Recensione erin brockovich regia di Steven Soderbergh USA 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione erin brockovich (2000)

Voto Visitatori:   7,43 / 10 (115 voti)7,43Grafico
Miglior attrice protagonista (Julia Roberts)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior attrice protagonista (Julia Roberts)
Miglior attrice in un film drammatico (Julia Roberts)
VINCITORE DI 1 PREMIO GOLDEN GLOBE:
Miglior attrice in un film drammatico (Julia Roberts)
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH
 

La giovane segretaria di uno studio legale, madre di tre figli ed ex cameriera, scopre che un colosso americano della chimica inquina le falde acquifere di una regione, provocando il cancro nella popolazione. Con l'aiuto dell'avvocato presso il cui studio presta servizio, vincerÓ una difficile e pericolosa causa in favore dei malati.

Julia Roberts Ŕ donna dallo strano fascino; non particolarmente bella, appena graziosa con la sua bocca smisurata, ed un po' allampanata, ha comunque un potere seduttivo che la porta ad essere l'attrice pi¨ pagata del mondo. Successo che, poi, non Ŕ certo legato alla qualitÓ dei suoi film, quanto forse alla soavitÓ dei temi trattati, alla piacevolezza delle commediole leggere, che fanno sognare ed evadere il pubblico medio, sovente oberato da problemi reali; un po' alla Frank Capra, se Ŕ lecito il paragone.
E' stata dunque una sorpresa trovarla nel film di Soderbergh, in cui incarna un personaggio di donna provata da una vita difficile, in competizione col mondo, con tre figli a carico e senza lavoro; obbligata a lottare per un posto di lavoro al di sopra delle sue competenze non solo per sbarcare il lunario, ma almeno per ottenerne gratificazioni personali, autostima e riconoscimento pubblico (mancatole come cameriera, ma pure come moglie e madre).
Lottando con ostinazione e caparbietÓ per una causa morale superiore, riesce dunque ad affrancarsi dal suo retaggio, convincendo delle sue qualitÓ prima il datore di lavoro, quindi tutti i colleghi, inizialmente ostili, ed infine il suo l'uomo, fino a un certo punto relegato nel ruolo di "mammo", a badare ad i figli di lei.

In questa inversione di ruoli sta una sfumatura profonda del film, trascurata finora dalla critica di fronte al messaggio primario, di natura etica, sociale ed ambientale.
Il soggetto, non a caso scritto da una donna, evidenzia una volontÓ subliminale della protagonista di cavalcare il destriero della carriera a tutti i costi con la determinazione e la caparbietÓ propria degli uomini, che per questo trascurano la famiglia, i figli e le mogli, lasciandole a casa a rigovernare e proteggere il focolare ed arrivando infine a stufarle ed a farsi abbandonare, come fa il "mammo" hippy, fino a che il successo economico garantito alla famiglia non ricostruisca un equilibrio duraturo.
In tal senso un film femminista, credibile in un contesto matriarcale come quello degli States; ma pure da noi, in tempi in cui si devono fare i conti con la emancipazione femminile e il ruolo obbligato delle madri single.

Precipuo resta comunque il tema di fondo della coraggiosa lotta della giovane Erin Brockovich (e si tratta di una storia vera) contro l'industria inquinante che avvelena le acque del territorio; emblematica, ma pure attualissima, come l'esempio dell'attuale situazione dello smaltimeno dei rifiuti a Napoli sta a dimostrare (in cui per˛ i colpevoli restano ad oggi drammaticamente impuniti).
Il merito del film sta nel trattare la materia con una certa sottigliezza, senza esasperazione di toni; portando la protagonista, partita per fare carriera, ad una sincera compassione umana per i malati ed a prendere coscienza dell'iniquitÓ del sistema; a combattere non per il solo guadagno, ma per una sete di giustizia che non Ŕ propriamente yankee; per un anelito "umanistico", anzichÚ economico e "materialistico".
Altro vanto della regia, averci risparmiato le solite scene delle cause in tribunale, limitandole al minimo; sempre col limite di una storia che parte fin dall'inizio con la certezza del lieto fine, come, purtroppo, nella vita non succede.
Pregio invece indiscutibile la recitazione dei protagonisti: una Julia Roberts sempre brillante ed effervescente ma capace di esprimere commozione e nobili sentimenti con estrema misura, assolutamente credibile nel ruolo; come pure l'avvocato Albert Finney, in una parte minore, ma che non scopriamo certo oggi come grandissimo attore.
Che sia stato lui, il famoso emulo di Laurence Olivier, il grande interprete di Tom Jones, ad ispirare la recitazione della "commercialissima" Julia?

Commenta la recensione di ERIN BROCKOVICH sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di GiorgioVillosio - aggiornata al 01/07/2008

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
abigail (2024)accattaromaancora un'estateanother endanselmarcadianaugure - ritorno alle originiautobiography - il ragazzo e il generaleback to blackbrigitte bardot forevercattiverie a domicilioc'era una volta in bhutanchallengerscivil warcoincidenze d'amorecome fratelli - abang e adikconfidenzadamseldicono di tedrive-away dollsdune - parte duee la festa continua!ennio doris - c'e' anche domanieravamo bambinifantastic machinefino alla fine della musicaflaminiaforce of nature - oltre l'ingannogarfield - una missione gustosaghostbusters - minaccia glacialegli agnelli possono pascolare in pacegodzilla e kong - il nuovo impero
 NEW
i dannatii delinquentii misteri del bar etoile
 NEW
if - gli amici immaginariil caso josetteil cassetto segretoil coraggio di blancheil diavolo e' dragan cyganil gusto delle coseil mio amico robotil mio posto e' quiil posto (2024)il regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoil teorema di margheritaimaginaryinshallah a boykina e yuk alla scoperta del mondokung fu panda 4la moglie del presidentela profezia del malela seconda vitala terra promessala zona d'interessel'estate di cleolos colonosmay decembermemory (2023)
 NEW
metamorphosis (2024)monkey manmothers' instinctneve (2024)
 NEW
niente da perdere (2024)non volere volareomen - l'origine del presagio
 HOT R
povere creature!priscillarace for glory - audi vs lanciarebel moon - parte 2: la sfregiatricered (2022)ricky stanicky - l'amico immaginario
 NEW
ritratto di un amoreroad house (2024)samadsaro' con tese solo fossi un orsosei fratellishirley: in corsa per la casa biancasolo per mesopravvissuti (2022)spy x family code: whitesull'adamant - dove l'impossibile diventa possibile
 NEW
superlunatatami - una donna in lotta per la liberta'the animal kingdomthe fall guythe rapture - le ravissementtito e vinni - a tutto ritmototem - il mio soletroppo azzurroun altro ferragostoun mondo a parte (2024)una spiegazione per tutto
 NEW
una storia neravita da gattovite vendute (2024)zafira, l'ultima reginazamora

1050658 commenti su 50771 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BLACKOUT (2023)BURNING DAYSCABRINICURSE OF HUMPTY DUMPTY 3GORATHHUMANEIL CLAN DEL QUARTIERE LATINOIL MOSTRUOSO DOTTOR CRIMENIL PRINCIPE DEL MIO CUOREIL SENSO DELLA VERTIGINELA NOTTE DEGLI AMANTILEDALISA FRANKENSTEINMAGGIE MOORE(S) - UN OMICIDIO DI TROPPOMORBOSITA'ONCE WITHIN A TIMEPENSIVEQUESTA VOLTA PARLIAMO DI UOMINISONG OF THE FLYTERRORE SULL'ISOLA DELL'AMORETHE AFTERTHE CURSE OF THE CLOWN MOTELTHE DEEP DARKTHE JACK IN THE BOX RISESTHE PHANTOM FROM 10.000 LEAGUES

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net