/2009 14:34:23
   7 / 10
bella trama, scorre bene e non è per niente prevedibile.
il finale può sembrare "tagliato" ma per chi come me,
non apprezza quei noiosi finali che spiegano solo le ovvie conseguenze dell'accaduto in tutto il film, è ben fatto
un'ultima nota: se vi aspettate combattimenti per tutto il film rimarrete delusi

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  21/01/2009 10:49:03
   7 / 10
“Redbelt” non è un film sulle arti marziali,ma un excursus sulla filosofia di vita che esse rappresentano.Gli amanti delle scene di lotta potrebbero quindi rimanere delusi,considerato che queste sono davvero poche ed assolutamente necessarie,mai mirate ad imbastire uno spettacolo fine a se stesso.
Decisamente granitica la sceneggiatura,in grado di gestire svariati colpi di scena in maniera credibile e fluida,ma considerato che dietro la stesura di essa c’è un certo David Mamet,per l’occasione anche regista, non c’è nulla di cui meravigliarsi.
Le arti marziali,in questo caso quella del Jiu-Jitsu,richiedono un codice etico/morale cui il protagonista del film,un sempre più eclettico e bravo Chiwetel Ejiofor,aderisce in maniera esemplare.Paradossalmente la cosa finirà con il procurargli parecchi guai,innocente e forse ingenuo elemento di un mondo corrotto che il denaro ha reso ancor più marcio,sarà costretto a rimettersi in gioco per salvare il suo microcosmo altrimenti destinato al disfacimento.”Redbelt” potrebbe essere visto come un percorso morale,in cui bontà d’animo e generosità spesso possono essere fonte di problemi,anche se alla fine dei conti l’uomo retto che basa la propria vita su di essi riceverà ciò che gli spetta.
Non sono rimasto molto soddisfatto del finale,inevitabile,ma un po’ enfatico ed esagerato,forse un po’ troppo “americano”.Mentre i dialoghi si attestano su livelli notevoli,anche se si sarebbe potuto fare tranquillamente a meno di qualche perla di saggezza da parte del protagonista.
Interessante la riflessione sulla potenza del mezzo televisivo e di tutto quanto gli ruota intorno,capace di tramutare in un circo senza dignità anche ciò che dovrebbe basare sulla nobiltà d’animo la propria ragion d’essere.

corvo4791  @  03/01/2009 03:04:51
   8½ / 10
Film di spessore che parla di un uomo e non di arti marziali. Vedetelo se vi va di vedere una bella storia con un ottimo sviluppo e bravi attori. Se invece volete vedere karate kid, come il tizio che ha lasciato il commento prima del mio, allora evitatelo.

invernomuto  @  26/12/2008 15:01:14
   2½ / 10
Il primo pensiero al termine del film è: ho buttato via 1h 1/2 di vita per nulla!
Film inconcludente, noioso, quasi osceno. I dialoghi sono talmente piatti che alla fine arrivano quasi ad infastidire lo spettatore. Sul finale (se tale si può definire) non mi pronuncio nemmeno. Un episodio di walker texas ranger in confronto a questa pellicola è un capolavoro (e questo è tutto dire).
Se cercate l'azione e botte: state distante da questo film; se amate le arti marziali: state distante da questo film; se vi piace la filosofia dei samurai: state distante da questo film. Se semplicemente volete guardare qualcosa che assomiglia ad un film: state distante da questo film!
Se proprio avete voglia di un film di questo genere, piuttosto guardate Never Back Down: non è certo un capolavoro, ma sicuramente è meglio di questa porcheria.

Invia una mail all'autore del commento DonD  @  12/12/2008 00:47:13
   6 / 10
Il film non è male, rovinato tutto però dagli ultimi 30 sec. che lo fanno cadere come un castello di sabbia. Il culmine della soddisfazione che di un film è soprattutto nel finale, qui è praticamente nulla!

Un vero pekkato.

Gruppo COLLABORATORI Mr Black  @  07/10/2008 23:05:54
   6½ / 10
Mi trovo d'accordo con molti commenti precdenti. Non mi ha entusiasmato ma non è affatto da buttare.. e poi sinceramente non riuscivo ad indovinare come andasse a finire...e questo è solo un bene.

edwood  @  29/09/2008 01:57:11
   7½ / 10
Un film che fila via liscio come un vecchio classico. I personaggi del film non sono ad una sola dimensione e riescono a sorprendere nella loro evoluzione filmica. Una sceneggiatura perfetta che non si presta ad assecondare i gusti del pubblico ma nemmeno vuole lasciarlo deluso.

daghy  @  23/09/2008 19:28:02
   5 / 10
Delusione completa, mi aspetavo molto di più..

Simmetria84  @  23/09/2008 15:40:48
   5 / 10
Non mi ha coinvolto più di tanto questo film, storiella dai buoni principi, e null'altro.

Irimi  @  23/09/2008 15:30:54
   7½ / 10
Bel film sulle arti marziali.
Vi è un buon equilibrio tra azione e principi morali (marziali).
Una pecca: il finale un po' sbrigativo.
Nel complesso da vedere (a maggior ragione se si è appassionati di arti marziali).

al_fred78  @  19/09/2008 15:24:14
   7 / 10
fotografia bella, dialoghi ottimi,attori al top,Mamet ha tutti ingridenti per fare un buon film,credo che ci è riuscitoUn artista cosi completo ed raffinato si vede raro a hollywood.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  17/09/2008 12:15:19
   7½ / 10
Redbelt non è un semplice film sulle arti marziali (anzi, di contatto fisico in questo film ce nè davvero poco) ma un oggetto molto più complesso: Mamet è un regista di spessore e invece di amplificare il potenziale action che un prodotto del genere annovera tra le sue corde, mette in scena una visione assolutamente pessimistica di un mondo cinico ossessionato dal di0 dal denaro e dalla corruzione, dove ogni valore sfuma di fronte alla possibilità di ricchezza e potere. Detto così magari può risultare anche piuttosto banale, ma il grido di allarme lanciato dal regista americano conserva una forza radicale davvero non indifferente, con un cast perfettamente alla'altezza, regia essenziale, intreccio narrativo solido e compatto, e pochi ma significativi colpi di scena caraterizzati da dialoghi sempre sapientamente amalgamati. Significativo e abbastanza centrale l'attacco alle televisioni americane, capaci di trasformare una disciplina come il Jiu-Jitsu in un reality -show a scopo di lucro. Sincero e molto sentito.

Betelgeuse  @  16/09/2008 19:10:19
   7½ / 10
Chi si accinge a vedere REDBELT, si deve aspettare un film sulle arti marziali... senza combattimenti !
Cioè senza eclatanti scene d'azione, o duelli, o quant'altro chiunque ci si possa aspettare.

E' un film sul Jiu-Jitsu molto silenzioso, molto tranquillo: in questo, sembra rifletta lo stato interiore dell'istruttore, protagonista del film.

Morale della favola: ci si può liberare da qualsiasi situazione difficile.
Un sacco di attori - molti superflui, tutti bravi.


Ve lo consiglio anche giuato per capire cosa ne pensiate, visto che non mi ha fatto schifo... ma mi ha lasciato un pò perplesso.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Andre85  @  13/09/2008 14:27:33
   7 / 10
fare un film sulle arti marziali è sembre un'operazione difficile, si rivolge soprattutto ad una nicchia, ancor più limitata se non ci sono coreografie spettacolari

redbelt è sicuramente un film atipico dove il jiu jitsu (brasiliano) passa in secondo piano, quasi un pretesto per raccontare la storia di un uomo con principi in un mondo corrotto

operazione coraggiosa che merita una visione, anche per chi non è un abituè, infatti le scene di lotta sono al minimo.
credo ad ogni modo che fino a 5 anni fa un film del genere difficilmente avrebbe trovato una produzione, oggi convinta anche dal momento d'oro del MMA in usa

mister_snifff  @  07/09/2008 19:34:48
   7 / 10
Un film che vale la pena vedere...per l' impostazione dello stile di vita del protagonista basato sul rispetto del codice dei samurai anche a costo dell'assoluta povertà ricorda un po "il crepuscolo del samurai" (anche se ovviamente ambientato in un altro luogo e in un'altra epoca), insomma un film sulle arti marziali atipico, introspettivo e poco spettacolare, incentrato su un uomo che si rifiuta ostinatamente di compromettere il suo onore e la sua integrita morale anche se circondato da truffatori mezzi uomini e quaquaraquà

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)after midnight (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
antebellumantlersbad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettodreamkatchereasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandgli anni piu' belligrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunnola vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammerun sweetheart runsaint maudscherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturaspiral - l'eredita' di saw
 HOT
star wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe gentlementhe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo toloun figlio di nome erasmusuna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivivariumvolevo nascondermiwaves

1004853 commenti su 43502 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net