Recensione il favoloso mondo di amelie regia di Jean-Pierre Jeunet FRANCIA 2000
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione il favoloso mondo di amelie (2000)

Voto Visitatori:   7,72 / 10 (498 voti)7,72Grafico
Miglior filmMigliore regiaMigliore scenografiaMiglior colonna sonora
VINCITORE DI 4 PREMI CÉSAR:
Miglior film, Migliore regia, Migliore scenografia, Miglior colonna sonora
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film IL FAVOLOSO MONDO DI AMELIE

Immagine tratta dal film IL FAVOLOSO MONDO DI AMELIE

Immagine tratta dal film IL FAVOLOSO MONDO DI AMELIE

Immagine tratta dal film IL FAVOLOSO MONDO DI AMELIE

Immagine tratta dal film IL FAVOLOSO MONDO DI AMELIE
 

Il film, uscito nel 2001, ha consacrato a diva internazionale la protagonista, la giovane attrice francese Audrey Tautou e ha dato popolarità e fama anche ad altri interpreti (Mathieu Kassowitz, il protagonista maschile è ora un affermato regista anche negli Stati Uniti, suo infatti "Gothika"), ma gran parte del successo della pellicola si deve senz'altro all'estro creativo del regista Jean-Pierre Jeunet.
Jeunet in coppia con Marc Caro aveva dato prova di estro e stravaganza con "Delicatessen" già qualche anno prima (1992 per la precisione) e anche in questo primo film, l'esperienza nel campo del fumetto e della pubblicità aiutano molto il regista a realizzare la storia.
Quanto seminato in passato prende forma in maniera più concreta con la storia di Amélie.

I primi piani ravvicinati che quasi distorcono le sembianze rendendo gli attori delle caricature viventi, la musica martellante, la continua relazione personaggi reali - oggetti (memorabili le scene in cui Amélie interagisce con i quadri e i soprammobili di casa sua), tutto questo contribuisce a dare un'aura favolistica quasi da cartone animato all'intero intreccio. A ben pensarci invece la storia di Amélie e del suo mondo è una storia malinconica, di disagio.

Amélie Poulain (il cognome è quello di una popolare marca di cioccolatini francesi) è una ragazza emarginata, ha vissuto sempre in casa con i suoi senza praticamente incontrare nessuno (il suo medico era il suo stesso genitore e sua madre era la sua insegnante) fino a quando a venti anni decide di andare a vivere da sola. La buona indole la porta a essere gentile con gli altri (c'è qui forse l'influenza di Rousseau e le sue teorie sul fanciullo intrinsecamente buono?) ma ciononostante continua ad avere qualche problema di comunicazione con gli altri perché non agisce mai in maniera diretta e quindi anche lei ha bisogno di essere aiutata...
Il mondo di Amélie, protagonista totale della storia (la protagonista infatti è presente in ogni sequenza del film ) è fatto da personaggi strani, ognuno con i suoi tic e strane manie: l'uomo di vetro, la tabaccaia ipocondriaca, la portinaia malinconica e ognuno di questi si porta dietro un mondo di solitudine e di scarsa comunicazione con l'esterno.

C'è sicuramente in Jeunet un intento didattico: la riscoperta del fanciullino pascoliano dentro di noi, l'invito a lasciarsi andare e ad avere fiducia negli altri, l'invito a dare per poi raccogliere ma oltre a questo, nel film si riscopre il mondo della cinematografia francese neorealista (Amélie, anche se anagraficamente adulta è una bimba alla scoperta un po' come Zazie in "Zazie nel metro") e in più una grande metafora dell'incanto dell'esistenza anche se sta allo spettatore far sì che con le luci che si riaccendono in sala questo incanto non svanisca per sempre.

Commenta la recensione di IL FAVOLOSO MONDO DI AMELIE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 27/07/2005

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


1008610 commenti su 44050 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net