amici miei atto ii regia di Mario Monicelli Italia 1982
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

amici miei atto ii (1982)

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film AMICI MIEI ATTO II

Titolo Originale: AMICI MIEI ATTO II

RegiaMario Monicelli

InterpretiUgo Tognazzi, Gastone Moschin, Adolfo Celi, Renzo Montagnani

Durata: h 2.09
NazionalitàItalia 1982
Generecommedia
Al cinema nel Luglio 1982

•  Altri film di Mario Monicelli

Trama del film Amici miei atto ii

Il conte Mascetti, l'architetto Melandri, il chirurgo Sassaroli, l'oste Necchi non hanno perso il gusto per le "zingarate", nemmeno in occasione dei funerali del quinto sodale, il giornalista Perozzi. Senza timori reverenziali per niente e per nessuno (la Chiesa, la tragica alluvione dell'Arno del 1966), ogni occasione viene sfruttata per feroci beffe, anche fra di loro, nuove di zecca o rievocate.

Film collegati a AMICI MIEI ATTO II

 •  AMICI MIEI, 1975
 •  AMICI MIEI ATTO III, 1985

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   8,16 / 10 (83 voti)8,16Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Amici miei atto ii, 83 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Er pomata  @  06/02/2020 12:23:49
   10 / 10
Bellissimo e riuscitissimo secondo atto del capolavoro Amici miei. Lo reputo anche migliore del primo. Capolavoro.

Spotify  @  14/04/2018 21:02:59
   8½ / 10
Grandioso sequel del primo, indimenticabile, "Amici Miei".
Monicelli con questo secondo capitolo, continua sulla falsariga del film precedente. Ritroviamo il famigerato gruppo di amici, il quale continua imperterrito, anche dopo la morte del Perozzi, a commettere le "zingarate".
Ci sono però due cambiamenti sostanziali in "Amici Miei - Atto II": il primo è che il Necchi non è interpretato più da Del Prete ma da Renzo Montagnani, il secondo è l'aumento, a parer mio, della drammaticità. C'è da dire infatti che, benché siano sempre numerose le gag comiche, si ride comunque un po' meno rispetto alla pellicola precedente. Per carità, le "zingarate" sono sempre esilaranti e forse, sono addirittura superiori a quelle del primo film, però, complessivamente, è dato più spazio alla malinconia, che man mano si fa strada nel corso dell'opera.
I caratteri etici della pellicola, sono pressoché identici a quelli del primo film, quindi non starò qui ad analizzarli un'altra volta. L'unica cosa in più che si può dire, è come il gruppo di amici, ora diventato un quartetto (anche se c'è un flashback che vede Perozzi protagonista), sia ancora più unito di prima e non esita a commettere scherzi di ogni tipo, come, ad esempio quello ad inizio film, durante la scena al cimitero.
Monicelli, come fatto con la pellicola precedente, pone sullo sfondo un ritratto dell'italia di quegli anni, sempre più in crisi economica e sociale. A dimostrazione di ciò, abbiamo la sempre disagiatissima condizione del Mascetti, il quale, in tutto questo tempo, è rimasto quel povero miserabile che era.
Viene anche citato, dal regista, uno degli eventi più drammatici e catastrofici che mai si siano verificati nel nostro paese, ovvero, l'alluvione di Firenze.
La caratterizzazione dei personaggi, vede ancora una volta, una focalizzazione sui soggetti più drammatici, ovvero il Mascetti ed il Perozzi. Riguardo il primo, viene mostrata ancora una volta la sua condizione di vita poverissima e in più, c'è la figlia rimasta incinta. Monicelli però, come nel primo capitolo, ci mostra un conte sempre molto ironico e razionale, ed ovviamente, sempre propenso a commettere assieme ai suoi amici, le celebri zingarate. Tuttavia, non sono affatto pochi i momenti drammatici che vedono il Mascetti protagonista, e molte di queste situazioni, sono anche parecchio toccanti.
Il Perozzi ci è mostrato compiere continui tradimenti, che furono perpetrati, quando era in vita, ai danni della moglie. Oltretutto Monicelli ci mostra la completa incapacità dell'uomo di fare il padre, anche se, il figlio Luciano, è un bambino estremamente pedante.
Da notare come in questo secondo episodio ci sia più spazio per il Necchi. Mossa azzeccatissima da parte del regista, che, attraverso questo personaggio, immette nella pellicola qualche momento di comicità in più.
Ritmo scandito benissimo, 2 ore che trascorrono tra risate e profonde riflessioni. Non ci sono mai punti morti o lungaggini, è tutto orchestrato come si deve.
Le gag sono mitiche.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Roba da ridere a crepapelle. E come al solito poi, c'è la bravura di Monicelli di farci ridere in contesti tragici.
Il finale è amarissimo. Ancora più di quello del capitolo precedente. Perché, l'epilogo del primo episodio, è triste, si, ma è caratterizzato da un ultimo atto goliardico. Qui, invece, c'è soltanto tantissima commozione e nessuna risata. Penso che non c'era modo migliore di concludere così questo secondo atto di "Amici Miei".
Il cast, ancora una volta, è superbo: abbiamo un Tognazzi assolutamente al top della forma. A differenza del primo "Amici Miei", stavolta l'attore cremonese è la star principale della pellicola. Tognazzi dimostra una versatilità eccezionale, riuscendo ad essere divertentissimo in una sequenza e, molto malinconico, in quella successiva. In alcune scene, fonde addirittura questi due stati d'animo. Le espressioni sono fantastiche e l'interpretazione dei dialoghi è sopraffina. Da notare come in questo secondo capitolo, Tognazzi reciti le battute con un po' più di serietà.
Adolfo Celi ci regala un'altra performance da applausi. Non c'è molta differenza tra il "Sassaroli" del secondo episodio e quello del primo. Il professore rimane forse quello più burlone di tutti quanti. Basta la scena dello scherzo al cimitero per capire la bravura infinita di Celi.
Gli altri attori fanno anche loro una gran prova, specie Philippe Noiret che ci regala un'altra splendida interpretazione del Perozzi.
Montagnani, che sostituisce Del Prete nel ruolo del Necchi, da un po' di leggerezza in più.
Moschin, a differenza del primo capitolo, è un po' più in disparte, ma quando è chiamato in causa da il meglio di se.
Da menzionare anche Paolo Stoppa, autore di una recitazione esemplare.
La sceneggiatura è ferrea, si alternano momenti dove è la comicità a fare da padrona, ad altri invece, più pesanti e tristi. Strutturato benissimo anche il lungo flashback che abbiamo ad inizio film col Perozzi protagonista. Gag e situazioni varie sempre originali mentre l'epilogo non poteva essere scritto in modo migliore. Dialoghi fantastici, a volte divertentissimi, altre invece, molto seri.

Conclusione: secondo episodio alla pari del primo. Nonostante sia un sequel, si tratta di un film molto fresco, che cerca di non appoggiarsi mai troppo agli elementi della prima pellicola. Regista, cast e sceneggiatori ancora una volta fanno centro e donano al pubblico un'altra perla della commedia all'italiana.

Qwertyuiop  @  12/08/2017 15:01:27
   10 / 10
Il più riuscito della trilogia. Montagnani bravissimo,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER Non c'è confronto con Del Prete. In generale sembra un'opera più matura della prima, dove il tutto sembra fatto in modo leggermente artificioso, mentre qui molto più naturale (basti pensare come nel primo viene continuamente nominata la parola "zingarate": qui si fanno e basta). Un pelo meno drammatico del precedente, e forse per qualcuno meno apprezzabile: per me il vertice della trilogia.

Hannibal  @  23/03/2017 13:36:07
   9½ / 10
L 'ho trovato addirittura migliore del primo, anche se bisogna sorvolare sull'aspetto temporale dei fatti raccontati in rapporto al primo...ottimo Montagnani, decisamente migliore nel ruolo del Necchi.....Tognazzi super!!

ZanoDenis  @  28/05/2016 19:18:48
   7½ / 10
Un buon seguito, intervallato da flashback e momenti presenti, lo spirito del primo film è sempre ben preservato e presenta anche diversi momenti altamente comici.

cinematografo  @  08/02/2016 13:54:18
   9 / 10
Leggermente superiore al primo film....scelta azzeccata l'inserimento di montagnani al posto di duilio delprete...mi è piaciuto molto anche paolo stoppa...ottimi tutti, ma menzione speciale per il conte mascetti....

Nic90  @  18/01/2016 21:23:24
   7½ / 10
Secondo me è al livello del primo,anzi molto più omogeneo e ovviamente "meno drammatico",da vedere.

genki91  @  15/10/2015 01:24:02
   8 / 10
Atto II.
A parte l'ovvia incongruenza narrativa

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER,
il film scorre che è una bellezza, figlio legittimo del predecessore.
L'intreccio, la continua serie di gag, la bravura degli ottimi attori, l'aria tragicomica che aleggia perennemente, contribuiscono a rendere questo secondo atto un altro ottimo film, seppur di poco inferiore al primo.
Leggevo da qualche parte che con questo film si può considerare concluso il genere nostrano della "Commedia all'italiana".

topsecret  @  09/01/2015 17:34:51
   7 / 10
Secondo atto dei supercazzòlari cinici e goliardici.
Divertente e fluido nel ritmo, AMICI MIEI ATTO II offre ancora tanto umorismo e scherzi a raffica, senza dimenticare la parte nostalgica e mesta di un'amicizia fraterna che non conosce fine.
Ottimi gli interpreti e molto simpatiche le gag proposte.

Testu  @  08/01/2015 03:34:49
   6½ / 10
No non c'è storia col primo atto, ma proprio no. Certo ci sono momenti validi, ad esempio quelli familiari con Perozzi che approfondiscono il precedente, l'allagamento ed il vecchio cravattaio, ma per il resto c'è un riciclo evidente ed una gestione temporale che anche andando oltre i limiti del trucco ringiovanente non ha senso col primario. Il Necchi interpretato da Montagnani sarebbe stata un'ottima scelta anche in precedenza, ma non è lo stesso personaggio, oltre a questo alcune gag sono crudeli più del dovuto e alcune anche disgustose. Anche se hanno calcato la mano questo non basta a far ridere di più, il finale è nuovamente discreto però.

Lavezzi78  @  07/11/2014 12:59:42
   8½ / 10
Riuscitissimo seguito del fortunato Amico miei. In questo secondo atto viene maggiormente a galla lo straordinario conte Mascetti molto ben interpretato da Ugo Tognazzi. Da sottolineare anche la crescita del personaggio del Necchi grazie al bravo Montagnani al posto dello spento Del Prete. Conferme positive anche per Gastone Moschin, Adolfo Celi e Philippe Noiret, anche se il ruolo di quest´ultimo e più piccolo rispetto al primo film. Da sottolineare inoltre, la partecipazione del grande Paolo Stoppa nel ruolo del mitico strozzino Savino Capogreco. Film consiglito, il buon Monicelli non sbaglia un colpo!

BlueBlaster  @  02/09/2014 02:39:45
   7 / 10
Dal punto di vista del divertimento siamo sui livelli del "primo atto" ed anzi alcune super-*****le meritano ancor di più...ad esempio quella della Torre di Pisa mi ha fatto perdere il fiato dalle risate!
Ancora ottime interpretazioni (Tognazzi un pò meno sfruttato ma pur sempre mattatore) ed il solito cinismo-moralismo d'autore che rende il film un gioiellino del tragicomico all'italiana.
Quello che però mi ha lasciato allibito è come un regista del calibro di Monicelli abbia potuto scrivere e dirigere una sceneggiatura con così tante incongruenze palesi...praticamente non torna nulla in questo film accostandolo al predecessore e per quanto si possa chiudere un occhio è una mancanza non da poco.

ilmoro88  @  09/09/2013 15:37:35
   10 / 10
Per certi aspetti lo reputo superiore al precedente. Non credevo possibile che si riuscisse a mantenere un così alto livello di comicità. Comicità e drammaticità a braccetto, in un connubio unico.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

pardossi  @  24/08/2013 00:05:30
   8 / 10
Assolutamente pregevole come qualità e come continuo, sempre veloce e scorrevole con esilaranti gag, film di altri tempi con attori fantastici che ormai l'Italia non ha più, poi rivedere posti che conosco benissimo in questo film cult mi porta ad amarlo particolarmente.

vieste84  @  08/02/2013 21:13:30
   8 / 10
Sarà che il primo forse non lo capito bene e necessita un altra visione ma cmq a primo impatto ritengo questo film un seguito migliore del primo, con scene varie e ripetute di intelligente satira nera, toccando a quei tempi fili delicati come la famiglia, la chiesa, l'alluvione.....prima parte superiore dove a volte ho riso proprio di gusto, la seconda parte un po meno, finale graffiante, qui Monicelli sfiora un altro capolavoro

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Edgar Allan Poe  @  05/09/2012 14:39:59
   7½ / 10
Sicuramente inferiore rispetto al primo episodio, in quanto è da lì che è partita l'idea (e io questo lo uso spesso come metro di giudizio, oltre, ovviamente, ad altre componenti). Ancora una volta la regia è di Monicelli, i protagonisti sono gli stessi, che nel corso del film si raccontano ricordi della vita passata, rievocando momenti passati in compagnia del defunto Perozzi. Forse fa un pò più ridere del primo, rispetto al quale ci sono probabilmente meno scene "drammatiche". Complessivamente un buon film, consigliato. Ma prima bisogna vedere il primo episodio, come la logica impone.

demarch  @  06/08/2012 19:36:46
   8 / 10
Ottimo. come per il primo, da vedere con scappellamento a destra

Mr. Mojo Risin'  @  04/07/2012 01:35:17
   7½ / 10
Antani questo film come se fosse capolavoro, ma allo stesso tempo sblindo rispetto a quello partito prima.
gli attori nel loro essere spidiguda hanno trappiato come nel precedente perdendo i contatti col tarapia tapioco.
comunque film bellino soprattutto nella parte in mezzo dove gira e si privilegia del sostegni del regista e sceneggiatore che con fargusità mostrano lo scappellamento a sinistra per 2.
in conclusione mi è piaciuto anche se a volte vaga non costruendosi degli andazzi abbasstanza stereotipati in avanti

SuperLoLz  @  29/06/2012 14:02:52
   10 / 10
Sembrava impossibile eguagliare il primo capitolo,eppure,Monicelli lo migliora addirittura. Questo 2° capitolo è più divertente ma allo stesso tempo più triste,e le zingarate sono più cattive. Inoltre amplia la trama del 1° Amici Miei. L'unica pecca di questo film sono le incongruenze con il primo capitolo,ma credo si possa chiudere un occhio. La scena finale mi ha fatto piangere molto.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo REDAZIONE amterme63  @  15/03/2012 21:42:06
   7½ / 10
E' molto difficile riuscire a girare una degna prosecuzione di un film capolavoro e purtroppo Monicelli con "Amici miei atto secondo" non ci è riuscito.
Il film del 1982 manca della magia e del perfetto equilibrio commedia-realtà che rendeva il film del 1975 qualcosa di speciale e perfetto nella sua singolarità. "Atto secondo" è una normale commedia che rientra in tutto e per tutto nei canoni tradizionali del genere, è insomma un buon lavoro ma non l'opera che tocca l'animo e rimane profondamente impressa come invece faceva "Amici miei".
Monicelli per il proseguo del grande successo del 1975 sceglie di non variare i personaggi o le tipologie di storie raccontate e quindi in qualche maniera rimane prigioniero degli schemi già creati, facendo trapelare alla lunga la sensazione di ripetizione e stanchezza. Certo le gag e le invenzioni sono divertenti, ma è il contesto generale che le fa apparire come artificiose e arbitrarie, quasi cercate a bella posta. Non è più il fluire di una storia umana, il sensibile dibattersi di caratteri in agognante e vana ricerca di qualcosa, ma la ripetuta esposizione di situazioni di finzione comica. La stilizzazione prevale e soffoca la vita vissuta.
Di conseguenza i caratteri e le scene si estremizzano e si cristallizzano. Prevale lo spirito disincantato, disumano e cinico tipico di tante opere di Monicelli. Viene perso il ruolo di equilibratura e disincanto che avevano i caratteri "seri" nella prima parte (un ruolo importantissimo ed essenziale a rendere dialettico e profondo il significato del film). Queste figure adesso sono ridotte a macchiette, a stereotipi, molto meno umane rispetto alla prima parte. I protagonisti stessi sono più inquadrati e meno approfonditi. Il loro bisogno di evasione e trasgressione diventa quasi fine a se stesso e supera qualsiasi altra considerazione (come quella della solitudine o dell'affetto della persona cara). A volte si fa quasi fatica ad empatizzare con i protagonisti, da quanto sono "cattivi" e cinici, anche nei confronti delle persone che si curano di loro (vedi l'atteggiamento del Perozzi nei confronti del figlio, nei cui confronti nella prima parte provava comunque affetto e cura). Sono figure comiche, non più esseri umani presi dal reale.
Finisce che il personaggio più credibile e riuscito sia quello recitato da Paolo Stoppa, delineato davvero in maniera perfetta ed espressiva, viva e convincente. Senz'altro Paolo Stoppa è l'attore che ha recitato meglio nel film.
La voglia di puntare sulla rappresentazione stereotipa più che su quella reale la si nota anche nella scelta delle location, stavolta quelle più famose e conosciute, ma più lontane dal vivere reale.
In linea con il disegno di seguire degli schemi (più che l'irregolare e contraddittorio svolgersi umano), il finale ricalca alla rovescia quello della prima parte. Non è più la risata che irrompe in mezzo al dolore, la voglia di vita che passa sopra anche alla morte; adesso è il pianto che si frappone alla gioia, la sensazione di morte e fine che soffoca qualunque tentativo di vivere.
Il finale è forse la scena più complessa del film. Io la interpreto come la condanna e la presa di distanza nei confronti dei protagonisti: tutto il loro agire spensierato e cinico finisce nel niente, nella presa di coscienza della sconfitta e della fine inesorabile. Insomma tutto si risolve in "tanto rumore per nulla", la vita in pratica è stata spesa inutilmente. Chi vince alla fine è il dolore e fingere stavolta è solo patetico e inutile.

SuperLollo  @  29/01/2012 13:24:53
   10 / 10
Capolavoro come il primo capitolo.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  03/12/2011 18:01:46
   8½ / 10
Sebbene triste e contornato da un'atmosfera più seriosa del primo capitolo, "Amici Miei: Atto II" nel suo genere è un'altra piccola perla, regalataci da Monicelli, interpretata da un quintetto di attori, davvero meraviglioso: U. Tognazzi, A. Celi, R. Montagnani, P. Noiret e G. Moschin.
Già dalla prima sequenza, con l'arrivo del conte Mascetti al cimitero, pregusteremo una zingarata davvero favolosa: tralasciando la piccola super*****la al guardiano (semplicemente esilarante, "quintana, o setta"!), trovo l'opera di Celi molto riuscita col povero sventurato davanti alle tombe.
Buona è anche la parte narrativa con l'inondazione e ottime come sempre sono le ambientazioni, sempre più curate e più suggestive.
Purtroppo, come da prima riga, con la morte del Perozzi il film perde un po', e almeno, facendolo rivivere nei flashbacks, la pellicola riesce a decolarre in modo abbastanza brillante, sebbene non troppo originale.
Concludendo, buono anche il doppiaggio: Montagnani torna a doppiare sè stesso e Noiret viene sostituito da un sempre efficace Pino Locchi.

ALESS!O  @  20/08/2011 01:30:40
   9½ / 10
Un film tanto geniale quanto divertente, che merita assolutamente di essere visto. Risulta però leggermente inferiore rispetto il precedente capitolo, ma d'altronde era impensabile poter migliorare un capolavoro come il primo.

outsider  @  04/06/2011 18:23:06
   9½ / 10
Beh, lasciatemi dare un voto ancora più alto a questo.
E' un film che conosco a menadito, visto forse dieci volte.
Conosco alcune battute a memoria, ricordo l'espressione facciale e le pause di alcuni momenti.
Ricordo quando parlavamo e imitavamo loro, ancorchè giovanetti ci si divertiva a fantasticar di ritrovarsi in codesti panni.
Veramente eccellente in tutto.
Idea, recitazioni, trovate. Ma come poteva essere altrimenti?

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  06/04/2011 20:08:49
   8½ / 10
Sequel vicinissimo ai livelli eccelsi del primo capitolo; si ripetono le gag e i terribili scherzi del gruppo di amici,rimasti senza un loro componente,ma a riprova della forza che ha questo secondo atto di Amici miei tutto diventa ancora più cinico e drammatico anche se,di conseguenza,le risate si moltiplicano. E allora si passa sopra anche agli errori cronologici quantomeno strani per un sequel di un film tanto amato ma che non intaccano il valore complessivo dell'opera.
Le zingarate nel primo film erano una via d'uscita per una vita squallida e spesso miserabile e non si fermavano nemmeno davanti alla morte nel finale amaro e nostalgico,in questo sequel hanno la stessa funzione grossomodo.
Riesce a riprendere tra le sue file anche il sempre ottimo Noiret (qui per la verità un pò in ombra rispetto agli altri del gruppo) nei frequenti flashback che vanno a ricomporre i ricordi del gruppo che quindi per l'occasione si ricompone come ai "bei tempi" del primo Amici Miei. Per poi arrivare al finale,ancora una volta triste ma che riesce ad illuminare con una punta di speranza tra lacrime e amicizia.
Gli scherzi al funerale dell'amico erano una prova dello spirito e dell'affiatamento degli amici,gli incitamenti e la voglia di andare avanti nonostante tutto in questo atto secondo dimostrano l'attaccamento oltre la zingarata e Monicelli riesce nell'enorme impresa di far dire al seguito le stesse cose dell'originale rimanendo sempre impeccabile e diventando al contempo più cattivo.
Prova sempre enorme del cast,impreziosito dall'arrivo di un Montagnani particolarmente adatto e di scherzi leggendari.

E ricordate di non andare mai in Germania.

serrano  @  11/03/2011 23:11:55
   9 / 10
jkrb  @  02/03/2011 11:29:30
   8 / 10
un gradino sotto il primo anche se forse piu infarcito.
Lo scherzo alla contorsionista è proprio da *******, infatti il regista prima di far vedere la scena fa dire a tognazzi di ricordarsi ancora quell'episodio dicendo mi pare di nn averci dormito per notti.
Alcune scene sanno di poco, una su tutte quella della processione. per il resto esilarante!

furstemberg  @  10/02/2011 23:01:34
   9 / 10
nonostante sembrasse impossibile emulare il primo capolavoro della trilogia, il maestro ci riesce, solite bischerate da morire dalle risate, sdrammatizzazione di problemi di ieri e di oggi, mescola perfetta tra linguaggio colto e scene "popolane" che rendono il tutto ancora più comico
La scena nell' ambulatorio del Sassaroli mentre parlano della "gravida" è probabilmente uno dei pezzi più belli di tutta la cinematografia mondiale.

camifilm  @  03/12/2010 21:53:26
   7½ / 10
Riesce a eguagliare il primo episodio, con tematiche leggermente diverse ed andando in temi diversi. Racchiude più malignità, sdegno, e grottesce comicità.

Invia una mail all'autore del commento marco986  @  30/11/2010 12:46:59
   9 / 10
ANCORA PIù DIVERTENTE E CATTIVO DEL PRIMO POI MONTAGNANI MIGLIORA IL PERSONAGGIO DEL NECCHI

Invia una mail all'autore del commento Suskis  @  18/10/2010 17:47:41
   8 / 10
Sempre Monicelli e sempre gli zingari del primo film (più Montagnani che tutto sommato se la cava). E'vero che probabilmente il primo bastava e che qui stringi stringi un po'tutto si ripete, ma in effetti il passare degli anni sugli attori e sugli amici intristisce ulteriormente la pellicola nel suo amaro ridere del mondo.

just_human  @  02/09/2010 11:23:02
   10 / 10
di solito i sequel non tirano , ma in questo caso migliora , poi con l'entrata in scena di Montagnani " Uhh Uhh , tu sei te .. " . da vedere

rob.k  @  27/08/2010 22:20:43
   6½ / 10
Allineato al primo atto... Forse qua il gruppo di amici è un po' più "cattivo".

Matis  @  09/06/2010 15:39:15
   8 / 10
Molto bello, anche se non al livello del primo! Molto più nostalgico, molto meno "zingaro", con qualche errore cronologico e senza la voce narrante del Perozzi, che a mio avviso fu meravigliosa nel primo atto.

Ma gli scherzi sono memorabili, ed è ottima la rappresentazione dello straripamento del fiume! Il cast, infine, è affiatato come sempre.

Un ottimo seguito!!!

1 risposta al commento
Ultima risposta 29/01/2012 17.31.04
Visualizza / Rispondi al commento
albio1985  @  13/05/2010 17:31:11
   7 / 10
Mi è sembrato più grezzo rispetto al primo. Ammetto che bissare era quasi impossibile,ci accorgiamo comunque di questo sforzo grazie alla narrazione della storia del Mascetti alla quale si dà grandissimo risalto nel film. La stessa storia,in effetti,l'abbiamo già assaporata degnamente nel capitolo precedente. In sostanza direi che l'Atto 1 è una vera e proprio lezione di vita,l'Atto 2 comunque un ottimo film comico con gag esilaranti

Wally  @  28/04/2010 02:14:04
   9½ / 10
Ci sono parecchi errori cronologici:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Togliendo questo piccolo errore di poco conto sono dell idea che il film è allo stesso livello del suo predecessore... Davvero stupendo anche questo e c'è qualche scherzo che è proprio geniale!

Il finale mi ha fatto rimanere malissimo!

uzzyubis  @  13/01/2010 10:12:48
   7½ / 10
A mio parere non a livello del primo capitolo. Non fa ridere come il primo, anche se la miscelanza tra commedia e amarezza la fa sempre da padrone e sempre ad alto livello narrativo e cinematografico. Sul cast e sulla regia non si discute: sempre straordinarie. Anche in questo secondo atto il finale strappa un sorriso amaro.

aiemmdv  @  06/01/2010 13:34:21
   8 / 10
Non perde assolutamente il confronto con il primo atto.
Le gag sono molto divertenti e il finale ,nonostante abbia visto il film ripetutamente, non finirà mai di commuovermi.
..C'era una volta la commedia all'italiana..

Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  04/01/2010 15:51:39
   7½ / 10
Divertente come il primo questo seguito.
Mantiene una vena nostalgica ma le risate sono assicurate.
Numerose le incongruenze con il primo ma si può chiudere un occhio.
Se è piaciuto il primo, questo non può deludere.
Ah, pardon! Tarapio tapioco come se fosse antani, la super*****la prematurata con dominus vobiscum blinda?

Bimbo84  @  21/12/2009 15:50:55
   8 / 10
Rispetto al primo film, perde qualcosa. A tratti è un pizzico "maleducato" nelle scene ma resta pur sempre un grandissimo film con dei magnifici attori!

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  29/10/2009 20:27:53
   7 / 10
Continua sul livello del primo capitolo, anche se c'è qualche scena un pò ripetitiva. Il 7 comunque non glielo toglie nessuno!

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento wega  @  16/09/2009 21:28:28
   6½ / 10
Con "Amici Miei" non c' è paragone. Se il primo capitolo è divertente, e questo secondo atto ne riprende lo stile per le gags, c'è il fatto che sono nate già stanche, strappando forse una risata in tutta la durata del film. Il finale invece è un Miracolo degno di Mario Monicelli.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  22/08/2009 12:54:14
   8 / 10
Un sequel molto bello, non originale nelle gag che riprendono la falsariga del primo ma sempre divertenti. Si avverte un tocco di malinconia in più rispetto al primo.

elmoro87  @  06/07/2009 16:44:18
   9 / 10
migliore del primo secondo me... certo, si parla di livelli altissimi, ma questo secondo atto mi è rimasto molto piu impresso del precedente, seppur molto bello anche quello... meraviglioso film di Monicelli che continua nella narrazione delle vicende passate e presenti dei rimanenti vecchietti caciaroni... bellissimo!

zeliko  @  22/05/2009 14:40:27
   10 / 10
vale lo stesso commento che ho fatto per il primo capolavoro!

Gruppo STAFF, Moderatore Jellybelly  @  02/01/2009 15:13:18
   7½ / 10
Laddove il primo atto di "Amici miei" fungeva da epitaffio di un'epoca gloriosa, quella della commedia all'italiana e delle sue macchiette, il secondo capitolo non va oltre un insieme di sketch che vedono protagonisti i cinque amici ed il loro complesso di peter pan. Ci si diverte comunque moltissimo, nonostante qualche errorino di raccordo col primo episodio (il Sassaroli si era aggiunto in un secondo momento alla comitiva, cosa mai evidenziata e talvolta addirittura dimenticata).

Robgasoline  @  31/12/2008 00:54:10
   8½ / 10
I cinquantenni eterni ragazzini continuano a farmi ridere sempre in questo secondo episodio con le loro zingarate.
Il finale mi commuove sempre perchè mostra l'unione tra veri amici anche nei momenti davvero brutti...Cosa molto rara oggi giorno.

NandoMericoni  @  18/12/2008 14:15:42
   9 / 10
l'ho rivisto proprio ieri sera dopo tanto tempo...forse lo preferisco al primo, davvero una gemma del cinema italiano, cinico, irriverente, politicamente scorretto si direbbe oggi, ma assolutamente irresistibile. Tognazzi ovviamente su tutti...

gambero  @  18/12/2008 10:17:42
   6½ / 10
faccio che piazzarlo sullo stesso livello del primo capitolo...piuttosto divertente,con alcune buone trovate ed interpretazioni degli attori (tognazzi su tutti) ad alti livelli...come al solito non mancano le super *****le...vengono trattati anche argomenti delicati e,come al solito,finale che lascia l'amaro in bocca...da vedere!!!

Alex89  @  18/12/2008 01:37:14
   5½ / 10
Identico al primo,né migliore né peggiore..
Ugo Tognazzi sublime come sempre,capacità linguistica inimitabile,ma cmq ottima la recitazione in generale..
Rimane il fatto che non lo trovo molto divertente anzi questo secondo capitolo l'ho gradito di più forse perchè avevo meno aspettative..Ancora un finale amaro..
Stesso voto del precedente..

Cardablasco  @  05/11/2008 18:12:39
   8 / 10
Bellissimo come il primo,Ugo Tognazzi simpaticissimo

DarkRareMirko  @  30/10/2008 12:45:25
   8 / 10
Ecco cosa succede a mettere assieme due grandissimi talenti come quello di Monicelli e di Germi; ne esce fuori la rappresentazione di un cinismo e di una malinconia qualitivamente senza pari, proprio da grandi maestri.

Qui gli scherzi son ancora più cinici e cattivi rispetto al precedente film (sconceratante scena della tomba con Haber su tutte), la sceneggiatura è ottima (proprio su questo punto si infangherà il terzo film della serie diretto da Loy) come la regia del resto, ed il cast (nel quale il bravo Montagnani ha sostituito 1 attore del primo film) è sempre magnifico.
Rispicca ancora una volta Tognazzi, tra l'altro.

La critica sociale si fà ancora più acuta del precedente film, per poi infrangersi relativamente ad un finale malinconico e triste in modo assurdo.

Consigliatissimo, un signor sequel.

Piergirgio  @  16/10/2008 17:39:59
   10 / 10
Secondo me è addirittura superiore al primo...Che capolavoro!

Gruppo COLLABORATORI peter-ray  @  18/08/2008 21:52:16
   9 / 10
Le battute di questo film sono insuperabili ma sono costretto a metter un voto più basso rispetto al primo.
Per essere un seguito ci sono troppe incongruense.
Se lo si vede senza aver coscienza del primo però non puoi far altro che apprezzare la genialità delle battute e delle gag che rendono la pellicola uno spettacolo vero e proprio.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

weareblind  @  19/07/2008 15:53:21
   9½ / 10
Sono obbligato a distinguerlo dal primo, che è fuori scala come voto, e quindi do solo un 9 e mezzo. Magistrale sotto ogni aspetto, e Tognazzi è dio in terra.

THE_FEX84  @  06/06/2008 17:46:22
   7½ / 10
Monicelli torna a dirigere le tregicomiche disavventure di questi cinque burloni,che nemmeno la morte del loro amico ha placato l'irrefrenabile voglia di scherzare e di compiere grandiose"zingarate"ai danni del prossimo.La comicità è ancora più cinica rispetto al precedente capitolo,e gli scherzi si fanno sempre più esagerati(dalla trovata celeberrima di far reggere la torre di Pisa a un gruppo di ignari turisti,a quella di beffare un vedovo davanti alla tomba della defunta moglie),ma il finale,come in ogni opera monicelliana doc,lascia l'amaro in bocca.Meno riuscito del precedente e più episodico,ma fluido e scorrevole malgrado il quadro d'insieme sia meno a fuoco sulla realtà dell'epoca.Ottimo,comunque tutto,il cast con un funzionale Montagnani che sostituisce degnamente Del Prete(che non piaceva a Monicelli),un grottesco Tognazzi e due ruoli di contorno sbozzati perfettamente dagli impeccabili Haber e soprattutto da un laido e caricaturale Stoppa.Ancora un seguito,dove Monicelli passerà la mano a Nanny Loy.

smellow  @  31/05/2008 10:09:12
   9½ / 10
Per me è allo stesso livello del primo. Mi affascina come il Perozzi resti protagonista vivendo nei ricordi degli amici.

EcceBombo  @  27/03/2008 15:43:23
   8½ / 10
Di pochissimo al di sotto del primo... ma la trovata della corale le vale tutte :-D
tognazzi mostruoso...ma tutti divertentissimi...ad avercene Amici così ;-)

roy rogers  @  13/03/2008 23:55:05
   7 / 10
Divertente!!Pur trovandolo leggermente inferiore al primo capitolo lo considero davvero un buon seguito! Non annoia! Le trovate sono sempre divertenti e anche le battute!!

superfoggiano  @  17/01/2008 18:27:36
   8½ / 10
Bellissimo peccato per il finale...
w la supercaz.zola :D

Dan of the KOB  @  13/01/2008 16:12:45
   8 / 10
Non al livello del primo perchè l'originalità viene a mancare, ma le gag e i protagonisti sono sempre divertenti!
Mi dispiace che sia stato cambiato il Necchi, impersonato ora da Montagnani (grande anche lui, ma quando m'abituo a un nome con un determinato volto, vorrei rivederlo sempre in quel modo)!

Super*****la forever!

anna..bertozzi  @  22/12/2007 00:38:37
   10 / 10
E' uno dei film insuperabili della commedia italiana; c'è tutto, si ride fino alle lacrime per le zingarate dei 5amici, e in più c'è la scena finale, che non so come sia possibile, ma ti porta a ridere e contemporaneamente a piangere dentro...è di una bellezza e di una profondità assolute.
Un indimenticabile Tognazzi.

Gruppo COLLABORATORI Terry Malloy  @  19/12/2007 14:37:18
   8 / 10
Bellissimo...
La scena finale è da strappare l'anima: come dimenticare il pianto incontenibile, ma contenuto di un Tognazzi (di un Mescetti) a cui la vita cerca di dare ancora un pò di gioia e divertimento? e quegli amici miei sugli spalti anche loro commossi ed esultanti per il trionfo dell'amico sull'abbandono totale della felicità?
Le gag sono assicurate e il divertimento pure, la genialità del film si conserva intatta anche se più faticosamente come gli anni che passano per gli zingari.
ma vaffanzum!

risikoo  @  07/12/2007 12:11:03
   8½ / 10
Forse superiore al primo episodio, alcune gag sono da favola (quella col vedovo, quella della torre di Pisa, ecc..). Ho trovato un pò meno graffiante la parte con lo strozzino, per il resto è un film che rimane scolpito in modo indelebile nella storia del cinema italiano. Come sempre cast ai massimi livelli. Indimenticabile!

lampard8  @  18/11/2007 18:44:48
   7 / 10
Inferiore al primo e migliore del terzo. Il merito principale è che si ride dal'inizio alla fine e alcune gag sono spettacolari come quella del Gesù in croce. Il limite intrinseco del film è la minore cattiveria delle zingarate rispetto a quelle del primo atto. La scena della piena dell'Arno è da antologia.
Per chi ama la comicità è comunque da vedere

Bbip  @  16/11/2007 20:36:08
   5 / 10
MI dispiace molto ma a me non è piaciuto affatto. Lo so che i cultori del cinema italiano mi odieranno ma non posso proprio farci nulla...scusate :-)
Sadico misogeno maschilista e seriamente di cattivo gusto, a parte qualcosa che mi ha strappato un sorriso. Per il resto mi ha sinceramente suscitato pena la cattiveria, la falsità di questi amici che non hanno rispetto per nulla e per nessuno, che trattano le proprie mogli come pezze da piedi che posso tranquillamente essere sfruttate, tradite, menate. Purtroppo ci ho trovato molto poco da ridere...

El Piccio  @  09/11/2007 18:40:05
   8 / 10
Non bello cm il primo ma degli sketch sn fantastici!!

harry stoner  @  27/09/2007 00:27:42
   8 / 10
Seguito forse ancora piu' bello del primo.Montagnani sostituisce Del Prete nei panni del Necchi fornendo un' ottima prestazione,dimostrando un talento purtroppo non valorizzato a dovere nel cinema.Anche l'entrata in scena del grande Paolo Stoppa e' indimenticabile.Finale amaro da grande commedia all'italiana.

Gruppo COLLABORATORI julian  @  13/09/2007 21:56:59
   8½ / 10
Il secondo atto a mio avviso sorpassa anche il primo, con trovate ancora più esilaranti (la torre di Pisa, la figlia del Mascetti incinta, il figlio del Perozzi) che riescono a distendere la bocca ma anche a bagnare gli occhi.
Testimonianza del bel vecchio cinema italiano.

1 risposta al commento
Ultima risposta 13/09/2007 21.58.39
Visualizza / Rispondi al commento
Tony Ciccione90  @  04/09/2007 02:05:19
   8½ / 10
Invia una mail all'autore del commento Il Cartaio  @  09/08/2007 02:28:08
   8½ / 10
Forse, e sottolineo forse, non proprio ai livelli del capitolo precedente, ma se al primo dai 9 a questo dai 8 e mezzo!!! Le gags sono forse più diwertenti ma perdono il fattore novità e inevitabilmente di un pizzico di originalità. In ogni caso questo straordinario sequel non può non essere apprezzato da chi ha apprezzato il precedente, sempre fantastici gli attori con il grande inserimento di Adolfo Celi e la lodevole prova di un Montagnani fino ad allora protagonista esemplare di commedie di serie Z. IL CARTAIO

Dick  @  03/06/2007 22:53:26
   6½ / 10
Film più crudo, ma meno divertente del primo nonostante qualche trovata mica male come quella della torre di Pisa. Montagnani appare fisicamente dopo che se non erro nel primo era stato la voce di Noiret.

1 risposta al commento
Ultima risposta 03/06/2007 22.57.05
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI fidelio.78  @  08/05/2007 10:20:03
   6 / 10
Purtroppo il seguito non è assolutamente al livello del primo film. Pur contenendo molte battute davvero simpatiche, il film si perde proprio nell'insistenza dei temi già ampiamente sviluppati nel primo episodio, diventando così una sorta di continuazione che alla fine stanca.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Invia una mail all'autore del commento kowalsky  @  19/01/2007 21:40:48
   6 / 10
E' invecchiato precocemente il canovaccio sceneggiato inizialmente da Pietro Germi, e si vede: le gags le battute sono sempre esilaranti (memorabile lo scioglilingua di Ugo e la canzone "oscena" in chiesa) ma sono piuttosto anacronistiche e forse un po' caciarone.
Divertenti, ma alla lunga questi "amici" stancano

Assenzio75  @  01/01/2007 14:20:48
   8 / 10
direi 8 ++ perchè è uno dei pochi casi in cui il secondo supera il primo per ironia ed idee "geniali" a livello di zingarate (la scena della Torre di Pisa ormai è un cult copiato e ricopiato..). Il tutto sempre condito da una forte dose di malinconia e un pizzico di cinismo che lascia spesso sconcertati..

Ch.Chaplin  @  19/12/2006 00:48:41
   8½ / 10
stesso voto ke ho dato al primo capitolo della saga..perfetta continuazione..nn ho nemmeno trovato lenta la seconda parte..magari meno bella sì, ma la prima parte è assolutamente da spanciarsi dalle risate..forse alcuni pezzi anche migliori del primo

amnesia78  @  16/06/2006 17:33:40
   8 / 10
Non all'altezza del primo per via della lentezza della seconda parte del film. Comunque anche questo episodio rimane un cult da non perdere.
Nel cast c'è da segnalare la presenza di un vecchio ma sempre grande Paolo Stoppa.

franx  @  07/06/2006 17:26:50
   8 / 10
Più o meno come il primo, anche qui una serie di trovate e situazioni geniali che mi chiederò sempre come hanno fatto a venire in mente al regista.
Sembra una summa di tutte le esperienze popolari, condita con la salsa squisita dell'umorismo intelligente.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento emans  @  10/05/2006 14:04:18
   8 / 10
stesso livello del primo...gag nuove e attori con la "A" maiuscola...
le cose migliori sono all'inizio(la scena della tomba) e alla fine(finale commovente)...

oigroig  @  06/04/2006 15:50:46
   9 / 10
Monicelli comprende l'errore (almeno ai fini della trilogia) della morte nel primo episodio del personaggio chiave Perozzi-Noiret, e quindi lo fa rivivere nei racconti delle zingarate. Forse più esilarante del primo, per alcune trovate geniali, come il "...tipico caso di defecatio isterica".
Davvero è il caso di dire.. fantasia, intuizione, rapidità d'esecuzione.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghiera
 NEW
bad boys for lifebirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnboterocaterina
 NEW
cats (2019)
 NEW
cattive acquecena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of space
 NEW
criminali come noidiamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittlefabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovatofantasy islandfigli (2020)gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicihammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorniil lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo natale
 NEW
il richiamo della foresta (2020)il terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortuna
 NEW
la mia banda suona il popla ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le opere
 NEW
l'hotel degli amori smarritil'immortale (2019)l'inganno perfetto
 NEW
lontano lontanolunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 HOT R
memorie di un assassinonancyodio l'estatepiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshallsonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

998983 commenti su 42948 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net