coco (2017) regia di Lee Unkrich USA 2017
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

coco (2017)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film COCO (2017)

Titolo Originale: COCO

RegiaLee Unkrich

InterpretiAnthony Gonzalez, Gael García Bernal, Benjamin Bratt, Renée Victor, Ana Ofelia Murguía, Alanna Ubach, Edward James Olmos, Gabriel Iglesias, Jaime Camil, Cheech Marin, Alfonso Aráu, Lombardo Boyar, Sofía Espinosa, Luis Valdez, Herbert Siguenza, Selene Luna, Blanca Araceli, Octavio Solis, John Ratzenberger

Durata: h 1.49
NazionalitàUSA 2017
Genereanimazione
Al cinema nel Dicembre 2017

•  Altri film di Lee Unkrich

Trama del film Coco (2017)

Coco ci porta in un variopinto villaggio messicano, animato dai preparativi per il Dìa de Muertos e dalla musica delle orchestrine che inonda le strade. Il dodicenne Miguel (Anthony Gonzalez nella versione originale) vorrebbe immergersi nei festeggiamenti strimpellando la sua chitarra sconquassata, ma sulla famiglia Rivera aleggia una maledizione che impedisce ai componenti di imbracciare strumenti musicali. Il divieto, imposto decenni prima dalla bisnonna Imelda, non riesce a tenere Miguel lontano da corde e arpeggi. Né lo frena dal venerare e imitare le melodie del suo cantante preferito, il leggendario Ernesto de la Cruz. Destinato a raccogliere l'eredità familiare ed entrare nel business delle calzature, il ragazzino preferirebbe incorrere nell'ira degli antenati piuttosto che incollare suole e lucidare scarpe per la vita. Così, nel giorno della festa che celebra i defunti, trafuga la chitarra magica appartenuta al suo idolo e finisce in una dimensione tanto fiabesca quanto misteriosa. Il mondo dei morti appare come una gigantesca metropoli verticale: collegata da tram, regolata da uffici e sportelli, e popolata da arzilli scheletri luccicanti. Miguel lo visiterà con la guida dell'affascinante spirito Hector (Gael García Bernal), alla scoperta del segreto che si cela dietro alla sua famiglia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,79 / 10 (68 voti)7,79Grafico
Miglior film d'animazione (Lee Unkrich, Adrian Molina)Migliore canzone (Remember Me di Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez)
VINCITORE DI 2 PREMI OSCAR:
Miglior film d'animazione (Lee Unkrich, Adrian Molina), Migliore canzone (Remember Me di Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez)
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Coco (2017), 68 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 1  

matt_995  @  09/01/2018 23:43:51
   6½ / 10
Il problema maggiore di questo film (gradevolissimo, ma non a livello di altri Pixar) sta nel presentare, sullo sfondo di un background già di per sé ingombrante (e meritevole di maggiori approfondimenti) come l'ambientazione messicana, due trame differenti che cozzano tra di loro e non sono strettamente collegate tra di loro: ovviamente mi riferisco alla "trama" della musica (banalotta e noiosa, come tutto il primo atto del film) e la "trama" della morte e del regno dell'aldilà (interessantissima, con alcuni spunti sul serio molto intelligenti come la necessità dei defunti di essere ricordati e amati dai vivi). Che c'entra la musica con la morte? Sembrano due film diversi che parlano di due tematiche diverse... e con due trame così diverse è ovvio che una si sieda sull'altra, schiacciandola e annullandola in quanto ad interesse.
Fatto sta che il film è inutilmente complicato e non si ha modo di apprezzare a pieno NESSUNO dei personaggi (e ce n'erano di personaggi affascinanti sulla carta: Hector e la trisavola, il cagnolino Dante, la stessa nonna Coco o quegli zii simpaticissimi a metà film ma che poi spariscono nel nulla).
Per me il film avrebbe dovuto parlare (con la solita leggerezza intelligente made in Pixar) solo di morte e defunti... Niente musica... Niente morali banalotte e già viste e riviste.
Allora sì che sarebbe stato un capolavoro e magari, perché no, avrei persino pianto come mi era già successo con Inside Out o Toy Story 3.

  Pagina di 1  

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008554 commenti su 44050 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net