Recensione sunshine regia di Danny Boyle Gran Bretagna 2007
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
Ciao Paul!
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

Recensione sunshine (2007)

Voto Visitatori:   6,18 / 10 (188 voti)6,18Grafico
Voto Recensore:   5,00 / 10  5,00
Dimensione testo: caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi

locandina del film SUNSHINE

Immagine tratta dal film SUNSHINE

Immagine tratta dal film SUNSHINE

Immagine tratta dal film SUNSHINE

Immagine tratta dal film SUNSHINE

Immagine tratta dal film SUNSHINE
 

La cinematografia inglese degli ultimi anni sta cercando, a fatica, di trovare un anello di congiunzione fra la tradizione cinematografica americana e quella europea; i risultati possono essere del tutto soddisfacenti come nel caso de "I figli degli uomini" o assolutamente al di sotto delle aspettative, come in "Sunshine".

A Danny Boyle va riconosciuto il coraggio di essersi cimentato in un genere che attualmente non gode di ottima salute: la fantascienza.
A causa del ritorno in auge del fantasy il genere fantascientifico si è eclissato pur potendo annoverare alcuni dei titoli più significativi della storia del cinema. Detto ciò i pregi tendono a finire qui, un po' perché comprensibilmente è difficile trovare un soggetto davvero originale in un genere che ha raccontato ormai di tutto e, in secondo luogo, perchè la regia ambiziosa e la sceneggiatura labile non riescono a tenere insieme le trame di un racconto che resta sfilacciato e banale.

Da diversi anni ormai non si attende più un film di Danny Boyle con ansia e i motivi vanno ricercati in un lento e inesorabile abbassamento del livello qualitativo delle sue opere; la speranza di un nuovo "Transpotting" è sempre viva ma la delusione si ripresenta puntuale dopo la visione di ogni suo nuovo film.
"Sunshine" rappresenta la summa del cinema di questo regista, in cui si uniscono i suoi pregi (senso estetico, ambientazioni suggestive e colonne sonore appropriate) con i cronici difetti che sono rappresentati dall'incapacità di saper raccontare storie in modo chiaro e approfondito.

Già dalla trama sarebbe possibile intuire che "Sunshine" non sia proprio un capolavoro: anno 2057, il Sole sta lentamente perdendo la sua energia e sulla Terra viene istituita una missione spaziale con il compito di lanciare un ipotetico congegno nucleare tale da riattivare la stella morente... Ma qualcosa va storto.

Emerge chiaramente che la sceneggiatura non brilla per genialità e intelligenza: ora, non è necessario essere fisici nucleari o astronomi per capire che l'ipotesi raccontata, è altamente improbabile, e ancor di più lo è pensare che una bomba costruita dall'uomo possa riattivare un colosso di potenza inimmaginabile come il Sole.
Anche se Boyle ha dichiarato che la sua è un'opera di scienza (quale?), fondata su reali ipotesi scientifiche, nel corso dell'intero film non spiega mai come ciò sia possibile, lasciando ancor di più un senso di incompiutezza al suo lavoro.

Va detto, inoltre, che lo stesso Boyle è perfettamente consapevole della debolezza della sceneggiatura, cercando così di arricchirla con una serie di avvenimenti che non fanno altro che dilungare eccessivamente il film creando una confusione di fondo presente soprattutto nella parte finale.
Inizialmente l'assetto ricorda quello di "Apollo13", con relative disavventure dell'equipaggio; poi improvvisamente con l'arrivo dell'intruso si vira verso un l'horror che cita "Alien", per poi arrivare a un finale religioso-filosofico che francamente fa sorridere per la banalità con cui si risolvono le tematiche trattate.
Il tutto poi è raccontato in modo confuso e disorganico, con tutti i clichè del genere; alcuni avvenimenti poi forzano decisamente la trama e la veridicità del racconto sembra essere l'ultimo dei pensieri dei realizzatori.

Vanno salvate le interpretazioni degli attori, anche se va detto che la scelta da parte di Boyle del proprio attore feticcio Cillian Murphy lascia perplessi a partire proprio dalla sue caratteristiche fisiche, poco adatte al ruolo.

"Sunshine", pur con tutti i suoi difetti, riesce a intrattenere lo spettatore, grazie alla presenza di una buona fotografia, effetti speciali all'altezza e sicuramente per una regia che, nonostante tutto, sa come muovere la macchina da presa.

Uscito prima in Europa che negli States, i risultati al botteghino sono già deludenti; l'uscita negli USA è prevista per le prossime settimane, ma con queste premesse sarà ben difficile per "Sunshine" non essere un completo flop commerciale.

Commenta la recensione di SUNSHINE sul forum

Condividi su Facebook Condividi recensione su Facebook


Recensione a cura di Paolo Ferretti De Luca aka ferro84 - aggiornata al 26/04/2007

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta Filmscoop.it

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

a quiet place: giorno 1abigail (2024)accattaromaacidamen (2024)
 NEW
amici per casoanimale umanoanimali randagianna (2023)arrivederci berlinguer!bad boys: ride or diebanel e adamacuckoocult killer - la vendetta prima di tuttodall'alto di una fredda torre
 NEW
deadpool & wolverineeileenel paraisoera mio figlio (2024)fantastic machinefederer: gli ultimi dodici giornifly me to the moon - le due facce della lunafremontfuga in normandiafuriosa: a mad max sagagarfield - una missione gustosaghost: rite here rite nowgirasoligli immortaligli indesiderabili (2023)glory hole
 NEW
here after - l'aldila'
 R
hit man - killer per casoholy shoeshorizon: an american saga - capitolo 1hotspot - amore senza retei dannatiif - gli amici immaginariil caso goldmanil coraggio di blancheil gusto delle coseil mio posto e' quiil mio regno per una farfallail mistero scorre sul fiumeil regno del pianeta delle scimmieil segreto di liberatoin a violent natureindagine su una storia d'amoreinside out 2io & sissiio e il seccoio, il tubo e le pizzejago into the whitekinds of kindnessl’amante dell'astronautala memoria dell’assassinola morte e' un problema dei vivila profezia del malela stanza degli omicidila tartarugala treccial'esorcismo - ultimo attol'imperol'invenzione di noi duelonglegsl'ultima vendettamadame lunamade in dreams - l'italiano che ha costruito l'americamarcello miomatrimonio con sorpresa (2024)
 NEW
mavka e la foresta incantatame contro te: il film - operazione spiemetamorphosis (2024)mothers' instinctnew lifeniente da perdere (2024)noir casablancanon riattaccare
 NEW
persona non grata (2024)prima della fine - gli ultimi giorni di enrico berlinguerquattro figlie (2023)quell'estate con ireneracconto di due stagioniricchi a tutti i costiritratto di un amorerobo puffinroma bluessamadsaro' con tesei fratellishoshanashukransuperlunathe animal kingdomthe bikeridersthe boys - stagione 4the fall guythe penitent - a rational manthe rapture - le ravissementthe strangers: capitolo 1the tunnel to summer, the exit of goodbyesthe watchers - loro ti guardanoti mangio il cuoretroppo azzurrotwistersun messicano sulla luna
 NEW
un oggi alla voltaun piedipiatti a beverly hills: axel funa spiegazione per tuttouna storia neraunder parisunfrosted: storia di uno snack americanovangelo secondo mariavincent deve morirewindlesswoken - nulla e' come sembra

1052590 commenti su 50961 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimi film inseriti in archivio

AYKAMA' ROSA

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

in sala


HIT MAN - KILLER PER CASO
Locandina del film HIT MAN - KILLER PER CASO Regia: Richard Linklater
Interpreti: Glen Powell, Adria Arjona, Austin Amelio, Retta, Sanjay Rao, Molly Bernard, Evan Holtzman, Gralen Bryant Banks, Mike Markoff, Bryant Carroll, Enrique Bush, Bri Myles, Kate Adair, Martin Bats Bradford, Morgana Shaw, Ritchie Montgomery, Richard Robichaux, Jo-Ann Robinson, Jonas Lerway, Kim Baptiste, Sara Osi Scott, Anthony Michael Frederick, Duffy Austin, Jordan Joseph, Garrison Allen, Beth Bartley, Jordan Salloum, John Raley, Tre Styles, Donna DuPlantier, Michele Jang, Stephanie Hong
Genere: azione

Recensione a cura di The Gaunt

ON THE JOB: THE MISSING 8
Locandina del film ON THE JOB: THE MISSING 8 Regia: Erik Matti
Interpreti: John Arcilla, Dennis Trillo, Dante Rivero, Joel Torre, Christopher De Leon, William Martinez, Lotlot De Leon, Ina Feleo, Ricky Davao, Vandolph, Isabelle De Leon, Rayver Cruz, Soliman Cruz, Andrea Brillantes
Genere: poliziesco

Recensione a cura di The Gaunt

archivio


LA ZONA D'INTERESSE
Locandina del film LA ZONA D'INTERESSE Regia: Jonathan Glazer
Interpreti: Christian Friedel, Sandra Hüller, Medusa Knopf, Daniel Holzberg, Ralph Herforth, Maximilian Beck, Sascha Maaz, Wolfgang Lampl, Johann Karthaus, Freya Kreutzkam, Lilli Falk, Nele Ahrensmeier, Stephanie Petrowitz, Marie Rosa Tietjen, Ralf Zillmann, Imogen Kogge, Zuzanna Kobiela, Julia Polaczek, Luis Noah Witte, Christopher Manavi, Kalman Wilson, Martyna Poznanski, Anastazja Drobniak, Cecylia Pekala, Andrey Isaev
Genere: drammatico

Recensione a cura di Gabriele Nasisi

MARILYN HA GLI OCCHI NERI
Locandina del film MARILYN HA GLI OCCHI NERI Regia: Simone Godano
Interpreti: Miriam Leone, Stefano Accorsi, Thomas Trabacchi, Mario Pirrello, Orietta Notari, Marco Messeri, Andrea Di Casa, Valentina Oteri, Ariella Reggio, Astrid Meloni, Giulia Patrignani, Vanessa Compagnucci, Lucio Patané, Agnese Brighittini
Genere: commedia

Recensione a cura di Severino Faccin

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net