the innkeepers regia di Ti West USA 2011
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

the innkeepers (2011Film Novità

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli! Condividi su Facebook

Seleziona un'opzione

locandina del film THE INNKEEPERS

Titolo Originale: THE INNKEEPERS

RegiaTi West

InterpretiJohn Speredakos, Sara Paxton, Lena Dunham, Kelly McGillis, Pat Healy, George Riddle, Alison Bartlett, Jake Ryan

Durata: h 1.40
NazionalitàUSA 2011
Generehorror
Al cinema prossimamente

•  Altri film di Ti West

Trama del film The innkeepers

Dopo pi¨ di cento anni, lo Yankee Pedlar Inn sta per chiudere. Gli ultimi due impiegati, Claire e Luke, sono determinati a trovare prove del fatto che l'hotel sia uno dei luoghi pi¨ stregati del New England. Mentre si avvicina il giorno della chiusura l'hotel si popola di strani clienti mentre un paio di cacciatori di spettri verificano l'esistenza di inquietanti fenomeni.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   5,66 / 10 (35 voti)5,66Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su The innkeepers, 35 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

Elwing77  @  18/06/2016 16:49:13
   6½ / 10
Interessante dal punto di vista psicologico non riuscire a capire dove finisce la suggestione e comincia la realtà paranormale.

krystian  @  31/03/2016 13:26:33
   2 / 10
Noioso, lento, fiacco e monotono sino allo sfinimento. In pratica non succede niente! Sbadiglio. Zzzzzzzh…
Quelle pochissime (ma proprio pochissime-issime-issime, diciamo due-tre) scene nelle quali si poteva creare della suspense… si sono rivelate ridicole. Tra l'altro pessime interpretazioni. Sbadiglio. Zzzzzzzh…

ferzbox  @  02/01/2016 10:45:26
   7 / 10
Ed eccomi al mio secondo film di Ti West dopo "The house of the Devil", il famoso "The Innkeepers" nominato più volte da diversi utenti da quando sto qui su Filmscoop....
Come mi aspettavo si tratta di un prodotto estremamente diverso da "The house of the Devil"....non citazionista, privo di qualsiasi omaggio "vecchia scuola".....in questo caso si parla di un film moderno che tratta la gettonatissima tematica dei fantasmi che infestano una villa o, come in questo caso, un albergo, dove i protagonisti devono cercare di trovare delle prove sull'esistenza di tali spettri utilizzando attrezzature adibite a posta per lo scopo; quindi, detta così, si parla apparentemente di una trama che di originale ha ben poco....
Tuttavia "The innkeepers" è una pellicola che in realtà cerca di azzardare mostrando una sceneggiatura un pochino diversa dal solito, dove nella prima oretta buona la presenza di possibili fantasmi è messa in seria discussione, facendo venire il dubbio allo spettatore se si tratti di un vero film horror o di un qualcosa che invece voglia giocare con gli stereotipi del genere....
Infatti sin dall'inizio, nonostante i titoli di testa non vogliano farlo capire, si respira un retrogusto da commedia sia in alcuni pezzi musicali che negli atteggiamenti dei due protagonisti(un ragazzo ed una ragazza),impegnati nel restare alla reception di un albergo in chiusura e con il passatempo di andare alla ricerca di qualche fantasma irrequieto che possa nascondersi tra le mura dello stabile....
La cosa interessante sta nel gioco di equivoci che il film presenta continuamente nella prima parte; viene adottato un gioco di tensione e suspense utilizzando un meccanismo di "falsi allarmi" che danno a credere di star visionando una pellicola che di horror ha in realtà ben poco; ciò nonostante si respira anche un clima di continuo interesse e curiosità sufficente a far continuare la visione.....ci si chiede continuamente:"possibile che il film parli semplicemente di questo?".....la risposta è "Ni", ed è forse il vero punto di forza di questa produzione, rischiando però di far storcere il naso a tutti coloro che invece preferiscono evitare questi "giochetti" stilistici ed andare direttamente al sodo trovando semplicemente quello che si vuole senza troppi preamboli o prese per i fondelli....
In realtà il film sa presentare bene quello che vuole trasmettere; se andiamo ad esaminare attentamente il livello tecnico(riprese, movimenti di macchina, fotografia e musiche) ci si accorge che il lavoro che sta dietro a tutto questo ambaradan è concepito in modo ottimale, dando esattamente quell'atmosfera lugubre e incerta sulla presenza di un possibile spettro, facendo immedesimare lo spettatore in una situazione che, paradossalmente, riesce ad incutere una sensazione di disagio molto più realistica(a patto che si riesca a capirne il linguaggio).....
In pratica l'ho trovato un film molto inusuale nonostante riesca ad utilizzare dei clichè collaudati, facendomelo giudicare un lavoro difficile da apprezzare ma avente un identità tutt'altro che debole come sostengono molti, anzi, senza alcuna aspettativa la pellicola riesce addirittura a spiazzare; peccato solo che in alcuni momenti tenda a calare un pò di ritmo esasperando troppo le scene di tensione....ma il finale, considerando il gioco intrapreso sin dall'inizio, riesce a dare quella spinta in più necessaria a valorizzarlo...
Non mi è dispiaciuto.....particolare....

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/01/2016 02.29.17
Visualizza / Rispondi al commento
Fil95  @  07/09/2015 15:15:16
   1 / 10
Pessimo film horror, pessima la recitazione degli attori pessima la trama e soprattutto 1.40 h di film e non succede assolutamente nulla.
Film molto lento da EVITARE.

horror83  @  19/05/2015 18:01:44
   4 / 10
No, proprio brutto questo horror. Non ha una trama, la prima ora è soporifera, succede qualcosa solo nell'ultima mezz'ora e basta. Certi personaggi non c'entrano nulla con la trama (la madre e il bambino che cosa c'entrano con la trama?), in più ci sono solo 2 attori principali e 3 comparse. La recitazione è da soap opera, e non ho provato nè inquietudine nè tensione (solo 2-3 scene nell'ultima mezz'ora mi sono piaciute, ma è troppo poco per salvare un film). Bocciato!!!!!

ronin89  @  12/04/2015 01:56:34
   1 / 10
un'ora e 40 di nulla!! il "film horror" piu inutile che abbia mai visto,anche piu brutto di esp che è da evitare assolutamente!
questo "film" non ha una trama,non ha una storia, non succede niente per tutto il film e quel poco anzi pochissimo che succede è scontatissimo già un quarto d'ora che succeda.
attori pessimi,finti e fastidiosi, ho sperato per tutto il film che morissero ma nulla...peccato
per concludere evitate assolutamente questo film a meno che non vogliate passare un'ora e 41 a vedere 2 attori e 3 comparse (di livello pessimo) chiacchierare senza senso per poi spaventarsi per nulla

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

-Uskebasi-  @  07/01/2015 17:56:02
   5½ / 10
Sento in giro che Ti West sia la nuova speranza (per non dire certezza) del panorama horror. Avevo visto solo un corto in "V/H/S" e onestamente mi era piaciuto molto, invece Innkeepers è un film talmente anonimo che un regista poteva farsi notare solo in negativo e lui da questo punto di vista non ha certo fallito, magari poteva tagliarlo un po', questo si.
Il mio giudizio su di lui è ancora nullo. Se penso però che è anche lo sceneggiatore, un pensiero inizia a prendere forma: lo ammiro per questo ma non capisco perché ha perso tempo a scriverlo, qual'era il suo obiettivo. Ho visto centinaia di trame come Innkeepers, dal nuovo talento non mi aspettavo un lavoro così piatto.
Ho apprezzato che non ha puntato molto sullo spavento e soprattutto ritengo che le reazioni di paura dei protagonisti siano tra le più credibili che abbia visto, anche con il niente si vedono fughe condivisibilissime.

Signore e Signora West, vostro figlio ha buone potenzialità ma non si applica, potrebbe fare molto di più.

Rimandato

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR carsit  @  10/12/2014 12:37:21
   4 / 10
Tempo perso: ecco cosa ho pensato al termine della pellicola.
Il film è sorretto da una regia ispirata e funzionale di West ( le inquadrature che si approssimano alle porte, le riprese lente del corridoio alla Shining) , e i due attori principali sono discreti e si nota il loro impegno.
Anche la fotografia è buona, ma oramai al giorno d'oggi quale film non ha una buona fotografia?
I problemi che danneggiano in maniera grave questo film risiedono nella risibile trama e nella sceneggiatura veramente povera e mediocre.
Per un 'ora non avviene nulla che meriti una menziona, ma proprio il nulla cosmico.
Non c'è un dignitoso approfondimento dei personaggi principali, non ci sono scene di tensione, non c'è la costruzione di un background che sorregga il dipanarsi della vicenda, molte cose vengono trascurate o lasciate al caso.
Non pesanvo che lo avrei detto, ma non ci sono neanche gli odiosi jumpscares : niente che si possa segnalare.
La divisione in capitoli non impedisce lo sfilacciamento della vicenda e lo spettatore non proverà altro che noia mentre scorrono i minuti.
Si okay, le solite due apparizioni in croce verso il termine e poi viene concluso il tutto con un finale perfettamente in tema con il film : inutile e trascurato.
Un voto in meno per la solita sparata di Eli Roth sulla copertina del film:
" uno dei migliori film horror mai visti".

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

9 risposte al commento
Ultima risposta 12/12/2014 14.52.55
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  10/12/2014 11:23:00
   6½ / 10
Il weekend conclusivo dell'albergo Yankee Pedlar Inn, due membri dello staff a seguire controvoglia i clienti rimasti. Una coppia bene assortita da ponderate scelte di cast quella composta da Sara Paxton (Claire) e Pat Healy (Luke); lei intrigata da storie soprannaturali, lui ad incalzarla con il fantasma di Madeleine O'Reilly, donna uccisa molti anni prima a seguito di uno scandalo sessuale, ed il cui cadavere si vocifera venne fatto scomparire tra quelle stesse mura. Claire vorrebbe entrare in contatto con l'entità, come accaduto più volte al collega (almeno stando ai suoi racconti) e qualcosa sembra realmente accadere durante il turno di notte in cui la curiosità comincia a mutare in terrore.
Nel frattempo un'attrice ormai anziana, una madre col proprio figlioletto, un anziano un po' inquietante, sono gli ultimi avventori del morente stabile in qualche modo collegati con gli inspiegabili fatti delle ultime ore.
L'atmosfera prevale sullo spavento o sul disgusto a buon mercato, Ti West dirige senza ansie offrendo una progressione drammaturgica dal pacato incedere in cui ogni cosa è posizionata con arguzia, senza forzature, a partire da dialoghi solo superficialmente futili. L'orrore esplode in un luogo apparentemente normale, il regista non fa nulla per renderlo più spaventoso agli occhi dello spettatore, inoltre riduce al lumicino le scene di paura, realizzando un prodotto anomalo in controtendenza con l'attuale horror mainstream.
Positivo evitare anche i classici "spiegoni" -spesso fonte di inenarrabili delusioni- lasciando allo spettatore la facoltà di decidere se tutto sia frutto di suggestione oppure il fantasma di Madeleine esista veramente.
Però West purtroppo non è Kubrick e lo Yankee Pedal Inn non è l'Overlook Hotel: il clima opprimente è spesso smorzato da passaggi a vuoto in cui il regista incappa in fastidiosi cedimenti.
Complessivamente poi "The innkeepers" è piuttosto noioso e poco inquietante, sicuramente lodevole nell' omaggio a certo cinema del passato e un bello schiaffo all'horror moderno da multisala, quello fatto in catena di montaggio, ma anche troppo statico e privo dell'idea folgorante per elevarlo allo stato di cult.
L'applauso scatta per la ricerca di qualcosa di diverso in cui le care e vecchie atmosfere malsane sostituiscano il sangue a tutti i costi, agli sbalzi di volume, le grazie di procaci attricette e l'idiozia congenita dei personaggi.
L' ambiziosa operazione (solo) a tratti funziona.

4 risposte al commento
Ultima risposta 11/12/2014 10.07.16
Visualizza / Rispondi al commento
Alex22g  @  10/10/2014 09:48:47
   7½ / 10
Mi è piaciuto parecchio come film nonostante ammetta che sia abbastanza "Soft"come Horror e che mi aspettassi qualche scena più forte ( o meglio piu'scene forti) .
Pro/contro:
-L'atmosfera , le musiche e la regia sono buone
-La protagonista è perfetta per la parte ed il suo personaggio l'ho apprezzato particolarmente in quanto "diverso"dai soliti stereotipi del genere.
-Cast in generale idoneo ai ruoli
-Buon bilanciamento delle parti di tensione e humor
-Le poche scene "Horror" sono di buon impatto
-Qualche calo di ritmo nella prima parte , ma niente di fastidioso

Insomma ,con le dovute premesse, per me è sicuramente un film da visionare per gli amanti del genere

TheLory  @  17/08/2014 10:21:47
   3 / 10
Non c'è una trama. solito nulla degli horror moderni: rumori misteriosi, 2-3 apparizioni di fantasmi con le orbite nere, porte scricchiolanti, lampadine che scoppiano, e basta.
comincio a pensare che le sceneggiature di questi film le scrivano dei nerds pippaioli mentecatti, in 10 minuti Nicolino col moccio sul naso del secondo piano del palazzo di fronte fa cose più mirabolanti.
bocciatissimo

Spera  @  13/08/2014 14:39:34
   5 / 10
Delusione!
Peccato mi aspettavo qualcosa di più dell'ennesima ghost story.
La regia è ottima, questo Ti West è un ottimo elemento: movimenti di camera assolutamente azzeccati e armonici, addirittura una quantità di "sbollate" impressionante si integra parecchio bene allo stile del film, sinistro e sempre in bilico tra realtà e soprannaturale.
Momenti di lieve tensione presenti per tutto il film, tuttavia alla lunga l'ho trovato noioso e ripetitivo, con poco mordente e coinvolgimento.
Ottimo il personaggio di lui al contrario delle due protagonisti femminili(la ragazza e la sensitiva) piuttosto sottotono sia nella recitazione che nel ruolo dei loro personaggi.
Non scontato ma mai avvincente, se vi piacciono le ghost story sicuramente non vi deluderà.

alex94  @  04/08/2014 13:00:48
   7½ / 10
Ottimo film diretto dal bravo Ti West nel 2011.
La trama non è nulla di originale ma è sviluppata bene,riuscendo ad essere piuttosto inquietante nonostante il ritmo lento e senza mai cadere nei tipici cliché del genere.
Veramente ottima la regia,West si conferma il miglior regista (nel suo genere) americano degli ultimi anni,curatissima anche la fotografia,buona anche la recitazione.
Consigliato a chiunque voglia vedere un horror realizzato benissimo dal punto di vista tecnico ed anche capace di regale un paio di sani spaventi.

GianniArshavin  @  25/07/2014 13:32:22
   5½ / 10
Il primo film di West che vedo mi ha soddisfatto solamente al 50%.
La storia non è molto originale ed il ritmo non molto alto , ma il regista è bravo nel costruire la sua vicenda , nel dare credibilità ai suoi personaggi e ad evitare i soliti errori che i cineasti moderni commettono continuamente nei loro dozzinali teen-horror e remake vari.
West riesce a rendere plausibile una situazione potenzialmente banale , dirige bene giocando con l'ambiente e le luci e differenzia dalla massa i due protagonisti , non i consueti squattrinati in cerca di sballo ma due ragazzi normali dalle sfumature "nerd" che non appaiono mai sopra le righe, grazie anche ad una buona prova dei due attori.
Il finale , ambiguo al punto giusto , è un'altra delle caratteristiche vincenti del titolo.
Il problema di "THE INNKEEPERS" è purtroppo la componente horror , che sinceramente è fin troppo debole e scontata. Non ci sono sangue o spaventi a buon mercato , ma il regista non è riuscito a trasmettere paura e inquietudine nemmeno in una situazione. West prova a colpire con il non visto e con l'atmosfera ma punta su espedienti triti e facilmente prevedibili.
Un peccato dunque per il giovane cineasta americano , un autore di cui comunque voglio recuperare qualche altra opera.

5 risposte al commento
Ultima risposta 09/02/2016 21.07.31
Visualizza / Rispondi al commento
Alessandro.78  @  22/07/2014 17:31:05
   7 / 10
Alle volte basta poco per crear un ottimo film,quattro attori,una sola location e un buon regista e il gioco è fatto.Ti West si conferma un ottimo mestierante del genere horror

BrundleFly  @  19/07/2014 11:57:58
   5 / 10
Un film che offre molto tecnicamente: regia, movimenti di macchina, luci e atmosfere, ma che delude dal punto di vista della storia.
Mi capita raramente di dirlo, ma è uno di quei film dove non succede praticamente nulla, fino ad un finale che ti fa chiedere cosa tu abbia effettivamente visto fino a quel momento.
Forse avevo troppe aspetattive vista la media e la sfilza di votoni.

barebone  @  22/06/2014 13:36:36
   3 / 10
Un film senza ne capo ne coda, senza attori, senza sceneggiatura e con effetti speciali da recita scolastica.
I quattro attori del film ( quelli sono) girano stralunati per più di un'ora all'interno di quello che dovrebbe sembrare un hotel facendo cose completamente senza senso in attesa di qualcosa che non succede mai.

Unico vero punto Horror del film è Kelly McGillis, che al tempo faceva girare la testa a Tom Cruise in TopGun e ora sembra un incrocio fra mia nonna e un maggiolone della Volkswagen.

Non fidatevi della media inspiegabilmente alta, è un film Brutto, con la B maiuscola !

MonkeyIsland  @  06/03/2014 02:09:01
   7 / 10
Un horror d'atmosfera come non ne vedevo da un po'.
Bravi i due protagonisti in particolare la Paxton a mio avviso calatissima nella parte.
L'unica nota negativa è il finale a mio avviso un po' buttato lì, comunque bravo Ti West regista che non conoscevo manco di nome che confeziona un bel horror di nicchia e ci risparmia i classici momenti da bubusettete.

7 risposte al commento
Ultima risposta 07/03/2014 02.13.50
Visualizza / Rispondi al commento
Leonardo76  @  28/12/2013 13:42:23
   8 / 10
E' un film che "resta" anche dopo la visione soprattutto per l'ottima caratterizzazione dei due protagonisti (un po' meno per gli altri personaggi un po' troppo macchiette da avventure grafiche alla The black mirror) veramente realistica (con alcune scene alla Clerks). Peccato per il finale che un po' banalizza il tutto. Da evitare per chi è troppo impressionabile o per chi vuole tutto e subito...

topsecret  @  23/11/2013 22:44:16
   7 / 10
Se è vero che è nel terzo capitolo che si raggiunge l'apice della tensione e degli eventi più succulenti, è vero anche che la strada fatta per arrivarci è lastricata di buone cose, prima fra tutte la recitazione dei protagonisti e l'atmosfera tensiva e di mistero che si respira.
Una ghost story senza grandissimi colpi di scena che però riesce a produrre quel pathos e quell'interesse che si deve a pellicole come questa, regalando brividi e un paio d'ore di coinvolgente intrattenimento.

sossio92  @  04/08/2013 00:52:59
   6½ / 10
Soft , carino , bravi i 2 attori che tengono su la baracca , godibile :)

pinhead88  @  08/07/2013 16:16:56
   6 / 10
Un po' horror, un po' comedy, ma ha anche diverse lungaggini di troppo che finiscono per infastidire e annoiare.
In ogni caso Ti West sa creare la giusta atmosfera.

Invia una mail all'autore del commento ziokartella  @  08/01/2013 13:21:15
   6 / 10
Bravo TW a creare atmosfera, tensione ed interesse, sdrammatizzando il tutto a tratti con le bizzarrie dei personaggi coinvolti, sia i gestori che i clienti dell'albergo, e spezzando più volte il ritmo della storia, sempre in bilico tra ghost story classica e commedia nera, fino all'inevitabile

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento Gondrano  @  16/12/2012 23:06:50
   7 / 10
Non mi è dispiaciuto.
Ghost story abbastanza classica, ma non per questo poco apprezzabile, anzi.
Suggestiva l'ambientazione (molto shininghiana), buoni i personaggi, qualche momento di discreta tensione.
Ma lo shock più grosso è vedere la McGillis invecchiata così, mentre nei vari MI il plasticato Cruise ha ancora l'aspetto che aveva in Top Gun.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/12/2012 00.28.19
Visualizza / Rispondi al commento
jb333  @  01/11/2012 12:50:56
   7 / 10
The Innkeepers e secondo me un buon film horror che, come detto da alcuni in precedenza, riesce a mescolare thriller, horror e commedia in un buon risultato.. non e un capolavoro, ma un buon film... avrei dato 6,5 ma metto mezzo voto in piu perche a mio aviso l'attrice protagonista e veramente brava e fa il suo lavoro alla grande..

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  28/07/2012 12:29:47
   8½ / 10
In The Innkeepers c'è il thriller e la commedia, la tragedia e l'orrore, la casa infestata e i fantasmi orientali (a cui West sembra essersi ispirato per la resa scenica dell'ultimo quarto d'ora di film). Ma ci sono anche i siti porno di Luke e lo spray per l'asma di Claire, una cameriera logorroica e una mamma iperprotettiva. C'è il mondo, in pratica, persone che sono solo persone, non belle (vabbè, Sara Paxton a parte) ne tanto intelligenti. "Vuoi fare l'attrice?" chiede Kelly McGills in una scena. "No", risponde Claire: l'attrice è Sara, lei è solo una dello staff, che si caga sotto per uno scherzo e porta gli asciugamani. E di questo te ne accorgi quando gli eventi precipitano.

Alla fine, quando ci si chiede cosa si poteva fare per evitare tutto quello che è successo, la risposta è niente: era scritto che le cose andassero a finire così. Perchè è solo un film, questo, niente di più. E allora spiegatemi perchè è finito e state correndo ad accendere le luci in casa. Perchè avete l'impulso irresistibile di guardare alle vostre spalle. Questo (più o meno) se amate il cinema di un certo tipo. Se invece cercate la frenesia e gli spaventi facili dell'horror moderno, lasciate stare: è lo stesso West che, nell'ultima scena, vi sbatte la porta in faccia.

baskettaro00  @  22/06/2012 23:43:05
   5½ / 10
poca roba,buone ambientazioni ma risultato finale scadente.cercherebbe di spaventare ma non ci riesce.attori non male.

BlueBlaster  @  19/06/2012 14:26:11
   8 / 10
Poco da fare...dopo aver visto questo THE INNKEEPERS è chiaro che il cinema del regista Ti West su dime raggiunge l'effetto desiderato, ossia mi FA PAURA!
Come avvennuto per il precedente "The house of Devil" il regista crea una paura profonda nello spettatore che riesce a lasciarsi catturare (quindi è consigliabile guardare il film da SOLI e AL BUIO e con l'intenzione di lasciarsi trasportare)....
il regista anche qui dimostra enormi capacità tecniche e gioca moltissimo con il sonoro come nel precedente film...
La paura è data da una crescente tensione al limite del tollerabile che a sua volta può essere vista come noia al limite del tollerabile da chi non è entrato "tra le mura dell'albergo"!
Niente fiumi di sangue o spaventi facili ma un grande lavoro di pianisequenza, dettagli, montaggio...puro cinema horror d'autore che vale centinaia di pellicole di horror moderno!
Personalmente l'attrice protagonista non è piaciuta molto (cosa che invece era avvenuta in "The house of Devil") mentra molto più bravo il co-protagonista...l'albergo ha la sua giusta dose di inquietante, specie la cantina.
E' innegabile che il film abbia un avvio soporifero e non sia perfetto ma per chi ha apprezzato il precedente film di Ti West sarà un'ennesima perla.

13 risposte al commento
Ultima risposta 28/08/2013 14.48.37
Visualizza / Rispondi al commento
Macs  @  09/06/2012 14:49:44
   5 / 10
Il film non prende mai una strada ben precisa, la sceneggiatura è spesso approssimativa e irritante rasentando l'idiozia (vedi Spoiler). Ad ogni modo il film non è completamente da buttare, discreta la fotografia, la lentezza è sopportabile e utile all'effetto estetico di ambiguità che si intende raggiungere. Certo se al posto della Paxton ci fosse stata un'altra attrice meno carina e intrigante, il film avrebbe perso ancora di più e si sarebbe assestato sul 4.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI paul  @  17/05/2012 01:53:19
   8 / 10
Bellissimo film sulla tematica delle ghost house.

E' forse questa (giudizio personalissimo s'intende) la strada che devono intraprendere gli horror occidentali: quella dell'autorialità, come già fanno le pellicole horror nipponiche, coreane, cinesi e thailandesi. Fregandosene del giudizio del pubblico.

Una strada già intrapresa, anche se su vie diverse, da Rob Zombie e Lucky McKee.

Pellicola d'atmosfera, che lascia aperte molte strade, ma che se presa nella sua autorialità non potrà deludere lo spettatore.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/05/2012 14.04.06
Visualizza / Rispondi al commento
neverhood  @  28/03/2012 22:34:28
   8 / 10
Secondo me uno dei più bei film a tematica ghost e uno degli unici che veramente mi ha fatto paura (e di horror modestia a parte ne ho visti un'infinità)....Paura con la P maiuscola...quella costruita magistralmente piano piano, a piccoli passi, che nasce dall'interno, che sa inquietare; mai superficiale, lontana anni luce da quella che va molto di moda ora nei film per teenagers, con BUH improvvisi e apparizioni inaspettate (tipo un petardo che ti scoppia sotto il sedere...ecco...quel tipo di paura facilissima ma che non lascia nulla).
Qui è l'assenza che inquieta...!
Infatti quelle due/tre scene nelle quali si "vede" qualcosa, sono a mio parere anche le meno efficaci.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Insomma...se avete amato "the others", Session 9, Kairo (di Kiyoshi Kurosawa), gli invasati (The Haunting) non lasciatevelo sfuggire!
Se cercate horror splatter (che tra l'altro adoro...), oppure siete amanti di horror tipo the woman in black, l'alta faccia del diavolo o Twilight, stateci alla larga.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  10/02/2012 00:13:36
   7 / 10
Come horror si è visto decisamente di meglio. Molto lento nella prima parte malgrado una buona regia e la scelta di personaggi principali poco stereotipati che riescono a creare una buona alchimia reciproca. La parte finale mi è sembrata piuttosto scontata e priva di reali sorprese, con qualche citazione allo Shining kubrickiano. Quindi visto in chiave puramente horror sulle case infestate non è un film soddisfacente.
Tuttavia partendo da un punto di vista diverso, più psicologico, cioè legato ad un processo di suggestione individuale, è una pellicola che secondo me acquista un senso.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Possiede il giusto grado di ambiguità


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Ci sono comunque delle forzature presenti nella sceggiatura soprattutto nella parte finale, ma riesce a mantenere questa ambivalenza fino alla fine. A suo modo un film ambizioso e coraggioso, non so se è una scelta che potrà pagare dal punto di vista commerciale.

4 risposte al commento
Ultima risposta 19/06/2012 19.38.53
Visualizza / Rispondi al commento
marfsime  @  09/02/2012 17:01:27
   4½ / 10
Una vera delusione. Per fare una metafora sembra di essere di fronte ad una tavola preparata ad arte con la cena che però poi si rivela essere scadente. E' un po il riassunto del film..ben confezionato all'esterno ma povero nel suo interno (leggasi sceneggiatura che è veramente scadente). Come diceva il commento precedente ci si prepara un po per il nulla..perchè effettivamente la parte finale (gli ultimi 20 minuti) dovrebbe essere la più interessante ed invece si dimostra poco coinvolgente e con scarso livello di tensione nel complesso. Tra l'altro in alcuni frangenti il film mi pare che non sapesse dove andare a parare..si avvicinava quasi ad una sorta di commedia nera grottesca più che ad un vero e proprio horror (pessima in tal senso la colonna sonora) com'era nelle intenzioni del regista. Insomma un prodotto che sembra essere buono a prima vista ma che poi man mano che passano i minuti ci si rende conto di quanto sia inutile.

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  01/02/2012 06:47:14
   3 / 10
imbarazzante!
Questo è il primo aggettivo che mi viene in mente.
Un'ora e mezzo di noia per preparare a che cosa?
La regia ci sarebbe pure, ma al sceneggiatura è assente.
I dialoghi e le relazioni che si tessono fra i personaggi sono sconcertanti.
Il finale poi è irritante.
Sara Paxton cura abbastanza bene un personaggio oltremodo piatto e anche gli altri attori svolgono il proprio lavoro, ma malgrado lo sforzo non coinvolgono e non creano nessuna empatia.
Qualsiasi autore che voglia fare horror deve prima o poi cimentarsi con la prova della casa infestata, ma scopiazzare Shining e farlo malissimo non è certo la strada migliore da intraprendere.
Anche se ve lo guardate a casa vostra, quando scorrono i titoli di coda vi rendete conto di aver davvero sprecato un paio d'ore della vostra vita.

i_like_h3ll  @  31/01/2012 14:27:31
   5 / 10
Accettabile nella prima parte anche se non cè suspance. Quando il film inizia ad interessare, viene rovbinato dal finale che reputo pessimo

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

17 anni (e come uscirne vivi)
 NEW
a casa nostra (2017)a good americanacqua di marzoaeffetto dominoaldabra: c'era una volta un'isola
 NEW
altin in citta'assalto al cielobaby bossbleed - piu' forte del destinoboston - caccia all'uomochi salvera' le rose?ciao amore, vado a combattereclasse zdall'altra parteellefalchifamiglia all'improvviso - istruzioni non inclusefast and furious 8ghost in the shell (2017)god's not dead 2 - dio non e' morto 2gomorroide
 NEW
guardiani della galassia vol. 2i am not your negroi called him morgani puffi: viaggio nella foresta segretail diritto di contareil padre d'italiail permesso - 48 ore fuoriil pugile del duceil segreto (2016)il viaggio (2017)in viaggio con jacquelinejohn wick capitolo 2
 HOT
kong: skull islandla bella e la bestia (2017)la cura dal benessere
 NEW
la guerra dei cafonila legge della nottela luce sugli oceanila meccanica delle ombrela mia famiglia a soqquadrola parrucchiera
 NEW
la ragazza dei miei sognila tartaruga rossa
 NEW
la tenerezzala vendetta di un uomo tranquillola verita', vi spiego, sull'amorel'accabadoral'altro volto della speranza
 NEW
l'amore criminalelasciami per semprelasciati andarele cose che verranno
 NEW
le donne e il desiderio
 NEW
le verita'
 NEW
l'eccezione alla regolaliberelibere, disobbedienti, innamoratelife - non oltrepassare il limitelogan - the wolverineloving - l'amore deve nascere liberomal di pietremister universomma love never diesmoda miamoglie e maritomothers (2017)
 NEW
mystic gamenon e' un paese per giovaniomicidio all'italianaovunque tu saraiozzy - cucciolo coraggiosopasseriper un figliopersonal shopperphantom boypiani parallelipiccoli crimini coniugalipiena di graziapino daniele - il tempo restera'planetariumpower rangersquestione di karmarosso istanbulsfashionslam - tutto per una ragazzastrane straniere
 NEW
tannathe belko experiment
 NEW
the circlethe most beautiful day - il giorno piu' bellothe ring 3the rolling stones ole', ole', ole'! - viaggio in america latinathe startup
 NEW
tutti a casa - inside movimento 5 stelleun altro meun tirchio quasi perfettounderworld - blood warsvedete, sono uno di voivi presento toni erdmannvictoriavieni a vivere a napoli!virgin mountain
 NEW
whitney (2017)wilson (2017)

954314 commenti su 37081 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net