two sisters regia di Kim Jee-Woon Corea del Sud 2003
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

two sisters (2003)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film TWO SISTERS

Titolo Originale: JANGHWA, HONGRYEON

RegiaKim Jee-Woon

InterpretiKap-su Kim, Jung-ah Yum, Su-jeong Lim, Geun-yeong Mun

Durata: h 1.55
NazionalitàCorea del Sud 2003
Generehorror
Al cinema nell'Agosto 2004

•  Altri film di Kim Jee-Woon

•  Link al sito di TWO SISTERS

Trama del film Two sisters

Dopo un periodo trascorso in una clinica per malattie mentali, le due sorelle Su-mi e Su-yeon fanno ritorno alla casa di famiglia, dove vivono il padre e la crudele matrigna. All'arrivo delle due ragazze, strani eventi iniziano a verificarsi nella casa; presenze che rimandano ad un oscuro passato che le due sorelle saranno costrette a rivivere.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,94 / 10 (208 voti)6,94Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Two sisters, 208 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

Signor Wolf  @  24/02/2017 01:34:43
   6 / 10
ottimo il clima di ostilità casalinga che viene a crearsi, vero catalizzatore della tensione. ma davvero, davvero, troppo lento e silenzioso.

GianniArshavin  @  27/06/2016 22:03:30
   6½ / 10
Interessante ma imperfetto prodotto made in Korea che si va ad aggiungere al filone degli j-horror che ad inizio millennio spopolava nei cinema occidentali.
Tecnicamente eccelso , Two sisters è un dramma/horror che mescola brividi e contenuti ,come quasi tutti i prodotti di genere provenienti da quelle latitudini.
La storia , molto confusa e a tratti onirica , relega a poche sequenze l'orrore e concede molto spazio alla caratterizzazione dei personaggi e al loro sviluppo, scelta che inspessisce il titolo; tuttavia il lato drammatico è a mio parere troppo preponderante visti i numerosi momenti di noia.
Il finale, che arriva dopo un intreccio contorto e complesso , soddisfa ma risulta pronosticabile per gli spettatori più scafati.
Per quanto riguarda la tensione e la paura , come detto le scene clou sono solo un paio , per il resto si punta sulla solita cupa atmosfera e sulla psicologia distorta dei protagonisti. Totalmente assenti sangue e violenza.
Dunque Two sisters è un film elegante ma anche eccessivamente prolisso . Vale una visione senza pretendere il capolavoro , in primis da parte degli appassionati del filone .

mainoz  @  26/10/2015 12:49:15
   5½ / 10
Mosso da grandi aspettative mi trovo di fronte ad un film deludente. Pochissima tensione, poco splatter, musiche inadeguate, colpo di scena forzato,tutto lento ma lento che piu' lento non si puo'. Salvo solo le buone interpretazioni degli attori e una scena in particolare che mi ha fatto paura. Dello stesso filone consiglio Stoker, molto meglio

1 risposta al commento
Ultima risposta 30/10/2015 13.03.10
Visualizza / Rispondi al commento
faluggi  @  25/10/2015 01:17:02
   10 / 10
Capolavoro! Forse miglior horror asiatico insieme a Ring.

Danae77  @  21/10/2015 22:42:55
   9 / 10
Inquietante e lentissimo. Ritorno in un nido ormai poco familiare, teatro di tragici e fragili eventi. Covo matrigno, direttore orchestrale di una terrorizzata situazione domestica. Incubi che decolorano lo sfondo notturno, immagini pellegrine del passato, anime inquiete che appaiono vive nella mente. Qualcosa di terribile che trova rifugio e si nasconde nella mente e nei solchi dei dischi dei ricordi..Violenza e rimorso trovano nell'epilogo il talamo ideale per unirsi in un amplesso devastante.

alex94  @  17/10/2015 13:37:44
   8 / 10
Altro bellissimo thriller- horror proveniente dall'Asia,questa volta dalla Corea, diretto dal bravissimo Kim Jee-Woon (che avevo già avuto modo di apprezzare nel bel "A Bittersweet Life").
Two Sisters non inventa e non mostra praticamente nulla di nuovo ma riesce a coinvolgere e a mantenere alta l'attenzione dello spettatore in modo semplicemente unico..... tanto per cominciare tecnicamente è eccezionale,la regia e la fotografia sono d'altissimo livello,attentissime ad ogni particolare e prive di sbavature,aiutate nel loro lavoro anche dalla splendida scenografie,interessante il modo in cui è stata realizzata la casa dove si ambienta gran parte del film,un labirinto di stanze e corridoi che appaiono infiniti e che contribuiscono a trasmettere un certo senso d'angoscia......
Altro aspetto pienamente convincente è la recitazione dei pochi attori che compongono il cast,molto sentita e convincente......
Alquanto elevata e presente per quasi tutto il film la tensione,che viene trasmessa non solo dai soliti clichè ma sopratutto dall'approfondimento psicologico dei personaggi delle protagoniste..,....... al termine lascia addosso un forte senso di disagio.......
Una pellicola orientale interessante e non banale,molto più profonda di quello che sembra,un film che mescola perfettamente il dramma con il thriller aggiungendoci poi una spruzzatina d'horror (che male non fa)..... tutto questo senza risultare mai scontato o noioso (nonostante il ritmo lento)...... secondo me è da vedere.

krystian  @  25/08/2015 16:14:56
   6 / 10
Decisamente deludente, non è un thriller (tantomeno un horror), è piuttosto un film drammatico assai lento.
La lentezza ci sta, ma per il resto è privo di suspense ed emotività... Non mi ha per nulla entusiasmato.
Strano da dirsi ma il remake è mille volte meglio oltreché ricco di pathos.
Il finale è a sorpresa e triste (per carità) ma ridicolo nonché patetico.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

JOKER1926  @  08/01/2015 14:02:25
   2 / 10
Ogni posto del mondo esercita una propria lettura artistica, qui parliamo di Cinema, e una constatazione che facciamo è correlata alla trivialità che affligge il mondo cinematografico orientale; in effetti lo capisci fin da piccolo, guardi la Walt Disney e diffidi da quelle porcate delle anime asiatiche, orribili in tutto.

A fortificare tale sgomento ci pensano regie odierne come quella di Kim Jee-Woon, "Two sisters", il suo nuovo aborto, dovrebbe essere un horror e/o thriller ma i risultati sono bassissimi, sicuramente raccapriccianti.
Non esiste ne "Two sisters" un minimo di narrazione e gli episodi vivono in una confusione più unica che rara; i personaggi che compongono la sceneggiatura sono i peggiori nell'assolutismo assoluto. Tanto per fare un esempio, citiamo il padre delle bambine; difficilmente in campo cinematografico si è vista una figura più grottesca di questa, fra l'apatia e l'omertà.

Il critico attento impiegherà una manciata di minuti per capire che tale prodotto orientale non ha alcun motivo di esistere; ad essere buoni possiamo dire che convince solo una fotografia non banale.
Quanto al resto, "Two sisters", è una sporca carrellata di effetti sonori e colpi bassi che lasciano il tempo che trovano, fra visioni allucinate e cose tipicamente asiatiche, da sempre sinonimo (in campo Horror) di irrimediabile trash.
Ma la mossa letale, quella che decreta il decesso conclusivo, è inerente alla durata del film che quasi tocca le due ore di proiezione; cioè la noia diventa pian piano una vera e propria tortura per lo spettatore schiavo di una visione che non ha un filo ed una onesta logica; si arriva poi ad un finale che ingloba in esso tutte le infezioni della cinematografia asiatica, fra paradossi ed inutili silenzi.

L'analisi vorrebbe proseguire per cancellare a suon di sentite parole questa nefandezza di film; ma per etica è doveroso fermarsi e lasciare tale prodotto ad un pubblico medio basso.

13 risposte al commento
Ultima risposta 10/01/2015 00.21.32
Visualizza / Rispondi al commento
The BluBus  @  17/07/2014 23:55:04
   6½ / 10
Non male ma il voto cala per due motivi:
1) i tipici effetti orientali con atmosfera di tensione -->ambiente scuro--> lentezza --> finale con suono sparato che fa sobbalzare (il suono però...)
2) La soluzione scelta per ingannare lo spettatore è troppo semplice, i punti di vista delle videocamere dovrebbero essere gestiti diversamente.

James_Ford89  @  30/06/2014 20:59:36
   9 / 10
Un film veramente ben diretto. Il regista riesce chiaramente nell'intento di creare una tensione crescente, senza usare troppi effetti sorpresa o troppo sangue. Film ampiamente psicologico, secondo me necessita di più visioni per una piena comprensione.

horror83  @  03/08/2013 22:53:07
   9 / 10
bè che dire. stupendo! mi è piaciuto veramente tanto! mi ha sorpresa! è incasinatissimo ma è bellissimo appunto per questo! la storia è inquietante e ci sono 2-3 scene che sono saltata dalla sedia! Lo consiglio sicuramente! è un pò lentino come tutti i film asiatici ma si lascia guardare! veramente ottimo!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

sossio92  @  30/07/2013 00:29:39
   7½ / 10
Bel dramma horror , oggettivamente bellissimo , lento ma che aumenta di tensione di tanto in tanto , colonna sonora fantastica ...non piace a molti perchè potrebbe risultar noioso ... però vbè de gustibus

ferzbox  @  09/01/2013 01:18:36
   7 / 10
Definirlo horror non so quanto sia appropriato,credo che questo sia un film che racconta una storia misteriosa..e in tutto questo mistero ci stanno delle venature macabre accompagnate dall'introspezione tipica "Made in Japan".
Così il tutto diventa un viaggio visionario..un viaggio che porta ad una conclusioneabbastanza interessante..
Meno banale di quanto possa sembrare, miscela le caratteristiche tipiche dell'horror ad una storia dagli aspetti decisamente riflessivi...

kadhia  @  20/12/2012 18:47:11
   8½ / 10
Bellissimo film, affittato una notte con amici quando ancora esisteva Block Buster. Sono rimasta stupita dalla complessità della trama ed è occorsa una seconda visone per poterlo apprezzare meglio. Consigliato

prof.donhoffman  @  29/11/2012 14:24:01
   6 / 10
Non ci ho capito niente e nonostante sia fan di Lynch non mi è piaciuto comunque granché.

1 risposta al commento
Ultima risposta 07/07/2013 23.56.25
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  18/11/2012 20:21:45
   7 / 10
Mi discosto leggermente dalla massa dei commenti positivi. Sarà pure un capolavoro di tecnica, ma a me sto film ha annoiato a morte. E ci ho capito pure poco.
Le ultime sequenze arrivano per l'appunto troppo tardi e per quanto magistrali non riescono a distogliere l'attenzione dal fatto che è un film che non vedevi l'ora che finisse. In genere amo gli horror, ma questo ho fatto fatica a digerirlo. Il 7 è d'obbligo. Jee-Won è un maestro assoluto. Abbiamo un film raffinato (musiche da urlo), studiato, amato fino all'ultimo fotogramma. Ma ci sono film che semplicemente non ti toccano. Spero di ricredermi un domani che lo rivedrò.

6 risposte al commento
Ultima risposta 19/11/2012 21.11.33
Visualizza / Rispondi al commento
paride_86  @  19/09/2012 02:01:29
   6 / 10
La cosa più bella di questo film è certamente la musica: il tema tutto archi e pianoforte rimane davvero impresso.
Il resto è ben poco originale: la storia si sviluppa con qualche momento di tensione e si spiega nel finale, che la rende ancora più debole di ciò che è.
Il film rimane sospeso tra l'horror e il thriller psicologico, ma non prende alcuna delle due strade.
Attori molto bravi, specialmente la matrigna.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  25/08/2012 11:52:57
   8 / 10
Tempo fa avevo visto "The Uninvited", un bel thriller/horror americano, ignaro dell'esistenza di "Two Sisters". Ora ho capito che il film americano altro non è che una scopiazzatura dell'horror coreano e che quest'ultimo è anche superiore.

"Two Sisters" è un film sospeso tra l'horror e il thriller psicologico. Il ritmo è lento ma ben appropriato alla storia che fin da subito si ammanta di un'atmosfera incredibilmente intensa, cupa e carica di tensione. Questo (importante) aspetto è riuscito alla grande. Purtroppo il principale difetto sta in un eccessivo ermetismo, "Two Sisters" non è altro che un puzzle difficile da comporre, alla prima visione si riescono a capire solo i nodi fondamentali della vicenda ma rimangono tanti piccoli dubbi e perchè. Io stesso ho dovuto riguardarlo nel giro di pochi giorni per comprenderlo meglio ma anche così è praticamente impossibile capire tutto. E bisogna comunque dire che se uno ha la voglia di spremersi un po' le meningi "Two Sisters" può diventare un rompicapo divertente. Ottima la prova del cast.
Comunque sia, per chi non ha voglia di rivederlo più volte (comunque consigliate per una migliore comprensione), la prima visione è sufficiente per farsi un quadro generale e già così risulta essere un bel film, almeno per la tensione che riesce a creare.

kingofdarkness  @  13/08/2012 16:59:48
   4½ / 10
Un altro di quei tanti horror di produzione giapponese piuttosto anonimi e scontati.
In questo caso, la storia di per sé si presenterebbe anche bene, e inizialmente ci sono tutti i presupposti per spaventarsi a dovere.
Putroppo però lo sviluppo non è all'altezza, e complice anche una sceneggiatura non brillante, la noia ci mette ben poco a prendere il sopravvento.
Un'ora dopo aver spento la TV, non ci si ricorda già più nulla.
Trascurabile

4 risposte al commento
Ultima risposta 07/07/2013 23.59.29
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  02/05/2012 19:25:25
   6 / 10
Purtroppo Kim Jee-Woon è bravissimo tecnicamente, con movimenti di macchina studiati e quant'altro, ma quando le sceneggiature che gli offrono si fanno seriose proprio resta imbottigliato in uno stile virtuoso fine a sé stesso.
Non a caso "Il buono, il matto e il cattivo" è un film fantastico e divertente, questo horror si salva per le atmosfere e qualche bel momento da pelle d'oca.
Tutto il resto è ingarbugliato fino all'inverosimile, e pure prevedibile in linea di massima. Non bocciato su tutti i fronti ma abbastanza deludente.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  09/09/2011 15:26:52
   7½ / 10
Un film molto elaborato, eccessivamente lento nella prima parte, più lineare nella seconda, capace però di prenderti lentamente e trascinarti nell'abisso di follia di un contesto familiare distrutto, in cui i ruoli si ribaltano di continuo. Bellissima la fotografia con quei chiaroscuri di sfondo nelle ambientazioni interne realmente inquietanti. Un film in cui sono preponderanti i personaggi femminili, veri motori della vicenda a scapito della passività e assenza di quelli maschili.

speXia  @  11/08/2011 18:21:43
   10 / 10
Forse il miglior film-puzzle che abbia mai visto,niente a che fare con le americanate trite e ritrite come Shutter Island! In quella casa si avverte tristezza per tutto il film,fino alle rivelazioni,che arrivano una dopo l'altra,senza lasciare UN momento per riflettere! Sono consigliate più visioni!
Mi dispiace andare controcorrente ma il ritmo lento è molto adatto,perchè il film riesce a spiegare tutti i dettagli che portano alla soluzione del film.
Insomma,come moooooooltiiii film coreani,un capolavoro!

giampa74  @  12/06/2011 20:19:08
   7 / 10
Nel commento di "the uninvited" ho ovviamente fatto un paragone con questo film. Beh, questo è molto più arzigogolato, la storia è simile ma non del tutto uguale, e non posso elencare gli elementi, diventerebbe non un commento questo, ma uno spolier completo. Il ritmo è lento, nella prima parte davvero si fa fatica a seguirlo ma è lì che entra in gioco un parere, c'è chi pretende un inizio martellante, chi invece ha pazienza e aspetta sempre il momento per saltare dalla poltrona. Parere quindi troppo soggettivo, tanta gente fa anche fatica a distinguere gli orientali (a me è accaduto alla fine del film), insomma non è facile votare questo genere di film. Io dico una cosa, siete impazienti dal primo minuto di un film? Lasciate stare. Amate i puzzle contorti che potete costruire piano piano anche dopo 2 o 3 visioni? Ecco questo film fa per voi. Io l'ho visto ma qualche fatica di comprensione.
Infine considerazione molto personale, ho preferito quello americano perchè ritengo meno complesso nella storia, più lineare.

2 risposte al commento
Ultima risposta 28/06/2011 11.54.48
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Silly  @  21/04/2011 00:29:55
   8 / 10
Un horror sofferto, cupo, triste. Come spesso accade per le pellicole orientali, anche questo Two Sisters è un'opera elegante, costruita con cura e amore per i particolari. Perfetto tecnicamente, forse talvolta pecca un po' di confusione, ma resta un film notevole.

incubodimorte  @  27/03/2011 19:49:51
   8½ / 10
Credo che sia uno dei miei horror preferiti. Esteticamente bellissimo, trama ben fatta, molto intrecciata (non basta una volta per capirla, ma è curata nei minimi dettagli), tensione per tutta la durata del film (non paura o terrore, ma la tensione è innegabile).

pinhead88  @  26/02/2011 23:57:32
   6 / 10
Film di difficile interpretazione. Con uno sviluppo migliore e alcuni passaggi più dettagliati sarebbe stato senza dubbio migliore. Buone le scene "de paura" e i momenti di atmosfera. Alla lunga però questo giochino stanca e la trama, della serie "l'ho già vista" di certo non mi ha aiutato ad apprezzarlo maggiormente.

CyberDave  @  23/02/2011 17:05:55
   4 / 10
A memoria credo che per la prima volta mi sia piaciuto di più il remake americano dell'originale orientale, infatti "The uninvited" è stato meraviglioso, teso ed angosciante con una finale pazzesco mentre questo film è l'esatto opposto. Noia a non finire per più di un'ora e poi cerca di risollevarsi nel finale ma risulta troppo complesso e confuso. Davvero una grossa delusione.

Invia una mail all'autore del commento monica83  @  29/01/2011 21:28:44
   6 / 10
me lo aspettavo più angosciante..invece x metà del film ti annoi e basta

magicrut  @  05/01/2011 10:31:19
   5½ / 10
per quasi metà film ho lottato per non addormentarmi, poi qualche scena di tensione alla the ring, e per fortuna si è risollevato un pò dalla metà in poi. comunque non mi sento di dare la sufficienza.

Fumoffu  @  07/11/2010 12:45:50
   8½ / 10
Veramente angosciante. L'horror orientale che più mi ha impressionato. Di solito non vengono fuori film decenti, con bambine morte coi capelli sul viso che spuntano da tutte le parti, ma questo vale veramente la visione.
Le ragazze protagoniste sono perfette, e la tensione che si respira nella casa mette davvero i brividi... quel sacco trascinato non si dimentica facilmente. Ma questo film è un capolavoro nell'inquietudine, nel tormento e pura ansia che trasmette, fino ai momenti finali "rivelatori".
Se volete vedere una versione comprensibile di questo film, guardate il remake "The Uninvited", che non ha né la tensione di questo, né l'angoscia, né tutti i suoi momenti migliori, praticamente perderete tutto ma alla fine avrete la sensazione di avere tutti i tasselli chiari... cosa che senza pensarci attentamente in questo originale sarà parecchio difficile.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Tumassa84  @  28/08/2010 07:15:51
   8 / 10
Presentato come un horror, in realtà questo film va ben al di là del semplice film di genere; tant'è che a mio avviso si tratta di un film dai toni particolarmente inquietanti e angoscianti, ma da ascriversi più al genere drammatico. Questo perché solitamente il cinema horror ha come suo ultimo fine quello di spaventare, mentre in Two Sisters l'angoscia e la paura sono solo funzionali per una storia e un messaggio più complesso. La situazione che ci viene presentata all'inizio è la seguente: due sorelle vengono portate dal padre in una casa di campagna per ristabilirsi dalla malattia mentale conseguente all'improvvisa perdita della madre. Ad aspettarle vi è la matrigna, anche lei con problemi mentali. La prima metà si gioca tutta sulla tensione tra le due sorelle e la matrigna, la loro inconciliabilità nasce dall'impossibilità di sostituire la figura materna mancante; e la casa, luogo in cui queste persone tra loro ostili vengono fatte coesistere forzatamente, diventa teatro maledetto di un'escalation di odio, paranoia e violenza. Questa è circa la prima metà del film, in cui si nota anche come tutte le figure femminili vengano presentate fragili, sensibili e con problemi mentali; mentre le figure maschili sono fredde e razionali (come si vede anche nell'agghiacciante scena degli zii). Dalla metà in poi, però, vari colpi di scena ribaltano più volte le carte in tavola fino al finale che lascia alcuni punti irrisolti, ma che offre sufficienti elementi per avere un'interpretazione coerente dell'intero film (ovvero che tutto ciò che viene presentato su schermo è filtrato dalla mente distorta di Su-mi, quindi la sorella era solo una sua allucinazione e la matrigna frutto di uno sdoppiamento della personalità). In definitiva, Two Sisters è un'opera ben curata, molto profonda e, per il tema trattato, giustamente di non facile lettura. Nonché bellissimo anche in termini di fotografia.

dido69  @  27/08/2010 14:10:28
   10 / 10
Un capolavoro sotto tutti i punti di vista, narrazione, trama, fotografia, musiche, spaventi. Una vera perla del cinema horror dal ritmo lento ma giusto, imprevedibile fino all'ultimo secondo.

amsterdam  @  11/08/2010 14:28:26
   10 / 10
Capolavoro tra gli asian horror. La storia è veramente costruita bene, le musiche sono tristissime e danno una spinta in più alla drammaticità dell'opera.
Ma oltre al dramma c'è il terrore, specialmente nella prima metà del film. Alcune scene sono logoranti dal punto di vista della tensione, una cosa che viene da stare incollati al divano/sedia con gli occhi semi-chiusi.
Il colpo di scena finale, sebbene sia usatissimo, è particolare e rimodellato dal regista.
Nel complesso questo film va visto, perchè da davvero noia, anzi è terrorizzante in certe scene.
10+++

trickortreat  @  13/07/2010 21:57:50
   10 / 10
Finalmente sono riuscito a reperire questo Two Sisters, thriller psicologico made in Corea.. Un film lento, drammatico e.. sublime! Questo è l'aggettivo pi... Mostra tuttoù adeguato a questa elegantissima pellicola. Esteticamente perfetto, risulta molto complesso per quanto riguarda lo svolgimento della vicenda, risultando quasi incomprensibile verso la fine (perciò consiglio a tutti una seconda visione). Interpretazioni molto buone, tensione elevata nonostante il film punti più sul dramma e una regia perfetta, con inquadrature ricche di particolari. Uno dei miei film preferiti, assolutamente!

Drugo.91  @  11/07/2010 20:28:09
   4 / 10
perchè me lo sarò registrato a tarda notte poi, mah?
la ghost story asiatica comunque mi ha sempre incattivito, per di piu in questo filmaccio dopo circa un'ora e un quarto non ci si capisce piu una mazza,
tanta ari fritta e persone che si divertono a far finta di essere dei geni con le solite trovate tipo mani che spuntano da tutte le parti e spaventini da quatto soldi, in una storia che fa acqua da tutte le parti
sbadiglio pronto dietro l'angolo

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  04/07/2010 16:39:13
   7½ / 10
Piacevole sorpresina questo prodotto coreano.
Non è originalissimo ma nemmeno un classico horror orientale. La storia è abbastanza particolare e tutto il prodotto è molto curato.
Horror molto psicologico, praticamente privo di effettacci splatter e senza fiumi di sangue.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  25/04/2010 19:08:23
   5½ / 10
Quando terrore è aprire un armadio, guardare dentro al frigorifero, sfogliare fotografie, avere le mestruazioni, allorché si è insediato nella casa e accompagna ogni proprio gesto, esso è dunque qualcosa di più: un grande disagio esistenziale, una situazione familiare gravemente sofferta.

E l’angoscia si trasferisce, da sorella a sorella, da figlia a madrina, da sogno a realtà, da invero a vero, e da vero a inverosimile. Troppi sono gli elementi onirici gettati dentro - i fantasmi, i ricordi, i passaggi temporali, i riavvolgimenti, gli scambi d’identità - e troppi gli indizi lasciati irrisolti, e non sempre comprensibili i numerosi simboli - sempre ammesso che di tali si tratti - e a volte un’esasperata lentezza viene ostentata.
Completamente inerte il padre, estremamente crudele la madrina, il ritratto dei personaggi non è poi - e probabilmente a proposito - davvero autentico: il malessere mentale della ragazzina è sviluppato soltanto ‘dalla parte’ dei sogni.

La sequenza della cena sembra quasi una citazione a ‘Eraserhead’.
Mentre per molti aspetti il film ricorda il Miike di ‘Audition’, privato però (molto meglio così) della sua violenza visibile e, lasciatemelo dire, se a Miike gli si toglie la violenza, non rimane poi molto.

Talvolta sembra che si abusi della confusione onirica per cercare di coprire certi vuoti. Più vaghi elementi intrecciati ci sono, e più la pellicola sembra profonda. Ma una maggiore chiarezza, secondo me, darebbe a queste nuove opere un aspetto più onesto.

25 risposte al commento
Ultima risposta 04/05/2010 13.43.37
Visualizza / Rispondi al commento
@dry  @  05/04/2010 16:27:11
   7 / 10
Il ritmo di narrazione è giustamente lento perchè fa addentrare lo spettatore pian piano sempre più dentro la mente dei personaggi.
Un disturbante e al contempo rilassante silenzio è rotto solamente da pochi nitidi suoni accompagnano le scene più inquietanti. E da musiche bellissime.
Complimenti anche alla fotografia.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

chem84  @  08/03/2010 20:38:30
   7½ / 10
Two sisters è un horror dagli occhi a mandorla decisamente contorto, ma molto ben realizzato, in cui si racconta una storia che solo a pensarci fa rabbrividire.
Fondamentale è seguire il film senza distrarsi fin dall'inizio, facendo molta attenzione a tutti i dialoghi. Non è infatti escluso che alcune frasi, di cui all'apparenza non si capisce il significato, potranno acquisire valore una volta compreso il senso del film. E comunque, anche seguendo con concentrazione, ci sono alcuni passaggi che forse il solo regista poteva intuire alla prima visione.
Tuttavia, considerata la piega che il film stava prendendo, temevo che la spiegazione fosse meno convincente, invece devo ammettere che, dopo i vari trip mentali della/e protagonista/e, alla fine i conti tornano in maniera tutto sommato chiara e ciò gli fa indubbiamente guadagnare punti.
Non bisogna scordare poi la presenza di scene alquanto meritevoli, alcune delle quali mi hanno fatto pescare chi vedeva il film con me in goffi tentativi di sparire dietro al divano, mentre altre mi hanno concesso qualche bel balzo sulla sedia (episodio del lavandino su tutte).
In definitiva, tentativo riuscito.

bebabi34  @  06/03/2010 14:52:49
   10 / 10
Con la somiglianza tra le attrici è difficile capirci qualcosa, perlomeno alla prima visione. Comunque è una buona scusa per riguardarlo una seconda volta.
Magnifico per gli amanti del genere. Chi invece ama gli splatter americani, lo troverà inguardabile.

LEMING  @  22/01/2010 08:09:11
   6½ / 10
Ghost-Horror molto introspettivo e con pochi ma buoni momenti di paura, quindi ottimo, ma per dei miei problemi personali non riesco a dargli il massimo.
1-Trama troppo farraginosa ed ermetica (necessita di almeno due visioni, per me almeno tre)
2-Ritmo troppo lento per un'horror
3-Io non riesco a distinguere queste attrici nippo-coreane, per me sono tutte uguali, per cui non sono riuscito a capire bene il cambio di personaggi, in questo film fondamentale!
Per cui consigliato solo se siete degli amanti di questo tipo di film.
Rispetto al suo remake The Uninvited, che ho commentato due giorni fa, questo è proprio l'opposto, un'altro tipo di film, comunque complessivamente superiore.

popoviasproni  @  10/01/2010 12:19:15
   5½ / 10
Ritmo lento e ipnotico, esteticamente sublime, buone pure le musiche.
Un grande puzzle familiare ... onirico ... e maledattamente indecifrabile alla 1° visione ... e neanche alla 2°.
Mi sono anche letto la spiegazione di Paul prima della mia ultima visione.

camifilm  @  17/10/2009 11:39:22
   6½ / 10
Purtroppo per mia difficoltà a riconoscere i personaggi coreani, non ho potuto apprezzare nel pieno il film.
E' molto psicologico, più che visivo (mentre il suo "remake" the uninvited è più visivo).

E' un buon film thriller, con una trama particolare. I personaggi sono sempre velati di mistero sulla loro reale indole, passando dallo considerarli cattivi e poi buoni.
Il finale spiega tutto e si deve avere la pazienza di arrivarci per capire tutto il film.

Consigliato SI 100%

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/10/2009 11.41.16
Visualizza / Rispondi al commento
Matko  @  07/09/2009 22:39:49
   10 / 10
Durante il film mi sono trovato a cercare di capire certi passaggi, ma dopo il finale tutto avevo un senso ed è stato solo allora che ho potuto apprezzare a pieno quello che avevo appena visto ripassando nella mia mente le parti che prima non mi erano ben chiare. Mi sono piaciute molte anche le musiche e la scena finale durante i titoli di coda.

Uno dei miei film preferiti in assoluto.

Nokturnia  @  13/08/2009 22:43:46
   9 / 10
citerei completamente il commento qui sotto di blacknight90, questo film è davvero una perla, l'ho visto appena è uscito, ed è stata una grandissima conferma dello stile dei film sud coreani. Sottile e terribile, sconvolge nell'animo.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR kubrickforever  @  14/07/2009 17:50:31
   6½ / 10
Finalmente dopo parecchie ricerche sono riuscito a reperirlo e a vederlo!
Ora che mi trovo nell'arduo compito di commentarlo però devo ammettere che mi aspettavo molto di più. Intendiamoci, esteticamente è davvero un gran film. L'uso ottimale delle luci riesce a creare molti momenti di tensione, anche se l'effetto balzi di volume=colpo dello spettatore mi ha un po' stancato col passare dei minuti. La storia è molto articolata per non dire incasinata di brutto, ma alla fine facendo un po' di conti si arriva alla soluzione...che è piuttosto scontata. Ottime le interpretazioni delle due ragazzine, meno quella del padre. Non proprio chiarissima la sceneggiatura, che a mio avviso avrebbe dovuto meglio delineare i tratti psicologici dei protagonisti. Buono stranamente il doppiaggio, di solito non all'altezza con i film orientali. Nel complesso rimane un buon film da vedere una, o anche più volte per capirne a pieno i particolari non proprio chiari.

BlackNight90  @  10/06/2009 19:26:27
   9 / 10
Un horror psicologico che si differenzia nettamente rispetto ad altri suoi simili orientali e corrispettivi occidentali.
Fantastica la tensione che si crea, l'angoscia che esce dallo schermo e cattura lo spettatore che ha la pazienza di farsi coinvolgere, facendo attenzione a quei piccoli particolari che ad una prima visione possono sembrare sciocchezze, ma che ad una seconda spiegano tutto, rendendo l'intreccio quasi perfetto e da applausi.
A momenti agghiaccianti si alternano momenti dolci e dolorosi, che toccano nel profondo grazie alla bravura delle due giovani attrici, e soprattutto di quella che interpreta la matrigna.
Storia di fantasmi, di stati mentali e di ricordi realizzata in puro stile orientale ma con una maestia superiore (anche se forse si esagera nelle musiche durante le scene clou) e con una fotografia che m'è parsa magnifica.
E soprattutto uno dei pochissimi che fa davvero paura.

15 risposte al commento
Ultima risposta 14/06/2009 14.35.10
Visualizza / Rispondi al commento
#Lou  @  03/06/2009 17:21:58
   8 / 10
Lo vidi quando uscì, ma non ci capii niente

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Mi ricordo però che mi lasciò tensione e angoscia.
Oggi me lo sono rivista con calma e, alla luce di nuovi elementi, ho capito per meglio la trama e l'intreccio.
Un film inquietante e affascinante allo stesso tempo.

ROBZOMBIE81  @  06/05/2009 13:15:59
   9 / 10
è da ieri sera che penso a sto film..horror,thriller,dramma chiamatelo come volete ma a me ha inquietato non poco e messo i brividi...l'ultima mezzora è un pò ingarbugliata e si ha davvero bisogno di una seconda visione per chiudere il cerchio ma questo film ha davvero tutto..un crescendo lento molto pacato,elegante ma che nasconde orrori e angoscie incredibili..i colpi di scena con tanto di stilettata sonora saranno visti e rivisti ma qui sono usati magistralmente e anche quando sembrano prevedibili sanno essere di un efficacia notevole per via di questa atmosfera lenta,oscura,agghiacciante da cui siamo avvolti..fotografato e interpretato in modo magistrale mi ha fatto provare brividi notevoli come pochi altri film ultimamente...il finale forse un pò troppo semplice e sbrigativo mi ha lasciato un pò l amaro in bocca...forse perchè non è da film horror...ma questo film,come già detto,mescola sapientemente più generi un pò come martyrs(con cui sono stato forse un pò generoso)solo che questo fa paura! assolutissimamente da vedere!

4 risposte al commento
Ultima risposta 06/05/2009 13.42.54
Visualizza / Rispondi al commento
the saint  @  13/04/2009 14:56:15
   7½ / 10
allora commentare questo film non è poi così semplice...
parto subito dicendo che ALLA PRIMA VISIONE NON CAPIRETE UNA BENEMERITA MAZZA!
quindi i vari voti 1 2 e 3 sono dati in virtù di questo: cioè gli utenti non hanno assolutamente capito niente e hanno sparato a caso il voto!

SINCERAMENTE NEMMENO L'AVESSI VISTO UNA SECONDA VOLTA AVREI CAPITO TUTTI I PARTICOLARI!

rimando quindi alla spiegazione completa (perfetta veramente ) di Paul nei commenti in risposta all'utente RONALDO (alla 3 pagina dei commenti)

devo dire che è stata secondo me è proprio la trama a fare il salto di qualità a questo film che per certi versi sennò sembrava molto simile a vari the grudge, the phone, the eye e compagnia bella! trama fin troppo complicata, ingarbugliata, piena di flash back, ma anche piccoli particolari che possono sfuggire che ma che poi sono fondamnetali nell'analisi del film! particolari che sfuggono sicuramente ad una prima visione!

ecco una volta che si legge per intero l'analisi del film, allora ci si rende conto dell'ottimo film che si ha davanti!

DOPO AUDITION QUINDI UN'ALTRA PIACEVOLE SORPRESA DALL'ORIENTE!

AH SE RIUSCITE A CAPIRLO ALLA PRIMA VISIONE AVETE QUALCHE PREDISPOSIZIONE PARTICOLARE...

2 risposte al commento
Ultima risposta 14/04/2009 13.25.24
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Enora  @  09/04/2009 01:17:59
   9 / 10
Tensione senza fine per uno dei piu bei film horror dall'oriente..
Incredibilmente brava l'attrice Jung-ah Yum..

gary_lord  @  07/04/2009 23:05:42
   9 / 10
L'ho dovuto vedere 2 volte ma ne è valsa davvero la pena! Ottimo horror made in Korea...

lolloso22  @  04/04/2009 17:32:19
   7½ / 10
mi ha colpito molto questo horror difficilissimo da capire infatti solo in parte l'ho compreso

VikCrow  @  04/03/2009 19:05:01
   10 / 10
Uno degli horror asiatici più belli di sempre. Difficile trovarne uno simile. Potico e rarefatto. Unico nel suo genere.

harlan  @  18/02/2009 01:14:18
   9 / 10
fantastico. una regia e una fotografia di livello superiore fanno da contorno ad una storia inquietante, coinvolgente, intricata.
atmosfere rarefatte e scene mai banali, incuotono terrore pur senza lasciarti vedefere alcunchè, ma solo intravedere, il resto è lasciato all'immaginazione. concordo con chi dice che il film necessita di una seconda visione per essere capito fino in fondo. ma una volta che ci sei riuscito, il film è ancora più bello.
solo un pò lento in alcuni passaggi.

topsecret  @  24/01/2009 18:13:09
   6 / 10
Penso che più che horror, lo si possa definire un thriller psicologico, ma comunque questo non cambia il mio giudizio. Un film davvero lento, in cui per un' ora e mezza abbondante non capita quasi nulla e si gioca col vedo-non vedo-vedo poco-vedo cosa? e dove il regista gioca col sonoro per cercare il classico salto sulla sedia, per poi passare all'ultima parte del film dove la trama comincia ad ingarbugliarsi forse più del dovuto, rendendo più fluido lo svolgimento della storia ma non il coinvolgimento. Personalmente non mi ha entusiasmato più di tanto, anzi il più delle volte riuscivo a prevedere cosa sarebbe capitato da lì a poco e l'ansia in cui erano imprigionati i protagonisti non riusciva a trasmettersi anche in me che guardavo.
In sintesi, questo film ha nei pregi una discreta regia ed una buona prova recitativa, ma dal punto di vista emotivo non è riuscito a prendermi abbastanza, anche se non mi sento di stangarlo completamente.

voltagabbana  @  16/01/2009 00:57:23
   8 / 10
Ottimo horror. Ottima atmosfera dove la lentezza, tipica dei film horror orientali, viene sapientemente usata per creare climax di tensione crescenti.
Le inquadrature sono funzionali al dispiegarsi della trama tanto imprevedibile quanto preannunciata una volta giunti al termine della visione.
Consigliato a chi vuole immergersi in una storia e assaporare ogni particolare con all' interno una delle mie scene horror preferite - SPOILER

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Ciaby  @  23/12/2008 18:07:35
   10 / 10
l'horror si lascia cullare dalla poesia. Capolavoro.

WildHorse  @  31/10/2008 06:34:40
   9½ / 10
Non leggete i commenti sotto! Ripeto: NON LEGGETE I COMMENTI PRECEDENTI A QUESTO PERCHE' VI ROVINATE IL FILM!!!!
Non lo considero horror, mi limito a dire questo e basta! L'inizio, la fine, la trama eccetera... se si vuole gustare questo film e capirlo bisogna vederlo senza sapere niente!
Ho letto dei commenti qua sotto che mi hanno rovinato la visione praticamente dicendomi come finisce! Grazie tante a chi ha scritto che....

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Ma per piacere, un'altra volta quando commentate non dite niente di come finisce e non dite cose che fanno intuire il corso della storia, perché rovinate il film e non è giusto!!!!
Capisco che siete entusiasti e impazienti di raccontare quello che avete appena visto... FATELO CON CHI VI STA VICINO, NON QUA A CHI CERCA INFORMAZIONI SU UN FILM CHE DEVE ANCORA VEDERE! Mah!

1 risposta al commento
Ultima risposta 23/12/2008 20.07.02
Visualizza / Rispondi al commento
Tom24  @  10/08/2008 00:19:38
   7½ / 10
Un horror visivamente magnifico che riesce a distinguersi grazie alla bravura di Kim Jee Woon. Non essendo affatto un amante del genere mi riesce però difficile fargli raggiungere l'8.

Gruppo COLLABORATORI Zero00  @  06/06/2008 17:13:11
   8 / 10
Veramente bello questo film tra il thrilling e il dramma, con punte horror coinvolgenti. Un film di classe, a cui non basta una sola visione per apprezzarlo pienamente. Inquietante e diretto maglistralmente, al di sopra di altri coreano/japponesi, incluso the ring!

marfsime  @  01/06/2008 16:47:50
   7 / 10
Altro buon horror proveniente dal sol levante con un finale inaspettato ma forse a mente fredda prevedibile. Si può vedere tranquillamente.

dido the best  @  07/04/2008 09:41:46
   9 / 10
veramente molto bello! uno dei pochi film che mi ha appassionato cosi tanto,
davvero sconvolgente il finale.

phemt  @  28/02/2008 19:17:36
   7½ / 10
Horror/dramma coreano molto interessante… Kim Jee-Woon è abile nel riuscire a mischiare horror puro (e gli immancabili sbalzi di volume) con una riflessione da dramma famigliare, ghost story in classico oriental style con il gotico di atmosfera, tensione costante ed attanagliante (con picchi anche di un certo livello) con momenti poetici e toccanti…
Molto curato, soprattutto nei dettagli, Two Sisters non è un film facilissimo da seguire… La narrazione è volutamente fin troppo caotica e frammentaria e il ritmo (a tratti fin troppo lento) non aiuta più di tanto… Intrigante si, ma a volte si ha come l’impressione che il film tardi a decollare, interessante il finale anche se il “colpo di scena” non è particolarmente originale né innovativo… E rimangono comunque punti oscuri e la sensazione che alcuni passaggi durante lo svolgimento del film potevano forse essere gestiti meglio…
Il film però funziona alla grande per il suo genere: confezione ottima, colonna sonora bellissima e cast credibilissimo ed eccellente… Qualche sbalzo di volume di troppo forse, ma l’atmosfera che si respira è indubbiamente molto riuscita…

Invia una mail all'autore del commento nerofelix  @  23/02/2008 19:37:59
   6 / 10
Non facile fare una recensione di questo film, non ne ho l'ambizione. E sarebbe necessario vederlo almeno un paio di volte. Posso solo dire la mia. Di sicuro il film presenta (credo volutamente) ombre e interrogativi irrisolti dopo la prima visione. Porzioni di una trama a brandelli si ricompongono poco per volta fino all'esito finale, quando la storia assume un senso parziale. Altre componenti restano misteriose. Nel complesso è un film da vedere perché ben realizzato, poetico anche nei momenti di massima tensione, calligrafico nei ghirigori delle tappezzerie, formalmente compiuto nel gioco di inquadrature, psicologicamente efficace nel tenere desto il pathos fino alla fine. L'attenzione rimane sempre costante perché si cerca spasmodicamente di ricostruire una logica nella trama frammentaria, allucinata e piena di flashbacks. Un film sottile, particolare ma anche un po' caotico. Merita, secondo me, un giudizio medio: ottimo per la bellezza estetica e il pathos generato, mediocre per la costruzione entropica ed equivoca. Ripeto: alla fine si capisce il senso complessivo della storia, pur sfuggendo il significato di molti particolari (pur importanti)... ma perché non dare una scansione più lineare alla vicenda? Lo stile sofisticato non ne avrebbe risentito e molti spettatori avrebbero ascoltato la musica finale sui titoli di coda con qualche dubbio in meno. Un horror per esteti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  06/02/2008 13:11:14
   7 / 10
bel film horror che nasconde per la prima parte il tema della paura per mostrarlo con efficenza nella seconda parte...non mancano i colpi di scena ma devo ammettere che se fosse durato 15 minuti meno avrei dato,forse,un voto piu alto...
il finale diventa un po mieloso e si avvicina troppo al dramma familiare...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

AKIRA KUROSAWA  @  19/01/2008 12:19:07
   9 / 10
be, per me un capolavoro, è il film che mi ha fatto piu paura in assoluto, visto al cinema poi è veramente un altra cosa..
la trama è piu che geniale, ricordo che la prima volta che lo vidi non capii quasi nulla , e quindi proprio per questo riuscivo a considerarlo poco piu che un filmino che ti fa fare qualche salto dalla poltrona , invece dopo averlo visto 3 o 4 volte sono riuscito perfettamente a capirlo e mamma mia che trama!! quanto è geniale!!
bellissima la musica e le prove degli attori sopratutto la matrigna perfida al punto giusto..
perfetta a mio avviso la regia e il montaggio, uno dei migliori film degli ultimi tempi e a mio avviso molto molto sottovalutato..stupendo

1 risposta al commento
Ultima risposta 21/04/2008 17.19.52
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  14/11/2007 20:15:10
   8½ / 10
Straordinario....questa pellicola punta in alto e prima di essere l'ennesima ghost story orientale,vuole assomigliare a un dramma.E ci riesce,***** se ci riesce.Fotografia stupenda,cura maniacale per i particolari,ottime musiche,scenografie magistrali,con un cast di 4 personaggi capace di reggere la scena dall'inizio alla fine(ottima la prova delle due piccole ragazze,sublime la matrigna)....l'atmosfera sempre tesa e inquietante,non lascia scampo fino alle battute conclusive in cui la soluzione prende forma:impossibile arrivarci subito(eppure una frase magica ci sarebbe...),inutile aspettare il colpo a effetto,nessuno sbalzo di volume,zero bambine morte con i capelli medusati,ma solo un dramma psicologico concepito in maniera semplicemente perfetta.

Da&Le'  @  10/11/2007 23:10:54
   6 / 10
Ottima scenografia e atmosfera ma troppo lento come ritmo, perde molta della sua forza e questo è un vero peccato.

antocucs  @  25/09/2007 17:17:51
   8 / 10
il cinema coreano MERITA, lo dico sempre io.
Credetemi se vi dico che al cinema HO GRIDATO in almeno un paio di scene, io che vedo L'esorcista da sola in casa di notte al buio. La tensione in questo film e' altissima, specialmente quando NON ACCADE VISIVAMENTE NULLA, non vedevo uno psico horror cosi' bello da tempo.

cinemamania  @  11/09/2007 21:07:42
   8 / 10
Il miglior nippo horror che abbia mai visto.

2 risposte al commento
Ultima risposta 15/09/2007 16.57.50
Visualizza / Rispondi al commento
InSaNITy  @  25/07/2007 18:11:40
   8½ / 10
Andai al cinema convinta di vedere uno di quei soliti horror orientali che ogni tanto riescono con qualche trovata a farti saltare dalla sedia, e invece...ne sono uscita veramente soddisfatta ( oddio..ero più confusa e scossa, a dire la verità!) perchè a mio giudizio questo è veramente un bel film..fatto molto bene, ottima regia, bravi gli attori, interessante la trama (anche se ci ho messo parecchio ad afferare il finale, ma è anche questo uno dei pregi del film)..e riesce anche molto bene nel suo intento principale, cioè spaventare; ha un ritmo lento, a tratti estenuante, con dei picchi di tensione che mi han quasi snervato. Bella anche l'ambientazione, quasi totalmente negli interni di quella casa inquietante, dove il colore predominante è il rosso..
Che dire, non sono una grandissima estimatrice dell'horror, ma secondo me questo è innanzitutto un bel film, che faccia più o meno paura.

lesaripresa  @  21/07/2007 18:18:10
   7½ / 10
Io sinceramente ho chiuso gli occhi un sacco di volte...mi ha fatto veramente paura!!!!..che ANSIA!!!1
La Storia è bella ...da vedere..per gli amanti dei brividi!!!!!!!!!!!

Gruppo REDAZIONE Cagliostro  @  18/07/2007 12:49:21
   10 / 10
L'ho rivisto ieri notte e mi sono reso conto che non lo avevo commentato.
Signori, è davvero raro trovare un film così ben costruito, con una storia solidissima ed una struttura compatta, capace di miscelare sapientemente materiale orrifico, spaventevole e a tratti disturbante, con tematiche malinconiche, altamente poetiche e struggenti. Una regia di gran classe e di sontuosa eleganza, onesta nei confronti del pubblico e nei confronti della storia narrata. Un ricerca continua di bellezza e di armonia avallata da una cura per i dettagli e per i particolari degna di Lynch. Un dramma umano e una critica aspra ad un determinato genere di struttura sociale che ormai si corrode dal proprio interno.
Two Sister non avrebbe potuto essere un film più completo.
E non si venga a contestargli di essere complicato! La sua trama viene snocciolata con estrema chiarezza fin dai primi fotogrammi; i suoi retroscena, invece, vengono rivelati soltanto con gli ultimi fotogrammi, come è giusto che sia.
Non c'è niente di lasciato al caso, niente di gratuito né di superfluo.
Molti colpi di scena, per quanto prevedibili ed annunciati (come è giusto che sia in un film la cui costruzione è davvero impeccabile), sono efficaci ed inquietanti.
E' cosa ben triste che film del genere vengano ignorati o, addirittura, maltrattati, quando altre pellicole sedicenti horror , che sono soltanto delle porcate orribili, ancora riescono a riempire le sale ("Le colline hanno gli occhi" mélangeé par Alexandre Aja, docet).

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/03/2009 02.07.46
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento XanaX  @  15/07/2007 23:16:28
   7½ / 10
Veramente molto bello.
Storia intricata, ben congeniata e sviluppata che ti porta a seguire il film con attenzione.
Inquietudine e suspence fin dalle prime scene.
Buona la regia e la fotografia.
Un bel prodotto.
Poi io sono un mezzo fan del cinema Coreano!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 15/07/2007 23.17.42
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Gabe 182  @  10/07/2007 13:57:12
   5 / 10
Insomma bisogna dire che mi aspettavo molto di più da questo film, avendo letto la trama mi ero preso male e volevo guardarlo a tutti i costi!
Poi la delusione: in alcuni tratti mi è risutato molto noioso e lento. La colonna sonora per come me la ricordo era buona, ma non eccessivamente.
In molti momenti diventa sicuramente angosciante e ricco di suspance, grazie anche ad una ambientazione che lo rende molto inquietante, però non mi ha dato paura, ma almeno riusciva a coinvolgermi.
Insomma c'è di peggio, però se fosse stato più vivace e meno lento sarebbe stato sicuramente meglio.

2 risposte al commento
Ultima risposta 20/08/2007 23.02.53
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento matteo200486  @  25/06/2007 17:11:02
   8½ / 10
Kim Jee-Woon, uno dei migliori registi coreani insieme a Chan-wook Park e al promettente Joon-ho Bong, autore degli ottimi A Bittersweet Life e The Quiet Family sfornò quest'ottimo film sull'onda di The Ring e un sacco di altri film di genere.
Ma il sapiente Kim Jee-Woon aggiunge ai classici clischè del genere una serie di trovate estremamente interessanti e una serie di echi miikiani che differenziano quest'opera dalle solite ghost story.
In primis vorrei evidenziare l'ottima regia veramente zeppa di meravigliose inquadrature, spesso molto suggestive, elegante e sapiente. Soprattutto le rispese in soggettiva mi son piaciute molto.
Stupenda è la fotografia. In tutto il film si può notare la notevole cura con cui è stato realizzato: gli accostamenti cromatici, le riprese, le musiche.
E poi la trama. Molto complessa, con difficoltà ho messo al loro posto tutti i pezzi del puzzle, ma una volta capito il tutto, il film acquisisce ancor più i connotati di ottimo film.
La paura non manca, mi han sfibrato i numerosi salti sulla sedia, in un punto ne ho fatti due di seguito :-)
Unica pecca, probabilmente, i classici tempi dei film asiatici, un pò lenti in alcuni punti, ma questo potrebbe pesare per un non appassionato che cerca di affrontare la visione di questo film. Quest'ultimo è forse il motivo di tanti voti bassi, o forse il perenne pregiudizio verso "l'altro cinema", quel cinema diverso dalle produzione americane.

Jooo  @  10/06/2007 18:53:51
   7½ / 10
Se nn avessi letto la spiegazione di cash avrei dato 4 perchè a mio parere è un film incomprensibile.....Al contrario dò 7.5 perchè oltre a spaventare con i suoi colpi di scena, è esemplare nel fatto che appena finisci di vederlo rimani impietrito dal nn averci capito niente ( è questo che poi mi ha spinto a cercare spiegazioni....) Bel film.........

Gruppo COLLABORATORI Invia una mail all'autore del commento L.P.  @  19/05/2007 19:56:35
   8 / 10
Eh, bè...l' avevo visto al cinema quando uscì e ne ero rimasta davvero impressionata. L' ho rivisto oggi e non posso che confermare il mio giudizio.
Uno splendido dramma gotico con sfumature (e che sfumature...l' incubo all' alba mi ha spinto a guardare lo schermo con una mano davanti agli occhi) horror. Un film "di genere" che riesce a travalicare i confini del genere stesso e spingersi oltre. La trama è meno comlicata e incomprensibile di quello che si creda, basta non seguire il film come se fosse un sottofondo, ma osservarlo con attenzione, perchè non siamo in presenza della solita tamarrata tutta botti, spaventi e sbudellamenti, ma di un' opera raffinata che ha tanto in comune con le fiabe e con la stessa tragedia greca.

CinemAlex  @  08/05/2007 12:07:14
   7 / 10
Volete rilassarvi e passare due ore in tranquillità? Lasciate perdere Two Sisters: alla fine del film avrete l'impressione di non averci capito niente, con conseguente delusione e irritazione. Se invece volete mettervi alla prova cercando di svolgere il bandolo delle matassa, cogliendo ogni minimo particolare, tentando di svelare l'arcano..... Ve lo consiglio.
Two sisters è un discreto horror, dai mille risvolti psicologici, che tratta il tema della pazzia e dei conflitti familiari, dal complesso di edipo al femminile ovvere quello di elettra, all'esclusività degli affetti. Il tutto centelinnato da una splendita fotografia.
Per apprezzare tutto questo bisogna comprendere fino in fondo il significato del film, e magari essere disposti a visionare il dvd anche piu' di una volta.
Mi rendo conto che non tutti possono avere a disposizione tutto questo tempo.
Cosi' come non tutti riescono ad abituarsi ai ritmi lenti dei film orientali.
Se non ci fossero degli stereotipi ripetuti fino all'apoteosi(sacco pieno, capelli davanti la faccia e cosi' via) nelle pellicole asiatiche, il voto sarebbe stato molto piu' alto.
Sette secco.

  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
2 biglietti della lotteria7 giornia ciambraall eyez on meamityville: il risveglioangels wear whiteangoscia (2017)annabelle 2appuntamento al parcoatomica biondababy driver - il genio della fugabarry seal - una storia americanacars 3casa casino'cattivissimo me 3charley thompsonchips - (dis)ordine pubblicocrazy night: festa col mortocustodydavid gilmour - live at pompeiideath note (2017)diario di una schiappa: portatemi a casa!dove cadono le ombredownsizing
 HOT
dunkirkeasy - un viaggio facile facileex libris - the new york public libraryfirst reformedfottute!foxtrotfuori c'e' un mondogatta cenerentolagifted - il dono del talento
 NEW
glory - non c'e' tempo per gli onestihannahhouse on elm lakehuman flowil colore nascosto delle cosein dubious battle - il coraggio degli ultimi
 NEW
in questo angolo di mondojackals
 NEW
kingsman: il cerchio d'orol’ordine delle cosela fratellanza (2017)
 NEW
la musica del silenziola principessa e l'aquilala storia dell'amorela torre nerala villala vita in comuneleatherface
 NEW
l'equilibrio
 NEW
l'inganno (2017)l'insultelycanmektoub, my love: canto unomiss sloane - giochi di poteremonolithmotori ruggentinemesi
 NEW
noi siamo tuttoopen water 3 - cage diveoperation chromiteoverdrivepolaroidsafarisavvasuburbiconsweet countrytaranta on the roadthe black roomthe bye bye manthe devil's candythe gracefield incidentthe shape of waterthe teacherthe third murder
 NEW
tiro liberoun profilo per dueuss indianapolis
 NEW
valerian e la citta' dei mille pianetivelenowalk with mewish upon

961636 commenti su 37916 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net