Recensione erin brockovich regia di Steven Soderbergh USA 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione erin brockovich (2000)

Voto Visitatori:   7,43 / 10 (114 voti)7,43Grafico
Miglior attrice protagonista (Julia Roberts)
VINCITORE DI 1 PREMIO OSCAR:
Miglior attrice protagonista (Julia Roberts)
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH

Immagine tratta dal film ERIN BROCKOVICH
 

La giovane segretaria di uno studio legale, madre di tre figli ed ex cameriera, scopre che un colosso americano della chimica inquina le falde acquifere di una regione, provocando il cancro nella popolazione. Con l'aiuto dell'avvocato presso il cui studio presta servizio, vincerà una difficile e pericolosa causa in favore dei malati.

Julia Roberts è donna dallo strano fascino; non particolarmente bella, appena graziosa con la sua bocca smisurata, ed un po' allampanata, ha comunque un potere seduttivo che la porta ad essere l'attrice più pagata del mondo. Successo che, poi, non è certo legato alla qualità dei suoi film, quanto forse alla soavità dei temi trattati, alla piacevolezza delle commediole leggere, che fanno sognare ed evadere il pubblico medio, sovente oberato da problemi reali; un po' alla Frank Capra, se è lecito il paragone.
E' stata dunque una sorpresa trovarla nel film di Soderbergh, in cui incarna un personaggio di donna provata da una vita difficile, in competizione col mondo, con tre figli a carico e senza lavoro; obbligata a lottare per un posto di lavoro al di sopra delle sue competenze non solo per sbarcare il lunario, ma almeno per ottenerne gratificazioni personali, autostima e riconoscimento pubblico (mancatole come cameriera, ma pure come moglie e madre).
Lottando con ostinazione e caparbietà per una causa morale superiore, riesce dunque ad affrancarsi dal suo retaggio, convincendo delle sue qualità prima il datore di lavoro, quindi tutti i colleghi, inizialmente ostili, ed infine il suo l'uomo, fino a un certo punto relegato nel ruolo di "mammo", a badare ad i figli di lei.

In questa inversione di ruoli sta una sfumatura profonda del film, trascurata finora dalla critica di fronte al messaggio primario, di natura etica, sociale ed ambientale.
Il soggetto, non a caso scritto da una donna, evidenzia una volontà subliminale della protagonista di cavalcare il destriero della carriera a tutti i costi con la determinazione e la caparbietà propria degli uomini, che per questo trascurano la famiglia, i figli e le mogli, lasciandole a casa a rigovernare e proteggere il focolare ed arrivando infine a stufarle ed a farsi abbandonare, come fa il "mammo" hippy, fino a che il successo economico garantito alla famiglia non ricostruisca un equilibrio duraturo.
In tal senso un film femminista, credibile in un contesto matriarcale come quello degli States; ma pure da noi, in tempi in cui si devono fare i conti con la emancipazione femminile e il ruolo obbligato delle madri single.

Precipuo resta comunque il tema di fondo della coraggiosa lotta della giovane Erin Brockovich (e si tratta di una storia vera) contro l'industria inquinante che avvelena le acque del territorio; emblematica, ma pure attualissima, come l'esempio dell'attuale situazione dello smaltimeno dei rifiuti a Napoli sta a dimostrare (in cui però i colpevoli restano ad oggi drammaticamente impuniti).
Il merito del film sta nel trattare la materia con una certa sottigliezza, senza esasperazione di toni; portando la protagonista, partita per fare carriera, ad una sincera compassione umana per i malati ed a prendere coscienza dell'iniquità del sistema; a combattere non per il solo guadagno, ma per una sete di giustizia che non è propriamente yankee; per un anelito "umanistico", anziché economico e "materialistico".
Altro vanto della regia, averci risparmiato le solite scene delle cause in tribunale, limitandole al minimo; sempre col limite di una storia che parte fin dall'inizio con la certezza del lieto fine, come, purtroppo, nella vita non succede.
Pregio invece indiscutibile la recitazione dei protagonisti: una Julia Roberts sempre brillante ed effervescente ma capace di esprimere commozione e nobili sentimenti con estrema misura, assolutamente credibile nel ruolo; come pure l'avvocato Albert Finney, in una parte minore, ma che non scopriamo certo oggi come grandissimo attore.
Che sia stato lui, il famoso emulo di Laurence Olivier, il grande interprete di Tom Jones, ad ispirare la recitazione della "commercialissima" Julia?

Commenta la recensione di ERIN BROCKOVICH sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di GiorgioVillosio - aggiornata al 01/07/2008

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1968 gli uccelli45 seconds of laughter5 e' il numero perfettoa herdadea proposito di rosea sona spasso col pandaabout endlessnessad astraadults in the roomall this victoryamerican skinandrey tarkovskji. a cinema prayerangry birds 2 - nemici amici per sempreantropocene - l'epoca umanaapollo 11appena un minutoaquile randagiearab bluesatlantis (2019)attacco al potere 3 - angel has fallen
 NEW
attraverso i miei occhibabyteethballoonbarnbeyond the beach: the hell and the hopeblanco en blancoblinded by the light - travolto dalla musicaboia, maschere, segreti: l'horror italiano degli anni sessantabombay rosebrave ragazzeburning - l'amore bruciaburning cane
 HOT
c'era una volta a... hollywoodcercando valentinacharlie says - charlie dicechiara ferragni - unpostedcitizen kcitizen rosicity hunter - private eyescolectivcorpus christicrawl - intrappolati
 NEW
deep - un'avventura in fondo al maredelphinediego maradonadoctor sleepdora e la citta' perdutadownton abbeydrive me homee poi c'e' katherineeat local - a cena con i vampirieffetto dominoel principeelectric swanemaemilio vedova. dalla parte del naufragioermitage - il potere dell'artefellini fine maifiebre australfigli del setfinche' morte non ci separi (2019)fulci for fakegemini mangenitori quasi perfettigiants being lonelygive up the ghostgli angeli nascosti di luchino visconti
 NEW
gli uomini d'orogloria mundigrazie a diogretaguest of honourhava, maryam, ayeshahole - l'abissohouse of cardini diari di angela - noi due cineasti. capitolo secondoi migliori anni della nostra vita (2019)il bambino e' il maestro - il metodo montessoriil colpo del caneil criminaleil giorno più bello del mondoil mio profilo miglioreil mostro di st. pauliil pianeta in mareil piccolo yetiil prigionieroil re leone (2019)il regnoil segreto della minierail signor diavoloil sindaco del rione sanita' (2019)il varcoio, leonardoit: capitolo 2jesus rolls - quintana e' tornato!
 HOT R
jokerjust 6.5kingdom come
 NEW
la belle epoquela famiglia addams (2019)
 NEW
la famosa invasione degli orsi in siciliala fattoria dei nostri sognila legge degli spazi bianchila lloronala mafia non e' piu' quella di una voltala rivincita delle sfigatela scomparsa di mia madrela verita' (2019)la vita invisibile di euridice gusmaola voce del marel'amour flou - come separarsi e restare amicile coup des larmes
 NEW
le ragazze di wall streetles chevaux voyageursl'eta' giovanelife as a b-movie: piero vivarelli
 NEW
light of my lifelingua francal'ospite - un viaggio sui divani degli altrilou von salome'l'uomo che volle vivere 120 annil'uomo del labirintol'uomo senza gravita'mademoisellemadre (2019)maleficent 2: signora del malemanta raymarriage storymartin edenmes jours de gloiremetallica and san francisco symphony: s&m2mio fratello rincorre i dinosaurimisereremoffiemondo sexymosul
 NEW
motherless brooklyn - i segreti di una citta'nato a xibetnell'erba altanever just a dream: stanley kubrick and eyes wide shutneviano.7 cherry lanenon si puo' morire ballandonon succede, ma se succede...of fathers and sonsoltre la buferaone piece: stampede - il filmpanama papers
 NEW
parasite (2019)parthenonpavarottipelican bloodphotographpop black postapsychosiarambo: last bloodrare beastsrevenirrialtoroger waters us + themroqaiarosa (2019)sabbiasanctorumsaturday fictionscalesscary stories to tell in the darkscherza con i fantise c'e' un aldila' sono fottuto: vita e cinema di claudio caligarise mi vuoi benesearching evasebergselfie di famigliaseules les betessh_t happensshadow of watershaun, vita da pecora - farmageddonsolestate funeralstrange but truestuber - autista d'assaltosubmergencesupereroi senza superpoteriteen spirit - a un passo dal sognoterminator - destino oscurothanks!the burnt orange heresythe diverthe gallows act iithe great green wallthe informer - tre secondi per sopravviverethe irishmanthe kill teamthe king (2019)the kingmakerthe lodgethe long walkthe nest (il nido)the painted birdthe perfect candidatethe rider - il sogno di un cowboythe scarecrowsthey say nothing stays the sametolkientony drivertorino nera (2019)tutta un'altra vitatuttappostotutto il mio folle amoreun monde plus grand
 NEW
una canzone per mio padreverdictvicino all'orizzontevivere (2019)vivere, che rischiovox luxwaiting for the barbarianswake up - il risvegliowasp networkweathering with you - la ragazza del tempowomanyesterday (2019)you will die at 20yuli - danza e liberta'zerozerozero - stagione 1zumiriki

994054 commenti su 42335 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net