Recensione nymph regia di Pen-Ek Ratanaruang Thailandia, Malesia 2009
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione nymph (2009)

Voto Visitatori:   6,13 / 10 (4 voti)6,13Grafico
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film NYMPH

Immagine tratta dal film NYMPH

Immagine tratta dal film NYMPH

Immagine tratta dal film NYMPH

Immagine tratta dal film NYMPH

Immagine tratta dal film NYMPH
 

Nop e May sono una coppia sposata, il cui matrimonio si trascina senza grandi entusiasmi: lui è sempre più abulico e chiuso in se stesso, mentre May intreccia una relazione extraconiugale con Korn.
Un giorno la coppia decide di trascorrere alcuni giorni accampandosi nella giungla, per permettere a Nop, fotografo professionista, di scattare alcune foto naturalistiche. Una notte Nop scompare, e a May non resta che avvertire la polizia e ritornare a Bangkok.
Dopo alcuni giorni l'uomo torna a casa comportandosi in modo strano, ma forse è solo il senso di colpa di May e Nop non si è mai mosso da quella foresta.

Un piano sequenza di otto minuti definisce le coordinate dell'ultimo Pen-ek Ratanaruang, un piano sequenza ingannevole che nasconde al suo interno un'ellissi temporale: in una foresta due uomini stuprano una donna e dopo alcuni, ipnotici minuti di contorsioni della steadycam, i medesimi aggressori vengono mostrati, ormai cadaveri, mentre galleggiano in un fiume. Questo prologo segna l'inizio di "Nymph", l'opera forse più ermetica, irrisolta e indecifrabile del regista thailandese.
Un'apparente incursione nel fantastico puro, che nasconde in filigrana una melanconica riflessione sui rapporti interpersonali e sull'infedeltà, analoga a quella del precedente "Ploy". La cifra stilistica e' la stessa: un felpato onirismo in cui sogno e realtà si fondono l'uno dentro l'altra, e in cui il linguaggio viene piegato a minimi, impercettibili spostamenti di senso.

Lo spazio naturale, pervaso di senso panico, e lo spazio urbano sono i due poli opposti tra cui oscillano i protagonisti di "Nymph". Da un lato un universo disarmonico, rigidamente strutturato, alienato, dove i rapporti tra le persone seguono tappe obbligate (il matrimonio, il tradimento), dall'altro lo spazio sintonico, libero, istintuale della natura, in cui forse è possibile sanare una frattura, ricostruire un equilibrio tra l'uomo e il cosmo ormai definitivamente incrinato.
La Ninfa del titolo, che sia un'evoluzione della figura femminile che vediamo nel prologo, una ninfa dei boschi o una driade, è il simbolo catalizzatore di questa dicotomia insanabile.
E' d'obbligo ricorrere alla classicità, ricordando che un frammento di Eschilo ci insegna che le ninfe "offrono il dono della vita", mentre Plutarco usa una parola specifica per definire chi è posseduto dalle ninfe (nymphóleptos, traducibile con ninfolessia), possessione non da intendersi nella moderna accezione cattolico-occultistica, ma come metamorfosi, ebrezza divina che porta felicità e conoscenza.
Nop ricompone l'armonia facendo l'amore con la ninfa fra le radici di un albero, in una scena curiosamente simile a quella dell' "Antichrist" di Lars Von Trier, anche se al posto dell'allucinato nitore della pittura fiamminga omaggiata dal regista danese abbiamo un misticismo di stampo animista che rammenta l'Apichatpong Weerasethakul di "Tropical Malady".

Nop, nel suo immaginario ritorno a casa, è infatti radicalmente mutato.
Rifiuta di mangiare e consuma esclusivamente grandi quantità di acqua, assimilato da May al grande albero che domina la foresta, contro cui sfogherà tutta la propria aggressività e frustrazione.
Evitando prevedibili derive in odore di manicheismo (vedi "L'albero del male" di Friedkin), Ratanaruang sembra optare per una riconciliazione, come appare evidente dalle ultime parole proferite da Nop, prima di scomparire per sempre nella giungla.

Nopachai Jayanama è il classico protagonista passivo alla Ratanaruang e, pur mancando del carisma di Tadanobu Asano in "Last Life in the Universe" e "Invisible Waves", se la cava dignitosamente, così come la May di Wanida Termthanaporn, anche se i veri protagonisti del film sono la languida e sognante regia di Ratanaruang, la fotografia di Charnkit Chamnivkaipong e il suggestivo sound design di Koichi Shimizu, che dà voce e respiro alla foresta.
La versione definitiva approvata dal regista è più breve di circa 15 minuti rispetto a quella presentata a Cannes, e il film è dedicato a Wouter Barendrecht, produttore della benemerita "Fortissimo Films" recentemente scomparso.

Commenta la recensione di NYMPH sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Nicola Picchi - aggiornata al 12/01/2010

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

1899 - stagione 1
 NEW
a letto con sartreacqua alle cordeacqua e aniceaiuto! e' natale!amsterdamanataranche ioannie ernaux - i miei anni super 8avatar - la via dell'acquababylon (2022)belle & sebastien - next generationbigger than us - un mondo insieme
 NEW
billie eilish: live at the o2black adamblack panther: wakanda forever
 R
blondeboiling point - il disastro e' servitobones and allboris - stagione 4brosc'era una volta in italia - giacarta sta arrivandocharlotte m.: il film - flamingo partychiaraclose (2022)coldplay: music of the spheres - live broadcast from buenos airesconfess fletchcut! zombi contro zombidampyrdiabolik - ginko all'attacco!
 NEW
domino 23 - gli ultimi non saranno i primiemancipation - oltre la liberta'eoernest e celestine - l'avventura delle 7 notefairytale - una fiabafallforever young (2022)fortuna grandaglass onion - knives outgli occhi del diavologodland - nella terra di diograzie ragazziguardiani della galassia: holiday specialhellholei migliori giornii racconti della domenicail corsetto dell'imperatriceil gatto con gli stivali 2 - l'ultimo desiderioil grande giornoil mio amico massimoil mio nome e' vendettail mio vicino adolfil piacere e' tutto mio
 NEW
il primo giorno della mia vitail principe di romail prodigioil ritorno (2022)il talento di mr. crocodileimprovvisamente nataleincroci sentimentaliio sono l'abissoio vivo altrove!ipersonniajung_ela californiala fata combinaguaila ligne - la linea invisibilela prima regola
 NEW
la seconda viala signora harris va a parigila stranezzala timidezza delle chiomeladri di natalele otto montagnele vele scarlatteleaveliam gallagher: knebworth 22l'innocente (2023)l'ispettore ottozampe e il mistero dei misteriliving (2022)lo schiaccianoci e il flauto magicol'ombra di caravaggiol'uomo sulla stradam3ganma nuitma tu, mi vuoi bene?maria e l'amoremasquerade - ladri d'amoreme contro te: il film - missione giunglamiracle - storia di destini incrociatimonicamunch - amori, fantasmi e donne vampironannynapoli magicanarvik: hitler's first defeatnatale a tutti i costinel nostro cielo un rombo di tuononessuno deve saperenezouh - il buco nel cieloniente di nuovo sul fronte occidentale (2022)notte fantasmaone piece film redorlando (2022)perfetta illusionepinocchio di guillermo del toropiovepoker faceprincess (2022)
 NEW
profetiquesta notte parlami dell'africaragazzacciorapiniamo il duceritratto di reginariunione di famiglia - non sposate le mie figlie 3saint omersanta luciascare package ii: rad chad's revengesi', chef! - la brigadespaccaossastoria di un uomo d'azionestrange world - un mondo misteriosotango con putin
 NEW
terezinthe christmas showthe fabelmansthe fearwaythe good nursethe great busterthe land of dreamsthe leechthe mean onethe menuthe pale blue eye - i delitti di west point
 NEW
the planethe woman kingtori e lokitatre di troppotre minutitriangle of sadnesstrieste e' bella di notteun anno, una notteun bel mattinoun matrimonio esplosivoun vizio di famigliauna mamma contro g. w. bushuna notte violenta e silenziosauna voce fuori dal corovicini di casawar - la guerra desideratawhitney - una voce diventata leggendayakari: un viaggio spettacolare

1036703 commenti su 48799 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

BEAST (2011)CANOACOLD LAZARUSDRUNKSFAY GRIMHUNTERS - STAGIONE 2IL RE DEGLI SCACCHIIT'S IMPOSSIBLE TO LEARN TO PLOW BY READING BOOKSLAMBORGHININED RIFLEON THE COUNT OF THREEVATICAN GIRL: LA SCOMPARSA DI EMANUELA ORLANDI

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net