cape fear - il promontorio della paura regia di Martin Scorsese USA 1991
al cinemain tvanteprimearchivioserie tvblogtrailerclassifichespecialiregistiattorirecensioniforumfeedmy
Skin Filmscoop in bianco Filmscoop nostalgia
HAL9000 novità NEWS 
Ricerca veloce:       ricerca avanzatabeta

cape fear - il promontorio della paura (1991)

Commenti e Risposte sul film Recensione sul film Invita un amico a vedere il film Discutine sul forum Errori in questa scheda? Segnalaceli!

Seleziona un'opzione

locandina del film CAPE FEAR - IL PROMONTORIO DELLA PAURA

Titolo Originale: CAPE FEAR

RegiaMartin Scorsese

InterpretiRobert De Niro, Nick Nolte, Jessica Lange, Juliette Lewis, Joe Don Baker, Robert Mitchum, Gregory Peck, Martin Balsam

Durata: h 2.08
NazionalitàUSA 1991
Generethriller
Al cinema nell'Agosto 1991

•  Altri film di Martin Scorsese

Trama del film Cape fear - il promontorio della paura

Max Cady, psicopatico e maniaco sessuale, vuole vendicarsi dell' avvocato Sam Bowden, responsabile della sua incarcerazione. Comincia così a perseguitare Bowden e la sua famiglia.

Sei un blogger? Copia la scheda del film Sei un blogger? Copia la scheda del film

Voto Visitatori:   7,52 / 10 (203 voti)7,52Grafico
Voto Recensore:   9,00 / 10  9,00
vota e commenta il film       invita un amico
Cerca il commento di: Azzera ricerca


Voti e commenti su Cape fear - il promontorio della paura, 203 opinioni inserite

caratteri piccoli caratteri medi caratteri grandi
  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

Hokutoken  @  23/06/2019 15:46:25
   8 / 10
Ottimo remake de Niro in forma.. Lewis bona bao!!

SaimonGira  @  24/12/2018 10:08:15
   7½ / 10
Un Robert De Niro in forma smagliante sia fisicamente che nell'interpretazione (come al solito di grandissimo spessore) di Max Cady, maniaco sessuale e omicida sadico che sconta 14 anni di prigione dopo che Sam Bowden, suo avvocato d'ufficio, prende le sue difese. Il film inizia con De Niro che esce di prigione e inizia la sua folle opera di pedinamento a Bowden (Nick Nolte) e alla sua famiglia. Direi che Scorsese alla macchina da presa non delude e quello che ne esce è decisamente un buon thriller dove tutti gli elementi sono al loro posto. Con il passare del tempo l'ansia aumenta e la situazione precipita inesorabile verso il disastro nel finale.

alberto9  @  20/10/2018 20:49:42
   8 / 10
Il film é molto bello e m'ha stupito vedere un De Niro cosi in forma fisicamente! Non muore

Colibry88  @  01/07/2018 06:22:24
   6½ / 10
Probabilmente non mi ha aiutato l'averlo visto al giorno d'oggi ma in effetti non mi ha convinto completamente. Aldilà della riuscita interpretazione di De Niro e della Lange, ho cercato di valutare l'insieme (trama, ritmo, suspense). Nel complesso appunto, il film non mi ha smosso più di tanto; molti passaggi li ho trovati piuttosto lunghi e non proprio entusiasmanti. Qualche forzatura (come nel finale) e qualche momento di stallo di troppo, mi hanno portato a non apprezzare del tutto questo thriller comunque valido.

2 risposte al commento
Ultima risposta 02/07/2018 03.45.24
Visualizza / Rispondi al commento
Gruppo COLLABORATORI Compagneros  @  11/05/2018 17:48:33
   7½ / 10
Buonissimo thriller di Scorsese con un memorabile De Niro. Interessanti le dinamiche psicologiche che vengono tracciate, peccato per un finale un po' eccessivo e parecchio irrealistico, anche se di sicuro impatto visivo.

Strix  @  10/12/2017 17:14:33
   6½ / 10
Mi accodo alla schiera di non pienamente convinti da questo film.

Assodata l'immensa performance di De Niro e la buona (per i tempi) regia, ho trovato che si potesse dare una sforbiciata di 15 minuti in modo da eliminare i tempi morti e dosare alcune cose nel finale, che risulta poco credibile per un film realistico, ovvero

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

VincVega  @  22/11/2017 18:44:34
   7 / 10
Remake diretto da Scorsese, che gira probabilmente il film più "thriller" della propria carriera, curiosamente tra i suoi maggiori successi al botteghino, ma anche uno di quelli meno personali.
"Cape Fear" l'ho sempre trovato un thriller intenso, inquietante, dal grande ritmo, ma abbastanza ordinario, elevato dalla regia di Scorsese e soprattutto dall'interpretazione di un magnifico De Niro, che giganteggia su tutti. Ottimo anche il resto del cast, soprattutto una giovane Juliette Lewis. Peccato per la parte finale, a mio avviso, sconclusionata e poco credibile.

Crabbe  @  02/11/2017 10:15:55
   7½ / 10
Un eccezionale Robert De Niro nei panni del criminale Cady.

Il penultimo film del sodalizio con Scorsese è più che discreto thriller tra citazioni varie, dalla Bibbia a Henry Miller.

Invia una mail all'autore del commento luca986  @  13/03/2017 00:11:50
   8½ / 10
Che film! Fra i migliori di Scorsese

Buba Smith  @  23/10/2016 13:48:24
   5 / 10
Visto ai giorni d'oggi trasmette davvero molto poco.

Non riesce a creare proprio nessuna sunspense

antoeboli  @  29/03/2016 20:35:59
   7 / 10
Film da ricordare per un regia lodevole finchè ci crede e un ottimo De Niro , in quella che nel tempo è diventata una vera società : Scorsese + Robert = film critici verso un lato della società americana.
Se Taxi driver crioticava la guerra dl Vietnam e le conseguenze successive avvenute nei veterani , questo vuole intaccare la giustizia americana e le sue carceri , attraverso un opera dove lo stalking era quasi sconosciuto per il periodo , mentre oggi se ne sente parlare tantissimo in ogni paese del mondo .
unico vero difetto secondo me è la sua durata eccesiva per quello che vuole offrire , con una locandina che vuole dare l'idea di una pellicola forte , ma che non è del tutto così .

enigmista  @  04/01/2016 01:46:37
   7½ / 10
Buon thriller, diretto molto bene. Mi è piaciuto. Scorsese e De Niro sono una garanzia.

Vlad Utosh  @  12/07/2015 02:19:39
   8½ / 10
Remake diretto in maniera impeccabile da Scorsese e caratterizzato dall'ottima fotografia di Freddie Francis.
Tutto il cast è di livello elevato, ma Robert De Niro da vita a un personaggio incredibile(fanatico, sadico , violento) e difficilmente dimenticabile; a proposito, nel finale quella lingua incomprensibile potrebbe essere un riferimento alla torre di babele?
Le varie scene di tensione sono ben realizzate e incollano allo schermo.
Buona anche la colonna sonora.

Oskarsson88  @  09/06/2015 13:26:02
   6½ / 10
Gli attori sono bravi ma la storia più va avanti e meno regge in particolare nel finale con alcune scene decisamente improbabili

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Godibile ma allo stesso tempo un po' deludente

Filmaster95  @  11/05/2015 09:44:56
   8 / 10
Che dire, un film veramente intenso con un de niro in splendida forma che da solo regge l'intera pellicola, devo dire che come personaggi cattivi nel cinema il suo max caddy può dire la sua, l'evoluzione del personaggio che da bifolco prima della galera dove non sa ne leggere ne scrivere e quindi non può comprendere che il suo avvocato non lo difese con tutte le sue armi a disposizioni, anche per il motivo per cui era stato portato a giudizio ovvero stupro su una minorenne.
Uscito però è come trasformato, non solo nell'aspetto ormai ricoperto di tatuaggi ma anche nell'esprimersi attraverso i 14 anni di galera si acculturi, imparò a leggere e scrivere ma sopratutto comprese l'errore del suo avvocato e quindi desidera ora vendetta per le violenze in carcere e la perdita di tutti gli anni.
Ma si sa il lupo perde il pelo ma non il vizio e quando ne ha l'occasione caddy scatena l'animale che è in se, prima uccidendo il cane della famiglia del suo avvocato poi violentando la sua amante.
Molto bella la scena nel teatro della scuola con una giovanissima lewis che si infatua di caddy che si era "travestito" da professore.
Il finale invece non mi ha convinto ed è stato tirato troppo per le lunghe ed è per questo che non lo premio con un voto eccezionale.
Un film comunque da vedere se non altro per la straordinaria recitazione di robert de niro quando ancora era in forma.

ZanoDenis  @  02/04/2015 16:07:38
   8 / 10
Gran thriller, ho trovato parecchie cose positive, tra cui una strepitosa interpretazione di De Niro, in uno dei ruoli che gli riesce meglio, soprattutto in gran forma, considerato che già aveva quasi 50 anni.
Scorsese fa emergere anche parecchi difetti della famiglia borghese, mostra che anche l'avvocato può sbagliare, qui il confine fra bene/male e buono/cattivo é sottilissimo, cio che però mantiene alta l'attenzione é la sensazione di paranoia, il sentirsi osservati, l'immaginare che da un momento all'altro l'odiato perseguitatore spunterà ad opprimerti.
Vi sono scene parecchio esagerate, molto irrealistiche, tuttavia non lo considererei un difetto, anzi questa esagerazione rende la figura del perseguitatore ancora piú opprimente, quasi soprannaturale.
Il thriller riesce nel suo scopo, riesce a coinvolgere, mettere tensione e mantenere alta l'attenzione per piú di due ore, sfruttando le comunque poche ambientazioni che vi sono.
Qui Scorsese ha fatto centro.

leonida94  @  21/01/2015 23:03:33
   6½ / 10
Amo Scorsese. Adoro il suo modo di fare cinema: le inquadrature, i movimenti di cinepresa.
In linea di massima l'ho apprezzato anche in questo remake.
Due punti però non mi hanno reso la pellicola eccessivamente gradita.
Il fatto che duri troppo è sicuramente uno di questi. Arrivati all'interminabile finale si è ormai perso gran parte del pathos, della tensione e, francamente, dell'interesse.
Questo punto può essere soggettivo, ma non lo è sicuramente il secondo.
Avvicinandosi all'epilogo il film risulti sempre più banale. Le scene si fanno grottesche, stupide e poco credibili. Benchè anche il finale sia tecnicamente impeccabile, il contenuto diventa pian piano sempre più risibile, spazzando via tutto l'elegante, e finemente congegnato sistema di rapporti di tensione venutisi a creare tra i personaggi.

Queste critiche non tolgono il fatto che il film rimanga comunque un buon prodotto. Ottimo De Niro e anche la allora appena diciottenne Juliette Lewis.

impanicato  @  01/01/2015 22:12:23
   7 / 10
Max Cady é, per sua stessa definizione, "un montanaro". Sapeva leggere a malapena. Ma dopo essere uscito dal carcere é tutt'altra persona, é cambiato. Sa leggere, é diventato piú forte, sa filosofeggiare. Ma questo cambiamento é dovuto al fatto che appena uscito da quel luogo di sofferenza, dovrá vendicarsi per aver perso 14 anni della suo vita a causa del poco zelo con cui era stato difeso dal suo avvocato.
Primo remake di Scorsese che successivamente si impegnerá molto di piú in The departed, ovviamente con risultati diversi. Purtroppo non vengono raggiunti risultati eccellenti come in altri casi della sua filmografia, ma ci troviamo davanti ad un'opera discreta che si fa guardare.
Direi che il film si basa soprattutto sulla straordinaria prova di Robert De Niro che regge da solo tutto il film. Alcune suoi monologhi sono memorabili come quando si paragona al superuomo di Nietzche. Gli altri attori, esclusa la Lewis, mi sanno troppo di recitato, in particolare chi interpreta Bowden. Bellissima la scena in cui Cady riesce a fare innamorare l'innocente Danielle.
La regia scorsesiana é particolare per questo genere di film, ma ci sta bene con delle inquadrature da non dimenticare. Buona anche la musica che accompagna le vicende, molto azzeccata.
Ció in cui pecca il film é la trama, fin troppo prevedibile. Si capisce dall'inizio dove si vuole andare a parare ed il finale ne é una prova.

GianniArshavin  @  20/11/2014 11:38:28
   8½ / 10
Ieri sera ho deciso di rivedere "Cape fear" per l'ennesima volta e devo dire che nonostante il passare degli anni questo film di Scorsese rimane,anche a dispetto del giudizio di alcuni fan, uno dei suoi migliori.
Non mi dilungherò troppo visto che tutto quello che avrei voluto dire sulla pellicola è già stato detto nella bellissima recensione presente sul sito e di cui sposo ogni singola parola.
Scorsese dunque realizza un remake coi fiocchi , diverso dal film originale sotto molteplici aspetti e ben più profondo del semplice thriller con la famigliola per bene importunata dal galeotto di turno; il regista infatti scava affondo nei personaggi dando vita ad un carnefice che ha però fortissimi connotati da vittima e ad una famiglia protagonista che dietro ad una facciata di rettitudine e irreprensibilità nasconde tensioni,incomprensioni e problemi di vario tipo.
Il regista italo-americano si concentra prettamente sui due avversari , il mefistofelico Cady (interpretato da un De Niro spaventoso che è parte integrante della riuscita del film) e l'ambiguo ,codardo e a tratti viscido Sam Bowden , lontanissimo dal Sam dell'opera originale che ha poco dell'eroe senza macchia,un uomo sicuramente non ineccepibile che sovente mostrerà il lato marcio della classe sociale a cui appartiene. Interessante anche il lavoro svolto sulle figure femminili, forse un po stereotipate ma perfettamente congeniali alla storia.
La trama , per quanto oggi leggermente prevedibile (unico vero difetto riscontrabile in "Cape fear" a mio parere) è un susseguirsi di tensione e frustrazione , con l'ex carcerato che riuscirà in qualsiasi modo a penetrare nella vita della famiglia sconvolgendone le certezze e le fondamenta (a tratti mi veniva in mente il "Teorema" di Pasolini) e mettendo alle strette l'avvocato ,spingendolo sempre più con le spalle al muro e di conseguenza verso una serie di azioni parecchio estreme e losche , quasi quanto quelle del nemico stesso.
Il finale ha deluso molti per il suo presunto buonismo , ma se si ascoltano per bene i dialoghi (pazzesco sia a livello di scrittura che registicamente il processo inscenato da De Niro) e si osservano con attenzione le sequenze conclusive , apparirà chiaro che il finale del film è tutto fuorché a lieto fine.
Per quanto riguarda la regia e il comparto tecnico Scorsese se la cava alla grande , sia visivamente che nella gestione delle scene d'azione e quelle di attesa. Buona l'ambientazione scelta ed anche le comparse fanno il loro lavoro , visto che riescono a far immergere totalmente lo spettatore nel contesto in cui si svolge la vicenda. Ottima infine la colonna sonora e bravi anche gli altri interpreti oltre ai già citati Nolte e De Niro.
Insomma "Cape fear" è per me uno dei migliori e più sottovalutati prodotti di Martin Scorsese , un thriller che analizza a fondo una società ed una famiglia di medio borghesi all'apparenza perfetta , in un crescendo di violenza (dimenticavo di evidenziare come il film sia parecchio audace sotto questo aspetto toccando di continuo i confini dell'horror) e tematiche degne dei migliori lavori del cineasta.

arrivaal  @  20/10/2014 05:24:01
   7½ / 10
spettacolare nella prima parte ma poi perke de niro vienme messo al macello?? insomma la parte di deniro meritava più rispetto, lui era riuscito a conquistare pure la figlia dell'avvocato e allora perchè farlo finire come un film buonista del c..........

Nic90  @  26/07/2014 15:17:58
   4½ / 10
Non mi è piaciuto,inutilmente lungo,salvo solo De Niro.

Darksyders77  @  22/06/2014 15:58:03
   9 / 10
Davvero una gran pellicola,ero restio nel vederlo,perchè appartenente ad un epoca ormai passata da un po',pensavo di annoiarmi durante la visione seppur incoraggiato dalla presenza del mitico De Niro,poi leggendo i vostri commenti sul nostro Filmscoop,mi son convinto! Mi son trovato davanti ad un film,che ha saputo coinvolgermi sin dalle prime battute,un thriller del passato che spazza via moltissime pellicole dei tempi nostri ,veramente mediocri che si spacciano per capolavori.Consigliata assolutamente la visione-

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR Invia una mail all'autore del commento Enzo001  @  27/05/2014 20:45:26
   8 / 10
Solito Scorsese in un thriller che, seppur lontano dai suoi capolavori, scava con lucidità nelle angustie di un'ordinaria famiglia borghese.
La tensione è reale e palpabile dall'inizio alla fine, con un De Niro in splendida forma.

albyhfintegrale  @  01/05/2014 14:23:47
   5 / 10
Film che non mi ha mai preso.
L'ho rivisto per capire se ero io che in passato non ero riuscito ad apprezzarne appieno le qualità, ma ancora una volta mi ha lasciato abbastanza perplesso.
Non una schifezza, certamente, ma neppure il gran film che tutti lodano.
Non riesce ad entusiarmarmi e la fine poi è davvero assurda...

marcogiannelli  @  09/02/2014 10:45:41
   8½ / 10
Cos'è Cape Fear? È De Niro ai massimi livelli ed in generale un cast che va a mille
Tanta tensione, peccato per il finale in cui Cady è un super uomo, ma il film merita una media più alta, parliamo di un'interpretazione sconvolgente

Horrorfan1  @  08/02/2014 11:46:54
   7½ / 10
Film bello, ma non riesco a dargli di più...

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

DarkRareMirko  @  08/02/2014 01:16:44
   9 / 10
Altro eccellente parto di Scorsese, con un De Niro mostruosamente bravo, superlativo, al di sopra di qualsiasi eleogio.

Grande anche tutto il resto del cast (il trio Nick Nolte, Jessica Lange, Juliette Lewis, che più che recitare paiono vivere), inclusi i veloci camei degli attori del film originale.

I primi 50 minuti sono oppressivi in modo assurdo, anche grazie ad un sagace uso di inquadrature.

Molto bella anche la morale, racchiusa nella frase del finale SPOILER

Film eccellente sotto tutti gli aspetti, da omaggi a dialoghi, passando per fotografia, montaggio, regia, doppiaggio.

L'avevo più o meno spesso intravisto, ma la recente visione ha confermato qualsiasi ottima aspettativa; è un thriller con innesti horror (tipo De Niro che resiste a qualsiasi colpo/attacco/offesa, manco fosse Michael Myers) veramente riuscitissimo.

Scorsese è suo agio anche nei remake (anche The departed lo testimonia).

Produce la crew di Spielberg.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

1 risposta al commento
Ultima risposta 08/02/2014 01.18.23
Visualizza / Rispondi al commento
DogDayAfternoon  @  06/01/2014 17:49:02
   7 / 10
La trama ha più di qualche buco, i comportamenti dei protagonisti e le loro azioni sono molto spesso discutibili oltre che irrazionali, ma comunque il film riesce sempre in qualche modo a tenere alta la tensione, vuoi per la bravura della regia o per il grande cast, De Niro e Juliette Lewis i migliori. Belle le musiche in stile "Psyco".

Non tra i migliori di Scorsese ma comunque una gradita visione. Il finale però poteva essere fatto meglio oltre che accorciato.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR alexava  @  29/11/2013 17:30:16
   10 / 10
Io non voglio passare per rissoso, ma nei forum un po' di scontro intellettuale è sano.

Allora...

Prima di commentare un film, mi vado sempre a dare una spulciatina agli altri commenti. E, naturalmente, quelli che più attraggono l'attenzione sono i troll, i clamorosamenteegratutitamentecontrocorrente e quelli dei moderatori (per la stellina).

E devo smetterla.

Devo smetterla, perché comincio ad avere la netta sensazione che molti utenti, prima di guardare i film, si mettano molta brillantina nei capelli, una sciarpetta di moda, le clarks, il dolcevitanero e occhiali dalla montatura pesante anche se vedono come falchi: "prevedibile", "scontato", "dichiaratamente commerciale" (quest'ultima mi ha fatto accapponare la pelle). E ho paura che la scienza non troverà mai una cura.

Cape fear è, registicamente parlando, un capolavoro. Ogni movimento di macchina è perfetto, ogni controcampo a schiaffo incalza il ritmo, ogni soggettiva aumenta il pathos.
Lo sguardo in camera di DeNiro trasforma il pubblico in un giudice. Ma anche in un uomo piccolo, solo e spaventato che non sa cosa dire, non sa cosa fare. E si sente perduto. Ma le idee straordinariamente chiare sono un lusso che solo la follia può concedersi.

La colonna sonora non si commenta, è storia.
Il doppiaggio di ferruccio Amendola è la solita estasi
L'interpretazione di De Niro è............. . (Questo superlativo lo lascio scegliere a quei tipi carini con la puzzetta sotto in naso. Spero solo che non sia troppo commerciale per voi.)

Oh Dae-su  @  18/10/2013 09:24:22
   8½ / 10
Un Thriller fantastico con un De Niro memorabile.. ogni volta che lo vedo mi ipnotizza!

Jotaro83  @  28/09/2013 15:22:55
   7 / 10
Un thriller magistrale con un De Niro strepitoso....peccato che negli ultimi 20 minuti il regista esageri portando all'eccesso e dilungando troppo lo scontro finale rovinando, secondo me, tutto ciò che di buono si era visto nel film!

Spotify  @  11/07/2013 17:58:41
   7½ / 10
Grande thriller con un De Niro cattivissimo e magistrale. Finale un po' esagerato e assurdo ma bello. Gran film.

Domius  @  11/07/2013 00:29:54
   7½ / 10
De niro grandissimo

Invia una mail all'autore del commento Project Pat  @  11/06/2013 03:17:40
   8 / 10
Un otto un po' stiracchiato, per il semplice fatto che nel finale si esagera con tutto: location, citazioni e messaggi (assistiamo a un duello all'ultimo sangue che non centra assolutamente nulla col resto del film e la stessa figura di De Niro, quella più affascinante del film ne risulta screditata). Per il resto, è un remake efficacissimo. Incalzante, mostro sacro De Niro, appunto.

3 risposte al commento
Ultima risposta 11/06/2013 20.13.21
Visualizza / Rispondi al commento
ferzbox  @  08/01/2013 14:20:03
   9 / 10
Grandissimo film di Scorsese...tensione alle stelle..grandissimo Robert De Niro...un fantastico Nick Nolte;la normalissima tranquillità di una famiglia che viene sconvolta in modo assurdo da un uomo che cerca la sua vendetta personale;un uomo che arriva al punto tale di essere talmente ossessionato da sembrare quasi "non umano"...un crescendo continuo ...non si ferma mai...scorsese gioca con lo spettatore mostrando continuamente le conseguenze disastrose che creano gli eventi,fino all'ultima scena....e l'ultima scena è una battaglia storica della storia del cinema...
Fantastico,una regia spaventosa...

OldBoy  @  25/12/2012 01:03:19
   9 / 10
film meraviglioso con una perfetta interpretazione di De Niro!! Assolutamente da vedere

deliver  @  23/11/2012 19:41:27
   9 / 10
Straordinaria rilettura di un classico da parte di Martin Scorsese. Promosso a pieni voti ! Nel cast sono presenti anche gli "storici" Mitchum e Peck.
L'interpretazione di Nolte e poi quella di De Niro, toccano comunque livelli superiori. Soprattutto Robert, qui ci consegna una recitazione che riesce a toccare le corde della crudeltà fino a quelle della drammaticità.
Cape Fear torna a riflettere ancora una volta sulla fatidica domanda: chi è davvero buono e chi davvero cattivo ? Uno stupratore uscito dal carcere vuole vendetta e il suo ex avvocato difensore che non volendo salvare un criminale, nascose un rapporto che forse poteva salvarlo contravvenendo all'etica professionale.
In un crescendo di tensione e nervosismo si arriverà ad un finale epico, compatto, centellinato fino all'ultimo colpo.
Una grande storia per un grande cast al servizio di un grandissimo regista.

alepr0  @  14/11/2012 22:52:12
   7½ / 10
Ottimo film con una grande interpretazione di De Niro. Trama interessante e buona anche la colonna sonora, tensione alta nei punti cruciali. Poi ho scoperto che è un film di Martin Scorsese che è un ottimo regista quindi non c'è bisogno di grandi presentazioni.

Sir_Montero  @  29/10/2012 15:36:01
   8 / 10
In quest'opera Martin Scorsese, guidando un'inaudito e ferocissimo De niro, porta sullo schermo l'esteriorizzazione dell'impotenza. Bowden (un bravissimo Nick Nolte), ex avvocato di Cady (il già nominato De Niro), vedrà riapparire dinanzi a sè, dopo ben 14 anni di prigionia, il suo vecchio cliente, tornato dall'inferno del carcere, segnato dai tanti soprusi e dalle innumerevoli violenze causate e subite, mosso nel profondo della propria anima oscura da un'inesauribile rancore. Come un novello Virgilio post moderno, condurrà l'avvocato nei recessi più estremi della mente e del corpo, in una terra di confine in cui il Sistema (delle leggi, dei doveri, della morale) si svuota totalmente di significato e perde qualsiasi potere effettivo. Sagace e dura la critica che il regista mette in atto a riguardo dell'incapacità ultima della Legge di operare su quella dimensione virtuale in cui i crimini non possono essere riconosciuti come tali perchè non ancora avvenuti (in questo caso specifico, la persecuzione squisitamente psicologica che Cady muove sull'avvocato). Le musiche, i dialoghi, gli sguardi e le movenze di De Niro riescono a creare una soffocante e angosciosa atmosfera, capace di far sentire sul proprio collo, come quello dell'impaurito avvocato, il fiato marcio del Male.
Il finale perde giusto un pò di mordente annegando la tensione in un nubifragio, reale e simbolico, che vedrà finalmente dissolversi le differenze tra Cady e Bowden, mostrandoceli come essi effettivamente sono: due facce della stessa medaglia.

Sbrillo  @  22/10/2012 11:04:50
   7½ / 10
Remake dichiaratamente commerciale di Scorsese che nonostante sia più volte prevedibile riesce ad essere un buon prodotto..nonostante il finale che scade nell'americanata più totale e fa perdere qualcosa al film...
il film sarebbe da 7, ma mezzo voto in più per la magistrale prove di un De Niro inquietante e affascinante nel ruolo del folle maniaco che cerca vendetta!!!

nyc93  @  18/10/2012 18:48:23
   9 / 10
Che film, Stupendo, la recitazione di Robert De Niro è assolutamente da oscar, bravi anche gli altri attori, davvero bello.

clint 85  @  14/10/2012 02:52:08
   7 / 10
Un buon thriller. Nella parte iniziale ci sono tutti i presupposti per gridare al filmone peccato per il finale surreale e allo stesso tempo prevedibile che gli fa perdere punti preziosi. Ottime le interpretazioni degli attori.

Crazymo  @  28/09/2012 21:35:25
   9 / 10
Non riesco proprio a capire coloro che definiscono questo film mediocre... per me è fantastico. I personaggi vengono approfonditi psicologicamente in maniera inaudita, i ruoli di buono/cattivo vengono ribaltati, non si sa mai chi ha la vera ragione, non si sa mai chi è stato o sarà il vero carnefice; le scene che si susseguono sono fortissime, piene di carisma, piene di "anima" e significato, semplicemente indimenticabili, a partire dalle interpretazioni (Colui che spicca ovviamente è il mitico Robert De Niro, il quale mi ha veramente spaventato in questa interpretazione... un vero mostro! Anche il resto del cast è fantastico... grandissimo Nolte) e dalla regia (Vabbè, inutile dirlo, sensazionale come sempre, buon vecchio Martin...), il montaggio, il ritmo, la colonna sonora, le idee, le critiche ad un'america falsa, ipocrita, e fragilissima. Un film graffiante, un film come pochi, a me è piaciuto da matti.

Gruppo COLLABORATORI JUNIOR rain  @  20/08/2012 10:55:09
   7 / 10
Detto fra noi il film in sè non è un granchè, in larghissima parte prevedibile, molto metodico fino alla fine dove va a incartarsi in una conclusione che personalmente avrei preferito diversa. C'è un po' di incredulità nel sapere che sia stato Scorsese a dirigere un film così scontato nel suo svolgersi.
Fortunatamente il regista ha anche un asso nella manica, anzi, più di uno. Ovviamente sto parlando del cast di cui tutti - e dico tutti - i componenti sfoggiano prestazioni maiuscole, davvero degno di nota tutto il trio familiare composto da Nick Nolte, Jessica Lange e una giovane Juliette Lewis. Logicamente poi c'è lui, Bob De Niro, che riesce a dare al suo personaggio una cattiveria incredibile, la sua interpretazione di Max Cady è una delle più riuscite dell'attore, personalmente è quella che preferisco in barba a tante altre più famose (memorabile il dialogo tra De Niro e Juliette Lewis). Interpretazione che riesce a sopperire ad una trama molto modesta e a rendere questo film un thriller piacevole, ma non basta per farne un capolavoro.

BlueBlaster  @  03/08/2012 16:12:04
   7½ / 10
Un avvincente thriller di classe...De Niro a livelli elevatissimi...ottima storia e tensione alle stelle!
I Simpson ne fecero una parodia!

Goldust  @  27/06/2012 08:48:11
   7 / 10
Un remake di buon livello, straordianrio nella parte iniziale e nella coppia DeNiro - Lewis. E' comunque più credibile quando la violenza è solo accennata, o fatta sapientemente percepire dal regista; verso la fine perde qualche colpo, fino ad un finale quasi horror che non mi ha convinto del tutto.

Invia una mail all'autore del commento nightmare95  @  24/06/2012 19:39:06
   7½ / 10
Prima di vedere questo stupendo film, ricordo che vidi la puntata parodia dei simpson dove Bart era il Nick Nolte della situazione e telespalla Bob era lo psicopatico Robert De Niro.
Ora veniamo al film che è veramente interessante e coinvolgente, con un'ottima suspense presente fin dalle prime scene.
Ottima la prova del cast, specialmente quella di De Niro.
L'unica pecca del film sono gli ultimi 20-30 minuti, non gli ritengo assolutamente all'altezza del resto della pellicola. Promosso!!!

C.Spaulding  @  21/06/2012 12:50:17
   7 / 10
Remake del film del 1962. Personalmente preferisco questa versione all'originale perchè è un po meno lenta dell'originale ma la scena finale è troppo lunga è annoia un pochino. Bravissimi Nick Nolte e Robert De Niro ma anche la Lewis non è male. Comunque nel complesso un buon film. Da vedere.

nevermind  @  17/05/2012 23:09:06
   6 / 10
Commenterò solamente gli aspetti negativi della pellicola in quanto, quelli positivi, sono già stati commentati da chi ha dato un voto da 7 in su.
Allora, tornando a noi:
- Lentezza e lungaggine del film (2 ore e passa sono davvero troppe!)
- De Niro che si spara non so quante miglia attaccato in qualche maniera sotto il Cherokee dell'avvocato
- Scena penosa della distruzione della barca verso la fine...Tecnicamente fa veramente ridere!
- ecc..

Per il resto nulla da dire, certo è che si poteva fare decisamente meglio, sarà che a me Scorsese nell'80% dei casi non va proprio giù come regista?? (Beh Shutter Island lo ritengo un capolavoro..)

deadkennedys  @  01/05/2012 11:18:08
   7½ / 10
Un De Niro così cattivo non si era mai visto...fa persino più paura di Jack Nicholson in Shining...se il finale fosse stato un po diverso che, intendiamoci non delude ma non esalta nemmeno, poteva essere da 9.
Suppongo che nel '91 ci fosse una certa idea di thriller che oggi, inevitabilmente, è un po invecchiata.

gemellino86  @  02/04/2012 13:21:28
   8½ / 10
Gran thriller di Scorsese con un De Niro in forma smagliante e un ottimo Peck. Non mi sono dispiaciuti neanche Nolte e la Lange. Uno Scorsese più lineare del solito.

barone_rosso  @  29/03/2012 12:56:30
   8½ / 10
Un vero gioiello di recitazione di De Niro. Anche gli altri attori e il film in sé sono molto buoni. A tratti molto inquietante. Peccato nel finale scada un po' nei soliti clichè dello "scontro finale".

Wolverine86  @  17/03/2012 19:24:59
   6 / 10
Film che mi ha lasciato abbastanza indifferente, finale poi orribile. Tenuto però in piedi da una gran prova di de niro.

gandyovo  @  16/03/2012 15:20:53
   8 / 10
eccellente thriller con de niro in grande spolvero

kako  @  24/02/2012 21:17:31
   8 / 10
angosciante, teso e coinvolgente. Veramente un ottimo thriller, ben studiato e avvincente. Anche le atmosfere e le musiche sono curate, e De Niro è eccellente nella parte dello psicopatico

Gruppo COLLABORATORI ilSimo81  @  01/02/2012 16:38:39
   7 / 10
Un De Niro straordinario è quel che più mi resta impresso di questo film.
Per il resto, a livello di trama mi è sembrato a tratti scontato e prevedibile, e a livello di tempi mi è sembrato eccessivamente prolisso. Forse sarebbe stato meglio "concentrarlo", togliendogli una ventina di minuti e inventando possibilmente un finale un po' più credibile.
Sì, come dice il voto vale la pena vederlo, ma sul RIvederlo ho delle perplessità.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

Invia una mail all'autore del commento anthonyf  @  13/01/2012 15:29:42
   9 / 10
La solitudine e le sofferenze di un uomo tradito dal proprio avvocato e condannato a quattordici anni di prigione, uscito da poco ed assetato di vendetta, rese magistralmente da un'impeccabile regia di Martin Scorsese, a mio parere in uno dei suoi film più riusciti (sebbene si tratti di un remake), e da una splendida e degna di nota interpretazione di Robert De Niro, nelle vesti dello psicotico ed inquietante Max Cady, giustamente candidato al Premio Oscar al Miglior Attore. Notevoli sono state anche le prove recitative di un sempre efficace Nick Nolte, di una brava Jessica Lange e di una matura e disinvolta Juliette Lewis, accompagnate da una sceneggiatura brillante e dinamica, narrata con un ritmo compatto ed incalzante, ricca di colpi di scena ed avvincente. Spettacolare è stata la fotografia di Freddie Francis, tremendamente suggestiva nelle sequenze di notte (specie quelle sul battello) e in altre con una colorazione particolare; bellissima la colonna sonora di Elmer Bernstein, arrangiata con un tono più malinconico ed inquietante; e precisa ed accurata la regia di Scorsese in tutta la durata della pellicola. Memorabili sono alcune sequenze, oramai diventate cult, a mio parere (come il film, del resto), tra cui mi sento di citare quella in cui De Niro che fa un particolare esercizio fisico in cella (sequenza ripresa tra l'altro sempre da Scorsese in "The Departed"); quella con Cady che, dopo aver sedotto l'amante di Bowden/Nolte, le stacca un pezzo di carne dalla guancia con un morso; per giungere, infine, all'epilogo sul battello, a dir poco fenomenale. Molto riusciti sono stati anche alcuni omaggi cinematografici ad altre opere, come quello a "Città Violenta" di Sergio Sollima, nella scena in cui Bowden e la famiglia prendono il largo con l'imbarcazione (l'ambientazione ripresa è la stessa, infatti, del noir italiano, dove Bronson porta in barca Vanessa/Jill Ireland per ucciderla), così come quello allo "Shark!" di Samuel Fuller, da noi edito col nome di "Quattro Bastardi per un Posto all'Inferno", quando la mdp inquadra a bordo del battello il polso di De Niro, impugnante il revolver (stessa sequenza del film di Fuller, in cui Silvia Pinal, prima di rubarsi l'oro, punta la Colt a Burt Reynolds, ancora in muta da sommozzatore).
Concludendo, spettacolare la frase di De Niro a Nolte: "Imparerai cosa vuol dire perdere".
Semplicemente, meraviglioso.

franky83  @  04/01/2012 12:21:33
   8½ / 10
Dexter88  @  02/12/2011 17:33:45
   8½ / 10
Gran bel film, che coinvolge lo spettatore e lo tiene incollato allo schermo per buona parte delle 2 ore.ome sempre De Niro non delude e riesce a farsi odiare al punto giusto.La trama è semplice e,anche se il film è un pò scontato,ho apprezzato come il regista abbia sviluppato il tutto.Unico difetto,la scena finale sulla barca: eccessivamente violenta e tirata troppo per le lunghe.Per il resto ottimo film.

Jumpy  @  18/11/2011 01:53:29
   7½ / 10
Straordinarie le interpretazioni di De Niro e Nolte, qui sono due autentici colossi.
Il film inizia come thriller poliziesco per poi evolvere verso risvolti psicologici, tra tensioni familiari, tradimenti e rancori.
Peccato si perda un po' nel finale, a mio parere troppo confusionario.

PignaSystem  @  22/08/2011 22:29:15
   7½ / 10
Imbastendo una sfida attoriale tra due campioni del grande schermo come il fido DeNiro e il solitamente coriaceo Nick Nolte in un ruolo ambiguo, l'autore di "Re per una notte" elabora un trattato sulla Colpa in chiave di giallo a tinte forti, con un continuo tener lo spettatore in dubbio su chi, tra i due protagonisti è quello peggiore, se il delinquente conclamato o l'uomo di legge che usa Legge e Giustizia a suo piacimento: il Max Cady dal corpo tatuato con simboli etico-deliranti, che si affida a un intento di vendetta inesauribile e dalla sedicente spinta religiosa è uno dei cattivi più potenti di tutti i tempi presentati dal cinema, e la sua violenza selvaggia è legata ad una parallela carica erotica che suggestiona i personaggi femminili della vicenda, che vengono colpite dal fascino del muscoloso uomo con il codino, ma ne subiscono anche la distruttiva violenza ( la scena della guancia staccata a morsi ad Illeana Douglas è tuttora impressionante), il Bowden avvocato arrivato e vile di Nolte è un capofamiglia senza nerbo, inaffidabile e , nonostante la prestanza fisica, debole di fronte alla minaccia costituita da Cady. Scorsese gira un film "in grande", che dell'Hollywood classica ha dimensioni e utilizzo macroscopico di montaggio, musica e fotografia, ma che anche per la lettura etico-filosofica frammista a un linguaggio per grandi platee rimane nell'immaginario collettivo come non molti altri thriller: e l'ironia del regista è individuabile nei cameo di Peck e Mitchum a ruoli invertiti che nell'originale , vale a dire poco di buono il primo e non malvagio il secondo, stavolta

Gruppo COLLABORATORI atticus  @  02/07/2011 00:39:23
   7½ / 10
Sostanzialmente è un ottimo remake, rispetto all'originale scava più a fondo nelle psicologie dei personaggi rivelandone le contraddizioni (soprattutto nei confronti dell'avvocato ipocrita interpretato da Nolte) e approfondisce un discorso pedofilo tra Cady e la figlia dei Bowden. Imperdonabilmente, però, trasfroma il cattivo in una specie di cartone animato impazzito che nella seconda parte (e nell'allungatissimo finale) diventa a dir poco grottesco. Il film di Thompson, nella sua rozzezza, era molto più credibile. Scorsese comunque ci mette tutta la sua arte visiva e confeziona un blockbuster d'autore che fa il suo notevole lavoro: suspense sempre altissima, confezione di prima grandezza (score riadattato da Bernstein e fotografia del maestro Fraddie Francis), ottimi interpreti. C'è da dire che De Niro gigioneggia a tutto spiano e sfiora solamente l'irresistibile volgarità di Mitchum; bravissima invece la piccola Juliette Lewis che quasi oscura, nella scena di seduzione a scuola, un mostro sacro come Bob.
Thriller di maniera ma pur sempre un gran bel film.

Invia una mail all'autore del commento eddiguff  @  01/07/2011 11:28:02
   7 / 10
La tensione c'è ma appare un po' troppo "studiata". Bene De Niro. Finale rocambolesco poco credibile.

dosantos  @  24/05/2011 19:19:04
   7½ / 10
Remake assolutamente positivo,GRANDIOSO DE NIRO

Gruppo COLLABORATORI SENIOR The Gaunt  @  12/05/2011 15:49:27
   9 / 10
Leonhearth87  @  25/04/2011 03:43:33
   7½ / 10
La coppia Scorsese - De Niro non delude. Bel thriller, in cui la trama non è nulla di incredibile, remake del "Promontorio della paura" di Thompson, ma dove il grande regista mette tutta la sua bravura nel far crescere l'ansia nello spettatore, che piano piano con il procedere del film aumenta, grazie anche alla incessante e sinistra colonna sonora, mettendo agitazione ed apprensione. Buonissimo lavoro anche nella sceneggiatura, che costruisce i personaggi, soprattutto quello di Max Cady, interpretato in maniera magistrale da De Niro.
In conclusione, un buonissimo film, penalizzato forse dalla trama un pò troppo lineare e piuttosto scontata, ma rimane la grandissima prova dell'immenso De Niro.

JOKER1926  @  09/03/2011 16:55:33
   7 / 10
Il "Cape fear" di Martin Scorsese prende forma narrativa e strutturale dal sorprendente "Promontorio della paura" di Thompson.
Insomma è doveroso accennare questo dettaglio prima di proiettare la mente nella critica del lavoro di Scorsese che fra il cast propone ancora una volta il grande Robert de Niro.
L'attore in questione alla fine risulterà essere la vera arma vincente del film, comunque "Cape Fear" partendo dalla grande immagine di Max Cady si avviluppa di positività grazie anche agli altri attori e ad un lavoro tecnico sicuramente di prima fascia.

"Cape fear" è smagliante nella sceneggiatura, aggettivi fastosi utilizzati comunque maggiormente per la caratterizzazione psicologica dei protagonisti, quando ci si arriva a parlare invece di trama, di sviluppo narrativo il discorso subisce delle pieghe.
Gran parte della narrazione infatti è tratta dal film precedente e dunque è molto facile notare una staticità di fondo, gli episodi si concatenano ad incastro lungo un solo binario; praticamente il film nasce, si sviluppa e muore su un monoasse dinamico/narrativo rappresentato dall'uomo preda di uno schizzato ex galeotto. Per chi ha già visto il film di Thompson sarà ancora più difficile assaporare l'emozione dell'imprevedibilità e della sorpresa cinematografica.
Scorsese cerca di giocare con i dialoghi e si affanna nel donare al suo "remake" un'etichetta di film "intelligente" e psicologico ma per navigati cinefili il tutto effettivamente stona un po'.
Gran parte dello spettacolo è riservato per il finale ove fra sangue, folli monologhi ed azione si cerca di impressionare lo spettatore, nel frangente buonissima regia.
Di "Cape fear" rimane impressa l'icona di Max espressa da de Niro, i tatuaggi, il fisico possente, le smorfie dell'attore praticamente consacrano l'immagine del galeotto.
"Cape fear" è un lavoro per la massa, basandosi sul vecchio "Promontorio della paura" in fondo poteva esser solo un po' più cattivo e spinto, prova superata.

2 risposte al commento
Ultima risposta 01/07/2011 13.31.08
Visualizza / Rispondi al commento
simo96  @  08/03/2011 14:40:48
   8 / 10
film davvero ben fatto.
de niro è bravissimo nella parte del maniaco sadico.
remake riuscitissimo

Project Mayhem  @  25/01/2011 15:16:03
   9 / 10
Filmone.
Un De Niro infernale!

7219415  @  21/11/2010 21:14:15
   8 / 10
Bel film thriller/azione

david briar  @  06/11/2010 23:34:00
   8 / 10
"Cape fear" è uno dei pochissimi film commerciali di Scorsese : si nota durante la pellicola come sia stato un po frenato e come il prodotto finale non sia pienamente suo.
La sua regia mi è sembrata più sobria rispetto a tutti gli altri lavori da lui creati , e con quasi tutti i pregi che caratterizzano la totalità delle sue opere , ma senza quei difetti che gli fanno quasi sempre mancare il capolavoro di un pelo .
Non che questo sia un capolavoro , ma mi è sembrato in un certo senso più fruibile , più facile da amare e da apprezzare ,almeno per me .
Questa sensazione è probabilmente data dal modo in cui sono presentati i personaggi : dall'inizio ho provato simpatia più per il cosidetto cattivo, ( un carismatico Max Cady interpretato da un Robert De Niro nella sua più riuscita performance da 20 anni a questa parte , e probabilmente anche fra le migliori della sua lunga carriera) che per il cosidetto buono , membro di una delle classiche famiglie borghesi apparentemente di successo , interpretato da un buon Nick Nolte quando era ancora giovane .
Diverse sono le scene entrate nell'immaginario collettivo : le più memorabili
sono quella del dialogo fra il sadico e la figlia di Bowden in teatro , incredibilmente coinvolgente , e quella dove De Niro parla al telefono sempre con la figlia di Bowden appeso al contrario .
Il personaggio di Max Cady è la cosa migliore di tutto il film : ha un fascino perverso ed è anche pieno di stile , è sicuramente una delle caratterizzazioni più riuscite del regista fra tutti i suoi prodotti.
La colonna sonora è grande e crea molta tensione , così come la fotografia , il montaggio , il montaggio sonoro e le ambientazioni , sempre con le giuste atmosfere .
Il difetto principale sta in una sceneggiatura non troppo entusiasmante e piuttosto ripetitiva , più o meno a metà mi sono annoiato parecchio e ho trovato la vicenda poco trascinante , anche se poi il tutto si è ripreso alla grande .
Finale che poteva essere più coraggioso , ma comunque ottimo nel complesso .
Fra i migliori del buon Martin , da vedere .

giraldiro  @  08/10/2010 23:21:06
   7½ / 10
Davvero molto coinvolgente; la suspence non manca affatto in questo film e De Niro è mostruoso nei panni del suo personaggio (sembra matto per davvero).

JIGSAW  @  12/08/2010 08:59:20
   7 / 10
Veramente un buon thriller,dalla trama scorrevole e intrigante con quella dose di cattiveria psicologica che non dovrebbe mai mancare!

Invia una mail all'autore del commento s0usuke  @  05/08/2010 16:40:04
   6½ / 10
Thriller atipico dove vittima e criminale sono moralmente scorretti almeno l'uno quanto l'altro. Scorsese si diverte ad accelelare e poi a rallentare i tempi prima dell'esplosione omicida finale. Buona prova del cast artistico con De Niro che renderà memorabile il suo personaggio... e cast tecnico non da meno

Yosseph  @  02/07/2010 17:16:55
   7 / 10
Remake dell'omonimo classico del 1962 con Robert Mitchum e Gregory Peck, che in questo film interpretano camei, Cape Fear, del regista Martin Scorsese, è una delle pellicole (insieme all'originale) più famose del genere, fulgido esempio di cinema thriller.
La storia è nota: Max Cady (Robert De Niro), appena rilasciato dal carcere dopo aver scontato una lunga condanna per stupro, intende vendicarsi del suo avvocato difensore Samuel Bowden (Nick Nolte), che lo aveva "tradito" al processo […], e comincia perciò a perseguitare lui e la sua famiglia.
Scorsese definisce subito i ruoli: Cady è il predatore, elegantemente scolpito e ricoperto di tatuaggi apocalittici, e ciò è evidente sin dall'"agghiacciante" scena iniziale in cui Cady fa push-up nella sua cella di prigione; Leigh Bowden (Jessica Lange) e la figlia quindicenne Danielle (Juliette Lewis) sono le prede, adocchiate nello stesso modo tipico di una pantera che si muove per uccidere.
De Niro si immedesima nella parte di Cady in maniera esemplare, con gusto, come se la riproduzione di questo pazzo lo avesse eccitato, risvegliando i canali oscuri del suo talento. Cady non è semplicemente uno psicopatico, è un superuomo nietzschiano, è la mano crudele e assassina della giustizia, che rivendica una severa e spietata punizione.

Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER
Nolte e Lange, invece, soffrono maggiormente la mancanza dello script di profondità; sono entrambi forti e sicuri, ma i loro personaggi qui non gli consentono di esprimere al meglio la loro vasta gamma di talenti.
Superba l'interpretazione di Juliette Lewis, la cui delicatezza e innocenza getta le basi emozionali per il film.
Superlativi le musiche, la fotografia e la sceneggiatura; esperta e accattivante la regia di Scorsese, coadiuvata dall'aggressivo montaggio di Thelma Schoonmaker.


Nascondi/Visualizza lo SPOILER SPOILER

endriuu  @  27/06/2010 23:05:38
   8 / 10
la parte in cui de niro appeso a testa in giu chiama juliette lewis è da far studiare in qualsiasi scuola di recitazione.Gran film,scorsese non ne sbaglia una ma è de niro il genio del film,non riuscivo piu a capire se fosse impazzito veramente durante il set.

John Carpenter  @  22/06/2010 22:51:30
   7 / 10
Magistrale l'interpretazione di Robert de Niro in un thriller diretto da Scorsese dove la tensione sale continuamente con il passare dei minuti. Grande cast e grandi nomi, ma boccio il finale che rovina tutto quanto il creato a favore della solita americanata da quattro soldi.

John.

4 risposte al commento
Ultima risposta 24/06/2010 12.05.31
Visualizza / Rispondi al commento
Clint Eastwood  @  20/06/2010 11:17:13
   5 / 10
Un film da botteghino/su commissione come lo stesso Scorsese ha ammesso, per il bene di Hollywood, in modo da sdebitarsi dai precedenti flop. Sperimentale dal punto di vista stilistico, omaggio ad alcuni classici degli anni ’50 (specialmente nelle dissolvenze, negli zoom caratteristici di Hitchcock), manca di incisività, in definitiva poco Scorsese, peccato perché De Niro ha fatto un grandissimo lavoro.

outsider  @  19/06/2010 11:44:22
   8½ / 10
Molto bello, da vedere e rivedere.
Certo il personaggio di De Niro fa venire i brividi e fa innervosire.
Io mi sarei tenuto un lanciafiamme accanto al letto per incenerirlo non appena l'avessi beccato in casa.
Tutti gli interpreti bravissimi.

axel90  @  27/05/2010 10:11:14
   6½ / 10
Uno Scorsese minore, volutamente più commerciale, che dirige un thriller abbastanza prevedibile e scontato, ma comunque gradevole e mai noioso. Togliersi il cappello davanti a Robert de Niro è d'obbligo, perché la sua interpretazione è veramente da paura. Tutto sommato un thriller discreto, scritto bene e come sempre, ben diretto da Scorsese. Ma resta comunque un lavoro minore.

  Pagina di 3   Commenti Successivi »»

vota e commenta il film       invita un amico

In programmazione

Ordine elenco: Data   Media voti   Commenti   Alfabetico

 NEW
47 meters down: uncageda mano disarmataalla corte di ruth - rgbamerican animalsannabelle 3aquaslasharrivederci professorebaby gang (2019)beautiful boy (2018)birba - micio combinaguaiblue my mind - il segreto dei miei annibring the soul: the moviecarmen y lola
 NEW
charlie says - charlie dicechristo - walking on waterclimax (2018)crawl - intrappolatidaitonadi tutti i coloridiamantino - il calciatore piu' forte del mondodicktatorship - fallo e basta!dolcissimedomino (2019)due amici (2019)edison - l'uomo che illumino' il mondoescape plan 3 - l'ultima sfidafast & furious - hobbs & shawfiore gemellogodzilla ii - king of the monstersgoldstone
 NEW
gretahotel artemisi morti non muoionoil flauto magico di piazza vittorioil grande salto
 NEW
il re leone (2019)
 NEW
il signor diavoloin fabricjuliet, nakedkinla bambola assassina (2019)la mia vita con john f. donovanla piccola bossla prima vacanza non si scorda mai
 NEW
la rivincita delle sfigatel'angelo del crimine
 NEW
l'ospite - un viaggio sui divani degli altrilucania - terra sangue e magial'ultima orama (2019)
 NEW
mademoisellemaryam of tsyon - cap 1 escape to ephesusmen in black: internationalmidsommar - il villaggio dei dannatinevermindpallottole in liberta'passpartu': operazione doppiozeropets 2: vita da animalipolaroid
 NEW
pop black postapowidoki - il ritratto negatoprimula rossaquel giorno d'estateraccolto amarorapina a stoccolmarealmsred sea divingrestiamo amicirocketmanselfieserenity (2019)shelter: addio all'edensir - cenerentola a mumbaiskate kitchensoledadspider-man: far from home
 NEW
submergencetesnotathe boy 2the deepthe elevator
 NEW
the lodgethe mirror and the rascalthe nest (il nido)the quake - il terremoto del secoloti presento patricktoy story 4una famiglia al tappetovita segreta di maria capasso
 NEW
wake up - il risvegliowelcome home (2019)wolf call - minaccia in alto marex-men: dark phoenix

990955 commenti su 41902 film
Feed RSS film in programmazione

Ultimo film commentato

Ultimo post blog

Speciali

Speciale SHOKUZAISpeciale SHOKUZAI
A cura di The Gaunt

Ultime recensioni inserite

Ultima biografia inserita

Casualmente dall'archivio

Novità e Recensioni

Iscriviti alla newsletter di Filmscoop.it per essere sempre aggiornarto su nuove uscite, novità, classifiche direttamente nella tua email!

Novità e recensioni
 

Site powered by www.webngo.net