Recensione il mio miglior nemico regia di Carlo Verdone Italia 2005
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione il mio miglior nemico (2005)

Voto Visitatori:   6,88 / 10 (306 voti)6,88Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film IL MIO MIGLIOR NEMICO

Immagine tratta dal film IL MIO MIGLIOR NEMICO

Immagine tratta dal film IL MIO MIGLIOR NEMICO

Immagine tratta dal film IL MIO MIGLIOR NEMICO

Immagine tratta dal film IL MIO MIGLIOR NEMICO

Immagine tratta dal film IL MIO MIGLIOR NEMICO
 

Verdone vs Muccino non è solo lo slogan del film.
E' una visione differente del vivi e lascia vivere, è uno scontro generazionale ben rappresentato nella 20° pellicola del regista e (tragi)comico attore romano. E come i due stessi protagonisti hanno affermato durante le interviste di lancio, è anche un intenso e casuale incontro tra un non-padre e un non-figlio, dove la negazione della famiglia prima e poi la sua "ossessiva" ricerca sono alla base dei sentimenti espressi dal film.
Ci fa ridere il sor Verdone, con la sua tipica gestualità romanesca e la sua esuberanza spontanea anche nelle vesti del signorotto arricchito nella forma, ma sempre genuino nell'animo. Fa ridere e ragionare come suo solito e in questo non è da meno la sua giovane simbiosi, Silvio Muccino.

"Il mio miglior nemico" è la storia di questi due personaggi, che la casualità decide di mettere in rotta di collisione uno contro l'altro, così diversi, così uguali. Come due mondi distinti, uno affermato (ma precario), l'altro allo sbando, che inizialmente si rovinano la vita a vicenda e poi, nel sottotesto dolceamaro in cui si muovono, tentano di recuperare i pezzi delle loro naufragate vicende umane e di ricucire gli strappi di un rapporto destinato ad unirli attraverso la figura della malinconica Cecilia (un'incantevole rivelazione, l'attrice Ana Caterina Morariu).
Lei è il cardine del racconto, figlia di Achille De Bellis e innamorata di Orfeo Rinalduzzi, Verdone e Muccino appunto, uniti solo dalla speranza di ritrovarla dopo la sua sparizione in seguito alla separazione dei genitori per colpa di Orfeo.
E la sua ricerca si rivelerà un road movie all'italiana, in cui non mancano le scene comiche, rette dall'istrionismo di un Verdone in gran forma, che propone tutte le sue sparate dialettiche e le sue furbate destinate a ritorcerglisi contro, o in cui si riflette sui rimpianti di cose che lungo il cammino della vita spesso ci sfuggono davanti agli occhi.

Ecco allora che di fronte all'evidenza (fotografata) del suo tradimento coniugale, dice: «Se queste foto potessero parlà, io le stavo dicendo fermate fermate fermate... ma non possono parlare». In una battuta il significato del film, l'incapacità di comunicare le proprie debolezze finché non è troppo tardi o il nascondersi dietro la falsità, senza il coraggio delle proprie azioni.
Il film ha una doppia anima, che è quella più comica e sbarazzina della prima parte, in cui gli innesti comici sono paradossalmente meno riusciti (quasi vanziniani, come nel caso dei guardoni del Parco), e una seconda che tende alla serietà e al moralismo, dove però le gag sono semplicemente irresistibili. Verdone riesce, con la sua capacità d'interpretare i sentimenti delle persone comuni, dalla generosità alla meschinità, a dar brio ad una regia che rende l'opera ancor più godibile e significativa. In questo lavoro merito anche agli sceneggiatori, che oltre a lui, comprendono Silvia Ranfagni, Pasquale Plastino e Silvio Muccino, un ottimo sparring partner che rende al meglio il disagio familiare in cui è cresciuto e la speranza di aver trovato un nucleo che vorrebbe gli appartenesse.
Questa duplicità racchiude il messaggio intrinseco de "Il mio miglior nemico", in cui non contano le apparenze, ma bisogna saper scavare a fondo e perdonare la persona che si smarrisce. Verdone, infatti, vuole dichiarare allo spettatore che "la famiglia è dove la si trova" e in questo film il messaggio è limpido, perché di fronte a certi avvenimenti imprevisti, fondamentale importanza assume la comunicazione della familiarità e delle sensazioni personali, della risata schietta così come della fiducia reciproca.

Commenta la recensione di IL MIO MIGLIOR NEMICO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Simone Bracci - aggiornata al 15/03/2006

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

120 battiti al minuto2 biglietti della lotteria40 sono i nuovi 20a ciambraalibi.comall eyez on meamityville: il risveglioammore e malavitaangels wear whiteappuntamento al parcoatomica biondababy driver - il genio della fugababylon sistersbarry seal - una storia americana
 HOT
blade runner 2049
 NEW
brutti e cattivicars 3cattivissimo me 3charley thompsonchi m'ha vistocome ti ammazzo il bodyguardcustodydavid gilmour - live at pompeiideath note (2017)dementia 13dove cadono le ombredove non ho mai abitatodownsizing
 HOT
dunkirkeasy - un viaggio facile facileemoji - accendi le emozioniex libris - the new york public libraryferrante feverfirst reformedfottute!foxtrotfranca: chaos and creationfuori c'e' un mondogatta cenerentolagifted - il dono del talentoglory - non c'e' tempo per gli onestihannahhouse on elm lakehuman flow
 NEW
ibiil colore nascosto delle coseil contagioil palazzo del vicere'in dubious battle - il coraggio degli ultimiin questo angolo di mondo
 NEW
it (2017)ivory. a crime storyjackalsjukai - la foresta dei suicidikingsman: il cerchio d'orokoudelka fotografa la terra santal’ordine delle cose
 NEW
la battaglia dei sessi (2017)la fratellanza (2017)la principessa e l'aquilala storia dell'amorela villala vita in comunel'altra meta' della storialeatherfacelego ninjago - il filml'equilibriolezione di pittural'incredibile vita di normanl'inganno (2017)l'insultel'intrusa (2017)
 NEW
loving vincentl'uomo di nevelycanmade in china napoletanomadre!mektoub, my love: canto unomiss sloane - giochi di potere
 NEW
monster family
 NEW
nemesinico, 1988noi siamo tuttonove lune e mezzaopen water 3 - cage diveoverdriveparty bus to hellrenegades - commando d'assalto
 NEW
ritorno in borgognarock paper deadsafarisuburbiconsweet countrythe devil's candythe midnight man
 NEW
the ritualthe shape of waterthe teacherthe third murdertiro liberoun profilo per dueuna di noi
 NEW
una donna fantasticauna famigliavalerian e la citta' dei mille pianeti
 NEW
veleniveleno
 NEW
vita da giungla: alla riscossa! - il filmwalk with me

962908 commenti su 38099 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net