Recensione goemon regia di Kazuaki Kiriya Giappone 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione goemon (2009)

Voto Visitatori:   7,00 / 10 (5 voti)7,00Grafico
Voto Recensore:   6,50 / 10  6,50
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film GOEMON

Immagine tratta dal film GOEMON

Immagine tratta dal film GOEMON

Immagine tratta dal film GOEMON

Immagine tratta dal film GOEMON

Immagine tratta dal film GOEMON
 

Giappone, 1582. Ishikawa Goemon, famoso ladro e shinobi, s'impadronisce durante un furto di una preziosa scatola in cui sono conservate le prove del complotto che, anni prima, portò all'assassinio di Nobunaga Oda, potente signore della guerra. Toyotomi Hideyoshi, suo successore nonché artefice della congiura, cercherà con tutti i mezzi di sbarazzarsi di Goemon e di recuperare le prove, mentre quest'ultimo, per motivi che scopriremo solo in seguito, giurerà di vendicare la morte di Nobunaga. Intanto Goemon incontrerà sul suo cammino Saizo, suo amico d'infanzia, ora al servizio di Toyotomi, e Chacha Asai, la ragazza che amava, la quale sta per diventare la sua concubina.

Ishikawa Goemon è una sorta di semileggendario Robin Hood nipponico che visse nella seconda metà del XVI secolo, un fuorilegge che rubava ai ricchi per dare ai poveri il quale, dopo il fallito assassinio del daimyo Toyotomi Hideyoshi, fu condannato ad essere immerso in un calderone d'olio bollente. Il personaggio è al centro di numerose opere di teatro kabuki, videogame e della serie di film degli anni '60 "Shinobi no Mono", per tacere del suo discendente, Goemon Ishikawa XIII, che fa la sua comparsa in "Lupin III".

Nobunaga Oda e Toyotomi Hideyoshi furono invece i primi signori della guerra ad inseguire il sogno dell'unificazione del Giappone. Nobunaga fu astuto stratega e leader crudele (ebbe l'abitudine di bruciare vivi i suoi nemici), mentre Toyotomi fu il suo generale più fidato, e prese il potere alla scomparsa di quest'ultimo. Entrambi non si fecero scrupoli ad eliminare i loro stessi familiari per conservare il potere. Nobunaga, in una sorta di ironico contrappasso, scomparve in un incendio durante una congiura di palazzo, mentre Toyotomi, più fortunato, morì di malattia nel 1598.

Ishikawa Goemon è il protagonista dell'ultimo delirio visuale di Kazuaki Kiriya, fotografo e regista di video musicali, già autore del controverso "Kyashan – La rinascita". Liquidato con sufficienza da gran parte della critica e frettolosamente catalogato nell'ormai nutrita categoria dei film-videogame, "Goemon" è ancora più oltranzista del suo predecessore. Gli attori sono ininfluenti, risucchiati e annullati nel vortice del maelström digitale. La macchina da presa deraglia avvitandosi in configurazioni impossibili, descrivendo, forse, l'allucinato medioevo sognato da un computer.
Presupposto irrinunciabile, portare stili, colori, iconografie, fino al punto di non ritorno. Armature, costumi, architetture, fondono oriente e occidente, delineando un universo in cui tutto ciò che importa è la sinuosità della linea. L'assonanza più congruente è con lo stile rococò, che dissolse il barocco nella grazia frivola e spossata dell'arabesco, tessendo le lodi, con William Hogarth, della linea serpentinata. Un rococò aggiornato ai tempi, che non ha timore di triturare manga, anime ed estetica alla "Final Fantasy" per restituire un mondo forse autistico e autoreferenziale, ma affascinante. Schivando l'equivoco del realismo, gli effetti CGI rigettano gli attori, indigeribile corpo estraneo. E allora poco importa che in questa storia archetipica di vendette e tradimenti i caratteri sfiorino l'inconsistenza: l'indistruttibile Goemon e Saizo, Chacha e Toyotomi non vantano certo tenitura drammatica, sono sfarzose silhouette il cui unico compito è permettere a Kiriya di saturare la retina dello spettatore con il prossimo rendering, con il prossimo effetto speciale.

Il sovraccarico sensoriale è dietro l'angolo, e tanta incontrollata magniloquenza rischia di spossare, tanto più che al regista sembra spesso sfuggire il polso della situazione. Kiriya (anche direttore della fotografia e montatore) non ha certo doti di narratore, e già lo si era capito con "Kyashan", ma di visionario, ipertrofico e incontinente "metteur en scène", tutte qualità apprezzabili ma che, da sole, gli impediscono di sfornare opere davvero memorabili. Solo eccentrici, decorativi, sinuosi esperimenti che accedono a quella particolare sfera del sublime riservata agli oggetti orgogliosamente inutili.

Commenta la recensione di GOEMON sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Nicola Picchi - aggiornata al 20/11/2009

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917a quiet place iia riveder le stelleadoration (2019)alice e il sindacoalla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbombshell - la voce dello scandaloboterobunuel - nel labirinto delle tartarughecaterinacats (2019)cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacecriminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittledoll housedoppio sospettoeasy living - la vita facileera mio figliofabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicigretel e hanselhammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil meglio deve ancora venireil mistero henri pickil primo nataleil richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretiin the trap - nella trappolajojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala gomera - l'isola dei fischila mia banda suona il popla partita (2020)la ragazza d'autunno
 NEW
la vita nascosta - hidden lifel'agnellol'apprendistatolast christmasleonardo. le operel'hotel degli amori smarritil'inganno perfettolontano lontanolourdes (2019)lunar cityl'uomo invisibile (2020)marco polo - un anno tra i banchi di scuolamarianne e leonard. parole d'amoremarie curieme contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancynon si scherza col fuocoodio l'estatepicciridda - con i piedi nella sabbiapiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarequeen & slimrichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsola al mio matrimoniosonic - il filmsono innamorato di pippa baccasorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe boy - la maledizione di brahmsthe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodgethe new mutantsthe other lambthey shall not grow old
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospitivolevo nascondermi

1001736 commenti su 43203 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net