Recensione leon regia di Luc Besson Francia, USA 1994
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novitÓ NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione leon (1994)

Voto Visitatori:   8,66 / 10 (320 voti)8,66Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film LEON

Immagine tratta dal film LEON

Immagine tratta dal film LEON

Immagine tratta dal film LEON

Immagine tratta dal film LEON

Immagine tratta dal film LEON
 

Pu˛ capitare, ma in realtÓ non molto spesso, che da un'idea non esageratamente originale, nasca una grande sceneggiatura, un film cult.
Se si analizzano infatti i contesti e i personaggi in maniera superficiale, risultano forse scontati, riciclati... l'immaginario cinematografico si pu˛ infatti considerare forse saturo di poliziotti corrotti, cittÓ violente e antieroi insospettabili come il nostro protagonista.
Cosa ha allora di assolutamente straordinario questo film?
Forse il percorso di crescita condiviso dai nostri due protagonisti cosý diversi. Un film pieno di sottile ironia, che di quegli stereotipi sopra elencati si va beffa, che vince su tutti i fronti.
Una cittÓ, New York, di sfondo, assolutamente strepitosa, ricca di colore, e luce, mai buia o spenta, tristemente consapevole e arresa alla corruzione violenta e razzista che popola le sue periferie.
E' in una di queste zone al margine che la storia inizia il suo flusso.

Leon Ŕ un immigrato italiano di etÓ non precisata, di luogo di origine non identificato, senza un passato, ma soprattutto senza un futuro. Ogni giorno, dopo aver compiuto il suo lavoro da killer che lui definisce di "pulizia", torna nella sua abitazione del momento, spoglia e incolore, chiude tutte le finestre e le tende e, con un bicchiere di latte freddo davanti, comincia il suo rituale di amorevole cura verso la sua unica amica, una pianta: la annaffia, le lucida le foglie e la fa riposare all'ombra della stanza dalla fatica del sole mattutino. Non possiede quasi nulla, nemmeno la cultura alfabeta; porta con se solo un arsenale militare di armi di ogni genere, un capellino a zuccotto grigio che lo protegge, secondo lui, dal raffreddore, e degli occhiali da sole lennoniani che non toglie nemmeno per "dormire". E' un uomo strano, silenzioso e senza radici come lui afferma essere la sua pianta, che non riposa su un letto da anni, ma esclusivamente su una poltrona con la pistola sempre in una mano.
La sua vita da sicario Ŕ iniziata anni prima, appena arrivato in America, quando raggiunse diciannovenne suo padre, anche egli killer di professione, nella Little Italy di New York. Da quel momento Tony, il suo datore di lavoro, Ŕ diventato la sua famiglia, la sua guida e la sua banca personale; per tutti quei volti da lui uccisi non ha mai visto un soldo; Tony non si fida delle banche, e amando, dice, Leon come un figlio, li custodisce per lui.

Matilda (una giovanissima Natalie Portman, giÓ imbarazzantemente talentuosa) Ŕ nata apposta, forse, per cambiargli il percorso. Abitano nello stesso palazzo, sullo stesso piano, a soli pochi metri di distanza.
Di lei vede solo che Ŕ ancora una bambina dai capelli a caschetto, con troppi lividi sul corpo per le percosse del padre, una famiglia allo sbando, la sigaretta tra le dita e uno sguardo smaliziato che ammicca al suo solo passare. Ma sa che c'Ŕ qualcosa di pi¨ in quella ragazzina con short e maglietta.
Sono le 12.00 e degli uomini guidati da un pazzoide in un vestito firmato irrompono nell'appartamento vicino al suo; non vede molto dallo spioncino della sua porta, sente solo spari, spari e grida, poi, silenzio. All'improvviso Matilda, che ripetutamente suona alla sua porta con le lacrime agli occhi in cerca di un riparo sicuro che la salvi dalla sorte dei suoi genitori, della sorella e del fratellino di soli 4 anni. Lo supplica di aprirle, con lo sguardo a terra e la busta del market stretta a sÚ, quella busta per cui Ŕ uscita da casa solo 5 minuti che scoppiasse l'inferno.
La luce dell'appartamento di Leon la avvolge, la porta Ŕ stata aperta.
E' da qui che le loro vite si intrecciano; scandite dalla musica di Bjork le ore, i giorni passano velocemente e Matilda prende del suo inaspettato salvatore le sembianze, con tanto di occhiali e capellino, le abitudini, con il bicchiere sempre pieno di latte e gli addominali ogni mattina, fino all'immedesimazione totale: vuole fare quello che fa lui, vuole essere come lui.
Riesce a convincerlo in maniera assolutamente adorabile ad iniziarla alle regole (mai donne e bambini) e agli strumenti dei killer professionisti; riesce a convincerlo, persino, a lavorare e vivere in tandem, quasi in simbiosi.
Lei con il suo desiderio incontrollabile di vendetta non sa ancora per˛ in cosa sta coinvolgendo Leon e se stessa. Solo in un secondo momento, quando ormai la volontÓ di uccidere i carnefici della sua famiglia Ŕ diventata per lei insopportabile, saprÓ chi Ŕ l'uomo responsabile di tutto.

Stan Ŕ un detective della DEA, il reparto antidroga della polizia. Drogato e corrotto, ha contatti e lavori con tutte le cosche malavitose della cittÓ, e con un seguito di suoi affezionati agenti, governa il traffico dell'eroina delle periferie. Uno strepitoso Gary Oldman da corpo al personaggio pi¨ convincente del film, un personaggio carico di parole di amore verso il sangue, che prova piacere nell'uccidere solo persone fortemente aggrappate alla vita, che spara e giubila delle morti al ritmo nella sua testa solo di Beethoven, Mozart, secondo lui, Ŕ troppo lento per quelle situazioni.

L'amore che Leon inizia a provare per quella bambina troppo cresciuta lo insinua, lo travolge. Uccidere il braccio destro di Stan, Malki, durante un affare con la mafia cinese... sembrerebbe la mossa decisiva di Leon, uno scacco matto al suo nuovo nemico. Qualcosa per˛ va storto; mentre Leon uccide Malki, Matilda decide di seguire Stan, fin dentro le mura del dipartimento, per ucciderlo, facendosi per˛ scoprire. E' nel momento in cui Leon capisce dov'Ŕ e cosa ha fatto Matilda, che il suo destino si compie. Uccide in soli dieci minuti, troppi per il tassista che lo sta aspettando fuori, mezzo distretto, e porta via Matilda.
I giochi sono fatti. Tony, interrogato da Stan su chi siano questo puro sangue italiano e questa bambina dagli occhi pieni di dolore che lo inseguono, cede.
L'agguato per Bonnie e Clide scatta la mattina seguente.
La notte Ŕ stata per loro dolce e avvolgente, abbracciati fino allo spuntare del giorno nel letto, insieme. Leon ora sa di aver riscoperto la vita, quel senso di aspettativa per il futuro mai provato, la gioia di dormire su un letto senza paure, il desiderio di mettere radici in un luogo, con una persona. Un amore fanciullescamente platonico tra una ragazzina e un uomo, entrambi diventati troppo in fretta adulti. E', per lui, un ritorno a quel passato di dolore, prima dell'America, per l'uccisione della donna che amava da parte del padre di lei... troppo povero per una ragazza come quella. Riassapora con Matilda quella voglia di scappare lontano, di dimenticare armi e denaro.
Ma per loro il destino Ŕ diverso.
Leon durante l'agguato mortale in cui intervengono tutte le forze di polizia muore, non senza aver prima confessato a lei quanto la ami e quanto le abbia cambiato la vita il suo incontro-scontro con lei.
La salva per la seconda volta creandole una via di fuga dall'appartamento in cui i cadaveri dei poliziotti non si contano pi¨ su due mani. La vendica uccidendo anche, nel momento della morte, il suo nemico che, a tradimento, vigliaccamente e per paura, l'ha colpito alle spalle, quando la libertÓ per lui e per Matilda sembrava vicina quasi da essere afferrata. Lo scherzetto dell'anello e la bomba che esplode portandosi via entrambi.
E di nuovo Matilda si ritrova sola al mondo, senza un posto o qualcosa da fare. La scuola, il collegio che i suoi genitori avevano pagato per lei con quei soldi sporchi per cui sono stati uccisi, diventa la sua casa, non solo sua, ma anche di Leon.
Scava una piccola fossa, e ripone quella piccola amica del suo amore dentro la terra, le radici sono state messe, mentre in sottofondo Sting canta Shape of my heart.

Il film si conclude con uno sguardo ancora a quella cittÓ ferita ma stupenda che ha fatto da sottofondo a questa nuova favola moderna. Besson ci regala, credo, il suo film pi¨ riuscito per perfezione di immagini ma anche per delle fotografie incancellabili di quegli sguardi, impenetrabili di Leon e innocenti di Matilda. Con questo film il grande pubblico ha conosciuto un genio convincente e affascinante: Jean Reno, che incornicia perfettamente il suo personaggio, che lo rende inimitabile con il suo broncio e la barba incolta ma con le sue movenze pi¨ intime da bambino. Assolutamente perfetto.

Commenta la recensione di LEON sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di morgana82 - aggiornata al 02/05/2006

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

2028: la ragazza trovata nella spazzaturaa letto con sartreacqua alle cordeanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8ant-man and the wasp: quantumaniaargentina, 1985argonuts - missione olimpoarmageddon time - il tempo dell'apocalisseassassin clubasterix & obelix - il regno di mezzoavatar - la via dell'acquababylon (2022)benedettabigger than us - un mondo insiemebillie eilish: live at the o2bussano alla portac'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaracocainorsocreed iiidecision to leavedelta (2023)diario di speziedisco boydomino 23 - gli ultimi non saranno i primi
 NEW
dungeons & dragons - l'onore dei ladrieducazione fisicaemancipation - oltre la liberta'empire of lighteoera oraernest e celestine - l'avventura delle 7 note
 NEW
evelyne tra le nuvoleeverything everywhere all at once - la vita, il multiverso e tutto quantofairytale - una fiabagigi la leggegli occhi del diavologli spiriti dell'isolagodland - nella terra di diograzie ragazziheadshot (2023)hidden - verita' sepolteholy spiderhometown - la strada dei ricordii nostri ieriil boemoil cacio con le pereil capofamigliail corsetto dell'imperatriceil frutto della tarda estateil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil primo giorno della mia vitail ritorno (2022)
 NEW
il ritorno di casanova (2023)il viaggio leggendarioio vivo altrove!john wick 4jung_ekill me if you cankiller her goatsklondikela fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela memoria del mondola primavera della mia vitala seconda vialadri di natalelaggiu' qualcuno mi amale otto montagnele vele scarlattel'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteril'ombra di goyal'ultima notte di amorel'uomo che disegno' diol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?magic mike - the last dancemarcel the shellmasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giunglamiracle (2023)missing (2023)mixed by errymoney shot: la storia di pornhubmummie - a spasso nel temponannynapoli magicanarvik: hitler's first defeatnatale a tutti i costinavalnynezouh - il buco nel cielonon cosi' vicinopamela, a love story
 NEW
pantafaparlate a bassa voceperfetta illusionepinocchio di guillermo del toropreparativi per stare insieme per un periodo indefinito di tempoprimadonnaprofeti
 NEW
quandoromantichesaint omersbagliando s'imparascream visharpershazam! furia degli deisi', chef! - la brigadestranizza d'amuritarterezin
 NEW
terra e polverethe fabelmansthe honeymoon - come ti rovino il viaggio di nozzethe leechthe mean onethe offering (2022)the pale blue eye - i delitti di west pointthe planethe quiet girlthe sonthe straysthe whaletill - il coraggio di una madretramite amiciziatre di troppotre minutitrieste e' bella di nottetutto in un giornoun bel mattinoun matrimonio esplosivoun uomo feliceun vizio di famigliauna relazione passeggeraverawhat's love?whitney - una voce diventata leggendawomanwomen talking - il diritto di scegliereyakari: un viaggio spettacolare

1038466 commenti su 49066 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

10 PASSI DELL'AMOREA CHRISTMAS PRINCESSAGENT GAMEALONE AT NIGHTAMITYVILLE THANKSGIVINGASSASSINO AMERICANOCALL JANECHRISTUSE' STATO TUTTO BELLO - STORIA DI PAOLINO E PABLITOFEAR (2023)FIRE - NESSUNA VIA D'USCITAI CACCIATORI DEL CIELOINFIESTOLA MIA VERSIONE DELL'AMORELA SIGNORA DEI TROPICILANDLOCKEDLEGENDARY - LA TOMBA DEL DRAGONELEGIONSLO STRANGOLATORE DI BOSTON (2023)MALEDICTION - LA MALEDIZIONE DI ARTHURNIGHT OF THE BASTARDNON MOLLARE MAIPLAY DEAD (2022)PRINCIPESSA PER CASOR.M.N.SFORTUNATA IN AMORESHADOW (2018)SILENZIO: SI UCCIDETADDEO L'ESPLORATORE E IL SEGRETO DI RE MIDATADDEO L'ESPLORATORE E LA TAVOLA DI SMERALDOTEN TIGERS FROM KWANGTUNGTHE DEVIL CONSPIRACYTHE LAST EXECUTIONTHE SILENT FORESTTHE UNTOLDTRUE SPIRITUNA STORIA AMBIGUA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net