Recensione immaturi - il viaggio regia di Paolo Genovese Italia 2012
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione immaturi - il viaggio (2012)

Voto Visitatori:   6,24 / 10 (75 voti)6,24Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film IMMATURI - IL VIAGGIO

Immagine tratta dal film IMMATURI - IL VIAGGIO

Immagine tratta dal film IMMATURI - IL VIAGGIO

Immagine tratta dal film IMMATURI - IL VIAGGIO

Immagine tratta dal film IMMATURI - IL VIAGGIO

Immagine tratta dal film IMMATURI - IL VIAGGIO
 

Gigantesco spottone turistico dell'incantevole isola di Paros, protagonista a pieno titolo e inquadrata nei suoi angoli caratteristici "Immaturi - il viaggio", naturale continuazione di uno dei pi¨ grandi successi al botteghino della stagione 2010-2011, riprende con la realizzazione del sogno dei sette amiconi: un viaggio in Grecia tutti insieme.
Ormai maturi per la burocrazia scolastica, gli amici devono raggiungere la maturitÓ pi¨ importante e che spesso non si raggiunge mai: quella della vita.

Ognuno dei protagonisti ha un fantasma da affrontare: le tentazioni che possono distruggere un legame serio e duraturo, la presenza ingombrante di genitori affettuosi e iperprotettivi, la scelta di iniziare un rapporto sentimentale non mascherato da bugie, la malattia da sconfiggere.

Se nel precedente film il personaggio interpretato da Raoul Bova era il trait-d'union e la voce narrante dell'intera storia, qui ha uno spazio pi¨ ridotto anche se insieme a Ricky Memphis Ŕ protagonista di gustosi siparietti mentre personaggi che avevano un ruolo marginale, come Kessisoglu e Anita Caprioli, acquistano uno spazio decisamente importante.
Maurizio Mattioli, caratterista di razza dallo scilinguagnolo sapido proprio del romano d'altri tempi, regala una delle frasi da ricordare del film e dei momenti decisamente spassosi.
Ambra Angiolini (Francesca) Ŕ in questa pellicola il filo rosso della vicenda: "parcheggiato" il fidanzato a Roma, il suo intento Ŕ quello di fermare la macchina del tempo per ritrovare la goliardia e il cameratismo di venti anni prima, ma purtroppo il suo entusiasmo Ŕ piegato dal crescente individualismo tipico di chi Ŕ ormai adulto e alle prese con problemi personali ritenuti superiori allo spirito di corpo presente negli adolescenti.

La pecca del sequel di "Immaturi" Ŕ quella di lasciare molti personaggi irrisolti. Se nella prima pellicola i protagonisti avevano come scopo comune quello di conseguire la licenza liceale e di ritrovarsi dopo tanti anni, la seconda parte crea tanti piccoli bozzetti autonomi, simpatici ma fini a se stessi e buoni per un' eventuale parte terza.
Il film non pu˛ dirsi non riuscito perchÚ con la massima del "minimo sforzo" Ŕ in grado di ottenere il "massimo rendimento" al botteghino senza lasciare una particolare impronta nella storia del cinema e non mantenendo le innovative premesse del primo episodio.

Molte risate, una colonna sonora azzeccata e una fotografia ad hoc fatta apposta per esaltare Paros.
Consigliato per passare un paio d'ore spensieratamente.

Commenta la recensione di IMMATURI - IL VIAGGIO sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di peucezia - aggiornata al 10/01/2012 15.26.00

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico


958643 commenti su 37526 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net