bug - la paranoia e' contagiosa regia di William Friedkin USA 2006
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

bug - la paranoia e' contagiosa (2006)

 Trailer Trailer BUG - LA PARANOIA E' CONTAGIOSA

Commenti e Risposte sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film BUG - LA PARANOIA E' CONTAGIOSA

Titolo Originale: BUG

RegiaWilliam Friedkin

InterpretiLynn Collins, Harry Connick jr., Ashley Judd, Brian F. O'Byrne, Michael Shannon

Durata: h 1.51
NazionalitàUSA 2006
Generethriller
Al cinema nel Luglio 2006

•  Altri film di William Friedkin

•  Link al sito di BUG - LA PARANOIA E' CONTAGIOSA

Trama del film Bug - la paranoia e' contagiosa

Scappata da un passato tormentato, Agnes, affitta una stanza in un motel ad ore, dove si stabilisce definitivamente. La sua collega lesbica, R.C., le presenta un veterano della Guerra del Golfo, Peter, col quale inizia una relazione. Ma la pace ritrovata non durerà per molto. L'ex marito, appena uscito di prigione, si rifà vivo, rievocando passati dispiaceri. Ma nonostante tutto non sarà la ricomparsa del marito a rovinare la sua vita, bensì, il morboso interesse che Peter manifesterà per gli insetti...

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   6,90 / 10 (86 voti)6,90Grafico
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Bug - la paranoia e' contagiosa, 86 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

Crabbe  @  25/05/2018 13:06:19
   8 / 10
Grandissimo film di Friedkin sulla paranoia con uno Shannon straordinario.

Elfo Scuro  @  12/10/2017 00:27:19
   7 / 10
Un trattato sulla paranoia, la schizofrenia, sulle teorie paramilitari di complotti ben scritto (ma non eccelso) quello messo in atto da Tracy Letts (molto meglio il suo lavoro svolto con Killer Joe in cui mette in mostra rapporti umani degradanti immersi in un'America dei bassi fondi) con la sua opera teatrale, che viene riportata in questo film degnamente.

Friedkin si fa sempre sentire dietro alla telecamera, particolarmente in un luogo d'impostazione teatrale, molto nuovi cineasti dovrebbero imparare dal suo stile che non è mai fine a se stesso e sempre predisposto ad un'impostazione dinamica dello svolgimento all'interno del contesto diegetico e non.

Il cast è ottimo, nonostante certe forzature di logica nella caratterizzazione narrativa dello sviluppo narrativo, la coppia Shannon e Judd è perfetta nella recitazione del resto sono due attori che hanno messo in mostra le proprie capacità più di una volta in carriera.

Un film godibile e sicuramente non scontato, che parte in punta di piedi per poi decollare sempre nei limiti della sceneggiatura che come ho citato prima risulta frettolosa e forzata in certi punti.

ZanoDenis  @  02/04/2016 16:04:20
   6½ / 10
Prima parte sottotono, poi si riprende decisamente e troviamo degli ottimi contenuti con Friedkin che intraprende una strada decisamente sopra e righe e in linea col successivo Killer Joe, la storia d'amore e le sofferenze iniziali della protagonista possono sembrare uscite da qualche serie alla Beautiful, ma poi successivamente avviene lo scoppio, gli insetti e la rappresentazione della paranoia dei personaggi travolgono lo spettatore e lo portano in un vortice di stranezze e paranoie, l'ultima parte in particolare, in cui come se si fosse nella mente malata dei protagonisti, non si riesce a distinguere la verità, da un semplice insetto invisibile trovato sul letto si arriverà a parlare di teorie del complotto, microchip, esperimenti, ogni tassello sembra combaciare, tutti complottano contro i nostri protagonisti, qui un bravissimo Michael Shannon ci trasporta in questo trip malato, memorabili le sue spiegazioni dei complotti, coinvolgendo forze di cui non sapevo nemmeno l'esistenza, Friedkin ci mette parecchia ironia, raggiungendo anche livelli un po trash che condiscono il film.
Girato un po male, Friedkin non osa più di tanto, sembra limitarsi a svolgere il compitino senza mai sfociare in virtuosismi, ed è questa la principale pecca del film, il soggetto e la sceneggiatura sono ottimi, purtroppo nonostante la monoambientazione il regista non riesce a creare una vera e propria suspense o angoscia, o semplicemente fobia nello spettatore, il che risulta un peccato perché i presupposti c'erano tutti. Un bellissimo percorso verso l'autodistruzione.

guidox  @  02/08/2015 16:33:49
   7 / 10
film che si regge soprattutto sulla grande interpretazione di Michael Shannon, sull'ottima Ashley Judd (anche se come già detto da altri, la paranoia contagiosa appare un po' troppo veloce e con troppo terreno fertile) e su Friedkin che apparecchia loro la tavola, mettendoci gli ingredienti giusti.
non indimenticabile, ma sicuramente meritevole di esser visto.

Filmaster95  @  07/05/2015 19:15:28
   6½ / 10
Un'idea coraggiosa, questo film trasmette veramente paranoia e inquietudine attraverso una prova straordinaria dei due protagonisti e una regia sapiente che cerca attraverso colori e location, praticamente quattro mura, di esprimere la pazzia che un reduce di guerra può "contrarre" dagli orrori visti, perpetrati e a volta subiti e come si possa "attaccare" ad una persona debole che cerchi solo un sostegno.

Per me rimane una sensazione di vuoto, visto che friedkin ha diretto uno degli horror migliori di sempre, avrei virato più su questo genere magari rappresentato loro incubi apparte gli insetti che non si vedono mai, un vero peccato secondo me.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  22/04/2015 18:29:55
   7 / 10
Non male questo thriller che però essendo a tutti gli effetti un minore di Friedkin è semi-sconosciuto ai più.
La sceneggiatura seppur originale non sempre funziona (ad esempio il facile "contagio" di Agnes non convince per niente) però è come sempre ben confezionata da un cineasta virtuoso che in passato ha anche creato dei capolavori (anche il successivo "Killer Joe" non scherza), tra l'altro qui ben aiutato da due attori che tirano fuori dal cilindro un'ottima interpretazione. Certo non si respira l'aria paranoica (per restare in tema con il titolo italiano) e morbosa delle pellicole di Polanski, però ha del fascino non trascurabile e mai banale. Atmosfere simili verranno riproposte dal regista nel suo lavoro successivo, con risultati ancora migliori.

DogDayAfternoon  @  27/02/2015 13:32:10
   6 / 10
Siamo alle solite. Ogni volta che vedo un film di Friedkin il giudizio è sempre lo stesso, straordinario dal punto di vista della regia e della confezione ma contenuti che non mi prendono mai (eccezion fatta per Il salario della paura).

Tanti tempi morti, soprattutto la prima ora è abbastanza piatta e non stimola alcunché nello spettatore. Verso la fine qualche scena forte risolleva le sorti, ma complessivamente per essere un thriller è poco thrillerizzante. Alcuni elementi poi (figlio scomparso) non li ho trovati molto congeniali alla trama.

Location che ricorda molto il successivo Killer Joe.

alex94  @  20/09/2014 18:13:12
   7 / 10
Buon film diretto dal maestro Friedkin nel 2006.
La trama è ottima abbastanza folle e malata e si segue senza troppi problemi fino ad un finale purtroppo, abbastanza tirato via.
Eccellente naturalmente la regia e la fotografia,buona la recitazione.
Un film molto interessante,vale la pena vederlo.

GianniArshavin  @  20/11/2013 20:24:08
   6½ / 10
Valido film per un Friedkin che torna ad alti livelli dopo qualche periodo di crisi e assenza dalle scene.
La storia,girata quasi tutta in una stanza di un motel,nella prima parte approfondisce davvero bene le vite dei personaggi e la loro psicologia,mentre nella seconda ci mostra una discesa nella follia figlia di una paranoia post-11 Settembre resa magistralmente dalla prova dei due attori. Tutto perfetto quindi?Purtroppo no,visto che fra le due parti è come se mancasse qualcosa...come se il film accelerasse troppo bruscamente non riuscendo più a rimettersi in pista in maniera salda e stabile.
A fine visione ho avuto come una sensazione di incompletezza,di mancanza. E questa è stata una sensazione spiacevole vista la qualità del film che rimane quindi un potenziale ottimo lavoro mancato.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

MonkeyIsland  @  23/10/2013 23:58:15
   6½ / 10
Un film perfetto nel rappresentare la follia e appunto la paranoia dei due protagonisti interpretatati da una sempre sontuosa Judd e da un ottimo Shannon.
Il problema del film è però di non offrire altro allo spettatore dato che il tutto si svolge all'interno di una stanza di motel e la mancanza di elementi onirici o di un qualsivoglia pretesto di trama lo fanno rimanere un capolavoro incompiuto.

sossio92  @  09/08/2013 00:58:08
   6½ / 10
La paranoia è davvero contagiosa , senza spiegarlo chiaramente con termini o altro il film la mostra in un modo ottimale , coinvolgendo abbastanza e man mano la tensione aumenta ... la paranoia porta solo guai ... godibile il film...

Invia una mail all'autore del commento Sboccadoro  @  19/04/2013 10:12:26
   3 / 10
La protagonista chiede al protagonista: Perchè non vuoi avere relazioni affettive? E lui gli risponde: perchè non voglio che il mio centro sia toccato, altrimenti non so più chi sono. Ecco, questo è il fulcro: la scelta di Ashley Judd di stare con Michael Shannon, per paura di essere sola, avrà un'inevitabile conseguenza per lei. E quest'idea ci sta. E la recitazione di Shannon è davvero credibile, si vede che viene dal teatro. Però...
Non gli do 3 perchè il film è ambientato in una sola stanza; nemmeno perchè in sè è tutto squallido; gli do 3 perchè è davvero troppo tenere uno spettatore per 1h30m a guardare una sola stanza di questo tipo, con questa umanità alla deriva, e perchè tutto è veramente troppo, troppo, troppo squallido...doveva durare 30 minuti, essere un cortometraggio, allora avrebbe avuto senso.
Ultima cosa, la recitazione di Ashley è ottima sino al "punto di rottura", lì comincia a barcollare, perchè probabilmente anche lei non ce la faceva più a stare rinchiusa in quella squallida stanza di motel.

Da dimenticare.

Junipher  @  07/04/2013 03:09:58
   7 / 10
Ecco perchè diffido degli astemi.....
Il finale in effetti sembra un pochino tirato via!

Ale-V-  @  25/02/2013 13:06:16
   8 / 10
Assurdo.
Una spirale di follia, una caduta libera nel delirio più profondo, un viaggio oscuro nella mente malata.
Assolutamente da vedere.

il ciakkatore  @  18/11/2012 14:47:32
   4½ / 10
Capisco che si vogliano trovare allegorie nel rapportare le paure dei protagonisti ai fatti del dopo 11 settembre,ma il film è noioso,girato quasi tutto in un solo ambiente,insomma non lo consiglio

maitton  @  25/10/2012 16:28:10
   7½ / 10
film incredibile.
saro'banale ma non mi vengono in mente altri termini per definirlo.

c'e'un livello generale davvero alto, dalla regia alle pazzesche interpretazioni dei personaggi.
ashley judd indimenticabile.

BlueBlaster  @  12/10/2012 14:03:36
   7 / 10
Un film molto strano che a primo impatto non si capisce bene cosa sia e dove voglia andare a parare...ma lasciandosi trasportare si viene trascinati in un vortice di delirio e ci si rende conto come Friedkin sia riuscito, a suo modo, a farci capire come si evolve la paranoia, che in effetti è contagiosa!
Questo film mostra cosa succede, nella disgraziata ipotesi in cui, due menti fragili e disturbate (una a causa di traumi familiari e dell'abuso di droghe e l'altra a causa dello stress della guerra e chissà cosa altro) si incontrino e si alimentino a vicenda la pazzia.
Questo film nasce non a caso in un periodo in cui si discuteva di alcuni argomenti medici tipo la "Sindrome della guerra del Golfo" e di "Morgellons"...infatti la storia della protagonista Agnes potrebbe essere ispirata dalle reali vicende di Mary Leitao.
Il regista sceglie uno dei più tipici sintomi della paranoia ossia la "Parassitosi allucinatoria"...
La carne al fuoco è molta: complotti militari, dipendenza da alcol e droghe, violenza familiare, sesso, traumi psicologici...forse un pò troppo per un comune mortale che si mette alla visione ma il senso finale è chiaro!
Una pellicola spaccata in due parti...una prima lenta e drammatica di presentazione ed una seconda delirante e più thriller-horror, anche se personalmente mi sarei aspettato una maggiore quantità di masochismo.
Tecnicamente è un ottimo film e lo si capisce fin dalle prime panoramiche aeree che mostrano l'isolamento del motel nel deserto, ovviamente molto metaforico... Molti i dettagli ripresi nelle 4 stanze della camera.
Friedkin si sfida nel riuscire a non far annoiare il pubblico girando quasi due ore di film tra quattro mura...la seconda parte del film è asettica e perpetrata dai freddi colori ultravioletti !
Di certo non un prodotto mainstream ma credo che chiunque apra la mente verso un film "diverso" non potrà che rendersi conto di aver visto un qualcosa di importante e che farà riflettere!

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Dexter '86  @  30/06/2012 16:07:25
   7½ / 10
Una disturbante discesa nella pazzia con una coppia di protagonisti in stato di grazia. Sarebbe potuto essere migliore se si fosse curato maggiormente il passaggio tra la prima e la seconda parte che così appare un po' troppo netto e affrettato.

Jolly Roger  @  13/03/2012 15:09:00
   7½ / 10
film strano, ma molto originale, per quanto mi riguarda consiglio a chiunque la visione!

Detto questo, è difficile dare un voto. Tra i pregi , indubbiamente la recitazione stupenda degli attori. Il fatto poi che il film sia praticamente ambientato dentro quattro mura, rende ancor più pregevole il lavoro dello sceneggiatore e del regista: il film non cade mai nel ridicolo, i dialoghi sono sempre calibrati rispetto alla situazione, mai inverosimili, sempre credibili.
La genialità e bravuta di tutti emerge dal modo in cui è stata rappresentata

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Infatti, ci sono due trovate veramente sudiate bene:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

E' vero, come ha commentato qualcuno, che questo film rappresenta in modo allegorico l'America post 11 settembre, ovvero quell'America - ma sarebbe meglio dire "quel mondo"

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Ma il film ha anche qualche difetto non trascurabile:

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Trovo che questo passaggio sia stato troppo affrettato, e questo comporta la conseguenza di cui parlava Goat (il primo commento di questo film), ovvero

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Se poi vogliamo fare i pignolini,

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Bug dà quindi l'impressione di restare un po' lì.. sospeso, in piedi...a un pelo dallo strappare il codino del giro gratis sulla giostra. Comunque, è un film che non dimenticherò.
Straordinario quel dialogo fra i due protagonisti.
Da vedere, se apprezzate i film un po' più originali del solito.

desertoceano  @  22/02/2012 13:35:14
   4 / 10
Angosciante???? Ma quale angosciante! per me questo film é stato completamente insignificante, quasi mi veniva da ridere tanto male é stato fatto! Non mi sono immedesimata nei protagonisti come invece é successo con altri film, la recitazione e il profilo caratteriale dei protagonisti lasciano completamente a desiderare.

Beefheart  @  21/11/2011 11:55:39
   8½ / 10
Eccezionale, allucinato, folle, violento e disarmante. Tutto questo è il film di Friedkin che, dopo una ventina di titoli ed una invidiabile carriera, ti sforna sta chicca di malattia mentale che ti lascia sconcertato e stupefatto. Va detto che buona parte del merito va al signor Michael Shannon, vero e proprio fuori classe del genere, che dando il meglio di se (in un ruolo che ricorda molto quello che interpreterà 3 anni più tardi nell'altrettanto disturbato "My Son, My Son, What Have Ye Done" del grandissimo Werner Herzog) nel ruolo del protagonista, straccia in bravura tutti i colleghi ed allibisce gli spettatori dall'inizio alla fine del film. Il soggetto fertile della malattia mentale in questo caso ha dato vita ad una rigogliosa storia ricca di delirio e malessere, ben sceneggiata, che non può mancare di andare a segno. Certo non è consigliabile a tutti i palati, ma non mi sentirei mai di sconsigliarlo a nessuno.

speXia  @  09/11/2011 20:08:05
   7 / 10
Veramente un thriller interessante,e anche molto angosciante! Bravissimi i due attori!

TheLegend  @  17/09/2011 16:39:30
   6½ / 10
Discreto thriller che però non mi ha convinto in alcuni passaggi della sceneggiatura.
Molto realistico e con gli attori in forma.

PignaSystem  @  12/09/2011 18:10:25
   8½ / 10
Un film angosciante, che immerge lo spettatore in una vorticosa paranoia. Ottimi i dialoghi, ben curati e tanto intensi quanto quotidiani. Ottimi i giochi di inquadratura perfettamente allineati con una splendida fotografia. Attori incredibilmente verosimili. Il tutto confeziona un film nel genere meraviglioso basato su una scenografia che non si capisce mai dove voglia parare. Finale aperto

tnx_hitman  @  12/09/2011 03:14:35
   8 / 10
Di William Friedkin ho visionato solo il cult horror L'Esorcista.
Beh che dire qui ha solo perfezionato la sua tecnica di regia incentrandosi su una storia non quasi verosimile come quella della possessione demoniaca,ma poco ci manca.Qui ci si addentra nella paranoia.Nella mente fabbricatrice di amoralita'.

Non potevano scegliere 2 attori piu' bravi di Ashley Judd e Michael Shannon per interpretare due menti contorte e ricche di sfaccettature.

E il regista sa bene che se si ha una location,2 personaggi e quasi un'ora e 40 minuti a disposizione per confezionare un thriller/horror senza intoppi,si ha la liberta' di esplorare le personalita' dei pochi soggetti che fanno parte del film,trascinando lo spettatore dentro le loro teste e persino comprenderle,arrivare anche a scovare informazioni sul perche' agiscono in un modo o perche' ragionano in un altro.

Con pure una sceneggiatura accurata a portata di mano,che mi ha letteralmente sconvolto negli ultimi 10 minuti di delirio assoluto(un monologo di Ashley Judd che fa rabbrividire piu' di tutte le trappole dell'Enigmista messe insieme)e una fotografia sporca nella prima parte,e"al neon"ipnotica e disturbante nella seconda..ragazzi dai sono elementi che colpiscono e mi portano a dare il voto che merita.

Film Magnifico,non perdetelo,come da voto.Un bell'8.

DarkRareMirko  @  12/09/2011 00:41:50
   8½ / 10
Ennesimo fenomanale film dal genio di William Friedkin.
Tutto perfetto, dalla recitazione ai dialoghi, dalle scenografie ai colpi di scena.

Magari in certe parti si passa troppo velocmeente da un contesto all'altro, da una situazione all'altra, ma ciò non toglie che questo è un signor thriller.

Il finale è troppo aperto e la tematica cspirazionista no sufficientemente approfondita, ma come film caga in testa a decine di thriller recenti.

Purtroppo mai proiettato in sala nel territorio italico.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Freddy Krueger  @  16/08/2011 20:58:52
   7½ / 10
Bel film, mi è piaciuto molto questo lavoro di Friedkin (L’esorcista), un thriller angosciante e lentamente sempre più malsano. Con pochi ma riusciti colpi di scena, riesce ad essere emozionante e sconvolgente anche con un tema non proprio nuovo nel Cinema. Michael Shannon è il mattatore del film, il pazzo lo sa fare veramente bene. Bravissimi anche Judd, Cornick jr. e Collins.
Un’occhiata la vale, tiene il fiato sospeso.

1 risposta al commento
Ultima risposta 17/08/2011 19.31.47
Visualizza / Rispondi al commento
Manu90  @  06/08/2011 16:15:38
   6½ / 10
Non male questo thriller di Friedkin, ottimamente interpretato dai due protagonisti. Buono.

Invia una mail all'autore del commento Aletheprince  @  17/04/2011 23:57:38
   6 / 10
Un thriller che viene sorretto da due grandi prove attoriali dei protagonisti, eccelsi nel disegnare un tunnel di follia progressiva ed incipiente. L'ambiente unico e la lentezza delle scene, tuttavia, non sono d'aiuto; anche la storia resta un po' piatta, limitandosi a descrivere un percorso schizofrenico e disadattato di due menti reiette dalla società e vinte dalla vita. Alla fine rimane un po' indigesto e pesantuccio, nonostante le grandi recitazioni.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Angel Heart  @  26/03/2011 20:08:53
   7 / 10
Concordo con chi dice che non sembra affatto di vedere un film di Friedkin, e di come per certi versi ci si ritrovi più dalle parti del Cronenberg che fu e che è: tuttavia questo cambio di registro da parte del controverso regista di capolavori come "Vivere e Morire a Los Angeles", "L'Esorcista" e "Il Braccio Violento della Legge" si è rivelato tutt'altro che un passo falso nella sua carriera.
Con pochi mezzi, una sceneggiatura potente ed un'unica location a disposizione, Friedkin mette in scena un film malato, claustrofobico, altamente disturbante, e sorprendente funzionale nella sua suddivisione in due parti totalmente diverse (la prima è calma, in agguato, ed attenta nel delineare la psicologia dei personaggi; la seconda invece, un'indescrivibile e sanguinoso concentrato di delirio, paura e paranoia che spiazza ed inquieta lo spettatore minuto per minuto). Punto e basta, nient'altro da dire. Un dramma/thriller/horror teso, angosciante, mai noioso, con un gran finale e un duo di interpreti pazzi semplicemente perfetto. Da recuperare.

Una cosa la posso assicurare: raramente capita di vedere film del genere...

2 risposte al commento
Ultima risposta 27/03/2011 22.08.30
Visualizza / Rispondi al commento
sweetyy  @  18/03/2011 15:06:22
   6½ / 10
Da premettere che non sembra affatto di vedere un film dello stesso regista de L'esorcista.. cmq devo dire che il film si differenzia da molti altri per la storia abbastanza particolare e diversa dai soliti thriller alla quale siamo abituati.
L'ho trovato abbastanza delirante ...forse in maniera esagerata.

lupin 3  @  17/03/2011 05:22:57
   7½ / 10
Thriller lodevole di William Friedkin.
Non la solita minestra...

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Satyr  @  16/02/2011 14:43:03
   8 / 10
Il miglior film di Friedikin da molti anni a questa parte.
In lista d'attesa da un sacco di tempo, visto ieri mi ha davvero folgorato.

Toni claustrofobici fino all'esasperazione, pesca a piene mani dal cinema di Cronemberg senza sfigurare.

Gran parte del merito va a uno script ricco di situazioni limite, capaci di immergere lo spettatore in un tunnel di follia senza limiti. Stupendo Micheal Shannon, nella parte che probabilmente sarà l'unica che l'attore americano riuscirà ad interpretare durante tutta la sua carriera. Entra in scena in punta di piedi e funziona da catalizzatore trascinado la sua coprotagonista in un un vortice di paranoia degenerativa.

Bravo Friedkin ad imprimere al film la giusta dose di violenza senza mai risultare gratuito o eccessivo.

Spettrale l'ambientazione - il film è girato quasi interamente in una stanza - devastante e indimentacabile il monologo finale.

Invia una mail all'autore del commento Andre82  @  08/01/2011 17:51:40
   6 / 10
Il film è particolare e da vedere almeno una volta. Note negative sono che si poteva sviluppare meglio e che il finale è troppo frettoloso. Nota positiva i due attori protagonisti, perfettamente nella parte.

the saint  @  26/12/2010 23:13:00
   6 / 10
film strano e disturbante...ma almeno diverso dal solito , un mezzo dramma-thriller che però lascia un pò a desiderare nella trama...
che poteva essere sviluppata molto meglio!

despise  @  14/12/2010 15:51:03
   7 / 10
Un sette pieno lo merita solo per l'idea di fondo, grande cinema
anche con pochi mezzi a disposizione: pellicola davvero delirante!
Un plauso agli attori molto credibili, su tutti la Judd bravissima!
Guardatevelo senza leggere niente della trama!



Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/06/2012 10.24.05
Visualizza / Rispondi al commento
goodwolf  @  17/09/2010 17:14:51
   6½ / 10
Giudicandolo a mente fredda, il film è di una semplicità totale. Si potrebbe riassumere in 2 righe.
Non mancano pathos e qualche scena degne di nota, ma a questo film manca qualcosa per fare il salto di qualità.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Considerando che è stato girato in un solo ambiente, davvero niente male, ma forse si poteva fare qualcosa di più.

bebabi34  @  09/09/2010 08:57:29
   8 / 10
Pazzesco. Travolgente. Peccato che il montaggio non riesca a rendere in modo più fluido in crescendo del film. Allucinato, non perdetelo. Grande il cast.

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  18/08/2010 17:06:58
   7 / 10
"Problemi con gli insetti?"

Claustrofobico psicodramma da camera che raggiunge insolite vette di angosciosa e disturbante tensione. Un film difficile, che nella seconda parte si regge sempre sul filo del grottesco in un atmosfera paranoide che non ha eguali nel cinema degli ultimi anni.
Apprezzato a Cannes, totalmente ignorato in patria e mai uscito in sala da noi, è un film che segna una tappa importante nel percorso di un regista 'contro' come Friedkin. Grandissime interpretazioni della Judd (che finalmente evade dalla cella dei film polizieschi) e di Shannon.

John Carpenter  @  15/08/2010 16:24:19
   8 / 10
William Friedkin ritorna alla grande dopo molti film 'minori' in questo thriller ossessivo, paranoico, e claustrofobico a metà strada tra Polanski e Cronenberg, con una storia esile e semplicissima e composto da una sola e unica location: una stanza di un motel dove si svolgerà tutta la vicenda. Un film che rientra nel filone "discesa negli inferi della psiche umana" con due interpreti principali che danno il meglio di sè. Un gran bel thriller psicologico con 2 palle grosse come una casa, da vedere assolutamente.

conan  @  25/06/2010 12:40:49
   9 / 10
Finalmente! Erano anni che non vedevo un film così! Qui c'è creazione, c'è del nuovo.
Prima parte molto "thrilleresca", o almeno lo fa supporre. Nulla può far pensare come sarà il prosequio della storia.
Parte centrale dove lo spettatore assaggia varie piste; è però volutamente disorientato dall'ottima sceneggiatura.
La parte finale è la vera apoteosi di questo stupendo film molto teatrale e che finalmente riconcilia con termine "arte". Ma un teatrale 'filmico' non so come spiegarmi, cioè un teatro traslato ed adattato perfettamente in un film moderno.
Straordinaria e superba interpretazione di Ashley Judd della non facile scena finale. Tutto il cast veramente all'altezza.

Si potrebbe dire film psicanalitico, basato molto sui dialoghi, con però alcune inserzioni registiche e fotografiche veramente efficaci.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Sembra incredibile, ma pur essendo complesso, alla fine è chiaro il vero succo del film.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Può una donna forte (ecco forse il significato della scelta delle sue preferenze sessuali) e perfettamente normale, cambiare dall'oggi al domani?

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Insomma, tutto è meticolosamente calibrato. Perfino le luci hanno il loro ruolo (vedi scena finale). Un film che ti prende per mano e lentamente ma inesorabilmente, e ti fa entrare nella mente della protagonista.
Non riesco a capire come qualcuno abbia potuto scrivere di un film noioso. Io non sono riuscito a staccarmi dal monitor neanche per un secondo!

Non ve lo perdete, ma a patto di:
- non aver letto o visto nulla che vi possa togliere la sorpresa (io ne sono stato molto attento);
- seguirlo attentamente e ben svegli ;-) Ritagliatevi due ore senza distrazioni.

Gruppo COLLABORATORI SENIOR elio91  @  04/06/2010 16:11:08
   8 / 10
Davvero una sorpresa questo lavoro di Friedkin che era dai tempi del capolavoro L'esorcista che non faceva qualcosa di così teso e folle.
Sorprendente anche che pochi lo conoscano in quanto è riuscito in ogni sua componente,dalla trama alla regia.
Il viaggio nella paranoia e nell'ossessione non è nuovo al cinema: Polanski,Cronenberg sono solo due dei registi a cui Bug sembra ispirarsi.
L'impianto è teatrale,ambientato praticamente tutto nella stessa camera di Motel in cui la protagonista Agnes (una bravissima Judd),donna con una vita di violenze e tragedia alle spalle,fa la conoscenza di uno strano e anomalo personaggio,veterano di guerra. Da qui,semplicemente,comincia il film e non si capisce dove Friedkin ci voglia portare.
In realtà dopo i titoli di coda capiamo che si è vista semplicemente una caduta graduale nella pazzia come non se ne vedevano da tempo al cinema (in Italia solo in dvd,mitica distribuzione).
L'atmosfera di Friedkin è pesante e malata sin dall'inizio,ma la sua bravura sta nel tenere alta la tensione dello spettatore mostrando una graduale perdita di razionalità e un raggiungimento di una follia paranoica che si estende solo mondo dei due protagonisti,ovvero la loro piccola camera di Motel. Come il suo maestro Hitchcock aveva fatto in molti lavori,Friedkin riesce a tenere alta l'attenzione del pubblico nonostante il film sia ambientato solo in una locazione.

Più che altro,Bug è anche una critica sull'America post-11 Settembre,ma al di là di critiche e messaggi tutto è costruito in maniera impeccabile: la crudezza di alcuni passaggi nel finale è assolutamente disturbante,il comportamento dei protagonisti sempre più imprevedibile e fuori di testa.
Che sia passato inosservato e sia criticato superficialmente è anche colpa di chi ha deciso di distribuirlo solo in dvd.
Vale più questo Bug che mille Paranormal activity messi insieme,e anche Bug deve essere costato un'inerzia.

bulldog  @  09/05/2010 22:00:44
   8 / 10
Delirio Cronenberghiano di stampo realistico targato Friedkin, anche qui registicamente impeccabile.
Metaforico, claustrofobico, ossessivo e probabilmente fin troppo ambizioso nei suoi intenti 'paranoici',

Claustrale.

balordo  @  23/03/2010 17:48:49
   2 / 10
un film in poche parole osceno ma soprattutto irritante e noioso,per un ' ora e 40 si vede un paranoico e snervante ex marines ossessionato dagli insetti che imparanoia anche una scoppiata cocainomane solitaria,mi chiedo come si fa a dirigere un film del genere,uno dei piu' brutti film,di psico ha ben poco anche perchè non mi ha trasmesso nulla anzi..non sprecate il vostro tempo...

medea82  @  05/03/2010 00:21:05
   1 / 10
senza un filo logico, noioso, sceneggiatura piatta e colpi di scena pari a zero: non prendetevi la briga nemmeno di scaricarlo!

Lory_noir  @  04/03/2010 22:05:18
   8 / 10
Bellissimo film che si potrebbe categorizzare come un thriller psicologico ma che si discosta dagli altri film di questo genere. La recitazione è davvero bella perchè in ogni parola trasmette la paranoia protagonista della storia. Lo consiglio.

1 risposta al commento
Ultima risposta 05/03/2010 00.22.17
Visualizza / Rispondi al commento
andreacrash  @  12/02/2010 19:18:33
   8½ / 10
è un Friedkin inedito quello che dirige questo grande film,che inizialmente vidi in lingua originale,e capendo poco e preso dalla fretta di vedere soprattutto il livello drammaturgico della messa in scena,mi impediva di comprenderlo per quello che è.Rivedendolo finalmente in lingua originale riuscii a calarmi meglio nella storia,e soprattutto decisi di eliminare completamente l'idea di cinema che mi assaliva continuamente pensando all'autore,cioè che vi dovesse essere un piglio serissimo,di forte shock emotivo,e volto solo ad impaurire con risultati al di sopra della media.Friedkin invece rivela una parte di se completamente inedita,quasi anomalo,una sorta di ilarità che schernisce ciò che apparentemente sembra un dramma,e che invece si trasforma in un film spietatamente grottesco,tra i più spietati per come riesce a coniugare con filo impercettibile la commedia al dramma.Gli indizi di una modalità narrativa tragicomica sono molti,c'è come una sorta di allegria nello stile e nella scenografia,il quadro pieni di colori caldi,la candela rossa vicino alla bajour il cui vetro trasparente è riempito di conchiglie rossastre da cui parte un lento carrello,la musica ispanica spesso ripresa,un bagno le cui pareti hanno colore pastello su cui si staglia il rosa..insomma qualcosa non quadra nelle apparenze rispetto agli intenti creduti all'inizio dallo spettatore da parte del regista,che rivela un lato di se interessantissimo come cifra stilistica,appunto inedito,e se non fosse che si tratta di lui,penserei ad un regista ispanico di horror.Nel volgere della trama è sempre più chiaro l'intento di rendere i due protagonisti partecipi di quella che sarà una lucidissima metafora della paranoia,dove le brevi scene oniriche,l'abbraccio dei due con un conseguente terremoto nella stanza,cosi come nel finale oppure la scena di sesso tra i due che volge ad un sommessamente ironica figura simbolica di un insetto,una mantide religiosa,che schernisce in anticipo quello che viene poi verrà detta nel delirio finale la grande madre,rende partecipi gli spettatori di un equilibrio riuscito di ironia che è puro scherno, e dramma perfettamente lucido nella suo esporre i propri mali,dove le figure di contorno sono soltanto presenze marginali che girano saltuariamente intorno ad un vortice ormai già avviato e senza ritorno.Gli ultimi venti minuti sono totalmente surreali(bravissima ashley judd) dove appare con piena lucidità la negazione totale della parte razionale,la mente dell'individuo,che sperimenta la follia paranoica che aveva deciso di abbracciare in precedenza,Peter,e dove si arriva senza nessun bisogno di rendere allo spettatore la volontà di arrivarci per gradi,no,non è un thriller,e nemmeno un horror che risponde a leggi comuni,ma una tragicommedia che vira all'improvviso in un teatrino d'orrore spietato e concretamente centrato nel tema senza mai cercare altro che possa rendere il tutto convenzionale ai generi.Negli ultimi venti minuti la recitazione viene accompagnata da una regia che arriva ad un'alquanto ilare parossismo,ove il tutto finisce con un gesto estremo che non può non far sorridere lo spettatore davanti all'insensatezza,di un qualcosa che allo stesso tempo tragicamente reale.Un vigoroso e crudele diretto come solo questo regista sa preparare e piazzare in modo spietato allo spettatore.

AMERICANFREE  @  17/01/2010 20:49:09
   5 / 10
non raggiunge la sufficienza per me questo film! prima parte noiosa dialoghi infiniti e ritmo lento! da salvare la recitazione e il finale almeno in parte!

Clint Eastwood  @  11/01/2010 20:31:11
   6½ / 10
Un buon thrillerino/horror firmato Friedkin con due protagonisti al loro meglio ... e che bel finale.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Silly  @  08/01/2010 11:39:15
   9 / 10
Ho intenzione di far vedere a tutti quelli che mi conoscono questo film, in modo tale da dimostrare che non sono una paranoica e che gli insetti mi fanno orrore solo se ci sono.
Detto questo, parliamo del film. Bug racconta di una discesa negli inferi tra una donna ormai finita e rassegnata alla desolazione delle sua esistenza e un uomo ossessionato. Un uomo malato, che convive con delle vere esperienze traumatiche di guerra tramutate in paranoiche convinzioni fantascientifiche. Sbalorditiva la prova dei due attori protagonisti, per me non c'è nulla che non vada in quest'opera, tantomeno il finale.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Quando due persone vittime della vita si uniscono e quando una di queste prova un'ossessione, è assolutamente possibile venirne contagiati. Perchè ci si unisce indissolubilmente per condividere una paranoia e sconfiggere la solitudine.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

2 risposte al commento
Ultima risposta 13/01/2010 19.30.42
Visualizza / Rispondi al commento
VinLet  @  20/12/2009 16:47:17
   8 / 10
Wow..che film!
Un sottotitolo efficacissimo!
Ci impiega un po’ ad entrare nel vivo..ma con buoni risultati
Agnes è una donna provata dalla scomparsa improvvisa del figlio..dalla separazione dal marito violento..dalle assillanti e continue telefonate mute..dalla solitudine che ne consegue e dall’uso di cocaina
Un giorno conosce Peter..reduce della guerra del Golfo..un tipo alquanto strano..misterioso..dai modi gentili..che le riempie nuovamente la vita
Inizia così una bizzarra relazione e pur mostrandosi forte si affeziona..se ne innamora..non può più fare a meno di lui..comincia ad assecondarlo..facendosi trascinare nel delirio più assoluto..nell’ossessione morbosa
Afidi..carta moschicida..insetticidi..la carta stagnola che ricopre interamente la camera del motel
Fino al tragico epilogo della loro follia
La ricostruzione dell’apparente verità..da parte di Agnes..è sconcertante
Un film davvero inquietante e disturbante..la malattia mentale..il condizionamento..la dipendenza
Attori molto validi

suspirio  @  07/12/2009 21:45:02
   8½ / 10
Gruppo REDAZIONE VincentVega1  @  07/12/2009 13:17:04
   7½ / 10
Non credo di aver mai visto Ashley Judd recitare così, mentre Michael Shannon invece fa le prove per un paio di suoi futuri film, prove degne di un primo spettacolo.

"Bug" è un film estremamente interessante che riesce ad analizzare la pazzia (post 11 settembre?) con la solitudine di una vita fatta di delusioni, droga e dolore. E quando due personalità del genere si incontrano l'unica cosa da poter fare è quella di trovare giustificazione in un amore impossibile.

Insetti invisibili e pareti di stagno in un finale iperbolico, fregandosene dei particolari, tanto quelli sono due pazzi.

7 risposte al commento
Ultima risposta 10/05/2010 09.54.55
Visualizza / Rispondi al commento
Febrisio  @  22/10/2009 18:02:38
   7 / 10
Bug. Lo prendo dagli scaffali, guardo la locandina... la scritta bug sul corpo...uhm... interessante... lo giro, leggo la trama.... chissà quali mostriciattoli nasconde.....da noleggiare......
Il pensare di assistere a qualcosa di simile a tanti altri film, è quasi scontato. Invece bug è semplice, quanto i suoi insetti (ragazzzi i migiori effetti speciali:). Bel filmetto. Rappresenta perbene un epilogo di pazzia e schizzofrenia di un individuo. Peccato per il calo di tensione verso metà film. Finale che poi degenera nell'estremo, ma che di conseguenza ci appaga dell'attenzione persa precedentemente. La scelta corretta, la bravura e una rappresentazione realistica degli attori ne esalta la sua qualità.

All you need is love!

popoviasproni  @  11/10/2009 20:18:38
   7 / 10
Inquietante, semplice ed originale.
Sviluppato con misurata tensione

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Ciaby  @  07/09/2009 11:41:11
   8½ / 10
Ottimo. Sono soddisfatto da questo lavoro di Friedkin, che sempre ho odiato per il mio odio profondo verso "L'Esorcista": un film morboso, inquietante che indaga nella paranoia, nella schizofrenia, ma soprattutto nella MALATTIA con lentezza, quasi come se la schizofrenia fosse un lungo calvario.

E alla fine lo spettatore si sente manipolato, sino ad un finale unpo' deludente.
Peccato, perchè con un finale ad effetto sarebbe potuto essere un film riuscito in tutto e per tutto.


Bravissima Lynn Collins.

2 risposte al commento
Ultima risposta 17/09/2009 16.54.11
Visualizza / Rispondi al commento
Carlitos78'  @  29/08/2009 20:06:48
   6 / 10
Sinceramente a me il film non è piaciuto,metto 6 per la recitazione degli attori.Non è scattato quel qualcosa che mi tiene attacato al video per vedere come prosegue la storia,si sarebbe potuto fare sicurmente qualcosa di +

Gruppo COLLABORATORI SENIOR Ciumi  @  26/08/2009 07:51:08
   8 / 10
La paranoia. Quella ormai inguaribile d’una donna al culmine della sua vita dissoluta. La minaccia del marito violento appena uscito di galera. Un figlio sperduto chissà dove. La droga. Lo sguardo si profonda nel nulla ossessivo dei prodotti d’un supermercato. Un’esistenza rintanata tra lo squallore di un pub e quello d’una stanza di un motel isolato dal mondo.
Agnes (interpretata benissimo da Ashley Judd) troverà allora in un ragazzo appena conosciuto il suo angelo salvatore. Ma Peter si rivelerà essere un angelo malato, fisicamente e mentalmente, una delle tante vittime della guerra del golfo. Porta con sé una nuova paranoia, l’infezione di misteriosi insetti visibili (non allo spettatore) solo a chi li possiede.

In una situazione altamente claustrofobica, che ricorda molto le prime opere di Polanski (“Repulsion” soprattutto) ogni ipotesi assurda, invece che essere smentita, sarà confermata da nuovi elementi. Il covo d’amore prenderà le sembianze d’una tomba da film di fantascienza. Gli insetti prolificano. L’epilessia dilaga. Alla paranoia non c’è più rimedio.

Rand  @  21/08/2009 11:04:59
   8½ / 10
William Friedkin non è uno dei miei registi preferiti, ma ha qualità visionarie che molti altri si sognano, e si vede..
Ho fatto un azzardo comprando questo DVD, dopo che come al solito la distribuzione cinematografica ha latitato per anni, devo dire che dopo la lentezza iniziale che comunque ci sta tutta il film decolla in maniera brutale, bisogna essere in gamba per ambientare più di 3/4 di film in una stanza di motel, e Friedkin riesce nell'intento di trascinarci nella follia nascosta e nella paranoia umana che sfocia nella

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
grande Ashley Judd, un po scomparsa da qualche anno a questa parte, anche gli altri attori, Peter l'inquietante schizzofrenico, una caterva di sentimenti messi a nudo, la sottile denuncia della politica guerrafondaia e di controllo degli USA, mascherata nelle farneticazioni di Peter, in mezzo all'inverosimile spesso si trova anche la verità.
Premiata la Judd a Cannes, giustamente...

camifilm  @  20/08/2009 23:55:23
   6 / 10
Strano film.
Piace e non piace.
Le tematiche sociali sono nascoste da messaggi audio e visivi.
Diciamo che il film non è girato in modo piacevole alla vista e può dare nausea, dipende.
Lo consiglio comunque, anche se ci vuole molta motivazione per arrivare alla fine del film. Io ce l'ho fatto ed infine mi è anche piaciuto in parte.

BrundleFly  @  14/08/2009 09:39:42
   6½ / 10
Un film molto particolare: angosciante, claustrofobico e a tratti davvero originale. Ashley Judd quasi irriconoscibile, imbruttita e alcolizzata. Secondo me poteva essere portato avanti molto meglio, i primi 30-45 minuti sono qualcosa di veramente noioso e il finale è un po' troppo sbrigativo. Da guardare senza troppe pretese.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR strange_river  @  06/08/2009 19:08:49
   8 / 10
Concordo con quanto detto più sotto. Per il tipo di soggetto che tratta, lasciato in mano ad altri, Bug sarebbe diventato facilmente un filmetto di quelli che si vedono e si dimenticano, buoni nemmeno a spaventare più i bambini.
Friedkin dimostra invece quanto ci sa fare e si propone come una sorta di guida in un mondo infernale di paranoia totale costruendolo abilmente con piccoli dettagli inquietanti e ambigui e lasciandoli a dispiegare lentamente il loro effetto.
Il rapporto di mutuo e folle sostegno tra i due e la loro ossessione senza via di fuga è resa perfettamente dalla bravura degli attori che ne trasmettono in modo oltremodo convincente la terribile ansia, in un crescendo che

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
tutto perfettamente in equilibrio con i segni premonitori iniziali.

Terminato, un che di oscuro rimane.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  05/08/2009 23:27:32
   8 / 10
Un viaggio verso la paranoia pura, dove due persone ai limiti della società condividono fino in fondo un legame folle e malato. Girato quasi tutto in una stanza, Friedkin riesce a trasmettere un'angoscia sempre più elevata ai limiti della sostenibilità. Il sottotesto politico e sociale dell'America post 11 settembre è abbastanza evidente.

3 risposte al commento
Ultima risposta 07/08/2009 09.02.11
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI SENIOR foxycleo  @  08/07/2009 16:03:44
   7½ / 10
Film sulla schizofrenia e sulla paranoia, magari non originale come idea ma riuscito e a tratti sorprendente nello sviluppo.
Friedkin riesce a centrare l'atmosfera fin dalla prima scena con l'inquietante e ripetitivo squillo del telefono. La tensione ed il ritmo salgono con il passare dei minuti.
Un paio di scene sono davvero allucinanti e il finale è molto giusto.
Ottime le interpretazioni dei due protagonisti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento tylerdurden73  @  02/07/2009 14:39:58
   8 / 10
Un motel in mezzo al nulla,un alloggio fatiscente,una donna con problemi di alcol e droga afflitta da un passato doloroso.Una solitudine che urla silenziosamente ma con estrema forza,poi la svolta,ovvero l’ incontro casuale con un timido giovane e l’illusione che i tormenti possano alleviarsi.
Friedkin ci trascina negli abissi della follia più oscura con grande mestiere,costruendo una prima parte fatta di attese e piccoli indizi.La trama sembra essere piuttosto convenzionale,con la protagonista alla disperata ricerca di comprensione e compagnia,perseguitata dall' ex marito,un violento appena uscito di prigione.Ed invece il tutto con il passare dei minuti diventa spiazzante,claustrofobico,spaventoso nel tragico e dissennato vortice che si scatena dall’alchimia tra i due protagonisti,imprigionati tra quattro sudice pareti quanto l’inerme spettatore,incalzato da dialoghi straordinari ed ipnotizzato dalla bravura degli interpreti.Il male non deriva da ciò che ci si aspetta,ma è molto più subdolo,invisibile,figlio degenere di una drammatica unione tra pazzia e disperazione.”Bug” in mano ad un altro regista avrebbe potuto tramutarsi in una ridicola fiera del grottesco,Friedkin invece maneggia con molta cura la sua delirante opera,tratteggia con precisione i caratteri in scena,esibisce un crescendo tragico magistrale,che diventa quasi alienante nel momento in cui le coordinate visive cambiano non lasciando più nessun punto di riferimento razionale.
Lasciano basiti per l’estrema ferocia le scene di violenza,centellinate ma brutali.
“Bug” è un film unico,difficile da dimenticare,in cui si mostra come la disperazione possa indurre ad accettare anche l’impossibile in cambio di una precaria felicità.

2 risposte al commento
Ultima risposta 03/07/2009 14.19.14
Visualizza / Rispondi al commento
Paride  @  27/06/2009 16:51:28
   2½ / 10
Qualcosa di veramente indegno, pessimo film

4 risposte al commento
Ultima risposta 09/09/2010 08.58.44
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI matteoscarface  @  23/06/2009 23:10:34
   9 / 10
Atipico e originalissimo film tratto da una piece di Tracy Letts, che solo un maestro come Friedkin poteva dirigere. Il regista de L'esorcista si conferma ancora una volta abilissimo nel gestire tematiche che parlano di orrore estremo radicato all'interno dei corpi umani, quando il diavolo, quando divinità primordiali quando, come nel caso di Bug, di malattie della mente ancor prima che del corpo.
La trama è classica ma è lo sviluppo ad essere innovativo e soprattutto il modo in cui è trattato il tema della schizofrenia paranoica e il rapporto di quest'ultima con gli insetti, di questo va reso merito allo sceneggiatore-autore che compone un testo disturbante come pochi, pervaso da una violenza non tanto fisica (tranne la scena dello spoiler) ma verbale, ci si sente letteralmente soffocare durante la visione.
Estremamente parlato ma mai noioso, senza temi musicali esterni che non siano un paio di canzoni appena accennate nella radio (avrebbe fatto felice Von Trier) e il rumore di un telefono nella magnifica scena iniziale. I dialoghi, specialmente quello che segue la scena nello spoiler e il monologo finale di Ashley Judd sono scritti con assoluta maestria e sono qualcosa di eccezionale se ascoltati nella versione originale (che forse è l'unica esistente). Infatti uno dei punti forti di questo gioiello sono gli attori, la inspiegabilmente sottovalutata Judd è un mostro di bravura, pura e semplice, e non c'è bisogno di aggiungere altro perchè non renderebbe giustizia alla sua performance, e non da meno (anzi!) è Michael Shannon, che presta corpo e voce a una follia paranoica fino al punto di bucare lo schermo. La regia è magistrale nel gestire i tempi e l'azione di questi unici due personaggi (gli altri sono di contorno) all'interno di una casa minuscola, lo stesso dicasi per la direzione degli attori. Ecco come si fa una regia, per questo bastrerebbero l'inizio e la fine, imparino le giovani generazioni, imparino.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

LoSpaccone  @  13/04/2009 19:19:25
   6½ / 10
Thriller abbastanza insolito, ben costruito e che non annoia. Finale forse un pò troppo frettoloso.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Requiem  @  25/01/2009 18:59:23
   7½ / 10
Mai piaciuto William Friedkin. L'ho sempre considerato un regista sopravvalutato, bravino solo per pochissime robe da lui fatte (l'esorcista, il salario della paura) e grande davvero solo per un film, lo splendido degli anni '80 "vivere e morire a L.A." , tra i più bei polizieschi americani del decennio.
Da allora, nel 1985, nonostante le inutili e inspiegabili continue lodi dei fan, non ha più fatto film decenti: tra remake , polizieschi inutili ( Jade o the Hunted , una delle sue robe più brutte) , o robe impresentabili (come il famoso "assassino senza colpa?" o "regole d'onore).

Ora finalmente un film decente: "Bug" è indiscutibilmente il più bel film di Friedkin da "Vivere e morire a L.A.".
Il film parte come un film drammatico con una apertura fantastica: una visione dall'alto di un deserto e poi una donna in una casa squallida, che vive ai margini sempre ubriaca e alla giornata con con la sua amica-amante.

Poi uno sconosciuto arriva alla sua porta: tutta la parte centrale è molto parlata, molto realistica e sempre quasi tutta ambientata nelle poche stanze della casa (che poi è la camera di un motel).
Poi da circa metà film, inizia a crescere la follia, che a poco a poco coinvolge la donna, fino all'esplosione finale.

Non sarà un film perfetto, e non mi aspettavo certo che un regista come Friedkin potesse approfondire temi come la guerra in Iraq il rientro e le implicazioni sociologiche, (si veda allora "Nella valle di Elah").
Il film di Friedkin prende invece la strada dell'horror, su un assunto non poi troppo diverso da quello del suo film più famoso, "l'esorcista".
Anche in "Bug" il protagonista ha - o pensa di avere- qualcosa nel suo corpo da scacciare per purificarsi.
Il risultato è un film imperfetto, ma comunque molto angosciante e claustrofobico.
Quasi tutto è ambientato in un'unica location, e le sequenze finali, in cui la casa è completamente ricoperta dalla carta, l'ossessione viene portata alle estreme conseguenze e la violenza esplode, rimangono nella testa.

Straordinaria l'interpretazione di Asley Judd.
Demenziale invece l'arrivo in Italia, in ritardo di anni e solo in dvd.

marco1309  @  07/01/2009 12:59:00
   7½ / 10
bello, non me lo aspettavo!

finalmente qualcosa di diverso!

sicuramente è un film particolare ke non sarà apprezzato da molti, tra i quali non ci sono io,eheh

Invia una mail all'autore del commento Living Dead  @  03/01/2009 02:23:50
   8 / 10
Dopo quasi 3 anni finalmente è arrivato anche in Italia.
E come si fa a definirlo osceno?
Un thriller psicologico dove la paranoia e la schizofrenia vissuta dai protagonisti è resa in modo impeccabile, complici le ottime interpretazioni della Judd e di Shannon, davvero straordinari. Un film parlatissimo, ambientato praticamente in un'unica stanza di un motel dove si assiste ad una lenta ,e secondo me credibilissima, discesa verso la pazzia che culminerà in un finale a dir poco delirante. Altra piccola perla dal regista dell' Esorcista.

2 risposte al commento
Ultima risposta 05/01/2009 15.21.52
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento Atmosferico  @  02/01/2009 14:18:46
   9 / 10
Leggendo i commenti sotto pensavo di assistere ad uno scempio...ma cavolo ragazzi,come fate a dare dei voti cosi bassi a film del genere?
purtroppo le ultime uscite americane del genere horror hanno creato una sorta di "dipendenza psicologica"a torture-movie...
Questo è un film impregnato di angoscia...disturbante...senza scene d'azione o arti amputati...il vero Horror è questo!

da vedere e rivedere!!!!Ottimo!

Shawn  @  27/12/2008 13:33:31
   3½ / 10
Osceno, quoto in tutto e per tutto erry rileypoole!!

erry rileypoole  @  24/12/2008 01:59:36
   3½ / 10
da molto volevo vedere questo film e oggi mi posso esprimere considerandolo uno dei piu brutti film mai visti.
primi 30 minuti: irritanti (sembra un film d serie b oltretutto noioso all inverosimile)!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
la storia evolve in quella grande genialità degli insetti che fanno le uova nel corpo dello sventurato peter,il nuovo inquilino che tiene compagnia ad Agnes.... (nn vi svelo altro senno vi rovino il film).
Vero che la protagonista è ferita nell animo da un destino troppo amaro da poter accettare ,però bisogna accusarla d possedere un cervello alquanto scarno e idiota per andare a braccetto con il suddetto marines che piu va avanti il film piu diviene irritante......il regista del tanto acclamato esorcista del '73 secondo me dovrebbe un pochino vergognarsi... !!!!per me è stato una delusione massima e mi dispiace vedere tutti qst voti positivi... certi film come qst nn devono avere la facoltà d esistere!!!!!!! ho perfino letto che bisogna procurarselo a tutti i costi e storie simili..... rispetto assolutamente i gusti ma qui CONSIGLIO VIVAMENTE D BRUCIARE IL DVD SE :
TROVATO X CASA
REGALATO DA AMICI O ALTRE PERSONE
TROVATO DAL NOLEGGIO DI FIDUCIA
TROVATO NELLA SPAZZATURA (COSA DEL TUTTO POSSIBILE)
SE VI CAPITASSE DI SCARICARLO NN BRUCIATE IL COMPUTER MA CANCELLATELO IMMEDIATAMENTE...

non fatevi ingannare dal nome del regista come superficialmente ho fatto io!

2 risposte al commento
Ultima risposta 14/01/2009 00.41.09
Visualizza / Rispondi al commento
Invia una mail all'autore del commento LEM85  @  23/12/2008 17:57:02
   4 / 10
Bella solo l'interpretazione dei 2 attori!!

Chemako  @  21/12/2008 22:32:42
   4 / 10
A parte la bravura degli attori, ottimi nella loro schizofrenia a me 'sto film mi e' sembrato una grossa ca***** ...ehm....delusione.....

pinhead88  @  18/12/2008 15:10:56
   7 / 10
buon film abbastanza originale dove la paranoia e la schizofrenia regnano sovrane,non mi aspettavo un film del genere da Friedkin.il film tocca anche altri argomenti come la solitudine,che viene interpretata da Ashley Judd ,pronta ad abbandonarsi nelle braccia del paranoico per sfuggire ai problemi quotidani e dalla solitudine.molto bravi gli interpreti,soprattutto Shannon e la judd.
brutta bestia la paranoia!

tarax  @  14/12/2008 03:11:19
   8 / 10
Mammamia che cosa geniale! il film all'inizio mi erasembrato una specie di b-movie ma andando avanti con la trama si capisce quanto sono brav iidue attori e soprattutto il protagonista maschile! Anche se tutto il film si svolge in un singolo scenario questo non intacca minimamente l'ottima riuscita del film. Che dire poi... correte a procurarvelo non ve ne pentirete!!!;)

3 risposte al commento
Ultima risposta 14/12/2008 04.04.06
Visualizza / Rispondi al commento
Geoff  @  04/12/2008 19:20:44
   9 / 10
non ho parole per descrivere questo film.
La cosa migliore da fare e tentare di procurarselo.
Mi unisco alla schiera di lamentele qui sotto, sul come sia possibile che una perla del genere in italia non arrivi!!!!!
Visto in inglese sottotitolato l'ho apprezzato ancora di più...
Follia, dialoghi surreali, regia , fotografia, tensione.
*****.

benzo24  @  15/11/2008 12:27:50
   8 / 10
grande film. disturbante con delle interpretazioni portentose ed una regia perfetta.

  Pagina di 2   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

18 regali1917adoration (2019)
 NEW
alla mia piccola samaandrej tarkovskij. il cinema come preghierabirds of prey e la fantasmagorica rinascita di harley quinnbotero
 NEW
caterinacena con delitto - knives outcercando valentina - il mondo di guido crepaxche fine ha fatto bernadette?city of crimecolor out of spacediamanti grezzidio e' donna e si chiama petrunyadolittle
 NEW
fabrizio de andre' & pfm - il concerto ritrovato
 NEW
fantasy islandfigli (2020)
 NEW
gli anni piu' belligood boys - quei cattivi ragazzigrandi bugie tra amicihammametherzog incontra gorbaciovil diritto di opporsiil drago di romagnail ladro di giorni
 NEW
il lago delle oche selvaticheil mistero henri pickil primo nataleil terzo omicidioimpressionisti segretijojo rabbitjudy (2019)jumanji - the next leveljust charlie - diventa chi seila dea fortunala ragazza d'autunnolast christmasleonardo. le operel'immortale (2019)l'inganno perfetto
 NEW
lunar citymarco polo - un anno tra i banchi di scuolame contro te: il film - la vendetta del signor s
 NEW HOT R
memorie di un assassinonancyodio l'estatepiccole donne (2019)pinocchio (2019)playmobil: the moviepromarerichard jewellritratto della giovane in fiammescherza con i fantischool of the damnedshow me the picture: the story of jim marshall
 NEW
sonic - il filmsorry we missed youspie sotto coperturastar wars - l'ascesa di skywalkersulle ali dell'avventuratappo - cucciolo in un mare di guaithe farewell - una bugia buonathe grudge (2020)the lodge
 HOT
tolo tolouna storia d’arteunderwatervilletta con ospiti

998696 commenti su 42900 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net