the birth of a nation - il risveglio di un popolo regia di Nate Parker USA 2016
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the birth of a nation - il risveglio di un popolo (2016)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film THE BIRTH OF A NATION - IL RISVEGLIO DI UN POPOLO

Titolo Originale: THE BIRTH OF A NATION

RegiaNate Parker

InterpretiNate Parker, Armie Hammer, Aja Naomi King, Jackie Earle Haley, Gabrielle Union

Durata: h 1.50
NazionalitàUSA 2016
Generedrammatico
Al cinema nel Dicembre 2016

•  Altri film di Nate Parker

Trama del film The birth of a nation - il risveglio di un popolo

Ambientato in Virginia nel 1831, il film racconta di Nat Turner, uno schiavo istruito il cui padrone in difficoltÓ economiche, Samuel Turner, sfrutta la sua abilitÓ come predicatore per sottomettere gli schiavi ribelli. Dopo esser stato testimone di innumerevoli atrocitÓ, Nat escogita un piano per condurre la sua gente alla libertÓ.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,25 / 10 (6 voti)6,25Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The birth of a nation - il risveglio di un popolo, 6 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

JohnRambo  @  17/02/2019 23:06:11
   8 / 10
Anche se non è il primo film sull'argomento, quel che ritengo importante è che la narrazione sia integralmente percorsa dal punto di vista di chi quelle ingiustizie le ha subite. Non conosco le origini del regista ed attore principale, ma mi piace pensare che sia il pronipote di quegli antichi avi, e sia stato ben in grado di percepire lo schifo del quale le nostre generazioni furono complici.
Il film appare esageratamente violento perché violenti erano quei tempi, quegli uomini e tanti altri sinceramente convinti della superiorità della propria razza. Con tutti i limiti della società americana, almeno le va dato atto di avere affrontato a viso aperto questi problemi. Mi chiedo quanto invece il nostro vecchio continente lo faccia, visto che in esso invece hanno avuto alborele squallide ideologie antisemite ed i vari miti della razza propugnateda filosofi ed artisti che tuttora si studiano a scuola e non certo per rivelare quali miserabili furono nel pensiero come nella vita.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  18/10/2017 12:59:51
   5½ / 10
Il regista Nate Parker sceglie un tema che recentemente ha avuto molto richiamo grazie a film sicuramente migliori di questo. Mi riferisco in particolare al "Django" di Tarantino e a "12 anni schiavo".
Siamo ben lontani da quel livello e la vicinanza con tali pellicole fanno gridare quasi al plagio volontario.
Un film che crolla proprio come il tentativo di rivolta del protagonista...

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  27/05/2017 22:28:34
   5½ / 10
The birth of a nation è la storia di una presa di coscienza di un individuo prima e di un intero popolo successivamente. La struttura del racconto è classica e non si discosta in maniera particolare da altre pellicole che hanno trattato il tema della schiavitù. Non apporta particolari novità sull'argomento ma la sceneggiatura ha delle evidenti lacune. Non si riesce a capire se tale presa di coscienza dipenda dal vedere le condizioni misere degli schiavi oppure determinata in mnaiera fondamentale dallo stupro nei confronti della moglie, quindi da motivazioni più personali. In questo il film mostra una lato ambiguo che rimane fino alla fine. Ma oltre a questo paga l'eccesso di retorica che tende a sottolineare oltre ogni misura i momenti cruciali del racconto, con tanto di colonna sonora di sottofondo. Va dato atto che è un film che narra fatti storici ancora purtroppo specchio attuale nella realtà americana, solo che film come 12 anni schiavo sia di una categoria superiore a questo film.

marcogiannelli  @  17/03/2017 15:04:43
   7½ / 10
Tratto da una storia vera, un film che trasuda rabbia, che metaforizza il titolo del film di Griffith. Fosse uscito nel periodo degli Oscar, sarebbe stato forse questo il Moonlight della situazione (con tutte le analogie con 12 anni schiavo annesse).

2 risposte al commento
Ultima risposta 18/03/2017 16.38.40
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  03/03/2017 11:16:45
   6 / 10
Molto banale nella prima parte, in cui i passaggi più convenzionali con annessi "colpi bassi" ben mirati abbondano; tutto per rendere plausibile la ribellione di Nathaniel Turner, schiavo in una piantagione di cotone ad inizio '900 in Virginia, alfabetizzato e predicatore per caso, un predestinato come si può intuire sin dall'incipit assai kitsch.
Se si vuole cadere nel "tranello" ordito da Nat Parker, regista/sceneggiatore dell'operazione e interprete principale, basta lasciarsi andare al ricatto emotivo, che attraverso stupri e violenze non può lasciare impassibili. Al tempo stesso però c'è la descrizione di un mondo fin troppo manicheo, abitato da personaggi debolissimi e da un unico centro d'interesse sul quale viene gettata tutta l'attenzione. E questo non è un bene, perchè il protagonista con la sua parabola di natura quasi cristologica è soggetto a cambiamenti repentini, a un'evoluzione dettata dalla brutalità circostante che lo trasforma troppo facilmente da uomo pacifico ad assassino spietato.
La seconda parte, sanguinaria e belluina, funziona meglio nonostante gli evitabili sguardi a "Gangs of New York" e "Braveheart". Un' altra perplessità riguarda gli inserti onirici (per non parlare dell'angelica visione sul finale) che stridono maledettamente con il rigore dell'insieme.
Si comprende e giustifica la viscerale necessità da parte di Parker, il suo operato trasuda passione e determinazione nel contrapporsi fin dal titolo (omonimo) all'ambiguo e pachidermico capolavoro del 1915 di Griffith, ma la storia purtroppo nulla aggiunge ai già tanti film sulla schiavitù proposti, risultando poco sfumato, piuttosto superficiale e fin troppo istintivo per offrire un punto di vista realmente equilibrato.

dagon  @  24/01/2017 09:12:48
   5 / 10
Scontatissimo film sulla schiavitù che non dice niente di nuovo nè sotto il profilo dei contenuti nè sotto quello stilistico. Giusto se non ne avete visti altri....

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

10 giorni senza mamma7 uomini a molloa private waralita - angelo della battagliaalmost nothing - cern: la scoperta del futuroalpha - un'amicizia forte come la vitaamici come prima (2018)anatomia del miracoloanimali fantastici: i crimini di grindelwaldanimasaquamanattenti al gorillabeautiful boy (2018)ben is backbenvenuti a marwenberninibird boxblack tide
 HOT
bohemian rhapsodybts world tour: love yourself in seoulbumblebeecalcutta - tutti in piedicapri-revolutioncartachesil beach - il segreto di una nottechi scriverÓ la nostra storia?city of liescold war (2018)coldplay: a head full of dreamscolette (2018)compromessi sposiconta su di me (2018)conversazione su tiresia. di e con andrea camillericonversazioni atomiche
 NEW
copia originalecoppermancosa fai a capodanno?creed iicrucifixion - il male e' stato invocatodinosaurs (2018)don't fuck in the woods 2dove bisogna staredragon trainer: il mondo nascostoescape room (2019)
 NEW
ex-otago - siamo come genovafriedkin uncut - un diavolo di registaghostland - la casa delle bamboleglassgreen bookhepta. sette stadi d'amoreholmes and watsonhunter killer - caccia negli abissii bambini di rue saint-maur 209i nomi del signor sulcici spit on your grave: deja vui villaniil castello di vetroil corriere - the muleil destino degli uominiil gioco delle coppieil grinch (2018)il mio capolavoroil primo reil professore cambia scuolail ragazzo piu' felice del mondoil ritorno di mary poppinsil sindaco - italian politics 4 dummiesil testimone invisibileil vizio della speranzain guerraisabellela befana vien di nottela donna elettricala douleurla favorita
 R
la notte dei 12 annila paranza dei bambinila prima pietrala scuola seralela vita in un attimol'agenzia dei bugiardilake placid: legacy
 NEW
landle ninfee di monet: un incantesimo di acqua e lucel'esorcismo di hannah gracelibero
 NEW
l'ingrediente segretolo sguardo di orson welleslontano da quilook awayl'uomo che rubo' banksyl'uomo dal cuore di ferrom.i.a. - la cattiva ragazza della musicamacchine mortalimalerbamaria regina di scoziamathera - l'ascolto dei sassimenocchiomia e il leone bianco
 NEW
modalita' aereomorto tra una settimana... o ti ridiamo i soldimoschettieri del re: la penultima missionenelle tue mani (2018)nightmare cinemanon ci resta che il criminenon ci resta che vincerenon dimenticarmi - don't forget menotti magicheognuno ha diritto ad amare - touch me nototzi e il mistero del tempoovunque proteggimi
 NEW
parlami di tepeppermintpiercing
 NEW
quello che veramente importaralph spacca internetred zone - 22 miglia di fuocoremirex - un cucciolo a palazzoricomincio da me (2019)ride (2018)robin hood - l'origine della leggendaroma (2018)santiago, italiase la strada potesse parlarese son roseseguimisenza lasciare traccia (2018)spider-man: un nuovo universostyxsulle sue spallesummer (leto)
 HOT
suspiria (2018)the barge peoplethe final wish
 NEW
the front runner - il vizio del potere
 NEW
the lego movie 2: una nuova avventurathe old man & the gunthe other side of the windthe young cannibalstramonto (2018)tre voltitroppa graziatutti lo sannoun giorno all'improvvisoun piccolo favore
 NEW
un uomo tranquillo (2019)un valzer fra gli scaffaliun'avventuraupgradevan gogh - sulla soglia dell'eternita'velvet buzzsawvice - l'uomo nell'ombravoglio mangiare il tuo pancreas
 NEW
westwood. punk, icona, attivistawidows: eredita' criminalezen sul ghiaccio sottilezombie contro zombie - one cut of the dead

984788 commenti su 40866 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net