thale regia di Aleksander Nordaas Norvegia 2012
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

thale (2012Film Novità

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film THALE

Titolo Originale: THALE

RegiaAleksander Nordaas

InterpretiSilje Reinåmo, Jon Sigve Skard, Erlend Nervold, Morten Andresen

Durata: h 1.16
NazionalitàNorvegia 2012
Generehorror
Al cinema prossimamente

•  Altri film di Aleksander Nordaas

Trama del film Thale

La Huldra, nota anche come skogsrå o skovfrue è una creatura appartenente alle leggende Scandinave. La 'Signora della Foresta', questo il significato letterale del nome, si presenta come una splendida donna, sebbene dotata di una lunga coda di animale e con la schiena che risulta cava come quella di un vecchio tronco d'albero. Esistono diverse storie legate alla Huldra: alcune raccontano che questa creatura, cantando una bellissima canzone, attiri gli uomini nella foresta per poi accoppiarsi con loro, uccidendo senza pietà chi non fosse in grado di soddisfarla sessualmente. Altre leggende la descrivono come un essere che rapisce i bambini per sostituirli con i suoi stessi figli mostruosi.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,94 / 10 (9 voti)5,94Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Thale, 9 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

ferzbox  @  26/08/2014 19:05:21
   4 / 10
Quando un film di appena 1h15m risulta lento ed infinito lo si deve sempre giustificare dandone una ragione,e qui non ne ho trovata alcuna.
Sbagliato anche il genere dove viene catalogato,con l'horror non c'entra nulla;la pellicola unisce una favola folkloristica scandinava ad un climax da esperimenti genetici e poesia d'autore.
Neanche malvagia come idea; pessima come riuscita e concepimento.
La storia di Thale è di una noia mortale; non ci sono elementi interessanti,si perde troppo spesso in scene di silenzio dove regna una musica d'atmosfera che non riesce a colpire a causa di una sceneggiatura povera che porta a un numero davvero scarso di emozioni significative.
Qualche ingrediente interessante c'è,ed è grazie a questi se si riesce ad arrivare fino alla fine,ma quello che si ha come premio a pellicola conclusa è solo un grande senso di vuoto e indifferenza; tutto quello che dovrebbe stupire o affascinare è soffocato da un'aria troppo pesante che fa perdere punti a quelle poche cose coinvolgenti che avrebbe potuto offrire una leggenda come quella che lo sceneggiatore ha voluto affrontare.
Studiato per dare un pizzico d'autore,ma mal inserito e decisamente prolisso e forzato.
Bhà....un film quasi insignificante che si salva solo per la fotografia e alcune inquadrature suggestive...ed è troppo poco se pensiamo a quale sarebbe dovuto essere l'obiettivo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR oh dae-soo  @  26/06/2014 23:54:42
   6½ / 10
presenti spoiler

Non so se sia una coincidenza, credo di no, ma l'unico film assimilabile a questo che ho visto negli ultimi anni è il bellissimo The Troll Hunter.
Parlavo di possibile coincidenza perchè sono tutte e due norvegesi (tra l'altro gli unici due film norvegesi che credo di aver visto in vita mai anche se forse c'è anche quello degli zombie nazi, ma ora non ho voglia di controllare).
Ma si sa, le leggende sulle creature mitologiche nei paesi nordici abbondano, fa proprio parte della loro cultura, del loro background, e anche "paesaggicamente" sono posti perfetti per alimentarle.
Se l'altra volta si parlava di troll stavolta abbiamo a che fare con le (gli) Huldra.
In realtà il comportamento e l'aspetto che hanno nel film differiscono un pò dalla leggenda ma le leggende son belle per questo, sono leggende, quindi modificabili.
Siamo anche stavolta dalle parti del soft horror (molto soft) di carattere fantasy e anche in questo caso il risultato è più che buono.
E' vero, il livello di Troll Hunter era enormemente superiore ma anche quest'altro piccolo film si lascia guardare volentieri se si è appassionati all'argomento.
Quello che sorprende è la splendida fotografia e l'uso delle location, davvero sbalorditivo. Fa rabbia perchè dimostra che basta una buona camera digitale e saperla usare bene per raggiungere risultati esteticamente meritevoli. Non capisco perchè da noi sia così difficile...
Il regista è bravissimo a muoversi sia nei limitati spazi interni che nei magnifici boschi fuori.
E usa almeno tre fotografie diverse, quella per il presente, quella sovraesposta e dai colori bellissimi per i flash back e quella un pò videoclippata per le soggettive delle creature.
Ho apprezzato molto il metodo narrativo usato grazie al quale scopriamo la storia di Thale piano piano, o attraverso i flash back che lei "trasmette" attraverso il contatto con i protagonisti oppure tramite le cassette registrate (ottime). In realtà non c'è alcun colpo di scena, tutto è prevedibile, però questa storia della creatura rapita da piccola e cresciuta come un essere umano cercando di modificarle abitudini e metabolismo (infatti la ragazza diventerà molto diversa dagli altri esemplari della sua specie) l'ho trovata affascinante.
Così come l'idea (sempre che io abbia capito...) che più che creature diverse da noi le Huldra siano soltanto una nostra diversa evoluzione avvenuta in cattività. Questo spiega anche di più il tentativo di esperimento su Thale in effetti.
E vincente è l'idea (come in Troll Hunter!!) che dietro a tutto ci sia lo Stato (o chi per lui) che sa dell'esistenza di queste creature e cerca di eliminarle o tenerle lontane da noi.
Di tematiche o possibili letture metaforiche e sociali ce ne sono tante (l'educazione, il venire strappati alla propria natura, gli abusi sessuali, il seguire proprio istinto, la società "civile" e quella naturale) ma il film non te lo fa mai pesare.
Bravi gli attori, funziona praticamente tutto a parte il personaggio di Leo che mastica sempre, alcune scene costruite malamente (come le guardie non si accorgano di lei e si facciano infinocchiare è un mistero...), e un andamento abbastanza statico.
Ma è un piccolo film di genere onesto ed originale.
E nel finale il dialogo tra i due amici è tutt'altro che mal costruito e banale.
Anzi, parla di miracoli e di cose che non ti spieghi, cose così grandi che non riesci nemmeno a gioirne.
E ti torna in mente quel fiore chiuso morto nel pugno e tornato splendido nella mano aperta.

topsecret  @  28/11/2013 17:41:31
   4½ / 10
Di horror non c'è una mazza...quì siamo più sul fantasy e le leggende scandinave.
Pellicola lenta e poco coinvolgente che non lascia nessuna sensazione positiva e sembra destinata ad un pubblico più propenso al genere.
Non mi ha coinvolto.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  29/07/2013 17:28:17
   6 / 10
Un insolito film, fatto con un budget piuttosto ridotto e centrato sul graduale svelamento dell'identità e della natura della ragazza, con spezzoni di flashback che costituiscono i frammenti del puzzle in composizione.
Senza dubbio ha un incedere alquanto lento e forse un po' compiaciuto, colpa anche della trama scarna e paga soprattutto la mediocrità della CGI. Con un budget così ridotto il "mostrare" doveva, a mio parere, essere posticipato il più tardi possibile.

pinhead88  @  28/06/2013 16:23:26
   6½ / 10
Discreta fiaba horror scandinava su alcune leggende locali.
Ritmo piuttosto lento ma si lascia seguire con interesse.

sossio92  @  12/06/2013 17:25:55
   6 / 10
fantasy horror , più fantasy direi inerente ad una fiaba scandinava , affascinante direi come fiaba , solo che secondo me , la storia è trattata in un modo che non abbia ne capo ne ''coda'' , scusate il gioco di parole ( chi ha visto il film capirà) , poteva esser un pochino migliore , però arriva alla sufficienza , mi ha fatto piacere conoscere quest'altra fiaba dei paesi nord europei :)

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  24/05/2013 12:56:58
   7 / 10
Due addetti alla bonifica di scene del crimine vengono inviati presso una casetta isolata. Qui trovano resti umani ormai consunti dal tempo, ma soprattutto uno scantinato adibito a laboratorio dove vive una strana ragazza. Muta, aggressiva, completamente nuda la giovane nasconde un segreto shockante. Per accumulo di informazioni la trama si sbroglia spedita, rivelando la verità su Thale -questo il nome della protagonista- attraverso flashback e alcune audiocassette. L' incredibile prende consistenza sostenuto da un efficace approccio narrativo da parte del regista Aleksander Nordaas, tra l'altro notevole nel disimpegnarsi tra lande boschive e ambienti luridi oltre che poco poco illuminati.
Piace l'idea di una commistione tra horror e mito scandinavo come già accadeva, tanto per restare in Norvegia, con "Troll Hunter".
Può invece infastidire il solito trucchetto degli sbalzi di volume, tuttavia perdonabile a fronte di una storia semplice e ben sviluppata, con scene cruente limitate e una computer grafica poco più che accettabile probabilmente per via di un budget contenuto.
Nordaas usa lo stereotipo con intelligenza, getta l'uomo comune in una situazione pericolosa e modella la trama rimescolando le carte in tavola.
I misteri si accumulano, l'identità della ragazza e il suo vissuto interessano sempre di più, a ciò si aggiunga qualcosa che tramando tra la fitta vegetazione si avvicina assumendo i contorni di minaccia sempre più incombente.
Unico rammarico la breve durata e le molte domande lasciate in sospeso, "Thale" però conferma l'intraprendenza del cinema norvegese da tempo capace di regalare piccole chicche.

Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  25/02/2013 13:46:23
   6½ / 10
Quando le donne avevano la coda....carino questo breve horror-fantasy norvegese, a parte la ridicola computer-grafica usata per fortuna in modica quantità.

Come in Troll anche qui succede che

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Finale con predica etico-moralistica.

marfsime  @  24/01/2013 23:18:57
   6½ / 10
Non male questa pellicola norvegese tra l'horror ed il genere fantasy che racconta di una leggenda locale scandinava. La storia è molto semplice e lineare e viene adattata alle vicende di due ragazzi che fanno un lavoro alquanto macabro ovvero quello di ripulire le scene del crimine. Il ritmo della pellicola è molto lento a parte gli ultimi minuti..tuttavia la lentezza stessa non si sente..sia per la durata non eccessiva della pellicola sia per l'abilità del regista e degli stessi interpreti. Le scene horror non sono poi moltissime..anche lo splatter è molto limitato e presente solo verso la fine del film. Molto poetico il finale..buon prodotto.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

150 milligrammi - una donna dorte come la verita'
 T
4021a german lifea good americana united kingdom - l'amore che ha cambiato la storiaabsolutely fabulous: il filmaeffetto dominoalla ricerca di un sensoallied - un'ombra nascosta
 HOT
arrivalausterlitz
 T
autobahn - fuori controllo
 T
ballerina
 T
bandidos e balentes - il codice non scritto
 T
barriere
 T
beata ignoranzabilly lynn - un giorno da eroebleed - piu' forte del destinocaro lucio ti scrivochi salvera' le rose?
 T
cinquanta sfumature di nero
 T
crazy for footballdavid lynch: the art lifedoraemon il film - nobita e la nascita del giapponeellefalchifallen
 T
gimme dangergod's not dead 2 - dio non e' morto 2gomorroideheadshotho amici in paradisoi am not your negroil diritto di contareil padre d'italiail pugile del duceil viaggio di fannyin viaggio con jacquelineincarnate
 R T
jackiejohn wick capitolo 2kong: skull islandla battaglia di hacksaw ridgela bella e la bestia (2017)la cura dal benessere
 HOT
la la landla legge della nottela luce sugli oceani
 T
la marcia dei pinguini: il richiamo
 NEW
la tartaruga rossale concoursle spie della porta accanto
 T
lego batman - il film (2017)les ogreslife - non oltrepassare il limitelife, animatedlogan - the wolverinel'ora legaleloving - l'amore deve nascere liberomaestro
 T
mamma o papa'?
 T
manchester by the seamister universomoda mia
 T
moonlight - tre storie di una vitanebbia in agostonon e' un paese per giovaniomicidio all'italianaozzy - cucciolo coraggiosopasseriphantom boypiena di graziapino daniele - il tempo restera'proprio lui?qua la zampa!questione di karma
 T
resident evil: the final chapterriparare i viventirosso istanbulsfashionsilenceslam - tutto per una ragazzasleepless - il giustizieresmetto quando voglio 2 - masterclass
 HOT
splitstrane stranierethe belko experiment
 T
the founder
 T
the great wallthe ring 3
 T
trainspotting 2
 T
un re allo sbandoun tirchio quasi perfettovarichina - la vera storia della finta vita di lorenzo de santisvedete, sono uno di voivi presento toni erdmannvictoriavieni a vivere a napoli!vista marexxx: il ritorno di xander cageyour name

953018 commenti su 36801 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net